T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Cavi per questo sistema
Oggi alle 18:35 Da Oz32

» Audio pessimo su giradischi GBC TDJ-101
Oggi alle 18:12 Da p.cristallini

» Radio Internet
Oggi alle 17:56 Da p.cristallini

» Diffusore triste, voglio provare
Oggi alle 17:36 Da V-Twin

» Nuovo Douk Dac
Oggi alle 17:22 Da Kha-Jinn

» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Oggi alle 17:10 Da Pinve

» "Soundbreaking", una serie di documentari che mi entusiasma
Oggi alle 17:04 Da pallapippo

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Oggi alle 16:53 Da ftalien77

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Oggi alle 15:34 Da Silver Black

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Oggi alle 14:56 Da magistercylindrus

» Vostre esperienze di inversione di polarità
Oggi alle 14:49 Da ftalien77

» Mission LX-2
Oggi alle 14:45 Da lello64

» Dubbi su Bluetooth
Oggi alle 12:12 Da clipper

» Consiglio gruppi power metal
Oggi alle 12:00 Da Luca Marchetti

» [Vendo] Nad C316BEE €210
Oggi alle 11:53 Da ghiglie

» Minidisc & Batteria
Oggi alle 9:36 Da ftalien77

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560
Oggi alle 9:13 Da 55dsl

» Vu meter audio
Oggi alle 9:05 Da clipper

» Giradischi project essential II
Oggi alle 8:57 Da Riccardo.Val

» DAC per Raspberry
Oggi alle 7:19 Da franz159

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Oggi alle 3:37 Da mastri81

» [PA] Vendo Amplificatore Harman Kardon HK680
Oggi alle 3:26 Da mastri81

» Continuo con il Rasp o lascio perdere?
Ieri alle 20:51 Da gabri65

» Sorgente in sostituzione del Raspberry+Hifiberry
Ieri alle 20:36 Da gabri65

» Emu 1212m pci ex
Ieri alle 17:42 Da franz 01

» Am Audio A5 850 euro
Ieri alle 17:41 Da franz 01

» Sony uhp h1
Ieri alle 17:11 Da Luca Marchetti

» Invertire Sx con DX
Ieri alle 16:45 Da hsh1979

» PS Audio Nuwave o M2tech Young
Ieri alle 15:52 Da alessioashtangi

» Consiglio per upgrade diffusori / upgrade impianto
Ieri alle 13:01 Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 11085 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Davide_S.

I nostri membri hanno inviato un totale di 797399 messaggi in 51702 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
ftalien77
 
Masterix
 
nicola.corro
 
clipper
 
Kha-Jinn
 
lello64
 
Pinve
 
GP9
 
erduca
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
nerone
 
dinamanu
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
erduca
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15481)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9196)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 88 utenti in linea: 4 Registrati, 1 Nascosto e 83 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

alessio16, Bluesunshine, Oz32, Seti

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  rattaman il Dom 17 Mag 2009 - 19:16

Li vendi ad una 80ina€ e con altri 80€ prendi le indiana line Hc 206 che hanno un musicalità bellissima con un estensione in basso da Paura!!!!
avatar
rattaman
Falegname HiFi specializzato
Falegname HiFi specializzato

Data d'iscrizione : 27.08.08
Numero di messaggi : 5145
Località : San Giorgio a Cremano (Na)
Occupazione/Hobby : DISOCCUPATO
Provincia (Città) : PESSIMISTA FINO AL MIDOLLO
Impianto :
Spoiler:
Lettore CD :Marantz CD67 special edition.
Amplificatore: Cambridge Audio Azur 640A .

Diffusori: PSB alpha B1.
Stand: Autocostruiti.[/b]
Mie Realizzazioni:




Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  QUALITY SOUND il Dom 17 Mag 2009 - 19:18

rattaman ha scritto:Li vendi ad una 80ina€ e con altri 80€ prendi le indiana line Hc 206 che hanno un musicalità bellissima con un estensione in basso da Paura!!!!
Tu sei della provincia di Napoli quindi se parlo in lingua madre mi capisci sicuramente:scart' frusc' e pigl' primmer'..........ciao.........

QUALITY SOUND
Operatore Hi-Fi
Operatore Hi-Fi

Data d'iscrizione : 01.03.09
Numero di messaggi : 853
Località : NAPOLI
Impianto : Comunicazione non indispensabile

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  rattaman il Dom 17 Mag 2009 - 19:19

Antonio per me suonano molto bene.... Oki
avatar
rattaman
Falegname HiFi specializzato
Falegname HiFi specializzato

Data d'iscrizione : 27.08.08
Numero di messaggi : 5145
Località : San Giorgio a Cremano (Na)
Occupazione/Hobby : DISOCCUPATO
Provincia (Città) : PESSIMISTA FINO AL MIDOLLO
Impianto :
Spoiler:
Lettore CD :Marantz CD67 special edition.
Amplificatore: Cambridge Audio Azur 640A .

Diffusori: PSB alpha B1.
Stand: Autocostruiti.[/b]
Mie Realizzazioni:




Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  QUALITY SOUND il Dom 17 Mag 2009 - 19:22

rattaman ha scritto:Antonio per me suonano molto bene.... Oki
E sono felicissimo per te............

QUALITY SOUND
Operatore Hi-Fi
Operatore Hi-Fi

Data d'iscrizione : 01.03.09
Numero di messaggi : 853
Località : NAPOLI
Impianto : Comunicazione non indispensabile

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  kywest il Dom 17 Mag 2009 - 22:42

QUALITY SOUND ha scritto:
kywest ha scritto:
QUALITY SOUND ha scritto:sempre due pero'............sempre due..........

Quoto, meglio se passivi e con xover attivo.

BYE
Stefano

Ciao Stefano,
Con xover attivo non ne vale la pena.Tieni presente che questi due diffusori costano pochissimo..........ammesso poi che si possano trovare dei sub passivi di pari rango:diciamo +/- 50/60 euro ognuno:ma esistono?????............

Dunque. Partiamo dal presupposto che le Moss, fin dove arrivano, forniscono una prestazione da diffusore di gran classe. Poi, come sostenuto da molti, si può pure apprezzare il suono I-Line, che non è malaccio, ma nemmeno bene (per i miei gusti). Allora ci possiamo domandare: vale la pena spendere un pò per migliorare l'estensione in basso delle Moss, senza arrivare a bassi gonfi e gommosi caratteristici di diffusori economici e/o di sub da pochi euro?
Secondo me si. E la via è il doppio sub passivo (anche attivo ma di qualità). Ovvio che per rimanere entro cifre abbordabili bisogna pensare all'autocostruzione.
Per chi non ha esperienza ci sono kit completi a partire da una settantina di euro.
Es.
vedi qui

BYE
Stefano
avatar
kywest
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 07.05.09
Numero di messaggi : 107
Località : prov Livorno
Occupazione/Hobby : troppo di tutto
Provincia (Città) : metereopatico
Impianto : Linn Sondeck/Ittok/ Audio Technica; Mission CD5 usato come meccanica; Beresford TC-7510; Benchmark DAC1; pre/finale Naim nac92+nap90; casse Energy C-200 (provvisorie).

Impianto II.
Dockbox Pro-Ject+IPod classic60; Music Angel push-pull 6AQ5 24W; casse AS (mia produzione) in composito e carbonio con Fostex FE206E monovia 96db.

http://aerobaticsound.jimdo.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  QUALITY SOUND il Dom 17 Mag 2009 - 22:54

kywest ha scritto:
QUALITY SOUND ha scritto:
kywest ha scritto:
QUALITY SOUND ha scritto:sempre due pero'............sempre due..........

Quoto, meglio se passivi e con xover attivo.

BYE
Stefano

Ciao Stefano,
Con xover attivo non ne vale la pena.Tieni presente che questi due diffusori costano pochissimo..........ammesso poi che si possano trovare dei sub passivi di pari rango:diciamo +/- 50/60 euro ognuno:ma esistono?????............

Dunque. Partiamo dal presupposto che le Moss, fin dove arrivano, forniscono una prestazione da diffusore di gran classe. Poi, come sostenuto da molti, si può pure apprezzare il suono I-Line, che non è malaccio, ma nemmeno bene (per i miei gusti). Allora ci possiamo domandare: vale la pena spendere un pò per migliorare l'estensione in basso delle Moss, senza arrivare a bassi gonfi e gommosi caratteristici di diffusori economici e/o di sub da pochi euro?
Secondo me si. E la via è il doppio sub passivo (anche attivo ma di qualità). Ovvio che per rimanere entro cifre abbordabili bisogna pensare all'autocostruzione.
Per chi non ha esperienza ci sono kit completi a partire da una settantina di euro.
Es.
vedi qui

BYE
Stefano
Certo: se ci si vuole divertire e si ha il tempo per l'autocostruzione ci si puo' provare...........

QUALITY SOUND
Operatore Hi-Fi
Operatore Hi-Fi

Data d'iscrizione : 01.03.09
Numero di messaggi : 853
Località : NAPOLI
Impianto : Comunicazione non indispensabile

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  rattaman il Dom 17 Mag 2009 - 22:55

Come sub secondo voi questo può fare a caso suo?
http://www.ciare.com/pdf/Progetti/MyPersonalSpeaker/s01.1.pdf
avatar
rattaman
Falegname HiFi specializzato
Falegname HiFi specializzato

Data d'iscrizione : 27.08.08
Numero di messaggi : 5145
Località : San Giorgio a Cremano (Na)
Occupazione/Hobby : DISOCCUPATO
Provincia (Città) : PESSIMISTA FINO AL MIDOLLO
Impianto :
Spoiler:
Lettore CD :Marantz CD67 special edition.
Amplificatore: Cambridge Audio Azur 640A .

Diffusori: PSB alpha B1.
Stand: Autocostruiti.[/b]
Mie Realizzazioni:




Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  QUALITY SOUND il Dom 17 Mag 2009 - 23:03

Siamo contrari alla soluzione di un subwoofer stereo..........

QUALITY SOUND
Operatore Hi-Fi
Operatore Hi-Fi

Data d'iscrizione : 01.03.09
Numero di messaggi : 853
Località : NAPOLI
Impianto : Comunicazione non indispensabile

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Alessandro LXIV il Lun 18 Mag 2009 - 8:43

Sono contento di aver innescato questa discussione, io veramente non comprendo niente che sia tecnico, spero comunque che continui, è una fonte di notizie da attingere per chiunque. Per quanto mi riguarda, per ora, l'unica cosa che ritengo serva al mio impianto è il tempo. Un buon rodaggio e un lettore + cavi che aiutino un tantino le carenze nei bassi e poi vi farò sapere. E' ovvio che non spero nel miracolo, ma ad uno come me di poche pretese, può darsi che il risultato finale possa anche andar bene.

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  QUALITY SOUND il Lun 18 Mag 2009 - 8:45

Alessandro Triveri ha scritto:Sono contento di aver innescato questa discussione, io veramente non comprendo niente che sia tecnico, spero comunque che continui, è una fonte di notizie da attingere per chiunque. Per quanto mi riguarda, per ora, l'unica cosa che ritengo serva al mio impianto è il tempo. Un buon rodaggio e un lettore + cavi che aiutino un tantino le carenze nei bassi e poi vi farò sapere. E' ovvio che non spero nel miracolo, ma ad uno come me di poche pretese, può darsi che il risultato finale possa anche andar bene.
Te lo auguro....................

QUALITY SOUND
Operatore Hi-Fi
Operatore Hi-Fi

Data d'iscrizione : 01.03.09
Numero di messaggi : 853
Località : NAPOLI
Impianto : Comunicazione non indispensabile

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Fabio il Lun 18 Mag 2009 - 10:52

Alessandro Triveri ha scritto:Sono contento di aver innescato questa discussione, io veramente non comprendo niente che sia tecnico, spero comunque che continui, è una fonte di notizie da attingere per chiunque. Per quanto mi riguarda, per ora, l'unica cosa che ritengo serva al mio impianto è il tempo. Un buon rodaggio e un lettore + cavi che aiutino un tantino le carenze nei bassi e poi vi farò sapere. E' ovvio che non spero nel miracolo, ma ad uno come me di poche pretese, può darsi che il risultato finale possa anche andar bene.

Da quel che ho capito non è nelle tue corde ne cimentarsi nel tweaking o l'autocostruzione, non avendo le basi tecniche per farlo, ne spendere più di tanto per uno o più sub decenti.
Purtroppo le soluzioni possibili o implicano la prima o la seconda condizione e il rodaggio da solo non fa miracoli, contemporaneamente non vuoi rinunciare al suono delle tue Mosscade.
Fai la prova con un lettore CD dedicato, enche se pure qui non possiamo aspettarci che la madonnina si metta a piangere.
Se dopo avrai hai modo di provare altri diffusori e dei sub potrai farti un idea su cosa possa migliorare la tua situazione.
La cosa che mi sento di consigliarti è trovare il modo di ascoltare nel tuo ambiente, e non in modo fugace, prima di fare investimenti.
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  kywest il Lun 18 Mag 2009 - 16:24

Fabio ha scritto:
Alessandro Triveri ha scritto:Sono contento di aver innescato questa discussione, io veramente non comprendo niente che sia tecnico, spero comunque che continui, è una fonte di notizie da attingere per chiunque. Per quanto mi riguarda, per ora, l'unica cosa che ritengo serva al mio impianto è il tempo. Un buon rodaggio e un lettore + cavi che aiutino un tantino le carenze nei bassi e poi vi farò sapere. E' ovvio che non spero nel miracolo, ma ad uno come me di poche pretese, può darsi che il risultato finale possa anche andar bene.

..................................................
La cosa che mi sento di consigliarti è trovare il modo di ascoltare nel tuo ambiente, e non in modo fugace, prima di fare investimenti.

Mai consiglio fu più puntuale. Non perderlo mai di vista. Giocare con cavi e sorgenti diverse, invece ed a mio parere, è una gran perdita di tempo (e di denaro) per ottenere piccolissime differenze (non sempre in meglio). Ammenochè il dac del tuo CDP sia di generazione così vecchia e/o economica da richiedere un aggiornamento. Nel qual caso un Beresford 7510 risolve alla grande ( e con poca spesa).

BYE
Stefano
avatar
kywest
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 07.05.09
Numero di messaggi : 107
Località : prov Livorno
Occupazione/Hobby : troppo di tutto
Provincia (Città) : metereopatico
Impianto : Linn Sondeck/Ittok/ Audio Technica; Mission CD5 usato come meccanica; Beresford TC-7510; Benchmark DAC1; pre/finale Naim nac92+nap90; casse Energy C-200 (provvisorie).

Impianto II.
Dockbox Pro-Ject+IPod classic60; Music Angel push-pull 6AQ5 24W; casse AS (mia produzione) in composito e carbonio con Fostex FE206E monovia 96db.

http://aerobaticsound.jimdo.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Alessandro LXIV il Lun 18 Mag 2009 - 16:42

Ciao Stefano ma approfitto per chiederti: cosa è un dac, a cosa serve?

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  kingbowser il Lun 18 Mag 2009 - 17:06

DAC è una sigla che indica Digital to Analog Converter, è quella parte che processa il segnale tirando fuori un'onda analogica da una serie di bit (01001010001...)
avatar
kingbowser
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.04.09
Numero di messaggi : 1176
Località : Aosta
Impianto : iMac & PlayStation scph-1002, sure board TK2050, diffusori fulrange autocostruiti con TB W4 657B (da verniciare)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Alessandro LXIV il Lun 18 Mag 2009 - 17:08

Se per cortesia potete dirmi in parole semplici a cosa serve. Grazie

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  schwantz34 il Lun 18 Mag 2009 - 17:11

Alessandro Triveri ha scritto:Se per cortesia potete dirmi in parole semplici a cosa serve. Grazie

è un apparecchietto che trasforma i bit presenti sul disco cd in suono , piu' chiaro?
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15532
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Alessandro LXIV il Lun 18 Mag 2009 - 17:14

- si abbina ad un lettore CD o DVD?
- ne migliora le prestazioni (che magari nel mio pioneer sono scarse) ?
- lo fa suonare meglio di (Es.) di un super osannato OPPO ?
- se si, quanto costa? dove comprarlo?

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  kywest il Lun 18 Mag 2009 - 17:19

Alessandro Triveri ha scritto:Se per cortesia potete dirmi in parole semplici a cosa serve. Grazie

Ho visto le caratteristiche del convertitore audio del tuo Pioneer. Lascia perdere, va già bene.
Per quanto riguarda il DAC. Il raggio laser legge i pit (incisioni) del CD, come sequenze numeriche 0-1-0 ecc. Il DAC interno serve a convertire queste sequenze digitali, in un segnale elettrico analogico amplificabile e quindi riproducibile.


BYE
Stefano
avatar
kywest
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 07.05.09
Numero di messaggi : 107
Località : prov Livorno
Occupazione/Hobby : troppo di tutto
Provincia (Città) : metereopatico
Impianto : Linn Sondeck/Ittok/ Audio Technica; Mission CD5 usato come meccanica; Beresford TC-7510; Benchmark DAC1; pre/finale Naim nac92+nap90; casse Energy C-200 (provvisorie).

Impianto II.
Dockbox Pro-Ject+IPod classic60; Music Angel push-pull 6AQ5 24W; casse AS (mia produzione) in composito e carbonio con Fostex FE206E monovia 96db.

http://aerobaticsound.jimdo.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  schwantz34 il Lun 18 Mag 2009 - 17:22

Alessandro Triveri ha scritto:- si abbina ad un lettore CD o DVD?
- ne migliora le prestazioni (che magari nel mio pioneer sono scarse) ?
- lo fa suonare meglio di (Es.) di un super osannato OPPO ?
- se si, quanto costa? dove comprarlo?
il dac puo' essere interno o esterno , tutti i lettori cd ne hanno uno interno per forza di cose , nel caso il dac del tuo pioneer sia scarso , se questo ha un uscita ottica o coassiale , puoi pigliare un dac esterno da collegare a tali uscite , se il dac interno è scarso e il dac ext è buono , sentirai una certa differenza in positivo ,
di dac ce ne sono da 30 a 10K euro , io sono uno che si accontenta e per 230 $ mi sono preso un dac cinese , il valab , si puo' trovare su ebay ,
ciao
S.
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15532
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  QUALITY SOUND il Lun 18 Mag 2009 - 21:10

Come puoi constatare ti stanno spiegando benissimo e molto chiaramente.................

QUALITY SOUND
Operatore Hi-Fi
Operatore Hi-Fi

Data d'iscrizione : 01.03.09
Numero di messaggi : 853
Località : NAPOLI
Impianto : Comunicazione non indispensabile

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Andrea Gianelli il Lun 18 Mag 2009 - 21:35

rattaman ha scritto:Come sub secondo voi questo può fare a caso suo?
http://www.ciare.com/pdf/Progetti/MyPersonalSpeaker/s01.1.pdf
Hello Caro Gennaro, sai come la penso al riguardo: la soluzione migliore è costituita dai progetti (sempre Ciare) relativi ai 3 vie a sospensione pneumatica, a partire dall'ultimo da te pubblicato, generoso ma non enorme e, cosa più importante, dall'ottima linearità! Wink

PS: le HC-206 sono state per te una scelta "obbligata", unico modo per avere bassi estesi in poco spazio. Pur confermandone la bontà (io stesso ti avevo prontamente indicato tale soluzione in alternativa al precedente monovia), tieni presente che (in ambienti più grandi) ottenere il "medesimo" risultato con una buona cassa chiusa è ben altra cosa, in termini di correttezza e naturalezza.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Jobel il Gio 4 Giu 2009 - 23:30

tieni presente che (in ambienti più grandi) ottenere il "medesimo" risultato con una buona cassa chiusa è ben altra cosa, in termini di correttezza e naturalezza.[/justify][/quote]
Caro Andrea, vedo con molto piacere che tu nel tuo imp. usi delle casse che se non ricordo male sono a sospensione pneumatica, anche se hai sostituito il woofer ?? Quindi ergo, che sei anche tu un cultore di sifatta tecnica. Sai tantissimi anni fa, le casse (quelle serie erano “chiuse”). Questa affermazione so che mi creerà ora qualche problema, chissà quante persone scriveranno improberi su quanto affermato. Ma io tenendo fede al mio essere un rompiscatole, lo esprimo un concetto, sempre convinto di poterlo rivedere e se è il caso ritirarlo. Sono pur sempre convinto che solo i cretini non cambiano mai idea..... Non me ne voglia nessuno, non mi riferisco a nessuno in particolare, sono da pochissimo tempo su questo forum (almeno per essermi creato dei nemici). ATTENZIONE STO SCHERZANDO. Comunque il tempo mi ha dato ragione, le casse chiuse mi piacciono di più. Non stupiscono con effetti speciali, come fanno le reflex, che a volte esagerano. Comunque ritornando al lontano 1985, in quel periodo acquistai delle casse di una nuova marca: “CHARIO 2012 Improved” una bellissima cassa due vie con un tweeter sipe da 25mm. ed un woofer sempre della sipe da 200 mm. Risp. di frequ. da 70 a 20.000 Hz, e credimi anche se può sembrare i bassi non mancavano affatto, casse vendute e poi rimpiante tante volte, sai quel tarlo di provare (e non essere mai più soddisfatto, vi sarà mai capitato???), da allora ho avuto la disgrazia di comperare un sacco di casse (le uniche che ricordo mi piacessero tanto qaunto le Chario erano le Snell forse mod. K 100 ?, non ricordo... avevano un grandissimo difetto costavano solo L. 1.500.000) tutte reflex: RCF, Bose, Interaudio, B&W, Kef Q15 e Kef Q4. Oddio penso che qualche buona cassa aperta ci sia in giro, leggi ProAc ma per una che vive di stipendio (e misero pergiunta) non sono certo a buon mercato, ed eccoci quindi a provare, dopo tanta lettura sui vari forum le Mosscade 502, eccole con un prezzo più che onesto, e senza la pretesa di chissà che cosa, sono una occasione da provare e non lasciano poi delusi come tanti marchi ben noti. Per i bassi alla fine tornando al nostro discorso, che te ne fai di una quantità spropositata quando sono tronfi troppi e rimbombanti? Ti dirò, gusto personale, però mi sono accorto che adesso mi diverto di più ad ascoltare anche i miei gloriosi “LP”, sono diventati improvvisamente più chiari e godibili. Tutto d'improvviso si è trasformato ed è divenuto chiaro e fresco. MI sto divertendo ad ascoltare un sacco di CD ed LP che non ascoltavo da tantissimo tempo, perchè secondo me mancavano di dinamica, alla fine è questo il giuoco, divertisi e passare tempo fra le cose che ti piace senza avvilircisi sopra.
Un abbraccio affettuoso, e grazie per i tuoi interventi sempre discreti e garbati. Jobel
avatar
Jobel
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 02.06.09
Numero di messaggi : 42
Occupazione/Hobby : Pensionato/Ascoltare e provare a fare musica
Provincia (Città) : Gente allegra, Dio l'aiuta
Impianto : Yamaha A S-500 - Indiana Line Nota 550c - Pro-Ject RPM 1.3 Genie - Ortofon 2MRed - Audio Technica at95e - Pre Phono TCC TC 750 - Yamaha CD S300 - AKG K 240 Monitor - DAC FiiO Taishan D03K


Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 5 Giu 2009 - 9:48

Jobel ha scritto:Caro Andrea, vedo con molto piacere che tu nel tuo imp. usi delle casse che se non ricordo male sono a sospensione pneumatica, anche se hai sostituito il woofer ??
Caro Jobel, anch'io ricevo la tua risposta con altrettanto piacere e ti confermo che, come leggi in firma, si tratta di casse a sospensione pneumatica, il cui woofer originale, con foam sbriciolati dagli anni, è stato sostiuito da un altro componente più piccolo (8" anzichè 10") ma di qualità superiore: si tratta del trasduttore Indiana Line W20 (oggi purtroppo non più reperibile) con cono in presso-iniezione polipropilene/mica (l'intero equipaggio mobile pesa 19,5 grammi) e magnete ultrapotente.

Jobel ha scritto:Quindi ergo, che sei anche tu un cultore di sifatta tecnica. Sai tantissimi anni fa, le casse (quelle serie erano “chiuse”). Questa affermazione so che mi creerà ora qualche problema, chissà quante persone scriveranno improberi su quanto affermato. Ma io tenendo fede al mio essere un rompiscatole, lo esprimo un concetto, sempre convinto di poterlo rivedere e se è il caso ritirarlo. Sono pur sempre convinto che solo i cretini non cambiano mai idea..... Non me ne voglia nessuno, non mi riferisco a nessuno in particolare, sono da pochissimo tempo su questo forum (almeno per essermi creato dei nemici). ATTENZIONE STO SCHERZANDO. Comunque il tempo mi ha dato ragione, le casse chiuse mi piacciono di più. Non stupiscono con effetti speciali, come fanno le reflex, che a volte esagerano. Comunque ritornando al lontano 1985, in quel periodo acquistai delle casse di una nuova marca: “CHARIO 2012 Improved” una bellissima cassa due vie con un tweeter sipe da 25mm. ed un woofer sempre della sipe da 200 mm. Risp. di frequ. da 70 a 20.000 Hz, e credimi anche se può sembrare i bassi non mancavano affatto, casse vendute e poi rimpiante tante volte, sai quel tarlo di provare (e non essere mai più soddisfatto, vi sarà mai capitato???), da allora ho avuto la disgrazia di comperare un sacco di casse (le uniche che ricordo mi piacessero tanto qaunto le Chario erano le Snell forse mod. K 100 ?, non ricordo... avevano un grandissimo difetto costavano solo L. 1.500.000) tutte reflex: RCF, Bose, Interaudio, B&W, Kef Q15 e Kef Q4. Oddio penso che qualche buona cassa aperta ci sia in giro, leggi ProAc ma per una che vive di stipendio (e misero pergiunta) non sono certo a buon mercato, ed eccoci quindi a provare, dopo tanta lettura sui vari forum le Mosscade 502, eccole con un prezzo più che onesto, e senza la pretesa di chissà che cosa, sono una occasione da provare e non lasciano poi delusi come tanti marchi ben noti. Per i bassi alla fine tornando al nostro discorso, che te ne fai di una quantità spropositata quando sono tronfi troppi e rimbombanti? Ti dirò, gusto personale, però mi sono accorto che adesso mi diverto di più ad ascoltare anche i miei gloriosi “LP”, sono diventati improvvisamente più chiari e godibili. Tutto d'improvviso si è trasformato ed è divenuto chiaro e fresco. MI sto divertendo ad ascoltare un sacco di CD ed LP che non ascoltavo da tantissimo tempo, perchè secondo me mancavano di dinamica, alla fine è questo il giuoco, divertisi e passare tempo fra le cose che ti piace senza avvilircisi sopra.
Un abbraccio affettuoso, e grazie per i tuoi interventi sempre discreti e garbati. Jobel
Almeno da parte mia, nessun problema ma solo sincero apprezzamento con tanto di striscetta verde.
Confermo di essere uno strenuo sostenitore del caricamento in cassa chiusa e sfido chiunque a dimostrarmi la superiorità dal punto di vista acustico (linearità e distorsione incluse tra i criteri di valutazione) del bass-reflex.
Leggi qui per approfondimenti in merito: http://motxam.interfree.it/verscomode.html
Oggi i migliori progetti sono i 3 vie in cassa chiusa che trovi sul sito della Ciare o, ancor meglio, le TNT Nues in configurazione D'Appolito, anche se purtroppo i woofer previsti non sono più in produzione.
Bass-reflex di qualità sono pochissimi e questo a prescindere dal prezzo: gli unici che possono avvicinarsi ad un buon sistema in cassa chiusa sono le Audes, le Cocaine, qualche modello Usher e pochissimi altri.
Fossi in te non mi svenerei per le ProAC ma proverei a rivolgere l'attenzione alle Audes 115 (900 euro la coppia) e alle Cocaine S-70 (790 euro la coppia). Nel caso volessi un buon diffusore da libreria e i bassi delle Mosscade non dovessero bastarti, ci sono le Audes 105 (650 euro la coppia). Una valida (ma difficile da trovare) alternativa in cassa chiusa è rappresentata dalle vecchie Grundig Box 650 Professional, purchè siano in perfette condizioni e dotate di griglie originali. Queste ultime non gradiscono però l'inserimento in libreria (cosa invece possibile con le piccole Audes) ma un ripiano solido su cui appoggiarle o, per quanto strano possa sembrare, anche direttamente a terra vicino alla parete.
Ciò detto, teniamoci in contatto: un abbraccio, un grazie di cuore anche a te e, spero davvero, a presto!

PS: mi trovi anche su facebook (usa pure l'indirizzo in firma per cercarmi), dove spero di fondare presto (tempo e impegni di lavoro permettendo) un gruppo di fan della sospensione pneumatica. Wink
Condivido anche i tuoi commenti sulle favolose Chario (nulla a che vedere con la recente produzione...): considera che uno dei migliori impianti ascoltati in vita mia era composto da una coppia di TS-2513 pilotata da un integratino Grundig V1700.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Tfan il Ven 5 Giu 2009 - 10:17

ciao Andrea, ma al giorno d'oggi che altoparlanti in sospensione pneumatica si trovano in vendita? oltre ovviamente le mosscade??

Tfan
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.09.08
Numero di messaggi : 2194
Provincia (Città) : Kepler186F
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  bonghittu il Ven 5 Giu 2009 - 10:23

Andrea Gianelli ha scritto: è stato sostiuito da un altro componente più piccolo (8" anzichè 10") ma di qualità superiore: si tratta del trasduttore Indiana Line W20 (oggi purtroppo non più reperibile) con cono in presso-iniezione polipropilene/mica (l'intero equipaggio mobile pesa 19,5 grammi) e magnete ultrapotente

Come mai hai preferito sostituire il woofer piuttosto che riconare?
Per la scelta del woofer sostitutivo come ti sei regolato
(a parte ovviamente impedenza e sensibilita')?
avatar
bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3520
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Re: Mosscade 502: quale vitamina per le basse frequenze?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum