T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Sabaj A3 vs altri...(AD18, D8)
Oggi alle 10:19 Da giucam61

» CONSIGLIO AMPLI INTEGRATO
Oggi alle 10:15 Da giucam61

» Dac Gustard X20 rapporto prezzo prestazioni stellare.
Oggi alle 10:08 Da giucam61

»  Asus XONAR U7 MKII
Oggi alle 9:35 Da scontin

» t-amp ...fritto ?
Oggi alle 6:29 Da fritznet

» scelta DAC o AMPLI/DAC "definitivo" - mia lista - un vostro aiuto/consiglio
Oggi alle 2:04 Da Saxabar

» Cavo di alimentazione pr. di PD a solo 20 €
Oggi alle 1:06 Da giucam61

» Beyerdynamic 770 pro 80 ohm - volume basso
Oggi alle 0:29 Da p.cristallini

» [MC + sped] Vendo Proac response D28 poco usate
Oggi alle 0:25 Da luca72c

» Funzionamento Giradischi Dual 1224 - Non si sente
Ieri alle 23:20 Da maranello1982

» lettura file SACD compattati
Ieri alle 22:46 Da PCHIO

» giradischi per home theatre
Ieri alle 22:42 Da p.cristallini

» THORENS TD 160: aiuto!
Ieri alle 18:00 Da valterneri

» CONSIGLIO PER UN FINALE PER TISBURY AUDIO PREAMPLI LINEA PASSIVO
Ieri alle 17:48 Da gigetto

» [Milano] Riparazione foam woofer - Consigli su artigiano
Ieri alle 17:47 Da colombiano

» Puntina + testina Pioneer PL-320
Ieri alle 12:52 Da valterneri

» Raspberry, Volumio e software volume control
Ieri alle 12:02 Da santidonau

» TNT star vs cavo classico da 2.5mm
Ieri alle 11:48 Da silver surfer

»  Vendo Dac non oversampling Starting Point Systems e Dac Dac Arcam rLINK
Ieri alle 11:46 Da Olegol

» Kenwood LS-47 loudspeakers
Ieri alle 11:25 Da wayx

» Riacceso il sonic impact T-AMP spia lampeggiante
Mar 16 Gen 2018 - 23:32 Da aliens72

» Scelta DAC sui 200 euro
Mar 16 Gen 2018 - 23:18 Da Nadir81

» [SV] Fiio E17 + cavo custom SPDIF
Mar 16 Gen 2018 - 22:17 Da sh4d3

» [GE + s.s.] Sistema Philips 2.1 MMS 430G/00
Mar 16 Gen 2018 - 22:11 Da sh4d3

» [GE] CMoyy DIY potenziato - 60 € s.s. incluse
Mar 16 Gen 2018 - 22:09 Da sh4d3

» Consiglio laptop fanless come sorgente
Mar 16 Gen 2018 - 21:09 Da goodkat

» DAC e casse 2.1
Mar 16 Gen 2018 - 19:44 Da Silver Black

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Mar 16 Gen 2018 - 19:22 Da diechirico

» Nuova xmos u216
Mar 16 Gen 2018 - 18:06 Da Telstar

» Consiglio: un Ta2024 per impianto nearfield con bookshelves 87db... ce la farà?
Mar 16 Gen 2018 - 18:01 Da pesao

Statistiche
Abbiamo 11326 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Andrea Ballarin

I nostri membri hanno inviato un totale di 804801 messaggi in 52180 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15535)
 
Silver Black (15501)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10287)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9332)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 85 utenti in linea: 4 Registrati, 0 Nascosti e 81 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

digi096, fritznet, haf, silver surfer

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Mar 25 Ott 2011 - 3:21

Ebbene, chi affermò che le SPL rilevate nella mia sala d'ascolto erano esagerate, aveva perfettamente ragione.
Se n'è parlato in questo 3AD:

http://www.tforumhifi.com/t17166-trends-audio-ta-102-l-iconoclasta?highlight=Iconoclasta

Ho cambiato scheda audio (la E-MU aveva problemi di phantom) con una dedicata esclusivamente al microfono di misura, acquistato un calibratore nuovo di pacca in classe 2 (PCE SC-41) e ricalibrato tutto a puntino.

Ringrazio tutti quelli che mi hanno instillato il dubbio... Smile
Le SPL si sono ridimensionate, il piccoletto ha dimostrato, con il medesimo setup, di poter sviluppare delle SPL reali indistorte (LZS) di una novantina di dB.

A breve le nuove misure... Smile
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  sonic63 il Mar 25 Ott 2011 - 7:29

@Alfredo Di Pietro ha scritto:Ebbene, chi affermò che le SPL rilevate nella mia sala d'ascolto erano esagerate, aveva perfettamente ragione.
Se n'è parlato in questo 3AD:

http://www.tforumhifi.com/t17166-trends-audio-ta-102-l-iconoclasta?highlight=Iconoclasta

Ho cambiato scheda audio (la E-MU aveva problemi di phantom) con una dedicata esclusivamente al microfono di misura, acquistato un calibratore nuovo di pacca in classe 2 (PCE SC-41) e ricalibrato tutto a puntino.

Ringrazio tutti quelli che mi hanno instillato il dubbio... Smile
Le SPL si sono ridimensionate, il piccoletto ha dimostrato, con il medesimo setup, di poter sviluppare delle SPL reali indistorte (LZS) di una novantina di dB.

A breve le nuove misure... Smile

Riconoscere l'errore ti fà onore.
"Ad Maiora" Ok

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Mar 25 Ott 2011 - 8:08

@sonic63 ha scritto:Riconoscere l'errore ti fà onore.
"Ad Maiora" Ok

Grazie a te e ad altri Smile
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  dude il Mar 25 Ott 2011 - 9:09

@sonic63 ha scritto:

Riconoscere l'errore ti fà onore.
"Ad Maiora" Ok
Si Alfredo però non esagerare, se dovessi correggere tutte le sciocchezze che hai scritto passeresti un vita a fare errata corrige, io ti consiglierei un condono tombale su tutto quanto e non ne parliamo più Laughing Laughing Laughing

dude
UTENTE DISISCRITTO

Data d'iscrizione : 01.06.09
Numero di messaggi : 1275
Località :
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Vella il Mar 25 Ott 2011 - 9:40

@sonic63 ha scritto:
@Alfredo Di Pietro ha scritto:Ebbene, chi affermò che le SPL rilevate nella mia sala d'ascolto erano esagerate, aveva perfettamente ragione.
Se n'è parlato in questo 3AD:

http://www.tforumhifi.com/t17166-trends-audio-ta-102-l-iconoclasta?highlight=Iconoclasta

Ho cambiato scheda audio (la E-MU aveva problemi di phantom) con una dedicata esclusivamente al microfono di misura, acquistato un calibratore nuovo di pacca in classe 2 (PCE SC-41) e ricalibrato tutto a puntino.

Ringrazio tutti quelli che mi hanno instillato il dubbio... Smile
Le SPL si sono ridimensionate, il piccoletto ha dimostrato, con il medesimo setup, di poter sviluppare delle SPL reali indistorte (LZS) di una novantina di dB.

A breve le nuove misure... Smile

Riconoscere l'errore ti fà onore.
"Ad Maiora" Ok

Quoto, d'accordissimo.
Ciao
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary


Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Cella il Mar 25 Ott 2011 - 11:38

Era completamente sbagliata la modalità con cui si svolgevano le misure e potrebbe esserlo ancora.
Bisogna mettersi nelle condizioni in cui l'unico errore ammesso è dato dalla sensibilità dello strumento. Per infilarsi in certe strade bisogna farlo o con gli strumenti del professionista o con la passione dell'hobbista, ma con criterio e senza simulazioni software.

L'altro punto fondamentale è tenere conto dei locali moderni, che volumetricamente sono molto piccoli ed in tali contesti anche il TA10.2 riesce a restituire la pressione sonora rilevata in sala di registrazione con un unico microfono nella fascia tra i 10 e i 15 metri dalla sorgente con le note più gravi.

In alcuni ambienti molti piccoli, tra i 10 e i 15 metri quadrati con soffitti all'altezza minima da regolamento edilizio si può riprodurre la stessa pressione sonora di una grancassa da tracolla sotto ad un portico registrato ad uno o due metri di distanza.

Secondo me l'errore peggiore lo hanno fatto quelli convinti, e lo sono tuttora, che per riprodurre in ambiente domestico un'esecuzione uno a molti in pubblico si debba guardare alle specifiche richieste per i cinema. Pura fantascienza.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Mar 25 Ott 2011 - 20:18

christian.celona ha scritto:Era completamente sbagliata la modalità con cui si svolgevano le misure e potrebbe esserlo ancora.
Bisogna mettersi nelle condizioni in cui l'unico errore ammesso è dato dalla sensibilità dello strumento. Per infilarsi in certe strade bisogna farlo o con gli strumenti del professionista o con la passione dell'hobbista, ma con criterio e senza simulazioni software

Fare delle misure attendibili non è impresa facile, su questo siamo daccordo.
Aver sistemato per bene i livelli e calibrato con precisione scheda audio e microfono è già un bel passo in avanti.
Per l'ambiente sto approntando il mio garage di 7 x 3 metri, trattato acusticamente, e così potrò operare in un ambiente controllato.

christian.celona ha scritto:L'altro punto fondamentale è tenere conto dei locali moderni, che volumetricamente sono molto piccoli ed in tali contesti anche il TA10.2 riesce a restituire la pressione sonora rilevata in sala di registrazione con un unico microfono nella fascia tra i 10 e i 15 metri dalla sorgente con le note più gravi.

Per questo sono sempre stato convinto che in un ambiente domestico, anche di dimensioni non particolarmente piccole, un T-Amp con diffusori adeguatamente sensibili può essere largamente sufficiente.

christian.celona ha scritto:Secondo me l'errore peggiore lo hanno fatto quelli convinti, e lo sono tuttora, che per riprodurre in ambiente domestico un'esecuzione uno a molti in pubblico si debba guardare alle specifiche richieste per i cinema. Pura fantascienza.

Perfettamente daccordo anche su questo.

Ciao!

avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Cella il Mer 26 Ott 2011 - 9:17

Si tratta di una serie di limiti pratici: tralasciando il cinema e i prodotti realizzati in sala di montaggio o eseguiti in pubblico con l'ausilio di amplificazioni, per i quali ha senso parlare di simulazioni già in partenza, non di situazioni reali, durante l'esecuzione la distanza tra i musicisti e i rispettivi strumenti è assai ridotta, ed è impossibile pensare che si sottopongano a pressioni sonore molto elevate.

Inoltre esiste il limite della voce umana che quando presente viene accompagnata, e non coperta, dagli strumenti, ed infine il mascheramento psicoacustico che ci impedirebbe di gioire all'ascolto di un messaggio coperto dai suoni che dovrebbero amalgamarsi l'un l'altro durante l'esecuzione.

Aggiungendo infine che l'unico microfono stereofonico messo al posto delle orecchie dell'ascoltatore non può essere collocato a più di 15 metri dagli strumenti che emettono le note più basse e nota l'estrema direzionalità e conseguente attenuazione delle più acute, unite al fatto che i musicisti non suonano per se stessi ma per una platea in grado di remunerarne il lavoro, cioè in ambienti più grandi di quello d'ascolto, anche nel caso delle sale di registrazione, si arriva ad un modello reale abbastanza definito.

Tutto quel che ho scritto inizia a non esser più vero con i grandi organi presenti nelle chiese, anche per la capacità di scendere molto in frequenza che questi strumenti hanno.

Infine per verificare quel che ho scritto vi propongo tre brevi filmati, uno in studio, gli altri al semiaperto sotto ai portici, e anche in posizioni ravvicinate, la resa domestica in piccoli ambienti riesce a restituire l'emozione provata dal vivo per l'impatto acustico.

La settimana prossima di lunedì all'Infedele sarà il turno di arpa e oboe e sentiti a piccoli gruppi gli strumenti si inquadrano meglio:


nel secondo sono presenti i rumori ambientali di riferimento e si evince anche l'importanza del silenzio:


trascurabile nel caso più dinamico di una orchestra ben fornita, almeno numericamente:
.

Questi sono tutti casi reali, non simulazioni, e sono riproducibili con pochi watt di potenza negli ambienti domestici, ovviamente anche dagli amplificatori più potenti, ma con i limiti teorici noti sul fronte della distorsione che aumenta con il livello del segnale in uscita e che non viene rilevata per valori molto bassi.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Mer 26 Ott 2011 - 14:47

christian.celona ha scritto:..........Aggiungendo infine che l'unico microfono stereofonico messo al posto delle orecchie dell'ascoltatore non può essere collocato a più di 15 metri dagli strumenti che emettono le note più basse e nota l'estrema direzionalità e conseguente attenuazione delle più acute..........

Quoto tutto Christian ma su questo concetto mi permetto di dissentire.

La distanza attenua certamente le alte frequenze ma per una ragione fisica diversa dalla direttività.

Il fenomeno è da individuarsi nel fronte di pressione che si crea sulle alte in rapporto alla frequenza dei cicli, molto maggiore che sulle basse, il quale porta a una perdita di energia più marcata nel dominio dello spazio Smile
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Cella il Mer 26 Ott 2011 - 15:10

Il microfono ha una determinata apertura angolare scelta a seconda delle necessità, generalmente di 90, 120 o più gradi, e dunque è anche di questa direttività che bisogna tener conto che serve ad attenuare i rumori presenti in sala. Nella distanza tra il punto di posizionamento del microfono, e gli strumenti più laterali, e nota la scarsa direttività delle note basse in genere si collocano li strumenti che le producono in uno dei due angoli, si tiene conto di parecchi fattori, inclusa la necessità di avere nella parte centrale le voci e i fiati o comunque gli strumenti che producono le note più acute.

In tal modo si ottiene anche una compensazione per le alte frequenze, dato che gli strumenti che le producono si troveranno in linea d'aria più vicini al microfono, che verrà collocato tra i 10 e i 15 metri, anche per raccogliere correttamente il basso.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Mer 26 Ott 2011 - 15:15

OK, il tuo ragionamento in rapporto alla ripresa microfonica mi sembra corretto.

Io intendevo a prescindere da quello Smile
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errata corrige recensione Trends Audio TA 10.2

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum