T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Audio Bronze 2 o Elac Debut B6?
Oggi alle 1:11 Da maoc65

» primo impianto hifi
Oggi alle 0:57 Da stepad

» Dodocool DA106 di nuovo disponibile, con sconto
Ieri alle 23:40 Da silver surfer

» consiglio diffusori pavimento
Ieri alle 23:26 Da p.cristallini

» Raspberry, Volumio e software volume control
Ieri alle 22:47 Da alexdz

» Multilettore usato max 250€, consigli?
Ieri alle 21:39 Da homesick

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Ieri alle 20:32 Da mumps

» (Bo) Gustard x20 usb
Ieri alle 19:56 Da homesick

» Dac Gustard X20 rapporto prezzo prestazioni stellare.
Ieri alle 17:59 Da giucam61

» Pioneer pl 320 stroboscopio
Ieri alle 17:42 Da scontin

» TPA3116 2.1 collegamento a Scythe Kro Craft
Ieri alle 17:11 Da MATTGTR

» La scelta è fatta !
Ieri alle 15:24 Da Ark

» Ampli HiFi con valvole anni 30
Ieri alle 14:56 Da Albert^ONE

» Nuova xmos u216
Ieri alle 13:01 Da Telstar

» DIY Sb acoustic e Fabrix di Audiojam
Ieri alle 12:27 Da giucam61

» Sabaj A3 vs altri...(AD18, D8)
Ieri alle 10:07 Da mumps

» AR3a
Ieri alle 7:00 Da frugolo80

» Meglio sansui 217 ll oppure nad 60
Ieri alle 3:43 Da mauretto

» 24/192 ?
Ieri alle 3:35 Da mauretto

» t-amp ...fritto ?
Gio 18 Gen 2018 - 22:31 Da Saxabar

» scelta DAC o AMPLI/DAC "definitivo" - mia lista - un vostro aiuto/consiglio
Gio 18 Gen 2018 - 22:28 Da Saxabar

» Mopidy, come funziona?
Gio 18 Gen 2018 - 22:19 Da silvio.napoli

» Migliorare il Pro-ject DEBUT III carbon DC...
Gio 18 Gen 2018 - 21:43 Da Pinve

» Lettore file lossless con uscita digitale coassiale
Gio 18 Gen 2018 - 19:50 Da poldo

» CONSIGLIO PER UN FINALE PER TISBURY AUDIO PREAMPLI LINEA PASSIVO
Gio 18 Gen 2018 - 19:42 Da gigetto

» lettura file SACD compattati
Gio 18 Gen 2018 - 18:06 Da Masterix

» CONSIGLIO AMPLI INTEGRATO
Gio 18 Gen 2018 - 15:14 Da silver surfer

» preamp economico per spotify?
Gio 18 Gen 2018 - 15:13 Da danilopace

»  Asus XONAR U7 MKII
Gio 18 Gen 2018 - 12:53 Da timido

» Consiglio su Amplificatore-ricevitore
Gio 18 Gen 2018 - 12:09 Da Sandrogall

Statistiche
Abbiamo 11332 membri registrati
L'ultimo utente registrato è maoc65

I nostri membri hanno inviato un totale di 804942 messaggi in 52191 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
scontin
 
Masterix
 
mumps
 
silver surfer
 
Telstar
 
sportyerre
 
danilopace
 
Pinve
 
p.cristallini
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15535)
 
Silver Black (15501)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10287)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9332)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 25 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 24 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

timido

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Anton Bruckner - Die Nullte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  LEPORELLO il Ven 20 Lug 2012 - 13:26

Ciao a tutti.

Ho notato che questa sezione è "ferma" da giorni Laughing spero quindi di far cosa gradita agli appassionati consigliando un altro pezzo quasi "sconosciuto" ma di grande rilevo secondo me

Si tratta di una delle sinfonie "giovanili" di Anton Bruckner che fu denominata ignobilmente "die nullte" (0) a seguito delle solite insicurezze del compositore austriaco che era facilmente influenzabile dal giudizio altrui - ma che in realtà fu revisionata dopo la n.1 e un altro lavoro orchestrale in Fa -e avrebbe meritato ben altra fortuna a mio avviso

L' interpretazione è memorabile seppure la registrazione sia negli standard Dg (quel suono "scuro" fine anni settanta inizio ottanta)

Barenboim si lascia un pò troppo trasportare e nelle battute prima del finale sentiamo anche la sua voce accompagnare la straordinaria fuga degli archi- tuttavia la sua interpretazione da il giusto respiro alla sinfonia al contrario di altri rinomati interpreti (Solti,tempo troppo veloce e ai limiti del nervosismo nel finale - oppure Tintner per la Naxos fin troppo analitico stranamente in questo caso)

l' orchestra di Chicago si dimostra come al solito su un altro pianeta -sopratutto come fiati, e seppur penalizzata nella registrazione dai tecnici Dg

All' inizio si è disorientati e quasi infastiditi da certi semplicismi e alcuni passaggi "manieristici",ma con il tempo non si potranno non apprezzare il primo e quarto movimento che hanno pochi eguali in termini di inventiva melodica e padronanza della tecnica orchestrale (fuga e contrappunto,ricordo che Bruckner era un' organista e quindi particolarmente difficile gli risultava la composizione orchestrale con risultati talvolta "goffi" e poco credibili proprio nei fiati)

http://www.amazon.com/Bruckner-Symphony-Minor-Hegoland-Psalm/dp/B000025HM8

per chi vuole farsi un' idea un' altra eccellente interpretazione più o meno sulla stessa linea da Youtube - Neville Marriner con la stuttgart symphony,si può saltare direttamente al quarto movimento (purtroppo non ho trovato Barenboim se non nel terzo movimento)

http://www.youtube.com/watch?v=3YzKeVYhMxI


altra importante registrazione quella di Leitner con la Bavarian Radio Symphony Orchestra dal vivo in data incerta ('70?) per l' etichetta Orfeo

Ovviamente per chi volesse avvicinarsi al Bruckner sinfonico più "accessibile" e conosciuto ci sono le ultime tre sinfonie (7,8 e 9) memorabili nelle interpretazioni di Giulini,Jochum (prima maniera) e Furtwangler tanto per fare tre nomi oppure la popolare quarta -segnalo Bohm con la filarmonica di Vienna Decca -ma queste sono composizioni e registrazioni che molti di voi già conosceranno credo

Ovviamente ci sarà pure chi non sopporta Bruckner e potrà dire - non troppo a torto -che ha composto sempre la stessa sinfonia Laughing ma nell' austriaco io ho visto sempre grande semplicità d' intenti,sincerità artistica e umiltà

Hans Rott sarebbe stato il suo erede artistico se non avesse avuto una vita così sfortunata,tuttavia Mahler,Nielsen e Sibelius hanno portato avanti alcune delle sue idee in maniera straordinaria,sopratutto il primo che grande influenza ha avuto sulla scuola di Vienna (Schoenberg,Berg e Webern) e tutto il novecento sinfonico -gli altri due erano più sulla scia di Brahms e Dvorak,Nielsen sicuramente più "rivoluzionario" di Sibelius

Buon Ascolto

LEPORELLO
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.05.12
Numero di messaggi : 694
Località : L' universo
Occupazione/Hobby : Artista...un tempo...forse
Provincia (Città) : rilassato
Impianto : il mio orecchio e il mio cervello

Tornare in alto Andare in basso

Re: Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  Occasu il Lun 23 Lug 2012 - 21:22

Apprezzo molto questi tuoi post "divulgativi", grazie.

avatar
Occasu
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 23.08.09
Numero di messaggi : 679
Località : Portese
Provincia (Città) : Bipolare
Impianto : *

Tornare in alto Andare in basso

Re: Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  flovato il Lun 23 Lug 2012 - 23:34

@Occasu ha scritto:Apprezzo molto questi tuoi post "divulgativi", grazie.


Quoto.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  Alessandro LXIV il Mar 24 Lug 2012 - 8:36

Elevaci... Smile

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 24 Lug 2012 - 12:14

Ok Grazie.
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10287
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  Occasu il Mar 24 Lug 2012 - 12:26

CD di non facile reperibilita': su amazon c'e' l' intero cofanetto delle sinfonie dirette da Barenboim, ne vale la pena?

avatar
Occasu
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 23.08.09
Numero di messaggi : 679
Località : Portese
Provincia (Città) : Bipolare
Impianto : *

Tornare in alto Andare in basso

Re: Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  LEPORELLO il Mar 24 Lug 2012 - 12:52

Ciao a tutti e grazie,ero sicuro che nessuno li leggesse questi thread sinceramente Laughing per me è una grande soddisfazione poter condividere certe composizioni "sconosciute" (o quasi) con altri appassionati

Per il cofanetto sinceramente non so se ne valga la pena,ricordo una buona prima di Barenboim/Chicago oltre a questa "die nullte" ma rimarrei più sugli interpreti sopracitati per le altre sinfonie in base ai miei gusti e background,poi ovviamente bisognerebbe sempre ascoltare per potersi fare un' idea personale

Alessandro

è vero,certa arte che rappresenta la parte migliore dell' essere umano (quella creativa,legata all' inconscio e all' inesprimibile nel linguaggio comune) possono sicuramente "elevare" - io al massimo sono in grado di "sollevare" qualcosa Laughing ma nulla di più -ciò che so al riguardo me lo hanno insegnato altri o l' ho imparato sui libri quando non c' era "internet" purtroppo (o per fortuna a seconda dei punti di vista ) e devo dire che nel nostro paese ci sono fin troppe imposizioni e "chiusure" per quanto riguarda certi studi e si finisce alla fine per studiare ed eseguire sempre gli stessi programmi,autori e composizioni nei conservatori o nei concerti (con qualche parziale eccezione per fortuna in questi ultimi dove l' interprete famoso può anche "osare" talvolta)


LEPORELLO
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.05.12
Numero di messaggi : 694
Località : L' universo
Occupazione/Hobby : Artista...un tempo...forse
Provincia (Città) : rilassato
Impianto : il mio orecchio e il mio cervello

Tornare in alto Andare in basso

Re: Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  LEPORELLO il Mar 24 Lug 2012 - 13:33

@LEPORELLO ha scritto:
è vero,certa arte che rappresenta la parte migliore dell' essere umano (quella creativa,legata all' inconscio e all' inesprimibile nel linguaggio comune) possono sicuramente "elevare"


Mi sono accorto solo adesso dell' errore grammaticale dovuto alla fretta,siccome non posso più modificare il messaggio faccio un auto-quote Laughing

certa arte ecc. può sicuramente elevare

chiedo scusa,ero sicuro di aver scritto "certe composizioni",sarà l' età che avanza Laughing

LEPORELLO
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.05.12
Numero di messaggi : 694
Località : L' universo
Occupazione/Hobby : Artista...un tempo...forse
Provincia (Città) : rilassato
Impianto : il mio orecchio e il mio cervello

Tornare in alto Andare in basso

Re: Anton Bruckner - Die Nullte

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum