T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Il vintage, quello buono.
Oggi alle 7:34 pm Da dinamanu

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 7:31 pm Da kalium

» Ifi iPurifier2
Oggi alle 7:29 pm Da dinamanu

» SOS: Impianto AKAI 1980
Oggi alle 7:26 pm Da mikunos

» Miglior Integrato usato per 500 euro
Oggi alle 7:13 pm Da Adr2016

» DAC con 2-3 ingressi ottici
Oggi alle 6:31 pm Da erduca

» Teac cd-p800nt
Oggi alle 6:21 pm Da Luca Marchetti

» Il mio angolo e non solo
Oggi alle 6:16 pm Da SubitoMauro

» Wrapping Rega RP1
Oggi alle 5:58 pm Da bob80

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Oggi alle 5:53 pm Da silver surfer

» amplificatore rotto?
Oggi alle 4:22 pm Da dinamanu

» Nuovo amplificatore ...ritorno al futuro?
Oggi alle 3:30 pm Da lello64

» Multipresa
Oggi alle 3:14 pm Da sportyerre

» sostituzione testina vecchio piatto Marantz TT275
Oggi alle 1:46 pm Da franci92

» Douk dac vs altri
Oggi alle 7:26 am Da Luca Marchetti

» [to] Canton gle 496
Oggi alle 12:42 am Da krell2

» Trasmettitore bt
Ieri alle 10:27 pm Da Luca Marchetti

» Trovatemi un DAC
Ieri alle 7:03 pm Da Calbas

» aiuto miglioramento sala d'ascolto
Ieri alle 4:09 pm Da dieggs

» Cannucce nel condotto reflex
Ieri alle 2:32 pm Da Sestante

» Alimentatore Lineare Audiophonics per RaspBerry PI 3 B
Ieri alle 2:21 pm Da Adr2016

» Ci risiamo
Lun Giu 26, 2017 10:42 pm Da zimone-89

» Consiglio sull usato
Lun Giu 26, 2017 8:34 pm Da giucam61

» (PD) vendo m2tech Young prima serie
Lun Giu 26, 2017 5:00 pm Da alluce

» vendo: Focusrite, Scarlett 2I4 2Nd Gen, 2 In 4 Out Interfaccia Audio Usb
Lun Giu 26, 2017 3:38 pm Da mumps

» cd723 + SL PG200A
Lun Giu 26, 2017 3:32 pm Da arivel

» La mia opinione sul tpa3116
Lun Giu 26, 2017 1:02 pm Da fritznet

» Ciare PH 250 - Le contro Zu in stile italiano
Lun Giu 26, 2017 9:08 am Da Tancredi76

» INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...
Dom Giu 25, 2017 11:30 pm Da uncletoma

» Collegamento tra sorgenti digitali
Dom Giu 25, 2017 11:28 pm Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 10868 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Marco Sospiri

I nostri membri hanno inviato un totale di 789423 messaggi in 51254 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15508)
 
Silver Black (15460)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9068)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 62 utenti in linea: 11 Registrati, 2 Nascosti e 49 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Adriano Vin, Alessandro Smarrazzo, alessandro1, arthur barras, CHAOSFERE, dinamanu, kalium, mikunos, pallapippo, quizface, silver surfer

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun Mag 25, 2015 3:01 pm
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Recensione Burson HA-160D

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  flovato il Mer Feb 01, 2012 8:24 pm

@Menestrello ha scritto:vogliamo il confronto...le differenze...

il vecchietto l'ho sempre detto che non è male Hehe

In diretta posso solo continuare qui anche se sono OT.

Adesso va il Lavry con una versione di Amarra fatto apposta per Weiss.
Che dire... eccellente.

Tra un po mettiamo il Burson.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  kingjackson il Mer Feb 01, 2012 8:26 pm

Il "punch" del burson...ne vogliamo parlare???? Very Happy

kingjackson
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 24.05.11
Numero di messaggi : 303
Località : Bari
Impianto : Burson Audio Ha-160D, M2Tech HiFace Two, Watt Else Monobloc-10, Klipsch Rb 81 MkII.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  flovato il Mer Feb 01, 2012 8:32 pm

Chiedo scusa... stiamo ascoltando il Burson DA-160, quello senza pre per intenderci che in teoria dovrebbe essere pure meglio.

Non ha il decadimento del mio Metrum e credo che non la avrà mai ma é un gran DAC.
Cosi da rodare pecca di iperdettaglio e appare leggero ma non ho dubbi che a fine rodaggio tutto sarà ok.

Attualmente il confronto con il Lavry é un po impietoso.
Si intravedono le doti.

Io continuo a ripetere che c'é scritto a caratteri cubitali sul manuale di istruzione che il cambiamento a fine rodaggio sarà enorme.

Ricordo a Marco Very Happy cosa disse quando arrivo il Lavry... <<Troppo digitale>>

Sono una serpe. Hehe Hehe Hehe
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  flovato il Mer Feb 01, 2012 8:55 pm

Sta andando l'Audiolab.
Da questo confronto esce sicuramente ridimensionato.
Come dice Marco non é materico.

É musicale, con un buon passo i basso.
Le medio alte sono quelle di un buon CD Philips ma a mio avviso troppo digitale.
Il piano verticale é particolarmente basso non c'é grande articolazione.

Cmq rimane un affare per via dell'ottimo ingresso USB e della sua versatilità, rapporto qualità prezzo eccellente.

Fede rizza le orecchie che adesso va sotto i ferri il MiniMax. Laughing
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  Gappone il Mer Feb 01, 2012 9:01 pm

@flovato ha scritto:
Fede rizzxa le orecchie che adesso va sotto i ferri il MiniMax. Laughing
è senza modifiche?
avatar
Gappone
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 08.06.08
Numero di messaggi : 608
Località : Reggio Emilia
Impianto : Sorgente = SDTrans384 - Odroid C2 con Volumio 2; Dac = La Scala; Finali = Audion Silver Night Anniversary 300B hard wired stereo;
Casse = Autocostruite con 12" Philips; Cavi di segnale = Auditorium23; alimentazione =NC Cooper; digitale = USB iFi Mercury; potenza = Auditorium23

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  flovato il Mer Feb 01, 2012 9:04 pm

@Gappone ha scritto:
@flovato ha scritto:
Fede rizzxa le orecchie che adesso va sotto i ferri il MiniMax. Laughing
è senza modifiche?

Modifica di livello 1.


Ahi, ahi ahi, il Minimax le suona a tutti.
Spazio tra gli strumenti, bella articolazione, basso che scende.

Aria, corde delle chitarre dei Dire Straits vive e presenti.
Leggero sblanciamento sulle alte ma dinamica come si deve, un gran sentire. Ok
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  Menestrello il Mer Feb 01, 2012 9:07 pm

Cosa sono le modifiche di livello 1?
È la nuova versione o quella vecchia?
avatar
Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  flovato il Mer Feb 01, 2012 9:16 pm

@Menestrello ha scritto:Cosa sono le modifiche di livello 1?
È la nuova versione o quella vecchia?

Vecchia, é quella che hai sentito anche tu a casa mia.

Abbiamo rimesso il Burson, come prima per adesso é leggerino con un buon dettaglio.

Adesso lo lasciamo andare senza fare altri switch.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  vastx il Mer Feb 01, 2012 10:36 pm

Ma un quadro riepilogativo poi lo farete vero? Cool


Ultima modifica di vastx il Mer Feb 01, 2012 10:38 pm, modificato 1 volta
avatar
vastx
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 15.11.09
Numero di messaggi : 2522
Località : Sicilia Orientale
Impianto : Al di là della misura non c'è limite alcuno.
(Epitteto)


Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  Menestrello il Mer Feb 01, 2012 10:37 pm

Secondo me son passati alle degustazioni enologiche Hehe
avatar
Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  adicenter il Mer Feb 01, 2012 10:48 pm

@Menestrello ha scritto:Secondo me son passati alle degustazioni enologiche Hehe

Cerasuolo di Vittoria, steso.
Cabernet Sauvignon Montello e Colli Asolani, quasi.

Laughing
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  adicenter il Mer Feb 01, 2012 11:40 pm

Quadro riepilogativo (sintetico).
Aii fiorellini ci penserà Fabio Laughing

Sergiooooooo, pesca nel pro che non sbagli.

Reale vs. patinato, niente esaltazioni o allisciamenti.
Quello che c'è, quello ci deve essere.
Niente retrogusti.
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  Menestrello il Gio Feb 02, 2012 8:54 am

mbè????

Ci diamo una mossa con questa recensione?

Hehe Hehe
avatar
Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  pktgod il Gio Feb 02, 2012 9:51 am

Saranno ancora addormentati sul divano a bocca aperta, tutte le bottiglie vuote intorno ed il Burson che va....
Lo fanno ovviamente per rodare l'elettronica e dare un giudizio più professionale!! Laughing Laughing
avatar
pktgod
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 08.03.11
Numero di messaggi : 641
Località : Parma
Provincia (Città) : Parma (Noceto)
Impianto :
Spoiler:

-


Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  adicenter il Gio Feb 02, 2012 10:56 am

@pktgod ha scritto:Saranno ancora addormentati sul divano a bocca aperta, tutte le bottiglie vuote intorno ed il Burson che va....
Lo fanno ovviamente per rodare l'elettronica e dare un giudizio più professionale!! Laughing Laughing

Hic!... Il recensore ufficiale è privo di sensi ai piedi del divano con il gatto che gli passeggia sopra, dal Burson si leva una sottile colonna di fumo.... hic! ... io torno a dormire...
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  Menestrello il Gio Feb 02, 2012 11:00 am

Maremma vignaiola Shocked

Lo sapevooo!

Surprised
avatar
Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  donluca il Gio Feb 02, 2012 2:12 pm

I recensori non mi paiono, come dire, molto affidabili Laughing
avatar
donluca
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 07.11.11
Numero di messaggi : 3660
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Visionario informatico
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale:
Lettore SACD/DVDA: Yamaha S2700
Giradischi: Pro-ject Debut Carbon
Testina: Ortofon Super OM40
Pre Phono: NVA Phono 1
Pre-Amplificatore: Eden Passive Preamplifier
Finale: Advance Acoustics MAA406
Diffusori: Castle Conway 3 (moddati con dadi ciechi)

Impianto in camera:
Sorgente: iMac 27"
DAC: T.C. electronic Desktop Konnekt 6 (da moddare)
Giradischi: Rotel RP-900
Testina: Ortofon 2M Red
Pre Phono: Cambridge P540
Amplificatori: troppi (attualmente Sansui AU-217 II, rigenerato, da moddare)
Diffusori: Quad L-ite (da cambiare)
Amplificatore cuffie: Perreaux SXH2
Cuffie: HiFiMan HE-400, AKG K601, Creative Aurvana Live!, Xears XE200Pro, AKG Q460


http://16bitaudiophileproject.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  flovato il Gio Feb 02, 2012 2:15 pm

@donluca ha scritto:I recensori non mi paiono, come dire, molto affidabili Laughing

http://www.tforumhifi.com/t23320-burson-da-160-da-rodare#369839

Hai voglia quanti bicchieri per arrivare a concludere. Hehe Hehe Hehe
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  donluca il Lun Feb 06, 2012 3:59 pm

Infatti io parlavo di questo flo! Very Happy

Nell'altro thread avevano tirato fuori la cosa di ivano e del burson e ivano ha recensito il 3-in-1, non il DA Wink
avatar
donluca
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 07.11.11
Numero di messaggi : 3660
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Visionario informatico
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale:
Lettore SACD/DVDA: Yamaha S2700
Giradischi: Pro-ject Debut Carbon
Testina: Ortofon Super OM40
Pre Phono: NVA Phono 1
Pre-Amplificatore: Eden Passive Preamplifier
Finale: Advance Acoustics MAA406
Diffusori: Castle Conway 3 (moddati con dadi ciechi)

Impianto in camera:
Sorgente: iMac 27"
DAC: T.C. electronic Desktop Konnekt 6 (da moddare)
Giradischi: Rotel RP-900
Testina: Ortofon 2M Red
Pre Phono: Cambridge P540
Amplificatori: troppi (attualmente Sansui AU-217 II, rigenerato, da moddare)
Diffusori: Quad L-ite (da cambiare)
Amplificatore cuffie: Perreaux SXH2
Cuffie: HiFiMan HE-400, AKG K601, Creative Aurvana Live!, Xears XE200Pro, AKG Q460


http://16bitaudiophileproject.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  flovato il Lun Feb 06, 2012 4:20 pm

@donluca ha scritto:Infatti io parlavo di questo flo! Very Happy

Nell'altro thread avevano tirato fuori la cosa di ivano e del burson e ivano ha recensito il 3-in-1, non il DA Wink

Tu che sei forte con l'inglese traduci questi due passaggi presi dalla recensione di 6moons:

1)
While clearly from the same stable, with the DA-160 Burson decided to build out analogue values of color saturation and gravitas. To overstate, the HA-160D feels a tad bleached or washed out by comparison. Lean-ish whitish qualities one would never associate with the bigger box. It's surprising then how Burson managed to drive up timbre temperatures and the heft quotient to further solidify their house sound.

2)
The DA-160 was darker, mellower and less piquant of contrast. The DACmini was more energized by light and treble energies and as such more vibrant. That it manages to include a set of analog inputs plus analog-domain volume for a full-size headphone port demonstrates again at what pace this sector changed over a year. Where the HA-160D's feature set was somewhat of a novelty at its launch and price, competitors have caught up. Another fiercely overachieving newcomer is Metrum Acoustic's NOS Mini DAC Octave. At €699 it'll need something like a $150 hiFace and $123 Black Cat Veloce link to accept USB but on price that pits it quite directly against the Burson. That comparison would fare similarly to the CEntrance in added detail but occupy a different flavor as can be readily inferred from its feature review.

Who is the DA-160 for? That appropriate question is best answered with a counter question. Would you rather listen to an affordable analogue or digital source? If your idea of a better time is a $1.000 turntable over a like-priced CD/DVD player or PC audio setup, the Burson belongs on your list. Steve Marsh on staff is far from in a hurry for example to join the streaming audio jet set. His analogue bend is looking for qualities he as yet hasn't encountered sufficiently. While Steve's own system needs should be beyond what the DA-160 offers, I'm quite certain he'd heartily recommend the Burson to an acquaintance in a less ambitious/earlier audiophile stage who for whatever reason couldn't be bothered to get into vinyl. Also, entry-level systems often err on the side of boom-tizz to be in dire need of material substance (what audio lingo calls body). Where hyper-rez converters would merely exasperate the issues for a lean thin hard needling sound, Burson's DA-160 should make for quite the injection of not adrenaline but antidote. So know what ails you. That determines your poison. That and the size of your wallet. By now it should be clear how the DA-160 fits that bill...
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  donluca il Lun Feb 06, 2012 4:51 pm

@flovato ha scritto:
@donluca ha scritto:Infatti io parlavo di questo flo! Very Happy

Nell'altro thread avevano tirato fuori la cosa di ivano e del burson e ivano ha recensito il 3-in-1, non il DA Wink

Tu che sei forte con l'inglese traduci questi due passaggi presi dalla recensione di 6moons:

1)
While clearly from the same stable, with the DA-160 Burson decided to build out analogue values of color saturation and gravitas. To overstate, the HA-160D feels a tad bleached or washed out by comparison. Lean-ish whitish qualities one would never associate with the bigger box. It's surprising then how Burson managed to drive up timbre temperatures and the heft quotient to further solidify their house sound.

2)
The DA-160 was darker, mellower and less piquant of contrast. The DACmini was more energized by light and treble energies and as such more vibrant. That it manages to include a set of analog inputs plus analog-domain volume for a full-size headphone port demonstrates again at what pace this sector changed over a year. Where the HA-160D's feature set was somewhat of a novelty at its launch and price, competitors have caught up. Another fiercely overachieving newcomer is Metrum Acoustic's NOS Mini DAC Octave. At €699 it'll need something like a $150 hiFace and $123 Black Cat Veloce link to accept USB but on price that pits it quite directly against the Burson. That comparison would fare similarly to the CEntrance in added detail but occupy a different flavor as can be readily inferred from its feature review.

Who is the DA-160 for? That appropriate question is best answered with a counter question. Would you rather listen to an affordable analogue or digital source? If your idea of a better time is a $1.000 turntable over a like-priced CD/DVD player or PC audio setup, the Burson belongs on your list. Steve Marsh on staff is far from in a hurry for example to join the streaming audio jet set. His analogue bend is looking for qualities he as yet hasn't encountered sufficiently. While Steve's own system needs should be beyond what the DA-160 offers, I'm quite certain he'd heartily recommend the Burson to an acquaintance in a less ambitious/earlier audiophile stage who for whatever reason couldn't be bothered to get into vinyl. Also, entry-level systems often err on the side of boom-tizz to be in dire need of material substance (what audio lingo calls body). Where hyper-rez converters would merely exasperate the issues for a lean thin hard needling sound, Burson's DA-160 should make for quite the injection of not adrenaline but antidote. So know what ails you. That determines your poison. That and the size of your wallet. By now it should be clear how the DA-160 fits that bill...

Ti traduco solo i passaggi in grassetto sennò ci metto un secolo Laughing

Volendo andare a cercare l'ago nel pagliaio, l'HA-160D rivela essere un pelo sbiancato (che non so cosa voglia dire) o slavato per fare un paragone. Un suono rilassato e sbiancato (come prima), caratteristiche che non trovi nel fratello maggiore.

Vabbè questo si capisce, faccio traduzione/riassunto: un altro dac emergente che va a mettersi in diretta concorrenza col DA-160 è il Metrum, anche se avrà bisogno di una hi-face e un black cat veloce (?) per avere l'entrata USB.

Il resto, ti prego, risparmiami di doverlo tradurre Lol eyes shut
avatar
donluca
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 07.11.11
Numero di messaggi : 3660
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Visionario informatico
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale:
Lettore SACD/DVDA: Yamaha S2700
Giradischi: Pro-ject Debut Carbon
Testina: Ortofon Super OM40
Pre Phono: NVA Phono 1
Pre-Amplificatore: Eden Passive Preamplifier
Finale: Advance Acoustics MAA406
Diffusori: Castle Conway 3 (moddati con dadi ciechi)

Impianto in camera:
Sorgente: iMac 27"
DAC: T.C. electronic Desktop Konnekt 6 (da moddare)
Giradischi: Rotel RP-900
Testina: Ortofon 2M Red
Pre Phono: Cambridge P540
Amplificatori: troppi (attualmente Sansui AU-217 II, rigenerato, da moddare)
Diffusori: Quad L-ite (da cambiare)
Amplificatore cuffie: Perreaux SXH2
Cuffie: HiFiMan HE-400, AKG K601, Creative Aurvana Live!, Xears XE200Pro, AKG Q460


http://16bitaudiophileproject.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  iperv il Lun Feb 06, 2012 4:55 pm

http://www.6moons.com/audioreviews/blackcat/veloce.html
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 619
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  donluca il Lun Feb 06, 2012 4:58 pm

@iperv ha scritto:http://www.6moons.com/audioreviews/blackcat/veloce.html

Oki

figata, c'ha già gli adattatori BNC-RCA! Certo, 123$ per un cavo... Suspect
avatar
donluca
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 07.11.11
Numero di messaggi : 3660
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Visionario informatico
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale:
Lettore SACD/DVDA: Yamaha S2700
Giradischi: Pro-ject Debut Carbon
Testina: Ortofon Super OM40
Pre Phono: NVA Phono 1
Pre-Amplificatore: Eden Passive Preamplifier
Finale: Advance Acoustics MAA406
Diffusori: Castle Conway 3 (moddati con dadi ciechi)

Impianto in camera:
Sorgente: iMac 27"
DAC: T.C. electronic Desktop Konnekt 6 (da moddare)
Giradischi: Rotel RP-900
Testina: Ortofon 2M Red
Pre Phono: Cambridge P540
Amplificatori: troppi (attualmente Sansui AU-217 II, rigenerato, da moddare)
Diffusori: Quad L-ite (da cambiare)
Amplificatore cuffie: Perreaux SXH2
Cuffie: HiFiMan HE-400, AKG K601, Creative Aurvana Live!, Xears XE200Pro, AKG Q460


http://16bitaudiophileproject.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  flovato il Lun Feb 06, 2012 5:09 pm

@donluca ha scritto:
Ti traduco solo i passaggi in grassetto sennò ci metto un secolo Laughing

Volendo andare a cercare l'ago nel pagliaio, l'HA-160D rivela essere un pelo sbiancato (che non so cosa voglia dire) o slavato per fare un paragone. Un suono rilassato e sbiancato (come prima), caratteristiche che non trovi nel fratello maggiore.

Vabbè questo si capisce, faccio traduzione/riassunto: un altro dac emergente che va a mettersi in diretta concorrenza col DA-160 è il Metrum, anche se avrà bisogno di una hi-face e un black cat veloce (?) per avere l'entrata USB.

Il resto, ti prego, risparmiami di doverlo tradurre Lol eyes shut

Perché ti ho rotto i maroni e spinto a leggere ?

Perché ho l'immenso culo di avere proprio i due contendenti a casa.
Ora potendo fare switch a caldo mi permetto di criticare il Burson, cosa che probabilmente non avrei fatto se avessi ascoltato il Burson da solo.

La tua traduzione dice che il suono del fratello (quello recensito da Ivano) è sbiancato.
Siccome in tempi non sospetti (vai a leggere indietro) questa evidenza l'avevamo notata subito evidentemente è una sua caratteristica.

Per quanto il rodaggio migliorerà senza ombra di dubbio il tutto considera che ho una catena piuttosto "carica" sulle medie.

Ho un pre a valvole con su le "siemens" e a turno "philips", "Ge" etc.
Ho un cavo rame/oro il Claire di Yulian che è piuttosto spostato verso il basso.
Ho su dei cavi XT Anniversary che sono risaputamente appoggiati sulle medie.

Malgrado tutto questo il Burson è ancora leggero su quella sezione al punto di sembrare (come dice Marco) equalizzato a forma di smile.

Sto solo riportando quando emerge.
Magari in altre catene si vedono le Madonne in processione. Very Happy
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  adicenter il Lun Feb 06, 2012 5:19 pm

@flovato ha scritto:
Malgrado tutto questo il Burson è ancora leggero su quella sezione al punto di sembrare (come dice Marco) equalizzato a forma di smile.

Attento che poi ci danno dei culattoni.
Dissimula, dissimula, usa Pietro, Giovanni quel che vuoi... ma non Marco.

avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Burson HA-160D

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum