T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Steely Dan
Oggi alle 0:07 Da andy65

» BILL EVANS: La magia di un trio riscoperto
Oggi alle 0:03 Da andy65

» Lista JAZZ BOX SET in vendita
Ieri alle 23:47 Da andy65

» AMPLIFICATORI VINTAGE
Ieri alle 23:45 Da nerone

» Arcam FMJ A19
Ieri alle 23:33 Da dinamanu

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Ieri alle 23:22 Da Albert^ONE

» il dubbio...
Ieri alle 22:04 Da Pinve

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 20:45 Da uncletoma

» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Ieri alle 19:50 Da enrico massa

» Behringer ep1500
Ieri alle 19:31 Da Collins

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 19:20 Da dinamanu

» Spyro Gyra
Ieri alle 18:51 Da andy65

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Ieri alle 17:48 Da Kha-Jinn

» Gegè Telesforo - Nu Joy
Ieri alle 16:45 Da potowatax

» Wynton Marsalis
Ieri alle 14:45 Da andy65

» ECM Selected Recording
Ieri alle 14:32 Da andy65

» LP jazz a Roma da non perdere
Ieri alle 14:25 Da andy65

» Roy Hargrove
Ieri alle 14:09 Da andy65

» Mel Lewis & The Jazz Orchestra - Make Me Smile & Other New Works by Bob Brookmeyer
Ieri alle 14:04 Da andy65

» Bill Evans - From Left to Right
Ieri alle 14:02 Da andy65

» concerti al manzoni di milano
Ieri alle 14:01 Da andy65

» John Coltrane - Giant Steps
Ieri alle 13:58 Da andy65

» ecco l'onesto epigono ...Johnny Winter con Muddy Waters e JL Hooker
Ieri alle 13:44 Da andy65

» Tre magiche chitarre
Ieri alle 11:24 Da Zio

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Ieri alle 10:43 Da nerone

» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Ieri alle 9:56 Da giucam61

» CD SPECIALE! Di HANK JONES "blueseggiante" (per amanti jazz alla Oscar Peterson)
Ieri alle 9:33 Da andy65

» [Vendo] Schiit Modi Multibit
Ieri alle 8:47 Da Kha-Jinn

» [Vendo] Marantz PM6005
Ieri alle 8:38 Da Kha-Jinn

» Acid Jazz
Ieri alle 1:35 Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 11029 membri registrati
L'ultimo utente registrato è angelo alvarenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 795298 messaggi in 51575 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Kha-Jinn
 
Nadir81
 
Albert^ONE
 
uncletoma
 
Peppe Guercia
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 30 utenti in linea: 1 Registrato, 1 Nascosto e 28 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

sportyerre

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

altro passo

Messaggio  cesarevox il Ven 4 Nov 2011 - 10:13

Buon di,
proseguiamo con il progetto:
di seguito tre versioni dello schema, con snubber e senza snubber, a voi la scelta:

CON SNUBBER & CAP SUI DIODI

Per chi preferisce questa soluzione, che comunque non è necessaria per l’alimentazione di un TA3020

CON SNUBBER & SENZA CAP SUI DIODI

Altra soluzione, anche questa non necessaria per l’alimentazione di un TA3020

SENZA SNUBBER E CAP SUI PONTI:

Questa è una soluzione ottimale per un TA3020. Suggerimenti: (Florin, BaroneRosso,Sonic63 e altri).
Poi seguirà un’altra finale (mia personale), praticamente eguale ed il layout in scala 1:1
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Barone Rosso il Ven 4 Nov 2011 - 10:17

cesarevox ha scritto:Buon di,
proseguiamo con il progetto:
di seguito tre versioni dello schema, con snubber e senza snubber, a voi la scelta:

CON SNUBBER & CAP SUI DIODI

Per chi preferisce questa soluzione, che comunque non è necessaria per l’alimentazione di un TA3020

CON SNUBBER & SENZA CAP SUI DIODI

Altra soluzione, anche questa non necessaria per l’alimentazione di un TA3020

SENZA SNUBBER E CAP SUI PONTI:

Questa è una soluzione ottimale per un TA3020. Suggerimenti: (Florin, BaroneRosso,Sonic63 e altri).
Poi seguirà un’altra finale (mia personale), praticamente eguale ed il layout in scala 1:1

L'ultimo ....
Al massimo metti un filtro di rete sulla 230v a monte del trasformatore.

O se vuoi esagerare metti ca 10uF di MKP in parallelo ai condensatori di livellamento (ma attento alle interferenze RF).

avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  cesarevox il Sab 5 Nov 2011 - 12:49

Barone Rosso ha scritto:
cesarevox ha scritto:
L'ultimo ....
Al massimo metti un filtro di rete sulla 230v a monte del trasformatore.
O se vuoi esagerare metti ca 10uF di MKP in parallelo ai condensatori di livellamento (ma attento alle interferenze RF).
Il filtro EMI è già previsto sullo schema, 2.2uF eventuali bastano ed avanzano, se servono.
Adesso vediamo i ritocchi.
Buona domenica
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Andrea Zani il Sab 5 Nov 2011 - 15:06

cesarevox ha scritto:
Barone Rosso ha scritto:
cesarevox ha scritto:
L'ultimo ....
Al massimo metti un filtro di rete sulla 230v a monte del trasformatore.
O se vuoi esagerare metti ca 10uF di MKP in parallelo ai condensatori di livellamento (ma attento alle interferenze RF).
Il filtro EMI è già previsto sullo schema, 2.2uF eventuali bastano ed avanzano, se servono.
Adesso vediamo i ritocchi.
Buona domenica
qulla resistenza e quei due diodi del collegamento a terra a cosa servono?
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  cesarevox il Dom 6 Nov 2011 - 13:03

[quote="Andrea Zani"]
cesarevox ha scritto:
Barone Rosso ha scritto:
cesarevox ha scritto:
qulla resistenza e quei due diodi del collegamento a terra a cosa servono?

Bella domanda,
.....................dopo ti rispondo
Adesso se magna,
______________ Ciao


Ultima modifica di cesarevox il Dom 6 Nov 2011 - 17:38, modificato 1 volta
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Andrea Zani il Dom 6 Nov 2011 - 14:22

[quote="cesarevox"]
Andrea Zani ha scritto:
cesarevox ha scritto:
Barone Rosso ha scritto:
qulla resistenza e quei due diodi del collegamento a terra a cosa servono?

Bella domanda,
.....................dopo ti rispodo
Adesso se magna,
______________ Ciao
Ao ma quanto magni??? Very Happy Laughing Laughing
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Tornare in alto Andare in basso

loop di massa

Messaggio  cesarevox il Dom 6 Nov 2011 - 17:32

[quote="Andrea Zani"]
cesarevox ha scritto:
Andrea Zani ha scritto:
cesarevox ha scritto:
qulla resistenza e quei due diodi del collegamento a terra a cosa servono?

Bella domanda,
.....................dopo ti rispodo
Adesso se magna,
______________ Ciao
Ao ma quanto magni??? Very Happy Laughing Laughing

Tanto, tanto, però quello che mi preoccupa di più è il bere Beer .
Quindi di seguito leggi::
Non è farina del mio sacco però è molto buona.
L'accrocco (di diodi e res) serve solo per evitare i loop di massa. Se hai più componenti (un pre ed un finale ad esempio) e tutti e due sono connessi alla terra, si può creare un loop tra questi collegamenti, e quell'accrocco serve ad evitare proprio questo.
Non è indispensabile, puoi pure levarlo, basta che hai l'accortezza di avere un solo componente di tutta la catena (cd, pre, ampli) collegato a terra ed hai lo stesso risultato.

Buona serata
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Dom 6 Nov 2011 - 17:41

[quote="cesarevox"]
Andrea Zani ha scritto:
cesarevox ha scritto:
Andrea Zani ha scritto:

Bella domanda,
.....................dopo ti rispodo
Adesso se magna,
______________ Ciao
Ao ma quanto magni??? Very Happy Laughing Laughing

Tanto, tanto, però quello che mi preoccupa di più è il bere Beer .
Quindi di seguito leggi::
Non è farina del mio sacco però è molto buona.
L'accrocco (di diodi e res) serve solo per evitare i loop di massa. Se hai più componenti (un pre ed un finale ad esempio) e tutti e due sono connessi alla terra, si può creare un loop tra questi collegamenti, e quell'accrocco serve ad evitare proprio questo.
Non è indispensabile, puoi pure levarlo, basta che hai l'accortezza di avere un solo componente di tutta la catena (cd, pre, ampli) collegato a terra ed hai lo stesso risultato.

Buona serata
Ciao,
Il discorso fila per quanto riguarda i loop di terra.
Ma non riesco a capire i diodi a che cosa servono?

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Andrea Zani il Dom 6 Nov 2011 - 22:43

pensavo fosse qualcosa per attenuare il rumore dato dal collegamento della terra..
in realtà sarebbe meglio avere tutti gli apparecchi a terra,è più sicuro..
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Tornare in alto Andare in basso

terra

Messaggio  cesarevox il Lun 7 Nov 2011 - 17:08

Andrea Zani ha scritto:pensavo fosse qualcosa per attenuare il rumore dato dal collegamento della terra..
in realtà sarebbe meglio avere tutti gli apparecchi a terra,è più sicuro..

Sicuramente si se hai verificato tutto per benino. La sicurezza di questi dispositivi la si ottiene organizzando con cura gli isolamenti delle parti in tensione; se ci fosse da a affidarsi solamente alla messa a terra per questo, si starebbe freschi, così dicono.
Ciao
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Lun 7 Nov 2011 - 18:38

cesarevox ha scritto:
Andrea Zani ha scritto:pensavo fosse qualcosa per attenuare il rumore dato dal collegamento della terra..
in realtà sarebbe meglio avere tutti gli apparecchi a terra,è più sicuro..

Sicuramente si se hai verificato tutto per benino. La sicurezza di questi dispositivi la si ottiene organizzando con cura gli isolamenti delle parti in tensione; se ci fosse da a affidarsi solamente alla messa a terra per questo, si starebbe freschi, così dicono.
Ciao
Dicono bene, in un'ampli di bassa potenza a stato solido le uniche parti pericolose sono quelle prima del trasformatore, basta curare la loro posizione e l'isolamento.
La messa a terra è un dipiù, infatti spessissimo non c'è neanche negli apparecchi di produzione industriale e con marchio CE.
Quello che è sicuro, (vabbè...."secondo me") è che fà male al suono.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Andrea Zani il Mar 8 Nov 2011 - 12:50

tu puoi isolare per 1000 volt tutto quello che dite,però se hai acqistato un trafo senza calsse d'isolamento adatta che fai? come fai a stare sicuro?
Un guasto al trafo che scarica a massa se hai la terra scarica a terra se non hai la terra scarica su di tè...
Non guardate gli apparecchi commerciali,non hanno la terra perche hanno una classe d'isolamento per trafo e tutto adatta anche in seguito a guasti.
Per me con la terra stai sicuro,anche se da problemi al suono a da un po di rumore,senza contare i possibili loop Sad
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Mar 8 Nov 2011 - 14:37

Andrea Zani ha scritto:tu puoi isolare per 1000 volt tutto quello che dite,però se hai acqistato un trafo senza calsse d'isolamento adatta che fai? come fai a stare sicuro?
Un guasto al trafo che scarica a massa se hai la terra scarica a terra se non hai la terra scarica su di tè...
Non guardate gli apparecchi commerciali,non hanno la terra perche hanno una classe d'isolamento per trafo e tutto adatta anche in seguito a guasti.
Per me con la terra stai sicuro,anche se da problemi al suono a da un po di rumore,senza contare i possibili loop Sad
E chi li vende questi trasformatori, il "re del pezzotto"? Smile
Per stare tranquilli basta un isolamento di classe II.
Comunque per quanto mi riguarda non ho mai visto un trasformatore andare in corto tra corpo metallico e avvolgimento, non a caso, nei trasformatori a lamierini, l'avvolgimento è su un rocchetto isolante, come fà a scaricare sulla massa metallica?
Invece nei toroidali dove comunque correresti pericolo solo se la rottura dello smalto isolante fosse sul giro più esterno, l'isolamento è assicurato dai dischi in gomma che vanno sempre posti sopra e sotto il trasformatore, quando si compra un toroidale di un produttore serio questi dischi sono sempre a corredo del trasformatore e non li danno tanto per...
Comunque se si rompe il trasformatore (per surriscaldamento o eccessiva tensione sul primario) e va in corto l'avvolgimento scatta il salvavita dell'impianto elettrico ( o anche quello è pezzottato ? Shocked ).
C'è anche da dire che quando si parla di eliminare i loop di terra si consiglia sempre di lasciare la terra almeno su un apparecchio, gli altri apparecchi sarebbero comunque collegati alla terra tramite i cavi di segnale.
Comunque condivido con te il fatto che se non si è sicuri al 100% di quello che si stà facendo è meglio avere la terra collegata.
Inoltre ribadisco che la cura di montaggio e di accurato isolamento di quello che è prima del primario può essere sufficiente nel caso di un'ampli a stato solido di bassa potenza, nel caso di preamplificatori o amplificatori a valvole che funzionano con tensioni al secondario molto più alte di quella di rete il montaggio và effettuato in maniera maniacale da una persona che conosce le problematiche e sà bene quello che stà facendo.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

piccola modifica

Messaggio  cesarevox il Mer 9 Nov 2011 - 10:40

In attesa di passare alla soluzione finale, mi sto documentando sul alcune pubblicazioni di CHF "un circuito antidisturbo per raddrizzatori".
Intanto posto lo schema base con la sistemazione dei fusibili dopo il secondario (suggerimenti T-forumisti/CHF/ ed altri):


avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Mer 9 Nov 2011 - 11:23

cesarevox ha scritto:In attesa di passare alla soluzione finale, mi sto documentando sul alcune pubblicazioni di CHF "un circuito antidisturbo per raddrizzatori".
Intanto posto lo schema base con la sistemazione dei fusibili dopo il secondario (suggerimenti T-forumisti/CHF/ ed altri):


Ciao,
Se posso esprimere la mia opinione, non sono d'accordo su due cose (cioè io farei diversamente):
1) non mi piacciono i fusibili sul secondario, addirittura dopo i condensatori di filtro.
2) non mi piace la massa a bus, soprattutto in un finale, vero è che non è un'apparecchio che ha una grossa erogazione di corrente, ma preferirei una massa a stella.
ancora non capisco a cosa servono i due diodi in parallelo alla resistenza.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Switters il Mer 9 Nov 2011 - 11:57

sonic63 ha scritto:ancora non capisco a cosa servono i due diodi in parallelo alla resistenza.

Incuriosiscono anche me Smile

La resistenza è da 2,7 Ohm, qual è la resistenza di un diodo quando la corrente lo attraversa?

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Andrea Zani il Mer 9 Nov 2011 - 13:01

sonic63 ha scritto:
Andrea Zani ha scritto:tu puoi isolare per 1000 volt tutto quello che dite,però se hai acqistato un trafo senza calsse d'isolamento adatta che fai? come fai a stare sicuro?
Un guasto al trafo che scarica a massa se hai la terra scarica a terra se non hai la terra scarica su di tè...
Non guardate gli apparecchi commerciali,non hanno la terra perche hanno una classe d'isolamento per trafo e tutto adatta anche in seguito a guasti.
Per me con la terra stai sicuro,anche se da problemi al suono a da un po di rumore,senza contare i possibili loop Sad
E chi li vende questi trasformatori, il "re del pezzotto"? Smile
Per stare tranquilli basta un isolamento di classe II.
Comunque per quanto mi riguarda non ho mai visto un trasformatore andare in corto tra corpo metallico e avvolgimento, non a caso, nei trasformatori a lamierini, l'avvolgimento è su un rocchetto isolante, come fà a scaricare sulla massa metallica?
Invece nei toroidali dove comunque correresti pericolo solo se la rottura dello smalto isolante fosse sul giro più esterno, l'isolamento è assicurato dai dischi in gomma che vanno sempre posti sopra e sotto il trasformatore, quando si compra un toroidale di un produttore serio questi dischi sono sempre a corredo del trasformatore e non li danno tanto per...
Comunque se si rompe il trasformatore (per surriscaldamento o eccessiva tensione sul primario) e va in corto l'avvolgimento scatta il salvavita dell'impianto elettrico ( o anche quello è pezzottato ? Shocked ).
C'è anche da dire che quando si parla di eliminare i loop di terra si consiglia sempre di lasciare la terra almeno su un apparecchio, gli altri apparecchi sarebbero comunque collegati alla terra tramite i cavi di segnale.
Comunque condivido con te il fatto che se non si è sicuri al 100% di quello che si stà facendo è meglio avere la terra collegata.
Inoltre ribadisco che la cura di montaggio e di accurato isolamento di quello che è prima del primario può essere sufficiente nel caso di un'ampli a stato solido di bassa potenza, nel caso di preamplificatori o amplificatori a valvole che funzionano con tensioni al secondario molto più alte di quella di rete il montaggio và effettuato in maniera maniacale da una persona che conosce le problematiche e sà bene quello che stà facendo.
ok ma più che isolare che si deve fare? ,io ho isolato tutto la terra non la metto?
tu la terra non l'hai collegata in nessun componente?
di solito il collegamento delle masse è a stella e va a telaio per la schermatura ,di conseguenza se scarica a massa prendi la scossa,se sono 50V vabbè se sono 300 non va più tanto bene...
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Andrea Zani il Mer 9 Nov 2011 - 13:02

cesarevox ha scritto:In attesa di passare alla soluzione finale, mi sto documentando sul alcune pubblicazioni di CHF "un circuito antidisturbo per raddrizzatori".
Intanto posto lo schema base con la sistemazione dei fusibili dopo il secondario (suggerimenti T-forumisti/CHF/ ed altri):


bè certo che la massa va a stella! mica vorrai farla con il bus??
anche i fusibile sul secondario dopo condensatori per me sono un pacco
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Mer 9 Nov 2011 - 14:06

Andrea Zani ha scritto:
sonic63 ha scritto:[Comunque condivido con te il fatto che se non si è sicuri al 100% di quello che si stà facendo è meglio avere la terra collegata.
Inoltre ribadisco che la cura di montaggio e di accurato isolamento di quello che è prima del primario può essere sufficiente nel caso di un'ampli a stato solido di bassa potenza, nel caso di preamplificatori o amplificatori a valvole che funzionano con tensioni al secondario molto più alte di quella di rete il montaggio và effettuato in maniera maniacale da una persona che conosce le problematiche e sà bene quello che stà facendo.

ok ma più che isolare che si deve fare? ,io ho isolato tutto la terra non la metto?
tu la terra non l'hai collegata in nessun componente?
di solito il collegamento delle masse è a stella e va a telaio per la schermatura ,di conseguenza se scarica a massa prendi la scossa,se sono 50V vabbè se sono 300 non va più tanto bene...

Il mio impianto personale non può essere preso a riferimento.
Appunto dicevo che su apparecchi con circuiti a bassa tensione il problema (sempre secondo me) non esiste o meglio riguarda solo l'isolamento accurato di ciò che sta prima del trasformatore.
Su apparecchi che funzionano a tensioni più alta chi fà deve sapere bene cosa stà facendo.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  cesarevox il Gio 10 Nov 2011 - 14:59

sonic63 ha scritto:
cesarevox ha scritto:
Se posso esprimere la mia opinione, non sono d'accordo su due cose (cioè io farei diversamente):
1) non mi piacciono i fusibili sul secondario, addirittura dopo i condensatori di filtro.
2) non mi piace la massa a bus, soprattutto in un finale, vero è che non è un'apparecchio che ha una grossa erogazione di corrente, ma preferirei una massa a stella.
ancora non capisco a cosa servono i due diodi in parallelo alla resistenza.

Purtroppo io non posso dire che non mi piacciono, ho sondato su CHF e questa è la risposta.
Anche altri su questo forum, che usano lo stesso schema da anni, hanno messo i fusibili così
come li vedi ed è tutto OK.
La massa sarà a stella, ora è solo una cosa schematica e provvisoria.
Dopo lo schema definitivo parleremo di masse e di centro stella, se sarà possibile.
Buona giornata. sunny
______________ Cesare
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  cesarevox il Gio 10 Nov 2011 - 15:01

[quote="Andrea Zani"]
cesarevox ha scritto:
anche i fusibile sul secondario dopo condensatori per me sono un pacco
Non è un pacco Andrea, forse sono solo idee e concetti personali dettati dall'esperienza.
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Gio 10 Nov 2011 - 20:30

cesarevox ha scritto:
sonic63 ha scritto:
cesarevox ha scritto:
Se posso esprimere la mia opinione, non sono d'accordo su due cose (cioè io farei diversamente):
1) non mi piacciono i fusibili sul secondario, addirittura dopo i condensatori di filtro.

Purtroppo io non posso dire che non mi piacciono, ho sondato su CHF e questa è la risposta.
Anche altri su questo forum, che usano lo stesso schema da anni, hanno messo i fusibili così
come li vedi ed è tutto OK.

Io ti dico come farei io se l'ampli fosse il mio ; quei fusibili dopo i condensatori non li metterei.
Già i fusibili non mi piacciono sul secondario
Motivo :
Una delle cose necessarie per far suonare bene un'amplificatore è che l'alimentatore abbia una bassa impedenza d'uscita, ovvero(meglio) che gli stadi attivi vedano una bassa impedenza verso la rete elettrica, la più bassa possibile, andare a piazzare un fusibile, che è un cavetto sottilissimo, con relativo portafusibile, mollette di contatto e saldature al posto di un piccolo pezzo di cavo da 2mm quadrati, magari solid core, non mi sembra la strada giusta per abbassare l'impedenza.
Per quanto mi riguarda il fusibile più piccolo che uso sul primario in un amplificatore è 8Amp. (un mio amico li chiama fusibili anti incendio), gli interruttori d'accensione sono 2 relè doppi da 30 Amp/contatto, perchè una bassa impedenza è importante.
Questo per i fusibili sul secondario.
Addirittura ti hanno consigliato di metterli dopo i condensatori, immagino per poterli mettere piccoli (e dagli ad aumentare la resistenza Hehe ) e rapidi e non farli saltare ad ogni accensione.
E allora tutti quei condensatori di filtro che ce li hai messi a fare ?
Stiamo tutti a cercare condensatori veloci (e costosi) della migliore qualità e poi tra condensatori e circuito invece di un corto spezzo di cavo ci piazziamo un bel fusibile !!!! con tutto lo strascico del portafusibile ecc. ecc. Veramente una cosa furba !!
Questa naturalmente è la mia opinione, se puoi facci conoscere le motivazioni di chi ti ha consigliato di mettere i fusibili in quella posizione.
sono curioso perchè magari qualcosa mi sfugge, non si può mai dire Very Happy
Hello


sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Tfan il Gio 10 Nov 2011 - 20:57

concordo al 1000%, mi pare proprio una fesseria Hehe

Tfan
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.09.08
Numero di messaggi : 2194
Provincia (Città) : Kepler186F
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  florin il Gio 10 Nov 2011 - 21:35

Tfan ha scritto:concordo al 1000%, mi pare proprio una fesseria Hehe

Non sapevo che quelli di Nuova Elettronica sono dei fessi, usano i fusibili sul secondario anche nei progetti più recenti,per
esempio,ampli fet-mosfet 2x100W (N.E.228-pagina98).
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Tfan il Gio 10 Nov 2011 - 23:42

Florin non ho detto che quelli di NE sono dei fessi ci mancherebbe, ma mettere i fusibili li ripeto mi sembra una fesseria, per gli stessi motivi espressi da sonic63.

Tfan
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.09.08
Numero di messaggi : 2194
Provincia (Città) : Kepler186F
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum