T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Steely Dan
Oggi alle 0:07 Da andy65

» BILL EVANS: La magia di un trio riscoperto
Oggi alle 0:03 Da andy65

» Lista JAZZ BOX SET in vendita
Ieri alle 23:47 Da andy65

» AMPLIFICATORI VINTAGE
Ieri alle 23:45 Da nerone

» Arcam FMJ A19
Ieri alle 23:33 Da dinamanu

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Ieri alle 23:22 Da Albert^ONE

» il dubbio...
Ieri alle 22:04 Da Pinve

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 20:45 Da uncletoma

» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Ieri alle 19:50 Da enrico massa

» Behringer ep1500
Ieri alle 19:31 Da Collins

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 19:20 Da dinamanu

» Spyro Gyra
Ieri alle 18:51 Da andy65

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Ieri alle 17:48 Da Kha-Jinn

» Gegè Telesforo - Nu Joy
Ieri alle 16:45 Da potowatax

» Wynton Marsalis
Ieri alle 14:45 Da andy65

» ECM Selected Recording
Ieri alle 14:32 Da andy65

» LP jazz a Roma da non perdere
Ieri alle 14:25 Da andy65

» Roy Hargrove
Ieri alle 14:09 Da andy65

» Mel Lewis & The Jazz Orchestra - Make Me Smile & Other New Works by Bob Brookmeyer
Ieri alle 14:04 Da andy65

» Bill Evans - From Left to Right
Ieri alle 14:02 Da andy65

» concerti al manzoni di milano
Ieri alle 14:01 Da andy65

» John Coltrane - Giant Steps
Ieri alle 13:58 Da andy65

» ecco l'onesto epigono ...Johnny Winter con Muddy Waters e JL Hooker
Ieri alle 13:44 Da andy65

» Tre magiche chitarre
Ieri alle 11:24 Da Zio

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Ieri alle 10:43 Da nerone

» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Ieri alle 9:56 Da giucam61

» CD SPECIALE! Di HANK JONES "blueseggiante" (per amanti jazz alla Oscar Peterson)
Ieri alle 9:33 Da andy65

» [Vendo] Schiit Modi Multibit
Ieri alle 8:47 Da Kha-Jinn

» [Vendo] Marantz PM6005
Ieri alle 8:38 Da Kha-Jinn

» Acid Jazz
Ieri alle 1:35 Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 11029 membri registrati
L'ultimo utente registrato è angelo alvarenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 795298 messaggi in 51575 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Kha-Jinn
 
Nadir81
 
Albert^ONE
 
uncletoma
 
Peppe Guercia
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 32 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 30 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

luigigi, Nadir81

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  florin il Ven 28 Ott 2011 - 20:04

cesarevox ha scritto: Io userò un ponte metallico e non
saprei come collocare i cap in parallelo, però credo, bada bene, dico credo, che gli snubber prima e dopo il ponte siano sufficienti (da quello che ho sentito in giro).

I condensatori si saldano tra i piedi del ponte,se consideri che è meglio usare un filtro RC(non amo le espressioni in inglese),la scelta
è tua.
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  MaurArte il Ven 28 Ott 2011 - 20:56

Prenderei in serissima considerazione gli scritti di TNT.
Ricordate che gli ingegneri notoriamente sono sordi...
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7280
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Barone Rosso il Ven 28 Ott 2011 - 21:07

cesarevox ha scritto:Bun di,
dopo aver girovagato su alcuni forum di elettronica sono giunto a questa conclusione (non è detto finale)
dello stadio di alimentazione per un mio futuro TA3020.




Rispetto allo schema originale di partenza qualche cosa è cambiato:
a) un solo ponte da 50A invece di due, in quanto con due ponti perderebbe di potenza. Comunque si può fare anche con due. Se serve posto lo schema. (qui mi hanno fatto il mazzo quelli di ElectroYou - poi vi racconterò).
b) ho messo gli snubber e le induttanze relative
c) metterò 8 cap kendeil da 6800uf 63V (volevo i 75v, ma non sono in produzione ed i 100 costano un pochino di più) al posto dei 24 da 2200, questo per una questione di comodità di gestione. Comunque grazie ancora per le dritte
d)l'ultimo snubber (quello vicino al collegamento con la pcb del TA3020) può essere tolto in quanto è quello dello schema originale, ma viene egregiamente sostituito degli altri. (farò delle prove con e senza). Qui devo ringraziare un amico di altro forum
L1 ed L2 sono le induttanze disperese del trasformatore.
La massa dell'alimentazione sul primo CAP va collegata allo "chassis" e all'accrocco di diodi verso la terra del filtro EMI. Qui devo ringraziare un'amico del T-forum che mi ha dato una paziente mano.
Il trasformatore lo prendo da RS è un 500VA 35-0-35 incapsulato.
Il cabinet lo sto trattando su VT4 in quando lo prendo grande per future, forse, implementazioni.
Buon proseguimento (autoaugurio)
Grazie a tutti per la collaborazione diretta ed indiretta, grazie anche a Vincenzo che saluto caramente.
Buona giornata,
...................... Cesare



Metti due raddrizzatori:
Uno solo per il positivo e l'altro solo per il negativo.
Se mai porta a 40'000 uF la capacita totale; con un trafo da 500VA farei pure 60'000uF

Occhio ai ground loop .... e considera di usare il riferimento a terra della sorgente.

avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  florin il Ven 28 Ott 2011 - 21:50

Con 220nF sull'interruttore avrai il led acceso e un consumo di corrente anche con l'ampli spento,usa 10-22nF.
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

passo a passo

Messaggio  cesarevox il Ven 28 Ott 2011 - 21:56

florin ha scritto:
cesarevox ha scritto: Io userò un ponte metallico e non
saprei come collocare i cap in parallelo, però credo, bada bene, dico credo, che gli snubber prima e dopo il ponte siano sufficienti (da quello che ho sentito in giro).

I condensatori si saldano tra i piedi del ponte,se consideri che è meglio usare un filtro RC(non amo le espressioni in inglese),la scelta
è tua.

Ok grazie ancora, un'altro passo è fatto.
Non so se la scelta del filtro RC sia una scelta perfetta, fa parte dello schema originale e mi sembrava ottimale. fare una scelta invece per me è difficile.
Non si possono assomare ambedue le scelte, quindi: RC + cap sul ponte?-
Buona serata , ragazzi.
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

altro passo

Messaggio  cesarevox il Ven 28 Ott 2011 - 21:59

florin ha scritto:Con 220nF sull'interruttore avrai il led acceso e un consumo di corrente anche con l'ampli spento,usa 10-22nF.

Sei una fonte inesauribile.
Altro passo fatto.
Grassie
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  florin il Ven 28 Ott 2011 - 22:06

cesarevox ha scritto:
florin ha scritto:Con 220nF sull'interruttore avrai il led acceso e un consumo di corrente anche con l'ampli spento,usa 10-22nF.

Sei una fonte inesauribile.
Altro passo fatto.
Grassie

Prego.
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

considerazioni sugli ing.

Messaggio  cesarevox il Sab 29 Ott 2011 - 8:47

MaurArte ha scritto:Prenderei in serissima considerazione gli scritti di TNT.
Ricordate che gli ingegneri notoriamente sono sordi...

Mi ricordo che prima di cominciare questo progetto (se si puo dire così) andai a spulciare in giro. Poi mi fermai su una realizzazione di TNT di Dejan Vaselinovic. Siccome le scritte erano poco chiare allora provai a scrivere a Lucio Cadeddu che mi rispose subito e cortesemente mi diede l'indirizzo di Vaselinovic, che si era spostato in Germania e che non scriveva più su TNT. Il buon Vaselinovic mi rispose, anche lui subito e cortesemente, e dandomi anche alcuni range su come lavorare.
Poi pubblicai lo schema su ElectroYou per vedere come impostare due trafo al posto di uno dell'originale, dopo la prima modifica passai ad un trafo, due secondari e due ponti, poi ad un ponte solo (come voluto dal capo). E li cominciarono a dirmene di tutti i colori gli ing. di ElectroYou. Devo dire che, alcuni sono stati anche gentili e comprensivi, però alla fin fine vale sempre la legge del capo "non lo si può mai smentire".
Alcune considerazioni degli stessi dal citato forum:
* "Letto, mi sembra pura fuffa audiofila. Anzi audiophile grade" (riferendosi a Vaselinovic)
* Di solito l'indicazione "audiofilo" vuol dire qualcosa di caro che con la buona elettronica non c'entra molto.
Detto diversamente, quasi tutti gli audiofili hanno idee molto buffe sull'elettronica, elettrotecnica, acustica...
*Nessun audiofilo userebbe un integrato per fare un amplificatore (tranne in un caso in cui pero` lo facevano pagare carissimo, vantando che il feedback era lungo solo 5cm).
* Se tu credi nell'audiofilia, senti le differenze fra i cavi... segui scrupolosamente le indicazioni di TNT.
*Se invece ti vuoi fare un alimentatore che funzioni al meglio, questa e` un'altra storia. E non e` di guru, e` semplicemente quello che i bravi ingegneri elettronici fanno durante la progettazione.
In ultimo riferendosi al mio ex lavoro:
* I naturopati stanno alla medicina come gli audiofili all'elettronica:
Queste sono solo alcune frasi tratte dai post intercorsi.
Peccato però, se fossero un po' più comprensivi e meno ermetici si potrebbe fare molto.

Detto questo allora............. CHI SE NE FREGA...... io mi trovo benissimo su questo forum, dove ci sono un fracco di persone sempre, o quasi, disposte a darti una mano e scambiare esperienze.
In fondo il bello del DIY e l'emozione dell'esperienza.
Buona giornata a tutto il T-forum sunny Coffe
......................Cesare
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Prima modifica

Messaggio  cesarevox il Sab 29 Ott 2011 - 10:01

PRIMA MODIFICA

Di seguito modificato (su consiglio di Florin) il condensatore sull'interruttore:


Condensatore soppress MKP339 275Vac 22nF (da RS)
Mi piace la collaborazione di questo forum
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

seconda modifica

Messaggio  cesarevox il Lun 31 Ott 2011 - 9:37

florin ha scritto:
cesarevox ha scritto:
visto la tua voglia di fare un buon alimentatore,metti 4 condensatori da 22-47nF sui diodi del ponte,direi che la differenza è udibile.
Buon lavoro !

Su sugerimento di Florin, ha fatto la seconda modifica allo schema:



Adesso aspettiamo che arrivino gli ordini. Poi si passa allo layout con le figure dei componenti (in scala).
Buona settimana

in attesa di Idea
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Lun 31 Ott 2011 - 10:36

cesarevox ha scritto:PRIMA MODIFICA

Di seguito modificato (su consiglio di Florin) il condensatore sull'interruttore:


Condensatore soppress MKP339 275Vac 22nF (da RS)
Mi piace la collaborazione di questo forum
Ciao,
spero tu non abbia già fatto l'ordine a RS.
Se il condensatore è il cod.485-6649 non va bene per metterlo sull'interruttore.
Il condensatore adatto è il cod. 209-229 o uno simile.
Questo condensatore ha in serie una resistenza che serve a smorzare il picco di tensione.

Se usi un'interruttore bipolare devi mettere due condensatori, 1 per polarità, altrimenti è inutile.

Se hai già preso il 485-6649 puoi montarli con una resistenza in serie, 47-100 Ohm, 1/2 W..

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Lun 31 Ott 2011 - 11:07

cesarevox ha scritto:


Secondo me !
Stà bene lo snubber ai secondari del trasformatore, ma come ti sono venuti fuori quei valori di resistenza e capacità, come hai fatto a calcolarli?
Non capisco a che cosa serve sul primario.
E non capisco a che cosa servono dopo l'induttanza di filtro e dopo i condensatori.
Perchè hai scelto di mettere quelle induttanze ?
Edit: naturalmente rispondimi solo se ti va di farlo Smile


sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

altro passo

Messaggio  cesarevox il Lun 31 Ott 2011 - 11:59

sonic63 ha scritto:
cesarevox ha scritto:PRIMA MODIFICA
Il condensatore adatto è il cod. 209-229 o uno simile.
Questo condensatore ha in serie una resistenza che serve a smorzare il picco di tensione.

No non ho ancora comperato nulla; aspetto qualche giorno e se non ci sono commenti proseguo con l'acquisto.
Domanda: ma dei normali MKP da 22nf non vanno bene? es. avrei degli ERO MKP 1845 22nf 2000V , magari questi li metto sul ponte e gli altri (di RS) sull'interruttotre.
Potrebbero andare?
Ciao e grazie della collaborazione.

p.s.

poi ti rispondo per il resto, oggi
ho parecchio da fare.

avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Lun 31 Ott 2011 - 13:17

cesarevox ha scritto:
sonic63 ha scritto:
cesarevox ha scritto:PRIMA MODIFICA
Il condensatore adatto è il cod. 209-229 o uno simile.
Questo condensatore ha in serie una resistenza che serve a smorzare il picco di tensione.

No non ho ancora comperato nulla; aspetto qualche giorno e se non ci sono commenti proseguo con l'acquisto.
Domanda: ma dei normali MKP da 22nf non vanno bene? es. avrei degli ERO MKP 1845 22nf 2000V , magari questi li metto sul ponte e gli altri (di RS) sull'interruttotre.
Potrebbero andare?

I normali MKP sul ponte vanno bene, invece tutti i condensatori che vanno sulla rete 230V, cioè prima del trasformatore devono essere di classe X2, questi sono condensatori autorigeneranti, cioè in caso di guasto non vanno in corto.
Capisci che se il condensatore è in parallelo alla rete(in questo caso di filtraggio per i disturbi sulla rete) se si rompe e non è X2 mette in corto la rete.

Io personalmente i condensatori sull'interruttore non li userei(e nei miei apparecchi non li uso mai), basta usare un'interruttore 230V-10A e sei a posto, quei condensatori si usano su apparecchi che assorbono molti Amp. o ad alta tensione o che sono un carico reattivo.
Quando sono montati hai sempre un piccolo passaggio di tensione, cosa che in sè non è un problema(a meno chè, come capita ad un'altro T-forumer, non ti accende il led ad apparecchio spento) ma che io preferisco evitare.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  cesarevox il Lun 31 Ott 2011 - 14:04

sonic63 ha scritto:
cesarevox ha scritto:
sonic63 ha scritto:
cesarevox ha scritto:PRIMA MODIFICA

I normali MKP sul ponte vanno bene, invece tutti i condensatori che vanno sulla rete 230V, cioè prima del trasformatore devono essere di classe X2, questi sono condensatori autorigeneranti, cioè in caso di guasto non vanno in corto.
Capisci che se il condensatore è in parallelo alla rete(in questo caso di filtraggio per i disturbi sulla rete) se si rompe e non è X2 mette in corto la rete.
Buona lezione:
mi hai convinto provvedo alla modifica e poi posto.
Questa sera, se arivvo (adesso ho prove di teatro ed altro, quindi devo andare), posto
le riposte alle domande di cui sopra.
Ciao e grazie ancora
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  cesarevox il Mar 1 Nov 2011 - 0:17

sonic63 ha scritto:
cesarevox ha scritto:


Secondo me !
Stà bene lo snubber ai secondari del trasformatore, ma come ti sono venuti fuori quei valori di resistenza e capacità, come hai fatto a calcolarli?
Non capisco a che cosa serve sul primario.
E non capisco a che cosa servono dopo l'induttanza di filtro e dopo i condensatori.
Perchè hai scelto di mettere quelle induttanze ?
Edit: naturalmente rispondimi solo se ti va di farlo Smile


Vediamo cosa posso scrivere:
Gli snubber sia sul secondario che dopo il ponte stanno al posto giusto. Quello sul primario lo tolgo faceva parte del primo schema di Vaselinovic. Quello sul filtro RC può anch'esso essere tolto.
Così come sono sistemati snubber+induttanze isolano i disturbi sia verso il carico che verso il trasformatore.
Dopo tolto quello sul primario, si potrebbe anche lasciare quello dopo il filtro RC (penso non guasti), ma sempre ricordando che: ” uno dei principi fondamentali dell' ingegneria è di utilizzare quello che serve, quando serve, e nella misura in cui serve”.


Allo stato attuale non posso darti risposte tecniche esaustive , perchè non è, naturalmente, farina del mio sacco.
In MP ti invio altre spiegazioni
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

seconda modifica

Messaggio  cesarevox il Mar 1 Nov 2011 - 0:43

Seconda Modifica

Tolta la resistenza sull'interruttore e tolto lo pseudo snubber sul primario.


Notteee

avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Barone Rosso il Mar 1 Nov 2011 - 7:17

cesarevox ha scritto:Seconda Modifica

Tolta la resistenza sull'interruttore e tolto lo pseudo snubber sul primario.


Notteee


Metti due raddrizzatori.
Uno solo positivo e l'altro solo negativo.

ti costa pochi euro in più ed hai maggiore stabilita e velocità.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

dubbio

Messaggio  cesarevox il Mar 1 Nov 2011 - 11:14

Barone Rosso ha scritto:
cesarevox ha scritto:Seconda Modifica

Metti due raddrizzatori.
Uno solo positivo e l'altro solo negativo.
ti costa pochi euro in più ed hai maggiore stabilita e velocità.

Buon dì,
non è questione di soldi, ne ho altre 4 coppie da 50A in casa e che non ho risolto il dubbio di quanto mi dicevano gli ingg. di ElectroYou, (che saranno, magari pieni di se stessi, però credo ci capiscano).
Di seguito il secondo progetto che prevedeva due ponti:



Vedi Barone è molto contrastante sentire da un lato:
ElectroYou:
"Perche' continui a voler usare due ponti raddrizzatori? E` un buon modo di buttare via potenza. Ne basta uno!"
TNT:
''forte aumento della capacità di gestire potenza dato che i due raddrizzatori si dividono il carico".

Non sapri bene cosa fare a questo punto, comunque, indipendentemente dalla scelta, molto probabilmente la decisione potrebbe non influire notevolmente sul progetto.
A questo punto altri pareri non guasterebbero.
Buona giornata
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  MaurArte il Mar 1 Nov 2011 - 11:24

Metti 2 ponti e segui le indicazioni di TNT. La qualità del suono cambia sensibilmente.
Le misure elettriche in uscita rimangono le stesse rispetto a quello consigliato nel forum Electro.
Ricorda che la gran parte degli ingegneri è sorda, ci litigo quasi tutti i giorni...
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7280
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  cucicu il Mar 1 Nov 2011 - 11:42

sonic63 ha scritto:
Quando sono montati hai sempre un piccolo passaggio di tensione, cosa che in sè non è un problema(a meno chè, come capita ad un'altro T-forumer, non ti accende il led ad apparecchio spento) ma che io preferisco evitare.

Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing
avatar
cucicu
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 25.02.11
Numero di messaggi : 5985
Località : Sicilia centrale
Occupazione/Hobby : Ascolti vari
Provincia (Città) : Lungimirante
Impianto : CD rega planet 2000

AMPLI Marantz PM6006

DIFFUSORI Chario 523R

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Barone Rosso il Mar 1 Nov 2011 - 11:50

cesarevox ha scritto:
Barone Rosso ha scritto:
cesarevox ha scritto:Seconda Modifica

Metti due raddrizzatori.
Uno solo positivo e l'altro solo negativo.
ti costa pochi euro in più ed hai maggiore stabilita e velocità.

Buon dì,
non è questione di soldi, ne ho altre 4 coppie da 50A in casa e che non ho risolto il dubbio di quanto mi dicevano gli ingg. di ElectroYou, (che saranno, magari pieni di se stessi, però credo ci capiscano).
Di seguito il secondo progetto che prevedeva due ponti:



Vedi Barone è molto contrastante sentire da un lato:
ElectroYou:
"Perche' continui a voler usare due ponti raddrizzatori? E` un buon modo di buttare via potenza. Ne basta uno!"
TNT:
''forte aumento della capacità di gestire potenza dato che i due raddrizzatori si dividono il carico".

Segui TNT ... e quello che dicono su questo forum, che va sempre meglio.

Cool
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  florin il Mar 1 Nov 2011 - 11:52

cesarevox ha scritto:[/URL]

Sinceramente,la prima variante dell'alimentatore non mi piaceva affatto,troppe cose e secondo me, le induttanze potevano avere
un effetto negativo sulla velocità dell'alimentatore.Da tanti anni uso questo schema e mi sono trovato sempre,molto bene.
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  sonic63 il Mar 1 Nov 2011 - 12:55

cesarevox ha scritto:
Barone Rosso ha scritto:
cesarevox ha scritto:Seconda Modifica

Metti due raddrizzatori.
Uno solo positivo e l'altro solo negativo.
ti costa pochi euro in più ed hai maggiore stabilita e velocità.

Buon dì,
non è questione di soldi, ne ho altre 4 coppie da 50A in casa e che non ho risolto il dubbio di quanto mi dicevano gli ingg. di ElectroYou, (che saranno, magari pieni di se stessi, però credo ci capiscano).
Di seguito il secondo progetto che prevedeva due ponti:



Vedi Barone è molto contrastante sentire da un lato:
ElectroYou:
"Perche' continui a voler usare due ponti raddrizzatori? E` un buon modo di buttare via potenza. Ne basta uno!"
TNT:
''forte aumento della capacità di gestire potenza dato che i due raddrizzatori si dividono il carico".

Non sapri bene cosa fare a questo punto, comunque, indipendentemente dalla scelta, molto probabilmente la decisione potrebbe non influire notevolmente sul progetto.
A questo punto altri pareri non guasterebbero.
Buona giornata
Allora do anche io il mio piccolo parere :
secondo me l'unico vantaggio che otterresti usando 2 ponti è quello di diminuire i rumori di commutazione dei diodi che sono direttamente proporzionali alla capacità a valle dei diodi.
La potenza con ponti da 50 Amp. e la richiesta di corrente di un 3020 è l'ultimo problema.
Gli ingg. dicono ( a ragione ) che perdi potenza perchè hai una doppia caduta di tensione circa 0,7-1 Volt per ogni ponte, ma credo che nel nostro caso possiamo sopportarla.
Visto che li hai già in casa, io metterei due ponti.
Saluti

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

a proposito di

Messaggio  cesarevox il Gio 3 Nov 2011 - 14:42

Barone Rosso ha scritto:
cesarevox ha scritto:[u][color=darkblue][b]
Metti due raddrizzatori.
Uno solo positivo e l'altro solo negativo.
Con due raddrizzatori quanti fusibili hai usato?
Cordialmente
avatar
cesarevox
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 10.03.10
Numero di messaggi : 780
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : mi sto guardando in giro/ montagna/foto/ hobbystica varia/ a volte DIY/ qualche "ombra" ogni tanto
Impianto : da rifare


Tornare in alto Andare in basso

Re: sezione di alimentazione TA3020 implementazione passo a passo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum