T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Emu 1212m pci ex
Oggi alle 23:07 Da franz 01

» Arcam FMJ A19
Oggi alle 22:44 Da Alessandro Marchese

» Multipresa filtrata cablaggio a stella
Oggi alle 21:35 Da MUSMECI ROBERTO

» Nuovo Douk Dac
Oggi alle 21:21 Da Luca Marchetti

» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Oggi alle 20:43 Da potowatax

» Nuova alimentazione per Virtue One
Oggi alle 20:37 Da Albert^ONE

» Behringer ep1500
Oggi alle 19:32 Da dinamanu

» BILL EVANS: La magia di un trio riscoperto
Oggi alle 18:56 Da magistercylindrus

» [SS+sped] Cabinet Ciare H07 per PH 250
Oggi alle 18:45 Da Aunktintaun

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Oggi alle 18:11 Da lello64

» il dubbio...
Oggi alle 16:10 Da giucam61

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Oggi alle 16:08 Da pallapippo

» Steely Dan
Oggi alle 14:54 Da lello64

» Fx-Audio D802
Oggi alle 14:05 Da Kha-Jinn

» Lista JAZZ BOX SET in vendita
Ieri alle 23:47 Da andy65

» AMPLIFICATORI VINTAGE
Ieri alle 23:45 Da nerone

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 19:20 Da dinamanu

» Spyro Gyra
Ieri alle 18:51 Da andy65

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Ieri alle 17:48 Da Kha-Jinn

» Gegè Telesforo - Nu Joy
Ieri alle 16:45 Da potowatax

» Wynton Marsalis
Ieri alle 14:45 Da andy65

» ECM Selected Recording
Ieri alle 14:32 Da andy65

» LP jazz a Roma da non perdere
Ieri alle 14:25 Da andy65

» Roy Hargrove
Ieri alle 14:09 Da andy65

» Mel Lewis & The Jazz Orchestra - Make Me Smile & Other New Works by Bob Brookmeyer
Ieri alle 14:04 Da andy65

» Bill Evans - From Left to Right
Ieri alle 14:02 Da andy65

» concerti al manzoni di milano
Ieri alle 14:01 Da andy65

» John Coltrane - Giant Steps
Ieri alle 13:58 Da andy65

» ecco l'onesto epigono ...Johnny Winter con Muddy Waters e JL Hooker
Ieri alle 13:44 Da andy65

» Tre magiche chitarre
Ieri alle 11:24 Da Zio

Statistiche
Abbiamo 11031 membri registrati
L'ultimo utente registrato è MUSMECI ROBERTO

I nostri membri hanno inviato un totale di 795361 messaggi in 51578 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Nadir81
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
uncletoma
 
pallapippo
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9181)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 74 utenti in linea: 6 Registrati, 1 Nascosto e 67 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

domar, enrico massa, giucam61, H. Finn, MARINO, vito

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Recensione Pure Acoustics PRO838

Pagina 15 di 18 Precedente  1 ... 9 ... 14, 15, 16, 17, 18  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  R!ck il Gio 18 Lug 2013 - 0:07

Se è per questo le 2031p hanno wofer da 8" 3/4 di pollice... ma non conterei troppo sulle dimensioni del woofer.
L'estensione ed il punch dipende anche da altri fattori.

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4622
Località : Roma
Impianto : -------------

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  gaeo il Gio 18 Lug 2013 - 0:20

Stentor ha scritto:il problema è quando un diffusore suona male non se ha o meno il bass reflex.

Anzi ....se non c'è di solito (non sempre) imho è peggio ....
mi permetto di dissentire in parte da questa tua affermazione imho se ben progettato un baffle infinito o una sospensione pneumatica di solito  mi piace di più ma questo vale su diffusori di altra caratura realizzare un bass reflex valido costa meno che una cassa chiusa per cui sono d'accordo con te solo per diffusori economici
...
poi se un diffusore suona male o bene ho capito a mie spese che queste son tutte pippe mentali o comunque linee guida che vengono continuamente smentite è + importante la qualità del progetto che la filosofia costruttiva
avatar
gaeo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.04.12
Numero di messaggi : 2159
Località : Venezia/Mestre
Occupazione/Hobby : chimico/moto musica
Provincia (Città) : allegro
Impianto : thorens TD320mk2 con puntina ortofon vivo red

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  R!ck il Gio 18 Lug 2013 - 0:39

Anche per me il punto cruciale resta sempre come è progettato il diffusore.
Non sono neanche troppo d'accordo sul fatto che costi meno un reflex rispetto ad una sp.
Molti diffusori di fascia alta usano il reflex ma si possono fare ad mentula canis anche diffusori in sp...
Il tipo di caricamento resta comunque un tool nella cassetta del bravo progettista. E' l'insieme delle scelte che fa che determina il risultato...
Ai proiettili d'argento credo ormai molto poco. Il suono è determinato da un'insieme d'interazioni complesse e dare tutto il merito o la colpa del risultato ad un elemento in particolare è sempre troppo grossolano

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4622
Località : Roma
Impianto : -------------

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  gaeo il Gio 18 Lug 2013 - 0:48

R!ck ha scritto:Molti diffusori di fascia alta usano il reflex. Per me il punto cruciale resta sempre come è progettato il diffusore.
Non sono neanche troppo d'accordo sul fatto che costi meno un reflex rispetto ad una sp.
Si possono fare ad mentula canis anche diffusori in sp...
scusa forse dovevo dire fare decentemente un reflex costa meno che una cassa chiusa (uso questo termine perché prende sia le sp che i baffle infinito) logico che se lo fai a cazzo di cane costa poco ci prendi 2 o 3 speaker li tagli alla cazzo e li metti in una scatola coi buchi o meno altro discorso è progettarli bene e per farli bene in cassa chiusa servono componenti con caratteristiche che li fanno costare di più poi che la qualità del progetto sia più importante della filosofia costruttiva concordo infatti lo pure scritto ma...
avatar
gaeo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.04.12
Numero di messaggi : 2159
Località : Venezia/Mestre
Occupazione/Hobby : chimico/moto musica
Provincia (Città) : allegro
Impianto : thorens TD320mk2 con puntina ortofon vivo red

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  SaNdMaN il Gio 18 Lug 2013 - 1:04

gaeo ha scritto:
R!ck ha scritto:Molti diffusori di fascia alta usano il reflex. Per me il punto cruciale resta sempre come è progettato il diffusore.
Non sono neanche troppo d'accordo sul fatto che costi meno un reflex rispetto ad una sp.
Si possono fare ad mentula canis anche diffusori in sp...
scusa forse dovevo dire fare decentemente un reflex costa meno che una cassa chiusa (uso questo termine perché prende sia le sp che i baffle infinito) logico che se lo fai a cazzo di cane costa poco ci prendi 2 o 3 speaker li tagli alla cazzo e li metti in una scatola coi buchi o meno altro discorso è progettarli bene e per farli bene in cassa chiusa servono componenti con caratteristiche che li fanno costare di più poi che la qualità del progetto sia più importante della filosofia costruttiva concordo infatti lo pure scritto ma...

Lo sai che anch'io amo la casa chiusa, ma con almeno un 12" Very Happy 
Un 12" che scende anche a "soli" 50hz, se ben progettato, restituisce un impatto che il wooferino da 16 si sogna. Neanche con tutti i reflex del mondo.
Mi direte: "...ma è ovvio!". Beh, mica tanto, visto che c'è gente che con delle torri e woofer da 13 vorrebbe la mazzata sullo stomaco. La musica non è fatta solo di violini sulla destra ed archi sulla sinistra. Non è fatta solo di medio alte raffinate e da voci suadenti. E' fatta anche, ma io direi soprattutto, di dinamica ed impatto.
Concordo comunque con R!ck che, a prescindere dalla tipologia, alla base ci deve essere un progetto ben consolidato. Non è sufficiente prendere un cubo in legno e metterci dentro un wooferone.
avatar
SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  Stentor il Gio 18 Lug 2013 - 1:24

SaNdMaN ha scritto:
Il reflex se lo sono inventati per far scendere i wooferini da 13/16 fino a 35/40Hz, altrimenti col c@zz@ che c'arrivano Hehe Hehe Hehe Hehe

...o se c'arrivano a -20db Very Happy 

Il reflex lo utilizzano anche su main monitor ovviamente !!! Secondo te li fanno in sospensione Very Happy 




Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  SaNdMaN il Gio 18 Lug 2013 - 1:26

Stentor ha scritto:
SaNdMaN ha scritto:
Il reflex se lo sono inventati per far scendere i wooferini da 13/16 fino a 35/40Hz, altrimenti col c@zz@ che c'arrivano Hehe Hehe Hehe Hehe

...o se c'arrivano a -20db Very Happy 

Il reflex lo utilizzano anche su main monitor ovviamente !!! Secondo te li fanno in sospensione Very Happy 




Quindi? Rolling Eyes 
avatar
SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  Stentor il Gio 18 Lug 2013 - 1:30

gaeo ha scritto:
Stentor ha scritto:il problema è quando un diffusore suona male non se ha o meno il bass reflex.

Anzi ....se non c'è di solito (non sempre) imho è peggio ....
mi permetto di dissentire in parte da questa tua affermazione imho se ben progettato un baffle infinito o una sospensione pneumatica di solito  mi piace di più ma questo vale su diffusori di altra caratura realizzare un bass reflex valido costa meno che una cassa chiusa per cui sono d'accordo con te solo per diffusori economici
...
poi se un diffusore suona male o bene ho capito a mie spese che queste son tutte pippe mentali o comunque linee guida che vengono continuamente smentite è + importante la qualità del progetto che la filosofia costruttiva

Ci sono 100 filosofie costruttive e gusti ...ci mancherebbe...anche io adoro le LS3/5A che sono in SP ....sta di fatto che come la sp a livello di prestazioni è normalmente inferiore ad un reflex .... non ho mai fatto una statistica ma guarda i monitor da studio ad esempio ...oltre che la maggioranza dei diffusori ...la maggior parte sono in reflex Smile

Che realizzare un bass reflex costi meno però la voglio approfondire ...e perché mai costerebbe meno? Surprised

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  SaNdMaN il Gio 18 Lug 2013 - 1:32

Anche queste hanno il reflex, ma quel wooferone te pela!!! Very Happy 
Però a te magari piacciono di più quelle che stanno appoggiate sopra Hehe Hehe Hehe 



avatar
SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  Stentor il Gio 18 Lug 2013 - 1:35

SaNdMaN ha scritto:
Quindi? Rolling Eyes 

Quindi contando le prestazioni lasciano perdere la SP.

Poi se vogliamo parlare di Focal, B&W etc... guarda quante sono con il reflex ....

Certo ci sono anche tanti diffusori in sp che suonano benissimo ... ci mancherebbe altro ..ma da qui a dire che il nreflex è una nota tecnica negativa o un metodo per risparmiare ce ne passa !

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  SaNdMaN il Gio 18 Lug 2013 - 1:36

Stentor ha scritto:
gaeo ha scritto:
mi permetto di dissentire in parte da questa tua affermazione imho se ben progettato un baffle infinito o una sospensione pneumatica di solito  mi piace di più ma questo vale su diffusori di altra caratura realizzare un bass reflex valido costa meno che una cassa chiusa per cui sono d'accordo con te solo per diffusori economici
...
poi se un diffusore suona male o bene ho capito a mie spese che queste son tutte pippe mentali o comunque linee guida che vengono continuamente smentite è + importante la qualità del progetto che la filosofia costruttiva

Ci sono 100 filosofie costruttive e gusti ...ci mancherebbe...anche io adoro le LS3/5A che sono in SP ....sta di fatto che come la sp a livello di prestazioni è normalmente inferiore ad un reflex .... non ho mai fatto una statistica ma guarda i monitor da studio ad esempio ...oltre che la maggioranza dei diffusori ...la maggior parte sono in reflex Smile

Che realizzare un bass reflex costi meno però la voglio approfondire ...e perché mai costerebbe meno?  Surprised

...ma non vero che costa meno fare un reflex Very Happy 
Basta usare un pò la testa e pensare che hai un tubo/costo in più che in una cassa chiusa non c'è. Semmai la cassa chiusa è più difficile da realizzare come progetto a livello di crossover e litraggio. Come ho scritto non una basta fa' 'na cassa di legno e sbatterci dentro woofer e tuiter Very Happy 
avatar
SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  SaNdMaN il Gio 18 Lug 2013 - 1:38

Stentor ha scritto:
SaNdMaN ha scritto:
Quindi? Rolling Eyes 

Quindi contando le prestazioni lasciano perdere la SP.

Poi se vogliamo parlare di Focal, B&W etc... guarda quante sono con il reflex ....

Certo ci sono anche tanti diffusori in sp che suonano benissimo ... ci mancherebbe altro ..ma da qui a dire che il nreflex è una nota tecnica negativa o un metodo per risparmiare ce ne passa !

Mai detto una frase del genere. Ho solo detto che la maggior parte dei diffusori commericali usano la tecnica del reflex (anche più di uno) per far scendere in frequenza diffusori da 13 o 16 che in una cassa chiusa col cazzo che scenderebbero.
avatar
SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  wasky il Gio 18 Lug 2013 - 1:46

gaeo ha scritto:scusa forse dovevo dire fare decentemente un reflex costa meno che una cassa chiusa

I costi sia di R&D che di realizzazione di un prodotto in reflex sovrapponibile ad uno in SP sono identici Smile 

Puoi fare un buon diffusore in accordo reflex non tirato stile Untz Untz e con un vufer da 20 € ma, puoi non azzeccare il QTc della SP con un vufer da 120 €

Ecco che nel primo caso hai speso meno ma, girala al contrario Laughing 

La cassa chiusa è difficile da trovare in commercio perche, pochi vufer (non medi) hanno un QTs e un EBP che li rende ottimi per questo caricamento Smile 

Considera poi che solo in Hi Fi si considerano vufer dei 15 cm e quindi in reflex Untz piacciono Smile

Di sicuro un Reflex Ben fatto con un 38 cm ha una MOL che una SP si scorda anche se fatta con un 38 cm

Ognuno ha i suoi pro e i suoi contro ma, il costo non è di certo un fermo alla SP Smile 


_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  wasky il Gio 18 Lug 2013 - 1:49

SaNdMaN ha scritto:Mai detto una frase del genere. Ho solo detto che la maggior parte dei diffusori commericali usano la tecnica del reflex (anche più di uno) per far scendere in frequenza diffusori da 13 o 16 che in una cassa chiusa col cazzo che scenderebbero.


Laughing  Solo in Hi Fi si pretende di sentire un Rullante Standard da 14" con un medio da 10 cm e la Grancassa di Bonzo da 28" con un 15cm Laughing 

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  SaNdMaN il Gio 18 Lug 2013 - 1:50

wasky ha scritto:
SaNdMaN ha scritto:Mai detto una frase del genere. Ho solo detto che la maggior parte dei diffusori commericali usano la tecnica del reflex (anche più di uno) per far scendere in frequenza diffusori da 13 o 16 che in una cassa chiusa col cazzo che scenderebbero.


Laughing  Solo in Hi Fi si pretende di sentire un Rullante Standard da 14" con un medio da 10 cm e la Grancassa di Bonzo da 28" con un 15cm Laughing 

Appunto Laughing 
avatar
SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  Marco Ravich il Gio 18 Lug 2013 - 9:30

Il problema SP vs BR non è tanto nella correttezza di riproduzione delle frequenze, semmai nella fedeltà di riproduzione della loro articolazione.

In altre parole nessun BR - di qualsiasi costo - per sua natura di funzionamento riesce a riprodurre correttamente i "bassi veloci" (diciamo da 120bpm in sù). Tutto qua.

Io credo che, come per gli amplificatori, dei diffusori "ideali" dovrebbero sfruttare le migliori caratteristiche dei vari caricamenti per le varie bande di frequenze (ex. Bassi in SP, Medi in BR ed alti - ma non sono ancora sicurissimo - in OB).

Comunque quatto-quatto zitto-zitto il nostro amico maddave s'è accattato i Canton Quinto 520 di kondor (vedi qua: http://www.tforumhifi.com/t36899-vendo-ta-canton-quinto-520-150-euro-spediti)... attendiamo pareri in merito.
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3944
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  R!ck il Gio 18 Lug 2013 - 10:16

Marco Ravich ha scritto:Il problema SP vs BR non è tanto nella correttezza di riproduzione delle frequenze, semmai nella fedeltà di riproduzione della loro articolazione.
In altre parole nessun BR - di qualsiasi costo - per sua natura di funzionamento riesce a riprodurre correttamente i "bassi veloci" (diciamo da 120bpm in sù). Tutto qua.

MMM la storia dei bassi veloci viene usata anche per confrontare i bassi degli ap piccoli rispetto a quella dei grandi.
Da quello che so esiste una differenze tra sp e br nel ritardo di gruppo. Alle frequenze più basse i br tendono ad averne di più, ma è anche vero che si puo' correggere in sede progettuale giocando sull'accordo ed il dimesionameto della cassa.

http://www.neumann-kh-line.com/neumann-kh/home_en.nsf/root/prof-monitoring_knowledge_faqs_general-answers_question13

Ricordo anche un'affermazione di Aloia che diceva che il BR ben progettati hanno livelli di distorsione più bassi rispetto ad una sp ben progettata.

Probabilmente la questione come al solito è più complessa e probabilmente coinvolge anche le risonanze ambientali. Le risposte tipiche in br e in sp hanno andamenti diversi. La sp in certi ambienti e senza drc può correggere meglio fenomeni di risonanza che invece con il br possono essere più problematici.

Ritorniamo però ad un problema più allargato...

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4622
Località : Roma
Impianto : -------------

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  wasky il Gio 18 Lug 2013 - 11:06

R!ck ha scritto:Ricordo anche un'affermazione di Aloia che diceva che il BR ben progettati hanno livelli di distorsione più bassi rispetto ad una sp ben progettata.

Quello che avevo scritto anche sopra Smile in un Reflex la MOL sarà sicuramente migliore Smile 

Riguardo al basso veloce Very Happy non esiste un basso veloce Laughing  335/63Hz da sempre la stessa Lunghezza D'onda

In altre parole nessun BR - di qualsiasi costo - per sua natura di funzionamento riesce a riprodurre correttamente i "bassi veloci" (diciamo da 120bpm in sù). Tutto qua.

Marco questo se si usasse veramente cosa va usato non succederebbe di certo vedi quanto scrivevo sopra

Ci sono anche rullanti fuori misura fino ad 8" vedi Mike Portnoy ma di solito sono da 14" e non puoi pretendere di replicarlo su un vufer da 15 cm con un Bxl di 2 Tesla/Metro un Qms ridicolo e 12mm di escursione Smile 

Meglio sarebbe replicare un rullante sia esso da 8" o da 14" con un Medio da 10/12", con un BxL almeno di 18 Tesla/metro e una Escursione massima di 2 mm e poi senti che le cose Cambiano sia esso in Reflex o in SP o Aperiodico Laughing 

Per fare quello che dici tu Marco servono medi fatti cosi

http://www.bitaudioworld.it/forum/showthread.php?t=2019



E allora ti gusti bene anche il pezzo che parte da minuto 11:05 di questo Brano pezzo di Drum e Bass che, reputo banco di prova



Impossibile trovare un medio alto aifai che possa stare dietro in dinamica all'urlo su Carefull whit that axe Eugene Laughing 

It's hard to understand that some people consider 7” or 8” drivers to be woofers! Anything smaller than a 12” is a midrange driver! (just kidding) ... Tony Gee ...

Forse Sbagliamo Altoparlanti ?


Ultima modifica di wasky il Gio 18 Lug 2013 - 12:08, modificato 2 volte

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  wasky il Gio 18 Lug 2013 - 11:11

SaNdMaN ha scritto:Anche queste hanno il reflex, ma quel wooferone te pela!!! Very Happy 




Non vedo l'ora di iniziarle le mie Sandrino Laughing  Ma te non me dovevi chiama Sola ? Hehe 

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  wasky il Gio 18 Lug 2013 - 11:51

R!ck ha scritto:Ricordo anche un'affermazione di Aloia che diceva che il BR ben progettati hanno livelli di distorsione più bassi rispetto ad una sp ben progettata.

Bartolomeo ne ha scritte tante di cose esatte e azzeccate Rick ma, si fa sempre il contrario Laughing  Ha spesso parlato della superiorità del complesso di sospensione con: Spider in Nomex e sospensione a tripla onda ma, vedi qualcuno che usa AP con queste soluzioni in aifai ?


_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  Stentor il Gio 18 Lug 2013 - 11:59

Marco Ravich ha scritto:Il problema SP vs BR non è tanto nella correttezza di riproduzione delle frequenze, semmai nella fedeltà di riproduzione della loro articolazione.

In altre parole nessun BR - di qualsiasi costo - per sua natura di funzionamento riesce a riprodurre correttamente i "bassi veloci" (diciamo da 120bpm in sù). Tutto qua.

Ma non è vero Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing 

Scusami secondo te farebbero dei main monitor da studio in bass reflex e da oltre € 10.000 che non hanno articolazione nei bassi ???????

Magari non piacciono all'ascolto casalingo ma se una cosa devono avere è la linearità l'articolazione visto che li usi per lavoro !!!!

E poi vai di 1000 diffusori in bass reflex che sono ottimi ...come ci sono le sospensioni pneumatiche che muggiscono come mucche che devono digerire (Calabrese docet)

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  Marco Ravich il Gio 18 Lug 2013 - 12:07

R!ck ha scritto:MMM la storia dei bassi veloci viene usata anche per confrontare i bassi degli ap piccoli rispetto a quella dei grandi.
Da quello che so esiste una differenze tra sp e br nel ritardo di gruppo. Alle frequenze più basse i br tendono ad averne di più, ma è anche vero che si puo' correggere in sede progettuale giocando sull'accordo ed il dimesionameto della cassa.
Sì, però tu parli di frequenze io di bpm...

Io sostengo che il caricamento BR _per sua natura fisica_ (funziona sostanzialmente gestendo un "rimbombo" - passatemi il termine - accordato) non riesce a riprodurre correttamente dei bassi (es. grancassa) @ 120 battiti al minuto (cioé 2 colpi al secondo, per capirsi).

Mi piacerebbe essere smentito, ma - fin'ora - nessuna di quelle che ho ascoltato (anche molto costose) è riuscita nell'intento.

R!ck ha scritto:http://www.neumann-kh-line.com/neumann-kh/home_en.nsf/root/prof-monitoring_knowledge_faqs_general-answers_question13
...da che pulpito...
Infatti le "loro" (in realtà la Neumann s'è semplicemente comprata la Klein&Hummel) KH 310 A sono - guarda caso - in SP !

R!ck ha scritto:Ricordo anche un'affermazione di Aloia che diceva che il BR ben progettati hanno livelli di distorsione più bassi rispetto ad una sp ben progettata.
Questo non lo escludo, ma appunto parliamo di riproduzione di frequenze, non di musica (che non è fatta solo di sole frequenze).
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3944
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  wasky il Gio 18 Lug 2013 - 12:14

Marco Ravich ha scritto:Sì, però tu parli di frequenze io di bpm...

Io sostengo che il caricamento BR _per sua natura fisica_ (funziona sostanzialmente gestendo un "rimbombo" - passatemi il termine - accordato) non riesce a riprodurre correttamente dei bassi (es. grancassa) @ 120 battiti al minuto (cioé 2 colpi al secondo, per capirsi).

Mi piacerebbe essere smentito, ma - fin'ora - nessuna di quelle che ho ascoltato (anche molto costose) è riuscita nell'intento.

Per poter star dietro ai 120bpm e anche oltre serve merce buona non le Indiana line presente il film Drumline ?

http://it.wikipedia.org/wiki/Drumline_-_Tieni_il_tempo_della_sfida

Non puoi usare il 99% degli altoparlanti aifai Marco Laughing per sentire questo e siamo oltre i 120bpm




Drum Line



Ultima modifica di wasky il Gio 18 Lug 2013 - 12:27, modificato 1 volta

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  Marco Ravich il Gio 18 Lug 2013 - 12:26

Wasky, però quelli sono rullanti "marching"... sostanzialmente frequenze medie.

Semmai devi prendere le Gocoo (viste live):
https://www.youtube.com/watch?v=dZYIQglyNUk&list=PL90CE739CE18CA1D1 Wink 
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3944
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  wasky il Gio 18 Lug 2013 - 12:37

Marco Ravich ha scritto:Wasky, però quelli sono rullanti "marching"... sostanzialmente frequenze medie.

Semmai devi prendere le Gocoo (viste live):
https://www.youtube.com/watch?v=dZYIQglyNUk&list=PL90CE739CE18CA1D1 Wink 

Ah ma allora senti le Marching Band ?  Laughing 

Ci sono anche i Thunder Drum usati nel reggae se per questo Laughing e non li senti con una Scazzilla con un 15 cm

La Fondamentale del Rullante da 14" te la trovi anche sul gufer a volte, dipende dall'incrocio Marco Smile e le Armoniche della Grancassa te le trovi sul midgufer Smile 

cmq il discorso che fai lo condivido Marco parlo dei bpm e dello stargli dietro, appunto ti dicevo che, serve altra merce non la robetta come quella che monta anche il Bergelmir che è un Full SP Smile 

Per fare quello che tu scrivi Marco serve, sia esso SP o Reflex un gufer e un midgufer con:

BxL elevato
Rendimenti elevati (Watt elettrici x Rendimento = Watt musicali) quindi bobine almeno da 4" ( un medio aifai)
QMs Alto
Un Volume Displcement Elevato
Una Sd consistente (15" LF 12" MLF)
Una ridotta Escursione
Sospensioni Tripla Onda


E Tanti Watt Hehe

Giusto 2 gg fa ho fatto sentire dei pezzi di Babatunde Olatunji a Maxantom del forum



Ultima modifica di wasky il Gio 18 Lug 2013 - 12:57, modificato 1 volta

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Pure Acoustics PRO838

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 15 di 18 Precedente  1 ... 9 ... 14, 15, 16, 17, 18  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum