T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Oggi alle 4:24 pm Da Pinve

» Vostre esperienze di inversione di polarità
Oggi alle 4:23 pm Da ftalien77

» Mettere i diffusori "sdraiati". Controindicazioni?
Oggi alle 4:22 pm Da Masterix

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Oggi alle 2:34 pm Da mastri81

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Oggi alle 1:49 pm Da Pinve

» "Soundbreaking", una serie di documentari che mi entusiasma
Oggi alle 11:50 am Da pallapippo

» Cavo I2S
Oggi alle 11:06 am Da dinamanu

» Diffusore triste, voglio provare
Oggi alle 10:19 am Da V-Twin

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560 VENDUTE
Oggi alle 9:46 am Da 55dsl

» Cavi per questo sistema
Oggi alle 1:16 am Da MaxBal

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Oggi alle 12:09 am Da GP9

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Ieri alle 11:37 pm Da uncletoma

» [RM] Pre phono - Cambridge Audio 651P
Ieri alle 10:48 pm Da diechirico

» [RM] Amplificatore Cambridge Audio Azur 640A V2.0
Ieri alle 10:47 pm Da diechirico

» DAC per Raspberry
Ieri alle 8:19 pm Da gabri65

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 7:17 pm Da MaurArte

» Audio pessimo su giradischi GBC TDJ-101
Ieri alle 6:12 pm Da p.cristallini

» Radio Internet
Ieri alle 5:56 pm Da p.cristallini

» Mission LX-2
Ieri alle 2:45 pm Da lello64

» Dubbi su Bluetooth
Ieri alle 12:12 pm Da clipper

» Consiglio gruppi power metal
Ieri alle 12:00 pm Da Luca Marchetti

» [Vendo] Nad C316BEE €210
Ieri alle 11:53 am Da ghiglie

» Minidisc & Batteria
Ieri alle 9:36 am Da ftalien77

» Vu meter audio
Ieri alle 9:05 am Da clipper

» Giradischi project essential II
Ieri alle 8:57 am Da Riccardo.Val

» [PA] Vendo Amplificatore Harman Kardon HK680
Ieri alle 3:26 am Da mastri81

» Continuo con il Rasp o lascio perdere?
Mar Ott 17, 2017 8:51 pm Da gabri65

» Sorgente in sostituzione del Raspberry+Hifiberry
Mar Ott 17, 2017 8:36 pm Da gabri65

» Emu 1212m pci ex
Mar Ott 17, 2017 5:42 pm Da franz 01

» Am Audio A5 850 euro
Mar Ott 17, 2017 5:41 pm Da franz 01

Statistiche
Abbiamo 11085 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Davide_S.

I nostri membri hanno inviato un totale di 797484 messaggi in 51706 argomenti
I postatori più attivi della settimana
ftalien77
 
Masterix
 
giucam61
 
lello64
 
nicola.corro
 
dinamanu
 
clipper
 
Pinve
 
Kha-Jinn
 
gabri65
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
dinamanu
 
nerone
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
erduca
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15481)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9198)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 78 utenti in linea: 11 Registrati, 1 Nascosto e 66 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

albans81, Bluesunshine, dinamanu, ftalien77, ghiglie, lello64, Masterix, nerone, Pinve, smorelli, Zio

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun Mag 25, 2015 3:01 pm
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Progetto Y2024 (come battere il mito)

Pagina 14 di 15 Precedente  1 ... 8 ... 13, 14, 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  flovato il Ven Lug 22, 2011 5:19 pm

Stentor ha scritto:
wasky ha scritto:
E per cosa dovremmo riappacificarci Ivano ? Non abbiamo litigato

Non intendevo tra noi due Rob ....se hai capito così mi scuso ...il post avrebbe avuto un che di canzonatorio .... io intendevo tutti i partecipanti del 3D che a mio avviso non sta portando purtroppo a nessuna conclusione utile... oltre che ad essere in ot rispetto al titolo

Come ho scritto nel 3D (scherzoso) incriminato che ha fatto irritare Wasky non c'è problema.
Oramai questo 3D è andato, è ingarbugliato, ma imho non è venuto male anzi.
Presto metteremo ordine per partire con la fase operativa, conoscere le idee e le opinioni di tutti a mio avviso è stato molto interessante.

Poi ci si scalda sempre, ma altrimenti non ci si diverte. Wink
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  yulian il Ven Lug 22, 2011 5:37 pm

dajergas ha scritto:
yulian ha scritto:
dajergas ha scritto:
MaurArte ha scritto:Per modificare a dovere una SURE ci vorranno 30/40 Euro
Fate attenzione a non utilizzare condensatori di grandi dimensioni e montateli con reofori quanto possibile corti!!!
Ricordate le bobine di uscita che vanno avvolte in aria e poi schermate
Ripeto sono poche modifiche e non ci vuole un GURU per farle
PS anni fa la modificai così:


Caspita io i reofori degli elettrolitici li ho lasciti lunghi perchè non mi entravano in piedi e non mi si chiudeva il case del toping, cosa succede se li lascio così ?

Cosi' come??? posta una foto se puoi..

ecco sono riuscito solo ora a fare le foto.
http://i46.servimg.com/u/f46/16/26/86/23/img_6410.jpg
ma anch le induttanze vanno attaccate alla pcb il + possibile ? perchè per quelle i reofori sono troppo grandi rispetto ai buchi...
ditemi un po'....

Se entra nel box va bene e i reofori dei cap vanno benissimo visto che sono piegati e le induttanze sono all altezza giusta. Assicurati che non tocchino da nessuna parte in collegamento gli stessi reofori dei cap quando chiudi il box e sei perfettamente a posto
avatar
yulian
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 1234
Località : cesenatico
Occupazione/Hobby : musicista-insegnante/T-philosophy
Provincia (Città) : andantino mosso
Impianto : cd /dvd player lexicon rt 20. preamplificatore electrocompaniet 4/ diffusori amplificati genelec 1032. cavo van den hul 102 e belden 8925


lettore oppo 981, preamplificatore nad s 100 ,diffusori amplificati krk v8 ,cavi van den hul the name ,canare lv61s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  Solomon il Ven Lug 22, 2011 5:49 pm

wasky ha scritto:
Solomon lo ha scritto più di una volta che si devono scordare le prestazioni di ampli a SS come mai a lui non sputano in faccia come a me e non citano il portafoglio di solomon ? eppure ha un setup che in molti qui non hanno neppure sentito
E mo sono veramente stufo, sentitevi la musica con quello che vi pare ma, il primo che consiglia un amplificatore T ad un nuovo utente per un diffusore appellandosi alla sensibilità da oggi fara i conti con me in quanto consiglio fuorviante un diffusore non emette solo i 1000 Hz



E' vero, perché non ve la prendete con me? Io ed il canguro siamo allenati sin dagli anni settanta!!! Tsè! Smile



Epperò io non credo che qualcuno vuole dire che un TA2024 suona meglio di un SS di livello adeguato.
Una cosa è giocare con progetti in classe T, una cosa è voler sostenere simili assurdità.

Concordo con Ivano, un Trends nel suo progetto di FILTRO/CHIP gioca a fare il furbo piacevole, e se accopiato a diffusori adatti, regala ore di ascolto aperto, disinteressato, ammiccante, floreale, psicopatico e piacevole.

Confrontato pochi giorni fa con un ROTEL RA04 entrambi allo stesso volume, davano il trends come più aperto sulla scena, più dettagliato.
Ad esempio nel pezzo dei QUINK VOCAL ENSEMBLE, la quinta voce sullo sfondo con il ROTEL si percepiva appena, e le "ESSE" (in particolari punti della strofa) non saltellavano. Con il Trends, le cinque voci erano separate e chiare, e le ESSE danzavano di più, restituendo un po' l'effetto che l'autore T. Morley voleva dare al brano. Questo il trends confrontato con un integratino discretuccio e capace. E poi?

Poi, ho detto mille volte, che non c'è confronto alcuno con lo SS. Solo che per uno stato solido adeguato ci vogliono dai 500 ai 1500 euro nell'usato. Escluso PRE. Però... basta risparmiare e lo stato solido si raggiunge. Ci sono molti modi, HEAO, USATO, NUOVI PROGETTI.

Una cosa è giocare piacevolmente, una cosa è tentare di ascoltare audio seriamente. Lì ci vogliono un po' di soldi, sacrifici, ed un orecchio che non vuole saperne di compromessi. Sono convinto che tutti facciamo enormi sacrifici per i nostri impianti.


Oki

_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -
avatar
Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  wasky il Ven Lug 22, 2011 6:01 pm

Solomon ha scritto:Una cosa è giocare piacevolmente, una cosa è tentare di ascoltare audio seriamente. Lì ci vogliono un po' di soldi, sacrifici, ed un orecchio che non vuole saperne di compromessi. Sono convinto che tutti facciamo enormi sacrifici per i nostri impianti.


Oki

Neppure matchato con un diffusore dove, solo i 2 Tw vengono più del t10.1 è riuscito ad impressionarmi eppure, di orecchio ne ho, sento il diffusore se è connesso controfase Rolling Eyes

Per fugare ogni dubbio magari alcuni pensano che alzo perchè sono sordo l'ultima visita con 47 anni sulle spalle arrivavo a16.400 Hz

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  bartman il Ven Lug 22, 2011 6:07 pm

wasky ha scritto:
schwantz34 ha scritto:
wasky ha scritto:
ma, uscire fuori dal coro è cosi tanto traumatico ? Smile
lasciamo perdere va Roberto...

Ma la cosa carina è Bertman che parla di gamma media da trattore sui pro Smile

Se sente la gamma media di una elettrostatica o di una Delta 4 prende a calci le klipsh

Melo e Vincenzo fino a pochi gg fa facevano parte della Famiglia T-Forum e tenuti in considerazione

Ora Melo scrive questo Sergio su un ampli pro ma, chi non li ha sentiti pare che ne sa di più

http://www.bitaudioworld.it/showthread.php/121-Ampli-PRO-perch%C3%A8-no-Fa-anche-rima....-D/page13
Adesso ci stiamo avvicinando all'asilo...
Non ti ho dato dell'ipocrita, ho fatto una provocazione evidente a cui ho anche risposto in maniera del tutto diversa!
L'ipocrita era per evidenziare un'apparente controsenso - la tua avversione nei confronti degli ampli T e il fatto che fossi moderatore di un T-forum - poi ti ho "sfidato" come hai detto tu a presentare un progetto per dei T-Speakers ma mi hai correttamente dato materia su cui riflettere!
I medi da trattore sui PRO è una mia ignorante considerazione e l'ho già detto su più di un post, che non ho mai ascoltato un PRO. Se poi quello che consigli da 268€ ha dei medi migliori del Virtue, te l'ho già scritto e sono disposto a darmi del rincoglionito!
Ma smettila di cercare proseliti... che non ne hai bisogno se sei sicuro della tua preparazione tecnica e di quello che consigli!
L'ho detto io per primo che non ho la preparazione tecnica... NON NE SO DI PIU' ma soprattutto non ho la vostra esperienza! Te la stati prendendo con una formica... rilassati, fatti una birra e rifletti! Non urlare ai 4 venti che non serve a nulla, spiega agli ignoranti come me... vedrai che se non sono stupidi, ma solo ignoranti, si redimeranno, non ceracre di stronacre le discussioni alludendo a dati puramente aleatori - lui ha 371 messaggi, io sono qua da 3 anni ne ho 5000 e passa e ce l'ho più grosso - io ho la laurea e tu no... - questi, permetti, sono discorsi da stupidi!
Quindi, sempre senza polemica, spiega, come ti ho già detto a questo ignorante... prometto e spero si sia capito che non ho nessun preconcetto... mi piace capire e soprattutto sentire, quindi fai il piacere di smetterla coi proclami che non ne hai bisogno.
p.s.:Magari potessi ascoltare un'elettrostatica o una Delta 4!
avatar
bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  yulian il Ven Lug 22, 2011 6:22 pm

Stentor ha scritto:
wasky ha scritto:
E per cosa dovremmo riappacificarci Ivano ? Non abbiamo litigato

Non intendevo tra noi due Rob ....se hai capito così mi scuso ...il post avrebbe avuto un che di canzonatorio .... io intendevo tutti i partecipanti del 3D che a mio avviso non sta portando purtroppo a nessuna conclusione utile... oltre che ad essere in ot rispetto al titolo

Ciao a tutti , Vorrei semplicemente aggiungere che questo 3d sembra essere arrivato a un punto morto senza via di fuga e si sta girando attorno al solito problema dell ascolto: MEGLIO UN UOVO OGGI O UNA GALLINA DOMANI ?
Tornando al discorso direi che tutti sanno bene che il nostro OTO è in continua evoluzione e ognuno di noi ha un orecchio diverso dall' altro e a volte gli stessi parametri teorici che abbiamo consolidato e utilizzato per ascoltare a volte coincidono e quindi si creano intenti comuni, mentre altre volte sono distanti e i pensieri divergono .
Nell' acustica non esistono certezze e il fatto che alcuni signori citati come Pass e soci dicano e si permettano certe affermazioni lascia il tempo che trova visto che il loro orecchio è diverso dal mio che è oltretutto assoluto per cui se costruiscono elettroniche interessanti e degne di ascolto sono da elogiare altrimenti se ne stiano a casa loro o meglio che vadano ogni tanto in teatro ad ascoltare musica seriamente dal vivo visto che qualsiasi impianto esistente è solo un surrogato della percezione tridimensionale di ascolto all' interno di un Teatro nato esclusivamente per questo scopo. Oltretutto l' organo uditivo necessita di affinamento ed educazione ed è in continua evoluzione e parametri che qualche hanno fa erano di interesse ora non lo sono piu' e altra cosa importante rivolta ai costruttori che la teoria non sempre si sposa con la pratica in questo settore dove intervengono fenomeni che spostano le coordinate in altre direzione legati all' acustica e alla psicoacustica oltremodo e quindi tutto quello che potremo dire è opinabile e criticabile sotto tanti punti di vista . E' importante il fatto che ognuno trovi il suo equilibrio con gli strumenti che preferisce e con l orecchio che si ritrova e se pareri convergono significa che quelle persone hanno direzioni simili altrimenti se non convergono significa che si utilizzano altri parametri e tutto è lecito e accettabile perchè il giudice supremo non sono gli esborsi per impianti a 4 zeri ma solo il nostro Orecchio -αυτί ..e non parlo da audiofilo ma bensi' da musicista e con spirito aperto a tutte le sfumature possibili per cui cerchiamo di far tornare in carreggiata la direttiva per la quale era nato questo, onde evitare situazioni lette e rilette da anni su tutte le riviste del settore e ricordiamoci che non esistono certezze nell 'audio ma solo opinioni e alla fine si potrà parlare per anni ma ognuno di noi avrà sempre le sue convinzioni che potranno poi cambiare con l affinamento sempre piu elaborato del' organo sopracitato per cui quello che posso dire alla fine di tutta questa missiva è :Buon ascolto a tutti con il proprio αυτί............
avatar
yulian
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 1234
Località : cesenatico
Occupazione/Hobby : musicista-insegnante/T-philosophy
Provincia (Città) : andantino mosso
Impianto : cd /dvd player lexicon rt 20. preamplificatore electrocompaniet 4/ diffusori amplificati genelec 1032. cavo van den hul 102 e belden 8925


lettore oppo 981, preamplificatore nad s 100 ,diffusori amplificati krk v8 ,cavi van den hul the name ,canare lv61s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  Corsaro il Ven Lug 22, 2011 6:30 pm

yulian ha scritto:
Stentor ha scritto:
wasky ha scritto:
E per cosa dovremmo riappacificarci Ivano ? Non abbiamo litigato

Non intendevo tra noi due Rob ....se hai capito così mi scuso ...il post avrebbe avuto un che di canzonatorio .... io intendevo tutti i partecipanti del 3D che a mio avviso non sta portando purtroppo a nessuna conclusione utile... oltre che ad essere in ot rispetto al titolo

Ciao a tutti , Vorrei semplicemente aggiungere che questo 3d sembra essere arrivato a un punto morto senza via di fuga e si sta girando attorno al solito problema dell ascolto: MEGLIO UN UOVO OGGI O UNA GALLINA DOMANI ?
Tornando al discorso direi che tutti sanno bene che il nostro OTO è in continua evoluzione e ognuno di noi ha un orecchio diverso dall' altro e a volte gli stessi parametri teorici che abbiamo consolidato e utilizzato per ascoltare a volte coincidono e quindi si creano intenti comuni, mentre altre volte sono distanti e i pensieri divergono .
Nell' acustica non esistono certezze e il fatto che alcuni signori citati come Pass e soci dicano e si permettano certe affermazioni lascia il tempo che trova visto che il loro orecchio è diverso dal mio che è oltretutto assoluto per cui se costruiscono elettroniche interessanti e degne di ascolto sono da elogiare altrimenti se ne stiano a casa loro o meglio che vadano ogni tanto in teatro ad ascoltare musica seriamente dal vivo visto che qualsiasi impianto esistente è solo un surrogato della percezione tridimensionale di ascolto all' interno di un Teatro nato esclusivamente per questo scopo. Oltretutto l' organo uditivo necessita di affinamento ed educazione ed è in continua evoluzione e parametri che qualche hanno fa erano di interesse ora non lo sono piu' e altra cosa importante rivolta ai costruttori che la teoria non sempre si sposa con la pratica in questo settore dove intervengono fenomeni che spostano le coordinate in altre direzione legati all' acustica e alla psicoacustica oltremodo e quindi tutto quello che potremo dire è opinabile e criticabile sotto tanti punti di vista . E' importante il fatto che ognuno trovi il suo equilibrio con gli strumenti che preferisce e con l orecchio che si ritrova e se pareri convergono significa che quelle persone hanno direzioni simili altrimenti se non convergono significa che si utilizzano altri parametri e tutto è lecito e accettabile perchè il giudice supremo non sono gli esborsi per impianti a 4 zeri ma solo il nostro Orecchio -αυτί ..e non parlo da audiofilo ma bensi' da musicista e con spirito aperto a tutte le sfumature possibili per cui cerchiamo di far tornare in carreggiata la direttiva per la quale era nato questo, onde evitare situazioni lette e rilette da anni su tutte le riviste del settore e ricordiamoci che non esistono certezze nell 'audio ma solo opinioni e alla fine si potrà parlare per anni ma ognuno di noi avrà sempre le sue convinzioni che potranno poi cambiare con l affinamento sempre piu elaborato del' organo sopracitato per cui quello che posso dire alla fine di tutta questa missiva è :Buon ascolto a tutti con il proprio αυτί............
non potevi esprimere meglio il mio pensiero Oki
avatar
Corsaro
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 13.09.10
Numero di messaggi : 728
Località : Caraibi
Occupazione/Hobby : venditoredifumo
Provincia (Città) : dipende dal tempo
Impianto : Audio pro:
-Powersoft digam 2002
-SSL Mynx XR425 eq
-Ridge Farm Boiler ultra compr
-Klipsch pro+ Cornwall+ Rme Ad2.. ecc...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  yulian il Ven Lug 22, 2011 6:33 pm

Corsaro ha scritto:
yulian ha scritto:
Stentor ha scritto:
wasky ha scritto:
E per cosa dovremmo riappacificarci Ivano ? Non abbiamo litigato

Non intendevo tra noi due Rob ....se hai capito così mi scuso ...il post avrebbe avuto un che di canzonatorio .... io intendevo tutti i partecipanti del 3D che a mio avviso non sta portando purtroppo a nessuna conclusione utile... oltre che ad essere in ot rispetto al titolo

Ciao a tutti , Vorrei semplicemente aggiungere che questo 3d sembra essere arrivato a un punto morto senza via di fuga e si sta girando attorno al solito problema dell ascolto: MEGLIO UN UOVO OGGI O UNA GALLINA DOMANI ?
Tornando al discorso direi che tutti sanno bene che il nostro OTO è in continua evoluzione e ognuno di noi ha un orecchio diverso dall' altro e a volte gli stessi parametri teorici che abbiamo consolidato e utilizzato per ascoltare a volte coincidono e quindi si creano intenti comuni, mentre altre volte sono distanti e i pensieri divergono .
Nell' acustica non esistono certezze e il fatto che alcuni signori citati come Pass e soci dicano e si permettano certe affermazioni lascia il tempo che trova visto che il loro orecchio è diverso dal mio che è oltretutto assoluto per cui se costruiscono elettroniche interessanti e degne di ascolto sono da elogiare altrimenti se ne stiano a casa loro o meglio che vadano ogni tanto in teatro ad ascoltare musica seriamente dal vivo visto che qualsiasi impianto esistente è solo un surrogato della percezione tridimensionale di ascolto all' interno di un Teatro nato esclusivamente per questo scopo. Oltretutto l' organo uditivo necessita di affinamento ed educazione ed è in continua evoluzione e parametri che qualche hanno fa erano di interesse ora non lo sono piu' e altra cosa importante rivolta ai costruttori che la teoria non sempre si sposa con la pratica in questo settore dove intervengono fenomeni che spostano le coordinate in altre direzione legati all' acustica e alla psicoacustica oltremodo e quindi tutto quello che potremo dire è opinabile e criticabile sotto tanti punti di vista . E' importante il fatto che ognuno trovi il suo equilibrio con gli strumenti che preferisce e con l orecchio che si ritrova e se pareri convergono significa che quelle persone hanno direzioni simili altrimenti se non convergono significa che si utilizzano altri parametri e tutto è lecito e accettabile perchè il giudice supremo non sono gli esborsi per impianti a 4 zeri ma solo il nostro Orecchio -αυτί ..e non parlo da audiofilo ma bensi' da musicista e con spirito aperto a tutte le sfumature possibili per cui cerchiamo di far tornare in carreggiata la direttiva per la quale era nato questo, onde evitare situazioni lette e rilette da anni su tutte le riviste del settore e ricordiamoci che non esistono certezze nell 'audio ma solo opinioni e alla fine si potrà parlare per anni ma ognuno di noi avrà sempre le sue convinzioni che potranno poi cambiare con l affinamento sempre piu elaborato del' organo sopracitato per cui quello che posso dire alla fine di tutta questa missiva è :Buon ascolto a tutti con il proprio αυτί............
non potevi esprimere meglio il mio pensiero Oki

Ok Ok
avatar
yulian
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 1234
Località : cesenatico
Occupazione/Hobby : musicista-insegnante/T-philosophy
Provincia (Città) : andantino mosso
Impianto : cd /dvd player lexicon rt 20. preamplificatore electrocompaniet 4/ diffusori amplificati genelec 1032. cavo van den hul 102 e belden 8925


lettore oppo 981, preamplificatore nad s 100 ,diffusori amplificati krk v8 ,cavi van den hul the name ,canare lv61s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  Marco Ravich il Ven Lug 22, 2011 6:55 pm

Io credo che manchi un parametro fondamentale: con che musica ascoltate gli T ?

Come ho detto nell'altro 3ad forse è una questione di pressione sonora (che non c'entra niente col volume).
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3944
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  wasky il Ven Lug 22, 2011 6:57 pm

bartman ha scritto:L'ipocrita era per evidenziare un'apparente controsenso - la tua avversione nei confronti degli ampli T e il fatto che fossi moderatore di un T-forum -

Te lo rispiego come te lo ha spiegato Josto o Madquerty nel progetto Eco

T- Foum non è il forum del T è il forum dove "SI sta attenti alle spese" togliti questa convinzione

Di certo questo progetto se eravamo sul forum dei soli T non era possibile che ci senti con un poppuzza connesso ?

http://www.tforumhifi.com/t14787-sondaggio-progetto-eco-per-t-forum

questo se proprio andiamo ad analizzare e lo ho scritto più volte sul gruppo Audiofili Casinisti è rimasto il solo Forum di DIY in italia tolto audiofaidate quindi con alto contenuto Tecnico e invece spesso e volentieri i tecnici se ne vanno via vedi Vincenzo che ha dato tantissimo a questo forum




_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  wasky il Ven Lug 22, 2011 7:03 pm

yulian ha scritto:Nell' acustica non esistono certezze e il fatto che alcuni signori citati come Pass e soci dicano e si permettano certe affermazioni lascia il tempo che trova visto che il loro orecchio è diverso dal mio che è oltretutto assoluto per cui se costruiscono elettroniche interessanti e degne di ascolto sono da elogiare altrimenti se ne stiano a casa loro o meglio che vadano ogni tanto in teatro ad ascoltare musica seriamente dal vivo visto che qualsiasi impianto esistente è solo un surrogato della percezione tridimensionale di ascolto all' interno di un Teatro nato esclusivamente per questo scopo. Oltretutto l' organo uditivo necessita di affinamento ed educazione

Domanda anche quanti qui, sanno suonare uno strumento o hanno solfeggiato sul Bona Wink e da quanto non fanno un esame audiometrico

un piccolo fatto:

Su 40 elementi in sala nessuno di quelli che vantavano Orecchie forti ha sentito un diffusore in controfase eppure si sente arriva tutto in ritardo

questo succede perchè non si conosce la musica e non la si sente dal vivo ma, converrai che se vado a sentirmi Rismy Korsakov non mi metto in ultima fila Wink


_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  bartman il Ven Lug 22, 2011 7:09 pm

wasky ha scritto:questo se proprio andiamo ad analizzare e lo ho scritto più volte sul gruppo Audiofili Casinisti è rimasto il solo Forum di DIY in italia tolto audiofaidate quindi con alto contenuto Tecnico e invece spesso e volentieri i tecnici se ne vanno via vedi Vincenzo che ha dato tantissimo a questo forum
E sarebbe anche questo magari colpa mia con i miei consigli fuor-vianti mai dati! Orrified Orrified Orrified
avatar
bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  wasky il Ven Lug 22, 2011 7:18 pm

bartman ha scritto:E sarebbe anche questo magari colpa mia con i miei consigli fuor-vianti mai dati! Orrified Orrified Orrified

Hai la proprietà di leggere frasi scritte in ink simpatico ? ho scritto questo ?


Non sarebbe la prima volta che un Newbie si permette di dire cose contro un Elettronico in questo forum pensa che uno a me disse che non ci capivo niente di diffusori e potrebbe anche essere possibile why not

Ho visto audiofili di quelli con la puzza sotto il naso contrastare il professor Romani della universita di pisa di calcolo matematico solo perchè, il caro audiofigo credeva di leggere sul tester 75 ohm di impedenza di un cavo e quelli lui si aspettava Laughing

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  yulian il Ven Lug 22, 2011 7:19 pm

wasky ha scritto:
yulian ha scritto:Nell' acustica non esistono certezze e il fatto che alcuni signori citati come Pass e soci dicano e si permettano certe affermazioni lascia il tempo che trova visto che il loro orecchio è diverso dal mio che è oltretutto assoluto per cui se costruiscono elettroniche interessanti e degne di ascolto sono da elogiare altrimenti se ne stiano a casa loro o meglio che vadano ogni tanto in teatro ad ascoltare musica seriamente dal vivo visto che qualsiasi impianto esistente è solo un surrogato della percezione tridimensionale di ascolto all' interno di un Teatro nato esclusivamente per questo scopo. Oltretutto l' organo uditivo necessita di affinamento ed educazione

Domanda anche quanti qui, sanno suonare uno strumento o hanno solfeggiato sul Bona Wink e da quanto non fanno un esame audiometrico

un piccolo fatto:

Su 40 elementi in sala nessuno di quelli che vantavano Orecchie forti ha sentito un diffusore in controfase eppure si sente arriva tutto in ritardo

questo succede perchè non si conosce la musica e non la si sente dal vivo ma, converrai che se vado a sentirmi Rismy Korsakov non mi metto in ultima fila Wink




Non metterei mai in dubbio il tuo OTO ma semplicemnte volevo affrontare il discorso dal punto di vista primario e importante dell ascolto e quello che comporta e visto che ci sono persone con ? orecchio ? cerchiamo di far convergere i punti comuni senza creare diatribe sterli che abbiamo già letto e ascoltato altrove e visto che ci sono all interno del sito ottime potenzialità compresa la tua indirizziamole, se possibile , per il canale giusto per non perder di vista il principio fondamentale della poca spesa con molta resa altrimenti andiamo a chieti con un mutuo , tasca permettendo , e siamo in pace col mondo.
avatar
yulian
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 1234
Località : cesenatico
Occupazione/Hobby : musicista-insegnante/T-philosophy
Provincia (Città) : andantino mosso
Impianto : cd /dvd player lexicon rt 20. preamplificatore electrocompaniet 4/ diffusori amplificati genelec 1032. cavo van den hul 102 e belden 8925


lettore oppo 981, preamplificatore nad s 100 ,diffusori amplificati krk v8 ,cavi van den hul the name ,canare lv61s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  Corsaro il Ven Lug 22, 2011 7:20 pm

wasky ha scritto:
bartman ha scritto:E sarebbe anche questo magari colpa mia con i miei consigli fuor-vianti mai dati! Orrified Orrified Orrified

Hai la proprietà di leggere frasi scritte in ink simpatico ? ho scritto questo ?


Non sarebbe la prima volta che un Newbie si permette di dire cose contro un Elettronico in questo forum pensa che uno a me disse che non ci capivo niente di diffusori e potrebbe anche essere possibile why not

Ho visto audiofili di quelli con la puzza sotto il naso contrastare il professor Romani della universita di pisa di calcolo matematico solo perchè, il caro audiofigo credeva di leggere sul tester 75 ohm di impedenza di un cavo e quelli lui si aspettava Laughing

si però che palle adesso....
avatar
Corsaro
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 13.09.10
Numero di messaggi : 728
Località : Caraibi
Occupazione/Hobby : venditoredifumo
Provincia (Città) : dipende dal tempo
Impianto : Audio pro:
-Powersoft digam 2002
-SSL Mynx XR425 eq
-Ridge Farm Boiler ultra compr
-Klipsch pro+ Cornwall+ Rme Ad2.. ecc...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  MaurArte il Ven Lug 22, 2011 7:24 pm

Giuro che appena tornerò a casa farò ogni possibile misura in corrente su una scheda TA2024 a costo di fonderla.
Poi parleremo con cognizione di causa di capacità di pilotaggio.
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7292
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  bartman il Ven Lug 22, 2011 7:27 pm

wasky ha scritto:
bartman ha scritto:E sarebbe anche questo magari colpa mia con i miei consigli fuor-vianti mai dati! Orrified Orrified Orrified
Hai la proprietà di leggere frasi scritte in ink simpatico ? ho scritto questo ?
Non sarebbe la prima volta che un Newbie si permette di dire cose contro un Elettronico in questo forum pensa che uno a me disse che non ci capivo niente di diffusori e potrebbe anche essere possibile why not
Ho visto audiofili di quelli con la puzza sotto il naso contrastare il professor Romani della universita di pisa di calcolo matematico solo perchè, il caro audiofigo credeva di leggere sul tester 75 ohm di impedenza di un cavo e quelli lui si aspettava Laughing
No, ma visto che nell'altro 3d chiuso temporaneamente mi hai messo in bocca cose che non ho mai detto...

Scusa Elettronico, mi sembra di non averti mai sputtanato - se io sono il Newbie, non l'hai specificato - anzi, vedi di non farlo tu con me!
Anche se lo sappiamo entrambi che l'hai già fatto... e sei un moderatore che tu lo voglia o no... e non hai fatto una bella figura e tu non sei un inutile Newbie come me, una piccola formichina nel prato delle poppuzze come me... sei un DIYer audiofilo (o audiofigo che ha sentito Delta ed elettrostatiche e si può vantare di questo) e che ci vive di questo lavoro, mi sembra!
Cancella pure il messaggio se risulta offensivo, ma io non ho mai offeso NESSUNO, mi dispiace... ti stai perdendo dietro una formichina, ina, ina!
avatar
bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  wasky il Ven Lug 22, 2011 7:27 pm

yulian ha scritto:Non metterei mai in dubbio il tuo OTO ma semplicemnte volevo affrontare il discorso dal punto di vista primario e importante dell ascolto e quello che comporta e visto che ci sono persone con ? orecchio ? cerchiamo di far convergere i punti comuni senza creare diatribe sterli che abbiamo già letto e ascoltato altrove e visto che ci sono all interno del sito ottime potenzialità compresa la tua indirizziamole, se possibile , per il canale giusto per non perder di vista il principio fondamentale della poca spesa con molta resa altrimenti andiamo a chieti con un mutuo , tasca permettendo , e siamo in pace col mondo.

Ma figurati se ho pensato questo Yulian Smile

Ti riporto un topic di Marco Cicogna recensore di musica e audio su AR e ottima persona veramente, vorrei sapere cosa ne pensi sopratutto del Grassetto

[QUOTE=Marco Cicogna;250721]...chi pensa che si possa ascoltare musica (qualunque sia il genere considerato) con anemici sistemi lillipuziani dovrebbe ben sapere che la realtà sonora contiene ben altri ingredienti e richiede pertanto un riproduttore completo. Non si capisce per quale motivo alcuni audiofili sembrano voler percorrere concetti che nessun riscontro trovano nella realtà musicale, che è fatta di suoni concreti, intensi, capaci di far vibrare le più intime corde. Dopo anni in cui abbiamo frequentato mostre hifi in Europa come in America ci si accorge che gli audiofili si stanno isolando sempre di più dal resto del mondo, quel vasto pubblico che ignora gli appassionati di hifi e li considera come una sorta di "setta" Troppo spesso abbiamo sentito salette “esclusive” suonare praticamente in sottofondo, mentre gli appassionati sembrano sempre gli stessi, ogni anno un po' più anziani, indaffarati a far girare i soliti vinili scricchiolanti. Non sempre è così tuttavia e a noi piacerebbe che le nuove generazioni potessero ascoltare sistemi generosi, impianti che davvero sanno dare voce all'emozione e al fascino dell'ascolto...[/QUOTE]


A me il T 10.1 non me le fa vibrare le più intime corde sul Tristane und Isotte e non mi lascia nulla Yulian rispetto ad esempio ad un LX1240 a valvole di nuova elettronica


_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  dajergas il Ven Lug 22, 2011 7:34 pm

yulian ha scritto:
dajergas ha scritto:
yulian ha scritto:
dajergas ha scritto:

Caspita io i reofori degli elettrolitici li ho lasciti lunghi perchè non mi entravano in piedi e non mi si chiudeva il case del toping, cosa succede se li lascio così ?

Cosi' come??? posta una foto se puoi..

ecco sono riuscito solo ora a fare le foto.
http://i46.servimg.com/u/f46/16/26/86/23/img_6410.jpg
ma anch le induttanze vanno attaccate alla pcb il + possibile ? perchè per quelle i reofori sono troppo grandi rispetto ai buchi...
ditemi un po'....

Se entra nel box va bene e i reofori dei cap vanno benissimo visto che sono piegati e le induttanze sono all altezza giusta. Assicurati che non tocchino da nessuna parte in collegamento gli stessi reofori dei cap quando chiudi il box e sei perfettamente a posto
i cap li ho piegati prima di saldarli....
Grazie Yulian allora lo richiudo tranquillo e vado ad ascoltare un po' di musicaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Ultima modifica di dajergas il Ven Lug 22, 2011 7:35 pm, modificato 1 volta
avatar
dajergas
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 26.01.11
Numero di messaggi : 330

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  wasky il Ven Lug 22, 2011 7:35 pm

bartman ha scritto:Scusa Elettronico, mi sembra di non averti mai sputtanato - se io sono il Newbie, non l'hai specificato - anzi, vedi di non farlo tu con me!
Anche se lo sappiamo entrambi che l'hai già fatto... e sei un moderatore che tu lo voglia o no... e non hai fatto una bella figura e tu non sei un inutile Newbie come me, una piccola formichina nel prato delle poppuzze come me... sei un DIYer audiofilo (o audiofigo che ha sentito Delta ed elettrostatiche e si può vantare di questo) e che ci vive di questo lavoro, mi sembra!
Cancella pure il messaggio se risulta offensivo, ma io non ho mai offeso NESSUNO, mi dispiace... ti stai perdendo dietro una formichina, ina, ina!

Non sono elettronico ho fatto elettronica all'itis ho un indirizzo meccanico Smile

Non eri tu il Newbie vedi come sei accecato Bartman ? non mi riferivo assolutamente a te, se ti consideravo come TU credi non perdevo 2 ore del mio poco tempo a cercarti i componenti per uno speakers, simularteli su bassbox6 o a farti il disegnino del T project non credi ? Chi mi conosce può confermartelo sai che cazzo me ne frega di perdere tempo per uno che non considero

A te ti considero o forse ti consideravo e il mio tempo per te l'ho investito volentieri

Sei completamente fuori strada con il pensiero che hai di wasky ti fidi ?


Se volevo fare il moderatore ti avrei già brasato Bartman ma, non mi ci sento moderatore, mi sento sempre come uno di voi quindi preferisco risponderti e non ti cancello nulla non sono un Ipocrita Wink


_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  Smanetton il Ven Lug 22, 2011 7:39 pm

MaurArte ha scritto:Giuro che appena tornerò a casa farò ogni possibile misura in corrente su una scheda TA2024 a costo di fonderla.
Poi parleremo con cognizione di causa di capacità di pilotaggio.

Oki Oki
Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2883
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  wasky il Ven Lug 22, 2011 7:41 pm

MaurArte ha scritto:Giuro che appena tornerò a casa farò ogni possibile misura in corrente su una scheda TA2024 a costo di fonderla.
Poi parleremo con cognizione di causa di capacità di pilotaggio.

Il mio va in protezione con una resistenza da 3,3 ohm sui morsetti di Out è grave Dotto ?

Ma hai visto come ho dovuto spianare la resistenza su quel 2 vie Maurizio ? C'è lo schema del crossover sopratutto per capire le fasi e se te lo simulo su AFW non è un carico gravoso per l'ampli

Te lo avevo scritto poco sopra vediamo se tira il tower nero con cui ascolto e mi si alza il pelo Maurizio Smile i Brani però li scelgo io



_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  yulian il Ven Lug 22, 2011 7:44 pm

wasky ha scritto:
yulian ha scritto:Non metterei mai in dubbio il tuo OTO ma semplicemnte volevo affrontare il discorso dal punto di vista primario e importante dell ascolto e quello che comporta e visto che ci sono persone con ? orecchio ? cerchiamo di far convergere i punti comuni senza creare diatribe sterli che abbiamo già letto e ascoltato altrove e visto che ci sono all interno del sito ottime potenzialità compresa la tua indirizziamole, se possibile , per il canale giusto per non perder di vista il principio fondamentale della poca spesa con molta resa altrimenti andiamo a chieti con un mutuo , tasca permettendo , e siamo in pace col mondo.

Ma figurati se ho pensato questo Yulian Smile

Ti riporto un topic di Marco Cicogna recensore di musica e audio su AR e ottima persona veramente, vorrei sapere cosa ne pensi sopratutto del Grassetto

[QUOTE=Marco Cicogna;250721]...chi pensa che si possa ascoltare musica (qualunque sia il genere considerato) con anemici sistemi lillipuziani dovrebbe ben sapere che la realtà sonora contiene ben altri ingredienti e richiede pertanto un riproduttore completo. Non si capisce per quale motivo alcuni audiofili sembrano voler percorrere concetti che nessun riscontro trovano nella realtà musicale, che è fatta di suoni concreti, intensi, capaci di far vibrare le più intime corde. Dopo anni in cui abbiamo frequentato mostre hifi in Europa come in America ci si accorge che gli audiofili si stanno isolando sempre di più dal resto del mondo, quel vasto pubblico che ignora gli appassionati di hifi e li considera come una sorta di "setta" Troppo spesso abbiamo sentito salette “esclusive” suonare praticamente in sottofondo, mentre gli appassionati sembrano sempre gli stessi, ogni anno un po' più anziani, indaffarati a far girare i soliti vinili scricchiolanti. Non sempre è così tuttavia e a noi piacerebbe che le nuove generazioni potessero ascoltare sistemi generosi, impianti che davvero sanno dare voce all'emozione e al fascino dell'ascolto...


A me il T 10.1 non me le fa vibrare le più intime corde sul Tristane und Isotte e non mi lascia nulla Yulian rispetto ad esempio ad un LX1240 a valvole di nuova elettronica

[/quote]

IL grassetto non fa una piega me è sempre un surrogato e dobbiamo tener conto di tanti aspetti anche pratici come le nostre abitazioni sempre piu ' piccole e che non tutti possono permettersi diffusori da pavimento e altre situazioni limite per cui se preferisci altro rispetto al T sei sempre nel giusto perchè il desiserio e l aspettativa tua è quella di un sound che tu hai in testa e vorresti che si librasse nell aria di casa tua come altri che invece si accontentano di altro sound e gioscono allo stesso modo. Mettiamo i piedi per terra e cerchiamo un punto comune per dare inizio a qualche progetto interessante che dia soddisfazione , nei limiti della spesa, a tutti !!!!!!!!!!!!!! visto che ci sono le persone giuste............... Idea
avatar
yulian
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 1234
Località : cesenatico
Occupazione/Hobby : musicista-insegnante/T-philosophy
Provincia (Città) : andantino mosso
Impianto : cd /dvd player lexicon rt 20. preamplificatore electrocompaniet 4/ diffusori amplificati genelec 1032. cavo van den hul 102 e belden 8925


lettore oppo 981, preamplificatore nad s 100 ,diffusori amplificati krk v8 ,cavi van den hul the name ,canare lv61s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  wasky il Ven Lug 22, 2011 7:52 pm

yulian ha scritto:

IL grassetto non fa una piega me è sempre un surrogato e dobbiamo tener conto di tanti aspetti anche pratici come le nostre abitazioni sempre piu ' piccole e che non tutti possono permettersi diffusori da pavimento e altre situazioni limite per cui se preferisci altro rispetto al T sei sempre nel giusto perchè il desiserio e l aspettativa tua è quella di un sound che tu hai in testa e vorresti che si librasse nell aria di casa tua come altri che invece si accontentano di altro sound e gioscono allo stesso modo.


Grazie per l'attenzione Yulian

yulian ha scritto:Mettiamo i piedi per terra e cerchiamo un punto comune per dare inizio a qualche progetto interessante che dia soddisfazione , nei limiti della spesa, a tutti !!!!!!!!!!!!!! visto che ci sono le persone giuste............... Idea


Yulian come sai, fare un diffusore che suona bene con poco come giustamente vorrebbe mezzo forum è ardua vedi il diffusore che ha corsaro in sign

Le ho ascoltate con un McIntosh e l'ago del peak meter non superava i 2 watt ma, regalava emozioni non sò se rendo l'idea

Giocare la carta del T-Eco per me ha significato spese a livello di tempo, disegni e simulazioni, ma sapevo che con un prezzo valido potevo offrire un prodotto OTTIMO dal costo maggiore quindi credo che, se si debba fare un progetto si debba poi avere un risultato soddisfacente con un nuovo T si starebbe da capo a dodici


Perchè le fenice sono scartate come schede ? sempre un Tripath utilizzano non credo che, possa cambiare poi molto ma, a livello di Watt ci sarebbe sicuramente un plusvalore di progetto rispetto all'ennesimo 5.3 watt su 8 ohm cappero molti diffusori con 5 watt proprio non suonano Sad sarebbe come stare in ultima fila al Fenice Sad

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  yulian il Ven Lug 22, 2011 8:00 pm

wasky ha scritto:
yulian ha scritto:

IL grassetto non fa una piega me è sempre un surrogato e dobbiamo tener conto di tanti aspetti anche pratici come le nostre abitazioni sempre piu ' piccole e che non tutti possono permettersi diffusori da pavimento e altre situazioni limite per cui se preferisci altro rispetto al T sei sempre nel giusto perchè il desiserio e l aspettativa tua è quella di un sound che tu hai in testa e vorresti che si librasse nell aria di casa tua come altri che invece si accontentano di altro sound e gioscono allo stesso modo.


Grazie per l'attenzione Yulian

yulian ha scritto:Mettiamo i piedi per terra e cerchiamo un punto comune per dare inizio a qualche progetto interessante che dia soddisfazione , nei limiti della spesa, a tutti !!!!!!!!!!!!!! visto che ci sono le persone giuste............... Idea


Yulian come sai, fare un diffusore che suona bene con poco come giustamente vorrebbe mezzo forum è ardua vedi il diffusore che ha corsaro in sign

Le ho ascoltate con un McIntosh e l'ago del peak meter non superava i 2 watt ma, regalava emozioni non sò se rendo l'idea

Giocare la carta del T-Eco per me ha significato spese a livello di tempo, disegni e simulazioni, ma sapevo che con un prezzo valido potevo offrire un prodotto OTTIMO dal costo maggiore quindi credo che, se si debba fare un progetto si debba poi avere un risultato soddisfacente con un nuovo T si starebbe da capo a dodici


Perchè le fenice sono scartate come schede ? sempre un Tripath utilizzano non credo che, possa cambiare poi molto ma, a livello di Watt ci sarebbe sicuramente un plusvalore di progetto rispetto all'ennesimo 5.3 watt su 8 ohm cappero molti diffusori con 5 watt proprio non suonano Sad sarebbe come stare in ultima fila al Fenice Sad



Capisco che occorre tanto tempo e una volta fatte delle simulazioni sei indirizzato verso determinate scelte ma la Fenice ti posso assicurare anche io sui bassi carichi non rende proprio mentre altri 2022 che ho assemblato soffrivano meno questo problema . Alcune 2050 hanno lo stesso problema e non ho mai capito il perchè visto che la sure (2024)nonostante la potenza ridotta e' quella che ne soffre meno tanto è vero che le uso sistemaricamnete con diffusori da 4 ohm specifici pilotata dal pre vaivolare ed è diventata un riferimento per la messa a punto e e le varie modifiche degli altri integratini.

L hai mai provata la fenix????
avatar
yulian
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 1234
Località : cesenatico
Occupazione/Hobby : musicista-insegnante/T-philosophy
Provincia (Città) : andantino mosso
Impianto : cd /dvd player lexicon rt 20. preamplificatore electrocompaniet 4/ diffusori amplificati genelec 1032. cavo van den hul 102 e belden 8925


lettore oppo 981, preamplificatore nad s 100 ,diffusori amplificati krk v8 ,cavi van den hul the name ,canare lv61s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto Y2024 (come battere il mito)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 14 di 15 Precedente  1 ... 8 ... 13, 14, 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum