T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
48% / 35
No, era meglio quello vecchio
52% / 38
Ultimi argomenti
ALIENTEK D8Oggi alle 13:18kalium
HelP! DAC!Oggi alle 9:50johnny99
POPU VENUS Oggi alle 7:23gigetto
DAC fatto in casaLun 27 Mar 2017 - 23:17Calbas
preamplificatoreLun 27 Mar 2017 - 22:38Sandrogall
Consiglio cuffia chiusaLun 27 Mar 2017 - 22:08carlo.bat
I postatori più attivi della settimana
22 Messaggi - 22%
14 Messaggi - 14%
12 Messaggi - 12%
12 Messaggi - 12%
9 Messaggi - 9%
7 Messaggi - 7%
7 Messaggi - 7%
6 Messaggi - 6%
5 Messaggi - 5%
5 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
295 Messaggi - 22%
265 Messaggi - 20%
145 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
115 Messaggi - 9%
91 Messaggi - 7%
83 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
67 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15438)
15438 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8857)
8857 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 77 utenti in linea :: 7 Registrati, 1 Nascosto e 69 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Calbas, Diego.baroncini@hotmail.i, massicov, Masterix, Silver Black, Snap, Zio

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5040
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.

Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Ven 25 Mag 2012 - 22:57
http://www.tnt-audio.com/sorgenti/metrum_octave.html

Hello
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Ven 25 Mag 2012 - 23:59
@pallapippo ha scritto:http://www.tnt-audio.com/sorgenti/metrum_octave.html

Hello

Interessante lo ho appena ascoltato vediamo cosa dicono loro Hehe Hehe Hehe
avatar
settore 7-g
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 13.04.08
Numero di messaggi : 1674
Località : Arezzo
Impianto :
Spoiler:

Sorgenti: MF VdacII + Varie + Thorens td160
Amplificatore: Pre-finale Naim
Diffusori : Claravox euritmica
Cavi: kimber-NVA
Cuffia: Beyer dt990 pro

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 2:02
Ti ritrovi con la recensione?
Hai avuto modo anche di confrontarlo con gli altri dac in tuo possesso?
avatar
n.enrico
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 08.04.09
Numero di messaggi : 923
Località : Firenze
Occupazione/Hobby : Casalinga di Voghera.

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 6:30
In sostanza le impressioni di ascolto sono le stesse di Flovato che ne è possessore Ok
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 8:38
@settore 7-g ha scritto:Ti ritrovi con la recensione?
Hai avuto modo anche di confrontarlo con gli altri dac in tuo possesso?

Lo abbiamo ascoltato nella catena di Ivano.

Il Metrum é un DAC molto particolare ed é un po schizzinoso.
Nella catena di Ivano andava molto bene ma il suo vecchio CEC a mio avviso andava un pelino meglio.

Ad onor del vero la prova non é stata fatta come si deve con molti elementi diversi, i cavi di segnale, i cavi di alimentazione e il condizionatore di rete sul Metrum e non sul CEC.

Conoscendo bene i miei cavi di alimentazione Furutech credo che la miglior scena del CEC in parte sia riconducibile alle caratteristiche del doppio Furutech utilizzato sia a monte che a valle del condizionatore del rete.

Credo che il Metrum a casa di Ivano rappresenterebbe un doppione, il CEC gli assomiglia molto ed é un DAC che mi é sempre piaciuto.
avatar
blackhole
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 29.11.09
Numero di messaggi : 217
Località : Padova
Provincia (Città) : Padova
Impianto : Impianto principale
Roon + HQplayer con AudioLinux ottimizzato realtime con Streacom Skylake i6700 + Amanero con filtro passivo DSD o Holo Audio Spring + Minute preamp (Silk Transformer Volume Attenuator STA-522A) + Ayon Sunfire + Goertz Python + Audiostatic DCI A-Sinus

2 impianto
Smartphone Xiaom Mi Max + Odac + Trends TA-10.2 + cuffia Jecklin Float Electrostat


http://www.tophifi.it

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 12:30
Io lo possiedo ormai da un po' di tempo ormai e non sono d'accordo con quanto detto nella recensione sugli alti.
Certo, siccome è un NOS, gli alti sono leggermente tagliati verso i 20000 Hz con materiale a 44,1 Khz, ma a 96 e 192 khz la linearità è pressoché perfetta.
Tali considerazioni sono confermate dagli ascolti nel mio impianto in firma con Jriver/Jplay come player: alte a volte in evidenza e definizione ad altissimi livelli.
Il problema è che il Metrum octave suonerà molto diverso in differenti impianti per due motivi principali:
1) Non ha particolari circuitazioni per la rimozione del jitter. Se il segnale proveniente dall'adattatore USB/Spdif del computer non è perfetto il Metrum non si esprimerà ai massimi livelli. Consiglio pertanto di selezionare attentamente l'eventuale adattatore. Ad esempio il mio MHDT USBridge (con due clock separati) e lo Stello U3 si sono rivelati adatti allo scopo.
2) Non avendo veri e proprio stadi di uscita in molte situazioni sarà necessario usare un preamplificatore o un buffer. Questo mi ha lasciato perplesso poiché l'impedenza d'uscita del Metrum è intorno agli 88 ohm con più di 2V nominali, ma la mia esperienza mi insegna che questo non è l'unico parametro da prendere in considerazione. Inserendo un buffer a valvole tra il Metrum e il Trends sono sparite tutte quelle caratteristiche che a volte rendono improponibile il collegamento diretto e che sono tipiche di molti impianti con pre passivo. Non è escluso ovviamente che in altre situazioni il collegamento diretto porti ad ottimi risultati.

Un'ultima nota. Nel campo della musica riprodotta con il computer tutto è molto relativo. Ieri (poiché ho una lunga esperienza con linux sopratutto nel campo multimediale) ho riprodotto gli stessi brani con Archlinux con kernel realtime usando un hard disk esterno. Ho usato MPD con Jackd (Jack audio connection kit) ma anche Deadbeef con uscita diretta bit perfect su alsa (in Deadbeef si possono impostare i valori di "Periods" e "Buffer" manualmente). Il risultato è stato incredibilmente diverso. Il suono è di una chiarezza disarmante. Sparita una certa melmosità sui bassi. A questo punto qualcuno potrebbe dire: ma questo è un altro Metrum!
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 13:57
@settore 7-g ha scritto:Ti ritrovi con la recensione?
Hai avuto modo anche di confrontarlo con gli altri dac in tuo possesso?

Direi che in gran parte della recensioni mi ci ritrovo. É un dac particolare ma dalle indubbie qualità sonore.

Nel mio impianto quasi non si distingueva con il cec: stessa impostazione timbrica.

Per essere prefetto avrei preferito una gamma altissima meno smussata. Il CEC in questo restituisce maggiori informazioni e sensazione di aria, pur essendo morbido ha un dettaglio superiore ma sinceramente non mi sento di criticare per questo il metrum, bisogna sempre ricordare che il CEC costava € 3.500,00 .... Oltre tre volte il costo del metrum.

Nella sua fascia di prezzo é un oggetto molto buono anche se per me ha perso interesse visto la sua somiglianza con una elettronica che già possiedo ....sarebbe un mezzo doppione
avatar
sickshotshow
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 15.04.11
Numero di messaggi : 1502
Provincia (Città) : Padova
Impianto :
Spoiler:

Sorgenti: Asus EEEPC
Dac: Micromega Mydac
Giradischi: Manticore Mantra, Rega RB250, Denon DL103, Lehmann Black Cube
Pre: Pass B1 Buffer
Finali: Pass Mini Aleph
Diffusori: Sony SS-X9ED, Cambridge Audio S30
Cavi:
usb: Wireworld Ultraviolet
segnale: JPS clone
potenza: Audioquest FLX 14.4
alim: Elecaudio CS-331B

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 15:41
@blackhole ha scritto:Ieri (poiché ho una lunga esperienza con linux sopratutto nel campo multimediale) ho riprodotto gli stessi brani con Archlinux con kernel realtime usando un hard disk esterno. Ho usato MPD con Jackd (Jack audio connection kit) ma anche Deadbeef con uscita diretta bit perfect su alsa (in Deadbeef si possono impostare i valori di "Periods" e "Buffer" manualmente). Il risultato è stato incredibilmente diverso. Il suono è di una chiarezza disarmante. Sparita una certa melmosità sui bassi. A questo punto qualcuno potrebbe dire: ma questo è un altro Metrum!
Con quale soluzione hai riscontrato la miglior qualità sonora?
avatar
blackhole
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 29.11.09
Numero di messaggi : 217
Località : Padova
Provincia (Città) : Padova
Impianto : Impianto principale
Roon + HQplayer con AudioLinux ottimizzato realtime con Streacom Skylake i6700 + Amanero con filtro passivo DSD o Holo Audio Spring + Minute preamp (Silk Transformer Volume Attenuator STA-522A) + Ayon Sunfire + Goertz Python + Audiostatic DCI A-Sinus

2 impianto
Smartphone Xiaom Mi Max + Odac + Trends TA-10.2 + cuffia Jecklin Float Electrostat


http://www.tophifi.it

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 16:17
Per me il suono con linux è molto più fluido e meno congestionato. Le voci femminili in particolare sono meno rauche è più morbide. Le Klipsch non hanno mai suonato così bene.
Del resto Windows 7 non è un sistema ideale per l'audio. Si possono ottenere risultati discreti rimuovendo gran parte dei servizi di Windows in modo da ottenere una bassa latenza del sistema. Jplay ha una soluzione per questo perché è in grado di riprodurre musica in uno stato di "semi-ibernazione". Anche usando Jplay in "hibernate mode" ritengo però linux superiore. Faccio notare tra l'altro che il mio è un sistema linux con kernel realtime (l'ultimo) ma con molti servizi attivi e molte applicazioni installate.

Ci sono però (almeno nel mio caso) delle limitazioni. La soluzione a mio parere migliore (con Jackd) è limitata dal fatto che è possibile una sola frequenza di campionamento, cioè se jackd è settato a 96 khz i brani ad altre frequenze vengono ricampionati. A meno di non cambiare manualmente la frequenza a seconda di quella del brano da ascoltare.

Un altro problema è che, con uscita diretta su alsa (senza jackd e senza passare attraverso il mixer di alsa dmix) l'auto-commutazione della frequenza di campionamento non funziona correttamente. Devo far partire due volte il pezzo da ascoltare altrimenti ottengo un suono molto distorto. Probabilmente un bug di alsa o del driver linux dell'adattore USBridge. Ho segnalato il problema nel forum MPD ma ancora nessuno ha suggerito una soluzione. Mi riservo di contattare i progettisti di alsa. Passando attraverso il mixer il problema non si pone ma a scapito di un passaggio che potrebbe degradare il suono.
avatar
yulian
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 1234
Località : cesenatico
Occupazione/Hobby : musicista-insegnante/T-philosophy
Provincia (Città) : andantino mosso
Impianto : cd /dvd player lexicon rt 20. preamplificatore electrocompaniet 4/ diffusori amplificati genelec 1032. cavo van den hul 102 e belden 8925


lettore oppo 981, preamplificatore nad s 100 ,diffusori amplificati krk v8 ,cavi van den hul the name ,canare lv61s

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 16:47
@blackhole ha scritto:Io lo possiedo ormai da un po' di tempo ormai e non sono d'accordo con quanto detto nella recensione sugli alti.
Certo, siccome è un NOS, gli alti sono leggermente tagliati verso i 20000 Hz con materiale a 44,1 Khz, ma a 96 e 192 khz la linearità è pressoché perfetta.
Tali considerazioni sono confermate dagli ascolti nel mio impianto in firma con Jriver/Jplay come player: alte a volte in evidenza e definizione ad altissimi livelli.
Il problema è che il Metrum octave suonerà molto diverso in differenti impianti per due motivi principali:
1) Non ha particolari circuitazioni per la rimozione del jitter. Se il segnale proveniente dall'adattatore USB/Spdif del computer non è perfetto il Metrum non si esprimerà ai massimi livelli. Consiglio pertanto di selezionare attentamente l'eventuale adattatore. Ad esempio il mio MHDT USBridge (con due clock separati) e lo Stello U3 si sono rivelati adatti allo scopo.
2) Non avendo veri e proprio stadi di uscita in molte situazioni sarà necessario usare un preamplificatore o un buffer. Questo mi ha lasciato perplesso poiché l'impedenza d'uscita del Metrum è intorno agli 88 ohm con più di 2V nominali, ma la mia esperienza mi insegna che questo non è l'unico parametro da prendere in considerazione. Inserendo un buffer a valvole tra il Metrum e il Trends sono sparite tutte quelle caratteristiche che a volte rendono improponibile il collegamento diretto e che sono tipiche di molti impianti con pre passivo. Non è escluso ovviamente che in altre situazioni il collegamento diretto porti ad ottimi risultati.

Un'ultima nota. Nel campo della musica riprodotta con il computer tutto è molto relativo. Ieri (poiché ho una lunga esperienza con linux sopratutto nel campo multimediale) ho riprodotto gli stessi brani con Archlinux con kernel realtime usando un hard disk esterno. Ho usato MPD con Jackd (Jack audio connection kit) ma anche Deadbeef con uscita diretta bit perfect su alsa (in Deadbeef si possono impostare i valori di "Periods" e "Buffer" manualmente). Il risultato è stato incredibilmente diverso. Il suono è di una chiarezza disarmante. Sparita una certa melmosità sui bassi. A questo punto qualcuno potrebbe dire: ma questo è un altro Metrum!

ciao,,,per chi vuole far rendere al massimo delle sue prestazioni il Metrum consiglio di utilizzare il Volume 2 adattatore di impedenza fra pre e dac e si acquista su tutti i parametri, DETTAGLIO,ARIOSITA',PROFONDITA' ,DINAMICA ...Metrum alla massima espressione !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Sab 26 Mag 2012 - 16:58
Voglio fare i miei complimenti a blackhole per l'analisi attorno al suo computer che evidenzia bene come a volte il software utilizzato svolga una forte interferenza nel risultato finale che valutiamo. Il ricorso ad un kernel realtime porta indubbi benefici, ma conta anche l'implementazione della fast mutex, meglio nota con il nome del suo inventore:
http://www.haiku-os.org/legacy-docs/benewsletter/Issue1-26.html#Engineering1-26

Il macrokernel di Windows nonostante le migliorie non si sposa ancor oggi con tecniche rilasciate nel 1996 per BeOS, ma una grossa parte delle responsabilità sono riconducibili alle linee di IRQ di IA32, e l'unica soluzione al problema io l'ho trovata in BeIA che è stato oggetto di analisi anche da AES ma che non è più disponibile. Il progetto Haiku da cui ho segnalato i contenuti ha una implementazione leggermente diversa, credo sulla ricorsività della tecnica mutex, ma sono anni che non ci metto più il naso.

Per me oggi la soluzione più semplice lato hardware è passare ad ARM e sono convinto che lo farà anche Intel senza troppo clamore, aggiungendo come già avviene oggi per numerose altre funzioni, un coprocessore ARM per l'audio digitale.

Windows 8, per quel che ho potuto notare, sorpassa i limiti iniziali di Windows 7, specie con i DAC USB, e dunque possiamo traquillamente affermare che in futuro la differenza più che dalla scelta del sistema operativo, dipenderà dalle configurazioni del software e dell'hardware.

avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Lun 28 Mag 2012 - 9:22
@blackhole ha scritto:
Il problema è che il Metrum octave suonerà molto diverso in differenti impianti per due motivi principali:
1) Non ha particolari circuitazioni per la rimozione del jitter. Se il segnale proveniente dall'adattatore USB/Spdif del computer non è perfetto il Metrum non si esprimerà ai massimi livelli. Consiglio pertanto di selezionare attentamente l'eventuale adattatore. Ad esempio il mio MHDT USBridge (con due clock separati) e lo Stello U3 si sono rivelati adatti allo scopo.
2) Non avendo veri e proprio stadi di uscita in molte situazioni sarà necessario usare un preamplificatore o un buffer. Questo mi ha lasciato perplesso poiché l'impedenza d'uscita del Metrum è intorno agli 88 ohm con più di 2V nominali, ma la mia esperienza mi insegna che questo non è l'unico parametro da prendere in considerazione. Inserendo un buffer a valvole tra il Metrum e il Trends sono sparite tutte quelle caratteristiche che a volte rendono improponibile il collegamento diretto e che sono tipiche di molti impianti con pre passivo. Non è escluso ovviamente che in altre situazioni il collegamento diretto porti ad ottimi risultati.

Clap Clap Clap

Sei riuscito ad esprimere tecnicamente quello che io da perfetto ignorante non sarei stato in grado di fare.
Come sempre ci metto solo le orecchie e quanto hai scritto collima a da credito ai miei riscontri uditivi.

Ho portato spesso il Metrum con me in varie catene ma spesso ne usciva perdente.
Poi lo riportavo a casa e magicamente ritornava grande.

Con il mio Conrad Johnson va abbastanza bene anche se il CJ guadagna un po troppo.
Il Metrum è molto sensibile a tutto, i cavi di alimentazione ad esempio fanno grande differenza.
Per problemi di tempo a casa di Ivano non abbiamo praticamente svolto alcun test.
C'erano due Furutech a valle più il condizionatore di rete e i cavi di segnale erano differenti rispetto al CEC quindi non escludo che quella leggera chiusura rispetto al CEC dipendesse da fattori esterni.

Adesso con il trasporto NuForce U192S il Metrum si è trasformato di nuovo.
Grande aria, dettaglio, presenza e un'incredibile profondità.
Con questo trasporto sento tantissimo la differenza tra MP3 e gli altri formati.
Ho poco in MP3 ma quel poco si riconosce subito, manca molto del messaggio.
In compenso con 24 bit la faccenda si fa interessante.
Sono come sempre molto soddisfatto... non penso lontanamente di cambiarlo con qualsiasi altro DAC. Smile
avatar
sickshotshow
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 15.04.11
Numero di messaggi : 1502
Provincia (Città) : Padova
Impianto :
Spoiler:

Sorgenti: Asus EEEPC
Dac: Micromega Mydac
Giradischi: Manticore Mantra, Rega RB250, Denon DL103, Lehmann Black Cube
Pre: Pass B1 Buffer
Finali: Pass Mini Aleph
Diffusori: Sony SS-X9ED, Cambridge Audio S30
Cavi:
usb: Wireworld Ultraviolet
segnale: JPS clone
potenza: Audioquest FLX 14.4
alim: Elecaudio CS-331B

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Lun 28 Mag 2012 - 10:18
christian.celona ha scritto:Voglio fare i miei complimenti a blackhole per l'analisi attorno al suo computer che evidenzia bene come a volte il software utilizzato svolga una forte interferenza nel risultato finale che valutiamo. Il ricorso ad un kernel realtime porta indubbi benefici, ma conta anche l'implementazione della fast mutex, meglio nota con il nome del suo inventore:
http://www.haiku-os.org/legacy-docs/benewsletter/Issue1-26.html#Engineering1-26

Il macrokernel di Windows nonostante le migliorie non si sposa ancor oggi con tecniche rilasciate nel 1996 per BeOS, ma una grossa parte delle responsabilità sono riconducibili alle linee di IRQ di IA32, e l'unica soluzione al problema io l'ho trovata in BeIA che è stato oggetto di analisi anche da AES ma che non è più disponibile. Il progetto Haiku da cui ho segnalato i contenuti ha una implementazione leggermente diversa, credo sulla ricorsività della tecnica mutex, ma sono anni che non ci metto più il naso.

Per me oggi la soluzione più semplice lato hardware è passare ad ARM e sono convinto che lo farà anche Intel senza troppo clamore, aggiungendo come già avviene oggi per numerose altre funzioni, un coprocessore ARM per l'audio digitale.

Windows 8, per quel che ho potuto notare, sorpassa i limiti iniziali di Windows 7, specie con i DAC USB, e dunque possiamo traquillamente affermare che in futuro la differenza più che dalla scelta del sistema operativo, dipenderà dalle configurazioni del software e dell'hardware.

Ciao Christian, mi sembra di aver capito da questo e altri tuoi messaggi in altre discussioni che non trovi adatti per finalità audio SO come Linux e Windows per i motivi che hai già spiegato. Di Mac OS invece che ne pensi? Tu al momento cosa usi?
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Lun 28 Mag 2012 - 10:24
@blackhole ha scritto:
....

Un altro problema è che, con uscita diretta su alsa (senza jackd e senza passare attraverso il mixer di alsa dmix) l'auto-commutazione della frequenza di campionamento non funziona correttamente.
....


Non mi torna, ma sono niubbio in queste cose e non vorrei dire baggianate.
Con Lubuntu e mpd, e con il mixer alsa disabilitato, se lancio il comando

cat /proc/asound/card0/pcm0p/sub0/hw_params

mi restituisce sempre la frequenza corretta del file che sto suonando.
Mi sto perdendo qualcosa?
avatar
alluce
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.03.12
Numero di messaggi : 1154
Località : qua e là
Occupazione/Hobby : niubbodapaura
Provincia (Città) : splendida
Impianto : casa:
beaglebone black con LMS ---> eeepc 7" con squeezelite su debian sid ---> young m2tech con zetagi ft146 ---> srpp di 6n1p tpaudio ---> KT120-F tpaudio ---> Olympica 2 sf ---> rece

dove non si può alzare il volume:
LMS e squeezelite su raspberry pi b+ ---> xmos aqua ---> ud-h01 teac ---> hma-g2 hitachi ---> toy speaker sf


Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Lun 28 Mag 2012 - 10:27
@Vella ha scritto:
@blackhole ha scritto:
....

Un altro problema è che, con uscita diretta su alsa (senza jackd e senza passare attraverso il mixer di alsa dmix) l'auto-commutazione della frequenza di campionamento non funziona correttamente.
....


Non mi torna, ma sono niubbio in queste cose e non vorrei dire baggianate.
Con Lubuntu e mpd, e con il mixer alsa disabilitato, se lancio il comando

cat /proc/asound/card0/pcm0p/sub0/hw_params

mi restituisce sempre la frequenza corretta del file che sto suonando.
Mi sto perdendo qualcosa?


anche da me, e anche i led del dac si accendono indicando correttamente la frequenza

avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Lun 28 Mag 2012 - 10:47
@alluce ha scritto:
@Vella ha scritto:

Non mi torna, ma sono niubbio in queste cose e non vorrei dire baggianate.
Con Lubuntu e mpd, e con il mixer alsa disabilitato, se lancio il comando

cat /proc/asound/card0/pcm0p/sub0/hw_params

mi restituisce sempre la frequenza corretta del file che sto suonando.
Mi sto perdendo qualcosa?


anche da me, e anche i led del dac si accendono indicando correttamente la frequenza


Fiuuuuuu
avatar
blackhole
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 29.11.09
Numero di messaggi : 217
Località : Padova
Provincia (Città) : Padova
Impianto : Impianto principale
Roon + HQplayer con AudioLinux ottimizzato realtime con Streacom Skylake i6700 + Amanero con filtro passivo DSD o Holo Audio Spring + Minute preamp (Silk Transformer Volume Attenuator STA-522A) + Ayon Sunfire + Goertz Python + Audiostatic DCI A-Sinus

2 impianto
Smartphone Xiaom Mi Max + Odac + Trends TA-10.2 + cuffia Jecklin Float Electrostat


http://www.tophifi.it

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Lun 28 Mag 2012 - 22:23
@Vella ha scritto:
@blackhole ha scritto:
....

Un altro problema è che, con uscita diretta su alsa (senza jackd e senza passare attraverso il mixer di alsa dmix) l'auto-commutazione della frequenza di campionamento non funziona correttamente.
....


Non mi torna, ma sono niubbio in queste cose e non vorrei dire baggianate.
Con Lubuntu e mpd, e con il mixer alsa disabilitato, se lancio il comando

cat /proc/asound/card0/pcm0p/sub0/hw_params

mi restituisce sempre la frequenza corretta del file che sto suonando.
Mi sto perdendo qualcosa?

Anche a me succede la stessa cosa. La frequenza è corretta, sì, ma al primo avvio del brano da ascoltare ho un'orribile distorsione. Se fermo e riavvio il brano è tutto a posto.
In mpd la configurazione per alsa è

audio_output {
type "alsa"
name "My ALSA Device"
device "hw:0,0"

La stessa cosa succede connettendo MPD con jack e modificando opportunamente la configurazione. Anche in questo caso devo far partire jack, fermarlo e poi farlo partire di nuovo....

Faccio notare che questa è l'unica semplice configurazione di alsa che manda il segnale così com'è senza adattare i bit (32, 24 o 16) al convertitore, a differenza della configurazione con plughw:0,0
avatar
alluce
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.03.12
Numero di messaggi : 1154
Località : qua e là
Occupazione/Hobby : niubbodapaura
Provincia (Città) : splendida
Impianto : casa:
beaglebone black con LMS ---> eeepc 7" con squeezelite su debian sid ---> young m2tech con zetagi ft146 ---> srpp di 6n1p tpaudio ---> KT120-F tpaudio ---> Olympica 2 sf ---> rece

dove non si può alzare il volume:
LMS e squeezelite su raspberry pi b+ ---> xmos aqua ---> ud-h01 teac ---> hma-g2 hitachi ---> toy speaker sf


Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Mar 29 Mag 2012 - 12:03
strano

che versione di alsa hai?
avatar
blackhole
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 29.11.09
Numero di messaggi : 217
Località : Padova
Provincia (Città) : Padova
Impianto : Impianto principale
Roon + HQplayer con AudioLinux ottimizzato realtime con Streacom Skylake i6700 + Amanero con filtro passivo DSD o Holo Audio Spring + Minute preamp (Silk Transformer Volume Attenuator STA-522A) + Ayon Sunfire + Goertz Python + Audiostatic DCI A-Sinus

2 impianto
Smartphone Xiaom Mi Max + Odac + Trends TA-10.2 + cuffia Jecklin Float Electrostat


http://www.tophifi.it

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Mar 29 Mag 2012 - 18:29
10.0.25, l'ultima. Precedentemente raramente ho avuto questo tipo di problemi, però usando un'interfaccia firewire.
avatar
alluce
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.03.12
Numero di messaggi : 1154
Località : qua e là
Occupazione/Hobby : niubbodapaura
Provincia (Città) : splendida
Impianto : casa:
beaglebone black con LMS ---> eeepc 7" con squeezelite su debian sid ---> young m2tech con zetagi ft146 ---> srpp di 6n1p tpaudio ---> KT120-F tpaudio ---> Olympica 2 sf ---> rece

dove non si può alzare il volume:
LMS e squeezelite su raspberry pi b+ ---> xmos aqua ---> ud-h01 teac ---> hma-g2 hitachi ---> toy speaker sf


Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Mar 29 Mag 2012 - 21:30
@blackhole ha scritto:10.0.25, l'ultima. Precedentemente raramente ho avuto questo tipo di problemi, però usando un'interfaccia firewire.

io, finora mai
ho tre macchine con mpd installato

che interfaccia usb usi?

avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Mar 29 Mag 2012 - 22:12
christian.celona ha scritto:
Per me oggi la soluzione più semplice lato hardware è passare ad ARM e sono convinto che lo farà anche Intel senza troppo clamore, aggiungendo come già avviene oggi per numerose altre funzioni, un coprocessore ARM per l'audio digitale.

Windows 8, per quel che ho potuto notare, sorpassa i limiti iniziali di Windows 7, specie con i DAC USB, e dunque possiamo traquillamente affermare che in futuro la differenza più che dalla scelta del sistema operativo, dipenderà dalle configurazioni del software e dell'hardware.

Interessante... hai qualche link per approfondire l'argomento?
avatar
blackhole
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 29.11.09
Numero di messaggi : 217
Località : Padova
Provincia (Città) : Padova
Impianto : Impianto principale
Roon + HQplayer con AudioLinux ottimizzato realtime con Streacom Skylake i6700 + Amanero con filtro passivo DSD o Holo Audio Spring + Minute preamp (Silk Transformer Volume Attenuator STA-522A) + Ayon Sunfire + Goertz Python + Audiostatic DCI A-Sinus

2 impianto
Smartphone Xiaom Mi Max + Odac + Trends TA-10.2 + cuffia Jecklin Float Electrostat


http://www.tophifi.it

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Mer 30 Mag 2012 - 10:28
@alluce ha scritto:
@blackhole ha scritto:10.0.25, l'ultima. Precedentemente raramente ho avuto questo tipo di problemi, però usando un'interfaccia firewire.

io, finora mai
ho tre macchine con mpd installato

che interfaccia usb usi?


Quella in firma: MHDT USBridge con processore C-Media (lo stesso del convertitore shiit)
avatar
alluce
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.03.12
Numero di messaggi : 1154
Località : qua e là
Occupazione/Hobby : niubbodapaura
Provincia (Città) : splendida
Impianto : casa:
beaglebone black con LMS ---> eeepc 7" con squeezelite su debian sid ---> young m2tech con zetagi ft146 ---> srpp di 6n1p tpaudio ---> KT120-F tpaudio ---> Olympica 2 sf ---> rece

dove non si può alzare il volume:
LMS e squeezelite su raspberry pi b+ ---> xmos aqua ---> ud-h01 teac ---> hma-g2 hitachi ---> toy speaker sf


Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Mer 30 Mag 2012 - 15:00
@blackhole ha scritto:
Anche a me succede la stessa cosa. La frequenza è corretta, sì, ma al primo avvio del brano da ascoltare ho un'orribile distorsione. Se fermo e riavvio il brano è tutto a posto.
In mpd la configurazione per alsa è

audio_output {
type "alsa"
name "My ALSA Device"
device "hw:0,0"

La stessa cosa succede connettendo MPD con jack e modificando opportunamente la configurazione. Anche in questo caso devo far partire jack, fermarlo e poi farlo partire di nuovo....

Faccio notare che questa è l'unica semplice configurazione di alsa che manda il segnale così com'è senza adattare i bit (32, 24 o 16) al convertitore, a differenza della configurazione con plughw:0,0

c'è anche
#audio_output_format "44100:16:2"
e tutti i vari samplerate_converter, replaygain, mixer...
da controllare che siano disattivati

mplayer ti da lo stesso problema?

avatar
kurt10
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 07.04.08
Numero di messaggi : 1623
Località : .
Impianto : .

Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Mer 30 Mag 2012 - 16:12
@alluce ha scritto:
@blackhole ha scritto:
Anche a me succede la stessa cosa. La frequenza è corretta, sì, ma al primo avvio del brano da ascoltare ho un'orribile distorsione. Se fermo e riavvio il brano è tutto a posto.
In mpd la configurazione per alsa è



La stessa cosa succede connettendo MPD con jack e modificando opportunamente la configurazione. Anche in questo caso devo far partire jack, fermarlo e poi farlo partire di nuovo....

Faccio notare che questa è l'unica semplice configurazione di alsa che manda il segnale così com'è senza adattare i bit (32, 24 o 16) al convertitore, a differenza della configurazione con plughw:0,0

c'è anche
#audio_output_format "44100:16:2"
e tutti i vari samplerate_converter, replaygain, mixer...
da controllare che siano disattivati



Il mio mpd.conf è cosi' impostato ...Le voci come samplerate_converter, replaygain, mixer...invece di lasciarle disattivate con il cancelletto le ho rimosse senza problemi da diversi mesi.....
Alluce sei sicuro che devono comunque essere presenti nel file di configurazione...??


# An example configuration file for MPD
# See the mpd.conf man page for a more detailed description of each parameter.


# Files and directories #######################################################
#
music_directory "/var/lib/mpd/music"
#
playlist_directory "/var/lib/mpd/playlists"
#
db_file "/var/lib/mpd/tag_cache"
#
log_file "/var/log/mpd/mpd.log"
#
pid_file "/var/run/mpd/pid"
#
state_file "/var/lib/mpd/state"
#
###############################################################################


# General music daemon options ################################################
#
#user "mpd"
#
# For network
bind_to_address "any"
#
metadata_to_use "artist,album,title,track,name"
#
auto_update "yes"
#
###############################################################################


# Input #######################################################################
#

input {
plugin "curl"
# proxy "proxy.isp.com:8080"
# proxy_user "user"
# proxy_password "password"
}

#
###############################################################################

# Audio Output ################################################################
#
# An example of an ALSA output:
#
audio_output {
type "alsa"
name "V-dac"
device "hw:0,0"
}
###############################################################################

# Character Encoding ##########################################################
#
filesystem_charset "UTF-8"
#
id3v1_encoding "UTF-8"
#
###############################################################################
avatar
alluce
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.03.12
Numero di messaggi : 1154
Località : qua e là
Occupazione/Hobby : niubbodapaura
Provincia (Città) : splendida
Impianto : casa:
beaglebone black con LMS ---> eeepc 7" con squeezelite su debian sid ---> young m2tech con zetagi ft146 ---> srpp di 6n1p tpaudio ---> KT120-F tpaudio ---> Olympica 2 sf ---> rece

dove non si può alzare il volume:
LMS e squeezelite su raspberry pi b+ ---> xmos aqua ---> ud-h01 teac ---> hma-g2 hitachi ---> toy speaker sf


Re: Metrum Acoustics NOS mini DAC Octave - recensione su tnt-audio

il Mer 30 Mag 2012 - 16:20
@kurt10 ha scritto:
Il mio mpd.conf è cosi' impostato ...Le voci come samplerate_converter, replaygain, mixer...invece di lasciarle disattivate con il cancelletto le ho rimosse senza problemi da diversi mesi.....
Alluce sei sicuro che devono comunque essere presenti nel file di configurazione...??



sono sicuro che possono essere tolte Hehe

Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum