T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» nuove diva 262
Oggi a 21:30 Da lello64

» Giradischi - quesiti & consigli
Oggi a 21:23 Da dinamanu

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Oggi a 21:14 Da lello64

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Oggi a 21:09 Da berdik

» Cd conviene ripararlo o....
Oggi a 21:09 Da gorillone

» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Oggi a 20:27 Da natale55

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Oggi a 18:39 Da rx78

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Oggi a 14:59 Da Tasso

» Marble Machine
Oggi a 13:31 Da natale55

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Oggi a 13:04 Da embty2002

» fissa lettore CD
Oggi a 12:45 Da giucam61

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Oggi a 12:31 Da pallapippo

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Oggi a 12:24 Da SubitoMauro

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Oggi a 12:17 Da rx78

» Lettore CD max 200 euro
Oggi a 12:06 Da sound4me

» Player hi fi
Oggi a 9:07 Da Tasso

» JRiver 22
Oggi a 8:44 Da luigigi

» Recupero vinile rovinato
Oggi a 0:27 Da dinamanu

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 19:41 Da CHAOSFERE

» Quale cavo ottico per il CD?
Ieri a 19:00 Da giucam61

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Ieri a 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Ieri a 16:11 Da enrico massa

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 14:38 Da Gabriele Barnabei

» [Risolto]ECC99
Ieri a 12:55 Da dinamanu

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 11:07 Da gigetto

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Ieri a 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Ieri a 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ven 2 Dic 2016 - 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ven 2 Dic 2016 - 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ven 2 Dic 2016 - 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ven 2 Dic 2016 - 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ven 2 Dic 2016 - 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ven 2 Dic 2016 - 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ven 2 Dic 2016 - 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Gio 1 Dic 2016 - 12:12 Da luigigi

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

» Pioneer PL12 in pensione.....o forse no?
Gio 1 Dic 2016 - 9:52 Da Motogiullare

» Little Dot MKII e Little Dot I+ appena arrivati...inizia il test-confronto con le AKG K550.
Gio 1 Dic 2016 - 0:48 Da YAPO

» Messaggio per Valterneri NAD90
Mer 30 Nov 2016 - 22:28 Da beppe61

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
Angel2000
 
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
giucam61
 
sportyerre
 
MaurArte
 
gigetto
 
thepescator
 
R!ck
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
Angel2000
 
lello64
 
giucam61
 
R!ck
 
natale55
 
gigetto
 
sportyerre
 
Masterix
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15480)
 
Silver Black (15370)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10215)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8464)
 

Statistiche
Abbiamo 10364 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Sandro1959

I nostri membri hanno inviato un totale di 768985 messaggi in 50041 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 94 utenti in linea :: 9 Registrati, 0 Nascosti e 85 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

dinamanu, gorillone, hell67, legocity, lello64, Rino88ex, SGH, SubitoMauro, thepescator

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Pagina 5 di 22 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 13 ... 22  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  grunter il Dom 6 Mag 2012 - 21:31

@nidirex ha scritto:
@grunter ha scritto:La cosa è interessante, ma non si diceva che, se non agendo a 32 bit, controllare digitalmente il volume significava perdere in dinamica?
O forse il ragionamento è valido solo per un controllo digitale del volume via software?

Mah, a dire il vero non lo so quanto si perderebbe in dimanica. La stessa domanda è stata posta qui:

http://www.twistedpearaudio.com/forum/default.aspx?g=posts&t=1026

Però c'è da fare una considerazione: servirebbe davvero un controllo del volume sul dac? Io sono per un "potenziometro unico", ovvero inserito ad esempio a monte del preamplificatore. Visto che ancora non è stato deciso lo stadio di uscita del dac, il potenzionetro (di qualità alta, tipo Alps blu) potrebbe essere inserito dopo questo e quindi all'ingresso del pre. Al limite si può provare la soluzione digitale "ad orecchio", il bello della modularità del progetto è proprio questa Smile

Si, credo che la posizione più adatta per un bel potenziometro Alps sia proprio dove dici tu.
Mi sto prefigurando una bella versione deluxe, con stadio di uscita Zapfilter ma anche con un Ventus EZ da usare per una uscita cuffia. E' chiaro che in questo modo salgono i costi ma non ci si farebbe mancare niente.

grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3934
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Biagio De Simone il Dom 6 Mag 2012 - 21:35

@grunter ha scritto:
@nidirex ha scritto:

Mah, a dire il vero non lo so quanto si perderebbe in dimanica. La stessa domanda è stata posta qui:

http://www.twistedpearaudio.com/forum/default.aspx?g=posts&t=1026

Però c'è da fare una considerazione: servirebbe davvero un controllo del volume sul dac? Io sono per un "potenziometro unico", ovvero inserito ad esempio a monte del preamplificatore. Visto che ancora non è stato deciso lo stadio di uscita del dac, il potenzionetro (di qualità alta, tipo Alps blu) potrebbe essere inserito dopo questo e quindi all'ingresso del pre. Al limite si può provare la soluzione digitale "ad orecchio", il bello della modularità del progetto è proprio questa Smile

Si, credo che la posizione più adatta per un bel potenziometro Alps sia proprio dove dici tu.
Mi sto prefigurando una bella versione deluxe, con stadio di uscita Zapfilter ma anche con un Ventus EZ da usare per una uscita cuffia. E' chiaro che in questo modo salgono i costi ma non ci si farebbe mancare niente.
E' la soluzione che avevo pensato anche io, anche se uno stadio d'uscita a valvole mi attira sempre, certo questo Zapfilter potrebbe accontentare tutti. Smile

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10215
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  grunter il Dom 6 Mag 2012 - 21:40

De simone Biagio ha scritto:
@grunter ha scritto:

Si, credo che la posizione più adatta per un bel potenziometro Alps sia proprio dove dici tu.
Mi sto prefigurando una bella versione deluxe, con stadio di uscita Zapfilter ma anche con un Ventus EZ da usare per una uscita cuffia. E' chiaro che in questo modo salgono i costi ma non ci si farebbe mancare niente.
E' la soluzione che avevo pensato anche io, anche se uno stadio d'uscita a valvole mi attira sempre, certo questo Zapfilter potrebbe accontentare tutti. Smile

Si infatti, l'avevi scritto qualche pagina addietro. A me invece lo stadio di uscita a valvole per un dac/lettore cd non intriga molto, invece. Sarà che ho già il pre a valvole... preferirei una soluzione a stato solido.
Non abbiamo parlato dell'alimentazione dell'xmos. A questo riguardo aspettiamo quanto viene stabilito dagli altri negli appositi thread?
Ma non dovremmo alimentare un pò tanta roba? Voglio dire una alimentazione per l'xmos, una per il dac, una per il ventus, una per lo zapfilter. Il case viene fuori bello grosso se lo facciamo così. Sarebbe conveniente (in termini di qualità audio) tenere tutte queste alimentazioni separate in un case a parte? Ma è fattibile?

grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3934
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Dom 6 Mag 2012 - 22:14

Se si devono infilare tutti i moduli in un unico case conviene schermare la sezione di alimentazione dal resto con una lamiera pretagliata, o prevedere uno stampato con toroidali resinati e schermati, o soluzioni che comunque non creino interferenze elettromagnetiche.

Usare due telai, invece, vuol dire trasportare un bel pò di connettori fuori, e si deve pensare obbligatoriamente ad un unico cavo.. saranno, dunque.. tre cavi per il ventus, due per il dac, tre per lo zap filter.. buh, io opterei per un unico telaio, anche in una logica di risparmio.

Già, c'é anche la XMOS.. direi di risparmiare su qualche toroidale magari facendoselo avvolgere su specifiche, una volta deciso tutti i moduli che vanno dentro.

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Biagio De Simone il Dom 6 Mag 2012 - 22:47

@grunter ha scritto:
De simone Biagio ha scritto:E' la soluzione che avevo pensato anche io, anche se uno stadio d'uscita a valvole mi attira sempre, certo questo Zapfilter potrebbe accontentare tutti. Smile

Si infatti, l'avevi scritto qualche pagina addietro. A me invece lo stadio di uscita a valvole per un dac/lettore cd non intriga molto, invece. Sarà che ho già il pre a valvole... preferirei una soluzione a stato solido.
Non abbiamo parlato dell'alimentazione dell'xmos. A questo riguardo aspettiamo quanto viene stabilito dagli altri negli appositi thread?
Ma non dovremmo alimentare un pò tanta roba? Voglio dire una alimentazione per l'xmos, una per il dac, una per il ventus, una per lo zapfilter. Il case viene fuori bello grosso se lo facciamo così. Sarebbe conveniente (in termini di qualità audio) tenere tutte queste alimentazioni separate in un case a parte? Ma è fattibile?
A proposito del tuo pre a valvole, ho visto staccare gli stadi d'uscita di alcuni dac ed utilizzare un pre a valvole come stadio d'uscita con ottimi risultati. Certo tecnicamente non so se possibile sempre fra l' altro c'è da considerare dac con uscita in corrente e dac con uscita in tensione, ma credo che nel nostro caso dovrebbe essere possibile. Smile

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10215
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Dom 6 Mag 2012 - 22:48

De simone Biagio ha scritto:A proposito del tuo pre a valvole, ho visto staccare gli stadi d'uscita di alcuni dac ed utilizzare un pre a valvole come stadio d'uscita con ottimi risultati. Certo tecnicamente non so se possibile sempre fra l' altro c'è da considerare dac con uscita in corrente e dac con uscita in tensione, ma credo che nel nostro caso dovrebbe essere possibile. Smile

Con una buona coppia di trasformatori secondo me lo potresti attaccare direttamente al pre.

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Menestrello il Lun 7 Mag 2012 - 9:28

Da giorni questa discussione è nell'elenco di quelle che osservo, ma solo stamane sono riuscito a leggerla tutta Very Happy

Intanto un doveroso ringraziamento a nidirex per la sua disponibilità e per la concretezza della proposta Clap Clap

Sono soddisfatto del mio minimax ma giusto per lanciarmi in una nuova impresa DIY aderisco a questo progetto Hehe

Devo però capire una cosa: al momento uso il mio minimax direttamente collegato al finale con somma soddisfazione, checchè ne dica qualche propugnatore nordista di preamplificatori a valvole vintage Laughing
Vorrei proseguire su questa strada, ovvero:
Ingresso opzionale Spdif (la emu ha uscita spdif ma si può ricavare la i2s prelevandola da qualche punto; per comodità, visto anche il costo esiguo, aggiungerei anche l'spdif)
scheda Opus
controllo volume digitale (si, voglio il digitale Surprised )

Ora mi resta da capire lo stadio di usita. La mia ignoranza è abissale, quindi mi scuserete se la domanda è stupida: ma usando i trasformatori come stadio di uscita, avrei solo un adattatore di impedenza, giusto? Quindi il livello del segnale non sarà abbastanza elevato per pilotare un finale, giusto?
Ma se utilizzo ZAPfilter o Ventus EZ dovrei essere in grado di pilotare il finale, giusto?
E ZAPfilter è qualitativamente migliore del Ventus, ma il Ventus ha anche l'uscita cuffie?



Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Biagio De Simone il Lun 7 Mag 2012 - 9:39

Sono soddisfatto del mio minimax ma giusto per lanciarmi in una nuova impresa DIY aderisco a questo progetto
E te pareva. Laughing
Si il ventus ha l'uscita cuffia . Anzi sarebbe un ampli per cuffie. Si sta pensando quindi di utilizzarli contemporaneamente. Smile

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10215
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 9:41

@Menestrello: sia la S/Pdif che il controllo digitale del volume non costituiscono assolutamente un problema, visto che TPA (TwistedPearAudio) vende i moduli separatamente. RIguardo il trasformatore, invece, da quello che ho letto la mia impressione è questa: conviene usare un trasformatore ad alta impedenza, tipo 10k:10k per effettuare la somma dei segnali bilanciati in uscita dal dac e poi inserire un vero e proprio stadio di preamplificazione che può essere a valvole o anche a opamp (si, dopo il trasformatore, ho trovato il circuito in un data sheet della Jensen). Ovviamente la configurazione più classica è quella delle valvole dopo il TR (trasformatore), ma nulla vieta di usare anche opamp.

Perché inserire un TR ad alta impedenza piuttosto che uno a bassa (che potrebbe essere tipicamente un 600Ohm)? Da quello che ho letto, la spiegazione è semplice: collegando l'uscita del dac ad un ingresso ad alta impedenza la corrente che erogherebbe lo stadio di uscita del dac stesso sarebbe minima, riducendo quindi il carico di lavoro; lo stadio successivo ovviamente abbisognerà di amplificare il segnale così ridotto (e sommato, non dimentichiamolo, ovvero "modificato" da bilanciato a single ended) ad un livello tale da poter pilotare efficacemente un amplificatore (o finale puro).

Con lo ZApFilter non solo si inserisce uno stadio di preamplificazione a discreti di ottima qualità in classe A, ma si hanno a disposizione entrambe le uscite, bilanciata e sbilanciata (magari non contemporaneamente, ma che ce ne faremmo?).

Il Ventus EZ nasce come ampli per cuffia, ma visto che utilizza operazionali si straordinaria qualità scondo me si potrebbe anche usare come pre o solo stadio sommatore. Alla fine la spesa è abbastanza modica, e in ogni caso si avrà un ampli per cuffia di ottima qualità. Il secondo opamp - LME49600 - è un prodotto della TI (Texas Instr.) nato per applicazioni ad alta corrente, distorsione estremamente bassa, alto slew-rate, usato molto quinid come buffer.


Ultima modifica di nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 9:59, modificato 1 volta

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Fastfish il Lun 7 Mag 2012 - 9:53

Nidirex io attualmente ho un preamplificatore con ingresso a trasformatori (impedenza variabile tra 600 e 20K ohms) quale sarebbe secondo te la soluzione migliore per lo stadio di uscita dell'opus nel mio caso?

Carlo

Fastfish
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 29.04.12
Numero di messaggi : 60
Località : Udine
Impianto : protesico

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Menestrello il Lun 7 Mag 2012 - 9:57

@nidirex ha scritto:
Con lo ZApFilter non solo si inserisce uno stadio di preamplificazione a discreti di ottima qualità in classe A, ma si hanno a disposizione entrambe le uscite, bilanciata e sbilanciata (magari non contemporaneamente, ma che ce ne faremmo?).

Il Ventus EZ nasce come ampli per cuffia, ma visto che utilizza operazionali si straordinaria qualità scondo me si potrebbe anche usare come pre o solo stadio sommatore.
Ok, grazie Ok

Ora mi faccio due conti per spdif+opus+controllo volume.
Devo capire da un punto di vista qualitativo se è meglio la Zapfilter o la Ventus. La Ventus ha in più l'uscita cuffie, che non ho ma che un domani potrebbe tornare utile.

Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 10:04

@Fastfish ha scritto:Nidirex io attualmente ho un preamplificatore con ingresso a trasformatori (impedenza variabile tra 600 e 20K ohms) quale sarebbe secondo te la soluzione migliore per lo stadio di uscita dell'opus nel mio caso?

Carlo

Se i TR di ingresso sono buoni, credo che potresti provare a collegarlo al tuo pre. Nelle pagine di diyaudio che ho letto, e anche l'esperienza di Tfan lo conferma, vengono con soddisfazione usati TR con impedenza 10k:10K - quindi rapporto 1:1 - seguiti da uno stadio SRPP a tubi. Se il tuo pre è un buon pre farà bene il suo lavoro.



Ultima modifica di nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 10:16, modificato 1 volta

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 10:13

@Menestrello ha scritto:
Ok, grazie Ok

Ora mi faccio due conti per spdif+opus+controllo volume.
Devo capire da un punto di vista qualitativo se è meglio la Zapfilter o la Ventus. La Ventus ha in più l'uscita cuffie, che non ho ma che un domani potrebbe tornare utile.

Diciamo che avendo soldi da spendere non esiterei a considerare lo ZapFilter, che costa poco meno di 200,00 Euro compresa spedizione (ho contattato il costruttore, chiedendo info e se risponde chiederò anche uno sconto per numero giusto per farsi un'idea), avendone in meno il Ventus EZ è un'ottima scelta. Ci sarebbe poi l'IVY-III, che nasce per i dac con uscita in corrente ma che si può usare benissimo anche con quelli con uscita in tensione (come il nostro), ma a dire il vero conta tre stadi di opamp e non mi entusiasma molto.

Comunque per farvi un'idea potete sempre leggere le pagine di diyaudio, ce se sono centinaia in cui se ne parla, io alla fine mi sto facendo un'idea in base alla configurazione circuitale, alle caratteristiche dei componenti e a qualche impressioni letta in giro.

Se alla fine dei giochi verrà realizzata qualcosa, si potrà/dovrà confrontare con altri sistemi dac/preampli per capire in realtà quanto siano buone le scelte e le implementazioni circuitali adottate, e penso ch in questo forum ci sianole persone adatte per farlo Smile

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 10:32

Mi sta venendo la malsana idea di alimentare l'OPUS a batterie.

La tensione di alimentazione consigliata per il modulo è di 7,5V. Una precisazione, però: l'OPUS prevede due circuiti di alimentazione, una per la parte digitale - regolata da un LDO a 3,3V - e una per la parta analogica - regolata a 5V. Ciò vuol dire due regolatori LDO (low drop out, a basso ripple) e quindi due alimentazioni separate, volendo. TPA dice che nel caso di alimentazione unica è consigliabile fornire tensione a 7,5V e questo mi ha fatto subito pensare alle LiPo (batterie ai polimeri di litio) che hanno una tensione nominale di 3,7V. Due LiPo in serie darebbero 7,4V ovvero proprio la tensione che serve. I 100mV di differenza sono assolutamente ininfluenti, visto che in ogni caso la tensione accettata dai regolatori di tensioni on-board (LDO) ha un range sufficientemente ampio (16V).

L'assorbimento del WM8741 dovrebbe aggirarsi attorno ai 100mA (50mA in stand-by, quasi tutti per l'alimentazione dello stadio analogico), usando LiPo da 1500mAh si dovrebbe garantire un utilizzo del dac di 10-12 ore, con LiPo da 2500mAh di 20-22 ore. La spesa dovrebbe aggirarsi nel primo caso intorno ai 15-20,00 Euro, nel secondo di poco meno del doppio. Ci vuole però un caricabatterie esterno che potrebbe costare anche 30,00 Euro.

Questa soluzione però avrebbe senso nel caso di usare due telai, uno per il dac e un altro per lo stadio di uscita, poiché prevedere anche batterie per quest'ultimo è un pò più dispendioso (impossibile se si tratta di valvole), e difficile visto che ad esempio lo ZapFIlter viene venduto completo di alimentazione.

Che dite?

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  grunter il Lun 7 Mag 2012 - 10:49

@nidirex ha scritto:Mi sta venendo la malsana idea di alimentare l'OPUS a batterie.

La tensione di alimentazione consigliata per il modulo è di 7,5V. Una precisazione, però: l'OPUS prevede due circuiti di alimentazione, una per la parte digitale - regolata da un LDO a 3,3V - e una per la parta analogica - regolata a 5V. Ciò vuol dire due regolatori LDO (low drop out, a basso ripple) e quindi due alimentazioni separate, volendo. TPA dice che nel caso di alimentazione unica è consigliabile fornire tensione a 7,5V e questo mi ha fatto subito pensare alle LiPo (batterie ai polimeri di litio) che hanno una tensione nominale di 3,7V. Due LiPo in serie darebbero 7,4V ovvero proprio la tensione che serve. I 100mV di differenza sono assolutamente ininfluenti, visto che in ogni caso la tensione accettata dai regolatori di tensioni on-board (LDO) ha un range sufficientemente ampio (16V).

L'assorbimento del WM8741 dovrebbe aggirarsi attorno ai 100mA (50mA in stand-by, quasi tutti per l'alimentazione dello stadio analogico), usando LiPo da 1500mAh si dovrebbe garantire un utilizzo del dac di 10-12 ore, con LiPo da 2500mAh di 20-22 ore. La spesa dovrebbe aggirarsi nel primo caso intorno ai 15-20,00 Euro, nel secondo di poco meno del doppio. Ci vuole però un caricabatterie esterno che potrebbe costare anche 30,00 Euro.

Questa soluzione però avrebbe senso nel caso di usare due telai, uno per il dac e un altro per lo stadio di uscita, poiché prevedere anche batterie per quest'ultimo è un pò più dispendioso (impossibile se si tratta di valvole), e difficile visto che ad esempio lo ZapFIlter viene venduto completo di alimentazione.

Che dite?

Mi sembra di avere letto (ma in questo Menestrello è un esperto essendo un appassionato di modellini da corsa elettrici) che le lipo possano dare qualche rischio. Non sarebbero allora utilizzabili le lifepo4 già usate nel mio jkdac32 che hanno vita lunghissima e caratteristiche anche superiori (da quanto mi ricordo parlandone proprio con Menestrello)?
L'unica cosa è che non so il discorso tensione delle batterie che si trovano a giro.
Diventa un pò complicato l'utilizzo così perchè avremo parte del dac alimentata a batterie e parte a corrente.
Se andiamo di batteria la userei anche per l'xmos (sempre che sia fattibile, ma mi sembrava di aver letto che consuma un bel pò).
In altri termini o si fa tutto a batteria o trovo la cosa poco pratica. Ad esempio se si va di batteria per xmos e dac bisognerebbe (secondo me) fare a meno dello stadio di uscita oppure cercare di alimentare anche quello a batteria, il ventus ez lo sarebbe?

grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3934
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Menestrello il Lun 7 Mag 2012 - 10:57

Il discorso LiPo 2S a me va benissimo, purché inserite in contenitore a parte.
Normalmente le LiPo non danno problemi.
Normalmente.
Succede però che ogni tanto, raramente per fortuna, per qualche misterioso motivo si distruggano.
Esplodendo.
Shocked

E non è una bella cosa, considerato il fuoco che generano.

Se non ci credete o siete scettici, fatevi un giro sul forum baronerosso.it

Per quanto trattate con cura e riposte dopo averle ricaricate in 'storage', succede.

Quindi ok per le LiPo ma in contenitore a parte. Magari rinchiuse in un sacchetto antincendio apposito.
Alla fine un LiPo con il caricabatterie costa meno di un discreto alimentatore.
Dobbiamo anche prevedere un caricabatterie per LiPo 2S (costo medio basso) e un indicatore di scarica perché le lipo non devono scendere sotto una certa soglia, pena il degrado della batteria stessa.
Don't know

Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 11:01

La tensione nominale delle LiFePO4 è di 3,3V, quindi con due in serie arriveremmo a 6,6V. Non so qual'è la tensione minima di alimentazione, ma penso si possa fare. Ma le LiFePO4, specie se acquistate di marca come A123, costano e non è facile trovarle a buon prezzo (su eBay non ho intenzione di comprarne alcuna, si trovano delle cagate pazzesche).

Non capisco però a quali problemi ti riferisci per le LiPo, io ho un fornitore che ne vende di ottime e che pur facendosele pagare bene assicura una qualità eccezionale (le ho sostituite nel Mac, durano più di quelle originali). Parlo di marchi come Samsung, Sanyo, etc.

Il Ventus EZ non so quanto assorba, ma sicuramente più dell'OPUS.. ops, dimenticavo: abbiamo due schede di OPUS dac, quindi i consumi moltiplichiamoli per due (o moltiplichiamo per due il numero di batterie, quindi la spesa).

Per la scheda XMOS non ho in mano i dati..

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 11:05

@Menestrello ha scritto:Il discorso LiPo 2S a me va benissimo, purché inserite in contenitore a parte.
Normalmente le LiPo non danno problemi.
Normalmente.
Succede però che ogni tanto, raramente per fortuna, per qualche misterioso motivo si distruggano.
Esplodendo.
Shocked

E non è una bella cosa, considerato il fuoco che generano.

Se non ci credete o siete scettici, fatevi un giro sul forum baronerosso.it

Per quanto trattate con cura e riposte dopo averle ricaricate in 'storage', succede.

Quindi ok per le LiPo ma in contenitore a parte. Magari rinchiuse in un sacchetto antincendio apposito.
Alla fine un LiPo con il caricabatterie costa meno di un discreto alimentatore.
Dobbiamo anche prevedere un caricabatterie per LiPo 2S (costo medio basso) e un indicatore di scarica perché le lipo non devono scendere sotto una certa soglia, pena il degrado della batteria stessa.
Don't know

Se parliamo di batterie, ad esempio, Samsung originali, o Sanyo o Sony sempre originali, penso che il rischio che esplodano sia inferiore al numero di esplosioni di batterie di notebook riportati dalla stampa. In un notebook lo stess è maggiore, sia per lo smaltimento del calore che i cicli di carica/scarica, che per gli urti, etc.

Se la differenza di costo non è eccessiva si potrebbero usare LiPO comprese di circuito di sovraccarica/tensione minima, anche se a mio avviso un buon caricabatterie si trova a basso costo.

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  R!ck il Lun 7 Mag 2012 - 11:21

Vi segnalo

Un kit pronto Battery Management Board per LIPO

http://www.amb.org/audio/chi1/

E poi vete visto questi controlli per il volume / ingressi?

http://www.amb.org/audio/lcduino1/

http://www.amb.org/audio/delta1/
http://www.amb.org/audio/delta2/


Ultima modifica di R!ck il Lun 7 Mag 2012 - 11:25, modificato 2 volte

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4489
Località : Roma
Impianto : -------------

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Menestrello il Lun 7 Mag 2012 - 11:21

Forse non sono esattamente lo stesso tipo di batterie.
Comunque si parla di casi rari che però quando succedono sono davvero pericolosi.

http://www.baronerosso.it/forum/modellismo/163236-lipo-tragedia-evitata-di-un-soffio.html

Comunque se facciamo una scatolina di metallo separata con all'interno CB + liPo e la LiPo in un sacchetto apposito ignifugo (che costa qualche euro), direi che il rischio è minimo.

PS: le mie lipo sono tutte o in sacco apposito o dentro cassettine di metallo. Suspect

Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  Menestrello il Lun 7 Mag 2012 - 11:25

@R!ck ha scritto:Vi segnalo

Un kit pronto per batterie a LIPO

http://www.amb.org/audio/chi1/


Ecco. Proprio come NON vorrei averlo io Hehe


Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 13:40

@R!ck ha scritto:Vi segnalo

Un kit pronto Battery Management Board per LIPO

http://www.amb.org/audio/chi1/

E poi vete visto questi controlli per il volume / ingressi?

http://www.amb.org/audio/lcduino1/

http://www.amb.org/audio/delta1/
http://www.amb.org/audio/delta2/

Ottima segnalazione, grazie! Smile Ok

Sembrano kit abbordabili e molto hi-fi.. le board non costano molto, se scegliamo qualche kit posso fare una lista del costo componenti sempre su Mouser.

Meglio mettere le batterie nel sacchetto anti-esplosione come ha detto Menestrello, il costo è piuttosto sostenibile.

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  grunter il Lun 7 Mag 2012 - 13:46

Io per il discorso lipo non so se vi seguo. Nel senso che una alimentazione da batteria è più pulita, ma col discorso rischio esplosione mi cago un pò addosso, soprattutto per la presenza di figlioli.
Per le lifepo4 sapevo che alcuni compravano un avvitatore (non mi ricordo la marca) per buttarlo via e prendergli al lifepo4! Questo perchè così costava meno che comprare la batteria.
Comunque in tal senso potrei sentire se JK ci dice da chi si rifornisce. Lui le usa per tutte le sue produzioni.
Ad ogni modo ribadisco che una soluzione ibrida batteria/alimentazione (nel caso in cui non sia possibile alimentare tutto tramite batteria) sia poco pratica, per cui sarei per o tutto o niente.

grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3934
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  nidirex il Lun 7 Mag 2012 - 13:50

@grunter ha scritto:Io per il discorso lipo non so se vi seguo. Nel senso che una alimentazione da batteria è più pulita, ma col discorso rischio esplosione mi cago un pò addosso, soprattutto per la presenza di figlioli.
Per le lifepo4 sapevo che alcuni compravano un avvitatore (non mi ricordo la marca) per buttarlo via e prendergli al lifepo4! Questo perchè così costava meno che comprare la batteria.
Comunque in tal senso potrei sentire se JK ci dice da chi si rifornisce. Lui le usa per tutte le sue produzioni.
Ad ogni modo ribadisco che una soluzione ibrida batteria/alimentazione (nel caso in cui non sia possibile alimentare tutto tramite batteria) sia poco pratica, per cui sarei per o tutto o niente.

E' un pò anche il mio pensiero, o tutto o niente; eventuali variazioni posso essere sempre adottate singolarmente senza influire sul progetto finale.

Stavo dando un'occhiata ai kit segnalati da R!ck cercando pre-ampli..

nidirex
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.02.12
Numero di messaggi : 606
Località : Palermo
Impianto : my ears.

Tornare in alto Andare in basso

Re: OPUS, un dac I2S high-end con WM8741

Messaggio  R!ck il Lun 7 Mag 2012 - 13:56

Ci sarebbe anche il loro dac basato sul wolfson WM8741, WM8742 or WM8740 a scelta...i prezzi mi sembrano bassi.

http://www.amb.org/audio/gamma2/

** Folklore
Il proprietario della "baracca" è un certo Ti Kan inventore nel 1993 di CDDB...


Ultima modifica di R!ck il Lun 7 Mag 2012 - 14:02, modificato 1 volta

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4489
Località : Roma
Impianto : -------------

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 22 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 13 ... 22  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum