T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» AUDIOLAB 8000SE
Oggi a 16:31 Da Gabriele Barnabei

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Oggi a 16:26 Da rx78

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Oggi a 16:22 Da rx78

» upgrade 2500 max
Oggi a 16:15 Da titonic

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Oggi a 15:52 Da gigihrt

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Oggi a 15:33 Da Angel2000

» Consigli per impianto 2.1
Oggi a 14:15 Da Saiph

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Oggi a 13:38 Da farohp

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Oggi a 13:04 Da Zio

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Oggi a 12:21 Da fritznet

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Oggi a 11:19 Da giucam61

» impianto entry -level
Oggi a 11:12 Da giucam61

» fissa lettore CD
Oggi a 10:54 Da giucam61

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Oggi a 10:50 Da giucam61

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Oggi a 8:41 Da luigigi

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Oggi a 7:57 Da gigetto

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Oggi a 5:12 Da SubitoMauro

» CAIMAN SEG
Oggi a 0:42 Da Zio

» (NA) Amplificatore Kingrex con DAC usb e uscita cuffie €270+ sped.
Oggi a 0:20 Da sonic63

» Daphile in ram
Ieri a 23:58 Da ghiglie

» Aiuto lenco L75s
Ieri a 20:36 Da Angel2000

» Ho preso le grado sr80e e vi porto un po' di impressioni
Ieri a 19:02 Da dinamanu

» Alimentatore Muse i25w Ta2021 quale connettore?
Ieri a 18:22 Da Tasso

» Messaggio per Valterneri NAD90
Ieri a 18:05 Da enrico massa

» [to]Vincent sp 997 finali mono
Ieri a 14:51 Da krell2

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ieri a 14:47 Da sportyerre

» [AN] Teac UD-H01
Ieri a 14:27 Da Masterix

» Player hi fi
Ieri a 11:38 Da santidonau

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Ieri a 8:30 Da gigetto

» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Ieri a 6:01 Da Tommaso Cantalice

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Lun 5 Dic 2016 - 22:40 Da eddy1963

» Vendo 2XFostex FE83EN Euro 110 con enclosures bookshelf
Lun 5 Dic 2016 - 22:14 Da potowatax

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Lun 5 Dic 2016 - 21:05 Da Sistox

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Lun 5 Dic 2016 - 19:41 Da Rino88ex

» Giradischi - quesiti & consigli
Lun 5 Dic 2016 - 19:25 Da dinamanu

» nuove diva 262
Lun 5 Dic 2016 - 19:00 Da CHAOSFERE

» [NA] VENDO Monoblock Icepower 500a con Alimentazione Lineare + Cavi + Filtri di rete [700 euro)
Lun 5 Dic 2016 - 17:48 Da MrTheCarbon

» JRiver 22
Lun 5 Dic 2016 - 15:57 Da gigihrt

» Cd conviene ripararlo o....
Lun 5 Dic 2016 - 8:44 Da gigetto

» Quale cavo ottico per il CD?
Lun 5 Dic 2016 - 8:43 Da gigetto

» Cavi component Hama 1,5m.
Lun 5 Dic 2016 - 0:26 Da wolfman

» Marble Machine
Dom 4 Dic 2016 - 13:31 Da natale55

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Dom 4 Dic 2016 - 13:04 Da embty2002

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Dom 4 Dic 2016 - 12:31 Da pallapippo

» Lettore CD max 200 euro
Dom 4 Dic 2016 - 12:06 Da sound4me

» Recupero vinile rovinato
Dom 4 Dic 2016 - 0:27 Da dinamanu

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Sab 3 Dic 2016 - 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Sab 3 Dic 2016 - 16:11 Da enrico massa

» [Risolto]ECC99
Sab 3 Dic 2016 - 12:55 Da dinamanu

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Sab 3 Dic 2016 - 9:27 Da schwantz34

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
fritznet
 
lello64
 
rx78
 
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
savi
 
gigetto
 
giucam61
 
gigihrt
 
valterneri
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
rx78
 
fritznet
 
gigetto
 
R!ck
 
natale55
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15482)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10217)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8489)
 

Statistiche
Abbiamo 10369 membri registrati
L'ultimo utente registrato è titonic

I nostri membri hanno inviato un totale di 769320 messaggi in 50055 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 79 utenti in linea :: 6 Registrati, 0 Nascosti e 73 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

alluminium, dieggs, enrico massa, gigihrt, lello64, pippo35

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Dom 26 Giu 2011 - 18:56

Ciao a tutti, vorrei costruire un crossover attivo come questo (http://sound.westhost.com/project09.htm) :



Lo schema con i valori indicati si riferisce a un crossover con frequenza di taglio di 310 Hz, io pensavo di farne uno con taglio a 220 Hz, quindi con i seguenti valori di R e C:
R=5,12 KOhm
C=100 nF
Sono valori standard per R e C o è consigliabile adottarne altri?

Il crossover andrebbe tra sorgente (o preampli) e schede 2024 e 2020 in multiamplificazione.

Essendo alle prime armi non so bene che tipo di resistenze e condensatori utilizzare, e con quali tolleranze, potenze, voltaggio, ecc...
Tra resistenze a strato metallico e al carbone, condensatori ceramici, alla mica e argento, al polipropilene, al poliestere, polistirene, tantalio e chi più ne ha più ne metta, non ho idea di quali ordinare Smile

Sapreste dirmi quali sono i più indicati a un simile uso?

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  sonic63 il Dom 26 Giu 2011 - 19:10

@Switters ha scritto:Ciao a tutti, vorrei costruire un crossover attivo come questo (http://sound.westhost.com/project09.htm) :



Lo schema con i valori indicati si riferisce a un crossover con frequenza di taglio di 310 Hz, io pensavo di farne uno con taglio a 220 Hz, quindi con i seguenti valori di R e C:
R=5,12 KOhm
C=100 nF
Sono valori standard per R e C o è consigliabile adottarne altri?

Il crossover andrebbe tra sorgente (o preampli) e schede 2024 e 2020 in multiamplificazione.

Essendo alle prime armi non so bene che tipo di resistenze e condensatori utilizzare, e con quali tolleranze, potenze, voltaggio, ecc...
Tra resistenze a strato metallico e al carbone, condensatori ceramici, alla mica e argento, al polipropilene, al poliestere, polistirene, tantalio e chi più ne ha più ne metta, non ho idea di quali ordinare Smile

Sapreste dirmi quali sono i più indicati a un simile uso?
Ciao.
Le resistenze vanno bene tutte da 1/4 o da 1/2 Watt, strato metallico a bassa tolleranza, 1% così hai meno differenze nelle frequenze di taglio rispetto a quanto hai calcolato e tra i due canali.
per C un polipropilene di buona qualità (ERO, Wima, Arcotronics ecc. ) andrà benissimo.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Dom 26 Giu 2011 - 19:25

@sonic63 ha scritto:
Ciao.
Le resistenze vanno bene tutte da 1/4 o da 1/2 Watt, strato metallico a bassa tolleranza, 1% così hai meno differenze nelle frequenze di taglio rispetto a quanto hai calcolato e tra i due canali.
per C un polipropilene di buona qualità (ERO, Wima, Arcotronics ecc. ) andrà benissimo.

Grazie mille Sonic Very Happy

Quindi, giusto per conferma, queste resistenze:

http://cgi.ebay.it/30-resistance-couche-metal-5K11-1-4W-1-Vishay-MBA0204-/280603008505?pt=FR_YO_MaisonJardin_Bricolage_ElectroniqueComposants&hash=item41553e1df9

e questi condensatori:

http://cgi.ebay.it/50-condensateurs-0-1uF-100nF-250V-ERO-MKT1817-/280419489537?pt=FR_YO_MaisonJardin_Bricolage_ElectroniqueComposants&hash=item414a4dd701

potrebbero andare bene?

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  sonic63 il Dom 26 Giu 2011 - 19:42

Le resistenze vanno benissimo, anche i condensatori vanno bene, mi lascia perplesso la tolleranza , tu hai la possibilità di misurarli? Così puoi accoppiarli sui due canali.
Lo stesso venditore ha dei cond. al policarbonato al 2%, suonano altrettanto bene, non so mettere il link Embarassed comunque il n° dell'oggetto è : 280599062216.
P.S. Mi sono salvato il venditore , ha un sacco di caps interessanti. Very Happy Grazie.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Dom 26 Giu 2011 - 20:13

@sonic63 ha scritto:Le resistenze vanno benissimo, anche i condensatori vanno bene, mi lascia perplesso la tolleranza , tu hai la possibilità di misurarli? Così puoi accoppiarli sui due canali.
Lo stesso venditore ha dei cond. al policarbonato al 2%, suonano altrettanto bene, non so mettere il link Embarassed comunque il n° dell'oggetto è : 280599062216.
P.S. Mi sono salvato il venditore , ha un sacco di caps interessanti. Very Happy Grazie.

Grazie a te. Per il venditore bisogna ringraziare Fritznet, è lui che me l'aveva segnalato a suo tempo Smile
Sì, pensavo di prenderne un po' e di misurarli per accoppiarli al meglio.
Poi mi guardo anche quelli al policarbonato e faccio l'ordine.

Grazie ancora...

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Gio 8 Set 2011 - 19:34

Armato di carta e penna per mettere giú la dosposizione dei componenti mi ha subito bloccato un dilemma: i due canali devono avere massa comune o le masse devono essere due, una per ogni canale???
Nel secondo caso avrei un problema da risolvere per l'alimentazione, pensavo infatti di alimentarlocon batterie da 9V, ma se le masse devono essere distinte non saprei che pesci pigliare... siete pregati quindi di rispondere in coro "ma no, va benissimo la massa comune" Very Happy Very Happy Very Happy

In realtá sospetto che dipenda dalla sorgente, giusto?
Che voi sappiate esistono CDP, DAC, preamplificatori che non hanno la massa comune sulle uscite?

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  sonic63 il Ven 9 Set 2011 - 0:03

@Switters ha scritto:Armato di carta e penna per mettere giú la dosposizione dei componenti mi ha subito bloccato un dilemma: i due canali devono avere massa comune o le masse devono essere due, una per ogni canale???
Nel secondo caso avrei un problema da risolvere per l'alimentazione, pensavo infatti di alimentarlocon batterie da 9V, ma se le masse devono essere distinte non saprei che pesci pigliare... siete pregati quindi di rispondere in coro "ma no, va benissimo la massa comune" Very Happy Very Happy Very Happy

In realtá sospetto che dipenda dalla sorgente, giusto?
Che voi sappiate esistono CDP, DAC, preamplificatori che non hanno la massa comune sulle uscite?
caro amico,
che bella domanda !!!
Arrangiare le masse non è cosa semplice quando si cerca il buon suono.
Quello che posso consigliarti a distanza e senza conoscere gli apparecchi che usi è di fare in questo modo :raccogli tutte le masse di un canale in un'unico punto e quelle dell'altro canale in un'altro punto, Poi le porti sullo 0 dell'alimentazione comune ognuna con il suo cavo.
Se invece ogni canale ha il suo alimentatore puoi lasciare ancora le masse separate e le unisci o sugli RCA di ingresso o su quelli di uscita, oppure le lasci separate.
Se è necessario mettere a massa il cabinet puoi portare un cavo (corto e di sezione non piccola) da una vite del cabinet ( o un perno che metti apposta bucando il cabinet) allo 0 Volt di ogni canale(assicurati che la vite faccia bene contatto, magari scorticando la vernice), su questo filo puoi mettere un interruttore per poter collegare o scollegare la massa metallica del cabinet dal circuito,
in serie a questo cavo puoi anche mettere un condensatore da qualche migliaio di pF affinchè il collegamento ci sia solo per le alte frequenze.
Per trovare la soluzione migliore e necessario fare qualche prova.
Controlla col tester se la sorgente e l'ampli hanno le masse unite, ma sicuramente è così.
In quel caso l'unica cosa che puoi fare è tenere uniti i cavi di segnale dei due canali, per ridurre l'area della spira chiusa.
Se la sorgente o l'ampli ha le masse separate allora nel cabinet del crossover unisci le masse dei due canali dal lato dell'apparecchio che le ha unite, poi da lì porti un cavo al centro stella di ogni canale e lasci le masse separate.
Lo so che sembra complicato, intanto riflettici sù, così ti verranno altre domande e sarò più facile dart indicazioni più precise. Queste sono di carattere generale, comunque da valutare quando inizierai a mettere in pratica i tuoi progetti.
Intanto ho io due domande:
perchè vuoi usare delle batterie?
A quanti volts vuoi alimentare il circuito?

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Ven 9 Set 2011 - 1:17

Innanzitutto grazie mille per la risposta, la rileggerò con attenzione, spero di metterci meno di due mesi a metabolizzarla Very Happy
E prima o poi dovrò offrirti una birra Wink

@sonic63 ha scritto:Intanto ho io due domande:
perchè vuoi usare delle batterie?
A quanti volts vuoi alimentare il circuito?

Userei le batterie essenzialmente per due motivi, il primo economico, il secondo di comodità.
Ho pensato anche che potrei usare un SMPS da 12V ma non vorrei che li residuo di alternata crei problemi/disturbi.
Per il momento si tratta di fare delle prove, di sperimentare, poi se il tutto funziona penserò ad un'alimentazione più seria, ma dovrò studiare per bene la questione... trasformatori toroidali, a lamierini, ponti di diodi, regolatori... ho idee molto vaghe al riguardo ma mi piacerebbe cimentarmi, prima o poi lo farò Smile

Come operazionali userò dei TL072 che dovrebbero accettare tensioni dai +/- 5V ai +/- 18V, verificherò il datasheet.
Il circuito lo alimenterei con due batterie da 9V in serie, con un partitore di tensione di due resistenze per realizzare un'alimentazione duale con massa virtuale, quindi +9V e -9V, ho fatto lo stesso per il microfono di misura e sembra funzionare Smile

Mmmm... adesso però mi viene il dubbio se sia corretto collegare la massa virtuale alla massa delle uscite della sorgente... farò delle prove, non vedo alternative...



Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  robertor il Ven 9 Set 2011 - 10:46

bello e interessante.
lo monti su 1000 fori?
ES è un maniaco del TL072, forse c'è qualcosa di più performante?
qui trovi l'alimentazione dedicata che non è male in quanto non so quanto ti durano le batterie da 9v con 5 opamp.

robertor
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 17.06.08
Numero di messaggi : 4049
Località : Budapest
Provincia (Città) : quasi sempre grigio
Impianto :
Spoiler:
InDiscreto Phono
Shure M75
Buffer B1


http://www.anitavillaetyek.hu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Ven 9 Set 2011 - 11:00

@robertor ha scritto:bello e interessante.
lo monti su 1000 fori?
ES è un maniaco del TL072, forse c'è qualcosa di più performante?
qui trovi l'alimentazione dedicata che non è male in quanto non so quanto ti durano le batterie da 9v con 5 opamp.

Sì, lo monto su millefori. Ho deciso di usare i TL072 proprio leggendo il suo articolo (lo schema che ho postato l'ho preso proprio da lì) Smile
Avevo visto anche l'alimentazione dedicata, l'alimentazione a batterie è provvisoria, giusto per poter fare velocemente delle prove, altrimenti se devo aspettare di studiare e costruirmi prima l'alimentazione, hai voglia, non so se mi bastano le vacanze di Natale Very Happy Very Happy Very Happy
Ho anche degli OPA2134 ma non sono sufficienti, sono solo tre o quattro. Tu cosa consiglieresti di provare come operazionale?

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  robertor il Ven 9 Set 2011 - 12:33

ho letto su un sito italiano(purtroppo non trovo più il link)di un aggeggio simile montato con i 5532 o i 134.
ma non ho idea se siano compatibili.
guarda che montare su 1000 fori l'alimentazione suggerita da ES è un'operazione veloce(se hai il trafo adatto allo scopo).
se hai il trafo giusto(xx-0-xx tipo un 16-0-16) bastano un LM7815 e un LM 7915(più semplici da montare imho) che erogano una tensione fissa ħ 15v.
se hai un trafo con una singola uscita copia lo schema dell'alimentazione del pre phono T-Phonum di scorpio e avrai un'alimentatore duale.


Ultima modifica di robertor il Ven 9 Set 2011 - 13:02, modificato 1 volta

robertor
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 17.06.08
Numero di messaggi : 4049
Località : Budapest
Provincia (Città) : quasi sempre grigio
Impianto :
Spoiler:
InDiscreto Phono
Shure M75
Buffer B1


http://www.anitavillaetyek.hu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  robertor il Ven 9 Set 2011 - 12:36

domande:
- questo componente si monterebbe tra il pre e il finale o tra il finale e i diffusori?
- si eliminerà il crossover interno dei diffusori?

robertor
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 17.06.08
Numero di messaggi : 4049
Località : Budapest
Provincia (Città) : quasi sempre grigio
Impianto :
Spoiler:
InDiscreto Phono
Shure M75
Buffer B1


http://www.anitavillaetyek.hu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  scorpio92 il Ven 9 Set 2011 - 13:26

@Switters ha scritto:siete pregati quindi di rispondere in coro "ma no, va benissimo la massa comune" Very Happy Very Happy Very Happy

Le masse di segnale sono sempre in comune tra i due canali. Tuttavia, per mantenere elevata la diafonia, ti conviene unire i due percorsi di massa dei due canali in un unico punto. In questo stesso punto, ti conviene unire anche il percorso di massa dell'alimentatore ed, eventualmente, il telaio. Come al solito, cerca di evitare i ground loop. Wink

Lo stesso discorso non vale sempre per le uscite di potenza degli amplificatori finali.

@Switters ha scritto:Il circuito lo alimenterei con due batterie da 9V in serie, con un partitore di tensione di due resistenze per realizzare un'alimentazione duale con massa virtuale, quindi +9V e -9V, ho fatto lo stesso per il microfono di misura e sembra funzionare

Che brutta soluzione. Sad

Ciao,
Niki

scorpio92
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.11.09
Numero di messaggi : 434
Località : Jesi
Impianto :  

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Ven 9 Set 2011 - 13:53

@robertor ha scritto:domande:
- questo componente si monterebbe tra il pre e il finale o tra il finale e i diffusori?
- si eliminerà il crossover interno dei diffusori?

Tra pre e finali, quando avrò/mi costruirò un pre, per adesso tra sorgente e finali.
I diffusori non hanno crossover interno. A dire la verità i diffusori non esistono ancora, devo costruire anche quelli, ma comunque non avranno crossover interno Smile

@scorpio92 ha scritto:
@Switters ha scritto:siete pregati quindi di rispondere in coro "ma no, va benissimo la massa comune" Very Happy Very Happy Very Happy

Le masse di segnale sono sempre in comune tra i due canali. Tuttavia, per mantenere elevata la diafonia, ti conviene unire i due percorsi di massa dei due canali in un unico punto. In questo stesso punto, ti conviene unire anche il percorso di massa dell'alimentatore ed, eventualmente, il telaio. Come al solito, cerca di evitare i ground loop. Wink

Lo stesso discorso non vale sempre per le uscite di potenza degli amplificatori finali.

@Switters ha scritto:Il circuito lo alimenterei con due batterie da 9V in serie, con un partitore di tensione di due resistenze per realizzare un'alimentazione duale con massa virtuale, quindi +9V e -9V, ho fatto lo stesso per il microfono di misura e sembra funzionare

Che brutta soluzione. Sad

Ciao,
Niki

Innanzitutto grazie per il consiglio Wink

Ho capito, ho capito, farò anche un'alimentazione seria, ma prima fatemi fare le mie prove che ho voglia di giocareeeee... !!! Very Happy Very Happy Very Happy
Tu cosa vedresti bene come alimentazione?
Io pensavo che l'alimentazione a batteria, per fare delle prove iniziali e non come soluzione definitiva (lo ripeto e lo sottolineo), potesse essere un buon compromesso, ma se mi sbaglio ditemi, sono tutt'orecchi...
Su quali parametri potrebbe influenzare negativamente il risultato finale?


Ultima modifica di Switters il Ven 9 Set 2011 - 13:59, modificato 1 volta

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  sonic63 il Ven 9 Set 2011 - 13:55

@Switters ha scritto:
l'alimentazione a batterie è provvisoria, giusto per poter fare velocemente delle prove, altrimenti se devo aspettare di studiare e costruirmi prima l'alimentazione, hai voglia, non so se mi bastano le vacanze di Natale Very Happy Very Happy Very Happy
Vuoi costruire il filtro e non sai collegare quattro componenti per fare un'alimentatorino?
Credo che sia necessario che tu impari prima a fare l'alimentatore, o no? Very Happy
Riguardo all'economia non ha senso prendere le batterie perchè sono soldi buttati l'alimentatore e i suoi componenti lo ricicli.
la spesa maggiore è il trasformatore, il resto costa pochi euro e sono cose che nel cassetto di un autocostruttore non devono mancare Cool
9 volts sono pochi, come ti ha detto anche robertor almeno 15V. è il minimo sindacale per incominciare a farlo funzionare come si deve.

Ricetta per un'alimentatore come serve a te:
1 trasformatore, toroidale o a lamierini in questo circuito non fa differenza, almeno 10VA, meglio 20 in previsione di futuri riciclaggi,
15 - 0 - 15 Volt oppure con due secondari separati 0 - 15 V , un lamierini con 10 euro te la cavi.
2 ponti da 1Amp.
2 LM7815 e 2 LM7915
4 condensatori 25V 2.200mF
1 portafusibile
1 fusibile (credo 160mA lento dovrebbe andare bene, però bisogna provare)
Questo ti basta.
colleghi i due 15 V del trasformatore ad 1 ponte, al positivo in uscita dal ponte ci metti il positivo del cond. da 2.200mF ( il negativo del cond. va sul centrale che esce dal trasformatore), poi vai al 7815, entri sul piedino a sx guardando lo stabilizzatore dal davanti, il piedino centrale va allo zero della tensione (cioè sempre al centrale del trasformatore , il piedino a dx ti dà + 15Volts stabilizzati, ci metti l'altro 2,200 e poi vai al circuito.
Al negativo che esce dal ponte metti il negativo del 2.200mF, il positivo del cond. lo metti sullo zero(centrale del trasformatore), poi sempre il negativo che esce dal ponte lo porti al 7915, guardando il chip dal davanti lo colleghi al piedino centrale, il piedino a sx va sullo 0, il piedino a dx è l'uscita a -15 Volts, altro condensatore e poi vai al circuito.
Se vuoi fare una "figata" ripeti la stessa cosa per l'altro canale, per questo ti ho segnato 2 ponti, 4 cond. e 4 stabilizzatori, sempre partendo dallo stesso trasformatore hai due alimentazioni separate, 1 per canale, naturalmente il centrale del trasformatore diventerà il punto di massa comune ai due canali.
Come vedi è molto semplice ( ci vuole più a scriverlo che a farlo) a proposito, fai attenzione alla polarità dei condensatori e prima di collegare al circuito prova tutto con il tester.
Se vuoi fare il raffinato(io quando uso questi integrati (specialmente con il 79XX ) lo faccio sempre), puoi mettere dei condensatori per evitare oscillazioni(è una cosa consigliata anche nei datasheets) sul 7815 metti un 0,33mF in ingresso e un 0,1mF in uscita
sul 7915 metti un 2,2 mF in ingrersso e uno da 1mF in uscita, naturalmente film plastico.
Tensione la più bassa che trovi (di solito 63Volts) e montali vicino ai piedini, io di solito, quando posso, li saldo direttamente sui piedino dell'integrato.
Oki


sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  scorpio92 il Ven 9 Set 2011 - 14:20

@sonic63 ha scritto:Se vuoi fare il raffinato(io quando uso questi integrati (specialmente con il 79XX ) lo faccio sempre), puoi mettere dei condensatori per evitare oscillazioni(è una cosa consigliata anche nei datasheets) sul 7815 metti un 0,33mF in ingresso e un 0,1mF in uscita
sul 7915 metti un 2,2 mF in ingrersso e uno da 1mF in uscita, naturalmente film plastico.

Sull'uscita del regolatore negativo (7915) non è molto raccomandabile usare un condensatore a film plastico, ma conviene usarne uno al tantalio (da 1 µF a 4,7 µF) o, come seconda possibilità, un comune condensatore elettrolitico in alluminio (da circa 22 µF). In realtà, i regolatori negativi sono un po' diversi rispetto a quelli positivi, infatti richiedono un condensatore in uscita con una certa ESR per compensare il regolatore inserendo un polo ad una determinata frequenza. Insomma, è una storia un po' complessa. Laughing

Per il regolatore positivo, invece, sono sempre raccomandabili i condensatori ceramici (da 100 nF a 1 µF), che hanno basse ESL sulle alte frequenze. Comunque non si tratta di raffinatezze, i condensatori di bypass sono sempre necessari (almeno sull'uscita), e vanno montati vicinissimi ai regolatori.

Ti do uno schema al volo, se ti può essere utile. Smile



C2, C3, C5 e C6 vanno montati quanto più vicino possibile ai regolatori. Volendo, si possono inserire altri quattro condensatori ceramici da 100 nF in parallelo a ciascun diodo del ponte raddrizzatore. In questo modo, si riduce il rumore di commutazione dei diodi.

Ciao,
Niki



Ultima modifica di scorpio92 il Ven 9 Set 2011 - 14:26, modificato 1 volta

scorpio92
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.11.09
Numero di messaggi : 434
Località : Jesi
Impianto :  

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Ven 9 Set 2011 - 14:23

@sonic63 ha scritto:
Vuoi costruire il filtro e non sai collegare quattro componenti per fare un'alimentatorino?
Credo che sia necessario che tu impari prima a fare l'alimentatore, o no? Very Happy
Riguardo all'economia non ha senso prendere le batterie perchè sono soldi buttati l'alimentatore e i suoi componenti lo ricicli.
la spesa maggiore è il trasformatore, il resto costa pochi euro e sono cose che nel cassetto di un autocostruttore non devono mancare Cool
9 volts sono pochi, come ti ha detto anche robertor almeno 15V. è il minimo sindacale per incominciare a farlo funzionare come si deve.

Sono uno scapestrato, cche cce voi fa'... Very Happy Very Happy Very Happy
Le batterie le ho già sono due normali batterie da 9V, quindi non spendo nulla Smile
Non sarebbero solo 9V (quindi +/- 4,5V) ma +/- 9V, due batterie in serie.

Il discorso alimentazione è da un po' che mi appassiona e prima o poi lo approfondirò. Se spingete così magari anche nei prossimi giorni, anzi, se volete apriamo anche un thread apposta Smile
Nel frattempo, visto che stasera e nel fine settimana vorrei giocarci un po', provo con le batterie. Così posso anche fare un confonto e vedere cosa succede cambiando alimentazione Very Happy Very Happy
Nel numero di luglio di CHF se ben ricordo c'era anche un articolo proprio su un alimentatore per operazionali, appena riesco verifico.


Ricetta per un'alimentatore come serve a te:
1 trasformatore, toroidale o a lamierini in questo circuito non fa differenza, almeno 10VA, meglio 20 in previsione di futuri riciclaggi,
15 - 0 - 15 Volt oppure con due secondari separati 0 - 15 V , un lamierini con 10 euro te la cavi.
2 ponti da 1Amp.
2 LM7815 e 2 LM7915
4 condensatori 25V 2.200mF
1 portafusibile
1 fusibile (credo 160mA lento dovrebbe andare bene, però bisogna provare)
Questo ti basta.
colleghi i due 15 V del trasformatore ad 1 ponte, al positivo in uscita dal ponte ci metti il positivo del cond. da 2.200mF ( il negativo del cond. va sul centrale che esce dal trasformatore), poi vai al 7815, entri sul piedino a sx guardando lo stabilizzatore dal davanti, il piedino centrale va allo zero della tensione (cioè sempre al centrale del trasformatore , il piedino a dx ti dà + 15Volts stabilizzati, ci metti l'altro 2,200 e poi vai al circuito.
Al negativo che esce dal ponte metti il negativo del 2.200mF, il positivo del cond. lo metti sullo zero(centrale del trasformatore), poi sempre il negativo che esce dal ponte lo porti al 7915, guardando il chip dal davanti lo colleghi al piedino centrale, il piedino a sx va sullo 0, il piedino a dx è l'uscita a -15 Volts, altro condensatore e poi vai al circuito.
Se vuoi fare una "figata" ripeti la stessa cosa per l'altro canale, per questo ti ho segnato 2 ponti, 4 cond. e 4 stabilizzatori, sempre partendo dallo stesso trasformatore hai due alimentazioni separate, 1 per canale, naturalmente il centrale del trasformatore diventerà il punto di massa comune ai due canali.
Come vedi è molto semplice ( ci vuole più a scriverlo che a farlo) a proposito, fai attenzione alla polarità dei condensatori e prima di collegare al circuito prova tutto con il tester.
Se vuoi fare il raffinato(io quando uso questi integrati (specialmente con il 79XX ) lo faccio sempre), puoi mettere dei condensatori per evitare oscillazioni(è una cosa consigliata anche nei datasheets) sul 7815 metti un 0,33mF in ingresso e un 0,1mF in uscita
sul 7915 metti un 2,2 mF in ingrersso e uno da 1mF in uscita, naturalmente film plastico.
Tensione la più bassa che trovi (di solito 63Volts) e montali vicino ai piedini, io di solito, quando posso, li saldo direttamente sui piedino dell'integrato.
Oki


Grazie mille per la ricetta Wink

A raga'... ci vuole più tempo a scriverlo che a farlo perché voi lo avete già fatto, io ci metto una serata solo per selezionare le resistenze e un'altra per i condensatori Very Happy Very Happy Very Happy

Vedi che devo studiare? Non mi bastano due ore solo per decifrare quello che hai scritto e averne la minima comprensione indispensabile a ordinare i componenti Very Happy Very Happy

Giusto per fare qualche esempio:
- non so cosa voglia dire 15-0-15, intuisco che si riferisca a delle tensioni di 15V, ma perché 15-0-15? Sono due secondari da 15V? E perché quello "0" in mezzo??? Smile
- che sono i ponti??? Devo comprare i diodi per farli o li vendono già fatti? In entrambi i casi che caratteristiche devono avere oltre l'amperaggio? Ci vogliono i diodi ultra fast?
- condensatori: quali ci vanno?

I fusibili invece so cosa sono, e un paio di portafusibili dovrei averli a casa... anche se non saprei dove piazzarli nel circuito, però mi vergogno un po' a chiedervelo... Laughing Laughing Laughing

Scherzi a parte, dove mi consigliate di andare a cercare i componenti, ebay, rs-online, altro?

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  Switters il Ven 9 Set 2011 - 14:46

@scorpio92 ha scritto:
@sonic63 ha scritto:Se vuoi fare il raffinato(io quando uso questi integrati (specialmente con il 79XX ) lo faccio sempre), puoi mettere dei condensatori per evitare oscillazioni(è una cosa consigliata anche nei datasheets) sul 7815 metti un 0,33mF in ingresso e un 0,1mF in uscita
sul 7915 metti un 2,2 mF in ingrersso e uno da 1mF in uscita, naturalmente film plastico.

Sull'uscita del regolatore negativo (7915) non è molto raccomandabile usare un condensatore a film plastico, ma conviene usarne uno al tantalio (da 1 µF a 4,7 µF) o, come seconda possibilità, un comune condensatore elettrolitico in alluminio (da circa 22 µF). In realtà, i regolatori negativi sono un po' diversi rispetto a quelli positivi, infatti richiedono un condensatore in uscita con una certa ESR per compensare il regolatore inserendo un polo ad una determinata frequenza. Insomma, è una storia un po' complessa. Laughing

Per il regolatore positivo, invece, sono sempre raccomandabili i condensatori ceramici (da 100 nF a 1 µF), che hanno basse ESL sulle alte frequenze. Comunque non si tratta di raffinatezze, i condensatori di bypass sono sempre necessari (almeno sull'uscita), e vanno montati vicinissimi ai regolatori.

Ti do uno schema al volo, se ti può essere utile. Smile



C2, C3, C5 e C6 vanno montati quanto più vicino possibile ai regolatori. Volendo, si possono inserire altri quattro condensatori ceramici da 100 nF in parallelo a ciascun diodo del ponte raddrizzatore. In questo modo, si riduce il rumore di commutazione dei diodi.

Ciao,
Niki


Ragazzi, l'avete voluto voi... adesso parte una raffica di domande Smile
Mi era sfuggita la "oscillazione", ma di cosa si tratta me lo studio su internet...
Lo schema va benissimo, grazie, mi sembra simile a quanto descritto da sonic, o sbaglio?
E' equivalente a questo?



Non vedo il ponte a diodi ma i diodi in totale sono anche qui 6 Smile

Va be', ho capito, appena posso rileggo per bene tutti i vostri consigli e spendo qualche ora e a cercare i componenti poi vi chiederò conferma se vanno bene... grazie Wink

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  scorpio92 il Ven 9 Set 2011 - 15:08

I dui circuiti sono abbastanza diversi, quello di cui ti parlavamo sonic63 ed io è a onda intera, mentre quello di ESP è a singola semionda. Per la tua applicazione vanno benissimo entrambi, con la differenza che con quello di ESP puoi usare un trasformatore con secondario singolo.

Comunque, anche se i diodi sono in pari numero, svolgono funzioni completamente diverse. Del circuito di ESP non mi piace molto come ha montato i condensatori in uscita, per quelli credo ti convenga seguire lo schema che ti ho postato.

Ciao,
Niki

scorpio92
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.11.09
Numero di messaggi : 434
Località : Jesi
Impianto :  

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  sonic63 il Ven 9 Set 2011 - 15:25

@Switters ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
Ricetta per un'alimentatore come serve a te:
1 trasformatore, toroidale o a lamierini in questo circuito non fa differenza, almeno 10VA, meglio 20 in previsione di futuri riciclaggi,
15 - 0 - 15 Volt oppure con due secondari separati 0 - 15 V , un lamierini con 10 euro te la cavi.
2 ponti da 1Amp.
2 LM7815 e 2 LM7915
4 condensatori 25V 2.200mF
1 portafusibile
1 fusibile (credo 160mA lento dovrebbe andare bene, però bisogna provare)
Questo ti basta.
colleghi i due 15 V del trasformatore ad 1 ponte, al positivo in uscita dal ponte ci metti il positivo del cond. da 2.200mF ( il negativo del cond. va sul centrale che esce dal trasformatore), poi vai al 7815, entri sul piedino a sx guardando lo stabilizzatore dal davanti, il piedino centrale va allo zero della tensione (cioè sempre al centrale del trasformatore , il piedino a dx ti dà + 15Volts stabilizzati, ci metti l'altro 2,200 e poi vai al circuito.
Al negativo che esce dal ponte metti il negativo del 2.200mF, il positivo del cond. lo metti sullo zero(centrale del trasformatore), poi sempre il negativo che esce dal ponte lo porti al 7915, guardando il chip dal davanti lo colleghi al piedino centrale, il piedino a sx va sullo 0, il piedino a dx è l'uscita a -15 Volts, altro condensatore e poi vai al circuito.
Se vuoi fare una "figata" ripeti la stessa cosa per l'altro canale, per questo ti ho segnato 2 ponti, 4 cond. e 4 stabilizzatori, sempre partendo dallo stesso trasformatore hai due alimentazioni separate, 1 per canale, naturalmente il centrale del trasformatore diventerà il punto di massa comune ai due canali.
Come vedi è molto semplice ( ci vuole più a scriverlo che a farlo) a proposito, fai attenzione alla polarità dei condensatori e prima di collegare al circuito prova tutto con il tester.
Se vuoi fare il raffinato(io quando uso questi integrati (specialmente con il 79XX ) lo faccio sempre), puoi mettere dei condensatori per evitare oscillazioni(è una cosa consigliata anche nei datasheets) sul 7815 metti un 0,33mF in ingresso e un 0,1mF in uscita
sul 7915 metti un 2,2 mF in ingrersso e uno da 1mF in uscita, naturalmente film plastico.
Tensione la più bassa che trovi (di solito 63Volts) e montali vicino ai piedini, io di solito, quando posso, li saldo direttamente sui piedino dell'integrato.
Oki


Grazie mille per la ricetta Wink

Vedi che devo studiare? Non mi bastano due ore solo per decifrare quello che hai scritto e averne la minima comprensione indispensabile a ordinare i componenti Very Happy Very Happy

Giusto per fare qualche esempio:
- non so cosa voglia dire 15-0-15, intuisco che si riferisca a delle tensioni di 15V, ma perché 15-0-15? Sono due secondari da 15V? E perché quello "0" in mezzo??? Smile
- che sono i ponti??? Devo comprare i diodi per farli o li vendono già fatti? In entrambi i casi che caratteristiche devono avere oltre l'amperaggio? Ci vogliono i diodi ultra fast?
I fusibili invece so cosa sono, e un paio di portafusibili dovrei averli a casa... anche se non saprei dove piazzarli nel circuito, però mi vergogno un po' a chiedervelo... Laughing Laughing Laughing

Scherzi a parte, dove mi consigliate di andare a cercare i componenti, ebay, rs-online, altro?
<<A raga'... ci vuole più tempo a scriverlo che a farlo perché voi lo avete già fatto, io ci metto una serata solo per selezionare le resistenze e un'altra per i condensatori Very Happy Very Happy Very Happy>>parli di resistenze e condensatori del filtro? perchè sull'alimentatore non hai niente da selezionare.
Comunque se hai preso le resistenze all'1% e i condensatori in policarbonato (sonicamente Smile ottimi) al 2% che ti avevo indicato non hai niente da selezionare. se poi ti diverte farlo ... Smile
<<- non so cosa voglia dire 15-0-15, intuisco che si riferisca a delle tensioni di 15V, ma perché 15-0-15? Sono due secondari da 15V? E perché quello "0" in mezzo???>>ragazzo mio ma se a te manca anche l'ABC non è che ogni volta si può scrivere un trattato, naturalmente scherzo Very Happy
15-0-15 significa che il secondario ha una presa centrale, tra i due estremi hai 30VAC, tra il centrale e gli estremi 15 VAC e 15 VAC
per estremi del secondario intendo i due fili dove comincia e finisce l'avvolgimento Very Happy
VAC significa voltaggio in Alternate Current (corrente alternata) Very Happy
Va bene così?
Se il trasformatore ha due secondari sarà indicato con : 2 x 0 - 15 VAC, oppure 0-15 + 0-15.
Se non trovi il trasformatore con presa centrale ma uno con due secondari unisci un 15 e uno 0 e hai : 15-0-15.
<<- che sono i ponti??? Devo comprare i diodi per farli o li vendono già fatti? In entrambi i casi che caratteristiche devono avere oltre l'amperaggio? Ci vogliono i diodi ultra fast?>>
I ponti cioè : "raddrizzatore a doppia semionda monolitico " sono dei blocchetti belli e pronti al cui interno ci sono 4 diodi già collegati.
Dal blocchetto escono quattro piedini 2 sono per l'ingresso dell'alternata (naturalmente non hanno polarità), 2 per l'uscita della continua marchiati con + e -. Ti ho indicato i ponti perchè sono molto più semplici da usare e non hanno controindicazioni, fidati per questa applicazione vanno benissimo.
Le caratteristiche che interessano a te sono Amperaggio e tensione di lavoro, altre caratteristiche in questa applicazione non ti riguardano, (è inutile altra carne al fuoco) 1 amperè basta e avanza ( mi pare addirittura che non esistano più piccoli)
Tensione prendila alta, a volte costano anche di meno e potrai riciclarli più facilmente.
lascia perdere diodi strani, nel tuo caso non sono necessari, e lascia perdere anche i condensatori in parallelo ai diodi, in questo momento servirebbero solo a complicarti il montaggio
FAI UNA COSA SEMPLICE E FALLA FUNZIONARE, il resto viene dopo.
<<- condensatori: quali ci vanno?>>
i 2.200 mF sono NATURALMENTE elettrolitici (di capacità così grossa esistono solo elettrolitici, per questo non te lo avevo specificato)
Gli altri sono film plastico (poliestere va benissimo, ma anche polipropilene se vuoi, o policarbonato). Non comprare mylar, e non ti permettere di mettere un ceramico dopo lo stabilizzatore. Suspect
Tutt' al più se proprio ti interessa fare un'insalata e prendere condensatori che in circuiti audio non potrai mai ri-usare (perchè suonano uno schifo) puoi mettere ceramici, ma SOLO prima dello stabilizzatore ( io personalmente non li metto).
<< I fusibili invece so cosa sono, e un paio di portafusibili dovrei averli a casa... anche se non saprei dove piazzarli nel circuito, però mi vergogno un po' a chiedervelo... >>
mettilo sulla tensione di rete prima del trasformatore.
qualsiasi cosa chiedi Very Happy

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  scorpio92 il Ven 9 Set 2011 - 15:33

@sonic63 ha scritto:Non comprare mylar, e non ti permettere di mettere un ceramico dopo lo stabilizzatore. Suspect



Come mai quest'affermazione? Laughing

Ciao,
Niki

scorpio92
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.11.09
Numero di messaggi : 434
Località : Jesi
Impianto :  

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  sonic63 il Ven 9 Set 2011 - 15:51

@scorpio92 ha scritto:
@sonic63 ha scritto:Se vuoi fare il raffinato(io quando uso questi integrati (specialmente con il 79XX ) lo faccio sempre), puoi mettere dei condensatori per evitare oscillazioni(è una cosa consigliata anche nei datasheets) sul 7815 metti un 0,33mF in ingresso e un 0,1mF in uscita
sul 7915 metti un 2,2 mF in ingrersso e uno da 1mF in uscita, naturalmente film plastico.

Sull'uscita del regolatore negativo (7915) non è molto raccomandabile usare un condensatore a film plastico, ma conviene usarne uno al tantalio (da 1 µF a 4,7 µF) o, come seconda possibilità, un comune condensatore elettrolitico in alluminio (da circa 22 µF). In realtà, i regolatori negativi sono un po' diversi rispetto a quelli positivi, infatti richiedono un condensatore in uscita con una certa ESR per compensare il regolatore inserendo un polo ad una determinata frequenza. Insomma, è una storia un po' complessa. Laughing

Per il regolatore positivo, invece, sono sempre raccomandabili i condensatori ceramici (da 100 nF a 1 µF), che hanno basse ESL sulle alte frequenze. Comunque non si tratta di raffinatezze, i condensatori di bypass sono sempre necessari (almeno sull'uscita), e vanno montati vicinissimi ai regolatori.

Ti do uno schema al volo, se ti può essere utile. Smile



C2, C3, C5 e C6 vanno montati quanto più vicino possibile ai regolatori. Volendo, si possono inserire altri quattro condensatori ceramici da 100 nF in parallelo a ciascun diodo del ponte raddrizzatore. In questo modo, si riduce il rumore di commutazione dei diodi.

Ciao,
Niki

Tutto questo è molto interessante, perchè dimostra in quante maniere può essere realizzato un semplice alimentatorino duale, e quante variabili ci sono nel valore e nella tipologia dei quattro componenti impiegati.
Ho le mie convinzioni in merito a come costruire un alimentatore el genere. ma poichè switters, come tanti altri alle prime armi, ha bisogno di cose semplici, facili da montare e da far funzionare per cominciare a fare esperienza, ho dato indicazioni per una realizzazione elementare.
Poi nei consigli che ho dato al nostro amico ho badato anche ad un'altro aspetto : la facilità di reperimento dei componenti, la loro economicità e la possibilità di riutilizzarli in futuro.
Io, come sicuramente anche tu ed altri in questo T-forum, ho il "cassetto" ( e purtroppo non uno solo) pieno di componenti, ma chi si appresta ai suoi primi montaggi deve approviggionarsi di tutto, quindi meglio componenti di facile reperibilità, che con un pò di fortuna possono essere reperiti tutti presso uno stesso negozio, o anche in rete ma potendo usare una sola spedizione.
Spero che tu sia d'accordo con me, se non sui condensatori adatti, almeno sulle motivazioni che ho spiegato. Very Happy
P.S. Ho ritenuto di definire "una finezza" i condensatori di bypass perchè non sempre li vedo indicati negli schemi e montati nei circuiti ( anche su apparecchi non autocostruiti) e perchè il circuito funziona anche senza.
Come ho scritto nel mio post precedente i valori sono quelli indicati sui datasheet degli integrati.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  scorpio92 il Ven 9 Set 2011 - 16:36

Tutto questo è molto interessante, perchè dimostra in quante maniere può essere realizzato un semplice alimentatorino duale, e quante variabili ci sono nel valore e nella tipologia dei quattro componenti impiegati.

Tutto sommato mi pare che sullo schema siamo praticamente d'accordo. Smile

Poi nei consigli che ho dato al nostro amico ho badato anche ad un'altro aspetto : la facilità di reperimento dei componenti, la loro economicità e la possibilità di riutilizzarli in futuro.

Credo che dei condensatori ceramici da 100 nF, 1 µF, così come quelli al tantalio da 1 µF siano abbastanza reperibili da essere trovati in qualsiasi negozio di elettronica.

I condensatori ceramici vengono venduti a pochi centesimi il pezzo, quelli al tantalio a pochi decimi di euro. In ogni modo, almeno dalle mie parti, quelli a film plastico costano fino a cinque volte rispetto agli equivalenti ceramici, quindi se proprio vogliamo risparmiare e puntare sulla facilità di reperimento, direi che quelli a film plastico non sono proprio il massimo... Laughing

@sonic63 ha scritto:Come ho scritto nel mio post precedente i valori sono quelli indicati sui datasheet degli integrati.

Ottimo. Inoltre, su alcuni datasheet sono riportati anche i modelli consigliati, e raccomandano esplicitamente l'uso di un elettrolitico al tantalio o in alluminio sul regolatore negativo per il motivo di cui parlavamo prima.

Tuttavia aspetto ancora con curiosità una spiegazione del tuo forte disappunto sui condensatori ceramici per le applicazioni di bypass. Smile

Ciao,
Niki

scorpio92
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.11.09
Numero di messaggi : 434
Località : Jesi
Impianto :  

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  sonic63 il Ven 9 Set 2011 - 20:25

@scorpio92 ha scritto:

Poi nei consigli che ho dato al nostro amico ho badato anche ad un'altro aspetto : la facilità di reperimento dei componenti, la loro economicità e la possibilità di riutilizzarli in futuro.

Credo che dei condensatori ceramici da 100 nF, 1 µF, così come quelli al tantalio da 1 µF siano abbastanza reperibili da essere trovati in qualsiasi negozio di elettronica.

I condensatori ceramici vengono venduti a pochi centesimi il pezzo, quelli al tantalio a pochi decimi di euro. In ogni modo, almeno dalle mie parti, quelli a film plastico costano fino a cinque volte rispetto agli equivalenti ceramici, quindi se proprio vogliamo risparmiare e puntare sulla facilità di reperimento, direi che quelli a film plastico non sono proprio il massimo... Laughing

Tuttavia aspetto ancora con curiosità una spiegazione del tuo forte disappunto sui condensatori ceramici per le applicazioni di bypass. Smile

Ciao,
Niki
Rispondo prima alla tua ultima domanda, già fattami in un post precedente:
I condensatori in mylar hanno (secondo me) un suono pessimo, che mi sembra come essere un pò distorto.
Devo osservare che non sono l'unico a pensarla così visto che dopo un periodo d'uso diffusissimo durante gli anni settanta,soprattutto da parte dei costruttori giapponesi, sono praticamente scomparsi dagli apparecchi audio.
Sono ormai utilizzati solo ( e non diffusamente) sui prodotti cinesi di bassissimo costo e in qualche amplificatore per strumenti musicali.
Stesso discorso per i ceramici, i cui influssi pestilenziali sulla qualità del suono sono ampiamente riconosciuti, nelle applicazioni audio vengono usati solo nei libri di testo.
L'unico utilizzo per me valido è nel bypass delle alimentazioni dei chip digitali, naturalmente le alimentazioni della parte digitale e non direttamente collegate al segnale analogico.
Tornando al nostro alimentatore è evidente che poichè il segnale audio si chiude nei condensatori d'alimentazione(in massima parte nell'ultimo, ma in aliquote decrescenti anche in quelli precedenti) non mi piace assolutamente che il segnale attraversi un condensatore ceramico.
Quindi secondo me, dopo lo stabilizzatore non devono esserci condensatori ceramici.
Naturalmente questa è la mia opinione, poi ognuno fà come crede opportuno.
Riguardo alla loro reperibilità e al loro costo rispetto ai poliestere mi sono permesso un piccolo giro conoscitivo.
Non sò dove vivi e dove compri i tuoi componenti elettronici, ceramici da 1mF o da 2,2mF a pochi centesimi, nè sò dove li comprerà switters, un rivenditore di Napoli dove spesso compro quello che mi occorre non ha condensatori ceramici da 1 mF, tantomeno da 2,2, ha viceversa disponibili quei valori in poliestere.
Allora per poter dare indicazioni utili a tutti (anche per chi non abita in una grande città) ho guardato su RS Component e ho trovato :
1 condensatore ceramico da 1mF (cod. 538-1578) al prezzo di 2,37Euro per 5 pz. cioè 0,474 cad.

1 solo modello di condensatore ceramico da 2,2mF(cod.527-4003) a 0,82Euro cad. per un minimo di 25pz = 20,50Euro !!

WIMA MKS4 poliestere ( che non hanno bisogno di presentazioni) 63V 1mF (cod.108-2801) costa 2,92 Euro per 5pz. cioè 0,58 € cadauno!!!
WIMA MKS4 da 2,2mF 0.812cad. (però non devi comprarne 25, ma la confezione minima è 5 pz.)

Tantalio solido 1 mF 35V ( 537-4031) 0,514 € cad. confezione minima 25 pz. !!
per ultimo ho lasciato quello che considero un condensatore eccellente, superiore al Wima, l'ERO serie 1813
1 mF. 63 Volts assiale 5,23€ per 5pz. cioè 1,128€ cad.
A conti fatti mi pare che ad usare i ceramici non c'è neanche questo grande risparmio Very Happy
Quello che è certo( e mi metto un attimo nei panni di un autocostruttore agli inizi) che se dalla costruzione di un alimentatore mi devono avanzare dei condensatori preferiscono che sia condensatori che posso usare dappertutto, per i progetti futuri, e non condensatori inutilizzabili.
Un 2,2 mF o anche 1mF in poliestere puoi usarlo anche in serie al segnale con buoni risultati, o come ultimo condensatore di filtro, un ceramico di pari valore suona male (secondo me ) anche come bypass dell'alimentazione.
Cool






sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Componenti per crossover attivo Linkwitz-Riley 24 dB/oct

Messaggio  sonic63 il Ven 9 Set 2011 - 20:35

@scorpio92 ha scritto:
@sonic63 ha scritto:Come ho scritto nel mio post precedente i valori sono quelli indicati sui datasheet degli integrati.

Ottimo. Inoltre, su alcuni datasheet sono riportati anche i modelli consigliati, e raccomandano esplicitamente l'uso di un elettrolitico al tantalio o in alluminio sul regolatore negativo per il motivo di cui parlavamo prima.
Ciao,
Niki
Su questo non so risponderti, ciè se l'uso di elettrolitici al tantalio e dei valori che indicavi prima dopo il regolatore sia valido sonicamente.
Io non uso mai i regolatori negativi, perchè secondo me suonano male.
Un paio di mesi fà ho postato alcune indicazioni, con foto, delle modifiche fatte all'alimentazione di un V-DAC e indicavo appunto l'utilizzo di un 7815 anche per il ramo negativo.
Però adesso che ho letto le tue indicazioni proverò ad usare un 7915 con a valle elettrolitici al Tantalio.
Nel solito cassetto dovrei averne da 4,7mF Very Happy
Ti ricordi che valore di ESR viene consigliato? O quale casa produttrice dà questa indicazione nel suo datasheet?
Grazie
Ciro

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5133
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum