T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818595 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

Condividi

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@cucicu ha scritto:
ho provato a ppena ora a twistare i 2 sat per diffusore (non ti dico per fare la stessa twistatura sui 2 cavi ), mantenendone sempre 1 per polarità, ma mi sa che il risultato non cambia, si asciuga totalmente la gamma bassa.....ma perché???

Il risutato cambia eccome, l'hai appena detto (si asciuga totalmente la gamma bassa) !!!

Questo proprio perché la twistatura funge da filtro "passa alto": nelle telecomunicazioni ha senso per tagliare il rumore di fondo ma nell'audio no, ecco perché i cat5 sono assolutamente inadatti in questo settore.

Mi sembra invece molto strano che i sat - essendo di geometria "flat", cioè dritti - facciano la stessa cosa (io, nel mio impianto, non ho notato perdita sui bassi, anzi): a questo punto proverei a scalzare e sguainare.

Però, come dicevo in un'altro 3ad a me piacerebbe adottare delle misure strumentali rispetto al nostro orecchio (che, come ben sappiamo, è soggetto al fenomeno della psicoacustica), altrimenti richiamo di non "vedere" la verità.

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@valvolas ha scritto:
Sarebbe interessante capire se erano proprio quelli (non i soliti azzurrini che sono piu fini e NON twistati) e come li hai collegati (18 piu 18??) perchè credo faccia la differenza.Paradossalmente a me sembravano troppo ''luminosi'' sugli alti e scarsi di bassi pero' come ti ho detto prima mi sono fermato ad un vecchio valvolare di potenza


Very Happy Ma... a meno che qualcuno non si sia divertito a colorarmeli ed intrecciarmeli uno a uno quelli sono! Ne ho maneggiati tanti per lavoro, so' di cosa stiamo parlando Wink . La prova l'ho fatta seguendo le indicazioni per il TNT Sonus Flatter, quindi alternando i fili conduttori da intrecciare insieme. Ripeto... l'esperienza "Zen" di spellare ed intrecciare tutti quei fili è stata di un "certo valore" il risultato assolutamente no! Probabilmente si tratta di un cavo con una elevata capacità e quindi non adatto a tutte le configurazioni, per curiosità se riesco a farmi prestare uno strumento faccio qualche misura.
Ciao Mauro

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@Marco Ravich ha scritto:
@cucicu ha scritto:
ho provato a ppena ora a twistare i 2 sat per diffusore (non ti dico per fare la stessa twistatura sui 2 cavi ), mantenendone sempre 1 per polarità, ma mi sa che il risultato non cambia, si asciuga totalmente la gamma bassa.....ma perché???

Il risutato cambia eccome, l'hai appena detto (si asciuga totalmente la gamma bassa) !!!

Questo proprio perché la twistatura funge da filtro "passa alto": nelle telecomunicazioni ha senso per tagliare il rumore di fondo ma nell'audio no, ecco perché i cat5 sono assolutamente inadatti in questo settore.

Mi sembra invece molto strano che i sat - essendo di geometria "flat", cioè dritti - facciano la stessa cosa (io, nel mio impianto, non ho notato perdita sui bassi, anzi): a questo punto proverei a scalzare e sguainare.

Però, come dicevo in un'altro 3ad a me piacerebbe adottare delle misure strumentali rispetto al nostro orecchio (che, come ben sappiamo, è soggetto al fenomeno della psicoacustica), altrimenti richiamo di non "vedere" la verità.


se leggi 3-4 messaggi sopra, avevo scritto che anche con la soluzione 1 per polo non twistata ma con i sat collegati senza toccare nulla, avevo la stessa perdita in gamma bassa.

a questo punto forse è il cavo di sezione inadatta (troppo sottile il core)....

consiglio: se i 2 sat twistati li spostassi su un singolo polo così da usarne una coppia twistata per polo, l'effetto passa-alto della twistatura rimarrebbe?

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
invece di andare al mare Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad ho sciolto la twistatura e sto provando ad ascoltare con 1 sat per polo, ma ho unito il core dei due sat e li ho messi nel + e le 2 calze e li ho messi nel - e va molto meglio.
penso che terrò questa configurazione per adesso, mi sembra molto equilibrata

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@emmeci ha scritto:
@valvolas ha scritto:
Sarebbe interessante capire se erano proprio quelli (non i soliti azzurrini che sono piu fini e NON twistati) e come li hai collegati (18 piu 18??) perchè credo faccia la differenza.Paradossalmente a me sembravano troppo ''luminosi'' sugli alti e scarsi di bassi pero' come ti ho detto prima mi sono fermato ad un vecchio valvolare di potenza


Very Happy Ma... a meno che qualcuno non si sia divertito a colorarmeli ed intrecciarmeli uno a uno quelli sono! Ne ho maneggiati tanti per lavoro, so' di cosa stiamo parlando Wink . La prova l'ho fatta seguendo le indicazioni per il TNT Sonus Flatter, quindi alternando i fili conduttori da intrecciare insieme. Ripeto... l'esperienza "Zen" di spellare ed intrecciare tutti quei fili è stata di un "certo valore" il risultato assolutamente no! Probabilmente si tratta di un cavo con una elevata capacità e quindi non adatto a tutte le configurazioni, per curiosità se riesco a farmi prestare uno strumento faccio qualche misura.
Ciao Mauro


Con le prove si possono avere dei valori oggettivi,io so di avere un gap audio sulle basse,in pratica nn ne sento un range ma cmq NON li ho alternati tra loro,ho lasciato le coppie cosi come erano dividendo banalmente esattamente a metà da sx a dx in due polarita',la differenza potrebbe essere questa,tieni presente pero' che ho provato su una ''macchina'' un po anoamala che è il geloso mono di potenza,e con una tratta brevissima
ps sono un po matto,ma fino a un certo punto,se li twistavo uno per uno andavo alla neuro,altro che monastero zen Smile

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@valvolas ha scritto:
@emmeci ha scritto:
@valvolas ha scritto:
Sarebbe interessante capire se erano proprio quelli (non i soliti azzurrini che sono piu fini e NON twistati) e come li hai collegati (18 piu 18??) perchè credo faccia la differenza.Paradossalmente a me sembravano troppo ''luminosi'' sugli alti e scarsi di bassi pero' come ti ho detto prima mi sono fermato ad un vecchio valvolare di potenza


Very Happy Ma... a meno che qualcuno non si sia divertito a colorarmeli ed intrecciarmeli uno a uno quelli sono! Ne ho maneggiati tanti per lavoro, so' di cosa stiamo parlando Wink . La prova l'ho fatta seguendo le indicazioni per il TNT Sonus Flatter, quindi alternando i fili conduttori da intrecciare insieme. Ripeto... l'esperienza "Zen" di spellare ed intrecciare tutti quei fili è stata di un "certo valore" il risultato assolutamente no! Probabilmente si tratta di un cavo con una elevata capacità e quindi non adatto a tutte le configurazioni, per curiosità se riesco a farmi prestare uno strumento faccio qualche misura.
Ciao Mauro


Con le prove si puo' avere dei valori oggettivi,io cmq NON li ho alternati tra loro,ho lasciato le coppie cosi come erano dividendo banalmente esattamente a metà da sx a dx in due polarita',la differenza potrebbe essere questa,tieni presente pero' che ho provato su una ''macchina'' un po anoamala che è il geloso mono di potenza,e con una tratta brevissima
ps sono un po matto,ma fino a un certo punto,se li twistavo uno per uno andavo alla neuro,altro che monastero zen Smile


Laughing Mbe... un po' da Monstero siamo... in fondo! Hehe Comunque il brutto di questi cavi è che tutti i fili che seguono una geometria alternata di intrecciato con tratti lineari e sono "compattati dentro una guaina di plastica trasparente... noiosissima! Di certo la lunghezza conta tantissimo, io ne ho realizzati un paio da 4 m. perchè li volevo provare con le casse in salone e i risultati... te li ho detti! Magari col fresco provo a cambiare configurazione facendo la divisione che hai detto. Ne l frattempo se qualcuno in zona li volesse provare... glie li cedo volentieri, cosi libero un po' di spazio! Glasses


Ciao Mauro

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Per i flat prova a lasciarli separati brutalmente senza intrecciare tra loro le polarità,io ho fatto 18 +18 lasciati fisicamente appaiati e mi sembravano troppo luminosi,forse facendo un 36 piu 36...Cmq a parte i cavi di alimentazione non twisto niente,solo il cat5 twistato mi ha portato qlc miglioramento,rispetto all'uso singolo (a mio parere soggettivo naturalmente).
Anche io penso che ci sia qlc che nn va nella sezione di quel sat,ormai ne commercializzano diversi tipi e la tentazione di farli fini x entrare nelle tubazioni (per gli antennisti) è sempre forte,forse irrobustendo la sezione raddoppiandoli (2 core x polarità) o usando uno piu spesso aiuti i bassi....Personalmente la calza la lascerei appesa e userei solo i core,nella potenza (a meno di situazioni eccezionali causa EMI o noise) non mi pare utile usare schermi.

descriptionDunque...

more_horiz
Dunque ragazzi, ho letto quasi tutto ma adesso sto ancora più incasinato di prima con le idee Orrified
Vi pongo una domanda veloce veloce (nun me menate però lol! ): Ma se io prendo uno spezzone di cavo sat, lo divido in 4 pezzi uguali (due per diffusore) e collego L/R di ogni diffusore a L/R dell'ampli semplicemente usando il "filo centrale" e, quindi, utilizzando uno spezzone per canale?
Spero di essermi spiegato

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@simonluka ha scritto:
Ma se io prendo uno spezzone di cavo sat, lo divido in 4 pezzi uguali (due per diffusore) e collego L/R di ogni diffusore a L/R dell'ampli semplicemente usando il "filo centrale" e, quindi, utilizzando uno spezzone per canale?


...un solo spezzone per POLO (2 spezzoni per diffusore/canale).

Comunque sì, va bene: prova e dacci le tue impressioni.

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Si esatto, era quello che volevo dire Wink
Quindi la "massa" (ossia la carta argentata in cui è avvolto il cavo internamente) la tolgo tranquillamente?
Vorrei fare una prova anche con una cavo elettrico quadripolare, incrociando i fili opposti. Ma mi pare di capire che sia meglio andare direttamente sul primo (con cavo sat)...

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Guarda dire cos'è meglio è sempre andare a finire sul discorso del gusto personale... (per questo aspetto delle misure scientifiche prima di sentenziare).

Io, fra tutto quello che ho sentito, al momento trovo il sat la miglior scelta (va detto che uso 2 sat per polo, 4 spezzoni per diffusore... l'idea è arrivare a 6 con cross attivo) per prezzo/qualità/semplicità.

Il bello di quest'hobby è che si può sperimentare senza svenarsi !

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@Marco Ravich ha scritto:

Il bello di quest'hobby è che si può sperimentare senza svenarsi !


Giusto! Beer

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@simonluka ha scritto:
Si esatto, era quello che volevo dire Wink
Quindi la "massa" (ossia la carta argentata in cui è avvolto il cavo internamente) la tolgo tranquillamente?
Vorrei fare una prova anche con una cavo elettrico quadripolare, incrociando i fili opposti. Ma mi pare di capire che sia meglio andare direttamente sul primo (con cavo sat)...

Io la calza del sat non la collegherei eventuale schermatura idem (che poi di solito sono collegate se ci sono tt e due),lascerei il punto caldo (il filo core) per ogni polarità e basta.Il cavo elettrico da 4 mi pare sia un progettino TNT e bisogna usare il cavo già twistato dentro e unire i 2 fili che ''si guardano in faccia'' x aumentare sezione e potenza supportabile 1 coppia al positivo e l'altra al negativo,c'e' gente che si trova bene con questo cavo,secondo me va bene se hai tanta potenza nell'ampli e/o tratte ''kilometriche'',io l'avevo fatto su un mono di potenza e funzionava bene la cosa,ma li nn c'era da avere molte pretese acustiche,bastava che pompasse senza prblm

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Ok, proverò pure questo.
Il problema è che il mio attuale ampli Yamaha (un vecchio ampli per H.T. che presto sostituirò) ha i connettori per le main fatti come una sorta di "pomello avvitante". Cioè si svita, si infila il cavo al centro e quindi si riavvita. In questo modo il filo rimane stretto nel connettore. Il problema è che il cavo di rame del cavo sat non rimane bloccato (che sia troppo sottile?). Qiundi sono costretto a collegarlo di lato, ovvero svitando il connettore, si crea uno spazio tra la vite centrale (dove si avvita il pomello) ed il pomello stesso. A mano a mano che vado ad avvitarlo, il pomello si "avvicina" al corpo dell'ampli e quindi il cavo rimane "incastrato". Solo che non mi pare una bella soluzione...

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@valvolas ha scritto:

Il cavo elettrico da 4 mi pare sia un progettino TNT e bisogna usare il cavo già twistato dentro e unire i 2 fili che ''si guardano in faccia'' x aumentare sezione e potenza supportabile 1 coppia al positivo e l'altra al negativo,c'e' gente che si trova bene con questo cavo,secondo me va bene se hai tanta potenza nell'ampli e/o tratte ''kilometriche'',io l'avevo fatto su un mono di potenza e funzionava bene la cosa,ma li nn c'era da avere molte pretese acustiche,bastava che pompasse senza prblm


Usare un cavo quadripolare unendo i cavi opposti è un metodo vecchio come il cucco, serve a diminuire resistenza( ed è sempre un vantaggio sia con basse che con alte potenze) e induttanza, che sono le uniche due cose che contano:
bassa (o meglio bassissima) resistenza per i bassi e bassa induttanza per gli alti.
La capacità è il parametro che conta meno, a meno che non si usino cavi con capacità non bassa ( in genere quelli schermati), e allora può anche provocare instabilità dell'amplificatore.

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@simonluka ha scritto:
Ok, proverò pure questo.
Il problema è che il mio attuale ampli Yamaha (un vecchio ampli per H.T. che presto sostituirò) ha i connettori per le main fatti come una sorta di "pomello avvitante". Cioè si svita, si infila il cavo al centro e quindi si riavvita. In questo modo il filo rimane stretto nel connettore. Il problema è che il cavo di rame del cavo sat non rimane bloccato (che sia troppo sottile?). Qiundi sono costretto a collegarlo di lato, ovvero svitando il connettore, si crea uno spazio tra la vite centrale (dove si avvita il pomello) ed il pomello stesso. A mano a mano che vado ad avvitarlo, il pomello si "avvicina" al corpo dell'ampli e quindi il cavo rimane "incastrato". Solo che non mi pare una bella soluzione...

si puo' fare qlc accrocchio usando connettori maschi/a forcina ,magari dorati (ho dei dubbi sulla utilità della doratura cmq per correttezza li cito) e lavorando di saldatore al fine di fermare il cavo,certo qlc purista dirà che apporta attenuazione etc...e forse ha ragione ma nn essendoci altre soluzioni ragionevoli....
Sull'uso dei sat e dei cat5 sono teoricamente poco convinto,ma alla luce dei fatti sembrano essere al momento le soluzioni che danno migliori risultati ,per quei misteri per cui ci dovrebbe essere ancora Tesla a spiegarli,li ho collegati anche io e anche twistati,che di mio sono contrario alla twistatura dei cavi NON di alimentazione x motivi ideologici Hehe Vediamo se qlc di noi si inventa una soluzione migliore,siamo una fucina di trovate Idea

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@simonluka ha scritto:
Il problema è che il mio attuale ampli Yamaha (un vecchio ampli per H.T. che presto sostituirò) ha i connettori per le main fatti come una sorta di "pomello avvitante". [..] Solo che non mi pare una bella soluzione...

Sì, conosco quegli attacchi, li ho sulle amate Infinity RSIII !

Per curiosità, che ampli Yamaha hai (modello) ?

Declinando ogni responsabilità, potresti provare a sostituirgli i connettori (o con dei sat - se pensi che i cavi ti soddisfino - oppure con altri più "standard").

@valvolas ha scritto:
Sull'uso dei sat e dei cat5 sono teoricamente poco convinto,ma alla luce dei fatti sembrano essere al momento le soluzioni che danno migliori risultati

Sui cat5 sono - diventato - contrario (proprio per la twistatura), preferisco nettamente i sat.

Poi c'è da vedere come cavi per il trasporto di segnali ad altissima frequenza (MHz) si comportano su quelle basse (Hz).

Ribadisco che servirebbe una misura strumentale (spettrografo ?) per confermare quali frequenze attenuano o lasciano passare inalterate.

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Grazie a tutti per i consigli! Ok
Adesso vedrò il da farsi.

@ Marco: l'Ampli è un HTR-5230RDS

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@simonluka ha scritto:
l'Ampli è un HTR-5230RDS

Ah, quindi obsoleto non vintage.

Io invece ho un A-760 modificato (non abbastanza, IMHO)

Comunque sarebbe interessante usare 'sti HT per fare multiamplificazione (io ho un combo samsung con decoder integrato, purtroppo)...

EDIT: vedo che il tuo ha anche gli ingressi separati... interessante, fammi sapere se hai intenzione di disfartene quando lo sostituirai.

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Si, in effetti è vecchiotto. Ma anche se può sembrare assurdo, ho fatto alcune comparazioni con altri ampli (Harman Kardon e Denon) più recenti e a me piace mooolto di più il mio Surprised (prove eseguite con diffusori Chario Delphinus)
Anche se meno "potente", il suono mi risulta più definito, soprattutto nella parte bassa (probabilmente dipende dai diffusori utilizzati). Stessa sensazioni l'ho avuta con altro ampli HT della Yamaha ma molto più recente (devo chiedere ad un mio amico il modello preciso). Insomma pare che questi ampli diano il meglio con diffusori generosi nella parte dai 300Hz in giù.
Ceeto è che sono in procinto di cambiare tutto l'impianto, ma non so assoutamente quanto potrebbe valere il mio (nel caso decidessi di darlo via). Magari puoi aiutarmi tu in questo senso, che magari sei più informato sui valori di mercato.
Ciao!

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
il problema è sempre lo stesso.... Sad Sad
un cavo da ... uno toglie....uno attenua le alte frequenze uno le basse è una questione di equilibrio e/o prove...... io ,ad esempio , ho optato per un mix , precisamente cavo trifase detto "quadripolare" per le basse frequenze e un cavo "Supra mm 2.5" per gli alti Surprised Surprised Surprised
al momento è quello che mi soddisfa....in futuro !!!! Crazy Crazy

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Scusate se riprendo il thread sull'argomento, già ampiamente sviscerato.
Mi sembra di aver capito che una buona soluzione, forse non la migliore, ma comunque buona, è quella di utilizzare due mandate di cavo sat per ogni diffusore, quindi uno per il polo + ed uno per il -, paralleli tra loro e non twistati (soluzione semplice, veloce ed economica).
Secondo voi il cavo tipo RG59 può andare bene??

Grazie a tutti

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Io, dopo vari test di cavi di ogni genere , ho trovato la pace dei sensi con questo:
http://www.audiospares.com/product.php?productid=2017&cat=32&page=1 ci sono di varie misure.

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
@MASSIMILIANO PRIVITERA ha scritto:
Io, dopo vari test di cavi di ogni genere , ho trovato la pace dei sensi con questo:
http://www.audiospares.com/product.php?productid=2017&cat=32&page=1 ci sono di varie misure.


Ottima segnalazione, prezzo in piena classe T. Ok
Dove lo hai preso, qui nel sito che hai postato ?

Devo averlo già scritto da qualche parte ma non capisco perché costruire qualcosa che si puó comprare a basso prezzo con garanzia di buon funzionamento.
Qed, Supra, Audioquest, Kimber etc. tutti cavi economici e bensuonati, i cavi Sat li hanno fatti per altri scopi, capisco se il risparmio fosse stratosferico ma stiamo parlando di costi praticamente equivalenti.

Se poi lo fate per giocare allora alzo le mani. Smile

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
[quote="flovato"]
@MASSIMILIANO PRIVITERA ha scritto:
Io, dopo vari test di cavi di ogni genere , ho trovato la pace dei sensi con questo:
http://www.audiospares.com/product.php?productid=2017&cat=32&page=1 ci sono di varie misure.


Ottima segnalazione, prezzo in piena classe T. Ok
Dove lo hai preso, qui nel sito che hai postato ?

Devo averlo già scritto da qualche parte ma non capisco perché costruire qualcosa che si puó comprare a basso prezzo con garanzia di buon funzionamento.
Qed, Supra, Audioquest, Kimber etc. tutti cavi economici e bensuonati, i cavi Sat li hanno fatti per altri scopi, capisco se il risparmio fosse stratosferico ma stiamo parlando di costi praticamente equivalenti.

Si, comprato proprio dal sito postato .Sono seri e veloci....cavo ben suonante Ok Ok

descriptionRe: E insomma? Come devono essere fatti 'sti cavi di potenza?

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum