T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
46% / 32
No, era meglio quello vecchio
54% / 37
Ultimi argomenti
HelP! DAC!Oggi alle 0:39Snap
POPU VENUS Ieri alle 23:37kalium
ALIENTEK D8Ieri alle 21:17nerone
DAC fatto in casaLun 27 Mar 2017 - 23:17Calbas
preamplificatoreLun 27 Mar 2017 - 22:38Sandrogall
Consiglio cuffia chiusaLun 27 Mar 2017 - 22:08carlo.bat
...and Kirishima for all!Lun 27 Mar 2017 - 16:03giucam61
Cambio Amplificatore Lun 27 Mar 2017 - 15:25Lele67
I postatori più attivi della settimana
13 Messaggi - 19%
12 Messaggi - 18%
12 Messaggi - 18%
5 Messaggi - 7%
5 Messaggi - 7%
4 Messaggi - 6%
4 Messaggi - 6%
4 Messaggi - 6%
4 Messaggi - 6%
4 Messaggi - 6%
I postatori più attivi del mese
288 Messaggi - 22%
255 Messaggi - 19%
144 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
113 Messaggi - 9%
87 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
66 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15438)
15438 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8857)
8857 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 18 utenti in linea :: 0 Registrato, 1 Nascosto e 17 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Massimo Bianco
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 12.06.11
Numero di messaggi : 99
Località : Italia
Impianto : .

Re: Condizionatori di rete

il Sab 9 Lug 2011 - 18:40
@acvtre ha scritto:Si ma serve? Voglio dire, si notano grosse differenze?

Ciao.
Negli ultimi quindici anni ho avuto modo di provare un numero davvero elevato di filtri di rete e trasformatori d'isolamento (di diversa potenza, progetto e costruzione) in unione a molte elettroniche, sia di tipo "hi-end" e sia di tipo "consumer".
Si sente l'inserimento di un buon filtro di rete (nota 1)? Certamente sì!
Questi prodotti, se realizzati cum grano salis, possono realmente concorrere ad aumentare la qualità di ascolto dei nostri impianti, soprattutto se le elettroniche che lo compongono sono progettate e realizzate con stadi di alimentazione in economia! Anche se (vedi nota 2)...
Entrando nello specifico, ti dico che i migliori prodotti non vanno a modificare sotanzialmente nè la timbrica nè la sensazione di dinamica percepita. I miglioramenti che è invece lecito attendersi riguardano principalmente il modo di riprodurre il palcoscenico virtuale, che diviene più a fuoco e articolato nei piani sonori. Sempre che le informazioni ambientali siano contenute nella registrazione, è ovvio! Wink

Nota 1) A mio avviso un buon filtro di rete deve contenere sempre un trasformatore d'isolamento (di qualità).
Nota 2) Fino a qualche anno fa avevo dei finali in classe A (AM AUDIO) realizzati come delle centrali elettriche... eppure alimentandoli con il filtro di rete della foto sottostante, si avvertivano netti miglioramenti all'ascolto!

aleaudio2010
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 27.10.10
Numero di messaggi : 223
Località : Toscana
Impianto : 2 casse da pc senza pretese

Re: Condizionatori di rete

il Sab 12 Nov 2011 - 23:57
Spesa totale per la realizzazione?
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Trasformatore di isolamento

il Gio 8 Mar 2012 - 18:53
Il Tforum non smette mai di stupirmi Orrified , sono senza parole.

Avevo confidato a Ciro (Sonic63) del mio desiderio di provare un Trasformatore di isolamento.
A quel punto Ciro si è offerto per realizzarmelo.

Soprassediamo sul trattamento da "amico" e sulla simpatia e competenza di Ciro ma oggi è arrivato il pacco.

Una sola parola... qualità.

Qualità nella realizzazione, nella cura, nella scelta dei componenti, nei particolari.

E' talmente bello che l'ho messo in prima fila e stasera dopocena lo ascolterò.
Nei prossimi giorni farò qualche foto per il pubblico. Very Happy

Sono imbarazzato e compiaciuto... fidarsi ancora una volta ha pagato, che bell'oggetto e che bella persona.

Grazie Ciro. Embarassed

Prossimamente la prova d'ascolto. Hello
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 19:16
.............. Embarassed
grazie,
provalo e facci sapere....."l'effetto che fà"
Hello
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 19:49
Eccoci, come sempre in diretta. Very Happy

La musica é cambiata... come ? Adesso proviamo a decifrare.


Prime impressioni, basso piú preciso e presente.
Scena allargata ma meno profonda.

Sulle alte si avverte una leggera velatura, le medie invece sono migliori, piú calde.

Precisione indecifrabile, non saprei o alla pari o forse un pelino peggio.

Devo fare altre prove, tutto da scoprire. Wink

Edit: Il taglio in alto c'é e si sente.

Come anticipato da Ciro si tratta del solito discorso pregi e difetti che vanno valutati in base alla qualità della rete in ingresso, cmq procediamo. Ok
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 21:03
Caro Ciro questa non me l'aspettavo proprio.

Ho messo uno dei due Furutech in ingresso al trasformatore di isolamento al posto del tuo buon cavo di alimentazione.

Orrified

Cambiato tutto, ha ripreso profondità e precisione... non so cosa pensare a proposito cmq bene, molto meglio.

Andiamo avanti. Wink
avatar
Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 21:06
Ciao.
Ho "requisito" anche io un trasformatore di isolamento da 800W e l'idea era proprio di farne un qualcosa per la mia catena. Leggendo qua è la mi sono spesso imbattuto in chi sosteneva che a certe alimentazioni andassero collegate solo le periferiche digitali, evitando invece di farlo soprattutto con il finale....un po' quello che si dice sui filtri di alimentazione.
Ricordati che adesso quello che hai a valle del trasformatore di isolamento è proteto dai contatti diretti (in poche parole non prendi la scossa toccando uno solo dei conduttori), il rovescio della medaglia è che nessuna protezione di quelle installate a monte sarà più in grado di rilevare eventuali cortocircuiti quindi almeno i fusibili sono d'obbligo.

Giovanni
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 21:39
@Giobax ha scritto:Ciao.
Ho "requisito" anche io un trasformatore di isolamento da 800W e l'idea era proprio di farne un qualcosa per la mia catena. Leggendo qua è la mi sono spesso imbattuto in chi sosteneva che a certe alimentazioni andassero collegate solo le periferiche digitali, evitando invece di farlo soprattutto con il finale....un po' quello che si dice sui filtri di alimentazione.
Ricordati che adesso quello che hai a valle del trasformatore di isolamento è proteto dai contatti diretti (in poche parole non prendi la scossa toccando uno solo dei conduttori), il rovescio della medaglia è che nessuna protezione di quelle installate a monte sarà più in grado di rilevare eventuali cortocircuiti quindi almeno i fusibili sono d'obbligo.

Giovanni

Ciao Giovanni, grazie del contributo ma l'oggetto é fatto a regola d'arte con fusibili e interruttori per deviare la massa, Ciro sarà piú preciso.

Stavo gettando la spugna e stavo decretando migliore la configurazione senza trasformatore.

Togliendolo e rimettendo i due Furutech indubbiamente c'é piú aria e profondità.

Non avendo un terzo cavo di alimentazione serio pensavo di soprassedere.

Ad un certo punto ho voluto fare un'ultima prova lasciando i due Furutech in ingresso e utilizzando il cavo di Ciro a valle del trasformatore.

Bingooooo Oki

Non l'ho scritto sopra e mi scuso ma tutte queste prove sono fatte solo con la sorgente... pre e finale rigorosamente diretti.

Insomma azzolina adesso ci siamo veramente, pulizia, aria e nitidezza.

Di tutta questa storia mi sbalordisce l'incidenza dei cavi di alimentazione... incidono in maniera paurosa, cambia tutto.

Mi faró prestare un 3 cavo, cmq adesso con trasformatore inserito e Furutech in ingresso la faccenda si é fatta molto, molto interessante.

Bravo Ciro. Clap Clap Clap
avatar
thepescator
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 26.12.10
Numero di messaggi : 1010
Località : Lombardia.
Occupazione/Hobby : dipende dai giorni / SAP, Moto, Hifi, pesca
Provincia (Città) : easy
Impianto : Lettore DVD economico
Bushmaster MKII
TK2050
cavi di qualità
Neat Motive 2

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 21:46
Che cos'è un trasformatore di isolamento ? Embarassed
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 21:56
Giovanni dimenticavo... presto mi arriverà il tuo gioiello. Ok

Ero in Skype con Ciro ma preferisco andare in chiaro.

Ci ho messo poco a capire le potenzialità dell'oggetto non con qualche sorpresa ma adesso non ho dubbi... suona alla grande, veramente stracontento.

Grande pulizia del messaggio e adesso finalmente nessun velo ne chiusura in alto.

Sto sentendo Pavarotti che ringrazia, voce calda nitida e presente... goduria.

Ciro tranquillo per le valvole Laughing tolte tutte... con calma monteró quelle nuove, non volevo sfalsare la prova.

Adesso peró intervieni pure tu... raccontaci le tue impressioni nella tua catena e qualcosa di quest'oggetto.

Segui l'onda del mio entusiasmo. Very Happy
avatar
Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:04
@flovato ha scritto:Giovanni dimenticavo... presto mi arriverà il tuo gioiello. Ok

Ehhhhh...aspetta a parlare di "gioiello" Laughing .
Quando ti arriva ascolta e fammi sapere.....soprattutto se alimentato con il trasfo di isolamento cambia anche "lui".

Non dubitavo che Ciro si fosse prodigato per realizzarti un apperecchio "sicuro al 100%"....le mie volevano essere solo raccomandazioni generiche. Wink

Ma ora....CIRO SE CI SEI BATTI UN COLPO che vogliamo sapere tutto di questa tua realizzazione!

Giovanni
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:16
@thepescator ha scritto:Che cos'è un trasformatore di isolamento ? Embarassed

Speravo in una pronta risposta degli esperti per evitare figuracce. Laughing

Con parole mie... la rete é notoriamente piena di disturbi di vario genere oltre che a modificarsi fluttuando in funzione dei carichi interni ed esterni alla propria abitazione.

La miglior soluzione é un condizionatore di rete che isola completamente la tua catena a valle con un buffer, come una batteria isolata completamente dal contesto.

Questi sistemi costano uno sproposito, migliaia di euro ma devo dire che funzionano a meraviglia... ne ho sentito uno e sono rimasto stupito.

Il trasformatore di isolamento è una soluzione piú economica, utilizza dei filtri di rete appunto un trasformatore per cercare di svolgere lo stesso compito.
avatar
Dan73
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.09.08
Numero di messaggi : 1425
Località : Formia (LT)
Impianto : Sorgente: Linux FreeOsx / Squeezebox
Ampli1:Fenice20 / Sure2024
Dac1: Dac Ah (mod. leggere)
Diffusori1: Klipsch rb-61


Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:27
@flovato ha scritto:
@thepescator ha scritto:Che cos'è un trasformatore di isolamento ? Embarassed

Speravo in una pronta risposta degli esperti per evitare figuracce. Laughing

Con parole mie... la rete é notoriamente piena di disturbi di vario genere oltre che a modificarsi fluttuando in funzione dei carichi interni ed esterni alla propria abitazione.

La miglior soluzione é un condizionatore di rete che isola completamente la tua catena a valle con un buffer, come una batteria isolata completamente dal contesto.

Questi sistemi costano uno sproposito, migliaia di euro ma devo dire che funzionano a meraviglia... ne ho sentito uno e sono rimasto stupito.

Il trasformatore di isolamento è una soluzione piú economica, utilizza dei filtri di rete appunto un trasformatore per cercare di svolgere lo stesso compito.

Riporto da wikipedia
"Sono trasformatori con rapporto unitario (o leggermente maggiore per compensare le perdite) ma con isolamento elettrico tra gli avvolgimenti particolarmente curato. Sono usati per disaccoppiare la massa di un apparecchio di misura dalla massa del circuito in esame quando entrambi siano messi a terra. La separazione tra gli avvolgimenti viene generalmente assicurata mediante doppio isolamento oppure per mezzo di uno schermo metallico messo a terra.
Possono essere anche usati per aumentare la sicurezza delle apparecchiature mediche connesse alla rete, ma in questo caso il trasformatore deve essere conforme anche alla norma IEC 65558-2-15, specifica per l'applicazione in locali adibiti ad uso medico. Tra le caratteristiche peculiari, la potenza di uscita non può superare 10 kVA e, se viene utilizzato per alimentare più di un apparecchio medicale contemporaneamente, deve essere dotato di un dispositivo di controllo permanente dell'isolamento non disinseribile."
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:33
@flovato ha scritto:Giovanni dimenticavo... presto mi arriverà il tuo gioiello. Ok

Ero in Skype con Ciro ma preferisco andare in chiaro.

Ci ho messo poco a capire le potenzialità dell'oggetto non con qualche sorpresa ma adesso non ho dubbi... suona alla grande, veramente stracontento.

Grande pulizia del messaggio e adesso finalmente nessun velo ne chiusura in alto.

Sto sentendo Pavarotti che ringrazia, voce calda nitida e presente... goduria.

Ciro tranquillo per le valvole Laughing tolte tutte... con calma monteró quelle nuove, non volevo sfalsare la prova.

Adesso peró intervieni pure tu... raccontaci le tue impressioni nella tua catena e qualcosa di quest'oggetto.

Segui l'onda del mio entusiasmo. Very Happy
Mi fa tanto piacere che il condizionatore vada bene nel tuo impianto e il tuo entusiasmo è davvero contagioso.
Come ti dicevo fai diverse prove, perchè a volte si possono avere delle sorprese.
Il risultato finale dipende da molti fattori, non prevedibili a priori.
Per la sicurezza puoi stare tranquillo, tutto il condizionatore è messo a terra e ogni uscita ha il suo fusibile, i 2 led sul frontale servono appunto ad indicare il funzionamento della linea, nel caso una delle linea ha un problema e il fusibile salta (tipicamente per un'eccessivo assorbimento) il led corrispondente si spegne.
Invece le prese di uscita possono essere collegate a terra tramite i due interruttori,
in questo modo possono essere evitati loop di massa, conservando la sicurezza della messa a terra.
avatar
Dan73
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.09.08
Numero di messaggi : 1425
Località : Formia (LT)
Impianto : Sorgente: Linux FreeOsx / Squeezebox
Ampli1:Fenice20 / Sure2024
Dac1: Dac Ah (mod. leggere)
Diffusori1: Klipsch rb-61


Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:34
Però mi è venuto un dubbio, un toroidale no fa lo stesso identico lavoro di un trasformatore di isolamento?
avatar
Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:47
@sonic63 ha scritto:
Mi fa tanto piacere che il condizionatore vada bene nel tuo impianto e il tuo entusiasmo è davvero contagioso.
Come ti dicevo fai diverse prove, perchè a volte si possono avere delle sorprese.
Il risultato finale dipende da molti fattori, non prevedibili a priori.
Per la sicurezza puoi stare tranquillo, tutto il condizionatore è messo a terra e ogni uscita ha il suo fusibile, i 2 led sul frontale servono appunto ad indicare il funzionamento della linea, nel caso una delle linea ha un problema e il fusibile salta (tipicamente per un'eccessivo assorbimento) il led corrispondente si spegne.
Invece le prese di uscita possono essere collegate a terra tramite i due interruttori,
in questo modo possono essere evitati loop di massa, conservando la sicurezza della messa a terra.

Come volevasi dimostrare...lavoro fatto come Dio comanda. Clap Clap Clap Clap

Adesso....foto!

Giovanni.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:48
Vado OT, Ciro ho messo le tue valvole, due GE identiche alle mie precedenti.

Adesso non c'é piú nessun disturbo ed inoltre (forse sono dopato Very Happy ) ho la sensazione di una maggior separazione stereo.

If fatto che tu le abbia accoppiate con i tuoi strumenti credo abbia un'importanza non da poco, ho un'ottima impressione di pienezza e pulizia.

Diciamo che oggi vanno tutte dritte... Laughing

Devo farle suonare un po prima di dare giudizi ma se il buon giorno si vede dal mattino. Ok
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:49
@flovato ha scritto:
@thepescator ha scritto:Che cos'è un trasformatore di isolamento ? Embarassed

Speravo in una pronta risposta degli esperti per evitare figuracce. Laughing

Con parole mie... la rete é notoriamente piena di disturbi di vario genere oltre che a modificarsi fluttuando in funzione dei carichi interni ed esterni alla propria abitazione.

La miglior soluzione é un condizionatore di rete che isola completamente la tua catena a valle con un buffer, come una batteria isolata completamente dal contesto.

Questi sistemi costano uno sproposito, migliaia di euro ma devo dire che funzionano a meraviglia... ne ho sentito uno e sono rimasto stupito.

Il trasformatore di isolamento è una soluzione piú economica, utilizza dei filtri di rete appunto un trasformatore per cercare di svolgere lo stesso compito.

Fabio, tu hai un condizionatore di rete!!
Hai due linee di filtraggio complete assolutamente indipendenti, gli apparecchi sul mercato con questa tipologia non sono tantissimi e sono abbastanza costosi.
L'unico limite è nella potenza che puoi prelevare dalle uscite, il massimo è 100watt, anche se per la qualità del suono è bene restare lontano da questo limite, regola che vale per tutti i condizionatori.
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:55
@Giobax ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
Mi fa tanto piacere che il condizionatore vada bene nel tuo impianto e il tuo entusiasmo è davvero contagioso.
Come ti dicevo fai diverse prove, perchè a volte si possono avere delle sorprese.
Il risultato finale dipende da molti fattori, non prevedibili a priori.
Per la sicurezza puoi stare tranquillo, tutto il condizionatore è messo a terra e ogni uscita ha il suo fusibile, i 2 led sul frontale servono appunto ad indicare il funzionamento della linea, nel caso una delle linea ha un problema e il fusibile salta (tipicamente per un'eccessivo assorbimento) il led corrispondente si spegne.
Invece le prese di uscita possono essere collegate a terra tramite i due interruttori,
in questo modo possono essere evitati loop di massa, conservando la sicurezza della messa a terra.

Come volevasi dimostrare...lavoro fatto come Dio comanda. Clap Clap Clap Clap

Adesso....foto!

Giovanni.

Ti ringrazio, .....però aspetta di vedere le foto !! Laughing
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 22:56
@sonic63 ha scritto:
Fabio, tu hai un condizionatore di rete!!
Hai due linee di filtraggio complete assolutamente indipendenti, gli apparecchi sul mercato con questa tipologia non sono tantissimi e sono abbastanza costosi.
L'unico limite è nella potenza che puoi prelevare dalle uscite, il massimo è 100watt, anche se per la qualità del suono è bene restare lontano da questo limite, regola che vale per tutti i condizionatori.

Ecco mannaggia... non potevi postare prima cosí evitavo sta figuraccia. Laughing

Bene, ottima notizia, ancora meglio, ho un condizionatore... buono anche per l'estate quando fa caldo. Hehe Hehe Hehe

PS: Le foto le faró nei prossimi giorni cmq fidatevi... é fatto bene, pulito ed elegante. Ok
avatar
Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 23:00
@flovato ha scritto:Vado OT, Ciro ho messo le tue valvole, due GE identiche alle mie precedenti.
(forse sono dopato Very Happy ) ho la sensazione di una maggior separazione stereo.


Diciamo che oggi vanno tutte dritte... Laughing

Devo farle suonare un po prima di dare giudizi ma se il buon giorno si vede dal mattino. Ok

Dio....perchè non è stasera che provavi il mio accrocco.... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

Giovanni
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 23:04
@Giobax ha scritto:
Dio....perchè non è stasera che provavi il mio accrocco.... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

Giovanni

Devo ricordarmi cosa ho bevuto Mmm

Ah ecco... Negramaro di Manduria Very Happy

Procuro una bottiglia per quando arriva l'accrocco. Wink
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 23:23
@flovato ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
Fabio, tu hai un condizionatore di rete!!
Hai due linee di filtraggio complete assolutamente indipendenti, gli apparecchi sul mercato con questa tipologia non sono tantissimi e sono abbastanza costosi.
L'unico limite è nella potenza che puoi prelevare dalle uscite, il massimo è 100watt, anche se per la qualità del suono è bene restare lontano da questo limite, regola che vale per tutti i condizionatori.

Ecco mannaggia... non potevi postare prima cosí evitavo sta figuraccia. Laughing

Bene, ottima notizia, ancora meglio, ho un condizionatore... buono anche per l'estate quando fa caldo. Hehe Hehe Hehe

PS: Le foto le faró nei prossimi giorni cmq fidatevi... é fatto bene, pulito ed elegante. Ok
Quale figuraccia ? E' facile confondersi!!
Io ti ho sempre parlato di un condizionatore di rete, evidentemente ti aveva colpito il termine "trasformatore d'isolamento" Very Happy promessa di indipendenza dalla rete, ed effettivamente, come scriveva anche Giobax, assicura l'isolamento galvanico dalla rete.
Purtroppo da solo non basta perchè i disturbi (sia di modo comune che differenziale) passano attraverso le capacità parassite del trasformatore cercando di raggiungere il nostro amato apparecchio.
Allora c'è anche un classico filtro EMI/RFI a doppio stadio che agisce su disturbi ad alta frequenza, in ultimo, nel tuo condizionatore c'è un condensatore a "Delta" che shunta a massa i disturbi di modo comune di frequenza più alta.
Naturalmente, e ci tengo a sottolinearlo perchè è estremamente importante, tutta la catena di filtraggio funziona anche (e in alcuni casi (sorgenti digitali) il vero vantaggio è questo) al contrario.
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 23:25
@Giobax ha scritto:

Dio....perchè non è stasera che provavi il mio accrocco.... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

Giovanni

Mea culpa, parte sabato mattina ...prima non riesco Sad
avatar
Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Re: Condizionatori di rete

il Gio 8 Mar 2012 - 23:28
@Stentor ha scritto:
@Giobax ha scritto:

Dio....perchè non è stasera che provavi il mio accrocco.... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

Giovanni

Mea culpa, parte sabato mattina ...prima non riesco Sad

don't worry be happy... Laughing Laughing Laughing Laughing

Giovanni.
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum