T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Alimentazione per un classe A
Oggi alle 3:03 Da iperv

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 2:11 Da Alessandro Smarrazzo

» Amplificatore per Momentum 2.0
Oggi alle 2:09 Da Alessandro Smarrazzo

» Prezzi pazzi Monitor Audio Silver 2 & Dali Zensor 3 (venditore Juvenilis su amazon)
Oggi alle 1:49 Da franzfranz

» Primo impianto entry level
Oggi alle 1:01 Da Quinlan

» Quale AB là posto del D8 ?
Oggi alle 0:33 Da giucam61

» wtfplay
Ieri alle 21:54 Da pallapippo

» Problemi piastra Teac W-800R
Ieri alle 17:22 Da Mike Hunt

» Dopo RaspyFi ecco Volumio - Music player audiofilo multipiattaforma
Ieri alle 14:09 Da mikelangeloz

» Galactron pre + finale
Ieri alle 10:17 Da verderame

» Lettore ALL IN ONE definitivo
Ieri alle 8:57 Da Marko

» Dubbio sub 18" bass reflex
Ieri alle 1:05 Da pippo musico

» Pre e finale Rotel
Dom 20 Ago 2017 - 23:43 Da giucam61

» diffusori a tre vie... senza una via
Dom 20 Ago 2017 - 18:38 Da kmarx

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Dom 20 Ago 2017 - 18:35 Da pallapippo

» Riparare vecchi diffusori con nuovi Woofer e Tweeter
Sab 19 Ago 2017 - 18:28 Da mikunos

» Consiglio acquisto DAC basso costo Ubuntu Linux
Sab 19 Ago 2017 - 15:59 Da mecoc

» Dubbio musica liquida
Ven 18 Ago 2017 - 16:46 Da dinamanu

»  [NA] Vendo Wadia 151 Power Dac - 450 euro spedito
Ven 18 Ago 2017 - 14:32 Da MrTheCarbon

» Douk DAC (XMOS+PCM5102/DSD1796): ne vale la pena?
Ven 18 Ago 2017 - 12:57 Da metalgta

» Upgrade Trends Audio 10.1 (scusate la pigrizia...)
Ven 18 Ago 2017 - 12:27 Da giucam61

» Consiglio Scythe SCBKS-1100
Gio 17 Ago 2017 - 19:45 Da dinamanu

» diffusore bookshelf 2 vie in DCAAV: le supermosquito
Gio 17 Ago 2017 - 19:18 Da bianchetto

» [FC] Shure SRH940
Gio 17 Ago 2017 - 12:55 Da RanocchiO

» [FC] Vendo Schiit stack
Gio 17 Ago 2017 - 12:53 Da RanocchiO

» Nuovo amplificatore Denon
Gio 17 Ago 2017 - 11:39 Da Kha-Jinn

» [VI] Vendo TNT Flexy e TNT Stubby
Gio 17 Ago 2017 - 10:15 Da fuzzu82

» Problema Technics SL-BD20
Gio 17 Ago 2017 - 9:59 Da GiovanniF

» convertitore ottico rca
Gio 17 Ago 2017 - 4:18 Da Kha-Jinn

» Nuovo piatto 78giri
Mer 16 Ago 2017 - 19:26 Da JohnnieGray

Statistiche
Abbiamo 10955 membri registrati
L'ultimo utente registrato è fabriziolivorno

I nostri membri hanno inviato un totale di 792913 messaggi in 51428 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15470)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10274)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9156)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 25 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 25 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Pagina 3 di 14 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 8 ... 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  francobast il Mer 8 Ago 2012 - 13:57

Ad una donna bellissima ma stronza preferisco sempre una un po piú bruttina ma che sia coinvolgente. Smile

ma io cerco quella bella e coinvolgente Laughing
avatar
francobast
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.02.12
Numero di messaggi : 582
Località : piove di sacco
Provincia (Città) : rosa
Impianto : scatoli vari

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  Stentor il Mer 8 Ago 2012 - 14:00

@francobast ha scritto:Ad una donna bellissima ma stronza preferisco sempre una un po piú bruttina ma che sia coinvolgente. Smile

ma io cerco quella bella e coinvolgente Laughing

Esatto ...e in ambito audio è rappresentata dalle valvole come tra le donne la Belen Laughing Hehe


Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  flovato il Mer 8 Ago 2012 - 14:03

@francobast ha scritto:... ma io cerco quella bella e coinvolgente Laughing

Quando la trovi avvisa. Laughing
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  Stentor il Mer 8 Ago 2012 - 14:10

@flovato ha scritto:
@francobast ha scritto:... ma io cerco quella bella e coinvolgente Laughing

Quando la trovi avvisa. Laughing

Vedi sopra !

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  MaurArte il Mer 8 Ago 2012 - 14:27

A) La tensione di alimentazione del filamento che riscalda il catodo dovrebbe essere stabilizzata poiché la quantità di elettroni emessi dal catodo dipende anche dalla temperatura del filamento.
B) Il rivestimento del catodo, preposto ad emettere gli elettroni, è soggetto ad un decadimento relativamente rapido ( raramente superiore alle 1000 ore di funzionamento)
C) la o le griglie di controllo sono quasi sempre “microfoniche” , cioè sensibili anche alle vibrazioni sonore.
D) il livello di vuoto e la quantità di impurità all’interno della valvola tendono a causarne il decadimento in maniera ben poco prevedibile.
Per queste ragioni e per altre quali, l’elevata impedenza di uscita, la scarsa capacità di lavorare a correnti anodiche elevate ed i bassi coefficienti di amplificazione risulta tecnicamente
difficile costruire sistemi di amplificazione lineari e stabili (a prezzi umani) che siano capaci di reggere il confronto con un qualunque sistema a stato solido progettato decentemente.
Quando poi qualcuno afferma che “il miglior dispositivo per amplificare in tensione sono le valvole” temo che non conosca i FET (fied effect transistor), non abbia studiato o lavorato con tubi termoionici, non abbia mai visto la funzione di trasferimento, le curve di linearità e quella di risposta in frequenza di un qualunque sistema di amplificazione a valvole.
Rimango in attesa di una dimostrazione scientifica (non filosofica o fantascientifica tipo il rodaggio del cavo degli altoparlanti) che mi dimostri che le affermazioni fatte sopra sono “una sparata di una persona tecnicamente impreparata”.

A) I tubi di segnale tipo ecc82, e3cc81,ecc83,6sn7 ecc88 sono utilizzabili con tensioni di filamento variabili del +/-5% senza variazione di emissione apprezzabile.
B)Durata di 1000 ore di un tubo di segnale?Potrei avere degli esempi?Le uniche valvole di breve durata che ho incontrato sono le 6080. Mi sono occupato di controllo manutenzione di centrali di tiro valvolari militari tipo CT/40 Contraves.
I tubi di segnale sostituiti come da libretto manutenzione avevano emissioni paragonabili alle valvole nuove istallate. Un tubo di segnale correttamente utilizzato e non al massimo delle specifiche ha una durata di almeno 5000 ore
C)Le griglie controllo a volte possono essere microfoniche. I rimedi per attenuare o eliminare il problema ci sono.Comunque è un problema maggiormente riscontrabile nelle valvole ad alto guadagno, utilizzate solo nei pre phono
D)Le valvole di qualità hanno decadimento e durata prevedibile.
Un preamplificatore valvolare moderno ha una impedenza di uscita bassa, molto spesso inferiore ad 1k
Ci sono valvole con guadagno di100!!! quale guadagno basso!!
In quanto alla capacità di gestire correnti nel caso dei preamplificatori poco ci importa.
Ribadisco il concetto di valvola come eccellente e lineare amplificatore in tensione.
Quale operazionale open loop è lineare sino a 60Khz come un qualsiasi stadio a valvole progettato decorosamente???
Sul rodaggio dei cavi siamo d'accordo
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7269
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  Stentor il Mer 8 Ago 2012 - 14:30

@MaurArte ha scritto:
A) La tensione di alimentazione del filamento che riscalda il catodo dovrebbe essere stabilizzata poiché la quantità di elettroni emessi dal catodo dipende anche dalla temperatura del filamento.
B) Il rivestimento del catodo, preposto ad emettere gli elettroni, è soggetto ad un decadimento relativamente rapido ( raramente superiore alle 1000 ore di funzionamento)
C) la o le griglie di controllo sono quasi sempre “microfoniche” , cioè sensibili anche alle vibrazioni sonore.
D) il livello di vuoto e la quantità di impurità all’interno della valvola tendono a causarne il decadimento in maniera ben poco prevedibile.
Per queste ragioni e per altre quali, l’elevata impedenza di uscita, la scarsa capacità di lavorare a correnti anodiche elevate ed i bassi coefficienti di amplificazione risulta tecnicamente
difficile costruire sistemi di amplificazione lineari e stabili (a prezzi umani) che siano capaci di reggere il confronto con un qualunque sistema a stato solido progettato decentemente.
Quando poi qualcuno afferma che “il miglior dispositivo per amplificare in tensione sono le valvole” temo che non conosca i FET (fied effect transistor), non abbia studiato o lavorato con tubi termoionici, non abbia mai visto la funzione di trasferimento, le curve di linearità e quella di risposta in frequenza di un qualunque sistema di amplificazione a valvole.
Rimango in attesa di una dimostrazione scientifica (non filosofica o fantascientifica tipo il rodaggio del cavo degli altoparlanti) che mi dimostri che le affermazioni fatte sopra sono “una sparata di una persona tecnicamente impreparata”.

A) I tubi di segnale tipo ecc82, e3cc81,ecc83,6sn7 ecc88 sono utilizzabili con tensioni di filamento variabili del +/-5% senza variazione di emissione apprezzabile.
B)Durata di 1000 ore di un tubo di segnale?Potrei avere degli esempi?Le uniche valvole di breve durata che ho incontrato sono le 6080. Mi sono occupato di controllo manutenzione di centrali di tiro valvolari militari tipo CT/40 Contraves.
I tubi di segnale sostituiti come da libretto manutenzione avevano emissioni paragonabili alle valvole nuove istallate. Un tubo di segnale correttamente utilizzato e non al massimo delle specifiche ha una durata di almeno 5000 ore
C)Le griglie controllo a volte possono essere microfoniche. I rimedi per attenuare o eliminare il problema ci sono.Comunque è un problema maggiormente riscontrabile nelle valvole ad alto guadagno, utilizzate solo nei pre phono
D)Le valvole di qualità hanno decadimento e durata prevedibile.
Un preamplificatore valvolare moderno ha una impedenza di uscita bassa, molto spesso inferiore ad 1k
Ci sono valvole con guadagno di100!!! quale guadagno basso!!
In quanto alla capacità di gestire correnti nel caso dei preamplificatori poco ci importa.
Ribadisco il concetto di valvola come eccellente e lineare amplificatore in tensione.
Quale operazionale open loop è lineare sino a 60Khz come un qualsiasi stadio a valvole progettato decorosamente???
Sul rodaggio dei cavi siamo d'accordo

Azzolina ...quella che le ECC83 arrivano al massimo a 1000 ore me l'ero persa Laughing

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  francobast il Mer 8 Ago 2012 - 20:52

ho trovato questo articolo dove "darebbero" ragione al padre di andrea.
immagino ci siano svariati articoli ma questo si basa sulla risposta all' onda quadra (per qualcuno verificabile)
http://www.soundlite.biz/soundlite80/docs/21_argentini80.pdf
avatar
francobast
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.02.12
Numero di messaggi : 582
Località : piove di sacco
Provincia (Città) : rosa
Impianto : scatoli vari

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  MaurArte il Mer 8 Ago 2012 - 21:18

@francobast ha scritto:ho trovato questo articolo dove "darebbero" ragione al padre di andrea.
immagino ci siano svariati articoli ma questo si basa sulla risposta all' onda quadra (per qualcuno verificabile)
http://www.soundlite.biz/soundlite80/docs/21_argentini80.pdf
Questa è l'onda quadra del prebby, un semplice preamplificatore a bassa tensione

non mi sembra male...
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7269
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  alessandro1 il Gio 9 Ago 2012 - 0:56

@francobast ha scritto:ho trovato questo articolo dove "darebbero" ragione al padre di andrea.
immagino ci siano svariati articoli ma questo si basa sulla risposta all' onda quadra (per qualcuno verificabile)
http://www.soundlite.biz/soundlite80/docs/21_argentini80.pdf

L'autore, che tra l'altro ha un curriculum e un'esperienza di tutto rispetto, si è dimenticato di dire che un ulteriore difetto delle valvole, specialmente di quelle russe, è che mangiano i bambini.
Che poi in una sala di registrazione siano preferibili gli ss è quasi scontato.

Ok, a me piacciono le rilevazioni strumentali, i grafici, le specifiche esaltanti... anche se non riesco a capirle fino in fondo. Ma "piacciono" a me come "piacciono" a molti "tecnici" che ci gongolano, credendo di fare del suono percepito una scienza esatta solo perché hanno un paio di dati da fornire. Il loro tentativo di rendere scientifico il loro approccio mi pare sbilenco e claudicante fino al ridicolo, e lo sarà fin quando non forniranno anche dati neurologici e di psicoacustica, magari anche corredate da qualche pet tac e enm. (giusto per rendere evidente quanta dopamina sono in grado di far produrre i loro impianti Hehe )

Finchè non lo faranno, questi pseudoscienziati dovranno sottostare alla regola del "mi piace" e degli archi setosi. E la cosa è triste.

A me non interessa un amplificatore che suoni bene sulla carta o per il rinomato udito del barbagianni. Che lo facciano a tubi, discreti, op amp da 1 euro o albicocche da 2,50 al chilo non mi interessa. Che suoni bene, punto. Ma se giocano a fare gli scienziati che provino a farlo meglio, o con più umiltà, altrimenti anche un pirla ignorante in materia come me si incavola.
Evil or Very Mad
(Ovviamente persone come Maurarte, che leggo con molto interesse e stima, non sono oggetto di questo mio sfogo proprio in virtù del loro modo di comportarsi)
avatar
alessandro1
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 31.01.12
Numero di messaggi : 3668
Provincia (Città) : PU
Impianto : Sorgente - Bristle Blocks 112
Ampli - Megablocks + Unico Plus -
Cavi - Duplo e play doh (DIY) su progetto Tony Wolf
diffusori - Stabilo 880 Woody
il resto è diy montessoriano


Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  schwantz34 il Gio 9 Ago 2012 - 7:20

"your hear is the truth".
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15512
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  flovato il Gio 9 Ago 2012 - 7:58

@alessandro1 ha scritto:
A me non interessa un amplificatore che suoni bene sulla carta o per il rinomato udito del barbagianni. Che lo facciano a tubi, discreti, op amp da 1 euro o albicocche da 2,50 al chilo non mi interessa. Che suoni bene, punto.

Tutta questa discussione nel mio caso ha portato ad un unico risultato.... mi compro un valvolare integrato. Hehe Hehe Hehe

Dico sul serio, ieri sera a casa mia c'erano Gianpaolo e Laslo e abbiamo sentito un integrato 5watt made in Italy.

Costo 200 euro Shocked , realizzazione coi fiocchi.

Piú tardi apro un 3D... interessanti queste discussioni sulle misure. Laughing


Ultima modifica di flovato il Gio 9 Ago 2012 - 8:24, modificato 1 volta
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  MaurArte il Gio 9 Ago 2012 - 8:04

Dico sul serio, ieri sera a casa mia c'erano Gianpaolo a Laslo e abbiamo sentito un integrato 5watt made in Italy.

Gli integrati da soli 5W per di più valvolari non possono suonare bene. Hehe Hehe Hehe
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7269
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  Andrea Gianelli il Gio 9 Ago 2012 - 8:35

@MaurArte ha scritto:
A) La tensione di alimentazione del filamento che riscalda il catodo dovrebbe essere stabilizzata poiché la quantità di elettroni emessi dal catodo dipende anche dalla temperatura del filamento.
B) Il rivestimento del catodo, preposto ad emettere gli elettroni, è soggetto ad un decadimento relativamente rapido ( raramente superiore alle 1000 ore di funzionamento)
C) la o le griglie di controllo sono quasi sempre “microfoniche” , cioè sensibili anche alle vibrazioni sonore.
D) il livello di vuoto e la quantità di impurità all’interno della valvola tendono a causarne il decadimento in maniera ben poco prevedibile.
Per queste ragioni e per altre quali, l’elevata impedenza di uscita, la scarsa capacità di lavorare a correnti anodiche elevate ed i bassi coefficienti di amplificazione risulta tecnicamente
difficile costruire sistemi di amplificazione lineari e stabili (a prezzi umani) che siano capaci di reggere il confronto con un qualunque sistema a stato solido progettato decentemente.
Quando poi qualcuno afferma che “il miglior dispositivo per amplificare in tensione sono le valvole” temo che non conosca i FET (fied effect transistor), non abbia studiato o lavorato con tubi termoionici, non abbia mai visto la funzione di trasferimento, le curve di linearità e quella di risposta in frequenza di un qualunque sistema di amplificazione a valvole.
Rimango in attesa di una dimostrazione scientifica (non filosofica o fantascientifica tipo il rodaggio del cavo degli altoparlanti) che mi dimostri che le affermazioni fatte sopra sono “una sparata di una persona tecnicamente impreparata”.

A) I tubi di segnale tipo ecc82, e3cc81,ecc83,6sn7 ecc88 sono utilizzabili con tensioni di filamento variabili del +/-5% senza variazione di emissione apprezzabile.
B)Durata di 1000 ore di un tubo di segnale?Potrei avere degli esempi?Le uniche valvole di breve durata che ho incontrato sono le 6080. Mi sono occupato di controllo manutenzione di centrali di tiro valvolari militari tipo CT/40 Contraves.
I tubi di segnale sostituiti come da libretto manutenzione avevano emissioni paragonabili alle valvole nuove istallate. Un tubo di segnale correttamente utilizzato e non al massimo delle specifiche ha una durata di almeno 5000 ore
C)Le griglie controllo a volte possono essere microfoniche. I rimedi per attenuare o eliminare il problema ci sono.Comunque è un problema maggiormente riscontrabile nelle valvole ad alto guadagno, utilizzate solo nei pre phono
D)Le valvole di qualità hanno decadimento e durata prevedibile.
Un preamplificatore valvolare moderno ha una impedenza di uscita bassa, molto spesso inferiore ad 1k
Ci sono valvole con guadagno di100!!! quale guadagno basso!!
In quanto alla capacità di gestire correnti nel caso dei preamplificatori poco ci importa.
Ribadisco il concetto di valvola come eccellente e lineare amplificatore in tensione.
Quale operazionale open loop è lineare sino a 60Khz come un qualsiasi stadio a valvole progettato decorosamente???
Sul rodaggio dei cavi siamo d'accordo

Da parte di mio papà:

Le valvole sono il sole dell’avvenire nel mondo Hi-Fi
Mi pare di ricordare che i militari hanno smesso di usare le valvole a metà del secolo scorso, forse per complicarsi la vita con gli integrati e arrivare a colpire uno specchietto sulla luna?
La stragrande maggioranza dei produttori di strumentazione scientifica ha smesso di usare i tubi termoionici come “eccellenti e lineari amplificatori di tensione”, sarà perché sono diventati masochisti?
Non mi permetterei mai di paragonare (anche perché preferisco non ricordarmelo) il GBW di una ecc82 con il GBW di un economico integratuccio come il National Semiconductor LME 49740 che arriva a 55 MHz. ; ha uno slew rate di 20v/microsecondo e una penosissima THD dello 0,00003% su 600 Ohm.
Non voglio più sentir parlare di Hi-FI
.

La conclusione è perentoria, però a questa sua risposta mi ha anche allegato il data sheet per ulteriori dettagli, che posso girarti in mp (dal momento che non riesco ad allegartelo da qui).
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  MaurArte il Gio 9 Ago 2012 - 8:47

Da parte di mio papà:

Le valvole sono il sole dell’avvenire nel mondo Hi-Fi
Mi pare di ricordare che i militari hanno smesso di usare le valvole a metà del secolo scorso, forse per complicarsi la vita con gli integrati e arrivare a colpire uno specchietto sulla luna?
La stragrande maggioranza dei produttori di strumentazione scientifica ha smesso di usare i tubi termoionici come “eccellenti e lineari amplificatori di tensione”, sarà perché sono diventati masochisti?
Non mi permetterei mai di paragonare (anche perché preferisco non ricordarmelo) il GBW di una ecc82 con il GBW di un economico integratuccio come il National Semiconductor LME 49740 che arriva a 55 MHz. ; ha uno slew rate di 20v/microsecondo e una penosissima THD dello 0,00003% su 600 Ohm.
Non voglio più sentir parlare di Hi-FI.

La conclusione è perentoria, però a questa sua risposta mi ha anche allegato il data sheet per ulteriori dettagli, che posso girarti in mp (dal momento che non riesco ad allegartelo da qui).

Andrea non stiamo a pettinare le bambole!!!
Le valvole sono rimaste in campo audio perchè fanno ottimamente il loro lavoro.
E' chiaro che in quasi tutti gli altri campi non hanno più senso di esistere.
Di a tuo padre che arrivare a 55Mhz con una distorsione dello 0,0000000000000000001% in campo audio non serve a molto.

PS dimenticavo i recentissimi studi della NASA riguardo le valvole nanometriche che per la maggior velocità e robustezza potrebbero sostituire il silicio in molte applicazioni
http://nanopatentsandinnovations.blogspot.it/2012/05/return-of-vacuum-tube-at-nano-scale.html
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7269
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  flovato il Gio 9 Ago 2012 - 9:15

@Andrea Gianelli ha scritto:
Da parte di mio papà:

Scusami Andrea, con tutta la simpatia del caso fai notare a tuo Padre che in questo Forum scrivono persone "anziane" Laughing non giovincelli privi di esperienza.

A questo punto dovrebbe fare un'immenso sforzo, lui che è proiettato nel futuro tecnologico e non nel passato "valvolare", di iscriversi e parlare in prima persona anche perché mi sembra ingiusto nei tuoi confronti visto che sei il figlio.

Di questo passo continueranno a prendere di mira te, ti prenderai colpe non tue e di sicuro in quanto portavoce di argomentazioni audiologicamente discutibili non ne uscirai immacolato.

Generalmente le misure o i riscontri tecnici bastano a validare una teoria ma questo è un campo dove il "gusto" gioca un ruolo fondamentale.

Lo sanno tutti che la pizza andrebbe cotta su forno elettrico perché la combustione del legno è nociva... prova tu a raccontare ad un Napoletano questa cosa e poi vediamo come va a finire. Hehe Hehe Hehe
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  francobast il Gio 9 Ago 2012 - 9:31

@flovato ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:
Da parte di mio papà:

Scusami Andrea, con tutta la simpatia del caso fai notare a tuo Padre che in questo Forum scrivono persone "anziane" Laughing non giovincelli privi di esperienza.

A questo punto dovrebbe fare un'immenso sforzo, lui che è proiettato nel futuro tecnologico e non nel passato "valvolare", di iscriversi e parlare in prima persona anche perché mi sembra ingiusto nei tuoi confronti visto che sei il figlio.

Di questo passo continueranno a prendere di mira te, ti prenderai colpe non tue e di sicuro in quanto portavoce di argomentazioni audiologicamente discutibili non ne uscirai immacolato.


scusa flovato ma il papa' non mi sembra abbia fatto/detto nulla di male a nessuno.
abbiamo un po' insistito con andrea (che postasse lo schema) e allora ha riportato il pensiero "antivalvole". io l' ho inteso come una sua considerazione senza offese per nessuno.
perche' è "naturale non vengano usate in un studio di registrazione"?
Generalmente le misure o i riscontri tecnici bastano a validare una teoria ma questo è un campo dove il "gusto" gioca un ruolo fondamentale.

Lo sanno tutti che la pizza andrebbe cotta su forno elettrico perché la combustione del legno è nociva... prova tu a raccontare ad un Napoletano questa cosa e poi vediamo come va a finire. Hehe Hehe Hehe
avatar
francobast
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.02.12
Numero di messaggi : 582
Località : piove di sacco
Provincia (Città) : rosa
Impianto : scatoli vari

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  francobast il Gio 9 Ago 2012 - 9:36

ho fatto casino. secondo me il "papa'" non ha fatto/detto niente di male. ha esposto la sua opinione su nostra insistenza (forse male interpretata perche' interessava piu' lo schema!).
perche' dovrebbe essere "naturale" non prevedere valvole in uno studio di registrazione?
avatar
francobast
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.02.12
Numero di messaggi : 582
Località : piove di sacco
Provincia (Città) : rosa
Impianto : scatoli vari

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  MaurArte il Gio 9 Ago 2012 - 9:42

@francobast ha scritto:
perche' dovrebbe essere "naturale" non prevedere valvole in uno studio di registrazione?

Dipende
Mixer ibrido a valvole
http://www.soundonsound.com/sos/jan02/articles/tlaudiom3.asp
E' chiaro che una unità di riverbero digitale a valvole non è cosa realizzabile per ingombri consumi e scarsa praticità.
Di unità preamplificatrici a valvole per studio di registrazione ce ne sono molte
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7269
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  flovato il Gio 9 Ago 2012 - 10:36

@MaurArte ha scritto:Di unità preamplificatrici a valvole per studio di registrazione ce ne sono molte

Confermo, un mio amico ha appena acquistato un banco mixer a valvole da 700Kg.

Molti studi usano le valvole a mo di filtro per "addolcire" il segnale di alcune sorgenti.


@francobast ha scritto:... secondo me il "papa'" non ha fatto/detto niente di male. ha esposto la sua opinione su nostra insistenza

Ma nessuno gli vuole male, è un normale scambio di opinioni con l'unica nota che uno dei due interlocutori utilizza il figlio come portavoce ed esprime le sue opinioni con in tasca certezze che in questo campo imho non si possono e non si devono avere.

C'è sempre il gusto di mezzo ed in ogni caso se vogliamo restare in ambito numerico/statistico come mai milioni di appassionati si ostinano ad acquistare apparecchi malsuonanti e per giunta puzzolenti ?
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  Patrick il Gio 9 Ago 2012 - 10:58

Nel mio piccolissimo, lavoro da anni con un sublime premicrofonico valvolare della SPL, un SE5500 valvolare ed un buon compressore valvolare. Se escludiamo il gear da monitoring, la strumentazione degli studi al top è solitamente valvolare.
Dalla avalon alla universal audio, dalla Neumann alla akg, non esiste marchio di alto livello che non produca i propri top di gamma se non basandosi sui tubi.
avatar
Patrick
Musicista/Fonico
Musicista/Fonico

Data d'iscrizione : 04.03.10
Numero di messaggi : 6121
Località : Iperuranio
Occupazione/Hobby : Musicista-Insegnante di Chitarra Moderna-Tecnico Audio-Arrangiatore
Provincia (Città) : Disforico
Impianto :
Spoiler:

PC
Onkyo A-9355
Tannoy Precision 8
Cuffie, cuffie, cuffie
Cavi di Potenza:Kiss Key Foo See Gold Limited Edition.
Cavi di segnale:Kiss Puck U See Platinum - Kim EI Fire.



http://www.youtube.it/patrickfisichella

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  francobast il Gio 9 Ago 2012 - 11:11

se riuscivo a farmi convincere dalla teoria antivalvole poteva essere un modo per risparniare un sacco di soldi per il pre......SIETE MALEFICI Mad Mad Mad Mad Mad
avatar
francobast
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.02.12
Numero di messaggi : 582
Località : piove di sacco
Provincia (Città) : rosa
Impianto : scatoli vari

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  Vella il Gio 9 Ago 2012 - 11:16

@francobast ha scritto:se riuscivo a farmi convincere dalla teoria antivalvole poteva essere un modo per risparniare un sacco di soldi per il pre......SIETE MALEFICI Mad Mad Mad Mad Mad

Franco, qualche pagina fa avevi annunciato un futura prova degl Icepower con un pre Copland di un tuo amico.
Pettiniamo le bambole? Mettiamo le sveglie ai ghiri?
L'accoppiata mi interesserebbe....
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary


Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  n.enrico il Gio 9 Ago 2012 - 11:23

Senza estremizzare il concetto come ha fatto Andrea, si potrebbe forse dire che non c'è più necessariamente bisogno delle valvole per arrivare al top delle amplificazioni audio.
A detta di molti esperti, finali come i monofonici Stax, oppure i Gryphon, e preampli come i Threshold o gli Spectral, pare non abbiano niente da invidiare alle migliori realizzazioni a valvole.
avatar
n.enrico
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 08.04.09
Numero di messaggi : 923
Località : Firenze
Occupazione/Hobby : Casalinga di Voghera.

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  flovato il Gio 9 Ago 2012 - 11:30

@n.enrico ha scritto:Senza estremizzare il concetto come ha fatto Andrea, si potrebbe forse dire che non c'è più necessariamente bisogno delle valvole per arrivare al top delle amplificazioni audio.
A detta di molti esperti, finali come i monofonici Stax, oppure i Gryphon, e preampli come i Threshold o gli Spectral, pare non abbiano niente da invidiare alle migliori realizzazioni a valvole.

Non ho il minimo dubbio ma hai citato nomi di alto livello, sostituirei senza pensarci un'attimo il mio pre a valvole con un Threshold... a trovarli a prezzi umani.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  sonic63 il Gio 9 Ago 2012 - 11:45

@flovato ha scritto:
@n.enrico ha scritto:Senza estremizzare il concetto come ha fatto Andrea, si potrebbe forse dire che non c'è più necessariamente bisogno delle valvole per arrivare al top delle amplificazioni audio.
A detta di molti esperti, finali come i monofonici Stax, oppure i Gryphon, e preampli come i Threshold o gli Spectral, pare non abbiano niente da invidiare alle migliori realizzazioni a valvole.

Non ho il minimo dubbio ma hai citato nomi di alto livello, sostituirei senza pensarci un'attimo il mio pre a valvole con un Threshold... a trovarli a prezzi umani.

Se parliamo di finali è un discorso, ma se parliamo di pre...io personalmente preferisco le valvole.

Il tuo pre a valvole lo cambierei solo per un pre a valvole migliore, non certo con uno a stato solido.
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5360
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: I pre a valvole non sono hifi: è necessario utilizzare solo gli operazionali?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 14 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 8 ... 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum