T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Consiglio per Impianto hifi
Oggi alle 13:59 Da Peo

» Alimentazione per un classe A
Oggi alle 13:45 Da dinamanu

» Prezzi pazzi Monitor Audio Silver 2 & Dali Zensor 3 (venditore Juvenilis su amazon)
Oggi alle 13:38 Da mumps

» Quale AB là posto del D8 ?
Oggi alle 12:58 Da natale55

» auricolari con microfono e controllo volume
Oggi alle 12:23 Da TheDarkKnight

» Dopo RaspyFi ecco Volumio - Music player audiofilo multipiattaforma
Oggi alle 11:45 Da tubaz

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 10:13 Da dinamanu

» Amplificatore per Momentum 2.0
Oggi alle 2:09 Da Alessandro Smarrazzo

» Primo impianto entry level
Oggi alle 1:01 Da Quinlan

» wtfplay
Ieri alle 21:54 Da pallapippo

» Problemi piastra Teac W-800R
Ieri alle 17:22 Da Mike Hunt

» Galactron pre + finale
Ieri alle 10:17 Da verderame

» Lettore ALL IN ONE definitivo
Ieri alle 8:57 Da Marko

» Dubbio sub 18" bass reflex
Ieri alle 1:05 Da pippo musico

» Pre e finale Rotel
Dom 20 Ago 2017 - 23:43 Da giucam61

» diffusori a tre vie... senza una via
Dom 20 Ago 2017 - 18:38 Da kmarx

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Dom 20 Ago 2017 - 18:35 Da pallapippo

» Riparare vecchi diffusori con nuovi Woofer e Tweeter
Sab 19 Ago 2017 - 18:28 Da mikunos

» Consiglio acquisto DAC basso costo Ubuntu Linux
Sab 19 Ago 2017 - 15:59 Da mecoc

» Dubbio musica liquida
Ven 18 Ago 2017 - 16:46 Da dinamanu

»  [NA] Vendo Wadia 151 Power Dac - 450 euro spedito
Ven 18 Ago 2017 - 14:32 Da MrTheCarbon

» Douk DAC (XMOS+PCM5102/DSD1796): ne vale la pena?
Ven 18 Ago 2017 - 12:57 Da metalgta

» Upgrade Trends Audio 10.1 (scusate la pigrizia...)
Ven 18 Ago 2017 - 12:27 Da giucam61

» Consiglio Scythe SCBKS-1100
Gio 17 Ago 2017 - 19:45 Da dinamanu

» diffusore bookshelf 2 vie in DCAAV: le supermosquito
Gio 17 Ago 2017 - 19:18 Da bianchetto

» [FC] Shure SRH940
Gio 17 Ago 2017 - 12:55 Da RanocchiO

» [FC] Vendo Schiit stack
Gio 17 Ago 2017 - 12:53 Da RanocchiO

» Nuovo amplificatore Denon
Gio 17 Ago 2017 - 11:39 Da Kha-Jinn

» [VI] Vendo TNT Flexy e TNT Stubby
Gio 17 Ago 2017 - 10:15 Da fuzzu82

» Problema Technics SL-BD20
Gio 17 Ago 2017 - 9:59 Da GiovanniF

Statistiche
Abbiamo 10955 membri registrati
L'ultimo utente registrato è fabriziolivorno

I nostri membri hanno inviato un totale di 792945 messaggi in 51428 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15470)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10274)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9157)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 70 utenti in linea: 8 Registrati, 1 Nascosto e 61 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Andrea_97, bianchetto, fritznet, mikelangeloz, sagitter, sonic63, Tommaso Cantalice, tubaz

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Perreaux 3000 B (recensione live)

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  flovato il Lun 16 Gen 2012 - 21:11

Eccoci Very Happy
collegato il bestione... ampli che pesa.

Primi 5 sec... Ok

Mi piace, molto, questi Mosfet invecchiati sono una delizia per vecchi audiofili. Very Happy
180 watt, i primi 30 in classe A.

Scena mediamente profonda, poco sviluppata in altezza, benino in larghezza.
Il basso é morbido, rotondo ma mai fuori registro.
Hanno una loro musicalità tutta particolare, non brillano, non c'é nessun velo ma i colori sono decisamente pastello.

Il controllo é buono.

Mi dispiace non ci sia Rob, mi sarebbe piaciuto riconoscergli il merito... i watt servono.
Qui niente chirurgia estrema, niente precisione assoluta é rigorosa.
La musica non é riprodotta fedelmente c'é la vocazione ad interpretarla a suo modo.

Non c'é realismo c'é un modo particolare di servirti il menú che peró piace, si digerisce con gran facilità.

La musica scorre senza necessariamente attrarre la tua attenzione ed il tutto risulta gradevole.

Insomma niente fuochi d'artificio, gran controllo e facilità d'esecuzione grazie alla riserva di watt.

Micro e macrodettaglio nella norma, quello che piace é la capacità di restare sempre e comunque dentro alle note... forse non una grande estensione complessiva ne in alto ne in basso ma nella zona di intervento tutto fila liscio.

La mancanza di realismo si manifesta con le voci dove manca un po di calore, lui interpreta a suo modo.

Merita ovviamente una sorgente migliore ma in questa configurazione il carattere é già evidente.
Complessivamente mi piacciono, non sono definitivi ma possono regalare un bel po di musica di livello.

Adesso proviamo il suo pre.

Pre SM2 in sostituzione del mio CJ.

Senza ombra di dubbio migliore per quanto riguarda scena e velocità.
Tutto piú brillante, leggermente acidulo in alto (niente valvole) ma cmq musicalmente godibile.

Leggermente piú stancante nelle medie, ho una leggera fatica d'ascolto.
Ha recuperato in altezza e in profondità ha perso un podi dolcezza, forsemanca qualche armonica di mezzo.

Siamo alle solite, coperta sempre corta da un lato.

Cmq la differrenza a livello di prestazione pura é tutta a favore dell'SM2.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  connessuto il Lun 16 Gen 2012 - 23:03

dai qualcosa di più... una foto col cellulare e qualche info tecnica e dicci il perché e il per come ;-)
avatar
connessuto
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 28.09.10
Numero di messaggi : 317
Provincia (Città) : Venezia
Impianto :
Spoiler:
CD Player: Harman-Kardon HD755 / NAD C 545BEE
DAC: scheda cinese con WM8761 + TE7022
Pre: kit clone Naim NAC42.5 / cinesata con PGA2311
Ampli: cineserie varie con TA2024, TA2020, TK2050, TPA3116 / Dune dun-59050 / Luxman L-210
Diffusori: Wharfedale Crystal 2-30 / Dynavoice Definition DM-6
Cuffie: Superlux 662f



http://www.flickr.com/photos/benth0s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  adicenter il Lun 16 Gen 2012 - 23:21

@flovato ha scritto:Eccoci Very Happy
collegato il bestione... ampli che pesa.

Primi 5 sec... Ok

Mi piace, molto, questi Mosfet invecchiati sono una delizia per vecchi audiofili. Very Happy
180 watt, i primi 30 in classe A.

Scena mediamente profonda, poco sviluppata in altezza, benino in larghezza.
Il basso é morbido, rotondo ma mai fuori registro.
Hanno una loro musicalità tutta particolare, non brillano, non c'é nessun velo ma i colori sono decisamente pastello.

Il controllo é buono.

Mi dispiace non ci sia Rob, mi sarebbe piaciuto riconoscergli il merito... i watt servono.
Qui niente chirurgia estrema, niente precisione assoluta é rigorosa.
La musica non é riprodotta fedelmente c'é la vocazione ad interpretarla a suo modo.

Non c'é realismo c'é un modo particolare di servirti il menú che peró piace, si digerisce con gran facilità.

La musica scorre senza necessariamente attrarre la tua attenzione ed il tutto risulta gradevole.

Insomma niente fuochi d'artificio, gran controllo e facilità d'esecuzione grazie alla riserva di watt.

Micro e macrodettaglio nella norma, quello che piace é la capacità di restare sempre e comunque dentro alle note... forse non una grande estensione complessiva ne in alto ne in basso ma nella zona di intervento tutto fila liscio.

La mancanza di realismo si manifesta con le voci dove manca un po di calore, lui interpreta a suo modo.

Merita ovviamente una sorgente migliore ma in questa configurazione il carattere é già evidente.
Complessivamente mi piacciono, non sono definitivi ma possono regalare un bel po di musica di livello.

Adesso proviamo il suo pre.

Pre SM2 in sostituzione del mio CJ.

Senza ombra di dubbio migliore per quanto riguarda scena e velocità.
Tutto piú brillante, leggermente acidulo in alto (niente valvole) ma cmq musicalmente godibile.

Leggermente piú stancante nelle medie, ho una leggera fatica d'ascolto.
Ha recuperato in altezza e in profondità ha perso un podi dolcezza, forsemanca qualche armonica di mezzo.

Siamo alle solite, coperta sempre corta da un lato.

Cmq la differrenza a livello di prestazione pura é tutta a favore dell'SM2.

My two...

Nell'impianto di Fabio ho sentito una miriade di ampli, tutti T.
Ho sempre pensato che i suoi diffusori non fossero di mio gradimento.
Bass reflex, basso gonfio e rindondante ho sempre pensato, troppo per i miei gusti.
Al di là di quelle che possono essere le prestazioni assolute di un pre del 1982 e una ampli del 1985, alla faccia dei T e dei watt che non sono necessari con diffusori sensibili, per la prima volta la gamma bassa é al suo posto, ferma senza sbavature.
Non c'é quella trasparenza ma il dettaglio c'é "quasi" tutto anche se piú sottotraccia.
La piacevolezza é l'agilità con cui sciorina musica sono di un altro pianeta, la differenza tra un motore tirato per il collo e uno in coppia.
Niente di nuovo, a parte che riesco a digerire un BR.




avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  flovato il Lun 16 Gen 2012 - 23:33

@connessuto ha scritto:dai qualcosa di più... una foto col cellulare e qualche info tecnica e dicci il perché e il per come ;-)

Ciao carissimo,
le foto saranno pubblicate domani sera perché é tardi e domani sono fuori città.

Approfitto per rincarare la dose.
Abbiamo fatto un po di cambio valvole, adesso ci sono le a Siemens, che dire questo Perreaux srotola le note con scioltezza, é proprio gradevole, mai invadente o esagerato, piacevolissimo in questa configurazione.

Con il suo pre decisamente piú performante si avvertiva una fatica d'ascolto, qui invece si punta dritti al piacere puro... mi piace... promosso. Ok

Le riproduzioni sono piú o meno simili, non c'é una gran differenza tra una registrazione e l'altra, niente radiografie.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  sonic63 il Lun 16 Gen 2012 - 23:36

@flovato ha scritto:
@connessuto ha scritto:dai qualcosa di più... una foto col cellulare e qualche info tecnica e dicci il perché e il per come ;-)

Ciao carissimo,
le foto saranno pubblicate domani sera perché é tardi e domani sono fuori città.

Approfitto per rincarare la dose.
Abbiamo fatto un po di cambio valvole, adesso ci sono le a Siemens, che dire questo Perreaux srotola le note con scioltezza, é proprio gradevole, mai invadente o esagerato, piacevolissimo in questa configurazione.

Con il suo pre decisamente piú performante si avvertiva una fatica d'ascolto, qui invece si punta dritti al piacere puro... mi piace... promosso. Ok

Le riproduzioni sono piú o meno simili, non c'é una gran differenza tra una registrazione e l'altra, niente radiografie.

Oki Oki

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5360
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  flovato il Mar 17 Gen 2012 - 0:02

@sonic63 ha scritto:
Oki Oki

Ciao, Ciro Hello , fiondo a nanna come un ghiro ma con la piacevole notizia che Marco mi lascia il finale tutta la settimana, è un bel sentire, un'esperienza in più da aggiungere.

Avevo anche un Virtuè e un Muse DT-50 a disposizione ma come ha detto Marco adesso con la degna conclusione degli Hypex abbiamo iniziato l'esplorazione di altre tipologie.

Per adesso ecco la lista dei papabili, Threshold, Krell, Naska 70 ed eventualmente un'ascoltatina anche a questo integrato:
http://www.madformusic.it/margules-audio.html

C'è sempre da divertirsi, notte. Oki
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 17 Gen 2012 - 1:45

Io dico che forse i nuovi Ncore di hypex potrebbero placare la tua la tua ricerca continua, per quanto riguarda i Perreaux, ho il lontano ricordo di una buona amplificazione che insieme agli Hitachi, sono tornati di gran moda, ma che all'epoca sparivano letteralmente se confrontati con il magnifico Cabre Stradivari, massima espressione per me di questa tipologia di amplificatori, per altro frutto del lavoro e dell'ingegno Italiano. Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10274
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 7:14

De simone Biagio ha scritto:Io dico che forse i nuovi Ncore di hypex potrebbero placare la tua la tua ricerca continua, per quanto riguarda i Perreaux, ho il lontano ricordo di una buona amplificazione che insieme agli Hitachi, sono tornati di gran moda, ma che all'epoca sparivano letteralmente se confrontati con il magnifico Cabre Stradivari, massima espressione per me di questa tipologia di amplificatori, per altro frutto del lavoro e dell'ingegno Italiano. Smile

Mi permetto di puntualizzare.
Il senso della prova che Fabio ha voluto fare e condividere era mirata a capire se della sana e onesta "ferraglia" (come definiva il buon Stentor tutto il Vintage) possa reggere il passo con amplificazioni attuali su costi simili, (T, D etc.), uasato contro nuovo e rappresentare dunque un alternativa agli stessi, non se si trattava o meno del miglior finale dell'epoca
Io una risposta me l'ero già data da tempo, credo anche Fabio ora, anche se ció lo renderà meno popolare... Laughing
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  grunter il Mar 17 Gen 2012 - 9:07

Ciao ragazzi, mi sembra di capire che l'inserimento del Perreaux di Marco da Fabio abbia sortito un pò l'effetto dell'inserimento dell'Adcom di Sergio nel mio... mi sbaglio Marco?
Da qualche parte, presto, leggerete del mostro di potenza che ieri è atterrato a casa mia. In questo caso le sensazioni sono diverse. Sarà che oggi siamo passati a transistor più veloci... con l'maa406 la potenza viene fornita in modo più "brutale", istantaneo rispetto all'Adcom (e mi sembra di capire al Perraux), il colpo allo stomaco è "da paura" e le alte altrettanto estese dei T. Anzichè usare valvole molto aperte in alto come le Siemens o le GE ho messo su delle più tranquille Philips (le 5814a visto che le 12au7wa sono in viaggio verso Clod61) e direi che l'equilibrio c'è. Sapete che per la prima volta ho capito, non solo in teoria, che il pianofort è uno strumento a percussione?
Very Happy
avatar
grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3935
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 17 Gen 2012 - 10:04

@adicenter ha scritto:
De simone Biagio ha scritto:Io dico che forse i nuovi Ncore di hypex potrebbero placare la tua la tua ricerca continua, per quanto riguarda i Perreaux, ho il lontano ricordo di una buona amplificazione che insieme agli Hitachi, sono tornati di gran moda, ma che all'epoca sparivano letteralmente se confrontati con il magnifico Cabre Stradivari, massima espressione per me di questa tipologia di amplificatori, per altro frutto del lavoro e dell'ingegno Italiano. Smile

Mi permetto di puntualizzare.
Il senso della prova che Fabio ha voluto fare e condividere era mirata a capire se della sana e onesta "ferraglia" (come definiva il buon Stentor tutto il Vintage) possa reggere il passo con amplificazioni attuali su costi simili, (T, D etc.), uasato contro nuovo e rappresentare dunque un alternativa agli stessi, non se si trattava o meno del miglior finale dell'epoca
Io una risposta me l'ero già data da tempo, credo anche Fabio ora, anche se ció lo renderà meno popolare... Laughing
Scusami ma non capisco la puntualizzazione, infondo il Cabre Stradivari , potrebbe essere considerato della "sana ed onesta ferraglia " alla pari del Perreax ,ed avendoli io sentiti per lungo tempo inseriti nello stesso impianto, mi limitavo a dire che su un progetto che se non ricordo male era assai simile , con le dovute differenze di cura e componentistica usati da i due costruttori, una volta ascoltato il Cabre, era molto difficile continuare con il Perreaux, questo ovviamente secondo la mia opinione, e ancora se la devo dire proprio tutta questo paragonare apparecchi che hanno sulle spalle 30 40 0 50 anni con apparecchi, dici tu dello stesso prezzo ad oggi, ma di costruzione moderna, io non avrei il minimo dubbio, sceglierei uno nuovo, anche perchè non si può tenere come parametro il solo prezzo di acquisto per l'usato di qualità, ma anche l'eventuale ricondizionamento, e qui cominciano i dolori. Resta il fatto che se trovassi uno Stradivari a buon prezzo, probabilmente lo comprerei, tenendo ben presente però che i costi di rinfrescamento, potrebbero superare quelli del solo acquisto. Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10274
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  thepescator il Mar 17 Gen 2012 - 10:07

@adicenter ha scritto:
la differenza tra un motore tirato per il collo e uno in coppia.
Niente di nuovo,

Questo paragone è stupendo!
Rende perfettamente l'idea.
avatar
thepescator
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.12.10
Numero di messaggi : 1010
Località : Lombardia.
Occupazione/Hobby : dipende dai giorni / SAP, Moto, Hifi, pesca
Provincia (Città) : easy
Impianto : Lettore DVD economico
Bushmaster MKII
TK2050
cavi di qualità
Neat Motive 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 10:11

De simone Biagio ha scritto:
@adicenter ha scritto:
De simone Biagio ha scritto:Io dico che forse i nuovi Ncore di hypex potrebbero placare la tua la tua ricerca continua, per quanto riguarda i Perreaux, ho il lontano ricordo di una buona amplificazione che insieme agli Hitachi, sono tornati di gran moda, ma che all'epoca sparivano letteralmente se confrontati con il magnifico Cabre Stradivari, massima espressione per me di questa tipologia di amplificatori, per altro frutto del lavoro e dell'ingegno Italiano. Smile

Mi permetto di puntualizzare.
Il senso della prova che Fabio ha voluto fare e condividere era mirata a capire se della sana e onesta "ferraglia" (come definiva il buon Stentor tutto il Vintage) possa reggere il passo con amplificazioni attuali su costi simili, (T, D etc.), uasato contro nuovo e rappresentare dunque un alternativa agli stessi, non se si trattava o meno del miglior finale dell'epoca
Io una risposta me l'ero già data da tempo, credo anche Fabio ora, anche se ció lo renderà meno popolare... Laughing
Scusami ma non capisco la puntualizzazione, infondo il Cabre Stradivari , potrebbe essere considerato della "sana ed onesta ferraglia " alla pari del Perreax ,ed avendoli io sentiti per lungo tempo inseriti nello stesso impianto, mi limitavo a dire che su un progetto che se non ricordo male era assai simile , con le dovute differenze di cura e componentistica usati da i due costruttori, una volta ascoltato il Cabre, era molto difficile continuare con il Perreaux, questo ovviamente secondo la mia opinione, e ancora se la devo dire proprio tutta questo paragonare apparecchi che hanno sulle spalle 30 40 0 50 anni con apparecchi, dici tu dello stesso prezzo ad oggi, ma di costruzione moderna, io non avrei il minimo dubbio, sceglierei uno nuovo, anche perchè non si può tenere come parametro il solo prezzo di acquisto per l'usato di qualità, ma anche l'eventuale ricondizionamento, e qui cominciano i dolori. Resta il fatto che se trovassi uno Stradivari a buon prezzo, probabilmente lo comprerei, tenendo ben presente però che i costi di rinfrescamento, potrebbero superare quelli del solo acquisto. Smile

Beh avevo intuito giusto.
Tu non hai il minimo dubbio io (e qualche altro) si, questo era il senso della mia puntualizzazione.

P.S. Quanto al fatto che il Cabre sbriciolasse i Perreaux apprendo con interesse il dato statistico ma... a fini della discussione?


Ultima modifica di adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 10:18, modificato 1 volta
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  Vella il Mar 17 Gen 2012 - 10:15

@flovato ha scritto:

Micro e macrodettaglio nella norma, quello che piace é la capacità di restare sempre e comunque dentro alle note...

Essendomi appena autopromosso a Giudice Ufficiale Delle Metafore Audiofile, dico che questa è proprio efficace.
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary


Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 17 Gen 2012 - 11:56

Credo di non essermi spiegato bene, e mi scuso se ti è sembrato il mio, un comportamento presuntuoso, io ho almeno i tuoi stessi dubbi, mi sono solo limitato ad esprimere un mio parere, che rimane un mio parere e che pensavo fosse attinente, evidentemente ho sbagliato. Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10274
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 12:36

De simone Biagio ha scritto:Credo di non essermi spiegato bene, e mi scuso se ti è sembrato il mio, un comportamento presuntuoso, io ho almeno i tuoi stessi dubbi, mi sono solo limitato ad esprimere un mio parere, che rimane un mio parere e che pensavo fosse attinente, evidentemente ho sbagliato. Smile

Ma figurati, mi hai fatto scoprire della ferraglia che non conoscevo.
Meglio di Perreaux... mumble, mumble...mi metto in caccia... colleziono ferraglia, anche se nell'impianto buono c'é un D.

Wink
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 17 Gen 2012 - 13:19

Beh in quanto ferraglia spero che non te lo facciano pagare a Kg. Laughing http://www.cabrehifi.com/page.php?page=201 Ho cercato delle foto dell'interno di queste fantastiche elettroniche italiane, ma sembra che sia sparito tutto. Sad


Ultima modifica di De simone Biagio il Mar 17 Gen 2012 - 13:50, modificato 1 volta
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10274
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 13:27

De simone Biagio ha scritto:Beh in quanto ferraglia spero che non te lo facciano pagare a Kg. Laughing

Mannaggia a te, già sono bravissimo da solo a crearmi bisogni dal nulla.
Con che modello di Perreaux lo confrontasti?
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 17 Gen 2012 - 13:52

Ora no ne sono sicuro , ma credo proprio con quello di cui stiamo parlando. Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10274
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  flovato il Mar 17 Gen 2012 - 16:27

O che bella discussione... questo è il T-Forum che mi piace... frizzante. Laughing

Non vedo l'ora di tornare a casa a risentirmelo per benino.
Credo che nello spoiler metterò un frase del tipo: <<Grazie per sempre 2024>> Laughing copiando il buon Valentino Rossi con la Yamaha. Adesso però lui è alla Ducati e io sono passato alla classe A, speriamo di non fare la stessa fine. Sad

Tornando in tema quello che Marco vuole sottolineare è che ci sono altre "economiche" vie oltre alla classe T/D e direi che con questa suo concetto sposa una tendenza del T-Forum che appare già dal nuovo titolo: <<Not Just T-Class>>.

Quindi (mi riferisco in generale non solo a Biagio Wink ) smettiamola di scandalizzarci quando vengono proposte altre vie.

E' bene chiarire subito che ne questo Perreaux ne altri sentiti recentemente coprono completamente le necessità audiofile, per avere tutto bisogna spendere tanto... troppo.

Il percorso (almeno il mio) può essere svolto nei due sensi.
Se fossi partito dal Perreaux dal Sudgen oggi sarei qui a dire:: <<Però cavolo, 35 euro per un ampli e senti che dettaglio e che medie>>.
Partendo dai 2024 oggi dico <<Accipicchia, che muscoli, che spinta, che controllo>>.

Se consideriamo che l'ampli in questione "usato" costa 370 euro ed essendo partito in quel senso posso dire che a parità di spesa tra un Virtuè (cmq bell'ampli) e questo prenderei questo.

Certo per uno a cui piace un suono perfezionista meglio sicuramente gli Hypex, caro Biagio non ti consiglierei mai di vendere i tuoi per comprarti il Perreaux.

Certo che se Marco me lo vende a 370... lo compro subito. Laughing
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 17 Gen 2012 - 17:42

E siccome sono bastardo io gliene offro 380. Laughing Laughing Laughing
E ti garantisco che non mi scandalizzo affatto quando vengono proposte altre vie. Twisted Evil Hehe Hehe Hehe
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10274
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 18:07

@flovato ha scritto:O che bella discussione... questo è il T-Forum che mi piace... frizzante. Laughing

Non vedo l'ora di tornare a casa a risentirmelo per benino.
Credo che nello spoiler metterò un frase del tipo: <<Grazie per sempre 2024>> Laughing copiando il buon Valentino Rossi con la Yamaha. Adesso però lui è alla Ducati e io sono passato alla classe A, speriamo di non fare la stessa fine. Sad

Tornando in tema quello che Marco vuole sottolineare è che ci sono altre "economiche" vie oltre alla classe T/D e direi che con questa suo concetto sposa una tendenza del T-Forum che appare già dal nuovo titolo: <<Not Just T-Class>>.

Quindi (mi riferisco in generale non solo a Biagio Wink ) smettiamola di scandalizzarci quando vengono proposte altre vie.

E' bene chiarire subito che ne questo Perreaux ne altri sentiti recentemente coprono completamente le necessità audiofile, per avere tutto bisogna spendere tanto... troppo.

Il percorso (almeno il mio) può essere svolto nei due sensi.
Se fossi partito dal Perreaux dal Sudgen oggi sarei qui a dire:: <<Però cavolo, 35 euro per un ampli e senti che dettaglio e che medie>>.
Partendo dai 2024 oggi dico <<Accipicchia, che muscoli, che spinta, che controllo>>.

Se consideriamo che l'ampli in questione "usato" costa 370 euro ed essendo partito in quel senso posso dire che a parità di spesa tra un Virtuè (cmq bell'ampli) e questo prenderei questo.

Certo per uno a cui piace un suono perfezionista meglio sicuramente gli Hypex, caro Biagio non ti consiglierei mai di vendere i tuoi per comprarti il Perreaux.

Certo che se Marco me lo vende a 370... lo compro subito. Laughing


Ma quanto sei democristiano, da non credere... e io che volevo scatenare una virulenta polemica tra Dinosauri e Ggiovani...

...ma non demordo, rubo le parole al nostro compare Antigen e lancio un tema:

Le elettroniche Vintage necessitano di un ricondizionamento. Un mito da sfatare?

È noto il mantra di cui sopra, la mia esperienza mi dice esattamente il contrario avendo in servizio attivo due finali:il citato Perreaux (1985) e un Marantz 1090 (1977).
Mai toccati, intonsi.
Il Marantz ha ancora il suo bel cavo di alimentazione grigio, duro come un bastone.
Sono un pelo lenti? Si. Sono un pelo velati? Si.
Posso convivere felicemente con queste gravi mancanze? Si, a patto di dargli una sorgente trasparente.
infatti hanno soppiantato nell''ordine un Sonic T-Amp, Un Trends e un Virtue 2.
Sarà pur vero che due rondini non fanno primavera ma è altrettanto vero che due su due è il 100%!
Sono tanto sordo quanto fortunato?

Se non bastasse: "Inviato, con soddisfazione, da un Ipad"

avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  flovato il Mar 17 Gen 2012 - 18:13

@adicenter ha scritto:
Ma quanto sei democristiano, da non credere...

Dammi pure del testa di minchia ma mai democristiano... sei diffidato ufficialmente... alla prossima ti mando questi sottocasa.



Mad Laughing
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 18:15

@flovato ha scritto:
@adicenter ha scritto:
Ma quanto sei democristiano, da non credere...

Dammi pure del testa di minchia ma mai democristiano... sei diffidato ufficialmente... alla prossima ti mando questi sottocasa.



Mad Laughing

Beh.. a me in altro 3d hanno associato al Berlu e a Gasparri... facciamo cambio?

Comunicazione di servizio:
Visto che sta li un po', spela i cavi lato ampli e uniscili per benino, che non friggiamo il dino.


Ultima modifica di adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 18:17, modificato 1 volta
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  bartman il Mar 17 Gen 2012 - 18:17

@adicenter ha scritto:Sono un pelo lenti? Si. Sono un pelo velati? Si.
Posso convivere felicemente con queste gravi mancanze? Si, a patto di dargli una sorgente trasparente.

E quindi, senza polemica alcuna, da uno come me che purtroppo non ha molta esperienza d'ascolto Sad , si possono ricondurre tutte le guerre di "religione" ad una mera questione di abbinamenti??? Mmm
Fatemi capire, o c'è dell'altro? study
avatar
bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  adicenter il Mar 17 Gen 2012 - 18:19

@bartman ha scritto:
@adicenter ha scritto:Sono un pelo lenti? Si. Sono un pelo velati? Si.
Posso convivere felicemente con queste gravi mancanze? Si, a patto di dargli una sorgente trasparente.

E quindi, senza polemica alcuna, da uno come me che purtroppo non ha molta esperienza d'ascolto Sad , si possono ricondurre tutte le guerre di "religione" ad una mera questione di abbinamenti??? Mmm
Fatemi capire, o c'è dell'altro? study

Per quel che mi riguarda è tutta una questione di abbinamenti corretti o fortunati questo complicatissimo hobby.

Performance o equilibrio?
Sono davvero pochissimi gli impianti che ho sentito dove le due cose coesistevano.
E sfortunatamente erano al di fuori della mia portata.
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perreaux 3000 B (recensione live)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum