T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818618 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Condividi

descriptionMusica e poesia

more_horiz
Stava immobile nel letto con le gambe inesistenti
e una piaga sulla bocca che seccava il suo sorriso
mi parlava rassegnato con la lingua di chi spera
di chi sa che è prenotato sulla Sedia di lillà
Ogni volta che rideva si stracciavano le labbra
e il sapore che ne usciva era di stagione amara
le sue rughe di cemento lo solcavano di rosso
prontamente diluito da una goccia molto chiara
"penso troppo al mio futuro" ripeteva delirando
"penso troppo al mio futuro, penso troppo e vivo male
penso che fra più di un anno cambieranno i miei progetti
penso che fra più di un anno avrò nuove verità
tu non farmi questo errore vivi sempre nel momento
cogli il giorno e tanto amore cogli i fiori di lillà"
"Quanti amici hanno tradito" continuava innervosito
"quanti amici hanno tradito per la causa dell'Amore"
sono andato a casa sua sono andato con i fiori
mi hanno detto che era uscito che era andato a passeggiare
ma vedevo un'ombra appesa la vedevo dondolare
l'ombra non voleva stare sulla sedia di lillà.

"La sedia di lillà" di Alberto Fortis
https://www.youtube.com/watch?v=10BqH-O-kAc&feature=my_favorites&list=FLw48UY8BuZcrw1evT_fxgDQ

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
forse la sua canzone che mi era piaciuta di più e che con milano e vincenzo e a voi romani hanno segnato una parte di quell'epoca. dopo il primo album non l'ho più seguito ma ho visto che ne ha fatti ben 14. qualcuno che lo conosce un po metterebbe una dritta su quello che ritiene sia il suo migliore?
edit: mi scordavo settembre

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
la sedia di lillà è davvero da brivido, ogni volta che l'ho ascoltata è stato un turbine di emozioni spesso sfociate in lacrime Embarassed

non conosco la discografia di Fortis, ho un unico CD (etichetta columbia) che racchiude i suoi brani più significativi:

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
grazie kondor, magari mi rifaccio un giro con il primo album. ho dato un'occhiata al suo sito, personalmente lo trovo un po puerile (il sito) e quindi preferisco non approfondire. tanto tempo è passato e oramai ho imparato che è meglio tenere separati i ricordi dalle novità Wink

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
questo si che è da ripescare invece:

Loy & Altomare
Lago di Vico (m. 507), 1979 (CGD, 20126)



muy raro da trovàr, solo a dorso di mulo, torrenti asciutti

anche i due album precedenti (e che conoscevo meglio), Portobello del 73, e Chiaro del 74, sono ancora ascoltabili. con Stephan Grossmann alle chitarre e il sax di Massimo urbani, Loy & Altomare hanno fatto il migliore country rock che sia stato prodotto in italia a quell'epoca.

ma il lago di vico (1979), oltre alle musiche e agli arrangiamenti davvero particolari (sempre per l'epoca), ha una maturità che proprio va oltre ai primi due e che coglie di sorpresa. avercelo in vinile sarebbe un vero godimento

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
@mauz ha scritto:
questo si che è da ripescare invece:

Loy & Altomare
Lago di Vico (m. 507), 1979 (CGD, 20126)



muy raro da trovàr, solo a dorso di mulo, torrenti asciutti

Si vede che non sai cercare... trovato in 10 secondi (nè muli nè torrenti) e ora in ascolto

Wink


_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
naa... io ci ho messo due ore... sei furbissimo Andrea Very Happy
cioè, non dico ascoltarlo in straming, ma proprio metterci le zampe sopra.
ti piace?

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
@mauz ha scritto:
naa... io ci ho messo due ore... sei furbissimo Andrea Very Happy
Diciamo... abile Razz

@mauz ha scritto:
cioè, non dico ascoltarlo in straming, ma proprio metterci le zampe sopra.
Tutta la discografia del duo è nella saccoccia ;-)

@mauz ha scritto:
ti piace?
Si mi piace. Non conoscevo. Grazie!
Tra la'ltro uno dei due ha la voce molto simile a Fabrizio Emigli

http://www.myspace.com/fabrizioemigli/music


_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
non li riconosco dalle voci, e non saprei dirti se la voce di Emigli sia simile a quella di Loy o di Altomare, che mi ascolterei con calma su myspace, se non fosse che da quando myspace apre la finestra del player mi si blocca il caricamento...

Loy è figlio di Nanni Loy, il regista, e pare che sia da tempo uscito dalla produzione musicale

Massimo Altomare invece è ancora attivo, ha prodotto quelli che dovrebbero essere cinque muy raffinati album e ha collaborato spesso con Bollani. non li ho mai ascoltati, presto ti mando un mp Please Wink

uno è Outing
http://www.bigtimeweb.it/massimo-altomare
http://www.lisolachenoncera.it/rivista/recensioni/outing/

e gli altri quattro li traggo da wikipedia:
Invece Altomare ha registrato quattro album come solista, due come interprete e due come autore e interprete: Gnosi delle fànfole del 1998, raccolta poetica di Fosco Maraini musicata insieme al pianista Stefano Bollani; Sounds of humour (Mellophonium Multimedia, 2004), una rivisitazione di vecchi standard della musica italiana dagli anni venti agli anni cinquanta. Come cantautore ha inciso gli album nel Il grande ritmo dei treni neri nel 1988 e Un'ora di libertà nel 1990, avvalendosi della collaborazione dei membri dei Litfiba Daniele Trambusti e Roberto Terzani, prodotti da Ernesto de Pascale.

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
eccone una molto bella di Massimo Altomare del 2010, che quelli che hanno già superato i secondi anta riusciranno a malapena a frenare l'emozione...

MASSIMO ALTOMARE - OUTING
https://www.youtube.com/watch?v=akSzOVRLK30

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
CSI - Palpitazione Tenue
https://www.youtube.com/watch?v=hhNUzVj5c28

Quando con i primi peli le idee impazzano
Quando con i primi peli le idee impazzano
Cantava un guitto e lo cantava bene
Cantava un guitto e lo cantava bene:

Pietà è morta, è morta la speranza
Il sangue mio
Bolliva nelle vene il sangue mio
Bolliva nelle vene
Bene faceva il sangue mio a bollire
Bolli che ti ribolli rischia di finire
Ne uscì un fanciullo uomo allucinato secco
ed era stato un bimbo dolce, caro,
ma non era ancorato e volò via
ma non era ancorato e volò via
ma non era ancorato e volò via
Costratto a un vai e vieni in alto e in basso
Per caso in vuoti e pieni magro e grasso
Mi muovo e ne convengo
Un elastico ardente
Mi ammalia credo
Una necessità perdente
Pallido figlio del cielo sostengo bianche lune
Acceso sotto il sole ardo d'amore rosso
a volte merito pietà e l'aspetto
a volte merito pietà e arriva con gli amici suoi ma
solo se m'assale pressoché sensuale è pietà
solo se m'assale pressoché sensuale è pietà
E' calorosa al tatto, ha l'occhio della mucca,
il fiato dell'amante, regalità regnante,
il cuore sulla bocca, morbidezza da gatto.

Solo dopo i trenta avvenne che
Non contento di me tornai a casa
Senza legami, senza giuramenti
A chicchessia che venga a reclamare alcunché
Cammino nei castagni tra faggi e cerri
Sotto cieli spaziali traverso le radure
M'intrigano le felci, in rovi inciampo
S'apre di spine e cardi la mia pelle...
S'apre di spine e cardi la mia pelle...
Scoprì la mano mia durezze nuove
Lava i pensieri miei la pioggia dura
Li attutisce la neve, la nebbia li rischiaccia
Li strizza il sole, li accende il fuoco li sublima
Li accende il fuoco li sublima
Li accende il fuoco li consuma poi
Palpitazione tenue
Un nodo nella gola
Vaga in questa notte serena al ricordo
Vaga in questa notte serena al ricordo
Palpitazione tenue
Un nodo nella gola
Un nodo nella gola
Un nodo nella gola

descriptionRe: Musica e poesia

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum