T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Mettere i diffusori "sdraiati". Controindicazioni?
Oggi alle 18:37 Da Albert^ONE

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Oggi alle 18:23 Da Silver Black

» [NA] Vendo Asus Xonar Essence One - 280 euro spedita
Oggi alle 17:27 Da MrTheCarbon

» Radio Internet
Oggi alle 17:24 Da Lhifi

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Oggi alle 17:01 Da mastri81

» mcintosh mx 132 sempre "mute"
Oggi alle 16:59 Da marco stentella

» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Oggi alle 16:46 Da ftalien77

» Vostre esperienze di inversione di polarità
Oggi alle 16:29 Da lello64

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Oggi alle 13:49 Da Pinve

» "Soundbreaking", una serie di documentari che mi entusiasma
Oggi alle 11:50 Da pallapippo

» Cavo I2S
Oggi alle 11:06 Da dinamanu

» Diffusore triste, voglio provare
Oggi alle 10:19 Da V-Twin

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560 VENDUTE
Oggi alle 9:46 Da 55dsl

» Cavi per questo sistema
Oggi alle 1:16 Da MaxBal

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Oggi alle 0:09 Da GP9

» [RM] Pre phono - Cambridge Audio 651P
Ieri alle 22:48 Da diechirico

» [RM] Amplificatore Cambridge Audio Azur 640A V2.0
Ieri alle 22:47 Da diechirico

» DAC per Raspberry
Ieri alle 20:19 Da gabri65

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 19:17 Da MaurArte

» Audio pessimo su giradischi GBC TDJ-101
Ieri alle 18:12 Da p.cristallini

» Mission LX-2
Ieri alle 14:45 Da lello64

» Dubbi su Bluetooth
Ieri alle 12:12 Da clipper

» Consiglio gruppi power metal
Ieri alle 12:00 Da Luca Marchetti

» [Vendo] Nad C316BEE €210
Ieri alle 11:53 Da ghiglie

» Minidisc & Batteria
Ieri alle 9:36 Da ftalien77

» Vu meter audio
Ieri alle 9:05 Da clipper

» Giradischi project essential II
Ieri alle 8:57 Da Riccardo.Val

» [PA] Vendo Amplificatore Harman Kardon HK680
Ieri alle 3:26 Da mastri81

» Continuo con il Rasp o lascio perdere?
Mar 17 Ott 2017 - 20:51 Da gabri65

» Sorgente in sostituzione del Raspberry+Hifiberry
Mar 17 Ott 2017 - 20:36 Da gabri65

Statistiche
Abbiamo 11086 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Lhifi

I nostri membri hanno inviato un totale di 797499 messaggi in 51708 argomenti
I postatori più attivi della settimana
ftalien77
 
Masterix
 
giucam61
 
lello64
 
nicola.corro
 
dinamanu
 
clipper
 
Pinve
 
Kha-Jinn
 
gabri65
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
dinamanu
 
nerone
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
erduca
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15483)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9198)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 85 utenti in linea: 9 Registrati, 1 Nascosto e 75 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Albert^ONE, almo70, antbom, enrico massa, filippot77, finemanca, Masterix, potowatax, Silver Black

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Behringer Ep2500: la recensione

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 1:17

ma è un'amplificatore per PA questo beringer
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  albamaiuscola il Mar 18 Ago 2009 - 9:30

Lucio@roma ha scritto:Purtroppo non ci siamo.
Ho comprato a Gennaio l'EP2500 e l'ho inserito nel mio impianto al posto del precedente MC Intosh MC300 (300 watt a transistor) avendo letto su Internet la posta del maestro Giussani che ho personalmente conosciuto alla presentazione di Roma della ESB 7/05 di una ventina di anni fa (Mostra del Suono).
L'MC300 ce l'avevo da una decina di anni ma non mi aveva mai particolarmente soddisfatto sin dal momento in cui aveva sostituito il precedente Onkyo M504 dal costo molto inferiore.
Fatta la modifica della ventola (semplice per un tecnico elettronico) ho avuto modo di ascoltarlo a lungo per sei mesi.
Con tutti i tipi di CD (buoni e meno buoni, jazz, rock, fusion, blues, pop, disco ecc..).
Suona bene, si suona bene ma............
Con i dischi di un certo livello qualitativo (GRP, ecc...) può anche folgorarti...ma....qualcosa non và.
Cos'è che non va? E' freddo, si è innegabile che sia freddo....è tagliente!
Però se metti solo CD registrati benissimo per fare una demo può anche sbalordirti.
Potente, squillante, iperdettagliato !

Ciao Lucio, é un piacere avere un altro parere su questo ampli che qui e soprattutto su "altri lidi" ha fatto molto discutere).
Confermo in parte le tue impressioni, il finale é iperdettagliato, e tendente allo squillante.
E, a volte, con determinati ascolti, può dare una certa fatica. A me é sopraggiunta alla seconda ora d'ascolto di un live ricchissimo di chitarre elettriche, e registrato così così.
Diciamo che dal mio punto di vista il finale é estremamente rivelatore. Le incisioni sono pessime? Lui così te le restituisce.
Non é assolutamente eufonico, e capisco come questa caratteristica possa maggiormente incontrare i gusti di un ascoltatore piuttosto che di un altro.

Lucio@roma ha scritto:
Cambio l'amplificatore (in questo caso il finale) che NON è fatto per ascoltare musica in salotto, ma per insonorizzare locali.

Secondo me ci si fa troppo fuorviare da questo particolare.
Esistono brand "home" con le medesime caratteristiche (pensa ai Krell, o ad un NuForce, che se non ben accoppiati con i giusti diffusori rischiano di essere anch'essi spigolosetti... ).

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 11:37

Ho avuto a casa un krell, il KSA50s. A vedere le foto del beringer, il trasformatore d'alimentazione del krell mi pare pure più grande, ed era solo 50+50watt. Ma la grande differenza era che il krell era in pura classe A, il beringer no. Basta guardare le foto degli interni per capire di che pasta son fatti l'uno e l'altro.




Al krell (oltre a qualche problema di affidabilità che ho scoperto dopo) gli sempre imputato una pecca: suonava asettico, impersonale e senza personalità, come tutti i semiconduttori tra l'altro. Ed era, rispetto ai krell più potenti, il più musicale. Idem con i ML. L'A-20 da soli 50watt era, e non solo al mio misero ed inutile giudizio, più musicale dei fratelli più grandi e potenti da centinaia e centinaia di watt. E comunque erano tutti aggeggi in classe A, con sconfinamenti in classe AB1 per i più grandi. Con l'aumento della potenza sorgono tanti di quei problemi, ci son tanti di quei compromessi, che il requisito iniziale, l'alta fedeltà, si smarrisce molto ma molto facilmente.

Non riesco ad immaginare come suona un semiconduttore da 1200 watt per applicazione PA dove conta solo l'impatto, la potenza e l'affidabilità in qualunque situazione in un salotto domestico.
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  Silver Black il Mar 18 Ago 2009 - 11:41

piero7 ha scritto:Con l'aumento della potenza sorgono tanti di quei problemi, ci son tanti di quei compromessi, che il requisito iniziale, l'alta fedeltà, si smarrisce molto ma molto facilmente.

Perchè?
Ma non è meglio se l'amplificatore fa passare tutto senza influire minimamente sul segnale in ingresso?
Non è la stessa cosa che fanno i NuForce Ref9? Leggi la recensione di Lucio.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15483
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 12:14

Silver Black ha scritto:
piero7 ha scritto:Con l'aumento della potenza sorgono tanti di quei problemi, ci son tanti di quei compromessi, che il requisito iniziale, l'alta fedeltà, si smarrisce molto ma molto facilmente.

Perchè?
Ma non è meglio se l'amplificatore fa passare tutto senza influire minimamente sul segnale in ingresso?
Non è la stessa cosa che fanno i NuForce Ref9? Leggi la recensione di Lucio.

Sergio, la tecnica è cosa diversa dalle opinioni. Rimanendo in classe A, dove senza segnale c'è l'assorbimento massimo, a potenze elevate ci son una marea di problemi di stabilità, smaltimento calore, oscillazioni parassite ed altri impicci che limitano la musicalità dell'apparato. Non è una mia opinione che i finali più musicali non erano i 300+300 ma i piccoletti (si fa per dire ovviamente). Tieni presente, che quel krell era 50+50 su 8 ohm è stabile pure con un quarto di quell'impedenza. Dopo un'oretta di ascolto, ci potevi cuocere le uova al tegamino su quei dissipatori che non erano li solo per questioni estetiche, e parliamo sempre di ascolti casalinghi. Ora immagina in una piazza, sotto il sole il mese d'agosto cosa devi fare per non far salire la temperatura di un finale che suona a manetta per ore e ore. E parliamo solo della temperatura. Vogliamo parlare di disturbi ed interferenze che possono farti auto oscillare il tutto? I finali PA hanno una marea di trappole per non captare disturbi ed interferenze, che, volere o volare, con l'hifi hanno davvero poco da spartire. Spesso sei costretto a limitarlo pure in frequenza per mitigare eventuali problemi di oscillazioni ed interferenze e sopratutto stabilità. La classe A nelle applicazioni PA è troppo dispendiosa e poco efficiente. Infatti per PA all'epoca erano tutti in classi molto più basse, per motivi d'ingombro, affidabilità e sopratutto di potenza utile.

Oggi con la classe T,U,V e via discorrendo, gli alimentatori switching, i chip tutto in uno le cose son davvero cambiate dal punto di vista tecnico ed economico. Quel beringer costa davvero poco rispetto alla potenza che tira fuori. Una volta per avere quella potenza ti dovevi fare un mutuo prima casa!

Ma noi stiamo parlando di ascolto hi-fi e di salotti, non dello stadio di san siro, sennò nella curva opposta al palco manco ti sentono... La differenza è sempre nei dettagli, e nell'ascolto hi-fi è quella la vera differenza, non la pressione sonora, la curva di risposta o l'efficienza energetica. La discoteca e lo stadio son cose diverse, molto diverse dal salotto di casa.

Una curiosità. Il pre a valvole che attaccate ai vostri finali a semiconduttori consuma in proporzione per quel che tira fuori, più del finale stesso, e pure se lo fai a 12 volt, tipo quello di aris con le ECC86, solo per accenderle consumi un sacco di energia che si perde in calore. Se lo fai tutto a transistors cosumeresti la decima parte. Però come suona bene con quella valvolina che consuma un sacco di energia! Il segreto di quel suono? Il vuoto e la classe A. La seconda la puoi avere pure con i semiconduttori, quel Krell ad esempio. Ma hai visto com'è dimensionato per soli e miseri 50watt? Per la prima... mi spiace, ma quella non l'avrai mai con nessun semiconduttore. Smile

Non esiste un dispositivo trasparente al 100% sergio. Se esistesse, avremmo risolto tutti i problemi e ci sarebbe solo quello, buono per tutti e riconosciuto da tutti.
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  Massimo il Mar 18 Ago 2009 - 13:30

Con il mio pre valvolare trovo molto gradevole il beehringer ep2500, avevo degli xindak 8800 mne in classe A andavano forse un filino meglio ma ho preferito venderli e tenermi il beheringer.
Ciao
avatar
Massimo
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 05.02.08
Numero di messaggi : 1999
Località : Porto Potenza Picena
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : VOLUMIO + UDOO + Alimentatore mael modifica Maurarte Dac AKM4399 usb alimentata a batteria - Marantz pm ki pearl lite, Kef ls 50 , Pince cable

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  MaurArte il Mar 18 Ago 2009 - 13:55

Ho provato il Behringer con un pre a stato solido e lo ho trovato tagliente ed affaticante.
L'abbinata con pre a valvole è quasi irrinunciabile.
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7292
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  albamaiuscola il Mar 18 Ago 2009 - 14:19

Io lo uso senza pre, ho trovato che così é ancora più trasparente e dettagliato.

La butto lì, poi vediamo se prende: perché non organizziamo un megameeting in cui confrontiamo IN CIECO una decina di ampli? I candidati potrebbero essere il Behringer, Trends, Virtue, qualche Sure, Gainclone, e ovviamente tutti quelli disponibili Wink

Organizzando la cosa per tempo, potremmo riuscire a recuperare una sala d'ascolto decente (non problematica quindi...) un paio di diffusori sufficentemente rivelatori, un'ottima sorgente, e cavi adeguati per permettere lo switch istantaneo da un ampli all'altro (sul modello delle prove svolte da matrixhifi.com ).

Così si che si le cose si farebbero serie... Wink influenze "psicologiche" pari a zero, solo orecchie...

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  Silver Black il Mar 18 Ago 2009 - 14:22

albamaiuscola ha scritto:Io lo uso senza pre, ho trovato che così é ancora più trasparente e dettagliato.

La butto lì, poi vediamo se prende: perché non organizziamo un megameeting in cui confrontiamo IN CIECO una decina di ampli? I candidati potrebbero essere il Behringer, Trends, Virtue, qualche Sure, Gainclone, e ovviamente tutti quelli disponibili Wink

Organizzando la cosa per tempo, potremmo riuscire a recuperare una sala d'ascolto decente (non problematica quindi...) un paio di diffusori sufficentemente rivelatori, un'ottima sorgente, e cavi adeguati per permettere lo switch istantaneo da un ampli all'altro (sul modello delle prove svolte da matrixhifi.com ).

Così si che si le cose si farebbero serie... Wink influenze "psicologiche" pari a zero, solo orecchie...

Interessantissimo... Vediamo se riusciamo a farlo da me. Al momento "quando" non saprei, ora penso alle mie ferie.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15483
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  albamaiuscola il Mar 18 Ago 2009 - 14:55

Io le ho già finite, e mi sono talmente rilassato che il trauma da rientro é stato terrificante Shocked

[quote="Silver Black"]
Interessantissimo...
[/quote
]

Se ti vuoi fare un pò di letture divertenti Sergio fai un giro qui

www.matrixhifi.com

sezione "pruebas ciegas".
Ce ne sono delle belle... Wink

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  MaurArte il Mar 18 Ago 2009 - 15:38

Alberto ma non volevi vendere il Behringer per prendere un valvolare?
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7292
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  Silver Black il Mar 18 Ago 2009 - 15:53

albamaiuscola ha scritto:Se ti vuoi fare un pò di letture divertenti Sergio fai un giro qui

www.matrixhifi.com

sezione "pruebas ciegas".
Ce ne sono delle belle... Wink

Ho visto dei simpatici oggettini, ma mastico poco lo spagnolo... Ironic

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15483
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  Barone Rosso il Mar 18 Ago 2009 - 16:00

Silver Black ha scritto:
albamaiuscola ha scritto:Se ti vuoi fare un pò di letture divertenti Sergio fai un giro qui

www.matrixhifi.com

sezione "pruebas ciegas".
Ce ne sono delle belle... Wink

Ho visto dei simpatici oggettini, ma mastico poco lo spagnolo... Ironic

Il tipo mastica l'inglese Hehe
http://www.matrixhifi.com/ENG_marco.htm

Pero questi articoli li sposterei in un altro topic, dove c'è qualcuno che parla di hi end di 'pvestigio' Hehe
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 16:21

albamaiuscola ha scritto:Io lo uso senza pre, ho trovato che così é ancora più trasparente e dettagliato.

La butto lì, poi vediamo se prende: perché non organizziamo un megameeting in cui confrontiamo IN CIECO una decina di ampli? I candidati potrebbero essere il Behringer, Trends, Virtue, qualche Sure, Gainclone, e ovviamente tutti quelli disponibili Wink

Organizzando la cosa per tempo, potremmo riuscire a recuperare una sala d'ascolto decente (non problematica quindi...) un paio di diffusori sufficentemente rivelatori, un'ottima sorgente, e cavi adeguati per permettere lo switch istantaneo da un ampli all'altro (sul modello delle prove svolte da matrixhifi.com ).

Così si che si le cose si farebbero serie... Wink influenze "psicologiche" pari a zero, solo orecchie...

Dipende da cosa ti aspetti di ascoltare...

E' ovvio che se vuoi impatto, pressione sonora, sentirti come sotto al palco durante il concerto degli Irona Maiden, 1200 watt son 1200 watt.

Se cerchi raffinatezza d'ascolto, aria (e per aria intendo quel magico alone che circonda i suonatori mentre suonano strumenti a corda, a fiato e a percussione), voci armoniose e naturali, armonici e dettagli del messaggio musicale, se vuoi capire che il suono di quel violino è uno Stradivari e non "un violino", allora il discorso cambia. E di molto.

La differenza è tutta qui. Smile
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  pallapippo il Mar 18 Ago 2009 - 16:29

piero7 ha scritto:Dipende da cosa ti aspetti di ascoltare...

E' ovvio che se vuoi impatto, pressione sonora, sentirti come sotto al palco durante il concerto degli Irona Maiden, 1200 watt son 1200 watt.

Se cerchi raffinatezza d'ascolto, aria (e per aria intendo quel magico alone che circonda i suonatori mentre suonano strumenti a corda, a fiato e a percussione), voci armoniose e naturali, armonici e dettagli del messaggio musicale, se vuoi capire che il suono di quel violino è uno Stradivari e non "un violino", allora il discorso cambia. E di molto.

La differenza è tutta qui. Smile
Il ragionamento mi torna. La sua conclusione logica finale, peraltro Sad , sarebbe quindi che non si possa pretendere di avere il pugno di ferro in guanto di velluto... e che pertanto l'ampli perfetto non esista?

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5141
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 17:02

Certo che esiste, ce l'ha il padre eterno, unico esemplare (per chi ci crede)! Laughing

Dai calcoli teorici alla pratica è tutto un compromesso. Ed è per questa ragione che prediligo l'autocostruzione al prodotto finito, anche se non è bello bellissimo. Te lo puoi fare il più vicino possibile ai tuoi desideri/aspettative e, come una cattedrale, col tempo ci continui a mettere le mani e a cercare di migliorarlo. Goduria pura Wink
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  Massimo il Mar 18 Ago 2009 - 17:57

piero7 ha scritto:

Dipende da cosa ti aspetti di ascoltare...

E' ovvio che se vuoi impatto, pressione sonora, sentirti come sotto al palco durante il concerto degli Irona Maiden, 1200 watt son 1200 watt.

Se cerchi raffinatezza d'ascolto, aria (e per aria intendo quel magico alone che circonda i suonatori mentre suonano strumenti a corda, a fiato e a percussione), voci armoniose e naturali, armonici e dettagli del messaggio musicale, se vuoi capire che il suono di quel violino è uno Stradivari e non "un violino", allora il discorso cambia. E di molto.

La differenza è tutta qui. Smile
Piero7 ti suggerisco di ascoltarlo con un buon pre a valvole prima di giungere a certe considerazioni, secondo me non manca neanche in raffinatezza, considera che lo usa nei suoi impianti un certo Renato Giussani che non è l'ultimo arrivato.
Per il prezzo ha pochi concorrenti secondo me.
Ciao
avatar
Massimo
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 05.02.08
Numero di messaggi : 1999
Località : Porto Potenza Picena
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : VOLUMIO + UDOO + Alimentatore mael modifica Maurarte Dac AKM4399 usb alimentata a batteria - Marantz pm ki pearl lite, Kef ls 50 , Pince cable

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 19:41

Massimo ha scritto:
piero7 ha scritto:

Dipende da cosa ti aspetti di ascoltare...

E' ovvio che se vuoi impatto, pressione sonora, sentirti come sotto al palco durante il concerto degli Irona Maiden, 1200 watt son 1200 watt.

Se cerchi raffinatezza d'ascolto, aria (e per aria intendo quel magico alone che circonda i suonatori mentre suonano strumenti a corda, a fiato e a percussione), voci armoniose e naturali, armonici e dettagli del messaggio musicale, se vuoi capire che il suono di quel violino è uno Stradivari e non "un violino", allora il discorso cambia. E di molto.

La differenza è tutta qui. Smile
Piero7 ti suggerisco di ascoltarlo con un buon pre a valvole prima di giungere a certe considerazioni, secondo me non manca neanche in raffinatezza, considera che lo usa nei suoi impianti un certo Renato Giussani che non è l'ultimo arrivato.
Per il prezzo ha pochi concorrenti secondo me.
Ciao

Non ho tratto nessuna conclusione, infatti ho detto:

Non riesco ad immaginare come suona un semiconduttore da 1200 watt per applicazione PA dove conta solo l'impatto, la potenza e l'affidabilità in qualunque situazione in un salotto domestico.

Ho avuto qualche finale a semiconduttore a casa e non vi è rimasto in pianta stabile proprio per quei limiti che, secondo me, sono essenziali. La potenza non lo reputo un requisito fondamentale per l'ascolto casalingo, anzi, è proprio l'ultimo dei problemi. Smile
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  albamaiuscola il Mar 18 Ago 2009 - 20:39

piero7 ha scritto:
Dipende da cosa ti aspetti di ascoltare...

E' ovvio che se vuoi impatto, pressione sonora, sentirti come sotto al palco durante il concerto degli Irona Maiden, 1200 watt son 1200 watt.

Se cerchi raffinatezza d'ascolto, aria (e per aria intendo quel magico alone che circonda i suonatori mentre suonano strumenti a corda, a fiato e a percussione), voci armoniose e naturali, armonici e dettagli del messaggio musicale, se vuoi capire che il suono di quel violino è uno Stradivari e non "un violino", allora il discorso cambia. E di molto.

La differenza è tutta qui. Smile

Stai generalizzando. Cadiamo nei soliti luoghi comuni dai...
A parte il fatto che sono i diffusori i veri protagonisti dell'impianto, io sinceramente non me la sentirei di bollare un ampli come chiassone e poco raffinato a priori... Facciamo una bella prova in cieco (l'unica davvero attendibile) e così possiamo davvero capire come stanno le cose... (può essere che io abbia le orecchie foderate di porchetta, non lo metto in dubbio Wink )

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  albamaiuscola il Mar 18 Ago 2009 - 20:41

Io comunque continuo a consigliarvi la lettura di un paio di prove su www.matrixhifi.com ... Cose che mai ho letto in NESSUN sito né rivista... (forse perché ci vuole coraggio? O forse anche perché abbiamo un pò paura del risultato... Very Happy )

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 21:23

albamaiuscola ha scritto:
piero7 ha scritto:
Dipende da cosa ti aspetti di ascoltare...

E' ovvio che se vuoi impatto, pressione sonora, sentirti come sotto al palco durante il concerto degli Irona Maiden, 1200 watt son 1200 watt.

Se cerchi raffinatezza d'ascolto, aria (e per aria intendo quel magico alone che circonda i suonatori mentre suonano strumenti a corda, a fiato e a percussione), voci armoniose e naturali, armonici e dettagli del messaggio musicale, se vuoi capire che il suono di quel violino è uno Stradivari e non "un violino", allora il discorso cambia. E di molto.

La differenza è tutta qui. Smile

Stai generalizzando. Cadiamo nei soliti luoghi comuni dai...
A parte il fatto che sono i diffusori i veri protagonisti dell'impianto, io sinceramente non me la sentirei di bollare un ampli come chiassone e poco raffinato a priori... Facciamo una bella prova in cieco (l'unica davvero attendibile) e così possiamo davvero capire come stanno le cose... (può essere che io abbia le orecchie foderate di porchetta, non lo metto in dubbio Wink )

Chiassone lo stai dicendo tu, non io... Invece non sto generalizzando, ma ho dato dei parametri precisi di come amo ascoltare io la musica. La potenza non la reputo fondamentale. Molto più importante son quelle cose che ho detto prima. E comunque, parlo delle mie sensazioni per cose che ho sentito tra le mura di casa mia e non per una mezz'oretta. Non m'ha ammaliato il krell ed il ML, perchè dovrebbe ammaliarmi il beringer? Perchè alla lotteria del "cosa te piace di più al buio: A o B" il primo abbia preso più preferenze? Il mio metro per valutare un oggetto è possederlo per un tempo lungo e lasciarlo suonare. Quando cambi, ti accorgi di cosa è cambiato, oh si che te ne accorgi, sia che sia in meglio che in peggio. E nel caso non noto nessuna differenza, si ritorna al punto precedente, perchè equivalente non vuol adozione obbligatoria.

P.S. e non mi son mai sognato manco di pensare di "farti togliere il prosciutto dalle orecchie". La cosa più importante è la soddisfazione che quell'oggetto genera in te. Tu ne sei soddisfatto ed è questo il punto importante. Ma ti prego, non facciamo passare un finale per PA come il meglio del meglio per l'ascolto domestico, o come lasciano intendere loro, senza nessuna differenza con il resto dell'universo audiofilo. L'universo è grande, ma molto più grande del salotto di casa mia, tua e di quella saletta degli spagnoli. Non dico nulla sui finali. Ma ora dimmi francamente, è credibile che un lettore dvd con annesso suo stadietto analogico a chip amps da 15 cents, suoni uguale, se non meglio di quello che c'è dentro a quel wadia li? Suvvia, siamo seri ... Non so tu, ma solo per questo, quella prova mi lascia un po' perplesso. Avessero usato lo stesso lettore almeno...

P.P.S. l'ampli cinese, con quel minimo di modifiche da pochi euro e costo di 230 euro suona meglio (come qualità non come potenza o impatto) del Krell ksa-50. Manco questo lo leggi su nessuna rivista Laughing
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  schwantz34 il Mar 18 Ago 2009 - 21:46

piero7 ha scritto:
P.P.S. l'ampli cinese, con quel minimo di modifiche da pochi euro e costo di 230 euro suona meglio (come qualità non come potenza o impatto) del Krell ksa-50. Manco questo lo leggi su nessuna rivista Laughing

ciao Piero , ma rispetto allo yaqin amaranto del to amis , come suona il tuo nuovo valvolare cornuto ?
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15532
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 21:50

schwantz34 ha scritto:
piero7 ha scritto:
P.P.S. l'ampli cinese, con quel minimo di modifiche da pochi euro e costo di 230 euro suona meglio (come qualità non come potenza o impatto) del Krell ksa-50. Manco questo lo leggi su nessuna rivista Laughing

ciao Piero , ma rispetto allo yaqin amaranto del to amis , come suona il tuo nuovo valvolare cornuto ?

è proprio quello di cui ho detto sopra swantz Wink
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  schwantz34 il Mar 18 Ago 2009 - 21:56

piero7 ha scritto:
schwantz34 ha scritto:
piero7 ha scritto:
P.P.S. l'ampli cinese, con quel minimo di modifiche da pochi euro e costo di 230 euro suona meglio (come qualità non come potenza o impatto) del Krell ksa-50. Manco questo lo leggi su nessuna rivista Laughing

ciao Piero , ma rispetto allo yaqin amaranto del to amis , come suona il tuo nuovo valvolare cornuto ?

è proprio quello di cui ho detto sopra swantz Wink

ok grazie ,pero' a dire il vero ho chiesto se il TUO valvolare da da te modificato suona meglio dello yaqin amaranto del tuo amico ( quello di cui ci avevi parlato 2 o 3 settimane fa ) , ciao e grazie , attendo fiducioso
S.
ps: comunque , per la decimonona volta , è sCHwantz , magari prima o poi ti riesce ... Smile
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15532
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  piero7 il Mar 18 Ago 2009 - 22:00

schwantz34 ha scritto:
piero7 ha scritto:
schwantz34 ha scritto:
piero7 ha scritto:
P.P.S. l'ampli cinese, con quel minimo di modifiche da pochi euro e costo di 230 euro suona meglio (come qualità non come potenza o impatto) del Krell ksa-50. Manco questo lo leggi su nessuna rivista Laughing

ciao Piero , ma rispetto allo yaqin amaranto del to amis , come suona il tuo nuovo valvolare cornuto ?

è proprio quello di cui ho detto sopra swantz Wink

ok grazie ,pero' a dire il vero ho chiesto se il TUO valvolare da da te modificato suona meglio dello yaqin amaranto del tuo amico ( quello di cui ci avevi parlato 2 o 3 settimane fa ) , ciao e grazie , attendo fiducioso
S.
ps: comunque , per la decimonona volta , è sCHwantz , magari prima o poi ti riesce ... Smile

ma te, come ti chiami??

Non lo so, per poter dire dovrei sentirli a casa mia
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Behringer Ep2500: la recensione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum