T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Giradischi - quesiti & consigli
Oggi a 16:49 Da dinamanu

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Oggi a 14:59 Da Tasso

» nuove diva 262
Oggi a 14:50 Da CHAOSFERE

» Marble Machine
Oggi a 13:31 Da natale55

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Oggi a 13:28 Da pallapippo

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Oggi a 13:04 Da embty2002

» fissa lettore CD
Oggi a 12:45 Da giucam61

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Oggi a 12:31 Da pallapippo

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Oggi a 12:24 Da SubitoMauro

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Oggi a 12:17 Da rx78

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Oggi a 12:15 Da dinamanu

» Lettore CD max 200 euro
Oggi a 12:06 Da sound4me

» Player hi fi
Oggi a 9:07 Da Tasso

» JRiver 22
Oggi a 8:44 Da luigigi

» Recupero vinile rovinato
Oggi a 0:27 Da dinamanu

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 19:41 Da CHAOSFERE

» Quale cavo ottico per il CD?
Ieri a 19:00 Da giucam61

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Ieri a 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Ieri a 16:11 Da enrico massa

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 14:38 Da Gabriele Barnabei

» [Risolto]ECC99
Ieri a 12:55 Da dinamanu

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 11:07 Da gigetto

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Ieri a 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Ieri a 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ven 2 Dic 2016 - 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ven 2 Dic 2016 - 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ven 2 Dic 2016 - 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ven 2 Dic 2016 - 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ven 2 Dic 2016 - 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ven 2 Dic 2016 - 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ven 2 Dic 2016 - 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Gio 1 Dic 2016 - 12:12 Da luigigi

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

» Pioneer PL12 in pensione.....o forse no?
Gio 1 Dic 2016 - 9:52 Da Motogiullare

» Little Dot MKII e Little Dot I+ appena arrivati...inizia il test-confronto con le AKG K550.
Gio 1 Dic 2016 - 0:48 Da YAPO

» Messaggio per Valterneri NAD90
Mer 30 Nov 2016 - 22:28 Da beppe61

» Berlioz "symphonie fantastique
Mer 30 Nov 2016 - 21:56 Da Milanraf

» Cd conviene ripararlo o....
Mer 30 Nov 2016 - 16:55 Da gigetto

» aiuto! amplificatore DENON PMA520AE e diffusori AIWA sxANS70
Mer 30 Nov 2016 - 16:52 Da giucam61

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
Angel2000
 
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
sportyerre
 
MaurArte
 
giucam61
 
gigetto
 
thepescator
 
R!ck
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
Angel2000
 
lello64
 
giucam61
 
gigetto
 
natale55
 
sportyerre
 
R!ck
 
Masterix
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15480)
 
Silver Black (15370)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10215)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8464)
 

Statistiche
Abbiamo 10364 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Sandro1959

I nostri membri hanno inviato un totale di 768952 messaggi in 50039 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 88 utenti in linea :: 10 Registrati, 1 Nascosto e 77 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

dinamanu, emmeci, marcorosati, Masterix, maurizio_m, Pinve, puglies, Sistox, Stigmata, SubitoMauro

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Ferruccio il Lun 30 Apr 2012 - 22:54

Guarnieri Luigi ha scritto:
@Ferruccio ha scritto:

Esatto ..... senza essere un esperto posso dirti che non sono solo le caratteristiche tecniche del pc a farne un buon riproduttore audio. Tutto è importante in un pc (configurazione hw e configurazione sw)

Test fatto adesso, stesso brano - in formato flac 24/96, stesso dac (MF V-DAC2 + Hiface) e due pc globalmente diversi (uguali solo nel s.o. e nel sw audio - Foobar2000 configurato con KS a 32 bit - ...... thanks per il suggerimento IVANO !!!):

1 caso - Thinkpad "catorcio" IBM G40 (P4 - 2 gb) - Win7 preparato come si deve - DPC Latency (Current Latency da un minimo di 51 a max 123)

2 caso - Vaio core I7 - 8 gb - Win 7 non preparato - DPC Latency (Current Latency da un minimo di 193 a max 1312)

Come vedi questi parametri mi dicono che non è sicuramente il processore e la ram che possono differenziare, per l'uso audio, un pc, vecchio ma configurato bene, da un'altro, molto più giovane, magari velocissimo e potente, ma non configurato e inadatto perciò all'ascolto della musica.

Ciao

Ferro

p.s. tieni conto che tra i due ci sono più di dieci anni di differenza e il nuovo non è sicuramente un portatile economico ma a sentirlo suonare così come è messo lo butterei subito giù dalla finestra Laughing Laughing Laughing
Si ma qui .... o si apre un nuovo 3d, o ci si spiega meglio ....
Insomma mi passi un failettino per una buona configurazione ??? O bisogna far caso per caso ???? Sostanzialmente si tratta si impostare la latenza o anche altro ??

Non si tratta solo della latenza che non si regola di per sè ma si ottiene intervenendo nella configurazione di Win 7 o comunque di altro s.o.

Io uso Win 7 perchè lo uso anche sul lavoro e a casa e secondo me va più che bene .... il trucco, se così possiamo chiamarlo, è effettuare l'installazione impostando solo quello che serve. Io ci sono arrivato dopo un paio di prove usufruendo dei tanti consigli di Wasky sui vari forum (BAW, Nexthardware, ecc.) e di un semplice trattato scritto da Mirk0 proprio su Nexhardware che riguarda l'ottimizzazione di Win 7 per l'audio.

Ciao

Ferro


Ferruccio
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 17.03.11
Numero di messaggi : 168
Località : Brescia
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  luigigi il Lun 30 Apr 2012 - 22:58

@Ferruccio ha scritto:
Guarnieri Luigi ha scritto:
Si ma qui .... o si apre un nuovo 3d, o ci si spiega meglio ....
Insomma mi passi un failettino per una buona configurazione ??? O bisogna far caso per caso ???? Sostanzialmente si tratta si impostare la latenza o anche altro ??

Non si tratta solo della latenza che non si regola di per sè ma si ottiene intervenendo nella configurazione di Win 7 o comunque di altro s.o.

Io uso Win 7 perchè lo uso anche sul lavoro e a casa e secondo me va più che bene .... il trucco, se così possiamo chiamarlo, è effettuare l'installazione impostando solo quello che serve. Io ci sono arrivato dopo un paio di prove usufruendo dei tanti consigli di Wasky sui vari forum (BAW, Nexthardware, ecc.) e di un semplice trattato scritto da Mirk0 proprio su Nexhardware che riguarda l'ottimizzazione di Win 7 per l'audio.

Ciao

Ferro

si riesce a recuperare "stu trattat" ?? Grazie
Luigi

luigigi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.02.12
Numero di messaggi : 2592
Località : Padania inferiore
Occupazione/Hobby : Formatore , tecnico commerciale, chitarrista
Provincia (Città) : Lodi
Impianto : Mdac- CJ PV 10 (A?) - Am Audio A 50 -Magneplanar 1.6 - Cavi Pierpabass - Kimbre timbre -Qed silver - Supra -

http://digilander.libero.it/MSQuintet/

Tornare in alto Andare in basso

win 7 e foobar

Messaggio  Ferruccio il Mar 1 Mag 2012 - 7:42

Spero di non violare regole del forum.

Leggi un pò qui:

http://www.bitaudioworld.it/forum/forumdisplay.php?f=22

http://www.nexthardware.com/forum/computer-audio-hi-fi/

e in particolare l'ottima guida con una proposta per ottimizzare win7 è qui:

http://www.nexthardware.com/forum/computer-audio-hi-fi/63137-windows-7-starter-audiophile.html

ciao e divertiti

Ferro

Ferruccio
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 17.03.11
Numero di messaggi : 168
Località : Brescia
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  luigigi il Mar 1 Mag 2012 - 8:19

@Ferruccio ha scritto:Spero di non violare regole del forum.

Leggi un pò qui:

http://www.bitaudioworld.it/forum/forumdisplay.php?f=22

http://www.nexthardware.com/forum/computer-audio-hi-fi/

e in particolare l'ottima guida con una proposta per ottimizzare win7 è qui:

http://www.nexthardware.com/forum/computer-audio-hi-fi/63137-windows-7-starter-audiophile.html

ciao e divertiti

Ferro
Grazie mille, uomo del TNT. Ma nel caso, sarebbe una bestemmia chiedere l'aiuto corrispondendo del vile denaro (il tempo è prezioso per tutti .....) per farsi settare il PC ? Si potrebbero accontentare due persone , no ? Laughing

luigigi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.02.12
Numero di messaggi : 2592
Località : Padania inferiore
Occupazione/Hobby : Formatore , tecnico commerciale, chitarrista
Provincia (Città) : Lodi
Impianto : Mdac- CJ PV 10 (A?) - Am Audio A 50 -Magneplanar 1.6 - Cavi Pierpabass - Kimbre timbre -Qed silver - Supra -

http://digilander.libero.it/MSQuintet/

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  luigigi il Mar 1 Mag 2012 - 8:45

@Ferruccio ha scritto:Spero di non violare regole del forum.

Leggi un pò qui:

http://www.bitaudioworld.it/forum/forumdisplay.php?f=22

http://www.nexthardware.com/forum/computer-audio-hi-fi/

e in particolare l'ottima guida con una proposta per ottimizzare win7 è qui:

http://www.nexthardware.com/forum/computer-audio-hi-fi/63137-windows-7-starter-audiophile.html

ciao e divertiti

Ferro
Ma l'han poi fatto il file in pdf ??

luigigi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.02.12
Numero di messaggi : 2592
Località : Padania inferiore
Occupazione/Hobby : Formatore , tecnico commerciale, chitarrista
Provincia (Città) : Lodi
Impianto : Mdac- CJ PV 10 (A?) - Am Audio A 50 -Magneplanar 1.6 - Cavi Pierpabass - Kimbre timbre -Qed silver - Supra -

http://digilander.libero.it/MSQuintet/

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  luigigi il Mar 1 Mag 2012 - 10:14

@Ferruccio ha scritto:
@Stentor ha scritto:

....del sistema operativo..... dell'alimentazione diversa ...etc. etc...

La mia workstation audio, utilizzando le uscite analogiche della Asus Xonar Essence Stx cambiava suono semplicemente con un cavo di alimentazione diverso ....figurati tutto il PC se la cosa non è possibile (anche se sull'uscita digitale probabilmente si sente meno)

Esatto ..... senza essere un esperto posso dirti che non sono solo le caratteristiche tecniche del pc a farne un buon riproduttore audio. Tutto è importante in un pc (configurazione hw e configurazione sw)

Test fatto adesso, stesso brano - in formato flac 24/96, stesso dac (MF V-DAC2 + Hiface) e due pc globalmente diversi (uguali solo nel s.o. e nel sw audio - Foobar2000 configurato con KS a 32 bit - ...... thanks per il suggerimento IVANO !!!):

1 caso - Thinkpad "catorcio" IBM G40 (P4 - 2 gb) - Win7 preparato come si deve - DPC Latency (Current Latency da un minimo di 51 a max 123)

2 caso - Vaio core I7 - 8 gb - Win 7 non preparato - DPC Latency (Current Latency da un minimo di 193 a max 1312)

Come vedi questi parametri mi dicono che non è sicuramente il processore e la ram che possono differenziare, per l'uso audio, un pc, vecchio ma configurato bene, da un'altro, molto più giovane, magari velocissimo e potente, ma non configurato e inadatto perciò all'ascolto della musica.

Ciao

Ferro

p.s. tieni conto che tra i due ci sono più di dieci anni di differenza e il nuovo non è sicuramente un portatile economico ma a sentirlo suonare così come è messo lo butterei subito giù dalla finestra Laughing Laughing Laughing
Anche col performante i5, se imposto ks a 32 bit si blocca !! Disagree Qualcuno sa il perchè ??

luigigi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.02.12
Numero di messaggi : 2592
Località : Padania inferiore
Occupazione/Hobby : Formatore , tecnico commerciale, chitarrista
Provincia (Città) : Lodi
Impianto : Mdac- CJ PV 10 (A?) - Am Audio A 50 -Magneplanar 1.6 - Cavi Pierpabass - Kimbre timbre -Qed silver - Supra -

http://digilander.libero.it/MSQuintet/

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  luigigi il Mar 1 Mag 2012 - 10:38

@Vella ha scritto:
Guarnieri Luigi ha scritto:
Già.... il mistero dei cavi... ho raccolto in un file word un lungo 3d apparso su altro forum (.... si può dire ? Embarassed Embarassed ) secondo me molto interessante di un paziente audiofilo che ha raccolto molto materiale dalla rete. A qualcuno interessa ?

Il "paziente audiofilo" è uno malato di audiofilia, dico bene?

Secondo me non ci sono problemi a mettere il link dell'altro forum, non sarebbe la prima volta.
[/quote]

Se vuoi, giro ... Bello il cd dell'avatar ?

luigigi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.02.12
Numero di messaggi : 2592
Località : Padania inferiore
Occupazione/Hobby : Formatore , tecnico commerciale, chitarrista
Provincia (Città) : Lodi
Impianto : Mdac- CJ PV 10 (A?) - Am Audio A 50 -Magneplanar 1.6 - Cavi Pierpabass - Kimbre timbre -Qed silver - Supra -

http://digilander.libero.it/MSQuintet/

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  luigigi il Mar 1 Mag 2012 - 10:41


[/quote]

Il "paziente audiofilo" è uno malato di audiofilia, dico bene?

[/quote]
"paziente" audiofilo Hehe Hehe Hehe Hehe Hehe Hehe

...ma è voluta ??? Grande comunque. Ok Ok Clap Clap

Buon primo Maggio Hello

luigigi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.02.12
Numero di messaggi : 2592
Località : Padania inferiore
Occupazione/Hobby : Formatore , tecnico commerciale, chitarrista
Provincia (Città) : Lodi
Impianto : Mdac- CJ PV 10 (A?) - Am Audio A 50 -Magneplanar 1.6 - Cavi Pierpabass - Kimbre timbre -Qed silver - Supra -

http://digilander.libero.it/MSQuintet/

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Silver Black il Mar 1 Mag 2012 - 13:48

@Ferruccio ha scritto:

Non si tratta solo della latenza che non si regola di per sè ma si ottiene intervenendo nella configurazione di Win 7 o comunque di altro s.o.

Io uso Win 7 perchè lo uso anche sul lavoro e a casa e secondo me va più che bene .... il trucco, se così possiamo chiamarlo, è effettuare l'installazione impostando solo quello che serve. Io ci sono arrivato dopo un paio di prove usufruendo dei tanti consigli di Wasky sui vari forum (BAW, Nexthardware, ecc.) e di un semplice trattato scritto da Mirk0 proprio su Nexhardware che riguarda l'ottimizzazione di Win 7 per l'audio.

Ciao

Ferro


Sono tutte seghe mentale da audiofili, sui PC attuali la latenza non modifica la qualità audio. E' che gli audiofili si divertono a pensare che per il loro hobby preferiti serva una chissà quale preparazione e affinamento degli strumenti usati per riprodurre, non può basta un semplice processore all-purpose, altrimenti che gusto ci sarebbe? Wink Per voi sarebbe necessario un sistema operativo real-time per riprodurre musica decentemente! Laughing Poco importa se poi la realtà dei fatti dimostra che è possibile eseguire migliaia di flussi audio in qualità superiore al CD contemporaneamente e praticamente in tempo reale, perchè un unico flusso audio "audiophile" necessita di hardware e software ampiamente ottimizzati! Quello che prima si faceva col giradischi, cioè perdere un sacco di tempo per il setup, adesso bisogna farlo anche coi PC se no... diventerebbe un gioco per bambini e non può ridursi a questo l'ascolto delle nostre tracce di test... Very Happy

Ma sì, in fondo è un gioco, divertiamoci con i nostri giocattoli, spolveriamoli, lucidiamoli e ottimizziamoli come più ci aggrada se questo ci convince che si sentirà meglio, in fin dei conti, questo ci rende più felici e non facciamo male a nessuno, quindi... perchè no? Oki Oki Oki

_________________
L'HiFi è zero, la musica è tutto. T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15370
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  furio il Mar 1 Mag 2012 - 14:37

Trovo molta verità in quello che dice SilverBlack.

Nella mia esperienza con la liquida ho combattuto qualche giorno con Win7 per abbattere i tempi da latenza (DPC checker).
Poi con il DAC nuovo mi sono accorto che le differenze di qualità erano inudibili, e ho cominciato a pensare alla musica.
Mi va bene Foobar e non ho voglia di provare jplay od altri sw, non credo che faccia nessuna differenza (anche se molti forumer giurano il contrario).
Alla fine di tratta di mettere in fila dei bit, il resto lo fa il dac, l'ampli e l'impianto.
Differenze tra i DAC si sentono subito.
Differenze tra 44/16 e 96/24 anche.

Il resto per me è una perdita di tempo.
Ne ho troppo poco, quello che ho lo dedico alle cose che mi sembrano importanti.
Potrebbe essere (anzi, lo è...) un pregiudizio ma è necessario farne nella vita, non si può analizzare tutto in dettaglio. Glasses

furio
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 22.10.11
Numero di messaggi : 662
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Ateo praticante / rockettaro impenitente
Provincia (Città) : TO
Impianto : HTPC, Oppo BDP-105, Thorens TD 145MK11,
braccio Grace, pick-up Fideliry Research FR-1 MKII;
Pre monotriodo, finale con Hypex NC400;
Denon AVR3808; Casse tre vie autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Vella il Mar 1 Mag 2012 - 16:08

@Silver Black ha scritto:
Sono tutte seghe mentale da audiofili, sui PC attuali la latenza non modifica la qualità audio. E' che gli audiofili....

Forse c'è un giro un sacco di pirla che si divertono un mondo sul niente, hai ragione.
Il che sarebbe comunque un risultato incoraggiante in questi triste mondo!

Ma a parte il discorso specifico della latenza, che non conosco, tu hai provato con le tue orecchie a confrontare da vicino, chessò, un mac e un pc che suonano uno stesso file, con uno stesso dac?
Anch'io, come ho già scritto, ero molto scettico. Poi ho sentito fianco a fianco foobar e jriver, e ho dovuto ammettere che c'erano differenze. E ne ho scoperte altre...

Vella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Ferruccio il Mar 1 Mag 2012 - 16:25

@Silver Black ha scritto:
@Ferruccio ha scritto:

Non si tratta solo della latenza che non si regola di per sè ma si ottiene intervenendo nella configurazione di Win 7 o comunque di altro s.o.

Io uso Win 7 perchè lo uso anche sul lavoro e a casa e secondo me va più che bene .... il trucco, se così possiamo chiamarlo, è effettuare l'installazione impostando solo quello che serve. Io ci sono arrivato dopo un paio di prove usufruendo dei tanti consigli di Wasky sui vari forum (BAW, Nexthardware, ecc.) e di un semplice trattato scritto da Mirk0 proprio su Nexhardware che riguarda l'ottimizzazione di Win 7 per l'audio.

Ciao

Ferro


Sono tutte seghe mentale da audiofili, sui PC attuali la latenza non modifica la qualità audio. E' che gli audiofili si divertono a pensare che per il loro hobby preferiti serva una chissà quale preparazione e affinamento degli strumenti usati per riprodurre, non può basta un semplice processore all-purpose, altrimenti che gusto ci sarebbe? Wink Per voi sarebbe necessario un sistema operativo real-time per riprodurre musica decentemente! Laughing Poco importa se poi la realtà dei fatti dimostra che è possibile eseguire migliaia di flussi audio in qualità superiore al CD contemporaneamente e praticamente in tempo reale, perchè un unico flusso audio "audiophile" necessita di hardware e software ampiamente ottimizzati! Quello che prima si faceva col giradischi, cioè perdere un sacco di tempo per il setup, adesso bisogna farlo anche coi PC se no... diventerebbe un gioco per bambini e non può ridursi a questo l'ascolto delle nostre tracce di test... Very Happy

Ma sì, in fondo è un gioco, divertiamoci con i nostri giocattoli, spolveriamoli, lucidiamoli e ottimizziamoli come più ci aggrada se questo ci convince che si sentirà meglio, in fin dei conti, questo ci rende più felici e non facciamo male a nessuno, quindi... perchè no? Oki Oki Oki

Ognuno di noi ha le sue convinzioni ....... contenti tutti .............. Cool Cool Cool

Ferro

Ferruccio
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 17.03.11
Numero di messaggi : 168
Località : Brescia
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Cella il Mar 1 Mag 2012 - 17:10

Mi sembrava che la discussione fosse su altro.

La differenza tra i 16 e i 24 bit si sente ma soprattutto se il nostro brano dovrà essere convertito in AAC, per come lavorano alcuni compressori incluso il Droplet di Apple (non quello presente sui PC con iTunes), alla fine del processo si otterrà una qualità migliore pure partendo dallo stesso brano estratto da CD.

Per la cronaca i risultati migliori si ottengono dai 32 bit in virgola mobile con Mac.

Sulla discussione della latenza, di cui ho già scritto, i problemi maggiori si hanno con archittettura Netburst (P4) e DAC USB con Windows XP. Le ragioni sono molte e vanno dal numero di IRQ estremamente limitato, dai servizi in background, dalle pipilene del processore e dalla latenza dovuta al CS, non c'entra molto molto quella della linea dati.

Se fate la discussione oggi è molto più difficile trovare le differenze perché i processori Pentium M e Core o i3, i5 e i7 sono incredibilmente migliori. Si tratte di scelte che sono state dettate dal marketing, perché persino con i Pentium III e con i Celeron filava tutto liscio. Anche con Linux c'erano molti problemi perché l'implementazione dei driver USB era quella che era, come noto.

Non si tratta di avere un sistema real-time ma per onestà di cronaca chi lavora a computer è distratto e non può badare alla qualità di quel che ascolta, mentre chi cerca un riproduttore audio otterrebbe, software permettendo, un risultato migliore con il processore o il SOC ARM di qualsiasi smartphone, uscendo in I2S e andando ad un DAC.

Altro problema è che nonostante i SOC abbiano tale interfaccia, nessuno la usi all'esterno per comunicare. L'USB si è imposto per altre ragioni, infatti agli inizi tutti preferivano la Firewire, oggi si usano le schede di rete.

Ma il partito dello scatolone deve prendere atto che dall'alimentazione alla ventilazione il computer non è adatto alla musica, a meno di non spendere solo per lo chassis un costo superiore al valore medio di mercato del bene che nel caso dei PC è intorno ai 300$.

Alcuni si fermano allo scatolone, che poi potrebbe essere pure un netbook, perché le loro conoscenze e la loro pigrizia gli impediscono di prendere in considerazione altre soluzioni, pure più economiche, che non necessitano di portarsi dietro le librerie Win32, che son quanto di più generico esista.

Nella musica ci sono dei momenti dove per alcuni c'è il silenzio, per altri c'è il rumore.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Stentor il Mar 1 Mag 2012 - 17:23

christian.celona ha scritto:
Ma il partito dello scatolone deve prendere atto che dall'alimentazione alla ventilazione il computer non è adatto alla musica, a meno di non spendere solo per lo chassis un costo superiore al valore medio di mercato del bene che nel caso dei PC è intorno ai 300$.

Ciao Christian, consentimi di dissentire.
Forse di PC per l'audio ho più esperienza io visto che ne ho assemblati ormai un centinaio: il PC va benissimo per la musica e il ragionamento del costo medio lascia il tempo che trova ....se vuoi un PC brutto ci sono anche cabinet con alimentatori fanless a € 30,00 ...che poi io non li utilizzi è altra cosa.
Se con i PC ti accontenti di board con cpu Atom (che per la musica son sufficienti) non servono cabinet particolari come il mio CW02

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Cella il Mar 1 Mag 2012 - 17:59

Non è sul bello o sul brutto che mettevo la differenza, e un netbook con Atom se ben configurato non va peggio di un P4, anche se perde con tutte le altre configurazioni.

Se hai una stufa dentro il tuo scatolone sei obbligato ad aumentare il ricircolo dell'aria e la via economica sono le ventole, che prima o poi, onestamente sempre, fanno rumore.

Poi se l'alimentatore senza ventole ti lascia residui in alta frequenza ci si allontana ancora di più da soluzioni che possono funzionare per intere settimane con una batteria al gel.

Comunque non mi sono spiegato bene, ma sono pronto a rimediare proponendoti una prova: prendiamo uno dei file di 2L e lo convertiamo con compressori diversi in AAC a 16 e 24 bit. Ascoltando il risultato troveremo subito delle differenze (anche perché gli encoder ne introducono molte di più dei DAC). Per conferma potremo verificare che a dimensioni maggiori corrisponderanno dettagli maggiori nel brano.

Poi eseguiamo una seconda prova: estraiamo una traccia da un CD, dunque a 16 bit, e la convertiamo in AAC. La convertiamo a 32 bit e riconvertiamo in AAC. Il brano in ingresso è sempre lo stesso, mentre il secondo brano in uscita sarà più difficile da distinguere dall'originale. La differenza in questo caso la fa il compressore.

Ma ora ti preparo il primo esempio.

Aggiunti i collegamenti per il download del file compresso in MP: http://www.2l.no/


Ultima modifica di christian.celona il Mar 1 Mag 2012 - 18:19, modificato 1 volta (Ragione : Aggiunta l'ultima riga con collegamento.)

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Cella il Mar 1 Mag 2012 - 18:36

Per fare la stessa prova che ho proposto a Stentor basta prendere una traccia e convertirla con iTunes in AAC e con un secondo encoder AAC.

La differenza in dimensione rappresenterà abbastanza fedelmente le differenze udibili tra i due brani, perché lo scopo dell'encoder è proprio quello di eliminare la ridondanza nell'informazione (in vero anche l'informazione stimata come non udibile). Comprimendo a 24 bit il brano è più difficile da riconoscere e contiene più informazioni, nonostante venga applicata la stessa maschera psicoacustica.

Se non avessi problemi legati al diritto d'autore prenderei un CD audio e farei le stesse operazioni. Il brano dato in ingresso al compresore a 32 bit contiene le stesse informazioni in partenza, ma le resa finale è diversa.

Mi sembra che l'oggetto della discussione fosse questo. Le stesse prove si possono fare anche con formati non compressi, ma in quel caso le dimensioni dei file non rappresenteranno le differenze potenzialmente udibili ma solo il padding necessario ad allungare le parole a 24 bit.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Vella il Gio 3 Mag 2012 - 12:19

Linko un articolo su Positive Feedback chiaro e semplice sulla differenza tra file ad alta risoluzione "veri" e file "cosmetici", e su come distinguerli usando Audacity.

http://www.positive-feedback.com/Issue60/hirez.htm

Quando si fanno le prove per sentire la differenza tra 16/44 e hires bisognerebbbe assicurarsi che questi ultimi siano veramente hires, cioè registrati e mantenuti in hires, e non degli hires di facciata, che di hires hanno solo il nome ma sono upsampling di master 16/44. Nel qual caso il contenuto armonico di frequenze ultrasoniche non aumenta, e la differenza con l'originale lowres sarà risicatissima.

P.S.
Poi il discorso dell'anti-aliasing e filtri oltre la banda udibile eccetera non l'ho ancora capito

Vella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  luigigi il Ven 4 Mag 2012 - 17:46

@Ferruccio ha scritto:Spero di non violare regole del forum.

Leggi un pò qui:

http://www.bitaudioworld.it/forum/forumdisplay.php?f=22

http://www.nexthardware.com/forum/computer-audio-hi-fi/

e in particolare l'ottima guida con una proposta per ottimizzare win7 è qui:

http://www.nexthardware.com/forum/computer-audio-hi-fi/63137-windows-7-starter-audiophile.html

ciao e divertiti

Ferro
Storditissimo Lol eyes shut Lol eyes shut Arrgh! (vedi PM)

luigigi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.02.12
Numero di messaggi : 2592
Località : Padania inferiore
Occupazione/Hobby : Formatore , tecnico commerciale, chitarrista
Provincia (Città) : Lodi
Impianto : Mdac- CJ PV 10 (A?) - Am Audio A 50 -Magneplanar 1.6 - Cavi Pierpabass - Kimbre timbre -Qed silver - Supra -

http://digilander.libero.it/MSQuintet/

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Cella il Ven 4 Mag 2012 - 19:53

@Vella ha scritto:Linko un articolo su Positive Feedback chiaro e semplice sulla differenza tra file ad alta risoluzione "veri" e file "cosmetici", e su come distinguerli usando Audacity.

Io uso XLD per estrarre i file, e ben conoscendo le truffe che si trovano on-line sull'audio a bassa risoluzione, sto sostenendo una questione un po' diversa.

E' comune trovare DAC che infilano i 16 bit estratti dal CD audio in un flusso dati a 24 o 32 bit, elevandone anche artificiosamente la frequenza di campionamento. L'opinione di molti è che suonino meglio dei DAC NOS, e di sicuro suonano diversamente, in peggio per alcuni aspetti, in meglio per altri, a seconda delle nostre suggestioni.

Nel caso si estragga a 32 bit in virgola mobile molti DAC diventano incapaci di riprodurre il flusso, a 24 bit invece il problema non si pone e i confronti si possono fare. Usando la "droplet" di Apple con Mac, i file AIFF a 32 bit in virgola mobile (come pure in altri formati, wav ad esempio è solo un AIFF con intestazione), si ottiene un file a 24 bit di definizione.

Dopo la compressione in AAC questo il file risultante suona molto meglio dei file codificati con iTunes, anche se estratti con XLD e aventi pari caratteristiche. lo stesso file in ingresso ai due compressori, anche se proveniente dal ripping di un CD audio a 16 bit, si sentirà molto più simile all'originale, al punto da preferirlo pure ad un lossless prodotto da iTunes o da altri programmi.

Senza nascondervi che le differenze nascono in tanti successivi passaggi operati dallo script che Apple distribuisce agli editori che devono pubblicare nel suo negozio on-line, il risultato a 24 bit / 44,1 KHz riprodotto dal computer anche a mezzo di convertitori economici sembra più simile alla resa ottenibile con le apparecchiature dedicate di fascia prosumer.

La buona notizia è che da qualche mese Apple ha rilasciato a tutti i possessori di un Mac recente il proprio compressore. Dunque perché non provare.

Visto che abbiamo dei CD in comune ti propongo di riascoltarli a 44,1 KHz, ben sapendo che i 24 bit al posto dei 16 siano solo un dato di targa. Le differenze sono molto contenute pure rispetto al lossless e faccio fatica a sentirle con un bitrate variabile di 256 Kbps, mentre quando prodotte da iTunes le riconosco subito dall'originale.

Oltretutto in rete i brani così codificati sono riproducibili anche con le connessioni 3G, e possono essere riprodotte senza le fastidiose ricodifiche che servizi come Mashup e iTunes Match applicano ai brani lossless caricati sui loro server. L'aspetto che mi fa un po' girare le balle è che al netto dei Mastered for iTunes, gli altri dischi codificati a partire dai miei CD si sentono meglio dei brani che trovo in vendita on-line, e io non voglio inquinare inutilmente il pianeta per i miei passatempi.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Vella il Sab 5 Mag 2012 - 10:41

christian.celona ha scritto:
@Vella ha scritto:Linko un articolo su Positive Feedback chiaro e semplice sulla differenza tra file ad alta risoluzione "veri" e file "cosmetici", e su come distinguerli usando Audacity.

Io uso XLD per estrarre i file,
....

Grazie della risposta, interessante anche se io non uso Apple e iTunes

christian.celona ha scritto:
Visto che abbiamo dei CD in comune ti propongo di riascoltarli a 44,1 KHz, ben sapendo che i 24 bit al posto dei 16 siano solo un dato di targa.

Questa invece non l'ho capita: i CD a che frequenza dovrei riascoltarli, se non a 44.1?
E' nel senso che li trasformo da 16 a 24 bit?
Cosa che si può fare solo con XLD, e non con Audacity

Vella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Cella il Sab 5 Mag 2012 - 12:03

Mi sono spiegato male. Visto che abbiamo dei CD in comune e che lavoriamo a 1 Km di distanza l'uno dall'altro, senza incorrere in problemi di pirateria e certi di avere entrambi l'originale di riferimento, potrei lasciarti i file che estraggo con il mio software in modo da poterli confrontare.

L'operazione di scrivere un file a 24 bit partendo da un CD a 16 bit è come versare un litro d'acqua dentro ad una bottiglia da un litro e mezzo: il contenuto è sempre un litro d'acqua, abbiamo cambiato solo il contenitore. I nostri file non compressi o in formato lossless si sentiranno esattamente allo stesso modo, provenendo dello stesso ripper e dallo stesso hardware e saranno anche indistinguibili dall'originale a 16 bit.

Comprimendo il file estratto con encoder diversi, otterremo file di dimensioni e con qualità sonore differenti, e siccome l'encoder ridurrà la ridondanza delle informazioni contenute nei nostri file, la dimensione darà l'idea della quantità di informazioni contenute.

Ascoltando i file prodotti con la droplet, che altro non è che un icona su cui trascinare i file da comprimere, a parità di bitrate (256Kbps) otterremo dei file AAC più grandi, contenenti in notazione esponenziale i 16 bit dell'informazione originale in parole da 24 bit. L'ascolto conferma che questi file più grandi si sentono effettivamente meglio rispetto a quelli estratti e compressi con iTunes, solo a titolo di esempio. Si tratta di un programma che estrae le tracce rapidamente con il minor sforzo dell'utente, ma non è che poi possono suonare meglio di quelle che Apple prova a venderti con lo stesso programma, per regole di mercato. Con droplet invece la qualità ottenuta è maggiore, ma esiste solo per Mac. Il pregio è di essere veramente vicini alla qualità dell'originale, nonostante la compressione.

Il fatto che si sentano meglio, oltre alle ragioni che Apple descrive, a mio avviso dipende anche dai comportamenti dell'encoder che con maggior definizione potenziale della sorgente produce risultati migliori. Per fare il paragone con i liquidi è come se il vino messo nella botte più grande diventasse migliore di quello contenuto nella botte piccola, versandoci dentro lo stesso succo d'uva (e sicuramente qualcuno storcerà il naso per l'esempio).

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  furio il Sab 5 Mag 2012 - 14:23

Scusate, non capisco il vostro discorso (forse è un po OT...)

Perchè mai cercare "una compressione migliore"?
Con gli hd a 90 euro al Terabyte perchè arrovellarsi se una compressione Apple o quasiApple sia meglio o peggio?
Vai di lossless sempre e comunque!
BitPerfect sempre e comunque!

Qui si stava discutendo se un file realmente HD sia distinguibile all'orecchio come meglio di un 44/16 dello spesso programma musicale.
E si prende come dato per buono l'assioma che sostiene che algoritmi lossless non incidano sul risultato.
Io non so quale sia la possibilità di avere un lossless 96/24 dentro il mondo Apple.
Se non ho capito male iTunes non lo può fare e ci vogliono sw diversi.

Mi piacerebbe sapere da voi AppleFans cosa ci voglia dentro il vostro mondo per fare il confronto reale 44/16 -> 96/24 e se sentiate differenze.

A mio parere vestire i 16 bit dentro 24, comprimeere in modo diverso e cercare le differenze è un po' una masturbazione intellettuale senza scopo. Very Happy
Fateci sapere come andare "sempre più su", chè andare verso la compressione è in questi lidi fatica non apprezzata.

Sempre imho, e sempre con estremo rispetto delle opinioni altrui!

Peace&Love Kiss

(Lo dico sempre tra Apple-isti e Win-isti per evitare scontri...)



furio
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 22.10.11
Numero di messaggi : 662
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Ateo praticante / rockettaro impenitente
Provincia (Città) : TO
Impianto : HTPC, Oppo BDP-105, Thorens TD 145MK11,
braccio Grace, pick-up Fideliry Research FR-1 MKII;
Pre monotriodo, finale con Hypex NC400;
Denon AVR3808; Casse tre vie autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  Vella il Dom 6 Mag 2012 - 23:54

christian.celona ha scritto:Mi sono spiegato male. Visto che abbiamo dei CD in comune e che lavoriamo a 1 Km di distanza l'uno dall'altro, senza incorrere in problemi di pirateria e certi di avere entrambi l'originale di riferimento, potrei lasciarti i file che estraggo con il mio software in modo da poterli confrontare.
....

Of course!!!
Ci sentiamo e confrontiamo

Vella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  R!ck il Lun 7 Mag 2012 - 0:03

Una prima risposta al quesito iniziale me la sono data:
La differenza tra HD e SD c'è sicuramente se si utilizza il volume digitale o se si vuole fare qualche manipolazione (drc).
E visto che pian piano si stanno affermando dac che usano il volume digitale al loro interno tipo m-dac e che poi è tanto comodo usare il software per regolare il volume forse è il caso di attrezzarsi...

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4483
Località : Roma
Impianto : -------------

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' possibile distinguere il 44.1kHz/16-bit di un cd standard dai nuovi formati ad alta risoluzione?

Messaggio  n.enrico il Dom 13 Mag 2012 - 11:21

Ieri, per curiosità, ho voluto provare a utilizzare l'ingresso usb del mio nuovo dac (che pare, a detta della critica, comportarsi molto meglio degli altri ingressi) per provare finalmente questa benedetta musica liquida di cui si parla un gran bene.
Ho trovato un sito che consentiva di scaricare le demo di numerosi album (di tutti i generi) in formato 24/96 ed ho collegato il pc al convertitore.

Bene, devo dire che NON ho fatto un balzo sulla sedia. La qualità era buona, molto buona; in alcuni casi davvero notevole ma mai ad un livello che non abbia già raggiunto con i cd meglio regisrati in mio possesso (in questo momento, ad esempio, mi sto deliziando con un cd del Trio Loussier: "Play Bach", ed. Ermitage, che proprio non ti fa rimpiangere nulla... forse nemmeno l'analogico Wink). Alcune registrazioni, poi, erano persino un po' fiacche e prive di dinamica (9° sinfonia di Beethoven dir. Claudio Abbado). Insomma, anche nella musica liquida ad alta definizione (com'è ovvio, direi) la prima vera discriminante sulla qualità sonora finale, la fa la ripresa.
A un certo punto direi che è un po' come con il video: Tanti DVD sono realizzati talmente bene che non ti fanno minimamente rimpiangere il corrispettivo in blu ray.

Rimane il fatto della comodità, e quello è soggettivo. Per esempio, io che sono della vecchia guardia, non trovo disdicevole alzarsi dalla poltrona per scegliere un cd.

n.enrico
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 08.04.09
Numero di messaggi : 923
Località : Firenze
Occupazione/Hobby : Casalinga di Voghera.

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum