T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Configurazione pc per musica liquida
Oggi a 13:53 Da dinamanu

» chi si intende di grundig?
Oggi a 13:38 Da Snap

» Problema MARATNZ PM 6006,si spegne
Oggi a 13:25 Da Mario Maione

» ALIENTEK D8
Oggi a 13:17 Da giucam61

» Consiglio diffusori per Cambridge Audio AM10 con CD10
Oggi a 13:06 Da Luca1982

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Oggi a 12:18 Da Egidio Catini

» partiamo da zero ma proprio zero?
Oggi a 12:00 Da Snap

» Notebook o Macbook per Lavorare con la Musica
Oggi a 11:44 Da lello64

» Oje Cavetto Anema 'e Core, nun mme scetà (valter)
Oggi a 11:39 Da lello64

» raspbian e dac i2s
Oggi a 11:31 Da luigigi

» Consiglio per sistema audio per portatile
Oggi a 11:09 Da audiogian

» Ho comprato due nuovi gingilli, cosa ci costruisco attorno?
Oggi a 11:01 Da Aunktintaun

» una testina tp4
Oggi a 10:52 Da Dieci13

» EntryLevel, 300€?
Oggi a 10:38 Da dinamanu

» TUTORIAL VIDEO INSTALLAZIONE VOLUMIO PER RASPBERRY PI
Oggi a 6:06 Da nelson1

» Cerco diffusori Philips ad5056 (8 ohm) e diffusori Philips a 800 ohm
Oggi a 1:57 Da massimo.reja.3

» Grossa indecisione diffusori
Oggi a 1:39 Da massimo.reja.3

» Testina Sanyo tp 625 help
Oggi a 0:00 Da Snap

» Autocostruzione casse
Ieri a 22:49 Da dinamanu

» Rasp per il mio primo impiantino
Ieri a 22:29 Da pigno

» Consiglio diffusori bookshelf economici: Schyte Kro Craft o Dayton B652
Ieri a 22:24 Da pietrob91

» Diffusore DIY scanspeak Roma.
Ieri a 22:01 Da franz 01

» Quali diffusori Low Cost?
Ieri a 21:39 Da Kha-Jinn

» Collybia Mambo Player HIFI: Setup e alimentatori
Ieri a 18:22 Da zazzero

» Vendo (o scambio) Klipsch Heresy HIP-2
Ieri a 17:31 Da dtraina

» Telecomando Audiogram MB1
Ieri a 16:06 Da Seti

» [NA] VENDO Monoblock Icepower 500w/4ohm con Alimentazione Lineare, Cavi Segnale, Potenza e Alimentazione, [540 Euro]
Ieri a 15:39 Da MrTheCarbon

» Lettore ALL IN ONE definitivo
Ieri a 14:07 Da marco57

» Smsl ad18
Ieri a 12:16 Da MaxDrou

» Riparazione Elettrocompaniet ECI 1
Ieri a 8:18 Da gubos

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Lun 20 Feb 2017 - 23:18 Da CHAOSFERE

» Breeze Audio TPA3116 versione 2016?
Lun 20 Feb 2017 - 22:05 Da Deki

» informazioni su amplificatore non identificato
Lun 20 Feb 2017 - 21:59 Da dudat

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Lun 20 Feb 2017 - 21:40 Da MaxDrou

» Breeze Audio TPA3116 a 20 euro spedizione compresa
Lun 20 Feb 2017 - 21:21 Da Deki

» Le mie Vitriol personalizzate ed autocostruite
Lun 20 Feb 2017 - 19:57 Da dieggs

» Technics SL-QD22
Lun 20 Feb 2017 - 19:38 Da Snap

» Nuovi Bantam Monoblock !
Lun 20 Feb 2017 - 16:48 Da GP9

» Trova le differenze...
Lun 20 Feb 2017 - 13:32 Da potowatax

» Hagge, mobile economico per il vostro impianto HiFi.
Lun 20 Feb 2017 - 13:21 Da Kha-Jinn

»  [PD] Gefen USB 2.0 Extender professionale 480 Mbps fino a 100m
Lun 20 Feb 2017 - 10:05 Da blackhole

» Lettore cd Nad
Lun 20 Feb 2017 - 9:57 Da Silmant

» The Ten Biggest Lies in Audio
Lun 20 Feb 2017 - 0:52 Da Biagio De Simone

» Vendo Sonus faber Extrema
Lun 20 Feb 2017 - 0:09 Da ilcanterburiano

» Consigli per un novizio!
Dom 19 Feb 2017 - 22:33 Da Sregio

» Lottando con raspberry e volumio
Dom 19 Feb 2017 - 21:37 Da Antonello Alessi

» Venture Electronics VE Monk
Dom 19 Feb 2017 - 21:08 Da TNT16

» collegamento pc - ampli - diffusori
Dom 19 Feb 2017 - 20:22 Da markriv

» Distinzione tra amplificatori caldi o freddi
Dom 19 Feb 2017 - 19:40 Da giucam61

» Partitore resistivo per collegamento amplificatore-cuffie
Dom 19 Feb 2017 - 17:56 Da sportyerre

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

77% 77% [ 156 ]
23% 23% [ 47 ]

Totale dei voti : 203

I postatori più attivi della settimana
Snap
 
CHAOSFERE
 
giucam61
 
dinamanu
 
Aunktintaun
 
Kha-Jinn
 
lello64
 
metalgta
 
natale55
 
Biagio De Simone
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
Snap
 
giucam61
 
fritznet
 
TODD 80
 
dinamanu
 
Kha-Jinn
 
Aunktintaun
 
natale55
 
lello64
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15402)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10258)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8768)
 

Statistiche
Abbiamo 10621 membri registrati
L'ultimo utente registrato è macgnaffio

I nostri membri hanno inviato un totale di 778848 messaggi in 50654 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 91 utenti in linea :: 12 Registrati, 1 Nascosto e 78 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

alexdelli, antbom, checcoc, dieggs, kalium, landrupp, macgiver, macgnaffio, natale55, p.cristallini, sportyerre, TODD 80

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  simonluka il Sab 23 Lug 2011 - 10:19

Ciao ragazzi, in fase di terminazione del cd, nell’ultimo mese mi sono concesso un po’ di “svago” e sono andato a sentirmi qualche diffusore. La mia intenzione sarebbe (finalmente) quella di tirare su un impiantino decente, specie in visione del mio prossimo trasloco nella nuova casa.
Un impiantino che mi permetta di “rilassarmi” ma di essere coinvolto in quello che ascolto, evitandomi però di concentrarmi (e stancarmi) com un ascolto “chirurgico” (al quale sono abituato in studio), talvolta un po’ affaticante.

Così, con il mio fido cd contenente alcuni brani di riferimento (che conosco molto bene), sono andato in un noto negozio di hi-fi qui della zona, dove è presente una stanzetta trattata acusticamente in modo dignitoso e dove è possibile sedersi ed ascoltare qualche prodotto. Tra l’altro i ragazzi che vi lavorano, sono molto gentili e disponibili.

Premetto (e non me ne vogliano i puristi dell’hi-fi) che non ho prestato molta attenzione all’ampli e alla sorgente a cui ho chiesto fossero collegati i diffusori (credo che fosse tutto Denon). Mi rendo conto che questo possa influire non poco sull’ascolto. Ma essendo abituato a monitor da studio (attive, direttamente collegate ai convertitori della scheda audio) e non volendo far letteralmente smontare il negozio a quei ragazzi, ho preferito glissare sull’argomento, cercando piuttosto di concentrarmi sulle differenze trai vari diffusori (che sarebbero comunque stati pilotati dagli stessi componenti in quell’occasione).

Così sono partito ad ascoltare una coppia di Klipsch RF-52 MkII.
Ho inserito il mio cd ed ho iniziato l’ascolto. Parto con “Talkin’ about the revolution” di Tracy Chapman, passo a “Smack my bitch up” dei Prodigy; vado su “Unbreak my heart” di Tony Braxton, passando per “Whiskey Lullaby” di Brad Paisley, “Kiss from a rose” e “Crazy” di Seal, un paio di pezzi di Alison Krauss, di Loreena McKennith e dei Boyz2Men.
Impressioni:
1) Immagine stereofonica discretamente ampia
2) Sezione medio-alta fresca e “aperta”. Forse troppo. In alcuni passaggi le voci e le armoniche delle chitarre acustiche mi
sembravano leggermente troppo pungenti;
3) Ambienti credibili ma piuttosto “freddi”. Le code sono risultate fedeli (almeno nel range medio alto. Leggi sotto…)
4) Sezione bassa: UN DISASTRO! Ho avuto sin da subito l’impressione che dai 70 Hz in giù non ci fosse nulla. Sound poco
“avvolgente”. Mi hanno ricordato molto le Yamaha NS-10 monitor. I bassi (quelli che si riuscivano a sentire) risultavano
molto secchi, che potrebbero pure piacere, ma a me no! Qui le code dei riverberi (per esempio sui colpi di cassa)
tendono a impastarsi o sparire letteralmente.
Insomma, credo che possano risultare un’ottima soluzione per un impianto home-cinema. Ma per un ascolto stereo, non mi sembrano molto adatte.
Il commesso (giustamente) mi ha detto che con le 82 l’ascolto sarebbe stato certamente ad un altro livello. Però purtroppo non le aveva in casa.

Così sono passato all’ascolto di una coppia di B&W 684. Stessa sorgente, stesso ampli, stesso cd.
Impressioni:
1) Immagine stereofonica meno ampia del precedente ascolto.
2) Sezione medio-alta più “chiusa” rispetto alle RF-52, ma forse più veritiera. Non ho notato fastidiose “punture” e l’ascolto
pareva più rilassante;
3) Ambienti credibili ma un po’ “confusi”. Le code alcune volte tendevano ad impastarsi, anche nella sezione media (per
esempio nelle voci, soprattutto le maschili)
4) Sezione bassa: MOLTO meglio delle RF-52. Sound più “avvolgente” e punte più morbide. Anche qui, però, ho percepito un
qualcosa di “confuso”, ma non saprei spiegare precisamente cosa.

Insomma, meglio di prima. Ma nulla di eccezionale.

Sono quindi passato all’ascolto di una coppia di B&W 683 (sempre stessa sorgente, stesso ampli e stesso cd).
Certamente un gradino sopra le 684. Le voci, le chitarre e, in linea di massima, tutta la sezione medio-alta è risultata molto più precisa e ferma, mantenendo però il “velluto”, ossia una diffusione piacevole e non stancante.
La parte bassa mi è sembrata molto simile alla precedente, almeno a livello di “pasta”. Forse un po’ più profonda. Un po’ troppo. A dirla tutta, forse preferivo quella delle 684, perché qui ho avuto l’impressione che il basso volesse “suonare per forza”. Ma certamente un ascolto molto più fedele alla registrazione (ripeto, conosco questi brani a menadito, dopo averli ascoltati decine e decine di volte) e sicuramente molto rilassante.
Certo è che, sinceramente, sono uscito dal negozio con un po’ di amaro in bocca. Nel senso che mi aspettavo qualcosa di più, soprattutto dalle B&W che, spesso, vengono (anche dal commesso) decantate oltremodo. Secondo me in modo eccessivo.
Probabilmente avevo ancora in testa (e nelle orecchie) il suono delle mie Dynaudio BM-5A, molto precise e chirurgiche ma capaci di riprodurre i bassi (sebbene il suo “misero” cono da 6”) in modo più veritiero. E questo può essere fuorviante. Ma non sapevo cosa stesse per accadere....

Sono andato da un’altra parte dove era collegata una coppia di Canton GLE 490 ad un ampli/sorgente Onkyo (ma anche qui non chiedetemi i modelli!). Stanza trattata neanche benissimo (anzi…). Ma, vabbè… non si può avere tutto.
Schiaffo il mio cd nel lettore ed ascolto.

Beh, MOOOLTO meglio di tutte le precedenti! Basso più definito e profondo; sezione medio alta molto fedele (comprese le code dei riverberi a cui presto sempre particolare attenzione); immagine aperta e coinvolgente.
Insomma mi sono detto: “Cavolo, ma vuoi vedere che questa sia la mia soluzione?”.
Mentre continuavo ad ascoltare, mi giro verso lo scaffale e noto parcheggiate in modo pacato e neanche troppo in vista, una coppia di diffusori bookshelf della Chario, precisamente le Constellation Delphinus.
Chiedo al commesso di poterle ascoltare. Mentre le installava poggiandole sopra le altre (Aaaaaaaaaaaaahhhhh!), mi spiegava che, benché si tratti di casse “da scaffale”, mi avrebbero sorpreso almeno quanto avevano sorpreso lui.
Parte il cd e… PORCA PUZZOLA! Un suono BELLISSIMO!!!!
Scena aperta ed avvolgente, sezione medio-alta VERA, dal suono vellutato e piacevolissimo. Mai stancante.
La parte bassa da far venire la pelle d’oca: profonda, rotonda ma “ferma” (non ho notato, se non in un unico piccolissimo passaggio, che tendesse a “slabbrare”. Ma roba impercettibile).
Inoltre la “fattura” della cassa è veramente bella (legno e vellutino!), quasi a ricordarmi le Sonus Faber Concerto (che però non ho mai amato particolarmente nel suono).
Chiamo mia moglie al cellulare (che stava facendo spese negli altri negozi) e la faccio arrivare lì per un ascolto. Prima di far partire il cd, mi ha ovviamente detto (come è solita fare): “Aoh, non te inventà niente!!!” (che sia un problema di tutti gli sposati, “fissati” con l’audio? Laughing )
Ma dopo aver ascoltato, mi ha detto: “Porca miseria come suonano bene! Sembra che stia cantando qui davanti”. Smile

Se devo essere sincero al 100% però (perché non dovrei?!), ho avuto l’impressione che le voci fossero leggermente “dentro”. Certo non pretendo che mia moglie colga queste “piccolezze”. Ma, in definitiva, sono rimasto veramente sorpreso ed appagato dall’ascolto. Clap

Chiaramente non le ho prese (per il momento… Vediamo come vanno le vendite del mio cd Dribbling ), anche perché vorrei prima sentire le Pegasus. Certo un livello molto superiore (anche nel prezzo), ma se tanto mi dà tanto, non oso pensare a come suoneranno....

CHIARAMENTE queste sono le mie personalissime impressioni.
E’ evidente che la percezione di un suono è assolutamente soggettivo, così come lo sono i gusti (a me il basso piace morbido e profondo, ma c’è, ad esempio, chi lo preferisce secco e “stoccante”), ma per quanto mi riguarda credo di aver trovato i diffusori che mi piacciono veramente.
Certo una spesa impegnativa , ma d’altra parte è un acquisto che va fatto una volta (o quasi) nella vita. Quindi, crepi l’avarizia… Spero di avere la possibilità di poterle sentire prima.

Mi auguro che questo poema vi possa tornare utile.
Ciao a tutti!
Simonluka

simonluka
Artista/Cantante
Artista/Cantante

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 479
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Cantautore
Provincia (Città) : Allegro
Impianto : Chario Constellation Pegasus, Phoenix
Grado SR80i, Sony MDR7506,
Yamaha AVR 5230RDS

https://itunes.apple.com/it/album/liberatemi/id599247820?i=59924

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  DACCLOR65 il Sab 23 Lug 2011 - 11:41

Complimenti per il post! Smile

DACCLOR65
Gran Cerimoniere
Gran Cerimoniere

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 19629
Località : Sicilia, Italia!
Provincia (Città) : Panormus City
Impianto : GPL
Amplificatore: ONKYO A933
Diffusori: PARADIGM MONITOR 9
Sorgenti: SACD DENON DCD 1500-AE, PHILIPS CDR 600, PHILIPS DVDR 3355, TOSHIBA SD-3300
Tape: JVC TD-V662
Cuffia: SONY MDR IF-140
Liquida: PIONEER BDP-170-K + SAMSUNG M3 Portable Series


Spoiler:





http://www.progarchives.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  simonluka il Sab 23 Lug 2011 - 12:28

Grazie! Spero sia d'aiuto Ok

simonluka
Artista/Cantante
Artista/Cantante

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 479
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Cantautore
Provincia (Città) : Allegro
Impianto : Chario Constellation Pegasus, Phoenix
Grado SR80i, Sony MDR7506,
Yamaha AVR 5230RDS

https://itunes.apple.com/it/album/liberatemi/id599247820?i=59924

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  burmar il Sab 23 Lug 2011 - 12:32

Grande!!!! complimenti per le impressioni.
Ogni recensione o prova torna sempre utile... se poi è fatta da chi ha un'orecchio musicale ancora meglio.
Grazie... e attendo le prossime.

Quindi le klipsch confermano la bella scena e l'asprezza in alto... poi ci si può lavorare con cavi ed altro... ma c'è.
Sui bassi non mi aspettavo il giudizio negativo, a me non dispiacciono, anche se le ho messe su delle basi in mdf che smorzano...

burmar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.07.10
Numero di messaggi : 1142
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Lavoro davanti, dietro e dentro ai computers
Provincia (Città) : Genova
Impianto :
Spoiler:
AMPLI: Aragon 2004 DAC: Lector Digitube s192 PRE: Audio Research SP9 LETTORE: Arcam Transport Delta 170 CASSE: Opera Seconda 2006
PIATTO:
Systemdek IIX 900 BRACCIO: Rega RB250 TESTINA: Denon DL-103 + AU-310
LIQUIDA: Pc IBM con Linux VoyageMPD
AMPLI E CUFFIE PC:: Fijo E10 - Superlux HD-681


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  simonluka il Sab 23 Lug 2011 - 12:41

Si, come tutte le cose in ambiti come questo, è un fatto assolutamente soggettivo.
Per i miei gusti personali (e per le mie orecchie che, non è sa escludere, potrebbero pure essere in procinto di andare a farsi benedire Laughing ) sono un po' carenti di bassi. Ma è chiaro poi che dipende pure dal genere che si ascolta in via principale.
Io ascolto più che altro R&B o pop "americano" (molto ricco nella sezione bassa), ma mi concentro anche molto sulle voci.
Insomma è tutto relativo, come è giusto che sia Wink
Ciao!
Simonluka

simonluka
Artista/Cantante
Artista/Cantante

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 479
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Cantautore
Provincia (Città) : Allegro
Impianto : Chario Constellation Pegasus, Phoenix
Grado SR80i, Sony MDR7506,
Yamaha AVR 5230RDS

https://itunes.apple.com/it/album/liberatemi/id599247820?i=59924

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  piero7 il Sab 23 Lug 2011 - 13:35

assomigliano alle vecchie casse SF

http://www.chario.it/extra.php?IDP=13&IDO=47

però woofer da 17" e 90dB dichiarati di efficienza per 1400 euro circa di listino. Bella cassa devo dire, anche se quel poco che ho ascoltato della Chario non mi ha mai entusiasmato

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  simonluka il Sab 23 Lug 2011 - 14:13

Beh, lì le vendevano a 1099 e mi pare che pure in rete il prezzo sia su per giù quello.

simonluka
Artista/Cantante
Artista/Cantante

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 479
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Cantautore
Provincia (Città) : Allegro
Impianto : Chario Constellation Pegasus, Phoenix
Grado SR80i, Sony MDR7506,
Yamaha AVR 5230RDS

https://itunes.apple.com/it/album/liberatemi/id599247820?i=59924

Tornare in alto Andare in basso

HO ASCOLTATO UN PO DI DIFFUSORI ED ECCO IL RISULTATO

Messaggio  giuseppe diodati il Lun 15 Lug 2013 - 18:09

Per me la scelta dei diffusori è cosa molto personale:twisted: io possiedo una coppia di B&W 684 abbinate ad un pre finale NAD 114 214,lettore cd ROTEL RCD 1520,giradischi PROJECT DEBUT 3,posso dire che a me piace come suonano soprattutto con queste casse la voce del cantante la senti così presente, naturale che sembra quasi di averlo davanti, poi per carità i gusti son gusti di roba che suona alla perferzione non si trova neanche nei top di gamma:evil: 

giuseppe diodati
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.04.13
Numero di messaggi : 36
Località : arcola sp
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  simonluka il Lun 15 Lug 2013 - 18:12

Ti dò perfettamente ragione. In questo campo è tutto assolutamente soggettivo.
Io mi sono innamorato delle Chario Constellation Pegasus.
Dpenso che non tornerò più indietro.

simonluka
Artista/Cantante
Artista/Cantante

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 479
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Cantautore
Provincia (Città) : Allegro
Impianto : Chario Constellation Pegasus, Phoenix
Grado SR80i, Sony MDR7506,
Yamaha AVR 5230RDS

https://itunes.apple.com/it/album/liberatemi/id599247820?i=59924

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  giovaneskywalker il Lun 15 Lug 2013 - 18:51

Bravo per il post!
ho visto che sei di vicenza...
io ho comprato i miei diffusori all'Audio Video Club che stava vicino ai giardini salvi ma sabato sono passato e ho visto che hanno chiuso i battenti o si è spostato...
tu in che negozio sei andato?
Vorrei partire con calma ad informarmi sul giradischi ma a Vicenza non conosco molti negozi..

Grazie

giovaneskywalker
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 21.08.12
Numero di messaggi : 366
Località : PD-PN
Impianto : ProJect Genie1.3, SuperPro DAC 707+Arcam FMJ A-18 + Monitor Audio RX8 a PD
NuForce Icon uDAC-2+ SMSL SA-S1 TA2020 + Scythe Kro Craft a PN

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  simonluka il Lun 15 Lug 2013 - 18:55

Grazie Ok 
Audiovideoclub si è spostato a "ponte alto" (se non sai dve sia, chiedi pure che ti spiego).
Però io non le ho prese da loro perchè al tempo non trattavano Chario (adesso non so).

simonluka
Artista/Cantante
Artista/Cantante

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 479
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Cantautore
Provincia (Città) : Allegro
Impianto : Chario Constellation Pegasus, Phoenix
Grado SR80i, Sony MDR7506,
Yamaha AVR 5230RDS

https://itunes.apple.com/it/album/liberatemi/id599247820?i=59924

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  studiohifi il Lun 15 Lug 2013 - 21:13

Ciao e bravo.. ma devo farti una domanda.. perché hai ascoltato diffusori così 'diversi' per prezzo e tipologia?
Se pensi ti possano piacere le Chario Constellation pegasus allora dovresti fare qualche prova d'ascolto confrontandole con B&W cm 9 o Klipsch RF 7..
Anche il confronto tra le 683/684 l'avresti dovuto fare magari con le RF 82 e non con le 52 ma non per decretare un vincitore o che ..solo perché se ti sei dato un budget dovresti cercare il meglio dei vari brand in quella fascia e per la tipologia di diffusore.
Hello 

studiohifi
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.04.13
Numero di messaggi : 1398
Provincia (Città) : Aosta
Impianto : O.o

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  MDT360 il Lun 15 Lug 2013 - 21:28

@simonluka ha scritto:

Sono andato da un’altra parte dove era collegata una coppia di Canton GLE 490 ad un ampli/sorgente Onkyo (ma anche qui non chiedetemi i modelli!). Stanza trattata neanche benissimo (anzi…). Ma, vabbè… non si può avere tutto.
Schiaffo il mio cd nel lettore ed ascolto.

Beh, MOOOLTO meglio di tutte le precedenti! Basso più definito e profondo; sezione medio alta molto fedele (comprese le code dei riverberi a cui presto sempre particolare attenzione); immagine aperta e coinvolgente.
Insomma mi sono detto: “Cavolo, ma vuoi vedere che questa sia la mia soluzione?”.
Mentre continuavo ad ascoltare, mi giro verso lo scaffale e noto parcheggiate in modo pacato e neanche troppo in vista, una coppia di diffusori bookshelf della Chario, precisamente le Constellation Delphinus.
Chiedo al commesso di poterle ascoltare. Mentre le installava poggiandole sopra le altre (Aaaaaaaaaaaaahhhhh!), mi spiegava che, benché si tratti di casse “da scaffale”, mi avrebbero sorpreso almeno quanto avevano sorpreso lui.
Parte il cd e… PORCA PUZZOLA! Un suono BELLISSIMO!!!!
Scena aperta ed avvolgente, sezione medio-alta VERA, dal suono vellutato e piacevolissimo. Mai stancante.
La parte bassa da far venire la pelle d’oca: profonda, rotonda ma “ferma” (non ho notato, se non in un unico piccolissimo passaggio, che tendesse a “slabbrare”. Ma roba impercettibile).
Inoltre la “fattura” della cassa è veramente bella (legno e vellutino!), quasi a ricordarmi le Sonus Faber Concerto (che però non ho mai amato particolarmente nel suono).

Ciao a tutti!
Simonluka

Vorrei soffermarmi su questo punto visto che bene o male il resto ci può anche stare, per in questo caso hai confrontato delle canton da pavimento da 500€ la coppia con delle chario da scaffale da 1000€.

Mi sembra uno scontro abbastanza impari, la prossima volta ti consiglio di confrontare le chario con le Canton vento 830.2, ovviamente ammesso siano disponibili nel negozio dove andrai.

così mi sembra un confronto abbastanza insensato, come confrontare la ford fiesta con la bmw serie 4 .

MDT360
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.05.11
Numero di messaggi : 708
Località : av
Impianto : GIRADISCHI : TECHNICS SL-1200 MKII
PRE PHONO : LEHMANN AUDIO BLACK CUBE
AMP STEREO : AERON A-160
DIFFUSORI : MONITOR AUDIO RX6

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Daniele Pucciarelli il Lun 15 Lug 2013 - 21:43

@simonluka ha scritto:Ciao ragazzi, in fase di terminazione del cd, nell’ultimo mese mi sono concesso un po’ di “svago” e sono andato a sentirmi qualche diffusore. La mia intenzione sarebbe (finalmente) quella di tirare su un impiantino decente, specie in visione del mio prossimo trasloco nella nuova casa.
Un impiantino che mi permetta di “rilassarmi” ma di essere coinvolto in quello che ascolto, evitandomi però di concentrarmi (e stancarmi) com un ascolto “chirurgico” (al quale sono abituato in studio), talvolta un po’ affaticante.

Così, con il mio fido cd contenente alcuni brani di riferimento (che conosco molto bene), sono andato in un noto negozio di hi-fi qui della zona, dove è presente una stanzetta trattata acusticamente in modo dignitoso e dove è possibile sedersi ed ascoltare qualche prodotto. Tra l’altro i ragazzi che vi lavorano, sono molto gentili e disponibili.

Premetto (e non me ne vogliano i puristi dell’hi-fi) che non ho prestato molta attenzione all’ampli e alla sorgente a cui ho chiesto fossero collegati i diffusori (credo che fosse tutto Denon). Mi rendo conto che questo possa influire non poco sull’ascolto. Ma essendo abituato a monitor da studio (attive, direttamente collegate ai convertitori della scheda audio) e non volendo far letteralmente smontare il negozio a quei ragazzi, ho preferito glissare sull’argomento, cercando piuttosto di concentrarmi sulle differenze trai vari diffusori (che sarebbero comunque stati pilotati dagli stessi componenti in quell’occasione).

Così sono partito ad ascoltare una coppia di Klipsch RF-52 MkII.
Ho inserito il mio cd ed ho iniziato l’ascolto. Parto con “Talkin’ about the revolution” di Tracy Chapman, passo a “Smack my bitch up” dei Prodigy; vado su “Unbreak my heart” di Tony Braxton, passando per “Whiskey Lullaby” di Brad Paisley, “Kiss from a rose” e “Crazy” di Seal, un paio di pezzi di Alison Krauss, di Loreena McKennith e dei Boyz2Men.
Impressioni:
1) Immagine stereofonica discretamente ampia
2) Sezione medio-alta fresca e “aperta”. Forse troppo. In alcuni passaggi le voci e le armoniche delle chitarre acustiche mi  
       sembravano leggermente troppo pungenti;
3) Ambienti credibili ma piuttosto “freddi”. Le code sono risultate fedeli (almeno nel range medio alto. Leggi sotto…)
4) Sezione bassa: UN DISASTRO! Ho avuto sin da subito l’impressione che dai 70 Hz in giù non ci fosse nulla. Sound poco
       “avvolgente”. Mi hanno ricordato molto le Yamaha NS-10 monitor. I bassi (quelli che si riuscivano a sentire) risultavano
       molto secchi, che potrebbero pure piacere, ma a me no!  Qui le code dei riverberi (per esempio sui colpi di cassa)
       tendono a impastarsi o sparire letteralmente.
Insomma, credo che possano risultare un’ottima soluzione per un impianto home-cinema. Ma per un ascolto stereo, non mi sembrano molto adatte.
Il commesso (giustamente) mi ha detto che con le 82 l’ascolto sarebbe stato certamente ad un altro livello. Però purtroppo non le aveva in casa.

Così sono passato all’ascolto di una coppia di B&W 684. Stessa sorgente, stesso ampli, stesso cd.
Impressioni:
1) Immagine stereofonica meno ampia del precedente ascolto.
2) Sezione medio-alta più “chiusa” rispetto alle RF-52, ma forse più veritiera. Non ho notato fastidiose “punture” e l’ascolto
       pareva più rilassante;
3) Ambienti credibili ma un po’ “confusi”. Le code alcune volte tendevano ad impastarsi, anche nella sezione media (per
       esempio nelle voci, soprattutto le maschili)
4) Sezione bassa: MOLTO meglio delle RF-52. Sound più “avvolgente” e punte più morbide. Anche qui, però, ho percepito un
       qualcosa di “confuso”, ma non saprei spiegare precisamente cosa.

Insomma, meglio di prima. Ma nulla di eccezionale.

Sono quindi passato all’ascolto di una coppia di B&W 683 (sempre stessa sorgente, stesso ampli e stesso cd).
Certamente un gradino sopra le 684. Le voci, le chitarre e, in linea di massima, tutta la sezione medio-alta è risultata molto più precisa e ferma, mantenendo però il “velluto”, ossia una diffusione piacevole e non stancante.
La parte bassa mi è sembrata molto simile alla precedente, almeno a livello di “pasta”. Forse un po’ più profonda. Un po’ troppo. A dirla tutta, forse preferivo quella delle 684, perché qui ho avuto l’impressione che il basso volesse “suonare per forza”. Ma certamente un ascolto molto più fedele alla registrazione (ripeto, conosco questi brani a menadito, dopo averli ascoltati decine e decine di volte) e sicuramente molto rilassante.
Certo è che, sinceramente, sono uscito dal negozio con un po’ di amaro in bocca. Nel senso che mi aspettavo qualcosa di più, soprattutto dalle B&W che, spesso, vengono (anche dal commesso) decantate oltremodo. Secondo me in modo eccessivo.
Probabilmente avevo ancora in testa (e nelle orecchie) il suono delle mie Dynaudio BM-5A, molto precise e chirurgiche ma capaci di riprodurre i bassi (sebbene il suo “misero” cono da 6”) in modo più veritiero. E questo può essere fuorviante. Ma non sapevo cosa stesse per accadere....

Sono andato da un’altra parte dove era collegata una coppia di Canton GLE 490 ad un ampli/sorgente Onkyo (ma anche qui non chiedetemi i modelli!). Stanza trattata neanche benissimo (anzi…). Ma, vabbè… non si può avere tutto.
Schiaffo il mio cd nel lettore ed ascolto.

Beh, MOOOLTO meglio di tutte le precedenti! Basso più definito e profondo; sezione medio alta molto fedele (comprese le code dei riverberi a cui presto sempre particolare attenzione); immagine aperta e coinvolgente.
Insomma mi sono detto: “Cavolo, ma vuoi vedere che questa sia la mia soluzione?”.
Mentre continuavo ad ascoltare, mi giro verso lo scaffale e noto parcheggiate in modo pacato e neanche troppo in vista, una coppia di diffusori bookshelf della Chario, precisamente le Constellation Delphinus.
Chiedo al commesso di poterle ascoltare. Mentre le installava poggiandole sopra le altre (Aaaaaaaaaaaaahhhhh!), mi spiegava che, benché si tratti di casse “da scaffale”, mi avrebbero sorpreso almeno quanto avevano sorpreso lui.
Parte il cd e… PORCA PUZZOLA! Un suono BELLISSIMO!!!!
Scena aperta ed avvolgente, sezione medio-alta VERA, dal suono vellutato e piacevolissimo. Mai stancante.
La parte bassa da far venire la pelle d’oca: profonda, rotonda ma “ferma” (non ho notato, se non in un unico piccolissimo passaggio, che tendesse a “slabbrare”. Ma roba impercettibile).
Inoltre la “fattura” della cassa è veramente bella (legno e vellutino!), quasi a ricordarmi le Sonus Faber Concerto (che però non ho mai amato particolarmente nel suono).
Chiamo mia moglie al cellulare (che stava facendo spese negli altri negozi) e la faccio arrivare lì per un ascolto. Prima di far partire il cd, mi ha ovviamente detto (come è solita fare): “Aoh, non te inventà niente!!!” (che sia un problema di tutti gli sposati, “fissati” con l’audio?  Laughing )
Ma dopo aver ascoltato, mi ha detto: “Porca miseria come suonano bene! Sembra che stia cantando qui davanti”.  Smile

Se devo essere sincero al 100% però (perché non dovrei?!), ho avuto l’impressione che le voci fossero leggermente “dentro”. Certo non pretendo che mia moglie colga queste “piccolezze”. Ma, in definitiva, sono rimasto veramente sorpreso ed appagato dall’ascolto.  Clap

Chiaramente non le ho prese (per il momento… Vediamo come vanno le vendite del mio cd  Dribbling ), anche perché vorrei prima sentire le Pegasus. Certo un livello molto superiore (anche nel prezzo), ma se tanto mi dà tanto, non oso pensare a come suoneranno....

CHIARAMENTE queste sono le mie personalissime impressioni.
E’ evidente che la percezione di un suono è assolutamente soggettivo, così come lo sono i gusti (a me il basso piace morbido e profondo, ma c’è, ad esempio, chi lo preferisce secco e “stoccante”), ma per quanto mi riguarda credo di aver trovato i diffusori che mi piacciono veramente.
Certo una spesa impegnativa , ma d’altra parte è un acquisto che va fatto una volta (o quasi) nella vita. Quindi, crepi l’avarizia… Spero di avere la possibilità di poterle sentire prima.

Mi auguro che questo poema vi possa tornare utile.
Ciao a tutti!
Simonluka

Mi permetto di valutare la tua "recensione" . Surprised 

Secondo me tu "ci senti bene". Smile
Non mi faccio certo condizionare dal fatto che sotto il tuo nick c'è scritto "cantante", ma solo da alcune similitudini tra le cose che hai detto.

Ora vado nei particolari:
Benché sia fuorviante paragonare diffusori che suonano in catena audio ED ambienti diversi, non faccio fatica a credere che quelle particolari Klipsch tendono a suonare troppo brillanti, che quelle B&W sono un po' ruffiane sulla banda audio (spesso ciò piace....) e talvolta un pò "finte" sul basso, e che le Chario abbiano la miglior gamma profonda (in questo Chario, a mio parere, lavora molto bene) ed una vena di realismo "superiore"; eccellente anche che tu abbia sentito le voci (con le Chario) che rimangono un filo "dentro", poiché il costruttore tende (per scelta filosofica precisa e personale) a retroporre prospetticamente i suoni in gamma media (che non vuol dire dare un becero effetto Loudness!). Rispettando, in questo, le teorie di Munson & Fletcher. Cose che ritrovi, in buona parte, anche nella serie inferiore: la Syntar.

In definitiva, se me lo permetti....Complimenti per l'analisi, che seppur "veloce", a mio parere l'hai fatta davvero bene. Smile

PS  le Canton in questione NON le ho mai sentite.......Embarassed

Daniele Pucciarelli
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.09.12
Numero di messaggi : 658
Località : Livorno
Occupazione/Hobby : Operaio, autocostruttore diffusori acustici, Redattore del Forum-Magazine DIYAUDIO.IT
Provincia (Città) : Livorno
Impianto : PC TRANSPORT DIY - DAC Teac UD503 - PREAMPLI Atoll PR300SE - FINALE Altason R1 - SINTOAMPLI HT Sony STR DA2400 ES - Diffusori DIY - Cuffie AKG K550 //

https://autocostruzione.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Hoogo il Lun 15 Lug 2013 - 22:34

Le Chario Delphinus hanno una impedenza media di 4Ω. Non tutti gli amplificatori gradiscono questa impedenza.

Hoogo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.04.13
Numero di messaggi : 2199
Località : scarificata dalla miseria
Occupazione/Hobby : Musica Cinema Fotografia Informatica Comunicazione
Provincia (Città) : GE
Impianto : Non specificato | Desktop: SMSL SD 398 + SMSL SA 80 + SoundMAGIC HP100 + B&W685 () Wireworld Ultraviolet + Wireworld Luna 7 + MonsterCable XP-HP | Mobile: Sony A865 + Sony XBA3 + un'altra dozzina.

http://www.flickr.com/photos/giannimaselli/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Stentor il Lun 15 Lug 2013 - 22:42

@simonluka ha scritto:Ciao ragazzi, in fase di terminazione del cd, nell’ultimo mese mi sono concesso un po’ di “svago” e sono andato a sentirmi qualche diffusore. La mia intenzione sarebbe (finalmente) quella di tirare su un impiantino decente, specie in visione del mio prossimo trasloco nella nuova casa.
Un impiantino che mi permetta di “rilassarmi” ma di essere coinvolto in quello che ascolto, evitandomi però di concentrarmi (e stancarmi) com un ascolto “chirurgico” (al quale sono abituato in studio), talvolta un po’ affaticante.

Così, con il mio fido cd contenente alcuni brani di riferimento (che conosco molto bene), sono andato in un noto negozio di hi-fi qui della zona, dove è presente una stanzetta trattata acusticamente in modo dignitoso e dove è possibile sedersi ed ascoltare qualche prodotto. Tra l’altro i ragazzi che vi lavorano, sono molto gentili e disponibili.

Premetto (e non me ne vogliano i puristi dell’hi-fi) che non ho prestato molta attenzione all’ampli e alla sorgente a cui ho chiesto fossero collegati i diffusori (credo che fosse tutto Denon). Mi rendo conto che questo possa influire non poco sull’ascolto. Ma essendo abituato a monitor da studio (attive, direttamente collegate ai convertitori della scheda audio) e non volendo far letteralmente smontare il negozio a quei ragazzi, ho preferito glissare sull’argomento, cercando piuttosto di concentrarmi sulle differenze trai vari diffusori (che sarebbero comunque stati pilotati dagli stessi componenti in quell’occasione).

Così sono partito ad ascoltare una coppia di Klipsch RF-52 MkII.
Ho inserito il mio cd ed ho iniziato l’ascolto. Parto con “Talkin’ about the revolution” di Tracy Chapman, passo a “Smack my bitch up” dei Prodigy; vado su “Unbreak my heart” di Tony Braxton, passando per “Whiskey Lullaby” di Brad Paisley, “Kiss from a rose” e “Crazy” di Seal, un paio di pezzi di Alison Krauss, di Loreena McKennith e dei Boyz2Men.
Impressioni:
1) Immagine stereofonica discretamente ampia
2) Sezione medio-alta fresca e “aperta”. Forse troppo. In alcuni passaggi le voci e le armoniche delle chitarre acustiche mi  
       sembravano leggermente troppo pungenti;
3) Ambienti credibili ma piuttosto “freddi”. Le code sono risultate fedeli (almeno nel range medio alto. Leggi sotto…)
4) Sezione bassa: UN DISASTRO! Ho avuto sin da subito l’impressione che dai 70 Hz in giù non ci fosse nulla. Sound poco
       “avvolgente”. Mi hanno ricordato molto le Yamaha NS-10 monitor. I bassi (quelli che si riuscivano a sentire) risultavano
       molto secchi, che potrebbero pure piacere, ma a me no!  Qui le code dei riverberi (per esempio sui colpi di cassa)
       tendono a impastarsi o sparire letteralmente.
Insomma, credo che possano risultare un’ottima soluzione per un impianto home-cinema. Ma per un ascolto stereo, non mi sembrano molto adatte.
Il commesso (giustamente) mi ha detto che con le 82 l’ascolto sarebbe stato certamente ad un altro livello. Però purtroppo non le aveva in casa.

Così sono passato all’ascolto di una coppia di B&W 684. Stessa sorgente, stesso ampli, stesso cd.
Impressioni:
1) Immagine stereofonica meno ampia del precedente ascolto.
2) Sezione medio-alta più “chiusa” rispetto alle RF-52, ma forse più veritiera. Non ho notato fastidiose “punture” e l’ascolto
       pareva più rilassante;
3) Ambienti credibili ma un po’ “confusi”. Le code alcune volte tendevano ad impastarsi, anche nella sezione media (per
       esempio nelle voci, soprattutto le maschili)
4) Sezione bassa: MOLTO meglio delle RF-52. Sound più “avvolgente” e punte più morbide. Anche qui, però, ho percepito un
       qualcosa di “confuso”, ma non saprei spiegare precisamente cosa.

Insomma, meglio di prima. Ma nulla di eccezionale.

Sono quindi passato all’ascolto di una coppia di B&W 683 (sempre stessa sorgente, stesso ampli e stesso cd).
Certamente un gradino sopra le 684. Le voci, le chitarre e, in linea di massima, tutta la sezione medio-alta è risultata molto più precisa e ferma, mantenendo però il “velluto”, ossia una diffusione piacevole e non stancante.
La parte bassa mi è sembrata molto simile alla precedente, almeno a livello di “pasta”. Forse un po’ più profonda. Un po’ troppo. A dirla tutta, forse preferivo quella delle 684, perché qui ho avuto l’impressione che il basso volesse “suonare per forza”. Ma certamente un ascolto molto più fedele alla registrazione (ripeto, conosco questi brani a menadito, dopo averli ascoltati decine e decine di volte) e sicuramente molto rilassante.
Certo è che, sinceramente, sono uscito dal negozio con un po’ di amaro in bocca. Nel senso che mi aspettavo qualcosa di più, soprattutto dalle B&W che, spesso, vengono (anche dal commesso) decantate oltremodo. Secondo me in modo eccessivo.
Probabilmente avevo ancora in testa (e nelle orecchie) il suono delle mie Dynaudio BM-5A, molto precise e chirurgiche ma capaci di riprodurre i bassi (sebbene il suo “misero” cono da 6”) in modo più veritiero. E questo può essere fuorviante. Ma non sapevo cosa stesse per accadere....

Sono andato da un’altra parte dove era collegata una coppia di Canton GLE 490 ad un ampli/sorgente Onkyo (ma anche qui non chiedetemi i modelli!). Stanza trattata neanche benissimo (anzi…). Ma, vabbè… non si può avere tutto.
Schiaffo il mio cd nel lettore ed ascolto.

Beh, MOOOLTO meglio di tutte le precedenti! Basso più definito e profondo; sezione medio alta molto fedele (comprese le code dei riverberi a cui presto sempre particolare attenzione); immagine aperta e coinvolgente.
Insomma mi sono detto: “Cavolo, ma vuoi vedere che questa sia la mia soluzione?”.
Mentre continuavo ad ascoltare, mi giro verso lo scaffale e noto parcheggiate in modo pacato e neanche troppo in vista, una coppia di diffusori bookshelf della Chario, precisamente le Constellation Delphinus.
Chiedo al commesso di poterle ascoltare. Mentre le installava poggiandole sopra le altre (Aaaaaaaaaaaaahhhhh!), mi spiegava che, benché si tratti di casse “da scaffale”, mi avrebbero sorpreso almeno quanto avevano sorpreso lui.
Parte il cd e… PORCA PUZZOLA! Un suono BELLISSIMO!!!!
Scena aperta ed avvolgente, sezione medio-alta VERA, dal suono vellutato e piacevolissimo. Mai stancante.
La parte bassa da far venire la pelle d’oca: profonda, rotonda ma “ferma” (non ho notato, se non in un unico piccolissimo passaggio, che tendesse a “slabbrare”. Ma roba impercettibile).
Inoltre la “fattura” della cassa è veramente bella (legno e vellutino!), quasi a ricordarmi le Sonus Faber Concerto (che però non ho mai amato particolarmente nel suono).
Chiamo mia moglie al cellulare (che stava facendo spese negli altri negozi) e la faccio arrivare lì per un ascolto. Prima di far partire il cd, mi ha ovviamente detto (come è solita fare): “Aoh, non te inventà niente!!!” (che sia un problema di tutti gli sposati, “fissati” con l’audio?  Laughing )
Ma dopo aver ascoltato, mi ha detto: “Porca miseria come suonano bene! Sembra che stia cantando qui davanti”.  Smile

Se devo essere sincero al 100% però (perché non dovrei?!), ho avuto l’impressione che le voci fossero leggermente “dentro”. Certo non pretendo che mia moglie colga queste “piccolezze”. Ma, in definitiva, sono rimasto veramente sorpreso ed appagato dall’ascolto.  Clap

Chiaramente non le ho prese (per il momento… Vediamo come vanno le vendite del mio cd  Dribbling ), anche perché vorrei prima sentire le Pegasus. Certo un livello molto superiore (anche nel prezzo), ma se tanto mi dà tanto, non oso pensare a come suoneranno....

CHIARAMENTE queste sono le mie personalissime impressioni.
E’ evidente che la percezione di un suono è assolutamente soggettivo, così come lo sono i gusti (a me il basso piace morbido e profondo, ma c’è, ad esempio, chi lo preferisce secco e “stoccante”), ma per quanto mi riguarda credo di aver trovato i diffusori che mi piacciono veramente.
Certo una spesa impegnativa , ma d’altra parte è un acquisto che va fatto una volta (o quasi) nella vita. Quindi, crepi l’avarizia… Spero di avere la possibilità di poterle sentire prima.

Mi auguro che questo poema vi possa tornare utile.
Ciao a tutti!
Simonluka

Bel racconto Ok 

In riferimento al primo confronto aggiungo che forse nel negozio non hanno curato al meglio gli abbinamenti.

Con entrambe i diffusori e abbinamenti fatti al volo anche io ho colto delle sensazioni sovrapponibili con le tue Ok  ma ti assicuro che con una messa a punto della catena fatta ad hoc per il diffusore prescelto i miglioramenti sono netti.

Le RF52MKII in particolare non le conosco ma ho apprezzato le RF62MKII in un impianto ottimizzato per loro (lettore CD McIntosh MCD301 e un vecchio ...ed economico .... integrato valvolare vintage di marca philips): suonavano vivaci ma dolci e mai fastidiose .... un suono molto diverso rispetto al collegamento con il primo integratino e sorgente che capita per mano ....mi avevano stregato ...ma complice una dimensione tutt'altro che compatta, la necessità di ben posizionarle in ambiente e un'altra scelta di diffusori già fatta in precedenza mi han fatto desistere dall'acquisto.

Cmq ben vengano questi resoconti: belli e in tutta evidenza sinceri..... dovresti postarli più spesso Wink

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Stentor il Lun 15 Lug 2013 - 22:43

@Hoogo ha scritto:Le Chario Delphinus hanno una impedenza media di 4Ω. Non tutti gli amplificatori gradiscono questa impedenza.

Questo è vero anche perché il modulo di impedenza poi scenderà ancor di più ...... ci abbini un bel Krell moderno e passa la paura Laughing 

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Daniele Pucciarelli il Lun 15 Lug 2013 - 23:09

@Hoogo ha scritto:Le Chario Delphinus hanno una impedenza media di 4Ω. Non tutti gli amplificatori gradiscono questa impedenza.

Vero!
Però il mio consiglio è di EVITARE amplificatori del genere......(ossia che fanno a metà il loro mestiere....Suspect  ), anche perché i diffusori con Z nominale pari a 4 ohm sono sempre più diffusi, grazie alla loro più alta sensibilità.

Ciao!

Daniele Pucciarelli
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.09.12
Numero di messaggi : 658
Località : Livorno
Occupazione/Hobby : Operaio, autocostruttore diffusori acustici, Redattore del Forum-Magazine DIYAUDIO.IT
Provincia (Città) : Livorno
Impianto : PC TRANSPORT DIY - DAC Teac UD503 - PREAMPLI Atoll PR300SE - FINALE Altason R1 - SINTOAMPLI HT Sony STR DA2400 ES - Diffusori DIY - Cuffie AKG K550 //

https://autocostruzione.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  simonluka il Mar 16 Lug 2013 - 0:46

Urca ragazzi, intanto grazie per i commenti.
In effetti mi ero proprio dimenticato di questo post fino ad oggi (è di due anni fa!). E non vorrei dire una stupidaggine ma (per rispondere a quanto giustamente ha evidenziato sui prezzi l'amico Mdt360, mi pare di ricordare che al tempo le Canton costassero su per giù la cifra delle Delphinus.... Ma ripeto, magari mi sbaglio Mmm 
In ogni caso il mio obiettivo, come scrivo nel 3d iniziale, era quello di trovare dei diffusori che mi "rilassassero", evidenziando le caratteristiche (che potrebbero anche non essere assolutamente lineari) che alle mie orecchie lasciassero respiro. attualmente  in studio utilizzo una coppia di PMC attive, che non sono esattamente "piacevoli" all'ascolto, ma adatte allo scopo.
E devo dire che quando riascolto lo stesso materiale sull'impianto "casalingo" (con le pegasus appunto, nonostante sia collegato ad un vecchio integrato che spero di poter cambiare quanto prima), ottengo il risultato esiderato: mi rilasso Ok 
Credo in effetti che sia tutto legato ai gusti personali, cioè al "modo" in cui ognuno percepisce ed apprezza le diverse frequenze (chiaramente legato anche al genere musicale che si predilige).
Ricordo che parlando con questo ragazzo (molto preparato) che lavora in questo noto negozio di Vicenza, mi diceva che per esempio a lui non sono mai andate giù le Chario, probabilmente per questa parte bassa "gonfia" e di preferire le B&W.
Eppure ricordo di aver avuto la fortuna di sentire UNA SOLA volta e molto fugacemente le B&W Nautilus (quelle a conchiglia per intenderci) in uno studio all'estero e.... Beh non mi hanno impressionato neanche quelle.
Boh, magari ho io le orecchie che non vanno, ma,penso piuttosto che sia proprio una questione di gusti.
Per fortuna il mercato offre una vasta gamma di prodotti tra i quali scegliere in base alle proprie esigenze.
In definitiva buona musica a tutti!
Simonluka

simonluka
Artista/Cantante
Artista/Cantante

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 479
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Cantautore
Provincia (Città) : Allegro
Impianto : Chario Constellation Pegasus, Phoenix
Grado SR80i, Sony MDR7506,
Yamaha AVR 5230RDS

https://itunes.apple.com/it/album/liberatemi/id599247820?i=59924

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Stentor il Mar 16 Lug 2013 - 0:55

@wasky

@simonluka ha scritto:
In ogni caso il mio obiettivo, come scrivo nel 3d iniziale, era quello di trovare dei diffusori che mi "rilassassero", evidenziando le caratteristiche (che potrebbero anche non essere assolutamente lineari) che alle mie orecchie lasciassero respiro. attualmente  in studio utilizzo una coppia di PMC attive, che non sono esattamente "piacevoli" all'ascolto, ma adatte allo scopo.

Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap 

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Daniele Pucciarelli il Mar 16 Lug 2013 - 18:50

@simonluka ha scritto:Urca ragazzi, intanto grazie per i commenti.
In effetti mi ero proprio dimenticato di questo post fino ad oggi (è di due anni fa!). E non vorrei dire una stupidaggine ma (per rispondere a quanto giustamente ha evidenziato sui prezzi l'amico Mdt360, mi pare di ricordare che al tempo le Canton costassero su per giù la cifra delle Delphinus.... Ma ripeto, magari mi sbaglio Mmm 
In ogni caso il mio obiettivo, come scrivo nel 3d iniziale, era quello di trovare dei diffusori che mi "rilassassero", evidenziando le caratteristiche (che potrebbero anche non essere assolutamente lineari) che alle mie orecchie lasciassero respiro. attualmente  in studio utilizzo una coppia di PMC attive, che non sono esattamente "piacevoli" all'ascolto, ma adatte allo scopo.
E devo dire che quando riascolto lo stesso materiale sull'impianto "casalingo" (con le pegasus appunto, nonostante sia collegato ad un vecchio integrato che spero di poter cambiare quanto prima), ottengo il risultato esiderato: mi rilasso Ok 
Credo in effetti che sia tutto legato ai gusti personali, cioè al "modo" in cui ognuno percepisce ed apprezza le diverse frequenze (chiaramente legato anche al genere musicale che si predilige).
Ricordo che parlando con questo ragazzo (molto preparato) che lavora in questo noto negozio di Vicenza, mi diceva che per esempio a lui non sono mai andate giù le Chario, probabilmente per questa parte bassa "gonfia" e di preferire le B&W.
Eppure ricordo di aver avuto la fortuna di sentire UNA SOLA volta e molto fugacemente le B&W Nautilus (quelle a conchiglia per intenderci) in uno studio all'estero e.... Beh non mi hanno impressionato neanche quelle.
Boh, magari ho io le orecchie che non vanno, ma,penso piuttosto che sia proprio una questione di gusti.
Per fortuna il mercato offre una vasta gamma di prodotti tra i quali scegliere in base alle proprie esigenze.
In definitiva buona musica a tutti!
Simonluka

Io so una cosa: se uno canta o suona, e spesso si trova di fronte a colleghi che suonano strumenti acustici dal vivo, NON HA certo bisogno di nessun consiglio per come dovrebbe suonare un diffusore. Wink
Spesso (specialmente oggigiorno) i "negozianti" non hanno mai sentito un pianoforte dal vivo, o magari lo hanno sentito una volta,  anni fa......Hehe 
Ovvio che poi tra di loro c'è quello che abitualmente suona, canta o va a teatro; ma non credo rappresenti la maggioranza. 

Al limite, noi appassionati del Forum, ti possiamo aiutare a scegliere un modello in base alla posizione di installazione che avrà nel tuo ambiente. Il che è una scelta tecnica molto importante. Smile
Ciao!

Daniele Pucciarelli
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.09.12
Numero di messaggi : 658
Località : Livorno
Occupazione/Hobby : Operaio, autocostruttore diffusori acustici, Redattore del Forum-Magazine DIYAUDIO.IT
Provincia (Città) : Livorno
Impianto : PC TRANSPORT DIY - DAC Teac UD503 - PREAMPLI Atoll PR300SE - FINALE Altason R1 - SINTOAMPLI HT Sony STR DA2400 ES - Diffusori DIY - Cuffie AKG K550 //

https://autocostruzione.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  gaeo il Mer 17 Lug 2013 - 0:56

@simonluka ha scritto:

Così sono partito ad ascoltare una coppia di Klipsch RF-52 MkII.
Ho inserito il mio cd ed ho iniziato l’ascolto. Parto con “Talkin’ about the revolution” di Tracy Chapman, passo a “Smack my bitch up” dei Prodigy; vado su “Unbreak my heart” di Tony Braxton, passando per “Whiskey Lullaby” di Brad Paisley, “Kiss from a rose” e “Crazy” di Seal, un paio di pezzi di Alison Krauss, di Loreena McKennith e dei Boyz2Men.
Impressioni:
1) Immagine stereofonica discretamente ampia
2) Sezione medio-alta fresca e “aperta”. Forse troppo. In alcuni passaggi le voci e le armoniche delle chitarre acustiche mi  
       sembravano leggermente troppo pungenti;
3) Ambienti credibili ma piuttosto “freddi”. Le code sono risultate fedeli (almeno nel range medio alto. Leggi sotto…)
4) Sezione bassa: UN DISASTRO! Ho avuto sin da subito l’impressione che dai 70 Hz in giù non ci fosse nulla. Sound poco
       “avvolgente”. Mi hanno ricordato molto le Yamaha NS-10 monitor. I bassi (quelli che si riuscivano a sentire) risultavano
       molto secchi, che potrebbero pure piacere, ma a me no!  Qui le code dei riverberi (per esempio sui colpi di cassa)
       tendono a impastarsi o sparire letteralmente.
Insomma, credo che possano risultare un’ottima soluzione per un impianto home-cinema. Ma per un ascolto stereo, non mi sembrano molto adatte.
Il commesso (giustamente) mi ha detto che con le 82 l’ascolto sarebbe stato certamente ad un altro livello. Però purtroppo non le aveva in casa.
stai citando i classici difetti delle klipsch malposizionate e da rodare... entrambi spariscono sistemando la posizione e con un buon rodaggio Wink 
il vero difetto delle reference klipsch non è assolutamente nella risposta dinamica che si possono ritenere miracolose per la fascia di prezzo ma nella risposta in frequenza con un esaltazione agli estremi di banda (imho più sui bassi che sugli alti) e dei medi leggermente smorzati che arretra le voci

gaeo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.04.12
Numero di messaggi : 2159
Località : Venezia/Mestre
Occupazione/Hobby : chimico/moto musica
Provincia (Città) : allegro
Impianto : thorens TD320mk2 con puntina ortofon vivo red

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Marco Ravich il Mer 17 Lug 2013 - 8:20

@simonluka ha scritto:I bassi (quelli che si riuscivano a sentire) risultavano molto secchi, che potrebbero pure piacere, ma a me no! Qui le code dei riverberi (per esempio sui colpi di cassa) tendono a impastarsi o sparire letteralmente.
Scusa, ma questa è una contraddizione in termini: se - come tu dici - i bassi sono "secchi", allora i riverberi sono meno ergo "l'impastamento" sulle basse è assente.

...è proprio per questo che mi piacciono i diffusori in SP !

Oppure dobbiamo intenderci su quello che intendi per "impastamento" (per me è la distinzione netta fra diverse "linee" all'interno dello stesso range di frequenze, es. basso e cassa batteria): non è che forse intendevi "definizione" ?

Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3935
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  Antinory il Ven 26 Lug 2013 - 18:38

Le chario delphinus erano la mia prima opzione prima di sentire le ProAc 140 e le B&W cm9.
Alla fine ho preso le bowers....ma un più di un dubbio mi è rimasto.....
....le piccolette di casa chario non le ho dimenticate, veramente un bel sentire.

Antinory
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 19.08.12
Numero di messaggi : 147
Località : Italia
Impianto : Cubo Philips

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho ascoltato un po' di diffusori, ed ecco il risultato...

Messaggio  simonluka il Ven 26 Lug 2013 - 19:12

Ciao Marco, intendevo dire che non percepivo il colpo di cassa "dentro" un ambiente, bensì cassa+ambiente "incollati" tra loro, con conseguente perdita della percezione della coda del riverbero.
ed associo questo ad una non perfettamente realistica riproduzione del suono.
Ovviamente questo mi hanno detto le mie orecchie, quindi è tutto soggettivo

simonluka
Artista/Cantante
Artista/Cantante

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 479
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Cantautore
Provincia (Città) : Allegro
Impianto : Chario Constellation Pegasus, Phoenix
Grado SR80i, Sony MDR7506,
Yamaha AVR 5230RDS

https://itunes.apple.com/it/album/liberatemi/id599247820?i=59924

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum