T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» nuove diva 262
Oggi a 9:35 Da lello64

» fissa lettore CD
Oggi a 8:51 Da gigetto

» Cd conviene ripararlo o....
Oggi a 8:44 Da gigetto

» Quale cavo ottico per il CD?
Oggi a 8:43 Da gigetto

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Oggi a 8:21 Da Kha-Jinn

» Alimentatore Muse i25w Ta2021 quale connettore?
Oggi a 8:13 Da Gaiger

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Oggi a 1:05 Da bob80

» Cavi component Hama 1,5m.
Oggi a 0:26 Da wolfman

» Giradischi - quesiti & consigli
Ieri a 23:26 Da dinamanu

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 23:03 Da lello64

» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Ieri a 20:27 Da natale55

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Ieri a 18:39 Da rx78

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Ieri a 14:59 Da Tasso

» Marble Machine
Ieri a 13:31 Da natale55

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Ieri a 13:04 Da embty2002

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 12:31 Da pallapippo

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Ieri a 12:24 Da SubitoMauro

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Ieri a 12:17 Da rx78

» Lettore CD max 200 euro
Ieri a 12:06 Da sound4me

» Player hi fi
Ieri a 9:07 Da Tasso

» JRiver 22
Ieri a 8:44 Da luigigi

» Recupero vinile rovinato
Ieri a 0:27 Da dinamanu

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Sab 3 Dic 2016 - 19:41 Da CHAOSFERE

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Sab 3 Dic 2016 - 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Sab 3 Dic 2016 - 16:11 Da enrico massa

» AUDIOLAB 8000SE
Sab 3 Dic 2016 - 14:38 Da Gabriele Barnabei

» [Risolto]ECC99
Sab 3 Dic 2016 - 12:55 Da dinamanu

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Sab 3 Dic 2016 - 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Sab 3 Dic 2016 - 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ven 2 Dic 2016 - 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ven 2 Dic 2016 - 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ven 2 Dic 2016 - 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ven 2 Dic 2016 - 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ven 2 Dic 2016 - 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ven 2 Dic 2016 - 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ven 2 Dic 2016 - 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Gio 1 Dic 2016 - 12:12 Da luigigi

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

» Pioneer PL12 in pensione.....o forse no?
Gio 1 Dic 2016 - 9:52 Da Motogiullare

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
lello64
 
fritznet
 
scontin
 
gigetto
 
rx78
 
natale55
 
p.cristallini
 
sportyerre
 
Kha-Jinn
 
SGH
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
natale55
 
gigetto
 
R!ck
 
sportyerre
 
rx78
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15480)
 
Silver Black (15370)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10215)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8468)
 

Statistiche
Abbiamo 10365 membri registrati
L'ultimo utente registrato è alos 68

I nostri membri hanno inviato un totale di 769073 messaggi in 50043 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 46 utenti in linea :: 8 Registrati, 1 Nascosto e 37 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

dinamanu, fritznet, Kha-Jinn, lello64, Nadir81, rx78, savi, sportyerre

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  El Alicantino il Ven 7 Dic 2012 - 18:14

Sarei l’ultimo a poter dare delle spiegazioni tecniche… Comunque; SE=Single-ended, la scheda la usi in stereo, BTL=Bridge-tied output, la scheda la usi pontata, in mono, con conseguente aumento di Potenza.
LA ALC 100 non l’ho provata, non posso esprimermi. Però dai, se fai trenta fai 31, con 200 euro hai 180Watt… soltanto dieci anni fa cento watt mi sembravano un traguardo irraggiungibile (con il budget a disposizione).
Sono troppo cretino per capire come mettere foto sotto il testo, altrimenti ti farei ridere con il mio cassetto musicale…

E poi, piccola riflessione, dato che si deve comunque trasformare il segnale in bilanciato, qui si può fare una cosa molto carina…. E ci proverò a breve.
Vale a dire, mettere la sezione trasformazione rca/xlr direttamente nel preamplificatore e alloggiare le Abletec in due contenitori separati, a ridosso del crossover delle casse, collegarli insieme con un non-cavo (leggi cavo il più corto possibile).
Così facendo si elimina il cavo di potenza a favore di due bei cavi XLR mogami che vanno quindi dal pré agli altoparlanti.
A mio avviso una furbata dato che il segnale in Bilanciato viaggia meglio che il segnale mandato nei cavi di potenza.

Forse dico solo fregnacce, qualcuno che ne capisce più di me potrebbe dare un commento su questo?

El Alicantino
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 04.07.12
Numero di messaggi : 216
Provincia (Città) : molto piovosa
Impianto : and the bit goes on...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  MrTheCarbon il Ven 7 Dic 2012 - 18:20

io penso che il segnale si degrada molto più facilmente di uno amplificato (cavi di potenza) quindi dico:
cavi di segnale corti (max 50 cm), e cavi di potenza lunghi, (max 2 m).. l'importante è usare comunque i cavi giusti...

tra le altre cose, io metterò pre e amp nello stesso cabinet quindi penso ancora meglio Smile

MrTheCarbon
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.06.11
Numero di messaggi : 1368
Impianto : Impianto Principale:
DAC-PRE: Matrix Mini I Pro
AMPLI: Monoblock ICEpower 500a
DIFFUSORI: autocostruite in stile ZU Essence


Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  MrTheCarbon il Ven 7 Dic 2012 - 22:17

Eee tra le varie cose, per quel che so io funziona un pò così con i cavi: ogni cavo ha delle proprietà (di solito aggiunge un valore d'induttanza in base alla lunghezza) che tolgono qualcosa (se c'è una grande induttanza interna taglia le alte frequenze) per ovviare in parte a questo problema, è preferibile usare cavi di sezione maggiore (solid core) e twistati per i cavi di potenza...
la mia esperienza è questa: son passato dai cavi bipolari (quasi elettrici) ad un autocostruito (di lunghezza circa 2 m comunque, troppo grande, penso infatti di accorciarli in un futuro) con 4 mandate di filo CAT5 per collegamenti ethernet.. che ha fili di sezione maggiore con rivestimento in teflon.. e l'ho notato che le alte frequenze si sono svelate, più naturali e squillanti...

in particolare diciamo che un cavo, qualsiasi sia la bontà, ha delle proprietà che alterano il suono che si accentuano in modo lineare con la lunghezza.. quindi tutti i cavi devono essere più corti possibile..

preferisco cavi di segnale corti rispetto a quelli di potenza perchè:
1- il segnale ha potenza inferiore, e può risentire di più delle proprietà del cavo
2- le infiltrazioni elettromagnetiche nei cavi di segnale vengono amplificate col segnale, e cavi più lunghi captano più interferenze..

di solito sarebbe meglio non superare 1m per i cavi di segnale.. (un utente testò dei cavi senza copertura, con due fili di sezione buona e solid core senza schermatura, dicendo che suonavano meglio di altri cavi, con una lunghezza minore di 40 cm.. mi sembra che lo puoi trovare con la parola chiave UNSCHIELDED) Wink

MrTheCarbon
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.06.11
Numero di messaggi : 1368
Impianto : Impianto Principale:
DAC-PRE: Matrix Mini I Pro
AMPLI: Monoblock ICEpower 500a
DIFFUSORI: autocostruite in stile ZU Essence


Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  Stentor il Sab 8 Dic 2012 - 0:51

@MrTheCarbon ha scritto:Eee tra le varie cose, per quel che so io funziona un pò così con i cavi: ogni cavo ha delle proprietà (di solito aggiunge un valore d'induttanza in base alla lunghezza) che tolgono qualcosa (se c'è una grande induttanza interna taglia le alte frequenze) per ovviare in parte a questo problema, è preferibile usare cavi di sezione maggiore (solid core) e twistati per i cavi di potenza...
la mia esperienza è questa: son passato dai cavi bipolari (quasi elettrici) ad un autocostruito (di lunghezza circa 2 m comunque, troppo grande, penso infatti di accorciarli in un futuro) con 4 mandate di filo CAT5 per collegamenti ethernet.. che ha fili di sezione maggiore con rivestimento in teflon.. e l'ho notato che le alte frequenze si sono svelate, più naturali e squillanti...

in particolare diciamo che un cavo, qualsiasi sia la bontà, ha delle proprietà che alterano il suono che si accentuano in modo lineare con la lunghezza.. quindi tutti i cavi devono essere più corti possibile..

preferisco cavi di segnale corti rispetto a quelli di potenza perchè:
1- il segnale ha potenza inferiore, e può risentire di più delle proprietà del cavo
2- le infiltrazioni elettromagnetiche nei cavi di segnale vengono amplificate col segnale, e cavi più lunghi captano più interferenze..

di solito sarebbe meglio non superare 1m per i cavi di segnale.. (un utente testò dei cavi senza copertura, con due fili di sezione buona e solid core senza schermatura, dicendo che suonavano meglio di altri cavi, con una lunghezza minore di 40 cm.. mi sembra che lo puoi trovare con la parola chiave UNSCHIELDED) Wink

Per i cavi è buona norma l'esatto opposto: cavi di potenza corti e di segnale lunghi. Se le distanze sono importanti un cavo di segnale bilanciato risolverà qualsiasi problema

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  SaNdMaN il Sab 8 Dic 2012 - 0:59

Un cavo bilanciato lo puoi fare anche di 10 metri Very Happy

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  MrTheCarbon il Sab 8 Dic 2012 - 11:59

Ok ho detto una stupidaggine chiedo scusa.. Questo sapevo io... Grazie del chiarimento Smile

Prenderò nota anche di questo nel prossimo impianto.. Basta ot sui cavi comunque Hehe


MrTheCarbon
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.06.11
Numero di messaggi : 1368
Impianto : Impianto Principale:
DAC-PRE: Matrix Mini I Pro
AMPLI: Monoblock ICEpower 500a
DIFFUSORI: autocostruite in stile ZU Essence


Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  SaNdMaN il Sab 8 Dic 2012 - 15:49

@MrTheCarbon ha scritto:Ok ho detto una stupidaggine chiedo scusa.. Questo sapevo io... Grazie del chiarimento Smile

Prenderò nota anche di questo nel prossimo impianto.. Basta ot sui cavi comunque Hehe


Sul cavo di segnale (sbilanciato) non hai detto una "fesseria". Più sono corti meglio è. Le differenze tra un cavo da un metro e uno da 50cm. sono "udibili". Infatti tutti i produttori di apparecchiature audio tendono sempre a ridurre il percorso del segnale Wink
Meno sui cavi di potenza. Non c'è differenza tra un cavo da 1 metro e uno da 2 metri o due metri e mezzo. Certo se le lunghezze superano i tre metri allora è diverso.

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  MrTheCarbon il Sab 8 Dic 2012 - 23:57

Capito.. Basta parlare di cavi però Hehe

in ogni cado.. Novità? Penso che in settimana vedo di prendere i moduli abletec Smile

MrTheCarbon
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.06.11
Numero di messaggi : 1368
Impianto : Impianto Principale:
DAC-PRE: Matrix Mini I Pro
AMPLI: Monoblock ICEpower 500a
DIFFUSORI: autocostruite in stile ZU Essence


Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  Stentor il Dom 9 Dic 2012 - 22:56

@SaNdMaN ha scritto:
@MrTheCarbon ha scritto:Ok ho detto una stupidaggine chiedo scusa.. Questo sapevo io... Grazie del chiarimento Smile

Prenderò nota anche di questo nel prossimo impianto.. Basta ot sui cavi comunque Hehe


Sul cavo di segnale (sbilanciato) non hai detto una "fesseria". Più sono corti meglio è. Le differenze tra un cavo da un metro e uno da 50cm. sono "udibili". Infatti tutti i produttori di apparecchiature audio tendono sempre a ridurre il percorso del segnale Wink
Meno sui cavi di potenza. Non c'è differenza tra un cavo da 1 metro e uno da 2 metri o due metri e mezzo. Certo se le lunghezze superano i tre metri allora è diverso.

Ni ..... diciamo che se possibile è meglio tenerli da mezzo metro ...poi se non è possibile un metro e mezzo o due e mezzo non fanno differenza.

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  MrTheCarbon il Dom 9 Dic 2012 - 23:06

Si anche io penso che gli ampli in classe D siano straordinari Laughing

MrTheCarbon
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.06.11
Numero di messaggi : 1368
Impianto : Impianto Principale:
DAC-PRE: Matrix Mini I Pro
AMPLI: Monoblock ICEpower 500a
DIFFUSORI: autocostruite in stile ZU Essence


Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  Stentor il Lun 10 Dic 2012 - 0:02

@MrTheCarbon ha scritto:Capito.. Basta parlare di cavi però Hehe

in ogni cado.. Novità? Penso che in settimana vedo di prendere i moduli abletec Smile

Perché non gli icepower?

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  MrTheCarbon il Lun 10 Dic 2012 - 0:15

Perchè a quanto pare sono pressoché identici, e dato che voglio una buona Potenza posso fare un dualismo mono con due moduli in btl, gli icepower sono troppo costosi (la 50asx2 costa quasi come 2 moduli equivalenti abletec), e sinceramente penso che sia meglio investire sul resto (dato che sono allo stesso livello, perchè spendere di più)

MrTheCarbon
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.06.11
Numero di messaggi : 1368
Impianto : Impianto Principale:
DAC-PRE: Matrix Mini I Pro
AMPLI: Monoblock ICEpower 500a
DIFFUSORI: autocostruite in stile ZU Essence


Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  SaNdMaN il Lun 10 Dic 2012 - 0:22

@MrTheCarbon ha scritto:Perchè a quanto pare sono pressoché identici, e dato che voglio una buona Potenza posso fare un dualismo mono con due moduli in btl, gli icepower sono troppo costosi (la 50asx2 costa quasi come 2 moduli equivalenti abletec), e sinceramente penso che sia meglio investire sul resto (dato che sono allo stesso livello, perchè spendere di più)

Che sia identici ci credo poco Very Happy
Anche sui siti cinesi trovi dei cloni NAIM, Marantz, Audio Note, ecc. Pensi siano uguali agli orginali? Wink

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  Geo70 il Lun 10 Dic 2012 - 1:00

Si infatti scusate ma adesso i cloni sono addiritura meglio degli orginali Mmm Non sono di parte.

Geo70
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 23.08.12
Numero di messaggi : 99
Località : Baden-Baden. Vissuto a Palermo 14 anni
Impianto : Sennheiser 598-/ DAC-Audio-gd 15.1/ Sintoamplificatore-Pioneer vsx-d514 / Final Icepower 125/ Diffusori Quantum 605-Brutal Bass.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  SaNdMaN il Lun 10 Dic 2012 - 1:23

@Geo70 ha scritto:Si infatti scusate ma adesso i cloni sono addiritura meglio degli orginali Mmm Non sono di parte.

Dici eh? Hehe
Allora andiamo tutti in Cina a fare spesa Laughing

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  Pier il Lun 10 Dic 2012 - 9:36

@SaNdMaN ha scritto:
@MrTheCarbon ha scritto:Perchè a quanto pare sono pressoché identici, e dato che voglio una buona Potenza posso fare un dualismo mono con due moduli in btl, gli icepower sono troppo costosi (la 50asx2 costa quasi come 2 moduli equivalenti abletec), e sinceramente penso che sia meglio investire sul resto (dato che sono allo stesso livello, perchè spendere di più)

Che sia identici ci credo poco Very Happy
Anche sui siti cinesi trovi dei cloni NAIM, Marantz, Audio Note, ecc. Pensi siano uguali agli orginali? Wink
In questo caso il prodotto Abletec è norvegese e da quello che ho letto sembra che i progettisti siano gli stessi degli Ice ed essendo un progetto venuto dopo degli Ice sembrano anche migliori.

Pier
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 02.01.09
Numero di messaggi : 1096
Località : Terra Mare Cielo
Occupazione/Hobby : ..........fin che dura!
Provincia (Città) : Pesaro-Urbino
Impianto : Diffusori vintage: Sony Carbocon SS-G3
Cuffie: Superlux HD-330 e HD-668B
Finali: Abletec ALC0240, TPA3116 Breeze Audio, Audiophonics TA2024
Alimentatore lineare: Mael
Pre: Myryad MP100
DAC: Dual ak4399 con xmos by weiliang, Musiland Monitor US02
Trasporto USB SPDF: Gustard U12
Sorgente: Foobar2000 + Noteboock IBM ThinkPad T42 + HD Seagate 1TB
Cavi di potenza: Qed Silver Anniversary
Cavo USB: Y by Pierpabass

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  sonic63 il Lun 10 Dic 2012 - 9:40

@Pier ha scritto:
@SaNdMaN ha scritto:

Che sia identici ci credo poco Very Happy
Anche sui siti cinesi trovi dei cloni NAIM, Marantz, Audio Note, ecc. Pensi siano uguali agli orginali? Wink
In questo caso il prodotto Abletec è norvegese e da quello che ho letto sembra che i progettisti siano gli stessi degli Ice ed essendo un progetto venuto dopo degli Ice sembrano anche migliori.

Io gli Icepower li ho e sono ottimi.
Non ho mai usato gli Abletec, in che cosa ritieni siano migliori ?
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5132
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  Pier il Lun 10 Dic 2012 - 9:58

@sonic63 ha scritto:
@Pier ha scritto:
In questo caso il prodotto Abletec è norvegese e da quello che ho letto sembra che i progettisti siano gli stessi degli Ice ed essendo un progetto venuto dopo degli Ice sembrano anche migliori.

Io gli Icepower li ho e sono ottimi.
Non ho mai usato gli Abletec, in che cosa ritieni siano migliori ?
Hello
Io confronti diretti non ne ho fatti ma ho letto di chi li ha fatti:
'El Alcantino? scrive:
-Come avevo anticipato qualche giorno fa, ho comprato due schede Abletec ALC180-2300, le ho montate in BTL in un contenitore di fortuna ricavato dalle tavole di legno di una vecchia cassettiera e utilizzato le schede di trasformazione -sbilanciato/bilanciato- di un altro mio amplificatore con due Icepower 125asx2 in BTL.
Non ho tempo per fare una recensione completa, ma appena possibile...
Però non posso esimermi dal trasmettervi l'enorme sorpresa e successivo entusiasmo che ho provato nell'ascoltare il risultato.

Non ho più dubbi, nel mio impianto l'Ablatec è superiore a l'Icepower per:
Il basso più definito! (questa NON me l'aspettavo)
Medio-basso più corposo,
Medio sostanzialmente alla pari,
Gli alti notevolmente migliori, (grande punto di forza Abletec su di Ice)
Meno in evidenza gli estremi acuti, più corpo degli acuti-medi. Quindi, ad esempio, il suono dei piatti è reso in modo molto differente, meno invadente e meno incisivo che con l'Ice ma più "ampio" e armonico. Esempio, nel Jazz at the pownshop, lo squillo del telefono in lontananza si sente più cristallino ma meno in evidenza però il vocio degli spettatori è più in evidenza.
Ma è soprattutto la ricostruzione scenica che mi ha sorpreso di più, (contrariamente a quanto avevo scritto nella precedente impressione d'ascolto, sarà per la diversa scheda di sbilanciato/bilanciato impiegata? )
La precisione millimetrica della disposizione degli strumenti dell'Abletec (in BTL) è sconvolgente, e non è che IcePower faccia male!.
È la prima volta che pagando di meno ottengo di più… da medirare…
Un sentito grazie a Charli48 per averci segnalato questa scheda, a proposito Charli quando vieni ad ascoltarlo?-
Ciao. Pier

Pier
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 02.01.09
Numero di messaggi : 1096
Località : Terra Mare Cielo
Occupazione/Hobby : ..........fin che dura!
Provincia (Città) : Pesaro-Urbino
Impianto : Diffusori vintage: Sony Carbocon SS-G3
Cuffie: Superlux HD-330 e HD-668B
Finali: Abletec ALC0240, TPA3116 Breeze Audio, Audiophonics TA2024
Alimentatore lineare: Mael
Pre: Myryad MP100
DAC: Dual ak4399 con xmos by weiliang, Musiland Monitor US02
Trasporto USB SPDF: Gustard U12
Sorgente: Foobar2000 + Noteboock IBM ThinkPad T42 + HD Seagate 1TB
Cavi di potenza: Qed Silver Anniversary
Cavo USB: Y by Pierpabass

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  SaNdMaN il Lun 10 Dic 2012 - 12:30

Preferisco sentire più voci e sentire qualcun altro che ha avuto modo di confrontarle. Chè, come diceva CIORAN: "Quando un solo cane si mette ad abbaiare a un'ombra, diecimila cani ne fanno una realtà" Very Happy

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  sonic63 il Lun 10 Dic 2012 - 13:22

@Pier ha scritto:
@sonic63 ha scritto:

Io gli Icepower li ho e sono ottimi.
Non ho mai usato gli Abletec, in che cosa ritieni siano migliori ?
Hello
Io confronti diretti non ne ho fatti ma ho letto di chi li ha fatti:
'El Alcantino? scrive:
........................
Ciao. Pier
Ti ringrazio, avevo già letto le sensazioni d'ascolto del nostro amico, pensavo ti riferissi a caratteristiche tecniche degli Abletec che li rendevano superiori agli IcePower.....come non detto Smile .

Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5132
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  Stentor il Lun 10 Dic 2012 - 14:09

@sonic63 ha scritto:
@Pier ha scritto:
Io confronti diretti non ne ho fatti ma ho letto di chi li ha fatti:
'El Alcantino? scrive:
........................
Ciao. Pier
Ti ringrazio, avevo già letto le sensazioni d'ascolto del nostro amico, pensavo ti riferissi a caratteristiche tecniche degli Abletec che li rendevano superiori agli IcePower.....come non detto Smile .

Hello

Può anche darsi che siano superiori ...bisognerebbe sentirli ...sulla carta gli icepower hanno natali ben più nobili, sono utilizzati da marchi hiend (che non sono certo stupidi se li hanno scelti) e da produttori di diffusori attivi ...abletec è un po' più sconosciuto e certamente non ha alle spalle Bang & Olufsen .... senza una prova diretta non averi dubbi nel scegliere icepower .....

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  Pier il Lun 10 Dic 2012 - 15:44

Please
@Stentor ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
Ti ringrazio, avevo già letto le sensazioni d'ascolto del nostro amico, pensavo ti riferissi a caratteristiche tecniche degli Abletec che li rendevano superiori agli IcePower.....come non detto Smile .

Hello

Può anche darsi che siano superiori ...bisognerebbe sentirli ...sulla carta gli icepower hanno natali ben più nobili, sono utilizzati da marchi hiend (che non sono certo stupidi se li hanno scelti) e da produttori di diffusori attivi ...abletec è un po' più sconosciuto e certamente non ha alle spalle Bang & Olufsen .... senza una prova diretta non averi dubbi nel scegliere icepower .....
Fate pure cone volete...io comunque non capisco perche non dovrei credere al parere di chi li possiede entrambi. Sarebbe come dubitare degli utili consigli che vengono dati anche da te caro Ivano!

Pier
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 02.01.09
Numero di messaggi : 1096
Località : Terra Mare Cielo
Occupazione/Hobby : ..........fin che dura!
Provincia (Città) : Pesaro-Urbino
Impianto : Diffusori vintage: Sony Carbocon SS-G3
Cuffie: Superlux HD-330 e HD-668B
Finali: Abletec ALC0240, TPA3116 Breeze Audio, Audiophonics TA2024
Alimentatore lineare: Mael
Pre: Myryad MP100
DAC: Dual ak4399 con xmos by weiliang, Musiland Monitor US02
Trasporto USB SPDF: Gustard U12
Sorgente: Foobar2000 + Noteboock IBM ThinkPad T42 + HD Seagate 1TB
Cavi di potenza: Qed Silver Anniversary
Cavo USB: Y by Pierpabass

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  SaNdMaN il Lun 10 Dic 2012 - 15:48

@Pier ha scritto: Please
@Stentor ha scritto:

Può anche darsi che siano superiori ...bisognerebbe sentirli ...sulla carta gli icepower hanno natali ben più nobili, sono utilizzati da marchi hiend (che non sono certo stupidi se li hanno scelti) e da produttori di diffusori attivi ...abletec è un po' più sconosciuto e certamente non ha alle spalle Bang & Olufsen .... senza una prova diretta non averi dubbi nel scegliere icepower .....
Fate pure cone volete...io comunque non capisco perche non dovrei credere al parere di chi li possiede entrambi. Sarebbe come dubitare degli utili consigli che vengono dati anche da te caro Ivano!

Non è una questione di credere o meno. E' il parere di un utente e sarebbe bene sentire più voci.
Se ti dicessi che il mio vecchio Luxman suona meglio del McIntosh di Ivano mi crederesti? Immagino di sì, ma prima di esserne sicuro sentiresti qualcun che abbia potuto fare il mio stesso confronto.

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  LEPORELLO il Lun 10 Dic 2012 - 15:58

@SaNdMaN ha scritto:
@MrTheCarbon ha scritto:Ok ho detto una stupidaggine chiedo scusa.. Questo sapevo io... Grazie del chiarimento Smile

Prenderò nota anche di questo nel prossimo impianto.. Basta ot sui cavi comunque Hehe


Sul cavo di segnale (sbilanciato) non hai detto una "fesseria". Più sono corti meglio è. Le differenze tra un cavo da un metro e uno da 50cm. sono "udibili". Infatti tutti i produttori di apparecchiature audio tendono sempre a ridurre il percorso del segnale Wink
Meno sui cavi di potenza. Non c'è differenza tra un cavo da 1 metro e uno da 2 metri o due metri e mezzo. Certo se le lunghezze superano i tre metri allora è diverso.


buono a sapersi, non si finisce mai di imparare Hehe

quindi stai dicendo che tu riesci a percepire "differenze" tra lo stesso cavo di potenza di 2,99 mt e 3,01 mt ? Laughing

LEPORELLO
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.05.12
Numero di messaggi : 694
Località : L' universo
Occupazione/Hobby : Artista...un tempo...forse
Provincia (Città) : rilassato
Impianto : il mio orecchio e il mio cervello

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra Classe T e le nuove tecnologie in Classe D

Messaggio  sonic63 il Lun 10 Dic 2012 - 16:26

@Stentor ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
Ti ringrazio, avevo già letto le sensazioni d'ascolto del nostro amico, pensavo ti riferissi a caratteristiche tecniche degli Abletec che li rendevano superiori agli IcePower.....come non detto Smile .

Hello

Può anche darsi che siano superiori ...bisognerebbe sentirli ...sulla carta gli icepower hanno natali ben più nobili, sono utilizzati da marchi hiend (che non sono certo stupidi se li hanno scelti) e da produttori di diffusori attivi ...abletec è un po' più sconosciuto e certamente non ha alle spalle Bang & Olufsen .... senza una prova diretta non averi dubbi nel scegliere icepower .....

Mah...io ho dato un'occhiata ai datasheet dei moduli Abletec, l'unico nel quale viene riportata l'impedenza di ingresso è quello dell' ALC0100-2500 (il modulo da 25 W a canale), la cosa strana è che in sbilanciato un canale ha un'impedenza d'ingresso di 12.500 ohm, l'altro di 2.500. Il che mi sembra una cosa abbastanza strana, credo che venga giustificato dal fatto che il canale dx(quello con 2,5kOhm è invertito internamente (per evitare problemi di "rail pumping" in bassa frequenza - in effetti !!!). In bilanciato questa differenza naturalmente non c'è, ma ogni ingresso ha solo 5 kOhm di impedenza, invece entrando in sbilanciato il terminale invertente della scheda deve esser terminato con una resistenza pari all'impedenza di uscita della sorgente collegata all'ingresso mantenente, la Abletec consiglia un'impedenza sorgente minore o uguale a 50 Ohm ( Very Happy altro che pre a valvole !!! Sad ).
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5132
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum