T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Quale Gira ?
Oggi alle 20:29 Da p.cristallini

» Musica liquida: che fare?
Oggi alle 19:52 Da giucam61

» I cavi di potenza, questi sconosciuti
Oggi alle 19:10 Da dinamanu

» Crescendo by Airtech
Oggi alle 18:34 Da dinamanu

» Vendo Ampli FDA IAMD V200 90€
Oggi alle 17:13 Da Charli48

» Project Carbon Esprit 2M Red su Subito
Oggi alle 16:57 Da mumps

» Dynamat questo sconosciuto....
Oggi alle 16:46 Da dinamanu

» Smart tv con uscita ottica e ampli con ingressi analogici
Oggi alle 14:55 Da nerone

» [GE] Vendo coppia finali mono Hypex nCore 400
Oggi alle 14:25 Da antbom

» Consiglio cuffie in-ear
Oggi alle 13:28 Da sportyerre

» trasformare portatile vaio in media center per monitor fullhd e impianto hifi
Oggi alle 13:18 Da potowatax

» Clip... altro che Klipsh
Oggi alle 13:18 Da franzfranz

» Amplificatori t-amp principalmente per musica in stereofonia e per l'home theatre
Oggi alle 10:24 Da davidcop68

» Thorens TD 166 Mk V con un canale bassissimo
Oggi alle 9:52 Da Motogiullare

» Vendo Barebone Gigabyte BRIX GB-BKi7HA-7500 [MI-CO-MB-LC]
Ieri alle 23:50 Da wings

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri alle 23:23 Da Aunktintaun

» Scelta amplificatore, mi aiutate?
Ieri alle 23:04 Da Aunktintaun

» Gallo Acoustics
Ieri alle 21:42 Da danidani1

» Nuovo TAMP
Ieri alle 15:06 Da RAIS

» Vendo bookshelf Monovia [150 euro]
Ieri alle 14:45 Da MrTheCarbon

»  [PA] Vendo Amplificatore Audio Analogue Puccini SE
Ieri alle 14:30 Da mastri81

» (PA) Boston Acustics VR940
Ieri alle 14:21 Da mastri81

» [SS] Trevi AVX 575 minidiffusori attivi
Ieri alle 11:16 Da Aunktintaun

» Software APM Tool Lite
Ieri alle 10:43 Da gubos

» Riparazione Elettrocompaniet ECI 1
Ieri alle 10:27 Da gubos

» Qualche consiglio [Darkvoice 336+DT990]
Ieri alle 0:09 Da IlTossico

» ALIENTEK D8
Mar 25 Apr 2017 - 23:52 Da giucam61

» Chi mi aiuta con un filtro notch?
Mar 25 Apr 2017 - 23:50 Da giucam61

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Mar 25 Apr 2017 - 20:11 Da natale55

» Mo-gu S800 - piccolo e combattivo
Mar 25 Apr 2017 - 19:37 Da andzoff

Statistiche
Abbiamo 10766 membri registrati
L'ultimo utente registrato è carbor

I nostri membri hanno inviato un totale di 784528 messaggi in 50993 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15455)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8917)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 68 utenti in linea :: 6 Registrati, 2 Nascosti e 60 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

alex79roma, enrico massa, giucam61, mecoc, raf980, Seti

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking

Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  nd1967 il Ven 22 Lug 2011 - 10:09

Un articoletto molto interessante.

dal link
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/19/elio-e-le-storie-tese-un-classico-della-nostra-cultura/146376/

Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Il filologo classico Dino Baldi analizza l'impegno della band milanese. E dice: "Ecco perché il gruppo musicale ha contribuito all'educazione morale e civile del nostro paese. Con la "sprezzatura" e la leggerezza che soltanto i pochi, veri intellettuali, hanno saputo creare"di Dino Baldi

Prima di iniziare, si prega il lettore di far conto che questo pezzo si intitoli: “Il contributo di Elio e le Storie Tese all’educazione dei giovani e al progresso della civiltà”. La tesi è questa: negli oltre venti anni in cui hanno occupato la ribalta nazionale, gli Elii sono stati fra i pochi a impegnarsi seriamente nella diffusione della cultura in Italia. Il prossimo trenta luglio scade il mezzo secolo di vita del cantante degli EelST, e quello di attribuire la corona di classico al gruppo da lui fondato ci pare un buon modo di onorarne il genetliaco.

Per giustificare questo tentativo di consacrazione, che potrebbe apparire un po’ azzardato, occorre purtroppo fare un po’ i pedanti. In che genere di classico rientra prima di tutto Elio? La categoria del demenziale è inappropriata e fuorviante. Meglio collocarlo tra i campioni di un genere trasversale ed eterno: quello della “Musica divertente fatta bene”, nel quale si annoverano Mozart, Haydn, Frank Zappa e gli Area. Siamo agli antipodi, per capirci, della “Musica pretenziosa suonata con sussiego” praticata da cantautori come De Gregori.

La prima qualità da rilevare negli Elii è invece la sprezzatura, ovvero la disinvoltura con la quale propongono brani di estrema difficoltà. La sprezzatura è il contrario dell’affettazione (quella di De Gregori ad esempio), ed era considerata nel Cinque e Seicento il maggior contrassegno di eleganza e buona educazione. Educato Elio, così volgare? Sì: il buon gusto non ha nulla a che fare col galateo.

È lo stesso principio che gli antichi esprimevano con la formula dell’Ars est celare artem, ovvero la trasandatezza studiata di Orazio. Chiunque abbia assistito ad un concerto degli EelST, con quel loro modo di suonare in cui non traspare mai lo sforzo, capisce bene di che si parla; la stessa trivialità dei contenuti è una delle strategie per dissimulare la complessità e neutralizzare la pedanteria.

Si è citato Orazio, e rimanendo nell’età augustea il concetto di Arte allusiva può essere utile a comprendere un altro aspetto della classicità degli Elii. L’autore allusivo è quello che coinvolge il lettore in un raffinato gioco di intelligenza e di stile ammiccando ad altre opere per imitazione od opposizione. È questa anche una delle modalità in cui si esprime il sincretismo musicale degli EelST, che usano la cultura e la musica, popolare e non, come materiale per creare altre opere originali, senza peraltro manipolare il proprio pubblico (come fa invece De Gregori).

Concetti simili sono alla base dell’OuLiPo, l’Ouvroir de Littérature Potentielle di Queneau, il cui assunto è che il vincolo nella scrittura è un potente moltiplicatore della libertà e della creatività nell’arte. Verrebbe anzi da suggerire agli adepti italiani del gruppo francese di promuovere la fondazione di un Opificio di Musica Potenziale, con Elio presidente onorario.

Elio, come Keaton, non ride mai; eppure il cipiglio della musica impegnata non fa parte della sua personalità. Mentre il classico, spesso e volentieri, si impegna. L’obiezione tuttavia può essere facilmente ribattuta. La musica, lo sanno tutti, è intrinsecamente incapace di trasmettere un messaggio che sia altro da se stessa. La musica esplicitamente impegnata è dunque un genere dei più frivoli, che Elio sa imitare magistralmente usando gli stereotipi della trasgressione e del ribellismo giovanilistico. L’impegno di Elio va letto in un senso più sostanziale. Zappa diceva che l’unico mezzo per far circolare musica colta tra le masse era quello di metterci dentro delle parolacce. Attratti da contenuti idioti, gli ascoltatori si educano a qualcosa di più della solita ripetizione strofa-ritornello, a godere di partiture ritmiche plurime in uno stesso brano e a un uso evoluto dell’elettronica; ma anche a considerare le parole come qualcosa con cui si può giocare.

Maestri della leggerezza, gli EelST sono il fusibile che salta quando per troppa serietà si corre il rischio del corto circuito mentale: per questo sono classici. Ci auguriamo solo che riescano a trattenersi dalle derive auto-allusive in cui alla fine cadono quasi tutti, come il trarre un musical dal Decamerone, trasporre in musica le Undicimila verghe o realizzare una versione per archi di John Holmes con Rocco Tanica alla spinetta. Ma in fondo poi, perché no?

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]
avatar
nd1967
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12803
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX



http://www.google.com/+AndreaTramonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  thema2000ie il Ven 22 Lug 2011 - 10:22

Molto interessante! Smile





Very Happy Very Happy
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  grunter il Ven 22 Lug 2011 - 11:54

Che dire... sottoscrivo!
E giusto per farmi capire...
e che cazzo era ora che qualcuno riconoscesse (oltre che le capacità prettamente tecniche dei nostri) anche il loro impegno civile!
avatar
grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3934
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  thepescator il Ven 22 Lug 2011 - 12:18

@grunter ha scritto:Che dire... sottoscrivo!
E giusto per farmi capire...
e che cazzo era ora che qualcuno riconoscesse (oltre che le capacità prettamente tecniche dei nostri) anche il loro impegno civile!

Oltretutto tecnicamente fanno paura !!!!

avatar
thepescator
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.12.10
Numero di messaggi : 1010
Località : Lombardia.
Occupazione/Hobby : dipende dai giorni / SAP, Moto, Hifi, pesca
Provincia (Città) : easy
Impianto : Lettore DVD economico
Bushmaster MKII
TK2050
cavi di qualità
Neat Motive 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  grunter il Ven 22 Lug 2011 - 12:46

@thepescator ha scritto:
@grunter ha scritto:Che dire... sottoscrivo!
E giusto per farmi capire...
e che cazzo era ora che qualcuno riconoscesse (oltre che le capacità prettamente tecniche dei nostri) anche il loro impegno civile!

Oltretutto tecnicamente fanno paura !!!!


Sono impressionanti quando dopo pochi ascolti di una nuova canzone (per esempio uno dei tanti scempi sanremesi) la reinterpretano facendone un medley con altro.
Vedi qui:

zarrillo - take on me



meneguzzi - inizio di yesterday - finale di grande grande grande

O perchè no nel fare cover con ospite delle cantanti sempre gnocche come Mietta:
avatar
grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3934
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  quatermass il Mar 2 Ago 2011 - 9:50

stasera saranno in concerto gratis dalle mie parti.....Lignano Sabbiadoro(UD)

non mancherò
avatar
quatermass
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 19.12.10
Numero di messaggi : 114
Località : udine
Impianto : Amplificatore AERON A4 . Sorgente COCKTAIL AUDIO X10 . Giradischi NOIZ LOG5000 . Diffusori MONITOR AUDIO silver RX6

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  Patrick il Mar 2 Ago 2011 - 13:00

E vi assicuro che Christian Meyer e Faso (conosciuti personalmente, ci ho anche giocato a pallone! Very Happy )
sono di una simpatia strabordante. Staccati dagli strumenti diventano dei ragazzacci di strada! Laughing
avatar
Patrick
Musicista/Fonico
Musicista/Fonico

Data d'iscrizione : 04.03.10
Numero di messaggi : 6121
Località : Iperuranio
Occupazione/Hobby : Musicista-Insegnante di Chitarra Moderna-Tecnico Audio-Arrangiatore
Provincia (Città) : Disforico
Impianto :
Spoiler:

PC
Onkyo A-9355
Tannoy Precision 8
Cuffie, cuffie, cuffie
Cavi di Potenza:Kiss Key Foo See Gold Limited Edition.
Cavi di segnale:Kiss Puck U See Platinum - Kim EI Fire.



http://www.youtube.it/patrickfisichella

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  thema2000ie il Mar 2 Ago 2011 - 13:57

@Patrick ha scritto:E vi assicuro che Christian Meyer e Faso (conosciuti personalmente, ci ho anche giocato a pallone! Very Happy )
sono di una simpatia strabordante. Staccati dagli strumenti diventano dei ragazzacci di strada! Laughing

Sei il mio mito!!! Very Happy Very Happy

Eh immagino che siano simpaticissimi!! Smile
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  Patrick il Mar 2 Ago 2011 - 14:05

@thema2000ie ha scritto:

Sei il mio mito!!! Very Happy Very Happy

Eh immagino che siano simpaticissimi!! Smile

Te ne dico un'altra...jam improvvisata. Alla chitarra un mio carissimo amico, professionista con la p maiuscola, insegnante e turnista di gran livello.

Faso: "allora che suoniamo?"
Il mio amico Giorgio :"fate voi, quello che volete"
Faso: "Sei sicuro?"
Giorgio: " Si"
Meyer: "Sei fottuto!"

Sono partiti con una sezione ritmica da infarto, appena lui riusciva ad entrare gliela cambiavano. Lo hanno consumato Very Happy
avatar
Patrick
Musicista/Fonico
Musicista/Fonico

Data d'iscrizione : 04.03.10
Numero di messaggi : 6121
Località : Iperuranio
Occupazione/Hobby : Musicista-Insegnante di Chitarra Moderna-Tecnico Audio-Arrangiatore
Provincia (Città) : Disforico
Impianto :
Spoiler:

PC
Onkyo A-9355
Tannoy Precision 8
Cuffie, cuffie, cuffie
Cavi di Potenza:Kiss Key Foo See Gold Limited Edition.
Cavi di segnale:Kiss Puck U See Platinum - Kim EI Fire.



http://www.youtube.it/patrickfisichella

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elio e le storie tese: un “classico” della nostra cultura

Messaggio  thema2000ie il Mar 2 Ago 2011 - 14:37

@Patrick ha scritto:Te ne dico un'altra...jam improvvisata. Alla chitarra un mio carissimo amico, professionista con la p maiuscola, insegnante e turnista di gran livello.

Faso: "allora che suoniamo?"
Il mio amico Giorgio :"fate voi, quello che volete"
Faso: "Sei sicuro?"
Giorgio: " Si"
Meyer: "Sei fottuto!"

Sono partiti con una sezione ritmica da infarto, appena lui riusciva ad entrare gliela cambiavano. Lo hanno consumato Very Happy

Ahahahah che grandi che sono!! Very Happy
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum