T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» thorens td 160
Ieri alle 11:58 pm Da gaspare

» Problema stereo schneider
Ieri alle 11:15 pm Da MetalBat

» Alimentazione per una coppia di Super T-AMP
Ieri alle 11:10 pm Da MetalBat

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Ieri alle 11:08 pm Da MetalBat

» MR78 C33 e MC2255......quale trasformatore 220v 110v?
Ieri alle 11:00 pm Da franzfranz

» Pro-ject Xpression III: problema di "buzz"
Ieri alle 10:54 pm Da MetalBat

» Canton CT-1000............ follia audiofila [mini-recensione]
Ieri alle 10:34 pm Da GP9

» Conferma casse Mission lx2 e consiglio amplificatore
Ieri alle 10:25 pm Da Kha-Jinn

» Automazione braccio girad
Ieri alle 9:31 pm Da valterneri

» [Vendo Na] Squeezebox - Logitech Squeezebox Classic (v3) - Nero - 70 Euro
Ieri alle 8:06 pm Da mobius

» Cavi potenza Neutral Cable Mantra 2 - Euro 200
Ieri alle 6:24 pm Da Enry

» TPA 3116
Ieri alle 4:33 pm Da il mascetti

» Ho ordinato i Batpure
Ieri alle 4:04 pm Da Zio

» Consiglio nuovo giradischi/impianto
Ieri alle 3:41 pm Da p.cristallini

» Schiit Mani....cominciamo male... anzi malissimo!
Ieri alle 3:33 pm Da franzfranz

» Isabella Lundgren - per me il miglior disco jazz dell'anno
Ieri alle 11:12 am Da magistercylindrus

» Un ascolto eccellente
Ieri alle 8:55 am Da giucam61

» Consiglio mod cuffie in ear kz zs5
Ieri alle 8:28 am Da dsotm

» [PU+RN] Svendo altoparlanti, nuovi e usati tra tweeter, medi e woofer
Ieri alle 1:18 am Da Rino88ex

» Consiglio T Amp con bose + sub per locale pubblico
Ieri alle 12:09 am Da Kha-Jinn

» DENAFRIPS ARES R2R DAC
Sab Feb 17, 2018 11:45 pm Da Zio

» Anniversario dei 10 anni!
Sab Feb 17, 2018 6:56 pm Da MANU97

» Dac Gustard X20 rapporto prezzo prestazioni stellare.
Sab Feb 17, 2018 6:06 pm Da giucam61

» Lettore CD Advance Acoustic?
Sab Feb 17, 2018 4:16 pm Da giucam61

» scanspeak sta' un pezzo avanti!
Sab Feb 17, 2018 3:25 pm Da dinamanu

» Giradischi da combattimento (per davvero)
Sab Feb 17, 2018 3:23 pm Da lello64

» Spugne padiglioni di ricambio Sennheiser PC 141
Sab Feb 17, 2018 2:47 pm Da JohnnyLuis

» Quali diffusori per il mio amplificatore?
Sab Feb 17, 2018 2:32 pm Da Albert^ONE

» La scelta è fatta !
Sab Feb 17, 2018 2:17 pm Da Albert^ONE

» Cuffie in-ear, esperienze personali
Sab Feb 17, 2018 9:34 am Da il mascetti

Statistiche
Abbiamo 11424 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Fanfunferlo

I nostri membri hanno inviato un totale di 807047 messaggi in 52368 argomenti
I postatori più attivi della settimana
MetalBat
 
franzfranz
 
mauz
 
valterneri
 
gaspare
 
Fanfunferlo
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15551)
 
Silver Black (15512)
 
nd1967 (12810)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10287)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9356)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 65 utenti in linea: 5 Registrati, 0 Nascosti e 60 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Adriano Vin, Fanfunferlo, Kha-Jinn, pallapippo, sportyerre

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun Mag 25, 2015 1:01 pm
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  danilopace il Dom Apr 29, 2012 3:54 pm

@Smanetton ha scritto:Risposte:
1) Se riesci a percepire la differenza sonica tra 12,01 e 12,08 Volt, hai l'udito di un pipistrello Very Happy
Io alimento i TA2024 (chip del T-Amp) a 12,5-12,8.
2) Taglia via il connettore originale e controlla la polarità dei cavi con un tester. Ricorda anche la risposta che ti ho dato qui

Porca paletta, Smanetton, hai ragione....mi avevi già risposto....la cosa preoccupante è che non mi ricordavo di aver già fatto la domanda Embarassed

Grazie comunque!

danilopace
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 06.11.10
Numero di messaggi : 1393
Località : Rimini
Provincia (Città) : Rimini
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale
SORGENTI: CD Sony XE220
DAC: Wadia Digimaster X32
PRE: XINDAK XA3200 MkII
FINALI: ClassDaudio CDA-250L by Sonic Sound, Gainclone LM3875
DIFFUSORI: Indiana Line Tesi 560
CAVI DI POTENZA: Audioquest FLX-DB 14/4 biwire
CAVI DI SEGNALE: Mogami 2534 "Stentor"
CAVI DIGITALI: Mogami 2964, aeronautico in teflon

Impianto cuffie:
SORGENTI: Tablet/Netbook+Foobar2000, Logitech Squeezebox Touch
DAC: Arcam rLink + T-SLAP a batteria, FiiO E10 + Power Bank
AMPLI: A1 Clone Gold con OPA Burr Brown 627
CUFFIE: Philips Fidelio X1, Creative Aurvana Live!
CAVO CUFFIE: Mogami by Portento Audio
CAVO USB: Mogami by Portento Audio a T per alimentazione separata
CAVO DIGITALE: Mogami 2964



Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Smanetton il Dom Apr 29, 2012 4:37 pm

@giacomotorva ha scritto:anche a voi genera un fastidioso ronzio questo alimentatore??
Ahimè, nonostante la loro bontà progettuale, questi alimentatori sono un terno al lotto, perché hanno lavorato per anni di continuo in condizioni non ideali e spesso i lamierini dei trasformatori si sono smollati.
Bisogna "semplicemente" trovare il modo di serrarli. Cool
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2885
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  danilopace il Dom Apr 29, 2012 8:37 pm

@Smanetton ha scritto:
@giacomotorva ha scritto:anche a voi genera un fastidioso ronzio questo alimentatore??
Ahimè, nonostante la loro bontà progettuale, questi alimentatori sono un terno al lotto, perché hanno lavorato per anni di continuo in condizioni non ideali e spesso i lamierini dei trasformatori si sono smollati.
Bisogna "semplicemente" trovare il modo di serrarli. Cool

Cioè? Esiste un metodo per "risanarli"???

danilopace
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 06.11.10
Numero di messaggi : 1393
Località : Rimini
Provincia (Città) : Rimini
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale
SORGENTI: CD Sony XE220
DAC: Wadia Digimaster X32
PRE: XINDAK XA3200 MkII
FINALI: ClassDaudio CDA-250L by Sonic Sound, Gainclone LM3875
DIFFUSORI: Indiana Line Tesi 560
CAVI DI POTENZA: Audioquest FLX-DB 14/4 biwire
CAVI DI SEGNALE: Mogami 2534 "Stentor"
CAVI DIGITALI: Mogami 2964, aeronautico in teflon

Impianto cuffie:
SORGENTI: Tablet/Netbook+Foobar2000, Logitech Squeezebox Touch
DAC: Arcam rLink + T-SLAP a batteria, FiiO E10 + Power Bank
AMPLI: A1 Clone Gold con OPA Burr Brown 627
CUFFIE: Philips Fidelio X1, Creative Aurvana Live!
CAVO CUFFIE: Mogami by Portento Audio
CAVO USB: Mogami by Portento Audio a T per alimentazione separata
CAVO DIGITALE: Mogami 2964



Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Smanetton il Dom Apr 29, 2012 9:36 pm

@danilopace ha scritto:Cioè? Esiste un metodo per "risanarli"???
E' un lavoro di fine Art Attack, ma di sicuro effetto.
1) dissaldare il trasformatore e rimuoverlo dal contenitore.
2) mettere una bella resistenzona di carico da 4-6 Ohm sul secondario (spesso il trasformatore, alimentato a vuoto, non ronza). Non c'è bisogno di andare a comprare la resistenza, la si può fare con un pezzo di filo di ferro zincato o un pezzo di resistenza da phon o ferro da stiro di opportuna lunghezza.
3) dare corrente e cercare, serrando con un morsetto di serraggio sui vari lati e in varie posizioni, quando scompare il ronzio..
4) Una volta trovato, spalmare abbondantemente di resina epossidica (per una volta, niente "abbbbondante cccolla vinilica" Very Happy ) il traferro là dove si è scoperto che vibra.
5) Scaldare con un phon la superficie del traferro, in modo che la resina penetri bene nelle fessure tra i lamierini e per facilitare la sua polimerizzazione.
6) Serrare il trasformatore MOLTO STRETTO con uno o più morsetti là dove prima la vibrazione spariva.
7) Lasciar indurire la resina.
Cool Ripetere le operazioni 2 e 3 per assicurarsi di aver eliminato l'inconveniente.

Con me questo intervento ha sempre funzionato, ma, ovviamente, non mi assumo alcuna responsabilità in merito Hoping

P.S.
A volte è il filo in rame del secondario a vibrare. Anche lì una bella colata di resina epossidica. Occhio a non usare collanti o resine contenenti fenolo o toluolo, perché questi sciolgono lo strato isolante del filo smaltato.
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2885
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Miclaud il Dom Apr 29, 2012 9:58 pm

Accidenti, peccato che ho fuso il mio, altrimenti avrei provato sicuramente. Grazie comunque per le istruzioni! Wink
avatar
Miclaud
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 03.03.10
Numero di messaggi : 1898
Località : Macerata
Occupazione/Hobby : Informatico/Informatico-Audiofilo-Musicista-Nuotatore-Cazzeggiatore
Provincia (Città) : nervosa pacatezza
Impianto :
-> Voyage MPD rt + WaveIO Xmos
-> Rockna RD2-SE DAC
-> Pre valvolare Sonus Mirus
(a.k.a. Xindak 3200 MKII)

-> B&O IcePower 50ASX2 BTL
Dual Mono

-> ProAc Response D15


http://www.unprogged.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Smanetton il Dom Apr 29, 2012 10:35 pm

@Miclaud ha scritto:Accidenti, peccato che ho fuso il mio, altrimenti avrei provato sicuramente. Grazie comunque per le istruzioni! Wink
Puoi sempre recuperare trasformatore e mobiletto e mettergli dentro un altro circuito con raddrizzatore e regolatore di tensione tipo LM338...
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2885
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Miclaud il Dom Apr 29, 2012 11:16 pm

@Smanetton ha scritto:
@Miclaud ha scritto:Accidenti, peccato che ho fuso il mio, altrimenti avrei provato sicuramente. Grazie comunque per le istruzioni! Wink
Puoi sempre recuperare trasformatore e mobiletto e mettergli dentro un altro circuito con raddrizzatore e regolatore di tensione tipo LM338...

Il fatto è che non ho capito come l'ho fuso... è un po' che non ci rimetto mano, e il tempo scarseggia però, se non ricordo male, ricordo di aver scollegato la piastra (con tutta la circuiteria relativa alla regolazione) dal trafo, lasciando collegato ad esso solo la parte relativa al raddrizzamento della corrente (il ponte di diodi, insomma... perdona il linguaggio profano). Beh, se con il tester mi collego all'uscita del ponte, ovvero da dove dovrebbe uscire la CC ancora non regolata, mi segnala un corto... questo immagino non sia buono, giusto?
E' che non so in quale punto ci sia stato il danno...

Ma di questo alimentatore cos'è che fa la differenza, qualitativamente parlando? Il trafo? Il regolatore? Altro?
avatar
Miclaud
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 03.03.10
Numero di messaggi : 1898
Località : Macerata
Occupazione/Hobby : Informatico/Informatico-Audiofilo-Musicista-Nuotatore-Cazzeggiatore
Provincia (Città) : nervosa pacatezza
Impianto :
-> Voyage MPD rt + WaveIO Xmos
-> Rockna RD2-SE DAC
-> Pre valvolare Sonus Mirus
(a.k.a. Xindak 3200 MKII)

-> B&O IcePower 50ASX2 BTL
Dual Mono

-> ProAc Response D15


http://www.unprogged.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Smanetton il Lun Apr 30, 2012 4:58 am

Per fare una ricerca guasti "scientifica", inizia dall'ovvio: controlla se il trasformatore da solo funziona. Se è intatto, puoi sempre riaverti dallo sconforto rifacendo la parte di raddrizzamento e regolazione, una roba tipo questo superclassico:

Per me non vale la pena recuperare il raddrizzatore né, tantomeno, gli elettrolitici, che, anche in un esemplare funzionante, avrebbe senso sostituirli con dei nuovi.

Ma di questo alimentatore cos'è che fa la differenza, qualitativamente parlando? Il trafo? Il regolatore? Altro?
Non è nulla più che un alimentatore stabilizzato da circa 4 ampère che, intrinsecamente, è assai meno "rumoroso" di un alimentatore switching e, rispetto al "Pincellone", ha una maggiore potenza e, di conseguenza, tensione più stabile in funzione della erogazione di corrente richiesta dai T-Amp, come Maurarte ha dimostrato.
Il circuito di regolazione, di per sé pur buonino, è assai datato.
La magia del MAEL, per me, sta semplicemente nel fatto che costa assai meno, rispetto a uno nuovo equivalente (tipo il classico Zetagi da 5 A) e che è stato caldamente consigliato dal sullodato Guru, un nome, una garanzia Smile
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2885
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Miclaud il Lun Apr 30, 2012 12:44 pm

@Smanetton ha scritto:
La magia del MAEL, per me, sta semplicemente nel fatto che costa assai meno, rispetto a uno nuovo equivalente (tipo il classico Zetagi da 5 A) e che è stato caldamente consigliato dal sullodato Guru, un nome, una garanzia Smile

Grazie mille per i consigli!

In realtà non avrei stretto bisogno di sistemarlo subito perché mi son fatto costruire dal prode Tfan un bel lineare "no compromises" che tra l'altro si sta comportando davvero ottimamente! Rispetto al mio Zetagi FT146 è di tutt'altra pasta; tuttavia anche il MAEL mi era parso leggermente migliore dello Zetagi, eccezion fatta per il ronzio.
avatar
Miclaud
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 03.03.10
Numero di messaggi : 1898
Località : Macerata
Occupazione/Hobby : Informatico/Informatico-Audiofilo-Musicista-Nuotatore-Cazzeggiatore
Provincia (Città) : nervosa pacatezza
Impianto :
-> Voyage MPD rt + WaveIO Xmos
-> Rockna RD2-SE DAC
-> Pre valvolare Sonus Mirus
(a.k.a. Xindak 3200 MKII)

-> B&O IcePower 50ASX2 BTL
Dual Mono

-> ProAc Response D15


http://www.unprogged.com

Tornare in alto Andare in basso

ampli classe d - yda148 - y148

Messaggio  cicop il Mar Set 25, 2012 3:28 pm

@MaurArte ha scritto:Dopo tante ricerche ecco un almentatore serio regolabile economico e multiuso:
http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=200702945068&ssPageName=STRK:MESE:IT#ht_1549wt_1163
Tensione OUT variabile da 12,5 a 15V, basso ripple, prestazioni molto superiori ai vari alimentatori da baracchino ... Very Happy
Prezzo molto concorrenziale.
Assolutamente da smontare e pulire all'interno, lo troverete sporco ed impolverato.
A mio avviso con i classe T di bassa potenza va molto bene!

Ho appena comprato la schedina Y148 da dealxtreme http://www.dealextreme.com/p/y148-audio-amplifier-module-93121 e mi chiedo se posso utilizzare l'alimentatore da te consigliato.
Le specifiche indicate sullo stesso sito sono le seguenti:
- Model: Y148
- PCB board
- Adopts YDA148 high-efficiency digital audio power amplifier IC
- DC input voltage: 9~15V
- Current: 2~4.5A
- Power output at DC 15V input: 15W x 2 (8 ohm), 30W x 2 (4 ohm)
- Power output at DC 12V input: 10W x 2 (8 ohm), 20W x 2 (4 ohm)
- Needs heat sink at 4 ohm, doesn't need heat sink at 8 ohm
- Frequency response: 10Hz~20KHz(+/-0.2dB @1KHz)
- Load speaker: 4 / 6 / 8 ohm
- SNR: at least 90dB
- Harmonic distortion: THD+NC no more than 0.1%P=0.1W
Grazie in anticipo per la risposta
Ciao
_______________________
Vito
avatar
cicop
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 05.01.12
Numero di messaggi : 24
Località : Bari
Occupazione/Hobby : Musica e fotografia
Provincia (Città) : Bari
Impianto : Diffusori Elac EL 150/150
Pre Linea Tisbury Preampli passivo
Pre Phono NAD PP2 modificato
Giradischi AKAI AP006
Lettore CD Pioneer

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Mantis-89 il Mar Set 25, 2012 3:32 pm

@Miclaud ha scritto:
@Smanetton ha scritto:
La magia del MAEL, per me, sta semplicemente nel fatto che costa assai meno, rispetto a uno nuovo equivalente (tipo il classico Zetagi da 5 A) e che è stato caldamente consigliato dal sullodato Guru, un nome, una garanzia Smile

Grazie mille per i consigli!

In realtà non avrei stretto bisogno di sistemarlo subito perché mi son fatto costruire dal prode Tfan un bel lineare "no compromises" che tra l'altro si sta comportando davvero ottimamente! Rispetto al mio Zetagi FT146 è di tutt'altra pasta; tuttavia anche il MAEL mi era parso leggermente migliore dello Zetagi, eccezion fatta per il ronzio.

Ciao! Hello
Hai qualche foto dell'alimentatore realizzato da Tfan? Magari potresti postare qualche foto in un 3d apposito Very Happy

Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Miclaud il Mar Set 25, 2012 7:39 pm

@Mantis-89 ha scritto:
Ciao! Hello
Hai qualche foto dell'alimentatore realizzato da Tfan? Magari potresti postare qualche foto in un 3d apposito Very Happy

Dai un'occhiata qua Wink

http://www.tforumhifi.com/t28671-voyage-mpd-alix-esi-juli-ali-by-tfan-sorgente-liquida-superba?highlight=sorgente+liquida
avatar
Miclaud
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 03.03.10
Numero di messaggi : 1898
Località : Macerata
Occupazione/Hobby : Informatico/Informatico-Audiofilo-Musicista-Nuotatore-Cazzeggiatore
Provincia (Città) : nervosa pacatezza
Impianto :
-> Voyage MPD rt + WaveIO Xmos
-> Rockna RD2-SE DAC
-> Pre valvolare Sonus Mirus
(a.k.a. Xindak 3200 MKII)

-> B&O IcePower 50ASX2 BTL
Dual Mono

-> ProAc Response D15


http://www.unprogged.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Mantis-89 il Mer Set 26, 2012 7:17 am

@Miclaud ha scritto:
@Mantis-89 ha scritto:
Ciao! Hello
Hai qualche foto dell'alimentatore realizzato da Tfan? Magari potresti postare qualche foto in un 3d apposito Very Happy

Dai un'occhiata qua Wink

http://www.tforumhifi.com/t28671-voyage-mpd-alix-esi-juli-ali-by-tfan-sorgente-liquida-superba?highlight=sorgente+liquida

L'avevo visto, non pensavo ti riferissi a quello Embarassed
Comunque ancora complimenti Oki

Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  kirin1991 il Gio Set 27, 2012 5:20 pm

@MaurArte ha scritto:
@homesick ha scritto:no no l'ali funziona , il led si accende e tutto , il fumo è uscito dal t-amp Embarassed Embarassed

e poi dal tester cmq nell'ali passa corrente.....

Se escono 24V credo che l'alimentatore abbia problemi...

Purtroppo è successo oggi anche a me, ho cambiato il trimmer con uno da 2,2k e alcuni condensatori a entrambi i miei mael, uno funziona perfettamente mentre l'altro aveva inizialmente una tensione di uscita di circa 17v, poi dopo un po è salita a 18 e infine a 23, oscillando in parte tra 22,5 e 23,5 Suspect

Fusi i regolatori? non so se ho fatto qualche contatto strano nelle piste o nei terminali, poi ho ricontrollato e mi sembrava tutto in ordine :s potrebbe essere colpa del trimmer?

Homesick alla fine avevi risolto?

kirin1991
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 30.05.12
Numero di messaggi : 32
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Dac Muse TDA1543x4 NOS
Ampli DIY con Sure TA2024
Diffusori Cambridge Audio Sirocco S30

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  navy35 il Mar Ott 16, 2012 8:12 pm

come lo vedete questo mael per alimentare un v-dac 2?

è solo piu brutto e grosso rispetto ad un zetagi ft 146?
avatar
navy35
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 29.01.12
Numero di messaggi : 284
Località : Vicenza
Impianto : Marantz CD 6000
Rotel RA-1520
MUSE M15
Monitor Audio RX6

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Miclaud il Mar Ott 16, 2012 8:23 pm

@navy35 ha scritto:come lo vedete questo mael per alimentare un v-dac 2?

è solo piu brutto e grosso rispetto ad un zetagi ft 146?

Io ho avuto entrambi. Nel mio caso, ossia per alimentare un pc con voyage, preferii il Mael. Ai due ho preferito, piuttosto nettamente, l'alimentatore che mi ha realizzato Tfan, semplice ma con ottimi componenti, e lo uso tutt'ora.

Purtroppo il Mael può avere un brutto difetto, ovvero ronzare di brutto (o almeno il mio lo faceva ed era piuttosto fastidioso). Però dicono si possa rimediare, con tecniche che però non ricordo...
avatar
Miclaud
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 03.03.10
Numero di messaggi : 1898
Località : Macerata
Occupazione/Hobby : Informatico/Informatico-Audiofilo-Musicista-Nuotatore-Cazzeggiatore
Provincia (Città) : nervosa pacatezza
Impianto :
-> Voyage MPD rt + WaveIO Xmos
-> Rockna RD2-SE DAC
-> Pre valvolare Sonus Mirus
(a.k.a. Xindak 3200 MKII)

-> B&O IcePower 50ASX2 BTL
Dual Mono

-> ProAc Response D15


http://www.unprogged.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  navy35 il Mar Ott 16, 2012 8:46 pm

@Miclaud ha scritto:
@navy35 ha scritto:come lo vedete questo mael per alimentare un v-dac 2?

è solo piu brutto e grosso rispetto ad un zetagi ft 146?

Io ho avuto entrambi. Nel mio caso, ossia per alimentare un pc con voyage, preferii il Mael. Ai due ho preferito, piuttosto nettamente, l'alimentatore che mi ha realizzato Tfan, semplice ma con ottimi componenti, e lo uso tutt'ora.

Purtroppo il Mael può avere un brutto difetto, ovvero ronzare di brutto (o almeno il mio lo faceva ed era piuttosto fastidioso). Però dicono si possa rimediare, con tecniche che però non ricordo...

infatti è quello che temo anche io....
dicono che con dei gommini migliora.....
..anche se resta sempre brutto forte... Laughing

piccolo ot, mi dai qlc info o link su questo pc con voyage?..cos'è un sistema operativo? mi interessa....
avatar
navy35
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 29.01.12
Numero di messaggi : 284
Località : Vicenza
Impianto : Marantz CD 6000
Rotel RA-1520
MUSE M15
Monitor Audio RX6

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Pier il Mar Ott 16, 2012 9:07 pm

@navy35 ha scritto:
@Miclaud ha scritto:

Io ho avuto entrambi. Nel mio caso, ossia per alimentare un pc con voyage, preferii il Mael. Ai due ho preferito, piuttosto nettamente, l'alimentatore che mi ha realizzato Tfan, semplice ma con ottimi componenti, e lo uso tutt'ora.

Purtroppo il Mael può avere un brutto difetto, ovvero ronzare di brutto (o almeno il mio lo faceva ed era piuttosto fastidioso). Però dicono si possa rimediare, con tecniche che però non ricordo...

infatti è quello che temo anche io....
dicono che con dei gommini migliora.....
..anche se resta sempre brutto forte... Laughing

piccolo ot, mi dai qlc info o link su questo pc con voyage?..cos'è un sistema operativo? mi interessa....
I Mael in questione sono usati e spesso hanno lavorato tanto, per cui dipende dallo stress che ha subito l'esemplare che ti spediscono.
Nel mio caso il ronzio si avverte solo appoggiando l'orecchio al case, ha sostituito la batteria ed alimenta il ta2024 e ne sono molto soddisfatto, IMHO per quello che costa vale sicuramente il rischio e poi eventualmente non è difficile ridurre le vibrazioni delle lamelle.
Per quanto riguarda la bellezza....io non lo tengo sul ripiano delle elettroniche ma sul pavimento.
avatar
Pier
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 02.01.09
Numero di messaggi : 1096
Località : Terra Mare Cielo
Occupazione/Hobby : ..........fin che dura!
Provincia (Città) : Pesaro-Urbino
Impianto : Diffusori vintage: Sony Carbocon SS-G3
Cuffie: Superlux HD-330 e HD-668B
Finali: Abletec ALC0240, TPA3116 Breeze Audio, Audiophonics TA2024
Alimentatore lineare: Mael
Pre: Myryad MP100
DAC: Dual ak4399 con xmos by weiliang, Musiland Monitor US02
Trasporto USB SPDF: Gustard U12
Sorgente: Foobar2000 + Noteboock IBM ThinkPad T42 + HD Seagate 1TB
Cavi di potenza: Qed Silver Anniversary
Cavo USB: Y by Pierpabass

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Miclaud il Mar Ott 16, 2012 10:16 pm

@navy35 ha scritto:
piccolo ot, mi dai qlc info o link su questo pc con voyage?..cos'è un sistema operativo? mi interessa....

Leggi qua: http://www.tforumhifi.com/t28671-voyage-mpd-alix-esi-juli-ali-by-tfan-sorgente-liquida-superba?highlight=superba

Wink
avatar
Miclaud
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 03.03.10
Numero di messaggi : 1898
Località : Macerata
Occupazione/Hobby : Informatico/Informatico-Audiofilo-Musicista-Nuotatore-Cazzeggiatore
Provincia (Città) : nervosa pacatezza
Impianto :
-> Voyage MPD rt + WaveIO Xmos
-> Rockna RD2-SE DAC
-> Pre valvolare Sonus Mirus
(a.k.a. Xindak 3200 MKII)

-> B&O IcePower 50ASX2 BTL
Dual Mono

-> ProAc Response D15


http://www.unprogged.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  navy35 il Mar Ott 16, 2012 10:23 pm

@Miclaud ha scritto:
@navy35 ha scritto:
piccolo ot, mi dai qlc info o link su questo pc con voyage?..cos'è un sistema operativo? mi interessa....

Leggi qua: http://www.tforumhifi.com/t28671-voyage-mpd-alix-esi-juli-ali-by-tfan-sorgente-liquida-superba?highlight=superba

Wink

Grazie!
avatar
navy35
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 29.01.12
Numero di messaggi : 284
Località : Vicenza
Impianto : Marantz CD 6000
Rotel RA-1520
MUSE M15
Monitor Audio RX6

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  cesarevox il Mer Ott 17, 2012 9:58 pm

@navy35 ha scritto:
dicono che con dei gommini migliora.....
..anche se resta sempre brutto forte... Laughing
Pensierino della sera: mio figlio dice sempre che una cosa non deve per forza essere bella, ma funzionare.
Quindi gli cambiamo il cabinet, magari aggiungiamo al posto del led questo:
http://www.ebay.it/itm/VOLTIMETRO-DIGITAL-LCD-PANTALLA-AZUL-0-500V-DC-/370668728690?pt=LH_DefaultDomain_186&hash=item564d93f172
Buona notte
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 781
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  navy35 il Mer Ott 17, 2012 10:06 pm

@cesarevox ha scritto:
@navy35 ha scritto:
dicono che. con dei gommini migliora.....
..anche se resta sempre brutto forte... Laughing
Pensierino della sera: mio figlio dice sempre che una cosa non deve per forza essere bella, ma funzionare.
Quindi gli cambiamo il cabinet, magari aggiungiamo al posto del led questo:
http://www.ebay.it/itm/VOLTIMETRO-DIGITAL-LCD-PANTALLA-AZUL-0-500V-DC-/370668728690?pt=LH_DefaultDomain_186&hash=item564d93f172
Buona notte

Concordo, ma a dire il vero la cosa che piu mi frena é l'eventuale ronzio, ed il fatto che sembra non scendere al di sotto dei 12.5,..

Poi attenzione,.. Se cominciamo a cambiare cabinet e aggiungere un voltimetro, ci avviciniamo al costo di un buon zetagi nuovo.....
avatar
navy35
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 29.01.12
Numero di messaggi : 284
Località : Vicenza
Impianto : Marantz CD 6000
Rotel RA-1520
MUSE M15
Monitor Audio RX6

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  mikelangeloz il Mer Ott 17, 2012 10:13 pm

Io ne ho presi 2, purtroppo ronzano entrambi in maniera abbastanza fastidiosa... Ma il loro lavoro lo fanno in maniera egregia!
avatar
mikelangeloz
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.08.11
Numero di messaggi : 1007
Località : Firenze - Verona
Occupazione/Hobby : Fare cose, vedere gente
Provincia (Città) : Come fosse Antani
Impianto : Naim Nait 5i - Opera Consonance Don Curzio - Sonus Faber Toy Tower e una sfilza di schedine con Volumio


https://volumio.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  cesarevox il Gio Nov 01, 2012 10:32 am

@navy35 ha scritto:
Concordo, ma a dire il vero la cosa che piu mi frena é l'eventuale ronzio, ed il fatto che sembra non scendere al di sotto dei 12.5,..
Poi attenzione,.. Se cominciamo a cambiare cabinet e aggiungere un voltimetro, ci avviciniamo al costo di un buon zetagi nuovo.....

va bene, allora aspettiamo che MaurArte faccia le dovute modifiche,
poi si vedrà.
per oggi...........Buone castagne a tutti Drinking Beer
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 781
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Erko il Mer Gen 02, 2013 2:33 am

Riesumo un post vecchio; purtroppo su ebay il suddetto prodotto non c'è più.
Magari ha solo cambiato l'inserzione; come posso cercarlo su ebay?

Ho provato con 12v power supply e varie combinazioni di questi ma non viene fuori niente. Mmm

Buon anno Smile
avatar
Erko
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 05.01.09
Numero di messaggi : 39
Località : Tavullia (PU)
Impianto : Sansui A517 + SureTK2050(tweak pesante) + prebby (lo sto facendo) + Fiio D3 + IndianaLine HC504

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un alimentatore lineare "concreto" ed economico per DAC e classe T

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum