T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Nuovo ADCOM GFA-565-SE, acquisto
Oggi a 0:55 Da p.cristallini

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ieri a 23:56 Da YAPO

» Primo acquisto cuffie consigli
Ieri a 23:14 Da teskio74

» Pioneer a-30 vs onkyo 9010
Ieri a 22:43 Da micio_mao

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Ieri a 21:32 Da Rikkardo92

» DAC con I2S e DSD
Ieri a 21:26 Da mrcrowley

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Ieri a 21:24 Da gianni1879

» Nuovo cd lettore+dac
Ieri a 21:08 Da mrcrowley

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 20:45 Da dinamanu

» Denon PMA 50
Ieri a 20:44 Da giucam61

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Ieri a 20:41 Da giucam61

» OP AMP 627
Ieri a 19:24 Da sportyerre

» Fx-Audio D802
Ieri a 19:02 Da Angel2000

» Chiarimenti Per Impianto Audio! Help !
Ieri a 18:36 Da dinamanu

» Cavi segnale AudioOasi Air Straight VB
Ieri a 16:34 Da Enry

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 14:12 Da kalium

» Consigli per impianto 2.1
Ieri a 13:38 Da Kha-Jinn

» Pioneer SA-706 non va d'accordo con Canton Quinto 520...
Ieri a 13:28 Da p.cristallini

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 12:08 Da Gabriele Barnabei

» R.I.P GREG LAKE
Ieri a 11:25 Da scontin

» Una storia di cavi
Ieri a 10:57 Da Angel2000

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 10:50 Da pallapippo

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ieri a 10:11 Da embty2002

» upgrade 2500 max
Ieri a 9:49 Da titonic

» [VENDO] Vinili classica e altro da 4,90 € in su
Ieri a 6:29 Da savi

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ieri a 6:12 Da savi

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 0:36 Da CHAOSFERE

» Chi ben comincia...consigli
Gio 8 Dic 2016 - 23:23 Da p.cristallini

» Madame Butterfly
Gio 8 Dic 2016 - 23:02 Da enrico massa

» RCF Stereo Amplifier AF 6181
Gio 8 Dic 2016 - 22:28 Da Aggeo

» cablaggio interno
Gio 8 Dic 2016 - 21:46 Da Angel2000

» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Gio 8 Dic 2016 - 14:44 Da scontin

» Antenna FM
Gio 8 Dic 2016 - 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Gio 8 Dic 2016 - 13:22 Da mako

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Gio 8 Dic 2016 - 12:39 Da Angel2000

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Gio 8 Dic 2016 - 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Gio 8 Dic 2016 - 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Gio 8 Dic 2016 - 11:45 Da ricky84

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Gio 8 Dic 2016 - 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Gio 8 Dic 2016 - 0:33 Da RAMONE67

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Mer 7 Dic 2016 - 21:08 Da zimone-89

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Mer 7 Dic 2016 - 19:18 Da alexandros

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Mer 7 Dic 2016 - 18:13 Da dinamanu

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Mer 7 Dic 2016 - 16:26 Da rx78

» impianto entry -level
Mer 7 Dic 2016 - 11:12 Da giucam61

» fissa lettore CD
Mer 7 Dic 2016 - 10:54 Da giucam61

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Mer 7 Dic 2016 - 8:41 Da luigigi

» CAIMAN SEG
Mer 7 Dic 2016 - 0:42 Da Zio

» (NA) Amplificatore Kingrex con DAC usb e uscita cuffie €270+ sped.
Mer 7 Dic 2016 - 0:20 Da sonic63

» Daphile in ram
Mar 6 Dic 2016 - 23:58 Da ghiglie

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
fritznet
 
lello64
 
dinamanu
 
giucam61
 
rx78
 
Angel2000
 
gigetto
 
schwantz34
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
gigetto
 
rx78
 
R!ck
 
sportyerre
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15496)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10219)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8495)
 

Statistiche
Abbiamo 10374 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Giancarlo Campoli

I nostri membri hanno inviato un totale di 769577 messaggi in 50072 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 46 utenti in linea :: 1 Registrato, 0 Nascosti e 45 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Anto73

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Amptech MC 200 2W

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 18 Apr 2009 - 10:48

Carissimi amici, queste illustri sconosciute ai più (per la cronaca la Amptech, registrata nel 1974 con sede a Milano in Via dei Valtorta 9, si presentò per la prima e ultima volta al Sim Hi-Fi del 1981, per poi cessare l'attività, nonostante la qualità dei prodotti e il prezzo molto allettante) le ho ascoltate con la mia Fenice 20 (con alimentatore switching e cavetto da 1 mmq) nella grande taverna (40-50 mq) di mio zio, felice possessore di tali favolose elettroacustiche (da lui acquistate nei primissimi anni ottanta per 125 euro la coppia).
Si tratta di un due vie a sospensione pneumatica, con due woofer attivi da 20 cm (con sospensione in gomma, cedevole ma indistruttibile).
Appena messe in funzione, il suono risultava piuttosto cupo e aspro sulle medio-alte (era da un bel po' che non suonavano e mai con amplificazioni che fossero minimamente all'altezza delle loro potenzialità). Ebbene, tempo pochi minuti, il suono si è aperto quel tanto che è bastato a mantenere una coesione e una pienezza che la stragrande maggioranza dei diffusori odierni non si sognano neppure lontanamente: se all'inizio può sembrare che manchi un po' di dettaglio all'estremo acuto, con la classica ci si accorge che l'equilibrio timbrico è perfetto, con resa fedelissima di tutti gli strumenti, soprattutto nei pieni orchestrali, dove gli attacchi vengono resi con la giusta velocità e una spinta sul basso (potentissimo quanto di naturale presenza) che mai avevo sentito (neppure con i miei diffusori, indubbiamente generosi in gamma bassa).
Ottime anche le voci, sia maschili che femminili, sia come chiarezza che come posizione e localizzazione.
Il tweeter non trilla, ma ciò ben si sposa con l'analiticità tipica della classe T e, probabilmente in generale, di tutte le migliori amplificazioni (per loro natura "radiografanti"), regalando una perfetta ricostruzione delle armoniche.
Che il dettaglio non manca lo si evince anche dal classico respiro del violinista, sempre presente nelle registrazioni di qualità: resta da provare con l'ultimo cd del Top Audio (della Fonè) e (questa volta soprattutto per la dinamica) col vol. 3 (precisamente con l'ultimo movimento della sinfonia n. 2 di Beethoven, da poco ascoltata dal vivo).
Non mi resta che salutarvi con una doverosa riflessione: che i trasduttori siano teoricamente l'anello debole della catena non ci piove, ma tale esperienza (ultima di una lunga serie) ha portato alla luce un inconfutabile dato di fatto, ossia che i vecchi diffusori a sospensione pneumatica con le eccellenti amplificazioni in classe T suonano meglio (e di molto) dell'attuale produzione elettroacustica. Pertanto il grande interrogativo da porci oggi è a mio avviso il seguente: quanto progresso c'è stato nella realizzazione dei trasduttori? E, soprattutto, quali vantaggi (dal punto di vista della reale fedeltà e non del gusto personale) ha portato l'abbandono quasi in massa della cassa chiusa a vantaggio del bass-reflex?
Con questo concludo, sfatando un altro mito: l'efficienza. Infatti a parità di potenza non ho ancora sentito un moderno reflex di dimensioni analoghe produrre tali pressioni acustiche (e questo soprattutto alle basse frequenze).

NB: mio zio (elettronico con oltre un quarto di secolo di esperienza) ha prontamente ordinato una bella Fenice 20, che andremo a ritirare la prossima settimana alla S3 di Bollate.

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  vicarious il Sab 18 Apr 2009 - 11:22

@Andrea Gianelli ha scritto:

Non mi resta che salutarvi con una doverosa riflessione: che i trasduttori siano teoricamente l'anello debole della catena non ci piove, ma tale esperienza (ultima di una lunga serie) ha portato alla luce un inconfutabile dato di fatto, ossia che i vecchi diffusori a sospensione pneumatica con le eccellenti amplificazioni in classe T suonano meglio (e di molto) dell'attuale produzione elettroacustica. Pertanto il grande interrogativo da porci oggi è a mio avviso il seguente: quanto progresso c'è stato nella realizzazione dei trasduttori? E, soprattutto, quali vantaggi (dal punto di vista della reale fedeltà e non del gusto personale) ha portato l'abbandono quasi in massa della cassa chiusa a vantaggio del bass-reflex?
Con questo concludo, sfatando un altro mito: l'efficienza. Infatti a parità di potenza non ho ancora sentito un moderno reflex di dimensioni analoghe produrre tali pressioni acustiche (e questo soprattutto alle basse frequenze).

Proprio parlando di vintage con cassa chiusa ho potuto ascoltare (molto velocemente) le Celestion Ditton 200 e devo dire che erano ottime, le avrei quasi acquistate e magari lo farò, ci devo pensare Idea
Per la cronaca nella stessa saletta c'erano anche le Indiana Line Tesi da pavimento... beh se avessi dovuto scegliere avrei preso ad occhi chiusi le Celestion...per la cronaca risparmiando anche qualche soldino!

PS. Nella saletta purtroppo le Celestion erano posizionate molto male per ragioni di spazio, molto in alto, ma faccio fatica però a capire quale sia il loro posizionamento ideale avendo un altezza di circa 60 circa. Secondo te Andrea?

Sempre preziosi i contributi di Andrea! Ok

vicarious
UTENTE DISISCRITTO

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 2833
Località : Ortonovo
Impianto : RadioMarelli

http://www.cospe.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 18 Apr 2009 - 11:44

@vicarious ha scritto:Proprio parlando di vintage con cassa chiusa ho potuto ascoltare (molto velocemente) le Celestion Ditton 200 e devo dire che erano ottime, le avrei quasi acquistate e magari lo farò, ci devo pensare Idea
Per la cronaca nella stessa saletta c'erano anche le Indiana Line Tesi da pavimento... beh se avessi dovuto scegliere avrei preso ad occhi chiusi le Celestion...per la cronaca risparmiando anche qualche soldino!

PS. Nella saletta purtroppo le Celestion erano posizionate molto male per ragioni di spazio, molto in alto, ma faccio fatica però a capire quale sia il loro posizionamento ideale avendo un altezza di circa 60 circa. Secondo te Andrea?

Sempre preziosi i contributi di Andrea! Ok
Hello Caro Erico, grazie a te per il feedback! Oki
Riprendo le tue (pienamente condivise) considerazioni con ordine: le Indiana Line Tesi rientrano nei buoni diffusori moderni (che diventano ottimi se si considera anche il costo). Pertanto questo non fa che confermare le nostre riflessioni in merito alla vecchia produzione e all'indubbio vantaggio del caricamento in cassa chiusa.
Per quanto riguarda il posizionamento, come avrai visto (e sentito) tu stesso, quando le casse sono davvero belle questo è un di più per ottimizzare una situazione già buona in partenza: considera che le Amptech erano posizionate assai peggio, dato che lì in mezzo c'era pure il grande tavolo della taverna, eppure...
Ciò detto, se ascolti ad oltre due metri di distanza, l'altezza del tweeter da terra risulta pressochè ininfluente, fermo restando che la situazione ottimale sarebbe quella di averlo all'incirca al livello delle orecchie (anche se molti vecchi diffusori da 60-70 cm di altezza gradivano il posizionamento a terra, dalle Philips di mio padre alle Amptech di mio zio, così come le Advent Legacy, altre buone casse ma comunque inferiori alle Amptech).

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  vicarious il Sab 18 Apr 2009 - 12:08

@Andrea Gianelli ha scritto:
@vicarious ha scritto:Proprio parlando di vintage con cassa chiusa ho potuto ascoltare (molto velocemente) le Celestion Ditton 200 e devo dire che erano ottime, le avrei quasi acquistate e magari lo farò, ci devo pensare Idea
Per la cronaca nella stessa saletta c'erano anche le Indiana Line Tesi da pavimento... beh se avessi dovuto scegliere avrei preso ad occhi chiusi le Celestion...per la cronaca risparmiando anche qualche soldino!

PS. Nella saletta purtroppo le Celestion erano posizionate molto male per ragioni di spazio, molto in alto, ma faccio fatica però a capire quale sia il loro posizionamento ideale avendo un altezza di circa 60 circa. Secondo te Andrea?

Sempre preziosi i contributi di Andrea! Ok
Hello Caro Erico, grazie a te per il feedback! Oki
Riprendo le tue (pienamente condivise) considerazioni con ordine: le Indiana Line Tesi rientrano nei buoni diffusori moderni (che diventano ottimi se si considera anche il costo). Pertanto questo non fa che confermare le nostre riflessioni in merito alla vecchia produzione e all'indubbio vantaggio del caricamento in cassa chiusa.
Per quanto riguarda il posizionamento, come avrai visto (e sentito) tu stesso, quando le casse sono davvero belle questo è un di più per ottimizzare una situazione già buona in partenza: considera che le Amptech erano posizionate assai peggio, dato che lì in mezzo c'era pure il grande tavolo della taverna, eppure...
Ciò detto, se ascolti ad oltre due metri di distanza, l'altezza del tweeter da terra risulta pressochè ininfluente, fermo restando che la situazione ottimale sarebbe quella di averlo all'incirca al livello delle orecchie (anche se molti vecchi diffusori da 60-70 cm di altezza gradivano il posizionamento a terra, dalle Philips di mio padre alle Amptech di mio zio, così come le Advent Legacy, altre buone casse ma comunque inferiori alle Amptech).

Grazie a te, effettivamente un posizionamento a terra delle Celestion potrebbe anche essere una miglioria per la sezione bassi.



A presto!

vicarious
UTENTE DISISCRITTO

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 2833
Località : Ortonovo
Impianto : RadioMarelli

http://www.cospe.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 18 Apr 2009 - 16:28

Vedo che la tipologia di diffusore è la medesima: due vie con due woofer attivi in cassa chiusa.
I trasduttori impiegati per le basse frequenze sembrano molto simili a quelli delle Amptech, ma sulle Celestion c'è montato un tweeter a cupola, indubbiamente di maggior pregio così come la fattura del cabinet.

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  DACCLOR65 il Mar 21 Apr 2009 - 14:24

@Andrea Gianelli ha scritto:
Vedo che la tipologia di diffusore è la medesima: due vie con due woofer attivi in cassa chiusa.
I trasduttori impiegati per le basse frequenze sembrano molto simili a quelli delle Amptech, ma sulle Celestion c'è montato un tweeter a cupola, indubbiamente di maggior pregio così come la fattura del cabinet.

Ecco le foto che gentilmente Andrea mi ha inviato, e che io provvedo ad inserire Wink


DACCLOR65
Gran Cerimoniere
Gran Cerimoniere

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 19629
Località : Sicilia, Italia!
Provincia (Città) : Panormus City
Impianto : GPL
Amplificatore: ONKYO A933
Diffusori: PARADIGM MONITOR 9
Sorgenti: SACD DENON DCD 1500-AE, PHILIPS CDR 600, PHILIPS DVDR 3355, TOSHIBA SD-3300
Tape: JVC TD-V662
Cuffia: SONY MDR IF-140
Liquida: PIONEER BDP-170-K + SAMSUNG M3 Portable Series


Spoiler:





http://www.progarchives.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Mar 21 Apr 2009 - 15:52

Hello Grazie, caro Lorenzo!
Colgo l'occasione per far notare a tutti voi le perfette condizioni delle sospensioni dei woofer: si tratta di anelli in gomma (anzichè in foam), cedevoli ma praticamente indistruttibili.
C'è davvero da interrogarsi sull'effettivo progresso in campo elettroacustico e, soprattutto, sui reali vantaggi offerti da materiali apparentemente più nobili (almeno nel costo) rispetto a gomma, carta o (nel caso dei mitici woofer Bombardon della Philips) polistirolo (materiale leggerissimo, rigido e...molto economico!).
Tale riflessione non vuole essere un accusa ai produttori nè un'inchiesta inquisitoria nei confronti degli attuali prodotti, bensì uno spunto su cui poter lavorare tutti insieme (appassionati, ricercatori e progettisti), al fine di ottenere prodotti economici e dagli ottimi requisiti tecnici.
In proposito un woofer di quel genere oggi come oggi, con gli attuali (bassissimi) costi di produzione, avrebbe un prezzo al pubblico di una trentina di euro (trattandosi di un trasduttore molto semplice, con cono in carta, sospensione in gomma e magnete in ferrite). Eppure suona benissimo, con un basso veloce, smorzato e molto ma molto profondo, cosa inusuale per i "micro-trasduttori" oggi tanto di moda.
Infine, componenti di quel genere (ben dimensionati ma con equipaggio mobile leggero e cedevole) troverebbero un impiego ideale nella realizzazione di sistemi a sospensione pneumatica, senza far per nulla rimpiangere l'efficienza dei moderni bass-reflex (come sottolineato da subito) e riducendo costi e sforzi progettuali: un buon cabinet chiuso in mdf con finitura vinilica al giorno d'oggi costerebbe un'inezia. Wink

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  cestma il Mar 21 Apr 2009 - 16:21

Cosa ne pensate delle Pioneer HPM-100, per molti quasi l'equivalente delle blasonatissime JBL L100 Century (ormai praticamente introvabili).


cestma
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.11.08
Numero di messaggi : 1123
Occupazione/Hobby : Insegnante / Fotografia e ... molti altri ...
Provincia (Città) : Napoli (Sorrento)
Impianto : ... tutto per "colpa vostra"!
Spoiler:
Sorgenti: IMac - PC-Foobar2000 - Grundig DVD R - Giradischi Revolver Rebel & AT 440MLa
Transport: - iFi ILink
DAC: Theta DS PRO Basic IIIA - Theta DS PRO Basic II - V-Dac (mod. by Sonic63)
Pre: a valvole R&C - NVA P50sa - KingRex - Phono: CambridgeAudio 640P (mod. by Vincenzo)
Ampli: NVA A80 - IcePower 50ASX2 - KingRex T20U+PSU - Sure TK2050 (mod. by K8) - Sure TA2024
Diffusori: Florentia 12 Rosso Fiorentino - Sonus Faber Toy - IL Arbour 5.06 - Tannoy Mercury V1 - sub: B&W ASW 608 - IL Arbour S10(x2) - Jamo 660B
Cavi pot. NVA LS5/LS1 - Kimber Kabel 4PR - Tributaries cs164 - Cavi segn. NVA SSP - MIT MI330 - MIT Shotgun S1 - Kimber Select KS1011 - Argento/Teflon - Mogami 2964/2534 - Cavi alim. Audio Tekne - vari autocostruiti


Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Mar 21 Apr 2009 - 17:40

Hello Caro Cesare, da quel che scrivi potrebbero essere una valida alternativa alle JBL.
Ciò detto, rimane la mia netta preferenza per i (buoni) sistemi a sospensione pneumatica, più fedeli e lineari. Wink

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Artinside il Mer 22 Apr 2009 - 19:02

@Andrea Gianelli ha scritto:
Carissimi amici, queste illustri sconosciute ai più (per la cronaca la Amptech, registrata nel 1974 con sede a Milano in Via dei Valtorta 9, si presentò per la prima e ultima volta al Sim Hi-Fi del 1981, per poi cessare l'attività, nonostante la qualità dei prodotti e il prezzo molto allettante) le ho ascoltate con la mia Fenice 20 (con alimentatore switching e cavetto da 1 mmq) nella grande taverna (40-50 mq) di mio zio, felice possessore di tali favolose elettroacustiche (da lui acquistate nei primissimi anni ottanta per 125 euro la coppia).
Si tratta di un due vie a sospensione pneumatica, con due woofer attivi da 20 cm (con sospensione in gomma, cedevole ma indistruttibile).
Appena messe in funzione, il suono risultava piuttosto cupo e aspro sulle medio-alte (era da un bel po' che non suonavano e mai con amplificazioni che fossero minimamente all'altezza delle loro potenzialità). Ebbene, tempo pochi minuti, il suono si è aperto quel tanto che è bastato a mantenere una coesione e una pienezza che la stragrande maggioranza dei diffusori odierni non si sognano neppure lontanamente: se all'inizio può sembrare che manchi un po' di dettaglio all'estremo acuto, con la classica ci si accorge che l'equilibrio timbrico è perfetto, con resa fedelissima di tutti gli strumenti, soprattutto nei pieni orchestrali, dove gli attacchi vengono resi con la giusta velocità e una spinta sul basso (potentissimo quanto di naturale presenza) che mai avevo sentito (neppure con i miei diffusori, indubbiamente generosi in gamma bassa).
Ottime anche le voci, sia maschili che femminili, sia come chiarezza che come posizione e localizzazione.
Il tweeter non trilla, ma ciò ben si sposa con l'analiticità tipica della classe T e, probabilmente in generale, di tutte le migliori amplificazioni (per loro natura "radiografanti"), regalando una perfetta ricostruzione delle armoniche.
Che il dettaglio non manca lo si evince anche dal classico respiro del violinista, sempre presente nelle registrazioni di qualità: resta da provare con l'ultimo cd del Top Audio (della Fonè) e (questa volta soprattutto per la dinamica) col vol. 3 (precisamente con l'ultimo movimento della sinfonia n. 2 di Beethoven, da poco ascoltata dal vivo).
Non mi resta che salutarvi con una doverosa riflessione: che i trasduttori siano teoricamente l'anello debole della catena non ci piove, ma tale esperienza (ultima di una lunga serie) ha portato alla luce un inconfutabile dato di fatto, ossia che i vecchi diffusori a sospensione pneumatica con le eccellenti amplificazioni in classe T suonano meglio (e di molto) dell'attuale produzione elettroacustica. Pertanto il grande interrogativo da porci oggi è a mio avviso il seguente: quanto progresso c'è stato nella realizzazione dei trasduttori? E, soprattutto, quali vantaggi (dal punto di vista della reale fedeltà e non del gusto personale) ha portato l'abbandono quasi in massa della cassa chiusa a vantaggio del bass-reflex?
Con questo concludo, sfatando un altro mito: l'efficienza. Infatti a parità di potenza non ho ancora sentito un moderno reflex di dimensioni analoghe produrre tali pressioni acustiche (e questo soprattutto alle basse frequenze).

NB: mio zio (elettronico con oltre un quarto di secolo di esperienza) ha prontamente ordinato una bella Fenice 20, che andremo a ritirare la prossima settimana alla S3 di Bollate.
Pur non avendo mai sentito i diffusori in questione mi incuriosisce l'aspetto che tu metti in evidenza tra ampli in classe t e (buoni) diffusori in sospensione pneumatica: "i vecchi diffusori a sospensione pneumatica con le eccellenti amplificazioni in classe T suonano meglio (e di molto) dell'attuale produzione elettroacustica". Anch'io ho avuto la sensazione di una buona sinergia tra le due tecnologie, un diffusore in sosp pneumatica, dal buon litraggio, non evidenzia problemi sullo spettro più basso, anzi....Esibisce una coesione e piacevolezza della riproduzione sui bassi che, a volte, non ho rilevato (nella mia modesta esperienza) su moderni diffusori br. Nel mio caso l'accoppiamento, anche grazie ad un tweeter analitico ma non "sparato" sulla gamma medio-alta, evidenzia poche "spigolosità" e, ripeto, una godibilità d'insieme notevole. Considerando anche la spesa minima che ho sostenuto per mettere assieme il tutto...
Very Happy

Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....


http://www.gavinoganau.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Gio 23 Apr 2009 - 12:38

@Artinside ha scritto:Pur non avendo mai sentito i diffusori in questione mi incuriosisce l'aspetto che tu metti in evidenza tra ampli in classe t e (buoni) diffusori in sospensione pneumatica: "i vecchi diffusori a sospensione pneumatica con le eccellenti amplificazioni in classe T suonano meglio (e di molto) dell'attuale produzione elettroacustica". Anch'io ho avuto la sensazione di una buona sinergia tra le due tecnologie, un diffusore in sosp pneumatica, dal buon litraggio, non evidenzia problemi sullo spettro più basso, anzi....Esibisce una coesione e piacevolezza della riproduzione sui bassi che, a volte, non ho rilevato (nella mia modesta esperienza) su moderni diffusori br. Nel mio caso l'accoppiamento, anche grazie ad un tweeter analitico ma non "sparato" sulla gamma medio-alta, evidenzia poche "spigolosità" e, ripeto, una godibilità d'insieme notevole. Considerando anche la spesa minima che ho sostenuto per mettere assieme il tutto...
Very Happy
Hello Trovo tutte le tue considerazioni pienamente condivisibili. Oki
E questo la dice lunga anche sull'intrinseca qualità della classe T, che premia i diffusori completi, coerenti e lineari.
lol!

PS: ti ho già risposto anche alla questione relativa all'alimentatore... prova con una batteria per auto ben carica e poi fammi sapere. Wink

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Artinside il Gio 23 Apr 2009 - 14:53

@Andrea Gianelli ha scritto:
@Artinside ha scritto:Pur non avendo mai sentito i diffusori in questione mi incuriosisce l'aspetto che tu metti in evidenza tra ampli in classe t e (buoni) diffusori in sospensione pneumatica: "i vecchi diffusori a sospensione pneumatica con le eccellenti amplificazioni in classe T suonano meglio (e di molto) dell'attuale produzione elettroacustica". Anch'io ho avuto la sensazione di una buona sinergia tra le due tecnologie, un diffusore in sosp pneumatica, dal buon litraggio, non evidenzia problemi sullo spettro più basso, anzi....Esibisce una coesione e piacevolezza della riproduzione sui bassi che, a volte, non ho rilevato (nella mia modesta esperienza) su moderni diffusori br. Nel mio caso l'accoppiamento, anche grazie ad un tweeter analitico ma non "sparato" sulla gamma medio-alta, evidenzia poche "spigolosità" e, ripeto, una godibilità d'insieme notevole. Considerando anche la spesa minima che ho sostenuto per mettere assieme il tutto...
Very Happy
Hello Trovo tutte le tue considerazioni pienamente condivisibili. Oki
E questo la dice lunga anche sull'intrinseca qualità della classe T, che premia i diffusori completi, coerenti e lineari.
lol!

PS: ti ho già risposto anche alla questione relativa all'alimentatore... prova con una batteria per auto ben carica e poi fammi sapere. Wink
Hello Grazie anche per la risposta sull'alimentazione!
Saluti,
Gavino

Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....


http://www.gavinoganau.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Gio 23 Apr 2009 - 16:30

@Artinside ha scritto: Hello Grazie anche per la risposta sull'alimentazione!
Saluti,
Gavino
Hello Eccomi Gavino, ma figurati: mi ero proprio perso sull'argomento alimentazione e nella ricerca su Google dei tuoi diffusori, decisamente di pregio! Oki

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  tag7000 il Ven 15 Gen 2010 - 15:38

qualcuno ha dimenticato le AR10 pgreco, a buon intenditor.... Wink

tag7000
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 22.12.09
Numero di messaggi : 63
Località : caserta
Impianto : ampli luxman LV122 -cd marantz SA7001+ MF x10d -Tannoy DMT15MkII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 15 Gen 2010 - 17:06

Impossibile dimenticarle, così come le AR-3: diffusori eccellenti e credo rimpianti da tutti gli appassionati più inclini alla fedeltà di riproduzione del suono anzichè influenzabili dalle mode, così come da coloro che hanno riposto fiducia nel presunto progresso in campo elettroacustico salvo poi pentirsene amaramente, riuscendo a recuperare solo in parte e con immane fatica nel trovare qualcosa di ancora decente. E a parlare è una vittima, ora ravveduta...
Ciò detto, recentemente ho ascoltato una coppia di Tannoy Dual Concentric del 1973 da 38 cm con magnete in alnico e tromba in ceramica: mi sto ancora riprendendo... ed è pure il caso di stendere un pietosissimo velo sulla produzione attuale...
Una volta c'erano pochi mezzi ma tanta voglia di fare bene le cose, mettendoci impegno, testa e cuore; oggi invece si risparmia su tutto e, se con l'elettronica ora si può, per i diffusori le cose non stanno così, soprattutto quando si cerca di ridurre a dismisura le dimensioni, sfidando le leggi della fisica...

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  schwantz34 il Ven 15 Gen 2010 - 17:09

ciao andrea , cosa pensi delle canton quinto (510-540) o delle gle 70 ?
ciao
s.

schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15496
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 15 Gen 2010 - 17:30

Ciao Sergio,
ne ho sentito parlare molto bene da coloro che le hanno avute o le hanno ascoltate. Tuttavia non ho esperienze personali al riguardo.
Certo che sarebbe bello poterle ascoltare: incuriosito anch'io dalla produzione tedesca di quegli anni, avevo chiesto anche a Lucio Cadeddu, che mi aveva detto di non aspettarmi miglioramenti rispetto alle mie Boston (soprattutto in termini di definizione e precisione), a meno di andare al top di gamma. Poi come sempre conta anche l'abbinamento ampli-diffusori.

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  schwantz34 il Ven 15 Gen 2010 - 17:39

beh ... è vero , ci sono diffusori di 30 anni fa che fanno ancora la loro porca figura ...
pero' in che senso la produzione attuale di diffusori non ti soddisfa ? Vero è che non si possono fare piu' casse con materiali "nobili" come un tempo (mdf al posto del legno ..., per dirne una ) , ma dubito che la smisurata produzione attuale non contempli dei diffusori decenti , capaci di giocarsela con le vecchie glorie ..., tu se dovessi pensare di prendere un paio di casse attuali su quali modelli ti "butteresti"?

schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15496
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  tag7000 il Ven 15 Gen 2010 - 18:44

Caro Andrea, io le mie Tannoy le ho cercate per circa 2 anni, avendo sempre dubbi riguardo ai drivers troppo "vecchi", non per la bontà dei progetti o dei materiali bensì per le condizioni di conservazione, il più delle volte risultate quanto meno sospette Suspect
Poi il caso ha voluto che mi imbattessi nelle dmt15 anno di produzione 2000, in condizioni a dir poco "da vetrina", che mi sono state vendute da Emanuele Maniscalco il batterista di Enrico Rava! Ritirate personalmente in provincia di Brescia e portate a Napoli.
Hehe Hehe
Le aveva utilizzate per masterizzare un disco nel suo studio casalingo e poi abbandonate....è stato un buon affare Oki
Attualmente sto restaurando le AR12 di mio padre (1978) ormai sono a buon punto, non riesco però a trovare la coppia di tweeters in buone condizioni, quelli originali sono andati...qualche suggerimento?
Grazie

tag7000
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 22.12.09
Numero di messaggi : 63
Località : caserta
Impianto : ampli luxman LV122 -cd marantz SA7001+ MF x10d -Tannoy DMT15MkII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  bonghittu il Sab 16 Gen 2010 - 10:32

@tag7000 ha scritto:qualche suggerimento?

Per le AR e' assolutamente imperdibile questo forum:

http://www.classicspeakerpages.net/IP.Board/index.php?showforum=3

Come fornitore per i ricambi ho trovato Vintage AR che ha un
discreto assortimento ma purtroppo non e' stata ancora riavviata
la produzione dei driver quindi cominciano a scarseggiare.
Inoltre per i woofer in foam si pone il problema del rapido degrado
a prescindere dall'utilizzo quindi un ricambio prodotto nei primi anni
'90 rischia di non avere davanti a se molti anni di "integrità".
Vi e' da dire che si trovano i bordi in foam a poche decine di dollari
e con un po' di manualità si potrebbe tentare il restauro in casa.
Nel link che ti ho postato ci sono alcuni tutorial.

Dimenticavo, ho da 22 anni una coppia di AR11 prodotte a fine
anni '70 Smile

bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3515
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 16 Gen 2010 - 11:40

@tag7000 ha scritto:Caro Andrea, io le mie Tannoy le ho cercate per circa 2 anni, avendo sempre dubbi riguardo ai drivers troppo "vecchi", non per la bontà dei progetti o dei materiali bensì per le condizioni di conservazione, il più delle volte risultate quanto meno sospette Suspect

Oki Il problema è proprio quello! E pensare che con gli attuali costi di produzione di altoparlanti così se ne potrebbero fare in larga serie, ma i produttori preferiscono garantirsi margini di guadagno esagerati, mantenendo negli acquirenti una soddisfazione grande nell'immediato ma limitata nel tempo, che poi li spingerà verso altri prodotti, accuratamente promossi da quelle azioni di marketing decisamente più costose ed efficaci di una produzione impeccabile e affidabile. Ovviamente tu hai scelto un'altra strada e meriti che i tuoi diffusori continuino a regalarti tanta buona musica per anni o, meglio, decenni! Wink
Per il restauro delle AR12 vedo con piacere che il buon bonghittu ti ha già dato utilissime indicazioni. Smile
@bonghittu ha scritto:Dimenticavo, ho da 22 anni una coppia di AR11 prodotte a fine
anni '70 Smile
So in love Sono bellissime le AR11: le ha anche il mio amico Renato Fornasieri (ideatore dei diffusori Indiana Line e cofondatore della Revac e successivamente della Alcor) che pilota con un Revac DC-260 da 130 watt/ch ma anche con un prototipo di T-Amp alimentato con pila semiscarica da 9 V era riuscito ad ottenere ottimi risultati, con sua grande sorpresa data la bassa efficienza dei poderosi woofer. Credo si tratti dei migliori diffusori per linearità e fedeltà del suono, tanto che lui stesso li ha sempre usati come riferimento per la messa a punto timbrica dei suoi prodotti, come ulteriore up-grade rispetto al precedente sistema di riferimento (2 subwoofer con woofer Philips Bobardon in configurazione reflex + coppia di diffusori a sospensione pneumatica con midrange e tweeter AR (di cui all'epoca era rappresentante) sostituito dopo una decina d'anni di onorato servizio a causa della rottura della sospensione del Bombardon (pilotato dal finale Revac da 200 watt/ch frutto della sua tesi di laurea), evidentemente sollecitata dalla quantità di potenza immessa e, soprattutto, dal mancato smorzamento delle oscillazioni da parte del cabinet (la Philips suggeriva una cassa completamente sigillata proprio a tale scopo).
Qualche anno fa la Vintage AR aveva prodotto in edizione limitata le AR 10π e le 3a, che al confronto diretto con tutti i (moltissimi) diffusori presenti in negozio erano risultate nettamente migliorative: nessun altro prodotto, a prescindere da categoria e prezzo, era in grado di restituire quella naturalezza, pienezza e credibilità del suono.

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Amptech MC 200 2W

Messaggio  bonghittu il Sab 16 Gen 2010 - 12:14

@Andrea Gianelli ha scritto:Sono bellissime le AR11

E che non lo so? Smile


@Andrea Gianelli ha scritto:
Qualche anno fa la Vintage AR aveva prodotto in edizione limitata le AR 10π e le 3a, che al confronto diretto con tutti i (moltissimi) diffusori presenti in negozio erano risultate nettamente migliorative: nessun altro prodotto, a prescindere da categoria e prezzo, era in grado di restituire quella naturalezza, pienezza e credibilità del suono.

Le 3a sono state riprodotte a Hong Kong a fine anni '80 in serie limitata utilizzando
componenti Tonegon (che poi sono gli stessi che sto cercando per restaurare le mie).

Sulla qualità del suono tuttavia eviterei di usare termini cosi' assoluti. Per fortuna
ci sono diffusori moderni, anche di costo ragionevole, che superano questi interessanti
diffusori sotto tutti i punti di vista. Sono abbastanza esigenti in termini di pilotaggio
quindi no TA2024 et similia.....Smile

bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3515
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum