T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
POPU VENUS Oggi alle 16:54antbom
ALIENTEK D8Oggi alle 16:23nerone
Diffusori Elac.Oggi alle 15:48Lele67
Smsl ad18Ieri alle 21:45giucam61
Griglie diffusoriVen 24 Mar 2017 - 20:11Luca Marchetti
Kit Buffer 6N3 cineseVen 24 Mar 2017 - 18:04nerone
Autocostruzione casseVen 24 Mar 2017 - 17:46dinamanu
sky in wi fiVen 24 Mar 2017 - 17:21gigihrt
queVen 24 Mar 2017 - 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
50% / 18
No, era meglio quello vecchio
50% / 18
I postatori più attivi della settimana
62 Messaggi - 22%
60 Messaggi - 22%
40 Messaggi - 14%
18 Messaggi - 6%
18 Messaggi - 6%
18 Messaggi - 6%
16 Messaggi - 6%
16 Messaggi - 6%
15 Messaggi - 5%
14 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
280 Messaggi - 22%
242 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
136 Messaggi - 11%
111 Messaggi - 9%
81 Messaggi - 6%
80 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 5%
67 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15429)
15429 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 62 utenti in linea :: 7 Registrati, 1 Nascosto e 54 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

2marco, antbom, Aunktintaun, cele, Dieci13, dinamanu, enrico massa

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Tonyartemide
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 15.06.12
Numero di messaggi : 796
Località : Martina Franca (TA)
Occupazione/Hobby : Medico
Provincia (Città) : Non ne parliamo
Impianto : Diffusori Proac Response 2.5 Clone con super crossovers e Fostex 206
Pre linea Musical Technology C3 a valvole
Pre Phono TP-Audio a valvole
CDP: Cambridge Audio Azur 550 C
Giradischi Thorens TD 160
Finale Harman Kardon HK680
Cavi di potenza: Van Den Hul Hybrid
Cavi di segnale: Mogami 2535 Stentor ed altri

Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Lun 16 Lug 2012 - 21:22
Mistero, magìa....boh Smile
avatar
cucicu
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 25.02.11
Numero di messaggi : 5985
Località : Sicilia centrale
Occupazione/Hobby : Ascolti vari
Provincia (Città) : Lungimirante
Impianto : CD rega planet 2000

AMPLI Marantz PM6006

DIFFUSORI Chario 523R

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Lun 16 Lug 2012 - 21:42
@Tonyartemide ha scritto:Mistero, magìa....boh Smile

i watt sono watt cumpà Laughing
avatar
bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3516
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502



Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Lun 16 Lug 2012 - 22:20
@cucicu ha scritto:
i watt sono watt cumpà Laughing

Unità di misura Wink
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Lun 16 Lug 2012 - 23:52
@Tonyartemide ha scritto:Mistero, magìa....boh Smile

I watt sono per forza uguali ovviamente .....se poi intendi dire perché un ampli suona meglio o perché parità di watt ci sono differenze di controllo nei woofer o altro ....beh ci sono molti parametri da considerare ....cmq riguardo ai watt come potrebbero essere diversi se sono uguali? Very Happy
daniele
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 09.09.08
Numero di messaggi : 1720
Località : Via della Povertà
Occupazione/Hobby : Desolation Row
Impianto : Nad c565 bee
Leak Stereo 20
PRE Croft Micro
DAC Lampizator
Spendor Ls3/5a

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 0:35
pesa più un kg di piombo che un kg di piume!
avatar
franz 01
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 17.01.11
Numero di messaggi : 2152
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Trenini.
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Am Audio A50 reference, adcom Gfa 555.
Pre Audio Research LS8, Diy Gomez.
Dac Benchmark 2, Pioneer N70.
Diffusori Vandersteen 2c, Diy Scanspeak, JBL L50
Altre cianfrusaglie

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 1:33
imho cmq va fatta una diversificazione di rendimento se cosi' si puo' dire.
Ad esempio 50 watt in classe A non sono paragonabile a 50 watt in classe ab.
Correggetemi se sbaglio
avatar
alessi89
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 08.12.10
Numero di messaggi : 575
Località : latina
Provincia (Città) : boo

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 2:12
forse la domanda era mal posta!!! Quoto franz 01. Basta guardare un rendimento di un classe A in confronto a quello di un classe AB e+o di uno in classe B. Ti accorgi che a parità di potenza "consumata" (parlo di quella che effettivamente paghi) la percentuale di potenza sfruttata (quella che se ne va al diffusore) è funzione della classe stessa dell' amplificatore. Poi puoi incappare nelle diverse filosofie di pensiero tipo c' è chi preferisce un classe AB rispetto a un classe A e così via però nelle valutazioni comparative tra le varie classi di amplificatori ci sono come al solito i pro e i contro!!!
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 619
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 3:19
@Tonyartemide ha scritto:Mistero, magìa....boh Smile


80W di un ampli possono essere raggiunti, ad esempio, a 40V, mentre un altro ampli può raggiungerli a 20V.
La capacità di pilotaggio di due ampli del genere sarebbe molto diversa, perchè l'ampli a 20V ha una capacità doppia di erogare corrente, e molti parametri che fanno sì che un ampli suoni bene tengono conto della massima corrente erogabile, sempre che l'alimentazione non sia troppo bassa (20V potrebbero essere pochi).
Per cui sottoscrivo: due ampli a parità di potenza nominale e di classe di efficienza possono suonare molto diversi tra loro.
avatar
ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 6:59
@iperv ha scritto:
@Tonyartemide ha scritto:Mistero, magìa....boh Smile


80W di un ampli possono essere raggiunti, ad esempio, a 40V, mentre un altro ampli può raggiungerli a 20V.
La capacità di pilotaggio di due ampli del genere sarebbe molto diversa, perchè l'ampli a 20V ha una capacità doppia di erogare corrente, e molti parametri che fanno sì che un ampli suoni bene tengono conto della massima corrente erogabile, sempre che l'alimentazione non sia troppo bassa (20V potrebbero essere pochi).
Per cui sottoscrivo: due ampli a parità di potenza nominale e di classe di efficienza possono suonare molto diversi tra loro.
Ok 1 w e sempre 1 w ma bisogna vede come viene prodotto quindi la qualita di 1w puo cambiare dal giorno alla notte
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 8:46
@iperv ha scritto:
@Tonyartemide ha scritto:Mistero, magìa....boh Smile


80W di un ampli possono essere raggiunti, ad esempio, a 40V, mentre un altro ampli può raggiungerli a 20V.
La capacità di pilotaggio di due ampli del genere sarebbe molto diversa, perchè l'ampli a 20V ha una capacità doppia di erogare corrente, e molti parametri che fanno sì che un ampli suoni bene tengono conto della massima corrente erogabile, sempre che l'alimentazione non sia troppo bassa (20V potrebbero essere pochi).
Per cui sottoscrivo: due ampli a parità di potenza nominale e di classe di efficienza possono suonare molto diversi tra loro.

Si va bene.
Ma in questo caso lo potenza dipende dall'impedenza dei diffusori e non dall'alimentazione.

Se mai esistono degli ampli che lavorano bene con basse impedenze, ad esempio 2 Ohm e arrivano facilmente a 80W anche con tensioni di alimentazione basse.

Mentre gli ampli con alimentazioni a voltaggi alti riescono ad ottenere buone potenze su diffusori con un impedenza più alta (8 Ohm ) .


Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 9:27
@franz 01 ha scritto:imho cmq va fatta una diversificazione di rendimento se cosi' si puo' dire.
Ad esempio 50 watt in classe A non sono paragonabile a 50 watt in classe ab.
Correggetemi se sbaglio

Sono identici !!! ...al limite come suonano è da valutare Wink ...ma come potenza pesa più un Kg di piume o un Kg di piombo?


Ultima modifica di Stentor il Mar 17 Lug 2012 - 11:01, modificato 1 volta
avatar
mau749
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione
Data d'iscrizione : 08.01.12
Numero di messaggi : 987
Località : ROCCASECCA (FR)
Occupazione/Hobby : ingegnere progettista strutturale/musica e fotografia
Provincia (Città) : tendenzialmente ottimista
Impianto : dual mono SE 300B, dual mono PP 6B4G, dual mono PP EL34, fullrange Fostex Fe126 backhorn e tanto altro...

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 10:48
Come giustamente più volte ribadito i watt sono watt e la classe di funzionamento, a livello strumentale, non c'entra nulla.

Il differente rendimento fra la classe A e la AB riguarda solo il rapporto potenza erogata/potenza assorbita e questo significa solamente che, a parità di potenza erogata, un classe A assorbirà dalla rete una potenza teoricamente doppia rispetto ad un classe AB.

Che poi la "sensazione" di potenza diversa percepita all'ascolto sia un fatto reale è sicuramente vero ma questo dipende da tutta un'altra serie di parametri.

Tanto per fare un esempio prendiamo un bel cinesone da 70W a stato solido ed il vecchio Marantz 9 a valvole, entrambi in classe AB, ed andiamo a misurare le loro prestazioni: la potenza è simile, supponiamo simili le sensibilità d'ingresso ma la distorsione armonica totale (THD) sarà certamente più bassa nello stato solido che non nel valvolare così come nel primo sarà migliore il fattore di smorzamento.

Se poi li andiamo ad ascoltare, al di la della timbrica, molto probabilmente il valvolare "sembrerà" essere molto più potente.

Una delle spiegazioni "classiche" ma certamente vera di queste sensazioni sta tutta nel differente modo di distorcere dei due apparecchi.

Guardiamo all'oscilloscopio cosa accade quando immettiamo in ingresso un segnale sinusoidale.

Uno stato solido, quando arriva al clipping, cioè quando è al limite dell'erogazione di potenza "tosa" brutalmente le cuspidi della sinusoide e questo produce essenzialmente una distorsione composta prevalentemente di armoniche dispari, assai fastidiose, che si traducono all'ascolto nel classico "...crr...crr.." che ci induce a diminuire immediatamente il volume.

Ripetiamo l'esperimento con il valvolare:

Raggiunto il limite superiore di potenza clipperà anch'esso ma stavolta le cuspidi della sinusoide appariranno molto arrotondate e molto meno "tagliate" che non nel caso precedente.

Questa situazione è dovuta al fatto che ora la THD è composta prevalentemente da armoniche pari che, oltre a non essere così tanto fastidiose all'ascolto, anzi, a volte addirittura piacevoli, provocano una sorta di "effetto di rinforzo" sul segnale in uscita provocando dunque quella sensazione di potenza maggiore.

Quel finale sta clippando selvaggiamente, magari con THD dell'ordine del 10-15% ma noi non ce ne accorgiamo...

_________________
Ciao, Maurizio
"... non è importante il colore del gatto... l'importante è che prenda i topi!"
Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 10:56
Un'altra differenziazione è quella tra i watt di picco e quelli continui (RMS).
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 11:02
@franz 01 ha scritto:imho cmq va fatta una diversificazione di rendimento se cosi' si puo' dire.
Ad esempio 50 watt in classe A non sono paragonabile a 50 watt in classe ab.
Correggetemi se sbaglio

Come detto sono identici.

Quello che misuri sull'uscita diffusori non cambia.
Se mai quello che cambia è il rendimento termico.

Ovvero per avere 80W sui diffusori un classe A consuma almeno 300w costanti, un classe AB consuma sui 100 ... 120w al massimo ed un classe D consuma al massimo 90w.

Inoltre tieni presente che nei classe AB e D la potenza totale assorbita varia dal livello di volume mentre nei classe A è costante ed indipendente dal volume.

@Alessandro LXIV ha scritto:Un'altra differenziazione è quella tra i watt di picco e quelli continui (RMS).
I watt si misurano in RMS il picco ha poco senso.



Ultima modifica di Barone Rosso il Mar 17 Lug 2012 - 11:03, modificato 1 volta
avatar
Dan73
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.09.08
Numero di messaggi : 1425
Località : Formia (LT)
Impianto : Sorgente: Linux FreeOsx / Squeezebox
Ampli1:Fenice20 / Sure2024
Dac1: Dac Ah (mod. leggere)
Diffusori1: Klipsch rb-61


Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 11:02
@mau749 ha scritto:Come giustamente più volte ribadito i watt sono watt e la classe di funzionamento, a livello strumentale, non c'entra nulla.

Il differente rendimento fra la classe A e la AB riguarda solo il rapporto potenza erogata/potenza assorbita e questo significa solamente che, a parità di potenza erogata, un classe A assorbirà dalla rete una potenza teoricamente doppia rispetto ad un classe AB.

Che poi la "sensazione" di potenza diversa percepita all'ascolto sia un fatto reale è sicuramente vero ma questo dipende da tutta un'altra serie di parametri.

Tanto per fare un esempio prendiamo un bel cinesone da 70W a stato solido ed il vecchio Marantz 9 a valvole, entrambi in classe AB, ed andiamo a misurare le loro prestazioni: la potenza è simile, supponiamo simili le sensibilità d'ingresso ma la distorsione armonica totale (THD) sarà certamente più bassa nello stato solido che non nel valvolare così come nel primo sarà migliore il fattore di smorzamento.

Se poi li andiamo ad ascoltare, al di la della timbrica, molto probabilmente il valvolare "sembrerà" essere molto più potente.

Una delle spiegazioni "classiche" ma certamente vera di queste sensazioni sta tutta nel differente modo di distorcere dei due apparecchi.

Guardiamo all'oscilloscopio cosa accade quando immettiamo in ingresso un segnale sinusoidale.

Uno stato solido, quando arriva al clipping, cioè quando è al limite dell'erogazione di potenza "tosa" brutalmente le cuspidi della sinusoide e questo produce essenzialmente una distorsione composta prevalentemente di armoniche dispari, assai fastidiose, che si traducono all'ascolto nel classico "...crr...crr.." che ci induce a diminuire immediatamente il volume.

Ripetiamo l'esperimento con il valvolare:

Raggiunto il limite superiore di potenza clipperà anch'esso ma stavolta le cuspidi della sinusoide appariranno molto arrotondate e molto meno "tagliate" che non nel caso precedente.

Questa situazione è dovuta al fatto che ora la THD è composta prevalentemente da armoniche pari che, oltre a non essere così tanto fastidiose all'ascolto, anzi, a volte addirittura piacevoli, provocano una sorta di "effetto di rinforzo" sul segnale in uscita provocando dunque quella sensazione di potenza maggiore.

Quel finale sta clippando selvaggiamente, magari con THD dell'ordine del 10-15% ma noi non ce ne accorgiamo...
Dove si inseriscono i classe d/T nel discorso distorsione?
Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 11:39
@Barone Rosso ha scritto:
@Alessandro LXIV ha scritto:Un'altra differenziazione è quella tra i watt di picco e quelli continui (RMS).
I watt si misurano in RMS il picco ha poco senso.

Quelli indicati per questa scheda ad esempio sono RMS o di picco?
http://www.audiophonics.fr/audiophonics-minikit-diy-tripath-ta2022-transformateur-150va-p-4760.html
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 12:11
@Alessandro LXIV ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:

I watt si misurano in RMS il picco ha poco senso.

Quelli indicati per questa scheda ad esempio sono RMS o di picco?
http://www.audiophonics.fr/audiophonics-minikit-diy-tripath-ta2022-transformateur-150va-p-4760.html

RMS.
I produttori seri in genere indicano i watt RMS.
avatar
Dan73
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.09.08
Numero di messaggi : 1425
Località : Formia (LT)
Impianto : Sorgente: Linux FreeOsx / Squeezebox
Ampli1:Fenice20 / Sure2024
Dac1: Dac Ah (mod. leggere)
Diffusori1: Klipsch rb-61


Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 12:13
@Alessandro LXIV ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:

I watt si misurano in RMS il picco ha poco senso.

Quelli indicati per questa scheda ad esempio sono RMS o di picco?
http://www.audiophonics.fr/audiophonics-minikit-diy-tripath-ta2022-transformateur-150va-p-4760.html
I watt si misurano (principalmente) in RMS anche quelli definiti di picco, per watt di picco si intendono quelli che l'ampli può mantenere per frazioni di secondo.
Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 12:17
@Dan73 ha scritto:
@Alessandro LXIV ha scritto:
Quelli indicati per questa scheda ad esempio sono RMS o di picco?
http://www.audiophonics.fr/audiophonics-minikit-diy-tripath-ta2022-transformateur-150va-p-4760.html
I watt si misurano (principalmente) in RMS anche quelli definiti di picco, per watt di picco si intendono quelli che l'ampli può mantenere per frazioni di secondo.
Era solo per dire che forse Tonyartemide può essere stato tratto in inganno da qualche informazione fuoviante e magari ha preso un amplificatore da cui si spettava 80 watt RMS e invece ne aveva solo 80 di picco...
avatar
Tonyartemide
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 15.06.12
Numero di messaggi : 796
Località : Martina Franca (TA)
Occupazione/Hobby : Medico
Provincia (Città) : Non ne parliamo
Impianto : Diffusori Proac Response 2.5 Clone con super crossovers e Fostex 206
Pre linea Musical Technology C3 a valvole
Pre Phono TP-Audio a valvole
CDP: Cambridge Audio Azur 550 C
Giradischi Thorens TD 160
Finale Harman Kardon HK680
Cavi di potenza: Van Den Hul Hybrid
Cavi di segnale: Mogami 2535 Stentor ed altri

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mar 17 Lug 2012 - 22:17
Bisogna anche calcolare l'impedenza di ingresso.....cmq sul mio impianto come mai un Sonus Faber Amator Power, indicato come 80 watt per canale ad 8 ohm e misurato dalle riviste come 130 watt su 8 ohm per canale viene surclassato calla sezione finale di un HK 680 ? Surclassato in potenza ma anche nel dettaglio......boh....
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 619
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mer 18 Lug 2012 - 2:58
@Barone Rosso ha scritto:
@iperv ha scritto:


80W di un ampli possono essere raggiunti, ad esempio, a 40V, mentre un altro ampli può raggiungerli a 20V.
La capacità di pilotaggio di due ampli del genere sarebbe molto diversa, perchè l'ampli a 20V ha una capacità doppia di erogare corrente, e molti parametri che fanno sì che un ampli suoni bene tengono conto della massima corrente erogabile, sempre che l'alimentazione non sia troppo bassa (20V potrebbero essere pochi).
Per cui sottoscrivo: due ampli a parità di potenza nominale e di classe di efficienza possono suonare molto diversi tra loro.

Si va bene.
Ma in questo caso lo potenza dipende dall'impedenza dei diffusori e non dall'alimentazione.

Se mai esistono degli ampli che lavorano bene con basse impedenze, ad esempio 2 Ohm e arrivano facilmente a 80W anche con tensioni di alimentazione basse.

Mentre gli ampli con alimentazioni a voltaggi alti riescono ad ottenere buone potenze su diffusori con un impedenza più alta (8 Ohm ) .





Beh, la potenza di un ampli non può dipendere dall'impedenza dei diffidori.
La potenza massima erogabile è fissa, a prescindere dall.impedenza del carico. Quello che può cambiate è appunto la massima corrente erogabile, che permette,ad esempio,di pilotare bene i diffusori anche nei picchi dinamici piu pesanti,a parità dunque sia di potenza massima erogabile dall'ampli sia di impedenza di carico.

E poi c'è il discorso del diverso tipo di distorsione,che dipende, piu che dal tipo di dispositivo utilizzato,dalla tipologia circuitale adottata.
Un single ended al clipping avrà una distorsione graduale,morbida,sia essa pro dotta da una valvola che da un transistor,e sarà distorsione di ordine pari.
Un pushpull presenta una distorsione minore ma piu netta,un taglio,sia essa prodotta da valvole o transistor,e sara di ordine dispari,principalmente terza.
avatar
alluce
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.03.12
Numero di messaggi : 1154
Località : qua e là
Occupazione/Hobby : niubbodapaura
Provincia (Città) : splendida
Impianto : casa:
beaglebone black con LMS ---> eeepc 7" con squeezelite su debian sid ---> young m2tech con zetagi ft146 ---> srpp di 6n1p tpaudio ---> KT120-F tpaudio ---> Olympica 2 sf ---> rece

dove non si può alzare il volume:
LMS e squeezelite su raspberry pi b+ ---> xmos aqua ---> ud-h01 teac ---> hma-g2 hitachi ---> toy speaker sf


Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Mer 18 Lug 2012 - 9:27
[quote="iperv"]


sto giusto usando un SE con 5 watt per canale

a cosa devo far caso per capire che sto arrivando al clipping?

avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 619
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Sab 21 Lug 2012 - 4:32
@alluce ha scritto:


sto giusto usando un SE con 5 watt per canale

a cosa devo far caso per capire che sto arrivando al clipping?


Beh, teoricamente quando il suono si fa più impastato è probabile che sia clipping.
Dipende dai diffusori, dalla loro facilità di pilotaggio, dalla loro impedenza e dalla loro sensibilità e dal programma musicale. Conoscendo queste cose puoi prevedere, in linea di massima, quando aspettarti clip.
Con un push pull è più facile riconoscerlo, perchè degrada in maniera drammatica il suono.
Con un se da 5W realisticamente se ascolti a volumi elevati hai clipping ad ogni passaggio impegnativo.

Edit: comunque, con una bella R da 8ohm e 10W al posto dei diffusori, e con un oscilloscopio in parallelo, e con una sinusoide a 1khz all'ingresso, direi che puoi misurarlo.
avatar
Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5364
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Dom 22 Lug 2012 - 15:03
La potenza è sempre 80 W,ma dipende sempre dalla classe di funzionamento dell'ampli e sopratutto dalla bontà del progetto. Wink
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: Perchè 80 watt di un ampli non sono uguali ad 80 watt di un altro ampli?

il Lun 23 Lug 2012 - 9:23
@iperv ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:

Si va bene.
Ma in questo caso lo potenza dipende dall'impedenza dei diffusori e non dall'alimentazione.

Se mai esistono degli ampli che lavorano bene con basse impedenze, ad esempio 2 Ohm e arrivano facilmente a 80W anche con tensioni di alimentazione basse.

Mentre gli ampli con alimentazioni a voltaggi alti riescono ad ottenere buone potenze su diffusori con un impedenza più alta (8 Ohm ) .





Beh, la potenza di un ampli non può dipendere dall'impedenza dei diffidori.
La potenza massima erogabile è fissa, a prescindere dall.impedenza del carico. Quello che può cambiate è appunto la massima corrente erogabile, che permette,ad esempio,di pilotare bene i diffusori anche nei picchi dinamici piu pesanti,a parità dunque sia di potenza massima erogabile dall'ampli sia di impedenza di carico.

Non ci siamo.
La corrente massima è una funzione del carico e aumenta con carichi piccoli.
La potenza si calcola con P = U*I dove U è la tensione e I la corrente.

Visto che la tensione max. dipende dal trasformatore quello che cambia è la corrente che per l'appunto aumenta col diminuire del carico.

Poi se guardi bene i datasheet degli ampli o chip vedi ce la potenza aumenta col diminuire del carico, col picco massimo situato nel punto in cui carico e resistenza interna sono uguali.
Comunque visto che i moderni amplificatori (in classe D) hanno delle resistenze interne molto basse questa diventa quasi trascurabile.

Da un occhiata alle potenze di questo:
http://nuforce.com/hi/products/Monoamp/ref18v3/index.php
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum