T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
46% / 26
No, era meglio quello vecchio
54% / 30
Ultimi argomenti
HelP! DAC!Ieri alle 23:46johnny99
ALIENTEK D8Ieri alle 20:36kalium
SurplusIeri alle 10:06gubos
POPU VENUS Ieri alle 8:31gigetto
Diffusori Elac.Dom 26 Mar 2017 - 15:48Lele67
Casse KEF LS-50 rovinate?Dom 26 Mar 2017 - 14:24Lele67
I postatori più attivi della settimana
8 Messaggi - 19%
7 Messaggi - 16%
7 Messaggi - 16%
4 Messaggi - 9%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
2 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
285 Messaggi - 22%
250 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
113 Messaggi - 9%
85 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
62 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15436)
15436 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8853)
8853 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 16 utenti in linea :: 2 Registrati, 0 Nascosti e 14 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

collazzoni, Masterix

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 15:57
ciao
Ho un trafo con uscita 8,5V singola come posso fare per renderla duale.
Non ricordo se si può fare con una combinazione di diodi.
grazie
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 18:51
Dovrebbe essere questo:


Attenzione che così ha delle semionde a 50 hrz e non a 100 come avresti con un ponte a diodi normale


Ultima modifica di Mantis-89 il Mer 8 Giu 2011 - 20:39, modificato 1 volta
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 20:33
@Mantis-89 ha scritto:Dovrebbe essere questo:


Attenzione che così ha delle demionde a 50 hrz e non a 100 come avresti con un ponte a diodi normale
in proporzione a quello tradizionale servono condensatori piu grossi per il filtraggio,se non ricordo male...
grazie
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 20:40
@Andrea Zani ha scritto:in proporzione a quello tradizionale servono condensatori piu grossi per il filtraggio,se non ricordo male...
grazie

si, e comunque credo rimanga sempre più rumoroso, a meno di stabilizzarlo.
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 20:52
@Mantis-89 ha scritto:
@Andrea Zani ha scritto:in proporzione a quello tradizionale servono condensatori piu grossi per il filtraggio,se non ricordo male...
grazie

si, e comunque credo rimanga sempre più rumoroso, a meno di stabilizzarlo.
già pessima scelta per utilizzi audio,il rumore di commutazione potrebbe essere più elevato
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 21:05
Non credo avresti un maggiore rumore di commutazione, hai un salto di 0.9 volt contro 1,8 di un ponte a diodi. Il problema è che il dente di sega della carica/scarica condensatori è più grande.

Qui, guardando le immagini postate, mi pare venga spiegato bene: http://www.passionescienza.it/index.php?l=IT&s=Elettronica&p=trasformatore_raddrizzatore_continua_alternata
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 21:31
si,grazie,ma in teoria con condensatori più grossi il dente di sega viene comunque appianato,se non si pretendono elevate correnti magari si può fare
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 21:34
Che uso prevedi di farne?
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Mer 8 Giu 2011 - 23:44
@Mantis-89 ha scritto:Che uso prevedi di farne?
stabilizzo e ci alimento degli op
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 0:07
LM78xx?
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 1:03
@Mantis-89 ha scritto:LM78xx?
no LM317/337
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 8:18
Che tensione ti serve? Non vorrei fossero pochi 8.5V

Comuqnue ben stabilizzato dovresti avere dei buoni risultati Smile
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 10:00
@Mantis-89 ha scritto:Che tensione ti serve? Non vorrei fossero pochi 8.5V

Comuqnue ben stabilizzato dovresti avere dei buoni risultati Smile
9/10 volt in duale con questa alimentazione ho uno swing di circa 7 volt PP
gli OP lavorano su 2,5V
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 10:26
@Andrea Zani ha scritto:
@Mantis-89 ha scritto:Che tensione ti serve? Non vorrei fossero pochi 8.5V

Comuqnue ben stabilizzato dovresti avere dei buoni risultati Smile
9/10 volt in duale con questa alimentazione ho uno swing di circa 7 volt PP
gli OP lavorano su 2,5V
Scusami, ma se non ricordo male con un raddrizzatore a singola semionda in uscita dal diodo hai una tensione metà di quella in ingresso, se è così non hai abbastanza tensione.
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 10:58
Perchè dovrebbe esserci metà tensione in uscita?
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 11:17
@Mantis-89 ha scritto:Perchè dovrebbe esserci metà tensione in uscita?
perchè usi una sola semionda e il valore efficace è la metà.
quando usi tutte e due le semionde il valore efficace è la tensione alternata in ingresso ai diodi per 1,41 (radice quadrata di 2).
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 11:43
quoto un po' tutti Smile

un raddrizzatore a singola semi-onda si può fare, s'è fatto e si farà, mi pare addirittura di ricordare che c'è chi preferisce questi perchè generano armoniche più basse, multiple dei 50Hz anzichè dei 100Hz (risultato del raddrizzamento a doppia semi-onda)

la tensione a vuoto (cioè senza carico) ottenuta sarà circa sempre la solita (Vmax = circa Vac*1.4) , anzi aumentata dal fatto che c'è caduta di tensione solo su un diodo anzichè 2..

collegando il carico, succede che il C di filtro avrà "meno occasioni" per ricaricarsi, e quando lo farà dovrà stressare maggiormente il trasformatore, chiedendogli una maggiore corrente di ricarica, nessun problema in merito ma nel caso il trafo dovrebbe essere più cicciotto come erogazione di corrente, e il condensatore di filtro più capiente, altrimenti l'alimentatore si stabilizzerà su una tensione più bassa del gemello a doppia semi-onda, e con un maggiore ripple residuo (non è un "problema", è una "caratteristica" Wink)

cmq anche a me 8.5Vac sembrano un po' pochini... a vuoto dopo il diodo ci saranno circa 11V, collegando il carico diventeranno chennesò, 10 abbondanti ? mettiamo un dropout di almeno 2V , otteniamo una continua di circa +-8Vcc massima (e forse è anche un po' ottimista)
è assai probabile che funzioni, ma gli OpAmp ad uso audio generalmente li vedo sempre lavorare a +-12Vcc o addirittura +-15.. Muble


Ultima modifica di madqwerty il Gio 9 Giu 2011 - 12:07, modificato 1 volta
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 11:51
@sonic63 ha scritto:
@Andrea Zani ha scritto:
@Mantis-89 ha scritto:Che tensione ti serve? Non vorrei fossero pochi 8.5V

Comuqnue ben stabilizzato dovresti avere dei buoni risultati Smile
9/10 volt in duale con questa alimentazione ho uno swing di circa 7 volt PP
gli OP lavorano su 2,5V
Scusami, ma se non ricordo male con un raddrizzatore a singola semionda in uscita dal diodo hai una tensione metà di quella in ingresso, se è così non hai abbastanza tensione.
azz hai proprio ragione,non ne avevo tenuto conto,uscirebbe una tensione duale raddrizzata quindi in DC a 8,5V
c'è solo un diodo in conduzione quindi ha dei tempi morti,quando il singolo diodo non conduce c'è un "buco" di tensione,e l'uscita è la stessa dell'alimentazione AC
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 12:27
@madqwerty ha scritto:quoto un po' tutti Smile

un raddrizzatore a singola semi-onda si può fare, s'è fatto e si farà, mi pare addirittura di ricordare che c'è chi preferisce questi perchè generano armoniche più basse, multiple dei 50Hz anzichè dei 100Hz (risultato del raddrizzamento a doppia semi-onda)

la tensione a vuoto (cioè senza carico) ottenuta sarà circa sempre la solita (Vmax = circa Vac*1.4) , anzi aumentata dal fatto che c'è caduta di tensione solo su un diodo anzichè 2..

collegando il carico, succede che il C di filtro avrà "meno occasioni" per ricaricarsi, e quando lo farà dovrà stressare maggiormente il trasformatore, chiedendogli una maggiore corrente di ricarica, nessun problema in merito ma nel caso il trafo dovrebbe essere più cicciotto come erogazione di corrente, e il condensatore di filtro più capiente, altrimenti l'alimentatore si stabilizzerà su una tensione più bassa del gemello a doppia semi-onda (non è un "problema", è una "caratteristica" Wink)

cmq anche a me 8.5Vac sembrano un po' pochini... a vuoto dopo il diodo ci saranno circa 11V, collegando il carico diventeranno chennesò, 10 abbondanti ? mettiamo un dropout di almeno 2V , otteniamo una continua di circa +-8Vcc massima (e forse è anche un po' ottimista)
è assai probabile che funzioni, ma gli OpAmp ad uso audio generalmente li vedo sempre lavorare a +-12Vcc o addirittura +-15.. Muble
sarà sicuramente come dici tu, io mi ricordavo che la tensione in uscita usando una sola semionda è più bassa, mi sbaglierò Very Happy
però si parlava di avere una duale, quindi dai 10v "abbondanti" che si dovrebbero ottenere, abbiamo 0 +5 e 0 -5, il "drop out " di un LM3xx è 3 volts.
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 12:28
@Andrea Zani ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
@Andrea Zani ha scritto:
@Mantis-89 ha scritto:Che tensione ti serve? Non vorrei fossero pochi 8.5V

Comuqnue ben stabilizzato dovresti avere dei buoni risultati Smile
9/10 volt in duale con questa alimentazione ho uno swing di circa 7 volt PP
gli OP lavorano su 2,5V
Scusami, ma se non ricordo male con un raddrizzatore a singola semionda in uscita dal diodo hai una tensione metà di quella in ingresso, se è così non hai abbastanza tensione.
azz hai proprio ragione,non ne avevo tenuto conto,uscirebbe una tensione duale raddrizzata quindi in DC a 8,5V
c'è solo un diodo in conduzione quindi ha dei tempi morti,quando il singolo diodo non conduce c'è un "buco" di tensione,e l'uscita è la stessa dell'alimentazione AC
Ahhh ecco, (ho postato la risposta a Mad contemporaneamente alla tua), allora ricordavo bene. Very Happy
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 12:32
@sonic63 ha scritto:
@madqwerty ha scritto:quoto un po' tutti Smile

un raddrizzatore a singola semi-onda si può fare, s'è fatto e si farà, mi pare addirittura di ricordare che c'è chi preferisce questi perchè generano armoniche più basse, multiple dei 50Hz anzichè dei 100Hz (risultato del raddrizzamento a doppia semi-onda)

la tensione a vuoto (cioè senza carico) ottenuta sarà circa sempre la solita (Vmax = circa Vac*1.4) , anzi aumentata dal fatto che c'è caduta di tensione solo su un diodo anzichè 2..

collegando il carico, succede che il C di filtro avrà "meno occasioni" per ricaricarsi, e quando lo farà dovrà stressare maggiormente il trasformatore, chiedendogli una maggiore corrente di ricarica, nessun problema in merito ma nel caso il trafo dovrebbe essere più cicciotto come erogazione di corrente, e il condensatore di filtro più capiente, altrimenti l'alimentatore si stabilizzerà su una tensione più bassa del gemello a doppia semi-onda (non è un "problema", è una "caratteristica" Wink)

cmq anche a me 8.5Vac sembrano un po' pochini... a vuoto dopo il diodo ci saranno circa 11V, collegando il carico diventeranno chennesò, 10 abbondanti ? mettiamo un dropout di almeno 2V , otteniamo una continua di circa +-8Vcc massima (e forse è anche un po' ottimista)
è assai probabile che funzioni, ma gli OpAmp ad uso audio generalmente li vedo sempre lavorare a +-12Vcc o addirittura +-15.. Muble
sarà sicuramente come dici tu, io mi ricordavo che la tensione in uscita usando una sola semionda è più bassa, mi sbaglierò Very Happy
però si parlava di avere una duale, quindi dai 10v "abbondanti" che si dovrebbero ottenere, abbiamo 0 +5 e 0 -5, il "drop out " di un LM3xx è 3 volts.

Con il trasformatore collegato come indicato hai +10 e -10 V in quanto hai una semionda negativa e una positiva, volendo ti puoi ricavare una tesione singola di 20 V Wink
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 12:46
@Mantis-89 ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
@madqwerty ha scritto:quoto un po' tutti Smile

un raddrizzatore a singola semi-onda si può fare, s'è fatto e si farà, mi pare addirittura di ricordare che c'è chi preferisce questi perchè generano armoniche più basse, multiple dei 50Hz anzichè dei 100Hz (risultato del raddrizzamento a doppia semi-onda)

la tensione a vuoto (cioè senza carico) ottenuta sarà circa sempre la solita (Vmax = circa Vac*1.4) , anzi aumentata dal fatto che c'è caduta di tensione solo su un diodo anzichè 2..

collegando il carico, succede che il C di filtro avrà "meno occasioni" per ricaricarsi, e quando lo farà dovrà stressare maggiormente il trasformatore, chiedendogli una maggiore corrente di ricarica, nessun problema in merito ma nel caso il trafo dovrebbe essere più cicciotto come erogazione di corrente, e il condensatore di filtro più capiente, altrimenti l'alimentatore si stabilizzerà su una tensione più bassa del gemello a doppia semi-onda (non è un "problema", è una "caratteristica" Wink)

cmq anche a me 8.5Vac sembrano un po' pochini... a vuoto dopo il diodo ci saranno circa 11V, collegando il carico diventeranno chennesò, 10 abbondanti ? mettiamo un dropout di almeno 2V , otteniamo una continua di circa +-8Vcc massima (e forse è anche un po' ottimista)
è assai probabile che funzioni, ma gli OpAmp ad uso audio generalmente li vedo sempre lavorare a +-12Vcc o addirittura +-15.. Muble
sarà sicuramente come dici tu, io mi ricordavo che la tensione in uscita usando una sola semionda è più bassa, mi sbaglierò Very Happy
però si parlava di avere una duale, quindi dai 10v "abbondanti" che si dovrebbero ottenere, abbiamo 0 +5 e 0 -5, il "drop out " di un LM3xx è 3 volts.

Con il trasformatore collegato come indicato hai +10 e -10 V in quanto hai una semionda negativa e una positiva, volendo ti puoi ricavare una tesione singola di 20 V Wink
e come?? mettendo i due diodi nello stesso verso (quello positivo in modo da avere 10+ 10+V) e collegarli in parallelo?Prima o dopo il condensatore?
grazie
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 12:58
@sonic63 ha scritto:
sarà sicuramente come dici tu, io mi ricordavo che la tensione in uscita usando una sola semionda è più bassa, mi sbaglierò Very Happy
ni Very Happy
a parità di trafo, diodi di raddrizzamento in cui cambia solo il numero, capacità di filtro e carico, un raddrizzatore a singola semi-onda avrà una minore tensione continua in uscita, e un maggiore ripple residuo, in questo contesto non ti stai sbagliando Wink
(il C deve erogare energia per più tempo, quindi maggiore abbassamento di tensione minima, in ricarica assorbe un valore più elevato di corrente che porta ad una minore tensione massima, per via delle resistenza interna del trafo)

@Mantis-89 ha scritto:volendo ti puoi ricavare una tesione singola di 20 V Wink
estendiamo il discorso Wink
con un moltiplicatore di tensione passivo a diodo+condensatore (evoluzione del raddrizzatore a singola semi-onda) si può arrivare alla tensione continua che si vuole..chiaramente aumentano le criticità (ripple residuo, rumore di commutazione dovuto alle maggiori correnti di ricarica) con l'aumentare del numero degli stadi Smile
http://www.uniroma2.it/didattica/EL3_Medica/deposito/ESP_03.pdf
http://digilander.libero.it/speciallab/speciallab/moltiplicatore.html
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 12:59
@Mantis-89 ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
@madqwerty ha scritto:quoto un po' tutti Smile

un raddrizzatore a singola semi-onda si può fare, s'è fatto e si farà, mi pare addirittura di ricordare che c'è chi preferisce questi perchè generano armoniche più basse, multiple dei 50Hz anzichè dei 100Hz (risultato del raddrizzamento a doppia semi-onda)

la tensione a vuoto (cioè senza carico) ottenuta sarà circa sempre la solita (Vmax = circa Vac*1.4) , anzi aumentata dal fatto che c'è caduta di tensione solo su un diodo anzichè 2..

collegando il carico, succede che il C di filtro avrà "meno occasioni" per ricaricarsi, e quando lo farà dovrà stressare maggiormente il trasformatore, chiedendogli una maggiore corrente di ricarica, nessun problema in merito ma nel caso il trafo dovrebbe essere più cicciotto come erogazione di corrente, e il condensatore di filtro più capiente, altrimenti l'alimentatore si stabilizzerà su una tensione più bassa del gemello a doppia semi-onda (non è un "problema", è una "caratteristica" Wink)

cmq anche a me 8.5Vac sembrano un po' pochini... a vuoto dopo il diodo ci saranno circa 11V, collegando il carico diventeranno chennesò, 10 abbondanti ? mettiamo un dropout di almeno 2V , otteniamo una continua di circa +-8Vcc massima (e forse è anche un po' ottimista)
è assai probabile che funzioni, ma gli OpAmp ad uso audio generalmente li vedo sempre lavorare a +-12Vcc o addirittura +-15.. Muble
sarà sicuramente come dici tu, io mi ricordavo che la tensione in uscita usando una sola semionda è più bassa, mi sbaglierò Very Happy
però si parlava di avere una duale, quindi dai 10v "abbondanti" che si dovrebbero ottenere, abbiamo 0 +5 e 0 -5, il "drop out " di un LM3xx è 3 volts.

Con il trasformatore collegato come indicato hai +10 e -10 V in quanto hai una semionda negativa e una positiva, volendo ti puoi ricavare una tesione singola di 20 V Wink
una semionda è uguale a VAC/2 meno la caduta di tensione del diodo
mi spieghi come fai ad avere 20 Volts continui con un trasformatore che dà 8,5 VAC
Mantis-89
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.10
Numero di messaggi : 1603
Località : *
Impianto : *

Re: ottenere uscita duale da una singola

il Gio 9 Giu 2011 - 13:01
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum