T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Pioneer SA-706 non va d'accordo con Canton Quinto 520...
Oggi a 11:47 Da giucam61

» Nuovo ADCOM GFA-565-SE, acquisto
Oggi a 11:47 Da p.cristallini

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Oggi a 11:44 Da giucam61

» Consigli per impianto 2.1
Oggi a 11:40 Da giucam61

» Pioneer a-30 vs onkyo 9010
Oggi a 11:29 Da giucam61

» Denon PMA 50
Oggi a 10:22 Da Enry

» Madame Butterfly
Oggi a 9:53 Da luigigi

» Primo acquisto cuffie consigli
Oggi a 8:26 Da sportyerre

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ieri a 23:56 Da YAPO

» DAC con I2S e DSD
Ieri a 21:26 Da mrcrowley

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Ieri a 21:24 Da gianni1879

» Nuovo cd lettore+dac
Ieri a 21:08 Da mrcrowley

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 20:45 Da dinamanu

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Ieri a 20:41 Da giucam61

» OP AMP 627
Ieri a 19:24 Da sportyerre

» Fx-Audio D802
Ieri a 19:02 Da Angel2000

» Chiarimenti Per Impianto Audio! Help !
Ieri a 18:36 Da dinamanu

» Cavi segnale AudioOasi Air Straight VB
Ieri a 16:34 Da Enry

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 14:12 Da kalium

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 12:08 Da Gabriele Barnabei

» R.I.P GREG LAKE
Ieri a 11:25 Da scontin

» Una storia di cavi
Ieri a 10:57 Da Angel2000

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 10:50 Da pallapippo

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ieri a 10:11 Da embty2002

» upgrade 2500 max
Ieri a 9:49 Da titonic

» [VENDO] Vinili classica e altro da 4,90 € in su
Ieri a 6:29 Da savi

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ieri a 6:12 Da savi

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 0:36 Da CHAOSFERE

» Chi ben comincia...consigli
Gio 8 Dic 2016 - 23:23 Da p.cristallini

» RCF Stereo Amplifier AF 6181
Gio 8 Dic 2016 - 22:28 Da Aggeo

» cablaggio interno
Gio 8 Dic 2016 - 21:46 Da Angel2000

» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Gio 8 Dic 2016 - 14:44 Da scontin

» Antenna FM
Gio 8 Dic 2016 - 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Gio 8 Dic 2016 - 13:22 Da mako

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Gio 8 Dic 2016 - 12:39 Da Angel2000

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Gio 8 Dic 2016 - 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Gio 8 Dic 2016 - 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Gio 8 Dic 2016 - 11:45 Da ricky84

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Gio 8 Dic 2016 - 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Gio 8 Dic 2016 - 0:33 Da RAMONE67

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Mer 7 Dic 2016 - 21:08 Da zimone-89

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Mer 7 Dic 2016 - 19:18 Da alexandros

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Mer 7 Dic 2016 - 18:13 Da dinamanu

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Mer 7 Dic 2016 - 16:26 Da rx78

» impianto entry -level
Mer 7 Dic 2016 - 11:12 Da giucam61

» fissa lettore CD
Mer 7 Dic 2016 - 10:54 Da giucam61

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Mer 7 Dic 2016 - 8:41 Da luigigi

» CAIMAN SEG
Mer 7 Dic 2016 - 0:42 Da Zio

» (NA) Amplificatore Kingrex con DAC usb e uscita cuffie €270+ sped.
Mer 7 Dic 2016 - 0:20 Da sonic63

» Daphile in ram
Mar 6 Dic 2016 - 23:58 Da ghiglie

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
fritznet
 
giucam61
 
lello64
 
dinamanu
 
rx78
 
Angel2000
 
gigetto
 
schwantz34
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
gigetto
 
rx78
 
sportyerre
 
R!ck
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15496)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10219)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8495)
 

Statistiche
Abbiamo 10374 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Giancarlo Campoli

I nostri membri hanno inviato un totale di 769592 messaggi in 50072 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 66 utenti in linea :: 8 Registrati, 1 Nascosto e 57 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

checus, criminale, fritznet, giucam61, lello64, Masterix, p.cristallini, ray

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

C'era una volta il forum

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

C'era una volta il forum

Messaggio  tino84 il Gio 11 Ott 2012 - 15:21

C'era una volta ... il forum
E adesso? Difficile dare una risposta univoca. Mi piacerebbe ripercorrere brevemente la storia dei forum nel nostro settore, dagli albori ai giorni nostri. Forse dovremmo tornare fino ai newsgroup ma questi funzionavano in modo abbastanza diverso. Farei risalire il vero inizio, nel nostro Paese, alla mailing list di TNT Audio, che tuttora esiste ed ha trovato una sua strada parallela a quella della rivista omonima. L'epoca d'oro di questo nuovo centro di aggregazione va dal 2000 al 2005. In quegli anni, alcuni dei più grossi nomi dell'alta fedeltà italiana erano iscritti e condividevano il loro sapere senza nulla chiedere in cambio. Qualche piccolo tentativo d'imitazione è soffocato nell'oblio in tempi piuttosto brevi. Fino a quando, nell'estate del 2003, un grosso calibro, nientemeno che un redivivo Bebo Moroni, ha deciso di lanciare la rivista Videohifi, con forum annesso. Essendo arrivato immediatamente dopo la fondazione ed avendo ad essa contribuito, ricordo perfettamente il clima ed i meccanismi che tanto entusiasmo ci avevano scatenato. Le cose viaggiavano ad un ritmo frenetico, chiunque cercasse sul web il nome di Moroni veniva immediatamente indirizzato al forum. Cosa resta di quei giorni, quasi dieci anni dopo? Come si sono evoluti i forum? Intanto dovremmo chiederci qual è lo scopo di un forum di discussione. Io credo sia quello di scambiarsi notizie ed informazioni relative all'argomento che aggrega la comunità virtuale. Provate a pensare se sia ancora così o se invece non siano diventati qualcosa di diverso. Ne riparliamo tra un po'. Ora facciamo un discorso generico, non riferito ad un forum in particolare, che tanto vale per tutti, in qualche misura. In questi ultimi dieci anni, abbiamo assistito alla proliferazione dei forum relativi all'alta fedeltà. Restringendo l'inventario alla sola Italia, credo se ne contino ormai una ventina. Il problema è che il numero dei fruitori è basso e non giustifica un simile impiego di risorse. Il fenomeno è ormai incontrollabile, anche grazie al fatto che le piattaforme per crearli sono gratuite. La cosa curiosa è che ad ogni fondazione di un nuovo forum ci spiegano che la ragione della nuova nascita è la "libertà". Vi spiego: siamo tutti iscritti ad un forum "libero". Un giorno qualunque, io litigo con uno dei moderatori, per qualsiasi motivo. Che faccio? Ovvio, apro un forum più "libero" di quello di prima, con qualche altro fuggiasco. Ma siccome l'ho aperto io, faccio le regole e lo modero a modo mio. Ovviamente "libero". Dopo qualche mese, non vado più d'accordo con uno degli iscritti e quest'ultimo se ne va per fondare il suo forum … Indovinate? Più "libero" del mio. E così ad libitum, senza limiti. Ultimamente nascono forum fondati da due persone, che due restano ancora dopo qualche mese dall'inizio. E fino a qui, la sfrenata "voglia di libertà". Poi ci sono quelli che fondano un forum perchè sono emissari, soci o amici di qualche fabbricante. Ovviamente non lo dichiarano, così la loro piazza virtuale si può autodefinire … Esatto, "libera"! Parliamo della specie di forum tenuti in piedi da commercianti o progettisti che hanno avuto poco successo commerciale ed ora passano le loro giornate a spulciare tra gli altri forum, per demolire tutto ciò che leggono, spesso a suon d'insulti? No, facciamone a meno. Tutto ciò ha portato al paradosso di vedere che i principali forum italiani contano la presenza di 30, forse 50 iscritti davvero attivi, non oltre. Fateci caso: i nomi di coloro che scrivono sono sempre quelli e se togliete la categoria degli Off Topics, che si alimenta di notizie di attualità sempre diverse o da "veline" di partito, è una vera tristezza. Facile fotografare la situazione, come abbiamo fatto, meno facile capire le ragioni di questa débâcle. Di sicuro possiamo dire che la funzione originaria è
ormai dimenticata. Leggiamo sempre meno notizie e sempre più polemiche. Ogni giorno nascono improvvisati "guru" ed i messaggi annegano tra offese, insulti, gare a chi è più bravo, a chi grida più forte. Gli iscritti che davvero erano preparati ormai sono usciti da tempo ed il livello di conoscenza dei superstiti cala ogni giorno di più. L'informazione dei tempi d'oro si è trasformata in disinformazione ed il tutto si avvita in un circolo vizioso del quale non si vede l'uscita. Ormai siamo allo sfogatoio degli istinti più bassi, delle frustrazioni causate da desideri insoddisfatti ed in questo clima nulla si riesce a salvare. Nessuno più è disposto ad imparare ed anche la condivisione di un'esperienza si trasforma in un dramma. Il povero scrivente si deve sottoporre alla pubblica gogna da parte di chi la pensa in modo diverso. Qualcosa di buono ancora si trova, ad opera di persone di buona volontà ma il "rumore di fondo" è ormai a livelli insopportabili. Non esistono più punti di riferimento e questo non è bene, soprattutto in un hobby come il nostro, dove l'insicurezza e la soggettività regnano sovrane.

Angelo Jasparro

fonte:
http://www.audio-activity.com/editoriali--our-opinion.html

secondo voi è così? o no?
e il t-forum, dopo i vari avvenimenti al suo interno, rispecchia questa descrizione o è ancora un' isola a parte?

tino84
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 27.11.09
Numero di messaggi : 3467
Località : Gorizia
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  Daniele Pucciarelli il Gio 11 Ott 2012 - 20:51

@tino84 ha scritto:secondo voi è così? o no?
e il t-forum, dopo i vari avvenimenti al suo interno, rispecchia questa descrizione o è ancora un' isola a parte?

Io non sono pienamente d'accordo con Angelo.
E' verissimo che i forum sono infestati da polemiche e diatribe; ma ciò non vuol dire che non siano una grandissima conquista da parte dei consumatori. E diciamoci la verità, anche degli operatori di settore......Ma qui entra in gioco la Redazione, che deve farsi rispettare, il tutto sotto lo sguardo critico dei lettori. Smile

La verità è che la democrazia non piace a chi fino a ieri ha avuto la possibilità di scrivere su una rivista del settore e di fatto legiferando su questo e quello. Negli anni '80, come scrivevo in altro portale, ci hanno totalmente rimbecillito con le ProAc Tablette e le Linn Kan........Diffusori tanto piacevoli in gamma media, quanto scarsi in altri parametri. E così moltissimi le compravano "sulla fiducia", senza neanche sapere come suonasse un altro diffusore, e magari comprandole a rate come l'oggetto definitivo.........
Personalmente preferisco imbattermi in un milione di notizie, che prendere per certa quella fornita da uno o due giornalisti.

Come dicevo in altri lidi, è un male minore; ma evidentemente in un mondo come questo dove gli essere umani, spesso, guardano ai loro interessi personali, preferisco leggere 10 recensioni su un oggetto e farmi un idea, che leggerne una "autorevole".

Il difetto della democrazia è nella sua lentezza: il pregio sta nell'autoregolamentazione.
Preferisco poter scegliere tra mille commenti, con la mia testa, che prendere per buono solo quello di un paio di "autorevoli personaggi". D'altra parte per gli operatori del settore è molto più faciule "controllare" pochi autorevoli personaggi, che molti umili persone.

Sia ben chiaro: non tutti gli autorevoli personaggi sono influenzabili. Ma la mia esperienza personale, in campo lavorativo, mi ha insegnato che i posti migliori nel 90% dei casi li prendono i furbi, e non i capaci.

Ben venga l'Web. Come ben venga la presenza di centinaia di reti televisive, o decine e decine di quotidiani.....A noi resterà la possibilità di leggerne più possibile per tirar fuori la notizia più reale possibile. Wink

Per esempio, amo leggere 4-5 quotidiani: Il fatto quotidiano, L'avvenire, Il corriere della Sera, Il Manifesto, Il Giornale. Credetemi: Così ci si avvicina alla verità. Ma se ne leggete solo uno.......vi dirranno quello che vi piace sentir dire! Wink

Ciao

Daniele Pucciarelli
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.09.12
Numero di messaggi : 637
Località : Livorno
Occupazione/Hobby : Operaio, autocostruttore diffusori acustici, Redattore del Forum-Magazine DIYAUDIO.IT
Provincia (Città) : Livorno
Impianto : PC TRANSPORT DIY - DAC Teac UD503 - PREAMPLI Atoll PR300SE - FINALE Altason R1 - SINTOAMPLI HT Sony STR DA2400 ES - Diffusori DIY - Cuffie AKG K550 //

http://autocostruzione.altervista.org/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  Albers il Ven 12 Ott 2012 - 16:37

condivido l'analisi di jasp, ciò che egli rileva è sotto gli occhi di tutti coloro che frequentano i forum sul web, di qualsiasi oggetto tematico essi siano

tuttavia, non mi stupirei più di tanto, né leverei al cielo grida di allarme per l’imminente catastrofe, devo dire che la cosa non mi coglie alla sprovvista; in questo sono di altro parere e cioè io tenderei piuttosto ad una innocente sia pur 'colpevole' indifferenza rispetto al problema, all'accettazione quasi per sfinimento o per assuefazione dell'inevitabilità della natura umana nelle sue peggiori espressioni, ad ammetterne l'esistenza quasi come esempio negativo, sempre vivo ed incipiente, che sproni all’opposto tramite l’accensione di una lucina rossa abbagliante

in fondo, il forum come istituzione, struttura organizzativa, rappresenta in piccolo e nel virtuale la società reale in cui tutti noi viviamo quotidianamente, se nel forum notiamo una forte incidenza dei vizi che ahimè ci affliggono nella vita di tutti i giorni, rispetto alle virtù, è solo perchè le caratteristiche della natura umana, rappresentano una costante rispetto alla frazione in cui al denominatore ci stanno, in termine numerico, le quantità degli individui che popolano gli spazi che frequentiamo

un po come usare la stessa goccia di rosso in un bicchiere di acqua o nel mare, gli effetti cromatici risultanti sono ovviamente diversi malgrado sia stata fatta la medesima operazione e cioè rilasciare una goccia nell'acqua

gli avvenimenti burrascosi e controversi che affliggono i forum , così ben descritti da jasparro e le amare riflessioni di daniele circa la metodologia più in voga per il raggiungimento del successo nella vita e cioè la furbizia, che io sostituirei con quella parolina magica: raccomandazione, cosa sono se non le portate di un medesimo ricchissimo menù e cioè l’insieme, la galassia degli eventi che delineano la nostra esistenza

l'antidoto per dribblare gli ostacoli e in qualche modo minimizzarne i danni esiste ed è rappresentato dalla cultura, dall'apertura a qualsiasi forma di esperienza terza, da quell'acceso desiderio di conoscere, di accumulare informazioni, punti di vista, idee dagli altri, come accennava anche daniele prima, con l'unico ed essenziale fine di consolidare un proprio quadro di riferimento culturale dal quale attingere, autonomamente, in ogni istante

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  n.enrico il Ven 12 Ott 2012 - 17:06

@Daniele Pucciarelli ha scritto:Per esempio, amo leggere 4-5 quotidiani: Il fatto quotidiano, L'avvenire, Il corriere della Sera, Il Manifesto, Il Giornale. Credetemi: Così ci si avvicina alla verità. Ma se ne leggete solo uno.......vi dirranno quello che vi piace sentir dire! ;)Ciao
Uuuuuuuh che bell'intervento Daniele Ok

Condivido tutto.... non solo quest'ultima frase.

n.enrico
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 08.04.09
Numero di messaggi : 923
Località : Firenze
Occupazione/Hobby : Casalinga di Voghera.

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  whiteRa il Ven 12 Ott 2012 - 17:33

in effetti, navigando in piu' di un forum, si capisce che ci sono pochi utenti che si ritrovano in tutti, ed una miriade che posta all'occasione e poi sparisce....questo vale per qualsiasi tipologia di forum......bisogna leggere molto sull'argomento che interessa e cercare di scremare la merda dalla cioccolata Laughing Laughing
quello che da' fastidio è che spesso , chiedi qualcosa, e rispondono in pochi (tra i presunti competenti in materia), proprio perchè poi se dicono qualcosa si insultano tra di loro....

whiteRa
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 202
Località : prov. CT
Provincia (Città) : CT
Impianto : Pc>Mdac> Ampli Rotel rsx1560> B&W 603s3 front
Pc>Mdac> Luxman LV-112 > HD800
alias Kiwikaki

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  flovato il Ven 12 Ott 2012 - 18:12

@n.enrico ha scritto:
@Daniele Pucciarelli ha scritto:Per esempio, amo leggere 4-5 quotidiani: Il fatto quotidiano, L'avvenire, Il corriere della Sera, Il Manifesto, Il Giornale. Credetemi: Così ci si avvicina alla verità. Ma se ne leggete solo uno.......vi dirranno quello che vi piace sentir dire! ;)Ciao
Uuuuuuuh che bell'intervento Daniele Ok

Condivido tutto.... non solo quest'ultima frase.

Quoto anch'io, anche tutto il resto ovviamente Ok ... ma dov'eri (Daniele) mentre infuriava la battaglia ?. Laughing Laughing Laughing

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  Daniele Pucciarelli il Ven 12 Ott 2012 - 19:00

@flovato ha scritto:
@n.enrico ha scritto: Uuuuuuuh che bell'intervento Daniele Ok

Condivido tutto.... non solo quest'ultima frase.

Quoto anch'io, anche tutto il resto ovviamente Ok ... ma dov'eri (Daniele) mentre infuriava la battaglia ?. Laughing Laughing Laughing

Fa piacere vedere forumer in buon accordo con quello che penso. Smile

Riferendomi al "quote", di quale battaglia parli? Sono da poco qui sul T-F.
Ma forse la immagino....
Sai, io le "battaglie" sui Forum le gioco solo per difendermi o quando mi ci tirano per il colletto; certo se mi offendono non mi tiro indietro (ma sempre con distacco) ma generalmente non amo usare un posto pubblico frequentato da appassionati, per fare battaglie personali.
Dai Forum apprendo tante cose (non ultima la psicologia dell'individuo), e cerco di mettermi al servizio; questa è la loro funzione.

Ho detto tutto.... Wink

Ciao

Daniele Pucciarelli
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.09.12
Numero di messaggi : 637
Località : Livorno
Occupazione/Hobby : Operaio, autocostruttore diffusori acustici, Redattore del Forum-Magazine DIYAUDIO.IT
Provincia (Città) : Livorno
Impianto : PC TRANSPORT DIY - DAC Teac UD503 - PREAMPLI Atoll PR300SE - FINALE Altason R1 - SINTOAMPLI HT Sony STR DA2400 ES - Diffusori DIY - Cuffie AKG K550 //

http://autocostruzione.altervista.org/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  flovato il Ven 12 Ott 2012 - 22:23

@Daniele Pucciarelli ha scritto:...non amo usare un posto pubblico frequentato da appassionati, per fare battaglie personali.
Dai Forum apprendo tante cose (non ultima la psicologia dell'individuo), e cerco di mettermi al servizio; questa è la loro funzione.

Nessuna battaglia personale... i forum mi divertono propio perché come dici si intuiscono le psicologie degli individui.
Poi si passa al reale e quello mi appassiona ancora di più.

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  iperv il Sab 13 Ott 2012 - 1:58

Io direi che non si analizza bene la questione alla base:
il fatto è che 10 anni fa era presente l'1% degli internauti di oggi, e ancora oggi non esistono delle regole chiare per la gestione dei contenuti della rete, che negli anni si sono moltiplicati a ritmo logaritmico.
Quindi, a mio avviso, il problema è reale, ma non legato esclusivamente alla crisi del settore, quanto ad un generale imbarbarimento dei costumi, che trova il partner perfetto nella possibilità di nascondersi dietro l'anonimato che ci è concesso dalla rete.
Internet è una giungla, e non esiste alcun tipo di controllo; si viaggia a ritmi frenetici, tutto è in tempo reale e in continua evoluzione.
Direi che la situazione cui assistiamo oggi è fisiologica, e in qualche misura anche prevedibile.

iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 616
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  flovato il Sab 13 Ott 2012 - 8:50

@iperv ha scritto:
Direi che la situazione cui assistiamo oggi è fisiologica, e in qualche misura anche prevedibile.

Con la dittatura si opprime il popolo, con la democrazia il popolo si opprime da solo. Very Happy

Riusciranno mai a controllare la rete ?
Che tipo di limitazioni si inventeranno ?

Non nascondo che tutta questa libertà spaventa.
L'idea che le mie figlie navigando in rete possano imbattersi sulle istruzioni per la costruzione di una bomba atomica o sulle immagini di un macabro incidente o peggio ancoro in qualche trappola pedofila mi lascia perplesso.

Qualche strumento c'é, un firewall o software con blacklist ma é tutto troppo blando, basta andare a casa di un'amichetta per aggirare i controlli.

L'articolo di cui sopra é scritto molto bene ed é interessante, narra a suo modo di vedere un declino ma non propone una soluzione.

La soluzione invece é davanti al naso ma é faticosa.
Così come il sottoscritto dovrebbe dedicare maggior attenzione ai propri figli, affiancandoli nella navigazione e educandoli alla visione di immagini sconvenienti chi si lamenta del decadimento dei forum hi-fi dovrebbe crearne uno di suo ed impegnarsi per tenere alto il livello qualitativo.

Che vuol dire ci sono troppi siti hi-fi, é come dire ci sono troppe stazioni radio, troppi canali televisi, troppe marche di automobili, troppe belle gnocche che girano in piazza.

Certo, te ne basta una di bella gnocca ma ci sono anche gli altri a cui piacciono le bassine tracagnotte con le grandi tette.

Laughing



flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

me tapino

Messaggio  cesarevox il Sab 13 Ott 2012 - 12:37

Buon dì brava gente,
condivido quasi pienamente quanto espresso da “Angelo Jasparro”. Ci sono alcuni punti dove avrei preferito che si fosse posto qualche dubbio, o entrare più nel dettaglio.

Ci tengo a sottolineare che ognuno è libero di farsi il forum che vuole, dopo come lo gestisce è affar suo (anche se ne fa un punto di autocelebrazione) purtroppo è un prezzo da pagare, ma questa è la “legge selvaggia di Internet”, credo che dovrebbe interessarci il contenuto e quanto ne traiamo di utile, più che la vanità del guru di turno.
Sono sempre stato convinto che un forum funziona più per la sua qualità, che per la sua quantità. Non è il numero di domande che lo qualifica, ma è il tipo di risposte che l’utente riesce ad avere.
A cosa serve un forum se poi “il disgraziato” di turno lo lasciamo lì come un baccalà, o quasi, e a volte non tanto quasi…. esposto ad una gogna, colpevole della sua ignoranza, colpevole di aver osato chiedere, colpevole di avere frequentato studi umanistici al posto di una licenza tecnica, o magari ......... fa l’idraulico il malcapitato; egli, che potrebbe comperarsi tranquillamente McIntosh e vivere felice, invece ha il coraggio di esporsi, di mettersi in gioco, di divertirsi anche….magari, ma lo sventurato viene spesso ignorato se non talora sottilmente mortificato.

Allora i moderatori a cosa servono???:
Personalmente ritengo che il compito di un moderatore sia limitato o autolimitato a controllare che le discussioni si svolgano correttamente e seguano i binari labili di un regolamento perfettibile che è soggetto pure ad interpretazione continue; ciò ritengo sia molto limitante.
Possiamo dire ancora che un forum si giustifica per la sua qualità, ed è qui che il ruolo del moderatore potrebbe diventare importante, cioè passare da “ligio censore” (mi si passi questa espressione simpatica) a tutore del disgraziato di turno. In pratica il “buon moderatore” dovrebbe sollecitare il tecnico od esperto di turno a rispondere alla domanda del momento, almeno per spirito di collaborazione o per ” pluribus unum” e nella vacanza di risposte valide sarebbe ancora la persona più adatta a indirizzare, il tapino, su un argomento similare o nella peggiore delle ipotesi a metterlo in “standby” in attesa di uno spiraglio di luce.
Ecco allora che un forum non rischia il tracollo o peggio ancora di cadere nella mediocrità mediatica.

Per finire (cosa molto personale) non condivido proprio la frase fatta del tipo :” Ma se ne leggete solo uno.......vi diranno quello che vi piace sentir dire”.
* concordo che più giornali si leggono più cultura si avrà
* concordo che l’essere umano tende a seguire ciò che non gli fa dispiacere, anche questa è una libera scelta però;
* concordo con Celentano che l’Avvenire e Famiglia Cristiana, sono giornali inutili. (ma rispetto chi li legge)
* non concordo con chi dice che alla fin fine sono questi i politici che abbiamo;
* concordo, con me stesso, che un essere umano debba pur saper scegliere nella sua vita, visto che il “Buon Dio” gli ha fatto il favore di dotarlo di un’intelligenza;

Bene, detto questo: mi auguro che i dirigenti di questa comunità prendano le migliori decisioni per mantenere questo forum più interessante e sicuramente intelligente ed attivo, stimolando i migliori pezzi del mosaico a tenere alto lo scopo per cui ci troviamo qua.
Cordialmente e buona settimana, brava gente. Rose
……………………………………………………………………….. Cesare

cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 777
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  Daniele Pucciarelli il Sab 13 Ott 2012 - 14:29

@cesarevox ha scritto:Buon dì brava gente,
condivido quasi pienamente quanto espresso da “Angelo Jasparro”. Ci sono alcuni punti dove avrei preferito che si fosse posto qualche dubbio, o entrare più nel dettaglio.

Ci tengo a sottolineare che ognuno è libero di farsi il forum che vuole, dopo come lo gestisce è affar suo (anche se ne fa un punto di autocelebrazione) purtroppo è un prezzo da pagare, ma questa è la “legge selvaggia di Internet”, credo che dovrebbe interessarci il contenuto e quanto ne traiamo di utile, più che la vanità del guru di turno.
Sono sempre stato convinto che un forum funziona più per la sua qualità, che per la sua quantità. Non è il numero di domande che lo qualifica, ma è il tipo di risposte che l’utente riesce ad avere.
A cosa serve un forum se poi “il disgraziato” di turno lo lasciamo lì come un baccalà, o quasi, e a volte non tanto quasi…. esposto ad una gogna, colpevole della sua ignoranza, colpevole di aver osato chiedere, colpevole di avere frequentato studi umanistici al posto di una licenza tecnica, o magari ......... fa l’idraulico il malcapitato; egli, che potrebbe comperarsi tranquillamente McIntosh e vivere felice, invece ha il coraggio di esporsi, di mettersi in gioco, di divertirsi anche….magari, ma lo sventurato viene spesso ignorato se non talora sottilmente mortificato.

Allora i moderatori a cosa servono???:
Personalmente ritengo che il compito di un moderatore sia limitato o autolimitato a controllare che le discussioni si svolgano correttamente e seguano i binari labili di un regolamento perfettibile che è soggetto pure ad interpretazione continue; ciò ritengo sia molto limitante.
Possiamo dire ancora che un forum si giustifica per la sua qualità, ed è qui che il ruolo del moderatore potrebbe diventare importante, cioè passare da “ligio censore” (mi si passi questa espressione simpatica) a tutore del disgraziato di turno. In pratica il “buon moderatore” dovrebbe sollecitare il tecnico od esperto di turno a rispondere alla domanda del momento, almeno per spirito di collaborazione o per ” pluribus unum” e nella vacanza di risposte valide sarebbe ancora la persona più adatta a indirizzare, il tapino, su un argomento similare o nella peggiore delle ipotesi a metterlo in “standby” in attesa di uno spiraglio di luce.
Ecco allora che un forum non rischia il tracollo o peggio ancora di cadere nella mediocrità mediatica.

Per finire (cosa molto personale) non condivido proprio la frase fatta del tipo :” Ma se ne leggete solo uno.......vi diranno quello che vi piace sentir dire”.
* concordo che più giornali si leggono più cultura si avrà
* concordo che l’essere umano tende a seguire ciò che non gli fa dispiacere, anche questa è una libera scelta però;
* concordo con Celentano che l’Avvenire e Famiglia Cristiana, sono giornali inutili. (ma rispetto chi li legge)
* non concordo con chi dice che alla fin fine sono questi i politici che abbiamo;
* concordo, con me stesso, che un essere umano debba pur saper scegliere nella sua vita, visto che il “Buon Dio” gli ha fatto il favore di dotarlo di un’intelligenza;

Bene, detto questo: mi auguro che i dirigenti di questa comunità prendano le migliori decisioni per mantenere questo forum più interessante e sicuramente intelligente ed attivo, stimolando i migliori pezzi del mosaico a tenere alto lo scopo per cui ci troviamo qua.
Cordialmente e buona settimana, brava gente. Rose
……………………………………………………………………….. Cesare

"L'avversario" lo si può controbattere solo studiandolo. Non ignorandolo od autocelebrandosi...... (mi riferisco alla frase in neretto che ho quotato)Wink.

Tornando in Topic :
Per quanto se ne parli, non posso non notare che tutti quelli che ORA criticano l'web (parlo di personaggi che godono di una certa autorevolezza, non di noi semplici forumer), sono quelli che fino ad ieri hanno scritto su carta stampata, ed ora che nessuno più li "vede" si devono creare i loro spazi..... Infatti, allo stesso tempo, zitti zitti, aprono il loro portale, che naturalmente "è migliore degli altri". Rolling Eyes
Mi chiedo dove fossero, questi autorevoli personaggi, quando tutti noi abbiamo letto (alcune) "autorevoli" recensioni su carta stampata, per usare un eufemismo,molto fantasiose......Alla faccia dell'utente. (e della loro professionalità).
Comunque, attualmente si potrebbe pensare che vorrebbero remare contro a quelli che sull'web ci sono da anni, e poi magari prenderne il posto. Ironic

Insomma IO CREDO che, se la carta stampata avesse continuato a vendere bene come 20 anni fa, tutte queste critiche NON sarebbero piovute dal cielo. La verità (IO CREDO) è che finchè sei piccolo e brutto nessuno ti guarda, anzi ti snobbano e deridono.....ma quando ottieni un pò di successo e consenso tutti ti saltano addosso, con tutta la loro più "elevata umanità possibile, in difesa dell'informazione e del consumatore"......(ripeto: ma fin'ora dove eravate?)

Il problema (il LORO problema) è che si sono mossi tardi, non hanno MAI capito il mercato e le esigenze degli utenti, ed ora non possono che fare un entrata a gamba tesa......classica del difensore che "arriva tardi".

Liberissimi di fare quello che vogliono! Ma il popolo dell'Web ha colto nel segno, pur con tutti i suoi ovvi limiti. Ora dobbiamo solo migliorarci, per evitare al massimo le solite noiose controversie che infestano i Forum. Ma le più acide, fateci caso, coinvolgono sempre qualche Operatore del settore....

Ciao Smile

Daniele Pucciarelli
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.09.12
Numero di messaggi : 637
Località : Livorno
Occupazione/Hobby : Operaio, autocostruttore diffusori acustici, Redattore del Forum-Magazine DIYAUDIO.IT
Provincia (Città) : Livorno
Impianto : PC TRANSPORT DIY - DAC Teac UD503 - PREAMPLI Atoll PR300SE - FINALE Altason R1 - SINTOAMPLI HT Sony STR DA2400 ES - Diffusori DIY - Cuffie AKG K550 //

http://autocostruzione.altervista.org/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  andzoff il Sab 13 Ott 2012 - 15:13

@flovato ha scritto:... a cui piacciono le bassine tracagnotte con le grandi tette.
... sei per le tette piccole? Suspect

andzoff
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 01.07.11
Numero di messaggi : 1189
Località : Roma
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
Spoiler:

Sorgente: WD TV Live
Alimentatore: Mean Well S-60-24
Ampli: Breeze Audio TPA3116
Diffusori: Indiana Line Tesi 204

Sono stato assente dal forum dal 14 set 2013 all'11 ott 2014 per mancanza di impianto.
Ma ora finalmente tutto riparte.


Tornare in alto Andare in basso

Re: C'era una volta il forum

Messaggio  LEPORELLO il Sab 13 Ott 2012 - 15:54

A chiacchiere sono tutti bravi
Dire che qualcosa è "inutile" significa mancare di rispetto a chi in quel "qualcosa" ci crede
A torto o a ragione,nessuno può dirlo

E pure ledere la libertà di chi ci lavora a quei giornali dicendo che "andrebbero chiusi"

Celentano e un artista e la sua era una provocazione,lo stimo come cantante ma prima di fare certe uscite dovrebbe farsi una domanda :
sarei in grado di rinunciare alle mie mega-ville,yacht ecc. per andare nei paesi del terzo mondo ad aiutare concretamente e non a chiacchiere certe persone e bambini in difficoltà ?

L' onestà intellettuale dovrebbe venire prima di tutto,e concordo con daniele nel dire che certi personaggi non fanno altro che mordersi la coda più o meno volontariamente

L' uomo è egoista per natura- tranne rare eccezioni - e pure "certi ideali"fanno presto a cadere di fronte a un paio di gambe spalancate o a privilegi economici sostanziali

Alzi la mano chi non sia mai sceso a compromessi nella vita,e voi state a preoccuparvi che il forum non è più quello di una
Più iscritti significa maggior controllo - anche perhè ci saranno più tentativi di boicottaggio

Ai cambiamenti ci si adegua se non si è liberi
E la libertà non esiste a meno di non diventare "eremiti" o pazzi

Chiedo scusa per gli errori ma ho poca dimestichezza con questi aggeggi portatili

LEPORELLO
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.05.12
Numero di messaggi : 694
Località : L' universo
Occupazione/Hobby : Artista...un tempo...forse
Provincia (Città) : rilassato
Impianto : il mio orecchio e il mio cervello

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum