T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» scelta DAC o AMPLI/DAC "definitivo" - mia lista - un vostro aiuto/consiglio
Oggi alle 2:04 Da Saxabar

» Cavo di alimentazione pr. di PD a solo 20 €
Oggi alle 1:06 Da giucam61

» Beyerdynamic 770 pro 80 ohm - volume basso
Oggi alle 0:29 Da p.cristallini

» Sabaj A3 vs altri...(AD18, D8)
Oggi alle 0:26 Da antbom

» [MC + sped] Vendo Proac response D28 poco usate
Oggi alle 0:25 Da luca72c

» Funzionamento Giradischi Dual 1224 - Non si sente
Ieri alle 23:20 Da maranello1982

» lettura file SACD compattati
Ieri alle 22:46 Da PCHIO

» giradischi per home theatre
Ieri alle 22:42 Da p.cristallini

» CONSIGLIO AMPLI INTEGRATO
Ieri alle 21:27 Da quatermass

» Dac Gustard X20 rapporto prezzo prestazioni stellare.
Ieri alle 21:04 Da scontin

» THORENS TD 160: aiuto!
Ieri alle 18:00 Da valterneri

» CONSIGLIO PER UN FINALE PER TISBURY AUDIO PREAMPLI LINEA PASSIVO
Ieri alle 17:48 Da gigetto

» [Milano] Riparazione foam woofer - Consigli su artigiano
Ieri alle 17:47 Da colombiano

»  Asus XONAR U7 MKII
Ieri alle 15:23 Da timido

» t-amp ...fritto ?
Ieri alle 14:55 Da Albert^ONE

» Puntina + testina Pioneer PL-320
Ieri alle 12:52 Da valterneri

» Raspberry, Volumio e software volume control
Ieri alle 12:02 Da santidonau

» TNT star vs cavo classico da 2.5mm
Ieri alle 11:48 Da silver surfer

»  Vendo Dac non oversampling Starting Point Systems e Dac Dac Arcam rLINK
Ieri alle 11:46 Da Olegol

» Kenwood LS-47 loudspeakers
Ieri alle 11:25 Da wayx

» Riacceso il sonic impact T-AMP spia lampeggiante
Mar 16 Gen 2018 - 23:32 Da aliens72

» Scelta DAC sui 200 euro
Mar 16 Gen 2018 - 23:18 Da Nadir81

» [SV] Fiio E17 + cavo custom SPDIF
Mar 16 Gen 2018 - 22:17 Da sh4d3

» [GE + s.s.] Sistema Philips 2.1 MMS 430G/00
Mar 16 Gen 2018 - 22:11 Da sh4d3

» [GE] CMoyy DIY potenziato - 60 € s.s. incluse
Mar 16 Gen 2018 - 22:09 Da sh4d3

» Consiglio laptop fanless come sorgente
Mar 16 Gen 2018 - 21:09 Da goodkat

» DAC e casse 2.1
Mar 16 Gen 2018 - 19:44 Da Silver Black

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Mar 16 Gen 2018 - 19:22 Da diechirico

» Nuova xmos u216
Mar 16 Gen 2018 - 18:06 Da Telstar

» Consiglio: un Ta2024 per impianto nearfield con bookshelves 87db... ce la farà?
Mar 16 Gen 2018 - 18:01 Da pesao

Statistiche
Abbiamo 11325 membri registrati
L'ultimo utente registrato è colombiano

I nostri membri hanno inviato un totale di 804788 messaggi in 52180 argomenti
I postatori più attivi del mese
giucam61
 
lello64
 
Masterix
 
mumps
 
scontin
 
nerone
 
timido
 
danilopace
 
potowatax
 
GP9
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15535)
 
Silver Black (15501)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10287)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9331)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 25 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 25 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Messaggio  madqwerty il Mer 22 Apr 2009 - 13:54

Ho letto da più parti che è possibile mettere in parallelo due secondari di analoga tensione, per ottenere una linea di alimentazione in grado di fornire il doppio dei VA rispetto ad ogni singolo secondario..

come vedete questa operazione? che non sia una scelta troppo Hi-End è evidente anche a me Very Happy
ma ci vedete controindicazioni specifiche?
a me l'unica cosa che puzza è che quasi mai due secondari "analoghi" tirano fuori una tensione identica (sia a vuoto che con carico) mi chiedo che fine (e che danni) faccia questa differenza di tensione tra i due...

e ancora,
questa operazione di può fare solo utilizzando un unico trafo,
oppure si possono "parallelizzare" anche più trafo, purchè identici sulla carta?

io avrei 2/3 trafo con secondari 0/15/30, mi basta collegare insieme le rispettive linee, per avere un secondario 0/15/30 con VA doppi/tripli rispetto al singolo?

gracias! Smile
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Messaggio  kingbowser il Mer 22 Apr 2009 - 14:10

è come per le batterie:

in serie si somma la tensione (FEM, differenza di potenziale, Volt... chiamatela come volete)
in parallelo si somma la corrente (Ampere)
avatar
kingbowser
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.04.09
Numero di messaggi : 1176
Località : Aosta
Impianto : iMac & PlayStation scph-1002, sure board TK2050, diffusori fulrange autocostruiti con TB W4 657B (da verniciare)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Messaggio  madqwerty il Mer 22 Apr 2009 - 16:50

@kingbowser ha scritto:è come per le batterie:
in serie si somma la tensione (FEM, differenza di potenziale, Volt... chiamatela come volete)
in parallelo si somma la corrente (Ampere)
già, in linea di massima funziona come dici te,
però, ad esempio, le batterie in parallelo nude e crude non sono mai una bella cosa (mi sembra eh Embarassed)
perchè anche qui, le tensioni non saranno mai uguali,
e mi sembra che la tensione in più di quella più alta generi una corrente che entra (anche?) nella batteria con tensione più bassa, ma in senso opposto alla sua propria corrente generata, e quindi per sommatoria la abbassa, mi pare addirittura che questa corrente non voluta generi un riscaldamento non voluto nella batteria + bassa...
I see
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Messaggio  kingbowser il Mer 22 Apr 2009 - 17:06

Naturalmente, non bisogna collegare batterie senza un carico resistivo (altrimenti scintille). Per il discorso del parallelo, la resistenza interna impedisce l'eccessivo fluire di elettroni "contro corrente" XD
Se quindi la differenza di tensione è minima non ci sono problemi nel collegamento in parallelo.
avatar
kingbowser
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.04.09
Numero di messaggi : 1176
Località : Aosta
Impianto : iMac & PlayStation scph-1002, sure board TK2050, diffusori fulrange autocostruiti con TB W4 657B (da verniciare)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Messaggio  madqwerty il Mer 22 Apr 2009 - 22:22

@kingbowser ha scritto:Naturalmente, non bisogna collegare batterie senza un carico resistivo (altrimenti scintille).
in che senso, due batterie e basta, collegando + con + e - con - ? (di tensione nominale identica)
nel caso di batterie piccole (diciamo fino al formato torcia) non credo che si arrivi alle scintille,
non so nel caso di batterie ciccie, tipo le classiche 12V 7Ah usate coi TA2024 et simila..

@kingbowser ha scritto:
Per il discorso del parallelo, la resistenza interna impedisce l'eccessivo fluire di elettroni "contro corrente" XD
Se quindi la differenza di tensione è minima non ci sono problemi nel collegamento in parallelo.
ok, è noto che le batterie in genere hanno una R interna molto elevata, quindi il tuo discorso dovrebbe reggere,
ma se non erro il secondario di un trafo dovrebbe avere una Ri bassa, molto bassa...

mmh, il mistero si infittisce.. I see
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Messaggio  Fabio il Gio 23 Apr 2009 - 0:10

Anche se ci sono casi limite in cui la cosa viene adottata, a volte in alcune cabine di trasformazione con particolari accorgimenti, non in generale una cosa consigliabile.
Sia i trasformatori che le batterie dovrebbero avere tensioni e resistenza interna identiche e costanti nel tempo, altrimenti è pacifico che la corrente di un generatore, soprattutto in assenza del carico, entrerà nell'altro.
Se fossi costretto a una soluzione del genere, anche in presenza di tensione resistenza pressochè uguali, prima di mettere in contatto le due linee, anteporrei dei diodi, per le batterie, o dei raddrizzatori, per i trasformatori.
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Messaggio  Barone Rosso il Gio 23 Apr 2009 - 9:06

@madqwerty ha scritto:
@kingbowser ha scritto:Naturalmente, non bisogna collegare batterie senza un carico resistivo (altrimenti scintille).
in che senso, due batterie e basta, collegando + con + e - con - ? (di tensione nominale identica)
nel caso di batterie piccole (diciamo fino al formato torcia) non credo che si arrivi alle scintille,
non so nel caso di batterie ciccie, tipo le classiche 12V 7Ah usate coi TA2024 et simila..

Con le batterie penso propio che sia una pessima idea visto che la cosa comporterebbe delle correnti di compensazione parecchio forti e pericolose.

Coi trasformatori, guarda il datasheet in alcuni casi sembra che si possa fare.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondari del trasformatore in parallelo per raddoppiare i VA

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum