T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11777 utenti, con i loro 820067 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Condividi

descriptionSecondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

more_horiz
Ho letto da più parti che è possibile mettere in parallelo due secondari di analoga tensione, per ottenere una linea di alimentazione in grado di fornire il doppio dei VA rispetto ad ogni singolo secondario..

come vedete questa operazione? che non sia una scelta troppo Hi-End è evidente anche a me Very Happy
ma ci vedete controindicazioni specifiche?
a me l'unica cosa che puzza è che quasi mai due secondari "analoghi" tirano fuori una tensione identica (sia a vuoto che con carico) mi chiedo che fine (e che danni) faccia questa differenza di tensione tra i due...

e ancora,
questa operazione di può fare solo utilizzando un unico trafo,
oppure si possono "parallelizzare" anche più trafo, purchè identici sulla carta?

io avrei 2/3 trafo con secondari 0/15/30, mi basta collegare insieme le rispettive linee, per avere un secondario 0/15/30 con VA doppi/tripli rispetto al singolo?

gracias! Smile

descriptionRe: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

more_horiz
è come per le batterie:

in serie si somma la tensione (FEM, differenza di potenziale, Volt... chiamatela come volete)
in parallelo si somma la corrente (Ampere)

descriptionRe: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

more_horiz
@kingbowser ha scritto:
è come per le batterie:
in serie si somma la tensione (FEM, differenza di potenziale, Volt... chiamatela come volete)
in parallelo si somma la corrente (Ampere)

già, in linea di massima funziona come dici te,
però, ad esempio, le batterie in parallelo nude e crude non sono mai una bella cosa (mi sembra eh Embarassed)
perchè anche qui, le tensioni non saranno mai uguali,
e mi sembra che la tensione in più di quella più alta generi una corrente che entra (anche?) nella batteria con tensione più bassa, ma in senso opposto alla sua propria corrente generata, e quindi per sommatoria la abbassa, mi pare addirittura che questa corrente non voluta generi un riscaldamento non voluto nella batteria + bassa...
I see

descriptionRe: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

more_horiz
Naturalmente, non bisogna collegare batterie senza un carico resistivo (altrimenti scintille). Per il discorso del parallelo, la resistenza interna impedisce l'eccessivo fluire di elettroni "contro corrente" XD
Se quindi la differenza di tensione è minima non ci sono problemi nel collegamento in parallelo.

descriptionRe: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

more_horiz
@kingbowser ha scritto:
Naturalmente, non bisogna collegare batterie senza un carico resistivo (altrimenti scintille).

in che senso, due batterie e basta, collegando + con + e - con - ? (di tensione nominale identica)
nel caso di batterie piccole (diciamo fino al formato torcia) non credo che si arrivi alle scintille,
non so nel caso di batterie ciccie, tipo le classiche 12V 7Ah usate coi TA2024 et simila..

@kingbowser ha scritto:

Per il discorso del parallelo, la resistenza interna impedisce l'eccessivo fluire di elettroni "contro corrente" XD
Se quindi la differenza di tensione è minima non ci sono problemi nel collegamento in parallelo.

ok, è noto che le batterie in genere hanno una R interna molto elevata, quindi il tuo discorso dovrebbe reggere,
ma se non erro il secondario di un trafo dovrebbe avere una Ri bassa, molto bassa...

mmh, il mistero si infittisce.. I see

descriptionRe: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

more_horiz
Anche se ci sono casi limite in cui la cosa viene adottata, a volte in alcune cabine di trasformazione con particolari accorgimenti, non in generale una cosa consigliabile.
Sia i trasformatori che le batterie dovrebbero avere tensioni e resistenza interna identiche e costanti nel tempo, altrimenti è pacifico che la corrente di un generatore, soprattutto in assenza del carico, entrerà nell'altro.
Se fossi costretto a una soluzione del genere, anche in presenza di tensione resistenza pressochè uguali, prima di mettere in contatto le due linee, anteporrei dei diodi, per le batterie, o dei raddrizzatori, per i trasformatori.

descriptionRe: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

more_horiz
@madqwerty ha scritto:
@kingbowser ha scritto:
Naturalmente, non bisogna collegare batterie senza un carico resistivo (altrimenti scintille).

in che senso, due batterie e basta, collegando + con + e - con - ? (di tensione nominale identica)
nel caso di batterie piccole (diciamo fino al formato torcia) non credo che si arrivi alle scintille,
non so nel caso di batterie ciccie, tipo le classiche 12V 7Ah usate coi TA2024 et simila..


Con le batterie penso propio che sia una pessima idea visto che la cosa comporterebbe delle correnti di compensazione parecchio forti e pericolose.

Coi trasformatori, guarda il datasheet in alcuni casi sembra che si possa fare.

descriptionRe: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum