T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
46% / 32
No, era meglio quello vecchio
54% / 38
Ultimi argomenti
HelP! DAC!Oggi alle 9:50johnny99
POPU VENUS Oggi alle 7:23gigetto
ALIENTEK D8Ieri alle 21:17nerone
DAC fatto in casaLun 27 Mar 2017 - 23:17Calbas
preamplificatoreLun 27 Mar 2017 - 22:38Sandrogall
Consiglio cuffia chiusaLun 27 Mar 2017 - 22:08carlo.bat
I postatori più attivi della settimana
18 Messaggi - 23%
13 Messaggi - 16%
12 Messaggi - 15%
8 Messaggi - 10%
6 Messaggi - 8%
5 Messaggi - 6%
5 Messaggi - 6%
5 Messaggi - 6%
4 Messaggi - 5%
4 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
291 Messaggi - 22%
261 Messaggi - 20%
145 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
114 Messaggi - 9%
88 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
66 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15438)
15438 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8857)
8857 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 65 utenti in linea :: 13 Registrati, 1 Nascosto e 51 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

bru.b, Calbas, chiccoevani, enrico massa, GP9, iperv, macgiver, meraviglia, natale55, nerone, Snap, TODD 80, valterneri

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
globe81
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 23.11.10
Numero di messaggi : 212

Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 13:15
Ragazzi mi dite la differenza tra diffusori hi fi e diffusori usati come monito per studi di registrazione come potrebbero essere le yamaha hs80M?
Pregi e difetti?
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 13:24
@globe81 ha scritto:Ragazzi mi dite la differenza tra diffusori hi fi e diffusori usati come monito per studi di registrazione come potrebbero essere le yamaha hs80M?
Pregi e difetti?

Bisognerebbe valutare caso per caso ....ad esempio le spendor SP100 sono monitor da studio eppure suonano bene !

Cmq ...volendo generalizzare i primi suonano bene e i secondi molto meno Hehe Hehe Hehe Laughing

avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 13:29
@globe81 ha scritto:Ragazzi mi dite la differenza tra diffusori hi fi e diffusori usati come monito per studi di registrazione come potrebbero essere le yamaha hs80M?
Pregi e difetti?

Ciao é molto sempiice e la questione é indipendente dal prezzo.

Se ascolto le mitiche yamaha ns-10 o le PMC queste per capirsi
http://www.videohifi.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=165046
il risultato é identico.

Le PMC costano un botto, per quanto riguarda velocità, dinamica e prestazioni siamo al top per uso monitor.

Entrambe mi fanno venire il mal de testa e passare la voglia di ascoltare musica.

I diffusori da studio non sono progettati per ammaliarti ma per essere assolutamente lineari e fedeli al segnale in ingresso.

Lo scopo é correggere i difetti nel mixaggio, o scoprire le mancanze della registrazione.

I diffusori hi-fi sono agli antipodi, loro devono ammaliarti e compiacerti a costo di stravolgere il messaggio originale, aggiungendo colorazioni, enfasi, trucchi che possano allietarti.

Imho stai alla larga dai monitor, ascolta piú che puoi, e cerca il tuo gusto. Wink


avatar
globe81
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 23.11.10
Numero di messaggi : 212

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 13:30
Beh.......strano dato che proprio quel modello delle yamaha è usato quasi da tutti.
Ma le monitor da studio non dovrebbero riprodurre la musica senza colorazioni o enfatizzazioni come fanno invece molti diffusori hifi? Non dovrebbero avere una fedeltà maggiore su quanto inciso sui cd o altri supporti?
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 13:40
@globe81 ha scritto:Beh.......strano dato che proprio quel modello delle yamaha è usato quasi da tutti.
Ma le monitor da studio non dovrebbero riprodurre la musica senza colorazioni o enfatizzazioni come fanno invece molti diffusori hifi? Non dovrebbero avere una fedeltà maggiore su quanto inciso sui cd o altri supporti?

Appunto.

Ci sarebbe da discutere per ore ma ti faccio un esempio con una prova che facevo pure io quando registravo su nastro per poi rivendere i mixaggi.

Prendevo le mie Jamo a lente acustica (non certo monitor Laughing )

Le mettevo tipo near fied di fronte al banco regia... ascoltavo per benino, facevo una nastro e correvo in auto ad ascoltarlo con l'autoradio.

Troppi bassi, distorceva.

Tornavo al banco, diminuivo i bassi e tornavo in auto e via fino a quando non era ok.

Il risultato finale era un nastro ottimo e il master che sulle jamo faceva cagare, piatto e scialbo.

Peró quando vendevo i nastri tutti dicevano che si sentiva bene.

Il mio orecchio era tarato sulle jamo ma sentire la musica riprodotta li era un supplizio.

I produttori di diffusori fanno lo stesso a loro modo, enfatizzano quello che piace all'orecchio del pubblico alla faccia del suono puro e originale.
avatar
tcdata
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 06.07.08
Numero di messaggi : 85

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 13:45
la differenza principale stà nel progetto, ovvero sono progettate per suonare ad una distanza ravvicinata, (banco mixaggio e/o regia).

e poi vorrei sfatare il mito delle yamaha, io sono entrato in una decina di studi di registrazione audio ed altrettanti video, ne ho visti diversi quì sul web ma ancora devo vederne uno attrezzato con yamaha.

poi posso anche sbagliarmi.
avatar
globe81
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 23.11.10
Numero di messaggi : 212

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 14:04
@flovato ha scritto:
@globe81 ha scritto:Beh.......strano dato che proprio quel modello delle yamaha è usato quasi da tutti.
Ma le monitor da studio non dovrebbero riprodurre la musica senza colorazioni o enfatizzazioni come fanno invece molti diffusori hifi? Non dovrebbero avere una fedeltà maggiore su quanto inciso sui cd o altri supporti?

Appunto.

Ci sarebbe da discutere per ore ma ti faccio un esempio con una prova che facevo pure io quando registravo su nastro per poi rivendere i mixaggi.

Prendevo le mie Jamo a lente acustica (non certo monitor Laughing )

Le mettevo tipo near fied di fronte al banco regia... ascoltavo per benino, facevo una nastro e correvo in auto ad ascoltarlo con l'autoradio.

Troppi bassi, distorceva.

Tornavo al banco, diminuivo i bassi e tornavo in auto e via fino a quando non era ok.

Il risultato finale era un nastro ottimo e il master che sulle jamo faceva cagare, piatto e scialbo.

Peró quando vendevo i nastri tutti dicevano che si sentiva bene.

Il mio orecchio era tarato sulle jamo ma sentire la musica riprodotta li era un supplizio.

I produttori di diffusori fanno lo stesso a loro modo, enfatizzano quello che piace all'orecchio del pubblico alla faccia del suono puro e originale.

spiegazione perfetta.....ora capisco.......


per quanto riguarda le yamaha....io di studi ne ho visto 3 e tutti avevano yamaha....poi basta mettere su google la parola studi di registrazione e vedere le immagini........una marea di studi usano proprio quelle......anzi usano le vecchie ns 100
...alessio...
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 02.05.11
Numero di messaggi : 170
Località : viterbo
Impianto : Advance Acoustic MAP 101 - Sansui AU 555a - Fenice 20 mk2 - Kef Q1 - Heco Odeon 600 - KRK VXT6 - Dac Populse Uii - Edirol UA 25ex

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 15:08
sostanzialmente differenze tra casse monitor e hi-fi non ci sono se di vero hi-fi si tratta, cambia più che altro l'estetica e la progettazione, dato il tipo di ascolto che si fa in sala di regia.... da un po è cambiato il nuovo concetto di monitor, grazie anche all'avvento delle "home recording", ovvero ora sono piccoli diffusori, con woofer da 5, 6 e al max 8, gia amplificate tipo krk, ottime e versatili per effettuare mixdown nearfield ma scarse se usate per ascoltare musica.
certo andando ad ascoltare vecchi monitor tipo tannoy o jbl, la situazione cambia di brutto, c'è tutto, dinamica, dettaglio, profondità, ecc....proprio come in un ottimo ascolto hi-fi
aleroc
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 15.09.10
Numero di messaggi : 1203
Provincia (Città) : LU
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 15:54
quelli hi fi alla fine non lo so, i monitor audio devono "semplicemente" ottenere un suono il più possibile simile alla realtà, in particolare in termini di frequenze...

perchè servono per missare, se arrivi a fare un missaggio e ciò che ascolti non sono le frequenze in realtà presenti equalizzerai sbagliando tutto...

per esempio equalizzerai pompando i bassi quando invece questi in realtà sono perfetti... cose così.

I diffusori hi fi quindi invece credo che fregandosene meno della risposta delle frequenze pensino piuttosto a creare un basso che sia un basso, una chitarra il più credibile possibile etc ...

penso che a parità di prezzo l'hi fi tenda a avere un suono più vero, anche se meno fedele al missaggio originale.

Non so se mi sono spiegato bene.

avatar
zenit
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 27.09.11
Numero di messaggi : 680
Località : Sicilia
Impianto : appagante "audiofobico"

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 17:30
Salve a tutti. questo 3D casca a fagiolo.
Da qualche tempo ho avuto la possibilità di ascoltare un impianto autocostruito da e di un mio carissimo amico.
Ebbene l'ascolto sembra caratterizzato da una cristallinità mai sentita altrove, le voci sono presenti e ben individuabili nella scena ricostruita. Di recente ho sentito un brano non difficile ma ben registrato; io ed un altro amico siamo rimasti letteralmente senza parole.
torno a casa rimetto il brano sentito prima e noto queste differenze:
in pratica, la sensazione di ascolto del mio impianto è quello di chi si trova al centro della platea di un evento musicale a differenza di quello che mi sembrava di percepire a casa dell'amico ossia di essere seduti in prima fila o, ancora meglio, a 1 o 2 metri dalla vocalist.
Ora non so se questo abbia a che vedere con la differenza di diffusori so solo che, benchè io sia soddisfatto del mio sistema, la ricostruzione dell'evento mi sembra che sia più fedele a casa dell'amico.
Chiaramente mi scuso dell'italionzo usato per descrivere queste sensazioni.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 17:45
@zenit ha scritto:Salve a tutti. questo 3D casca a fagiolo.
Da qualche tempo ho avuto la possibilità di ascoltare un impianto autocostruito da e di un mio carissimo amico.
i.

Magari se ci dai qualche dettaglio sull'impianto del tuo amico riusciamo a capire meglio.
Cosa si era autocostruito, tutto, solo i diffusori ?.

Wink
...alessio...
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 02.05.11
Numero di messaggi : 170
Località : viterbo
Impianto : Advance Acoustic MAP 101 - Sansui AU 555a - Fenice 20 mk2 - Kef Q1 - Heco Odeon 600 - KRK VXT6 - Dac Populse Uii - Edirol UA 25ex

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 18:31
@aleroc ha scritto:quelli hi fi alla fine non lo so, i monitor audio devono "semplicemente" ottenere un suono il più possibile simile alla realtà, in particolare in termini di frequenze...

perchè servono per missare, se arrivi a fare un missaggio e ciò che ascolti non sono le frequenze in realtà presenti equalizzerai sbagliando tutto...

per esempio equalizzerai pompando i bassi quando invece questi in realtà sono perfetti... cose così.

I diffusori hi fi quindi invece credo che fregandosene meno della risposta delle frequenze pensino piuttosto a creare un basso che sia un basso, una chitarra il più credibile possibile etc ...

penso che a parità di prezzo l'hi fi tenda a avere un suono più vero, anche se meno fedele al missaggio originale.

Non so se mi sono spiegato bene.


se fosse meno fedele del mix originale come farebbe ad essere vero?
hi-fi altro non è che l'abbreviazione di alta fedeltà....fedeltà proprio al mix originale.

dici che la differenza sta nel fregarsene della risposta in frequenza a fovore di ricreare un basso che sia basso, una chitarra più credibile, ma per fare che questo avvenga la risposta al segnale deve essere perfetta, altro che fregarsene....
tutto ciò che aggiunge, colora, toglie e via dicendo è fuori il mio concetto di hi-fi, quindi per me la differenza in generale tra monitor e hi-fi è solo l'uso che se ne fa, naturalmente oltre a tutte le differenze che distinguono un diffusore dall'altro.
aleroc
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 15.09.10
Numero di messaggi : 1203
Provincia (Città) : LU
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 18:40
@...alessio... ha scritto:
@aleroc ha scritto:quelli hi fi alla fine non lo so, i monitor audio devono "semplicemente" ottenere un suono il più possibile simile alla realtà, in particolare in termini di frequenze...

perchè servono per missare, se arrivi a fare un missaggio e ciò che ascolti non sono le frequenze in realtà presenti equalizzerai sbagliando tutto...

per esempio equalizzerai pompando i bassi quando invece questi in realtà sono perfetti... cose così.

I diffusori hi fi quindi invece credo che fregandosene meno della risposta delle frequenze pensino piuttosto a creare un basso che sia un basso, una chitarra il più credibile possibile etc ...

penso che a parità di prezzo l'hi fi tenda a avere un suono più vero, anche se meno fedele al missaggio originale.

Non so se mi sono spiegato bene.


se fosse meno fedele del mix originale come farebbe ad essere vero?
hi-fi altro non è che l'abbreviazione di alta fedeltà....fedeltà proprio al mix originale.

dici che la differenza sta nel fregarsene della risposta in frequenza a fovore di ricreare un basso che sia basso, una chitarra più credibile, ma per fare che questo avvenga la risposta al segnale deve essere perfetta, altro che fregarsene....
tutto ciò che aggiunge, colora, toglie e via dicendo è fuori il mio concetto di hi-fi, quindi per me la differenza in generale tra monitor e hi-fi è solo l'uso che se ne fa, naturalmente oltre a tutte le differenze che distinguono un diffusore dall'altro.

pensi che sentire più alti o più bassi in una canzone possa influenzare molto il senso di realtà percepita?

guarda che tutti i dispositivi hi fi mettono in risalto determinate frequenze per rendere l'ascolto più piacevole...


hi fi sta per altà fedeltà, ma questo non significa che i produttori di hi fi abbiano in testa di riprodurre un suono identico al missaggio... se no non si spiegherebbe fra l'altro perchè esistano 2 mercati differenti con target differenti e prezzi simili...
...alessio...
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 02.05.11
Numero di messaggi : 170
Località : viterbo
Impianto : Advance Acoustic MAP 101 - Sansui AU 555a - Fenice 20 mk2 - Kef Q1 - Heco Odeon 600 - KRK VXT6 - Dac Populse Uii - Edirol UA 25ex

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 20:13
@aleroc ha scritto:
pensi che sentire più alti o più bassi in una canzone possa influenzare molto il senso di realtà percepita?

guarda che tutti i dispositivi hi fi mettono in risalto determinate frequenze per rendere l'ascolto più piacevole...


hi fi sta per altà fedeltà, ma questo non significa che i produttori di hi fi abbiano in testa di riprodurre un suono identico al missaggio... se no non si spiegherebbe fra l'altro perchè esistano 2 mercati differenti con target differenti e prezzi simili...
non capisco cosa ci sia di più piacevole di sentire una chitarra come suona veramente, chissà quali frequenze bisogna mettere in risalto in un ottima registrazione... e soprattutto in che modo o criterio........?

la spiegazione te la sei data da solo.....2 mercati e 2 target differenti. imho naturalmente Smile
aleroc
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 15.09.10
Numero di messaggi : 1203
Provincia (Città) : LU
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 20:36
@...alessio... ha scritto:
@aleroc ha scritto:
pensi che sentire più alti o più bassi in una canzone possa influenzare molto il senso di realtà percepita?

guarda che tutti i dispositivi hi fi mettono in risalto determinate frequenze per rendere l'ascolto più piacevole...


hi fi sta per altà fedeltà, ma questo non significa che i produttori di hi fi abbiano in testa di riprodurre un suono identico al missaggio... se no non si spiegherebbe fra l'altro perchè esistano 2 mercati differenti con target differenti e prezzi simili...
non capisco cosa ci sia di più piacevole di sentire una chitarra come suona veramente, chissà quali frequenze bisogna mettere in risalto in un ottima registrazione... e soprattutto in che modo o criterio........?

la spiegazione te la sei data da solo.....2 mercati e 2 target differenti. imho naturalmente Smile

ma guarda che gli strumenti nelle registrazioni poi non sono mai uguali a come vengono registrati...

perché per non fare un pastrocchio vengono fatti dei ritocchi con l'equalizzazione. E questo succede anche live.

se vuoi sentire il suono "reale" di un pezzo di musica mi sa che non hai altra scelta che andare a sentire musica classica a teatro.
...alessio...
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 02.05.11
Numero di messaggi : 170
Località : viterbo
Impianto : Advance Acoustic MAP 101 - Sansui AU 555a - Fenice 20 mk2 - Kef Q1 - Heco Odeon 600 - KRK VXT6 - Dac Populse Uii - Edirol UA 25ex

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 20:45
ma questo è un'altro discorso....cosa centra con il post?
certo che vengono equalizzati in registrazione, ma cosa vuol dire? che centra tra la differenza tra monitor e hi-fi?
tu parlavi di casse che enfatizzano le frequenze e non dei fonici in studio che lavorano alla registrazione....non cadiamo nel minestrone fritto e strafritto teatro/live/meglio/peggio/suonovero/ecc
avatar
globe81
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 23.11.10
Numero di messaggi : 212

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 20:50
Il mio post è solo per capire quali differenze tra i due tipi di diffusori intercorrono tra di loro. Nule senso perchè negli impianti audiofili non si vedono mai monitor da studio e viceversa? Non credo che studi di registrazione elemosinano sulla qualità dei loro diffusori...........dato che quì consigliano di scartare a priori proprio quelli!
...alessio...
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 02.05.11
Numero di messaggi : 170
Località : viterbo
Impianto : Advance Acoustic MAP 101 - Sansui AU 555a - Fenice 20 mk2 - Kef Q1 - Heco Odeon 600 - KRK VXT6 - Dac Populse Uii - Edirol UA 25ex

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 21:02
@globe81 ha scritto:Il mio post è solo per capire quali differenze tra i due tipi di diffusori intercorrono tra di loro. Nule senso perchè negli impianti audiofili non si vedono mai monitor da studio e viceversa? Non credo che studi di registrazione elemosinano sulla qualità dei loro diffusori...........dato che quì consigliano di scartare a priori proprio quelli!
negli impianti audiofili è frequente vedere monitor da studio, certo non le ns80, ma grandi monitor come tannoy, jbl, proac....è naturale che su catene audio da migliaia di euro non vedrai mai monitor tipo m-audio, krk, yamaha (quelle nuove)...negli studi di registrazione seri i monitor possono costare come un'automobile, figuriamoci se elemosinano....
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5040
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 21:09
Agli Abbey Road Studios usano le B&W 800D Nautilus ... che penso facciano la loro buona Wink figura anche in un bell'impianto home ...

Hello
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 21:18
@pallapippo ha scritto:Agli Abbey Road Studios usano le B&W 800D Nautilus ... che penso facciano la loro buona Wink figura anche in un bell'impianto home ...

Hello

E vabbè, ovvio, quelle vanno bene pure nel mio salotto. Very Happy
aleroc
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 15.09.10
Numero di messaggi : 1203
Provincia (Città) : LU
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 21:21
@pallapippo ha scritto:Agli Abbey Road Studios usano le B&W 800D Nautilus ... che penso facciano la loro buona Wink figura anche in un bell'impianto home ...

Hello

ma infatti nascono per l'home hi fi...
avatar
PiHeich
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 03.08.09
Numero di messaggi : 517
Località : Ticino- Svizzera
Occupazione/Hobby : Studente, SUPSI
Impianto : Tutto da rifare.

consigli?

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 21:46
@tcdata ha scritto:la differenza principale stà nel progetto, ovvero sono progettate per suonare ad una distanza ravvicinata, (banco mixaggio e/o regia).

e poi vorrei sfatare il mito delle yamaha, io sono entrato in una decina di studi di registrazione audio ed altrettanti video, ne ho visti diversi quì sul web ma ancora devo vederne uno attrezzato con yamaha.

poi posso anche sbagliarmi.

Non ti sbagli per niente... Adam,Dynaudio,...

odio le monitor perchè non eccitano il mio orecchio..
avatar
PiHeich
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 03.08.09
Numero di messaggi : 517
Località : Ticino- Svizzera
Occupazione/Hobby : Studente, SUPSI
Impianto : Tutto da rifare.

consigli?

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 21:52
@globe81 ha scritto:Il mio post è solo per capire quali differenze tra i due tipi di diffusori intercorrono tra di loro. Nule senso perchè negli impianti audiofili non si vedono mai monitor da studio e viceversa? Non credo che studi di registrazione elemosinano sulla qualità dei loro diffusori...........dato che quì consigliano di scartare a priori proprio quelli!

prezzo alto non vuol dire qualità alta..
aleroc
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 15.09.10
Numero di messaggi : 1203
Provincia (Città) : LU
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 21:52
@...alessio... ha scritto:ma questo è un'altro discorso....cosa centra con il post?
certo che vengono equalizzati in registrazione, ma cosa vuol dire? che centra tra la differenza tra monitor e hi-fi?
tu parlavi di casse che enfatizzano le frequenze e non dei fonici in studio che lavorano alla registrazione....non cadiamo nel minestrone fritto e strafritto teatro/live/meglio/peggio/suonovero/ecc


io ti volevo dire che già le registrazioni hanno le frequenze "alterate".

Per cui non vedo il motivo per scandalizzarsi se i diffusori hi fi le alterano.

tutto qui
...alessio...
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 02.05.11
Numero di messaggi : 170
Località : viterbo
Impianto : Advance Acoustic MAP 101 - Sansui AU 555a - Fenice 20 mk2 - Kef Q1 - Heco Odeon 600 - KRK VXT6 - Dac Populse Uii - Edirol UA 25ex

Re: Differenza diffusori hi fi e monitor studio

il Lun 26 Dic 2011 - 23:03
@aleroc ha scritto:

io ti volevo dire che già le registrazioni hanno le frequenze "alterate".

Per cui non vedo il motivo per scandalizzarsi se i diffusori hi fi le alterano.

tutto qui

die hard Laughing
le registrazioni non hanno frequenze alterate ma un lavoro di equalizzazione che fa parte del processo di "registrazione".
la riproduzione è ben altra cosa e deve essere il più fedele possibile alla registrazione...
peace Smile (il tutto sempre imho, non fraintendere)
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum