T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818617 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Condividi

descriptionCATHERINE FEENY Hurricane Glass

more_horiz
http://www.ondarock.it/recensioni/2007_feeny.htm


Inglese - cresciuta a Philadelphia e poi trasferita a Los Angeles - e con due album all’attivo, Catherine Feeny si è distinta come una delle voci più interessanti dell'attuale panorama musicale femminile.
Al primo album del 2003 ha fatto seguito questo “Hurricane Glass” del 2006. L’interesse del regista Ryan Murphy, che ha utilizzato la sua Mr. Blue per il film ”Running With Scissors”, ha nel frattempo contribuito a esportare il suo nome fuori dagli oscuri meandri della musica indipendente. “Hurricane Glass”, infatti, viene ripubblicato da Charisma (sì, la mitica etichetta dei Genesis) con leggeri ritocchi rispetto alla versione uscita su Tallgrass Recordings, mentre la Feeny ritorna in Inghilterra, a Norfolk, per realizzare il terzo album.

Buone frequentazioni live che vanno da Dr John a John Prine hanno accresciuto il suo background musicale, e così “Hurricane Glass” è un piacevole imprevisto, forte di un insieme di canzoni solari e gioiose, dotate di arrangiamenti gustosi e leggermente arditi.
Pur scavando nella tradizione del pop-rock d’autore, l’album evita di entrare nelle lande del gia sentito. “Mr Blue” cattura subito l’ascolto, forte di un refrain immediato e amabilmente banale - una di quelle intuizioni che ogni autore bramerebbe avere - e di un finale di flugelhorn memorabile.

Delicato e fragile come l’esordio di Suzanne Vega, “Hurricane Glass” mostra aspetti di un talento musicale degno di attenzione e rispetto; si noti il pregevole arrangiamento quasi cameristico della eterea”Hush Now” o l’atmosfera da folk contemporaneo di “Unsteady Ground”, arricchita da minimali loop ritmici.
La title track si differenzia per un tono più grintoso e rock, mentre le ballad più intimistiche si avvalgono di soluzioni sonore essenziali, assimilabili ora al jazz puro (“No Reply”), ora al classico (“Radar”); mentre altre si sviluppano su più prevedibili trame cantautorali (”I Still Don’t Believe You”,”The Shape You’re In”), mantenendo però spessore e gusto.
Da segnalare anche “Always Tonight” per il tono più sbarazzino e per il flauto di Dave Carroll, e la conclusiva “Forever” che, oltre ad esibire una delle melodie migliori dell’album, offre un pregevole arrangiamento, degno dei Blue Nile.

Ciò che va sottolineato è la grande versatilità vocale di Catherine, che dimostra di non sottovalutare alcun aspetto della sua musica. Gli arrangiamenti molto essenziali sono impreziositi da piccoli tocchi di flauto, accordion, mandolino, vibrafono.
La nuova versione include una nuova canzone nonché una ghost track, che non aggiunge nulla a un album già pregevole.

“Hurricane Glass” appassiona grazie a un talento che sceglie la via della semplicità e dell’onestà per toccare la nostra mente e il nostro cuore; ”no musical OGM are inside, only simple acoustic pop music.”

descriptionRe: CATHERINE FEENY Hurricane Glass

more_horiz
https://www.youtube.com/watch?v=JVWwKK-KmTw
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum