T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Primo acquisto cuffie consigli
Oggi a 17:35 Da lello64

» Pioneer a-30 vs onkyo 9010
Oggi a 17:29 Da giucam61

» (GE) Diffusori Kef Coda 9.2 euro 140
Oggi a 17:14 Da antbom

» upgrade 2500 max
Oggi a 16:14 Da natale55

» Autocostruzione PRE
Oggi a 15:44 Da viper

» [BO][TR][PG] Vendo Hifiman HE500
Oggi a 15:39 Da Dexterdm

» [BO][TR][PG] Vendo Schiit Bifrost Uber usb 2gen
Oggi a 15:35 Da Dexterdm

» Nuovo ADCOM GFA-565-SE, acquisto
Oggi a 12:02 Da sound4me

» Pioneer SA-706 non va d'accordo con Canton Quinto 520...
Oggi a 11:49 Da p.cristallini

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Oggi a 11:44 Da giucam61

» Consigli per impianto 2.1
Oggi a 11:40 Da giucam61

» Denon PMA 50
Oggi a 10:22 Da Enry

» Madame Butterfly
Oggi a 9:53 Da luigigi

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ieri a 23:56 Da YAPO

» DAC con I2S e DSD
Ieri a 21:26 Da mrcrowley

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Ieri a 21:24 Da gianni1879

» Nuovo cd lettore+dac
Ieri a 21:08 Da mrcrowley

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 20:45 Da dinamanu

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Ieri a 20:41 Da giucam61

» OP AMP 627
Ieri a 19:24 Da sportyerre

» Fx-Audio D802
Ieri a 19:02 Da Angel2000

» Chiarimenti Per Impianto Audio! Help !
Ieri a 18:36 Da dinamanu

» Cavi segnale AudioOasi Air Straight VB
Ieri a 16:34 Da Enry

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 14:12 Da kalium

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 12:08 Da Gabriele Barnabei

» R.I.P GREG LAKE
Ieri a 11:25 Da scontin

» Una storia di cavi
Ieri a 10:57 Da Angel2000

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 10:50 Da pallapippo

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ieri a 10:11 Da embty2002

» [VENDO] Vinili classica e altro da 4,90 € in su
Ieri a 6:29 Da savi

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ieri a 6:12 Da savi

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 0:36 Da CHAOSFERE

» Chi ben comincia...consigli
Gio 8 Dic 2016 - 23:23 Da p.cristallini

» RCF Stereo Amplifier AF 6181
Gio 8 Dic 2016 - 22:28 Da Aggeo

» cablaggio interno
Gio 8 Dic 2016 - 21:46 Da Angel2000

» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Gio 8 Dic 2016 - 14:44 Da scontin

» Antenna FM
Gio 8 Dic 2016 - 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Gio 8 Dic 2016 - 13:22 Da mako

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Gio 8 Dic 2016 - 12:39 Da Angel2000

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Gio 8 Dic 2016 - 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Gio 8 Dic 2016 - 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Gio 8 Dic 2016 - 11:45 Da ricky84

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Gio 8 Dic 2016 - 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Gio 8 Dic 2016 - 0:33 Da RAMONE67

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Mer 7 Dic 2016 - 21:08 Da zimone-89

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Mer 7 Dic 2016 - 19:18 Da alexandros

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Mer 7 Dic 2016 - 18:13 Da dinamanu

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Mer 7 Dic 2016 - 16:26 Da rx78

» impianto entry -level
Mer 7 Dic 2016 - 11:12 Da giucam61

» fissa lettore CD
Mer 7 Dic 2016 - 10:54 Da giucam61

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
giucam61
 
fritznet
 
lello64
 
dinamanu
 
rx78
 
Angel2000
 
gigetto
 
schwantz34
 
p.cristallini
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
gigetto
 
rx78
 
natale55
 
sportyerre
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15496)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10219)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8495)
 

Statistiche
Abbiamo 10376 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Mirko.atz

I nostri membri hanno inviato un totale di 769614 messaggi in 50075 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 76 utenti in linea :: 9 Registrati, 1 Nascosto e 66 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Anto73, brico, cele, lello64, mauretto, micio_mao, Mirko.atz, stail, teskio74

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  aittam il Gio 8 Mar 2012 - 9:08

Secondo l'articolo ha una qualità inferiore al 16/44.1 o al 16/48, ed occupa solo spazio inutile.
http://people.xiph.org/~xiphmont/demo/neil-young.html

aittam
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 25.01.11
Numero di messaggi : 210
Località : FC
Impianto :
In funzione - Amplificatore: Onkyo A933; Dac: SMSL SD-793 mini; Diffusori: Monitor Audio Silver RX2; Cavi potenza: Cavo sat; Cavi di segnale: TNT Shield (Mogami 2549); Stand: Atacama SL600 Black

Vintage (in vendita) - Amplificatore: Technics SU vx500; Lettore CD: Technics SL-P177A; Diffusori: Pioneer Prologue S-55

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  sonic63 il Gio 8 Mar 2012 - 10:21

@aittam ha scritto:Secondo l'articolo ha una qualità inferiore al 16/44.1 o al 16/48, ed occupa solo spazio inutile.
http://people.xiph.org/~xiphmont/demo/neil-young.html

Opperbacco !! qualcuno che la pensa come me Very Happy
Appena ho tempo me lo leggo con attenzione.
Grazie del link Very Happy

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  thepescator il Gio 8 Mar 2012 - 11:25

@aittam ha scritto:Secondo l'articolo ha una qualità inferiore al 16/44.1 o al 16/48, ed occupa solo spazio inutile.
http://people.xiph.org/~xiphmont/demo/neil-young.html


Ho trovato quest'articolo molto interessante. Benchè non abbia mai sentito a 192Kh io mi trovo benissimo anche con la musica in formato CD. Ho qualche cosa a 24/96 ma non da mettersi le mani nei capelli.

Alla fine la corsa all'ultimo dac, all'ultimo khertz, all'ultima connessione, all'altimo trend... mi ha un po stufato Smile

Avete presente Verdone quando interpreta Furio, quello che fa:-cara, mettiti cosi, adesso dammi 5 minuti, spostati un pò più in la, anton luca al posto di anton giulio, etc etc.
Sembra che ascoltare stia diventato più un esercizio che un piacere Smile

thepescator
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.12.10
Numero di messaggi : 1004
Località : Lombardia.
Occupazione/Hobby : dipende dai giorni / SAP, Moto, Hifi, pesca
Provincia (Città) : easy
Impianto : Lettore DVD economico
Bushmaster MKII
TK2050
cavi di qualità
Neat Motive 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  fritznet il Gio 8 Mar 2012 - 11:36

@thepescator ha scritto:
@aittam ha scritto:Secondo l'articolo ha una qualità inferiore al 16/44.1 o al 16/48, ed occupa solo spazio inutile.
http://people.xiph.org/~xiphmont/demo/neil-young.html


Ho trovato quest'articolo molto interessante. Benchè non abbia mai sentito a 192Kh io mi trovo benissimo anche con la musica in formato CD. Ho qualche cosa a 24/96 ma non da mettersi le mani nei capelli.

Alla fine la corsa all'ultimo dac, all'ultimo khertz, all'ultima connessione, all'altimo trend... mi ha un po stufato Smile

Avete presente Verdone quando interpreta Furio, quello che fa:-cara, mettiti cosi, adesso dammi 5 minuti, spostati un pò più in la, anton luca al posto di anton giulio, etc etc.
Sembra che ascoltare stia diventato più un esercizio che un piacere Smile

Ad una lettura veloce, non sono per niente d'accordo con le conclusioni.

Se si parla di 24/192 per estendere la risposta in frequenza sono d'accordo, è inutile, bastano e avanzano i 44.1, se si parla della capacità di campionare maggiori dettagli e con una (potenziale) maggiore dinamica no, 24/96 è un buon compromesso IMHO (logicamente il file audio deve essere tenuto, dalla registrazione in poi sempre a 24/96.

Poi c'è un lievissimo conflitto di interessi, visto che sono gli stessi (meritevoli) che hanno messo in piedi il formato ogg. Very Happy

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  nd1967 il Gio 8 Mar 2012 - 11:42

@thepescator ha scritto:Sembra che ascoltare stia diventato più un esercizio che un piacere Smile
ECCOLO.... hai appena reso a parole audiofilo vs musicofilo Wink

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

nd1967
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12784
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX



http://www.google.com/+AndreaTramonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  Smanetton il Gio 8 Mar 2012 - 11:52

@aittam ha scritto:Secondo l'articolo ha una qualità inferiore al 16/44.1 o al 16/48, ed occupa solo spazio inutile.
http://people.xiph.org/~xiphmont/demo/neil-young.html
Illuminante. Grazie! Ok
Le mie orecchie si sentono meno frustrate e il mio portafoglio meno ansioso e preoccupato per eventuali upgrade compulsivi dei miei sistemi audio.

Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2746
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  mauz il Gio 8 Mar 2012 - 11:55

hifi per pipistrelli Very Happy
grazie, bella segnalazione Ok

mauz
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.10
Numero di messaggi : 3102
Località : collina
Provincia (Città) : (BI)
Impianto :
NVA a30px
Royd Merlin
Bushmaster DAC
SONY CDP338ESD
SONY XDR F1HD
Mac Mini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  meraviglia il Gio 8 Mar 2012 - 12:06

@thepescator ha scritto:
Sembra che ascoltare stia diventato più un esercizio che un piacere Smile

Già.

Ma l'audiofilo, in modo un po' patologico, trae piacere proprio da quell'esercizio più che dall'ascolto della stessa musica.

meraviglia
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 10.05.10
Numero di messaggi : 1378

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  antigen il Gio 8 Mar 2012 - 12:07

Io sostengo che più che del 192/24 ci sarebbe da lavorare sul problema della loudness war.

Altrimenti si... avremo dei bellissimi 192/24... che fanno solo sempre più baccano.

Ma baccano hifi Laughing

antigen
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 02.02.11
Numero di messaggi : 1526
Località : Italia
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  furio il Ven 9 Mar 2012 - 7:28

Lo leggerò (ora sto andando in ufficio).
A naso sono contrario, ma ci penserò più tardi...

furio
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 22.10.11
Numero di messaggi : 662
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Ateo praticante / rockettaro impenitente
Provincia (Città) : TO
Impianto : HTPC, Oppo BDP-105, Thorens TD 145MK11,
braccio Grace, pick-up Fideliry Research FR-1 MKII;
Pre monotriodo, finale con Hypex NC400;
Denon AVR3808; Casse tre vie autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  Marco Ravich il Ven 9 Mar 2012 - 9:32

Seguendo questa logica, anche i LOSSLESS sono inutili rispetto ai LOSSY (appunto)... e allora andiamo di OGG Vorbis !

ATTENZIONE: la musica non si ascolta solo con le orecchie !
E' stato dimostrato scientificamente che tutto il nostro corpo reagiasce (in modi diversi) ai suonied alla musica !

EDIT (PRECISAZIONE DOVEROSA): sono un fan dei formati della Xiph (Vorbis/FLAC), ma stavolta Monthy IMHO ha toppato.

Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3935
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  JohnOhm il Ven 9 Mar 2012 - 9:53

Io sinceramente mi fido del mio orecchio, non nel senso che ho un buon orecchio, ma nel senso che se non percepisco differenze, per me quel formato è inutile al 100%.
E personalmente non ho MAI sentito differenze sostanziali.

Piccolo ot: tempo fa stavo ricercando una buona versione dei Carmina Burana di Orff...
Si trova di tutto, dai SACD audio ai rip da vinile in 24/192.

Non c'è formato che tenga, la registrazione di Jochum su semplice cd (in particolare quello del 1995) secondo me li batte tutti Very Happy
Ma qui si vira il discorso anche sull'esecuzione più che sul formato Laughing

JohnOhm
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 14.05.10
Numero di messaggi : 98
Località : Lazio
Impianto : Un pianto.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  staky07 il Ven 9 Mar 2012 - 10:45

@JohnOhm ha scritto:Io sinceramente mi fido del mio orecchio, non nel senso che ho un buon orecchio, ma nel senso che se non percepisco differenze, per me quel formato è inutile al 100%.
E personalmente non ho MAI sentito differenze sostanziali.

Piccolo ot: tempo fa stavo ricercando una buona versione dei Carmina Burana di Orff...
Si trova di tutto, dai SACD audio ai rip da vinile in 24/192.

Non c'è formato che tenga, la registrazione di Jochum su semplice cd (in particolare quello del 1995) secondo me li batte tutti Very Happy
Ma qui si vira il discorso anche sull'esecuzione più che sul formato Laughing

OT
questo?


staky07
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 02.08.11
Numero di messaggi : 451
Località : ....
Occupazione/Hobby : informatica-pesca-hifi
Provincia (Città) :  
Impianto : ­­ABUSIVO


Spoiler:
Sorgente:Pc (foobar2000) -Musiland usd 01(2012)- Asus Xonar Essence One
Amplificatore : Arcam alpha9
Diffusori: Monitor Audio silver rs1 su Solidsteel zr-6
Cavi: chord carnival silver screen - mogami...

Cuffia : Beyerdynamic DT 880 / Sony MDR-XD100 Ampli: TPaudio CF-4T-OTL(sonic63mod)


Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  fritznet il Ven 9 Mar 2012 - 10:54

@JohnOhm ha scritto:Io sinceramente mi fido del mio orecchio, non nel senso che ho un buon orecchio, ma nel senso che se non percepisco differenze, per me quel formato è inutile al 100%.
E personalmente non ho MAI sentito differenze sostanziali.

Piccolo ot: tempo fa stavo ricercando una buona versione dei Carmina Burana di Orff...
Si trova di tutto, dai SACD audio ai rip da vinile in 24/192.

Non c'è formato che tenga, la registrazione di Jochum su semplice cd (in particolare quello del 1995) secondo me li batte tutti Very Happy
Ma qui si vira il discorso anche sull'esecuzione più che sul formato Laughing


Al di là del contenuto artistico, e anche del formato, conta anche moltissimo cosa c'è in mezzo.

Strumenti, acustica della sala, microfoni, quali pre e quali mixer, quali convertitori...

Le variabili sono moltissime, per fare un paragone sensato bisognerebbe avere lo stesso brano, registrato nello stesso momento, uno convertito a 16/44 e l'altro a 24/96.

Sono quasi sicuro che gran parte di noi sentirebbe delle differenze, anche con un impianto appena decente.

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  mauz il Ven 9 Mar 2012 - 10:55

@staky07 ha scritto:
@JohnOhm ha scritto:Non c'è formato che tenga, la registrazione di Jochum su semplice cd (in particolare quello del 1995) secondo me li batte tutti Very Happy
Ma qui si vira il discorso anche sull'esecuzione più che sul formato Laughing

OT
questo?

confermo anche io che l'ho avuto in vinile. splendida esecuzione (tutti pezzi da novanta) e ottima registrazione

mauz
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.10
Numero di messaggi : 3102
Località : collina
Provincia (Città) : (BI)
Impianto :
NVA a30px
Royd Merlin
Bushmaster DAC
SONY CDP338ESD
SONY XDR F1HD
Mac Mini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  mauz il Ven 9 Mar 2012 - 11:02

@fritznet ha scritto:Al di là del contenuto artistico, e anche del formato, conta anche moltissimo cosa c'è in mezzo.

Strumenti, acustica della sala, microfoni, quali pre e quali mixer, quali convertitori...

Le variabili sono moltissime, per fare un paragone sensato bisognerebbe avere lo stesso brano, registrato nello stesso momento, uno convertito a 16/44 e l'altro a 24/96.

Sono quasi sicuro che gran parte di noi sentirebbe delle differenze, anche con un impianto appena decente.
sai una cosa? io credo di più al vecchio Keef Very Happy

Keith Richards, Life
Feltrinelli, pag.477

"Subito dopo Exile, arrivò tanta nuova tecnologia che perfino il fonico più intelligente del mondo non sapeva cosa stesse succedendo. Com'è che ai tempi di Denmark Street riuscivo a ottenere un bel suono di batteria con un solo microfono, e adesso con quindici microfoni viene fuori un suono di batteria che sembra qualcuno che caga su un tetto di latta? Tutti si sono fatti prendere la mano dalla tecnologia, e adesso, lentamente, stanno tornando a riva. Nella musica classica, stanno registrando da capo tutto quello che avevano registrato in digitale negli anni ottanta e novanta, perché la qualità non è nemmeno paragonabile. Io ho sempre avuto la sensazione di combattere contro la tecnologia, che la tecnologia non aiutasse per niente. Ecco perché ci metteva tanto tempo a fare le cose. Fraboni ci è passato, è passato attraverso quella mentalità per cui se non mettevi quindici microfoni per la batteria non sapevi cosa stavi facendo. Poi il bassista veniva isolato, così tutti si trovavano in questi cubicoli o piccionaie. Stai suonando in questa stanza enorme e non ne utilizzi neanche un po'. Questa idea di separazione è l'antitesi del Rock'n'roll, che consiste in un gruppo di persone in una stanza che creano un suono e si limitano a catturarlo. Si tratta del suono che producono insieme, non separati. Queste stronzate mistiche sulla stereofonia e l'hi-tech e il dolby vanno totalmente contro la sostanza di quello che la musica dovrebbe essere."

mauz
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.10
Numero di messaggi : 3102
Località : collina
Provincia (Città) : (BI)
Impianto :
NVA a30px
Royd Merlin
Bushmaster DAC
SONY CDP338ESD
SONY XDR F1HD
Mac Mini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  JohnOhm il Ven 9 Mar 2012 - 11:09

@staky07 ha scritto:
@JohnOhm ha scritto:Io sinceramente mi fido del mio orecchio, non nel senso che ho un buon orecchio, ma nel senso che se non percepisco differenze, per me quel formato è inutile al 100%.
E personalmente non ho MAI sentito differenze sostanziali.

Piccolo ot: tempo fa stavo ricercando una buona versione dei Carmina Burana di Orff...
Si trova di tutto, dai SACD audio ai rip da vinile in 24/192.

Non c'è formato che tenga, la registrazione di Jochum su semplice cd (in particolare quello del 1995) secondo me li batte tutti Very Happy
Ma qui si vira il discorso anche sull'esecuzione più che sul formato Laughing

OT
questo?


Yes Very Happy
E' secondo me l'esecuzione/incisione migliore che ci sia in giro, confrontato con 5 o 6 differenti versioni in qualità superiore.
L'esecuzione dovrebbe essere del 1968, ma la release del 1995 (quella in foto), è spettacolare.
Poi è vero che come dice fritznet conta anche tutto quello che era in ballo al momento dell'esecuzione, infatti ho specificato che andavo un po' OT. Smile

JohnOhm
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 14.05.10
Numero di messaggi : 98
Località : Lazio
Impianto : Un pianto.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  fritznet il Ven 9 Mar 2012 - 11:48

@mauz ha scritto:
@fritznet ha scritto:Al di là del contenuto artistico, e anche del formato, conta anche moltissimo cosa c'è in mezzo.

Strumenti, acustica della sala, microfoni, quali pre e quali mixer, quali convertitori...

Le variabili sono moltissime, per fare un paragone sensato bisognerebbe avere lo stesso brano, registrato nello stesso momento, uno convertito a 16/44 e l'altro a 24/96.

Sono quasi sicuro che gran parte di noi sentirebbe delle differenze, anche con un impianto appena decente.
sai una cosa? io credo di più al vecchio Keef Very Happy

Keith Richards, Life
Feltrinelli, pag.477

"Subito dopo Exile, arrivò tanta nuova tecnologia che perfino il fonico più intelligente del mondo non sapeva cosa stesse succedendo. Com'è che ai tempi di Denmark Street riuscivo a ottenere un bel suono di batteria con un solo microfono, e adesso con quindici microfoni viene fuori un suono di batteria che sembra qualcuno che caga su un tetto di latta? Tutti si sono fatti prendere la mano dalla tecnologia, e adesso, lentamente, stanno tornando a riva. Nella musica classica, stanno registrando da capo tutto quello che avevano registrato in digitale negli anni ottanta e novanta, perché la qualità non è nemmeno paragonabile. Io ho sempre avuto la sensazione di combattere contro la tecnologia, che la tecnologia non aiutasse per niente. Ecco perché ci metteva tanto tempo a fare le cose. Fraboni ci è passato, è passato attraverso quella mentalità per cui se non mettevi quindici microfoni per la batteria non sapevi cosa stavi facendo. Poi il bassista veniva isolato, così tutti si trovavano in questi cubicoli o piccionaie. Stai suonando in questa stanza enorme e non ne utilizzi neanche un po'. Questa idea di separazione è l'antitesi del Rock'n'roll, che consiste in un gruppo di persone in una stanza che creano un suono e si limitano a catturarlo. Si tratta del suono che producono insieme, non separati. Queste stronzate mistiche sulla stereofonia e l'hi-tech e il dolby vanno totalmente contro la sostanza di quello che la musica dovrebbe essere."

Ma guarda che sono anche io d'accordo con Keith (e come si fa a non esserlo?), ma cerco di spiegarmi meglio.

Il formato 16/44, rispetto all'analogico(LP), per me ha sempre mancato di qualcosa nonostante i vantaggi (comodità, robustezza del supporto, assenza di rumore etc etc), per contro ho sempre odiato francamente le minicopertine dei cd, quelle a libretto ancora di più, ora che sono ipermetrope non ne parliamo, mi viene l'orticaria solo a leggere i titoli, figuriamoci il resto Laughing

Però sono convinto che il 24/96, grazie alla sua maggiore capacità (teorica) di dettaglio sia un passo in avanti verso un suono potenzialmente più naturale.

Questo non toglie che se in mezzo non c'è un pò di gusto, la tecnologia è solo un'arma in più per fare danni, ci sono registrazioni degli anni '50 che suonano in modo spettacolare, e per contro, dei cd veramente inascoltabili, io conservo un'edizione dei primi anni '80 della 9° sinfonia di Beethoven, diretta da Karajan, DG, che non sono mai riuscito ad ascoltare tutta intera, ha un suono orrendo, era una delle prime in DDD.

Il fattore umano è sempre importante se parliamo di tecnologie, che in sè sono neutre.


fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  mauz il Ven 9 Mar 2012 - 12:42

scusa Fritz, sono stato poco chiaro. mi riferivo non a te ma al significato generico della discussione, mentre la tua pertinente osservazione precedente mi ha fatto collegare per associazione quanto ne pensa a proposito mr. Richard.

sui 24/96 sono d'accordo con te, ho soltanto alcuni file tirati giù da vinili da 180 grammi che mi sembra suonino forse meglio e che comunque suonano bene se la registrazione a monte era buona.

sulle copertine degli LP... eh! certo! già solo infilarci il naso dentro quando li aprivi Very Happy

per le registrazioni della classica degli '80, come hai letto lo dice anche il vecchio Richard... e purtroppo sono stati proprio gli anni della produzione dei Bach di Harnoncourt, Richter e Pinnock che ho io Sad


mauz
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.10
Numero di messaggi : 3102
Località : collina
Provincia (Città) : (BI)
Impianto :
NVA a30px
Royd Merlin
Bushmaster DAC
SONY CDP338ESD
SONY XDR F1HD
Mac Mini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  furio il Ven 9 Mar 2012 - 22:40

Allora,
ho letto l'articolo citato all'inizio del 3d fino in fondo.
Ci sono molte puntualizzazioni concrete e valide.
Ci sono, imho, delle minchiate clamorose.
Come quella per cui 16 bit darebbero molto di più dei 96 dB di dinamica.
Balle. Ed infatti non si documenta il perchè.

Concordo su altre opinioni dell'articolo in merito a situazioni che ho toccato con mano: molti ottimi cd (16/44) suonano bene perchè sono originati da master 24/96 o superiori.
Certo: se si lavora su materiale originale in hd e si fa editing digitale in hd, la profondità di molti bit permette operazioni che in caso di approssimazione e troncatura mantengono un risultato finale decoroso, anche con moltissime manipolazioni.
Un'operazione di mixing (attenuazione di n tracce e loro somma con pesi diversi) è la normalità in molte produzioni.
Se lo si facesse a 16 bit di partenza l'uscita sarebbe a risoluzione inferiore.

Sulla dinamica l'articolo è molto fuorviante.
Mettete un fonometro davanti ad una grande orchestra od una batteria.
Fate suonare un pezzo qualsiasi, leggete i valori di picco ad un metro.
24 bit non bastano.
Eventi brevissimi a 130 dB risultano nella realtà estremamente piacevoli e musicali.
Riprodotti fanno schifo: perchè codifica della sorgente, amplificazione ed altoparlanti NON CE LA FANNO a riprodurre quella realtà.
Questa è una realtà banalissima che chiunque abbia sentito un evento musicale dal vivo potrebbe verificare.

Sostenere che gli organuli dell'orecchio non sentono i 20 Hz. o i 20.000 Hz. è vero.
Ma campionare a 16 bit e 44 KHz. e dire che tutto quello che sta fuori non esiste è una bufalata pazzesca.

Poi ci sono altri fenomeni distruttivi.
Dove la mano del "sound engineer" o del "producer" sono gli strumenti più pericolosi.
Io non la chiamarei "loudness war" quanto "compression mania": siccome una batteria suonata oppure un'orchestra IN 96 DB NON CI STANNO allora si comprime.
Cioè si mette prima del registratore un aggeggio che riduce un po' il volume quando l'intensità è troppo forte ed alza lo stesso quando l'intensità è troppo debole.
Si salva l'intelligibilità del messaggio sacrificando la fedeltà all'evento originale.
Talvolta è un passaggio obbligato (molto di più di quello che si pensi perchè 96 DB NON BASTANO MAI).

Il compressore ha un effetto finale oggi desiderato: se uso un intervento pesante alla fine ho un mix che suona sempre forte alle orecchie non esperte: siccome ho tagliato i picchi ed esaltato i pianissimo, ho una variabilità molto ridotta.
E quindi posso alzare il volume generale, sicuro di non sfondare gli 0 dB dell'uscita.
Ecco che il suono sembra marmellata andata a male.
PERO' SUONA FORTISSSSSSIMOOOOO
Ed ecco perchè un album rock del 1974, se fatto con cura, suona mille volte meglio di un album rock del 2012.
Non dipende dai bit o dalla frequenza di campionamento.
Gli album pop rock di oggi si possono codificare a 8 bit 20 Khz: dinamica non ce n'è, estremi frequenza neanche.
Ed infatti li vendono bene su iTunes, ed ora li fanno anche "mastered for iTunes"
Suonano forte, apposta per le cuffiette di un iPod.

Di altro direi che sono d'accordo: 24/96 ad oggi bastano ed avanzano. 24/48 vanno molto bene.
I 24/192 non danno vantaggi.
Vero anche che un messaggio che contenga ultrasuoni campionato a 192 può generare distorsioni di intermodulazione a freq. più basse su dispositivi non lineari.

Dove l'articolo affoga, imho, è la difesa dei 44 KHz. di campionamento e dell'antialias digitale che funzionerebbe bene anche senza oversampling.
Provate un cd player del 1990 senza oversampling e poi mi dite.
Tutti gli ascoltoni preferivano i Philips CD 104 (204, 304) sui giapponesi, ed i Philips andavano a 14 bit (!!!) con sovracampionamento x 2 oppure x 4.
Perchè? Perchè con oversampling l'antialias non fischiava (distorsioni di fase indotte su freq. udibili)

furio
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 22.10.11
Numero di messaggi : 662
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Ateo praticante / rockettaro impenitente
Provincia (Città) : TO
Impianto : HTPC, Oppo BDP-105, Thorens TD 145MK11,
braccio Grace, pick-up Fideliry Research FR-1 MKII;
Pre monotriodo, finale con Hypex NC400;
Denon AVR3808; Casse tre vie autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  fritznet il Ven 9 Mar 2012 - 22:53

@mauz ha scritto:scusa Fritz, sono stato poco chiaro. mi riferivo non a te ma al significato generico della discussione, mentre la tua pertinente osservazione precedente mi ha fatto collegare per associazione quanto ne pensa a proposito mr. Richard.

sui 24/96 sono d'accordo con te, ho soltanto alcuni file tirati giù da vinili da 180 grammi che mi sembra suonino forse meglio e che comunque suonano bene se la registrazione a monte era buona.

sulle copertine degli LP... eh! certo! già solo infilarci il naso dentro quando li aprivi Very Happy

per le registrazioni della classica degli '80, come hai letto lo dice anche il vecchio Richard... e purtroppo sono stati proprio gli anni della produzione dei Bach di Harnoncourt, Richter e Pinnock che ho io Sad


Non c'è problema Mauz, ho sempre il dubbio anche io di non essere chiaro Smile

Questi li conoscerai, credo...

http://www.lessloss.com/drums-drums-drums-p-203.html


Leggo ora con piacere, condivido e quoto l'intervento di Furio Oki

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  silver_85 il Ven 9 Mar 2012 - 23:01

Sono d'accordo. Quando ho letto che con 16 bit si arrivava anche a 120Db di dinamica... mi sono messo quasi a ridere Smile
Perchè... perchè un "singolo tono" può essere registrato anche a meno di -96Db? Infatti in un file a 16 bit il "fondo scala" è vicino a 130Db... ma se si "somma" il rumore a tutte le frequenze... si ottengono 96Db, non si scappa.

Su altre cose sono d'accordo, come quando dice che una frequenza campionata entro la frequenza limite di Nyquist è campionata "perfettamente", nel senso che è perfettamente possibile ricostruire quel segnale. Già quando parla di ultrasuoni mi si arriccia un po' il naso... a meno che non inseriscano un dither negli ultrasuoni a pressioni assurde (l'ho visto una volta in un file 24/96, raccapricciante...) di solito sono la registrazione di quanto presente nell'evento reale... e in che quantità ci saranno mai questi ultrasuoni!!

E poi quando dice che ormai un file compresso a bitrate decente è praticamente indistinguibile da un lossless.. behh...... Laughing Laughing D'altronde lui è Vorbis... ma qui sul forum l'abbiamo smentito clamorosamente Smile


Mi risulta nuovo che 96Db nella realtà non bastino! Surprised Ho sempre letto che gli eventi reali hanno dinamica minore... boh! Secondo me se la batteria ha picchi di 130Db non vuol dire avere "dinamica" di 130Db, perchè comunque anche con la band "in silenzio" si avrebbe un 60Db di brusio di fondo... e fanno 70Db di dinamica. 130-60...
Correggetemi se sbaglio... ma c'è differenza tra i Db "pressione acustica" (nella realtà, per capirci) e tra i Decibel "registrati". C'era anche un'unità di misura differente, io sto usando per tutto l'unità di misura "Db" perchè ora non ricordo...

silver_85
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 16.11.11
Numero di messaggi : 412
Località : Taranto
Occupazione/Hobby : Computer Science
Provincia (Città) : ballerino... dipende dalla musica XD
Impianto : iPod Touch 3G 64GB - Sennheiser HD 598 -
Fiio E10 - Objective2

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  furio il Ven 9 Mar 2012 - 23:12

@silver_85 ha scritto:
Mi risulta nuovo che 96Db nella realtà non bastino! Surprised Ho sempre letto che gli eventi reali hanno dinamica minore... boh! Secondo me se la batteria ha picchi di 130Db non vuol dire avere "dinamica" di 130Db, perchè comunque anche con la band "in silenzio" si avrebbe un 60Db di brusio di fondo... e fanno 70Db di dinamica. 130-60...
Correggetemi se sbaglio... ma c'è differenza tra i Db "pressione acustica" (nella realtà, per capirci) e tra i Decibel "registrati". C'era anche un'unità di misura differente, io sto usando per tutto l'unità di misura "Db" perchè ora non ricordo...

Parzialmente vero.
Peccato che se il "rumore di fondo" esiste (60 dB sono un po' troppo) comunque lo devi registrare.
Mica puoi tagliare il fondo dalla registrazione...

Un equivoco sui dB è che sono misura logaritmica di un rapporto.
Nel caso di misura acustica nel rapporto (frazione) a denominatore c'è l'intensità da misurare ed a denominatore c'è la soglia di udibilità.
Tale soglia ha un valore di pressione misurato standard (che non mi ricordo...)
I 130 dB della mia batteria sono riferiti a questo tipo di rapporto.

furio
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 22.10.11
Numero di messaggi : 662
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Ateo praticante / rockettaro impenitente
Provincia (Città) : TO
Impianto : HTPC, Oppo BDP-105, Thorens TD 145MK11,
braccio Grace, pick-up Fideliry Research FR-1 MKII;
Pre monotriodo, finale con Hypex NC400;
Denon AVR3808; Casse tre vie autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  silver_85 il Ven 9 Mar 2012 - 23:35

Un equivoco sui dB è che sono misura logaritmica di un rapporto.
Nel caso di misura acustica nel rapporto (frazione) a denominatore c'è l'intensità da misurare ed a denominatore c'è la soglia di udibilità.
Tale soglia ha un valore di pressione misurato standard (che non mi ricordo...)
I 130 dB della mia batteria sono riferiti a questo tipo di rapporto.

Se sono entrambe a denominatore succede un casino! Razz Razz
In effetti, 60Db come soglia d'udibilità sono stati un po' sparati a casaccio... Cool

Comunque grazie Ok

P.S. secondo me il "tipo" ha voluto spingere un po' troppo sui 44/16, per riportare l'attenzione sul loro Vorbis... che supporta anche risoluzioni maggiori, ma che è chiaramente inutile per risoluzioni maggiori...

E poi alla fine dichiara "chiaramente non ho ascoltato nulla, la scienza è scienza".
Quindi è sicuro di qualcosa senza averlo neanche verificato. Attendibile.. Smile

Secondo me se gli diamo un impianto buono... le differenze tra 44/16 e 96/24 le sente anche lui! Hehe Hehe

silver_85
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 16.11.11
Numero di messaggi : 412
Località : Taranto
Occupazione/Hobby : Computer Science
Provincia (Città) : ballerino... dipende dalla musica XD
Impianto : iPod Touch 3G 64GB - Sennheiser HD 598 -
Fiio E10 - Objective2

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inutilità del formato 24-bit/192kHz

Messaggio  fritznet il Ven 9 Mar 2012 - 23:38

@silver_85 ha scritto:
Un equivoco sui dB è che sono misura logaritmica di un rapporto.
Nel caso di misura acustica nel rapporto (frazione) a denominatore c'è l'intensità da misurare ed a denominatore c'è la soglia di udibilità.
Tale soglia ha un valore di pressione misurato standard (che non mi ricordo...)
I 130 dB della mia batteria sono riferiti a questo tipo di rapporto.

Se sono entrambe a denominatore succede un casino! Razz Razz
In effetti, 60Db come soglia d'udibilità sono stati un po' sparati a casaccio... Cool

Comunque grazie Ok

P.S. secondo me il "tipo" ha voluto spingere un po' troppo sui 44/16, per riportare l'attenzione sul loro Vorbis... che supporta anche risoluzioni maggiori, ma che è chiaramente inutile per risoluzioni maggiori...

E poi alla fine dichiara "chiaramente non ho ascoltato nulla, la scienza è scienza".
Quindi è sicuro di qualcosa senza averlo neanche verificato. Attendibile.. Smile

Secondo me se gli diamo un impianto buono... le differenze tra 44/16 e 96/24 le sente anche lui! Hehe Hehe

Ma si che le sente Laughing

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum