T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11777 utenti, con i loro 820072 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Condividi

descriptionPerreaux SXH2, recensione!

more_horiz
...e alla fine ce l'ho fatta! Laughing

Finalmente il "piccoletto" è arrivato a casa, subito un pò di foto per voi:









Insomma, attacco tutto, accendo e... "hum"... ronzio a bassissimi livelli, ma c'è, si sente. Suspect

E vabbè, attacco le mie HE-400, mando la musica... ma che è sta cagata?? Shocked
Zero bassi, suono ruvidissimo, alti stridenti... e soprattutto il volume quasi a fondo scala per riuscire a sentire a buoni livelli! Alla faccia dei 2,7W su 32Ω!
Voglio morire.

Per fortuna arriva mia madre ed esco a prendermi un gelato insieme a lei e a farci quattro passi mentre lascio l'ampli a suonare.

Un'oretta abbondante dopo torno e appena entro sento le note di Everlast arrivare fino in salone... ma che cazz... corro in camera mia e abbasso immediatamente il volume ad un quarto e mi rimetto le cuffie in testa: ma che cavolo è successo?

Poi mi ricordo che giustamente l'ampli pur avendo 8 anni di magazzino sulle spalle non è mai stato acceso in quanto nuovo e quindi ha bisogno di rodaggio.

Il basso è tornato, la musica è diventata meno "irta" e soprattutto c'è volume in abbondanza!
Ho lasciato l'ampli a suonare per tutto il pomeriggio e l'ho ripreso ieri sera dopo 4-5 ore di rodaggio per fare un ascolto un pò più oculato.

Ora, dovete prendere in considerazione che ovviamente il rodaggio non è ancora finito e soprattutto che vengo dal Little Dot MK II che è un ampli interamente valvolare quindi sono abituato ad un certo suono e, di conseguenza, i miei giudizi saranno fortemente influenzati dalla mia esperienza precedente.

Iniziamo con una critica sul nome: più che "SXH2" dovevano chiamarlo "Merciless" (senza pietà) o anche "Allegro Chirurgo".
Questo ampli prende ciò che gli arriva e te lo risbatte in faccia senza pietà, senza filtrare il suono ammorbidendolo nè nulla: la registrazione fa cagare? La sentirai che fa cagare! Lol eyes shut
La registrazione è eccellente? Potrai goderne appieno senza perderti neanche un singolo, minimo dettaglio.
Questo Perreaux ha una precisione chirurgica nell'estrapolare anche i più piccoli dettagli di un brano. La timbrica è assolutamente PERFETTA, perfetta al punto che mi fa rimpiangere un pò il suono più caldo e quei bassi un pò pompati del mio Little Dot.
"Monitor" è l'aggettivo che mi viene in mente ascoltando questo amplificatore, non sfigurerebbe affatto in uno studio di registrazione per ascoltare con attenzione le creazioni degli artisti per mixarle ed equalizzarle a dovere.
Di potenza ce ne sta veramente a schifo, il potenziometro ha una corsa dolcissima, il volume sale delicato fino a 3/4 per poi sprigionare tutta la sua bruta potenza nell'ultimo quarto arrivando a livelli dannosi per l'udito senza troppi complimenti.

Analizzando il suono un pò più in dettaglio si nota subito un perfetto equilibrio su tutto lo spettro di frequenza (ricordo di aver visto dei grafici in una recensione e c'era una linea perfettamente dritta, piatta).

Il basso scende vertiginosamente, penso che tocchi addirittura i 10 Hz, ma non è assolutamente pompato o invadente, anzi, è discreto, corretto, al suo posto.
Le medie sono perfettamente allineate ai bassi e agli alti, neutre, "dead neutral" come direbbero gli inglesi, assolutamente non enfatizzate e ricchissime di dettagli.
Gli alti non accennano al minimo segno di sibilo se non su quelle registrazioni veramente pessime ma su quelle ben fatte puoi spalancare il volume a qualsiasi livello e puoi stare tranquillo che gli alti non ti spaccheranno gli orecchi.
Sono si cristallini e precisissimi ma non affaticanti.
Veramente perfetto, questo ampli rappresenta la perfezione timbrica.

Inoltre il Perreaux è in grado di ricreare una scena incredibile, impensabile per un ascolto in cuffia, molto 3D, ti senti circondato dagli artisti ma senza esagerare rendendo il palcoscenico artificioso: dalla timbrica alla ricreazione della scena lo fa in modo assolutamente naturale e non forzato.
In questo sicuramente aiutano anche le HE-400 che sono delle cuffie planari completamente aperte.

La dinamica (e soprattutto microdinamica!) è un altro pezzo forte di questo ampli che anche qua, senza esagerare, viene fuori senza farselo chiedere due volte

Inizio a meditare che un ampli di questo calibro meriti una sorgente migliore del mio Aurora che per quanto buono possa essere, sempre di 8 DAC TDA1543 si tratta, con tutti i loro limiti.
Dopo infatti prendo il mio Audio-GD e me lo porto di qua per fare altri ascolti che probabilmente ne sentirò delle belle.

Facendo un confronto col Little Dot... vi posso dire che comunque non sfigura affatto.
E stiamo parlando di un ampli valvolare cinese da 150 euro contro uno da 1000$, giusto a testimoniare la bontà del primo (quindi ora correte a comprarlo dal mercatino che ce l'ho in vendita Hehe Hehe Hehe ).
Il Little Dot rispetto al Perreaux è NETTAMENTE più "musicale", il basso è un più gonfietto dando quel bell'"oomph" al suono che spesso e volentieri fa venire un bel sorriso sulle labbra degli ascoltatori, ha delle alte molto più docili e dolci e un medio più "corposo", ma la correttezza timbrica va a farsi benedire.
La dinamica anche è un pò scarsetta e i bassi non sono veloci come il Perreaux nè così ben definiti e ricchi di dettagli.
In generale il suono è meno dettagliato in favore di un messaggio musicale più morbido e corposo.
Per il resto però i due sono molto vicini, molto più di quanto pensassi.
Gli audiofili sicuramente grideranno al miracolo col Perreaux e non farei fatica a credere che i musicofili preferirebbero il suono valvolare del Little Dot.
Diciamo che sono due ampli quasi agli antipodi, quindi fare un confronto è molto difficile in quanto sarebbe dettato dalle preferenze personali.
Di sicuro se uno dispone di una sorgente "scarsa" gli consiglierei senza dubbio il Little Dot in quanto coprirebbe le lacune e/o difetti della sorgente col suo suono morbido e mieloso.

Tutto questo con si e no 6-7 ore di rodaggio, sicuramente cambierà ancora qualcosa nelle prossime ore, farò un aggiornamento della recensione più in là quando avrà sulle spalle almeno 48 ore di funzionamento.
Ah, tra l'altro pure le HE-400 stanno finendo il rodaggio quindi aspetterei almeno qualche altro giorno di ascolto per trarre delle conclusioni definitive.

Aspettatevi quindi un aggiornamento con più informazioni e più prove, soprattutto con diverse cuffie! Very Happy

P.S.: oggi quando ho acceso l'ampli non c'era più il ronzio di sottofondo, quindi probabilmente era proprio dovuto al fatto che era appena uscito di fabbrica e aveva bisogno di una "svegliata" Wink

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Complimenti Luca, sembra proprio un ottimo affare.
Non mi torna il fatto del volume... come è possibile che all'inizio non ci fosse e poi si?
Che razza di condensatori ci sono dentro per spiegare una cosa simile?
Per quanto riguarda il suono io sono dell'opinione che sia meglio la linearità rispetto alla musicalità, a patto che la linearità sia effettivamente tale e da quanto ho capito il perreaux rientra in questa categoria.
Che dici ora le he-400 ti piacciono di più?

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Guarda sul volume non so veramente cosa dire... quando sò tornato appena aperta la porta m'arrivava la musica fino in salone! Lol eyes shut
Per fortuna i driver delle cuffie non sembravano danneggiati Smile

Sicuramente ora le HE-400 suonano come dovrebbero, le trovo finalmente più dinamiche e "aperte", le voci sono più realistiche (la voce della Fraser fa venire i brividi!! Dribbling ) e non c'è quel ca**o di bump sui 1000 Hz che rendeva alcuni strumenti e voci fastidiosi rendendo le HE-400 inascoltabili ad alto volume.

Però ammetto che quel suono morbido del valvolare mi manca un pò, sarà che ormai mi ci ero abituato... posso sempre metterci una pezza usando una sorgente dal suono più pieno o magari con un buffer valvolare alla fine, anche se la soluzione non mi fa impazzire.

Dopo attacco l'NFB-2 per vedere come va... guarda te se non mi toccherà cambiare DAC! Laughing

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Di che razza è? A, AB, D

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Interamente a mosfet operanti in classe A.

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
A

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Bella recensione! Wink Ok

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Te l'avevo detto di aspettare il burn in Shut up
Scherzi a parte complimenti... per come li hai descritti preferisco di gran lunga il suono più "monitor" del perreaux... ma vedremo appena si sveglia completamente cosa succede Cool

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
@vastx ha scritto:
Te l'avevo detto di aspettare il burn in Shut up


E c'hai raGGione c'hai... che non c'ho pensato quando ho letto il tuo messaggio... Razz

Intanto te tira fuori ste 4 carte per il violectric va, che poi facciamo un bel confronto Hehe Hehe Hehe

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Ci vuole tempo... tempo e pazienzaaaaa...... Sad
Dalle mie parti non ci sono casinò... ma potrei puntare a una bella corsetta di cavalli magari... e perdere anche quello che ho messo da parte Very Happy

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Dai che ci facciamo sta scappata a Montecarlo che io c'ho giusto bisogno di un pò di soldi per comprarmi un DAC nuovo Hehe

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
@donluca ha scritto:
Dai che ci facciamo sta scappata a Montecarlo che io c'ho giusto bisogno di un pò di soldi per comprarmi un DAC nuovo Hehe

Io, ringraziondo il suocero , Happy shock , sono spesso a Mentone. Se mi fate un bonifico sul mio conto (poi vi do gli estremi), potrei giUocare per voi e risparmiereste sul viaggio... poi mi tengo SOLO il 15 % ... Lol eyes shut Lol eyes shut
A disposizione afro

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Gentilissimo luigigi, terrò sicuramente a mente questa grande opportunità che mi offri Lol eyes shut

Sto ora ascoltando il Perreaux con l'NFB-2... che dire... Dribbling
Ammetto però che è diventato un pelo affaticante l'ascolto, soprattutto a volumi sostenuti, dovrò stare attento alla ricerca della sorgente quando deciderò di cambiare DAC.
A parte questo però è veramente un connubio spettacolare. Dribbling

Beccateve 'sta foto va... Razz


P.S.: ah e comunque un'altra cosa... finalmente il poter accendere l'ampli e ASCOLTARE subito, senza dover accendere, aspettare che le valvole si stabilizzino, attaccare le cuffie, aspettare altri 10 minuti che si sia riscaldato per bene, poi stare attenti a non lasciarlo acceso per più di 5 ore perchè potrebbe danneggiarsi e si accorcia la vita delle valvole quindi dopo un pomeriggio d'ascolti spegnerlo, poi dopo cena riaccenderlo, aspettare di nuovo quel buon quarto d'ora ecc....
Qua quando voglio ascoltare accendo e ascolto! Una bella liberazione, devo ammetterlo.

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
@donluca ha scritto:
Gentilissimo luigigi, terrò sicuramente a mente questa grande opportunità che mi offri Lol eyes shut

Sto ora ascoltando il Perreaux con l'NFB-2... che dire... Dribbling
Ammetto però che è diventato un pelo affaticante l'ascolto, soprattutto a volumi sostenuti, dovrò stare attento alla ricerca della sorgente quando deciderò di cambiare DAC.
A parte questo però è veramente un connubio spettacolare. Dribbling

Beccateve 'sta foto va... Razz


P.S.: ah e comunque un'altra cosa... finalmente il poter accendere l'ampli e ASCOLTARE subito, senza dover accendere, aspettare che le valvole si stabilizzino, attaccare le cuffie, aspettare altri 10 minuti che si sia riscaldato per bene, poi stare attenti a non lasciarlo acceso per più di 5 ore perchè potrebbe danneggiarsi e si accorcia la vita delle valvole quindi dopo un pomeriggio d'ascolti spegnerlo, poi dopo cena riaccenderlo, aspettare di nuovo quel buon quarto d'ora ecc....
Qua quando voglio ascoltare accendo e ascolto! Una bella liberazione, devo ammetterlo.

Non ti preoccupare ... per gli amici ... vedo che sei anche tu accampato modello ROM ... mi consolo Laughing

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
E non hai ancora visto il resto del tavolo... che ci vuoi fare... ci si attrezza come si può... Lol eyes shut

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
@donluca ha scritto:
E non hai ancora visto il resto del tavolo... che ci vuoi fare... ci si attrezza come si può... Lol eyes shut

25 anni .... vedrai a 50 con moglie e figli ... ti faranno sentire meschino Laughing Laughing

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Oggi ho fatto caso a un'altra qualità "nascosta" del Perreaux... spesso e volentieri non ci va di fare ascolti "critici" con volumi particolarmente alti, sarà capitato a tutti di volersi semplicemente rilassare con un pò di buona musica "di sottofondo".

Prima stavo studiando con un pò di musica classica di sottofondo e per un attimo mi sono fermato ad ascoltare per bene e ho scoperto che anche a volumi molto contenuti si sente un suono ricco e dettagliatissimo, un pregio davvero notevole.

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
@donluca ha scritto:
Oggi ho fatto caso a un'altra qualità "nascosta" del Perreaux... spesso e volentieri non ci va di fare ascolti "critici" con volumi particolarmente alti, sarà capitato a tutti di volersi semplicemente rilassare con un pò di buona musica "di sottofondo".

Prima stavo studiando con un pò di musica classica di sottofondo e per un attimo mi sono fermato ad ascoltare per bene e ho scoperto che anche a volumi molto contenuti si sente un suono ricco e dettagliatissimo, un pregio davvero notevole.


Sei sicuro che è durato solo un attimo?
Io quando studio e faccio una cosa del genere chiudo il libro fino al giorno successivo Laughing Laughing Laughing

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Quando ti stai preparando a dare 4 esami in 10 giorni ti assicuro che la volontà di tornare a studiare e la concentrazione necessaria ti torna subito! Laughing

Mò ho staccato per un'oretta che mi sto ascoltando l'SACD di Violator, dei Depeche Mode.

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
@donluca ha scritto:


Prima stavo studiando con un pò di musica classica di sottofondo e per un attimo mi sono fermato ad ascoltare per bene e ho scoperto che anche a volumi molto contenuti si sente un suono ricco e dettagliatissimo, un pregio davvero notevole.


Bella recensione ma prima o poi tornerai alle valvole Laughing

La descrizione dei pregi e dei difetti che hai fatto é impeccabile ma non possiamo limitarci ad ascoltare i brani incisi bene.

Adesso che son tornato al valvole ho smesso di farmi le paranoie sulle incisioni e ascolto di tutto.

Tranquillo... tra qualche anno scriveró in contrario, viva i Mosfet. Hehe

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
@flovato ha scritto:
La descrizione dei pregi e dei difetti che hai fatto é impeccabile ma non possiamo limitarci ad ascoltare i brani incisi bene.


Non posso non quotarti, quello delle male incisioni purtroppo è un problema serio ma che ci vuoi fare... io alla peggio vado di equalizzatore o magari uso (argh) qualche effetto VST e via.

O alla peggio ci sta sempre l'iPod: quello + Xears = ascolti di tutto! Laughing

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Ovviamente nella noia del dopocena la curiosità ha preso il sopravvento e quindi...

(ocio che a sto giro non le ho compresse)







Che dire... un approccio veramente minimale, anche se immaginavo di trovare componenti di livello più alto...
Ok i condensatori MKP wima, ma gli elettrolitici Nichicon? Almeno dei Panasonic FM potevano metterceli... e il potenziometro? Io lo trovo un pò scadente a occhio e croce, penso che con un Alps Blue o magari il superbo TKD gli dia una pista.

E poi c'è quel jumper là dietro, con le lettere "F" ed "E"... chissà che cos'è e a cosa serve, sul manuale non c'è scritto niente, quasi quasi mando una mail alla Perreaux per chiedere delucidazioni.

Ispira fiducia invece il grosso toroidale schermato.

Potevano sprecarsi un pò di più... vabbè, ho capito che appena finisco gli esami mi faccio una bella comprata di Panasonic FM e rimpiazzo sti Nichicon va... e magari pure il pot.

EDIT: ma che cavolo è successo alle foto Shocked
Le ricarico al volo...

Ultima modifica di donluca il Mer 5 Set 2012 - 21:35, modificato 1 volta

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Laughing ..fumaaa Laughing

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
@kurt10 ha scritto:
Laughing ..fumaaa Laughing


Booooni, state boni che ho messo a posto... cliccateci sopra per aprirle! Laughing

Uff e mò però nel forum se vede solo un pezzetto perchè non si ridimensionano automaticamente... Sad

Moderatori a meeeeeeeeeeeeeeeeeee Lol eyes shut

descriptionRe: Perreaux SXH2, recensione!

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum