T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Steely Dan
Oggi alle 0:07 Da andy65

» BILL EVANS: La magia di un trio riscoperto
Oggi alle 0:03 Da andy65

» Lista JAZZ BOX SET in vendita
Ieri alle 23:47 Da andy65

» AMPLIFICATORI VINTAGE
Ieri alle 23:45 Da nerone

» Arcam FMJ A19
Ieri alle 23:33 Da dinamanu

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Ieri alle 23:22 Da Albert^ONE

» il dubbio...
Ieri alle 22:04 Da Pinve

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 20:45 Da uncletoma

» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Ieri alle 19:50 Da enrico massa

» Behringer ep1500
Ieri alle 19:31 Da Collins

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 19:20 Da dinamanu

» Spyro Gyra
Ieri alle 18:51 Da andy65

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Ieri alle 17:48 Da Kha-Jinn

» Gegè Telesforo - Nu Joy
Ieri alle 16:45 Da potowatax

» Wynton Marsalis
Ieri alle 14:45 Da andy65

» ECM Selected Recording
Ieri alle 14:32 Da andy65

» LP jazz a Roma da non perdere
Ieri alle 14:25 Da andy65

» Roy Hargrove
Ieri alle 14:09 Da andy65

» Mel Lewis & The Jazz Orchestra - Make Me Smile & Other New Works by Bob Brookmeyer
Ieri alle 14:04 Da andy65

» Bill Evans - From Left to Right
Ieri alle 14:02 Da andy65

» concerti al manzoni di milano
Ieri alle 14:01 Da andy65

» John Coltrane - Giant Steps
Ieri alle 13:58 Da andy65

» ecco l'onesto epigono ...Johnny Winter con Muddy Waters e JL Hooker
Ieri alle 13:44 Da andy65

» Tre magiche chitarre
Ieri alle 11:24 Da Zio

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Ieri alle 10:43 Da nerone

» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Ieri alle 9:56 Da giucam61

» CD SPECIALE! Di HANK JONES "blueseggiante" (per amanti jazz alla Oscar Peterson)
Ieri alle 9:33 Da andy65

» [Vendo] Schiit Modi Multibit
Ieri alle 8:47 Da Kha-Jinn

» [Vendo] Marantz PM6005
Ieri alle 8:38 Da Kha-Jinn

» Acid Jazz
Ieri alle 1:35 Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 11029 membri registrati
L'ultimo utente registrato è angelo alvarenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 795298 messaggi in 51575 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Kha-Jinn
 
Nadir81
 
Albert^ONE
 
uncletoma
 
Peppe Guercia
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 32 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 31 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

luigigi

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Barone Rosso il Mer 6 Apr 2011 - 18:07

Un altra sfida audiofila impossibile.

La batteria al piombo contro un alimentatore stabilizzato basato sul LT3080.
L'ampli di riferimento è un amp6 di 41Hz basato sul ta2020 (da cui è stato escluso lo stadio di alimentazione).

Info sul LT3080
http://www.linear.com/product/LT3080

e lt3083
http://www.linear.com/product/LT3083

Il piccolo LT3080 ha dimostrato doti audio notevoli e offre in ogni caso un ottima stabilita di alimentazione nonstante una potenza massima di circa 13W (o 2 x 6W)

L'alimentatore è fatto con un normale raddrizzatore un condensatore di livellamento low-esr ed in uscita c'è un ultra-low-esr da 1000uF più diversi condensatori al poliestere.
Il trasformatore è un residuato bellico di potenza sconosciuta.
Lo schema usato è preso dal datasheet e denominato 'soft start'.

La batteria è una yuasa np7-12.

Qui sotto il setup audiophile da salotto usato nei test Very Happy


Appena acceso:
Con la batteria al piombo l'ampli è perfettamente silenzioso, se non per un leggerissimo fruscio proveniente dal tweeter che si sente solo da pochi centimetri.

Con LT3080 la silenziosità è ottima quasi come la batteria. Solo che il fruscio è di poco più marcato.

Giudizio silenziosità Ottima in entrambi i casi con un vantaggio quasi impercettibile per la batteria.

Considerazioni:
L'alimentatore col LT3080, nonostante la limitata potenza a disposizione, non è mai andato in clipping anche a volumi piuttosto alti e con musica elettronica (genere trance); ed ha sempre retto senza problemi qualsiasi picco dinamico.

Brani:
The Wall (MFSL).
CD-2 traccia 12: The Trial
Direi che le uniche differenze apprezzabili sono di tipo timbrico la batteria molto morbida, mentre lt3080 tende a dare maggiore corposità e forza.
Primo tentativo alla pari.

Anne-Sophie Mutter / Trondheim Soloists - Vivaldi: Le quattro stagioni / Tartini: Sonata in G minor

Traccia 16: 4. Allegro assai (è il celebre trillo del diavolo di Giuseppe Tartini)
I tentativo: Brano molto difficile da valutare, ma mi sembra che la batteria renda meglio il sottofondo in pianissimo.
II tentativo: Anche in questo caso la batteria sembra aver reso meglio sull'accompagnamento in pianissimo.
III tentativo: riascoltato su lt3080 dopo la batteria ... non ci capisco più nulla, forse manca qualcosa ma non ne sento la mancanza.

Traccia 6: 3. Presto (Tempo impetuoso destate)
Dovrei approfondire, non mi è chiaro ... ma sembrano alla pari.

Follow Me di Kimiko Itoh
Traccia 1: Follow Me
Tutti i dettagli della voce e le sue caratteristiche sono li al loro posto in entrambi i casi.


Juno Reactor in Beyond The Infinite
Traccia 1: Guardian Angel
Impossibile dire chi è meglio, anche se in alcuni dettagli mi sembra che la batteria sia stata migliore.
Nel passaggio batteria -> lt3080 non mi è mancato nulla.
Ma devo dire che il timbro del lt3080 ha reso meglio.

Toccata und Fuge in D minor BWV 565 - Karl Richter
Mi sembrano identici, nessun vincitore sia lt3080 che la batteria hanno reso bene e sono di fatto indistinguibili.


Jazz at the Pawnshop
Solo i primi due minuti della prima traccia (roba degna degna dei peggiori audioti).
Prima ho ascoltato con la batteria ed in seguito con lt3080 .... ed il risultato è alla pari, tolte alcune differenze nel timbro le due alimentazioni si sono dimostrate di fatto equivalenti, tutto è al suo posto in entrambi i casi.

Conclusioni:
Direi senza troppi fronzoli che per la prima volta c'è un alimentatore stabilizzato in grado di fornire prestazioni audio di fatto identiche a quelle di una batteria al piombo.
Per me il risultato è alla pari.

Notare che lt3080 può essere montato in parallelo aumentano considerevolmente la potenza di uscita ma con un piccolo sacrificio sulla stabilita di alimentazione[*].
Inoltre la configurazione che ho usato non è ancora la più performante e seguendo il datasheet o con un minimo di fantasia si possono ottenere schemi che garantiscono una stabilita ulteriormente migliorata.

[*] Bisogna mettere delle resistenze in uscita per evitare eventuali autooscillazioni.


Ultima modifica di Barone Rosso il Lun 13 Giu 2011 - 19:54, modificato 2 volte
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  porfido il Mer 6 Apr 2011 - 18:45

Barone Rosso ha scritto:Conclusioni:
Direi senza troppi fronzoli che per la prima volta c'è un alimentatore stabilizzato in grado di fornire prestazioni audio di fatto identiche a quelle di una batteria al piombo.
Per me il risultato è alla pari.

Molto molto molto interessante! Oki
Anche e soprattutto per applicazioni diverse dai classe T!
Magari per qualche DAC!
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  grunter il Mer 6 Apr 2011 - 18:51

Complimenti, bel confronto. Molto interessante. A mio modo di vedere la batteria tende a dare ai piccolini in classe T un suono in un certo modo "valvolare" ma ad esempio usando un pre a valvole trovo che il punch in più del Pincellone (ovviamente switch) gli faccia guadagnare punti, mentre senza pre la batteria è sicuramente preferibile.
avatar
grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3935
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Barone Rosso il Mer 6 Apr 2011 - 19:04

grunter ha scritto:Complimenti, bel confronto. Molto interessante. A mio modo di vedere la batteria tende a dare ai piccolini in classe T un suono in un certo modo "valvolare" ma ad esempio usando un pre a valvole trovo che il punch in più del Pincellone (ovviamente switch) gli faccia guadagnare punti, mentre senza pre la batteria è sicuramente preferibile.

Sono d'accordo sulle differenze timbriche; che poi sono un problema di gusti o di generi musicali.

Ma in questo l'alimentatore riesce ad eguagliare la batteria anche nei piccoli dettagli e nella precisione.
Campo nel quale la batteria sembrava imbattibile.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  flovato il Mer 6 Apr 2011 - 19:34

Complimenti, Ok ottimo 3D, mi hai anticipato, sono in procinto di effettuare la stessa prova
ma con i ColdAmp presi dagli Hypex.

Le tue considerazioni non mi sorprendono, le batterie hanno dei limiti ma è risaputo che tutti i migliori
studi di registrazione utilizzano le batterie per l'eliminazione dei disturbi.

Ho notato anch'io dei pro e dei contro nell'utilizzo con i T, c'è da considerare che se ci sai fare con la batteria
spendi meno perchè con l'ali devi mettere in conto anche il cavo di alimentazione anche se autocostruito e poi c'è il cabinet etc. etc.

Se puoi dacci i costi complessivi.

Hello
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  MaurArte il Mer 6 Apr 2011 - 19:41

Provate un alimentatore non stabilizzato con trasformatore da 100W, diodi schottky ed un filtro con 10 condensatori da 2200uF low ESR in parallelo... Hehe Hehe
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7280
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Barone Rosso il Mer 6 Apr 2011 - 20:33

flovato ha scritto:

Se puoi dacci i costi complessivi.

Hello

Metti 20 euro per il materiale nuovo.
Il chip lt3080 è costosetto.
Inoltre ci vogliono circa 4 o 5 uF di condensatori a film metallico, più tutto il resto.

Trasformatore escluso.

Il grande vantaggio di questo chip è proprio il rumore di fondo quasi nullo, quindi la batteria diventa quasi inutile.


@ maurarte
l'idea dei diodi schottky mi era passata per la testa, ma poi, ma visto che avevo quel bel raddrizzatore ho rinunciato.

avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Dreamflyer il Mer 6 Apr 2011 - 21:19

Bello questo alimentatore! come lo vedi ad alimentare un Dac SMSL PCM1793 ? oppure per questi piccoli dac è sempre meglio la batteria ?

Ciao
Marco
avatar
Dreamflyer
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.06.08
Numero di messaggi : 958
Occupazione/Hobby : IT / Informatica - Elettronica - MTB - Le mie montagne
Provincia (Città) : VR
Impianto :
Sorgenti :
1HTPC + ASUS Xonar STX
2.Giradischi Project Debut SE II +Denon DL-160 + TNT- InDiscreto
3.Tuner Technics ST-GT350
4.Cd Player SONY CDP-710
Amplificatore: Yarland FV34CIII EU version
Diffusori: BHL Fostex FE108 Sigma
Cavi segnale: TNT Shield
Cavi potenza: TNT tripleT


Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Barone Rosso il Mer 6 Apr 2011 - 21:25

Dreamflyer ha scritto:Bello questo alimentatore! come lo vedi ad alimentare un Dac SMSL PCM1793 ? oppure per questi piccoli dac è sempre meglio la batteria ?

Ciao
Marco

Lo vedo bene: rumore quasi nullo e stabilita di fatto perfetta ....
Anzi direi che la sua funzione dovrebbero essere i pre, dac, e simili più che gli ampli di potenza.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  flovato il Mer 6 Apr 2011 - 21:45

Dreamflyer ha scritto:Bello questo alimentatore! come lo vedi ad alimentare un Dac SMSL PCM1793 ? oppure per questi piccoli dac è sempre meglio la batteria ?

Ciao
Marco

Per i DAC è sempre meglio la batteria (ovviamente è la mia personalissima opinione), finché c'è bisogno di spunto posso capire e comprendere l'ali che in alcuni casi è pure migliore, ad esempio con i bassi, ma con un consumo praticamente costante non vedo il senso.

Cmq prove empiriche fatte con V-DAC e RME-AD2 batteria vince senza appello, per i T come detto ci sono pro e contro, complessivamente preferisco ancora la batteria ma sono disposto a cambiare opinione. Smile
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Dreamflyer il Mer 6 Apr 2011 - 21:50

Barone Rosso ha scritto:Lo vedo bene: rumore quasi nullo e stabilita di fatto perfetta ....
Anzi direi che la sua funzione dovrebbero essere i pre, dac, e simili più che gli ampli di potenza.

Ok, come immaginavo Wink ... dove lo hai trovato con il contenitore TO220 ? su distrelec o RS c'è sono in formato smd

Grazie
Marco
avatar
Dreamflyer
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.06.08
Numero di messaggi : 958
Occupazione/Hobby : IT / Informatica - Elettronica - MTB - Le mie montagne
Provincia (Città) : VR
Impianto :
Sorgenti :
1HTPC + ASUS Xonar STX
2.Giradischi Project Debut SE II +Denon DL-160 + TNT- InDiscreto
3.Tuner Technics ST-GT350
4.Cd Player SONY CDP-710
Amplificatore: Yarland FV34CIII EU version
Diffusori: BHL Fostex FE108 Sigma
Cavi segnale: TNT Shield
Cavi potenza: TNT tripleT


Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Barone Rosso il Mer 6 Apr 2011 - 21:52

Dreamflyer ha scritto:
Barone Rosso ha scritto:Lo vedo bene: rumore quasi nullo e stabilita di fatto perfetta ....
Anzi direi che la sua funzione dovrebbero essere i pre, dac, e simili più che gli ampli di potenza.

Ok, come immaginavo Wink ... dove lo hai trovato con il contenitore TO220 ? su distrelec o RS c'è sono in formato smd

Grazie
Marco

su digikey ... o samples.
(Purtroppo) è un chip recente e ancora poco diffuso.

Poi saldare gli integrati smd è abbastanza facile ..... Wink
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Dreamflyer il Mer 6 Apr 2011 - 22:00

flovato ha scritto:Per i DAC è sempre meglio la batteria (ovviamente è la mia personalissima opinione), finché c'è bisogno di spunto posso capire e comprendere l'ali che in alcuni casi è pure migliore, ad esempio con i bassi, ma con un consumo praticamente costante non vedo il senso.

Cmq prove empiriche fatte con V-DAC e RME-AD2 batteria vince senza appello, per i T come detto ci sono pro e contro, complessivamente preferisco ancora la batteria ma sono disposto a cambiare opinione. Smile

Si, la batteria è l'alimentazione da battere Smile ... mi interessava fare qualche prova e questo stabilizzatore non sembra male, anche se la proposta di Maurarte mi ispira Hehe

Barone Rosso ha scritto:
su digikey ... o samples.
(Purtroppo) è un chip recente e ancora poco diffuso.
Ok, grazie!

Ciao
Marco
avatar
Dreamflyer
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.06.08
Numero di messaggi : 958
Occupazione/Hobby : IT / Informatica - Elettronica - MTB - Le mie montagne
Provincia (Città) : VR
Impianto :
Sorgenti :
1HTPC + ASUS Xonar STX
2.Giradischi Project Debut SE II +Denon DL-160 + TNT- InDiscreto
3.Tuner Technics ST-GT350
4.Cd Player SONY CDP-710
Amplificatore: Yarland FV34CIII EU version
Diffusori: BHL Fostex FE108 Sigma
Cavi segnale: TNT Shield
Cavi potenza: TNT tripleT


Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Barone Rosso il Gio 7 Apr 2011 - 19:01

Dreamflyer ha scritto:
flovato ha scritto:Per i DAC è sempre meglio la batteria (ovviamente è la mia personalissima opinione), finché c'è bisogno di spunto posso capire e comprendere l'ali che in alcuni casi è pure migliore, ad esempio con i bassi, ma con un consumo praticamente costante non vedo il senso.

Cmq prove empiriche fatte con V-DAC e RME-AD2 batteria vince senza appello, per i T come detto ci sono pro e contro, complessivamente preferisco ancora la batteria ma sono disposto a cambiare opinione. Smile

Si, la batteria è l'alimentazione da battere Smile ... mi interessava fare qualche prova e questo stabilizzatore non sembra male, anche se la proposta di Maurarte mi ispira Hehe


Certo .... Hehe la soluzione classica non ha sicuramente molta più potenza, ma avrà sempre più rumore di fondo di questo gingillo Cool .

Inoltre i suoi 1.1A li controlla perfettamente.

avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Barone Rosso il Sab 9 Apr 2011 - 8:32

Trovato un topic diyaudio sul lt3080.
E qualcuno arriva a decretare la morte del lm317 (anzi direi che ormai è morto e sepolto)

http://www.diyaudio.com/forums/parts/108784-positive-regulator-produce-negative-voltage-4.html

Inoltre viene pure riportato uno schema per alimentazione positiva e negativa.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  yulian il Dom 10 Apr 2011 - 11:17

MaurArte ha scritto:Provate un alimentatore non stabilizzato con trasformatore da 100W, diodi schottky ed un filtro con 10 condensatori da 2200uF low ESR in parallelo... Hehe Hehe

Ciao , da quanti ampere i diodi? trasf. 9 volt?
meglio usare trasf. singolo sec. con 4 diodi oppure doppio sec. con 2 diodi? o è indifferente ?
avatar
yulian
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 1234
Località : cesenatico
Occupazione/Hobby : musicista-insegnante/T-philosophy
Provincia (Città) : andantino mosso
Impianto : cd /dvd player lexicon rt 20. preamplificatore electrocompaniet 4/ diffusori amplificati genelec 1032. cavo van den hul 102 e belden 8925


lettore oppo 981, preamplificatore nad s 100 ,diffusori amplificati krk v8 ,cavi van den hul the name ,canare lv61s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  sonic63 il Mar 26 Apr 2011 - 23:13

MaurArte ha scritto:Provate un alimentatore non stabilizzato con trasformatore da 100W, diodi schottky ed un filtro con 10 condensatori da 2200uF low ESR in parallelo... Hehe Hehe
sono d'accordo con MaurArte: per un finale ci vuole un bell'alimentatore!!
E sono convinto, come MaurArte scrive, che, a prescindere dai costi e dagli ingombri, è comunque meglio un alimentatore non stabilizzato.
Secondo me le batterie non sono adatte ai finali che hanno bisogno di erogazioni di corrente corpose e veloci, le batterie hanno una resistenza interna troppo alta.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Cella il Mar 26 Apr 2011 - 23:25

Prova a chiamarli accumulatori, prova a pensare che erogano tanta corrente quanta ne basta ad avviare un camion, considera che i condensatori li puoi aggiungere lo stesso e ti risponderai da solo, con la differenza che i residui con le batterie non ci sono. Maurarte ha ragione perché la risposta degli alimentatori stabilizzati è più lenta dei filtrati.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  MaurArte il Mar 26 Apr 2011 - 23:29

christian.celona ha scritto:Prova a chiamarli accumulatori, prova a pensare che erogano tanta corrente quanta ne basta ad avviare un camion, considera che i condensatori li puoi aggiungere lo stesso e ti risponderai da solo, con la differenza che i residui con le batterie non ci sono. Maurarte ha ragione perché la risposta degli alimentatori stabilizzati è più lenta dei filtrati.

Normalmente vengono utilizzati degli accumulatori da 7Ah 12V che rispetto ad una alimentazione lineare non stabilizzata studiata a tavolino sono a mio avviso nettamente inferiori.
Certo costano molto meno...

PS l'LT3080 con i DAC è eccezionale.
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7280
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  sonic63 il Mar 26 Apr 2011 - 23:51

christian.celona ha scritto:Prova a chiamarli accumulatori, prova a pensare che erogano tanta corrente quanta ne basta ad avviare un camion, considera che i condensatori li puoi aggiungere lo stesso e ti risponderai da solo, con la differenza che i residui con le batterie non ci sono. Maurarte ha ragione perché la risposta degli alimentatori stabilizzati è più lenta dei filtrati.
i motori dei camion non riproducono MUSICA ( ci sono anche motori "musicali"!!! ma quella è un'altra "musica").
Un ciclo di sinusoide di un segnale musicale dura MOLTO meno del tempo necessario ad avviare un motore.
Se poi ci devi mettere anche i condensatori tanto vale che invece delle batterie ti compri un trasformatore e 4 diodi.
MaurArte a ragione, anche perchè gli alimentatori stabilizzati sono pesantemente controreazionati e questo non fà bene al suono inoltre stabilizzare l'alimentazione di un finale è un giochetto molto costoso e ingombrante.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Cella il Mar 26 Apr 2011 - 23:59

I DAC hanno un consumo pressoché costante durante il loro funzionamento; varia a scaglioni, al variare della frequenza di campionamento offerta dalla sorgente e varia di pochi millesimi di Ampere. Il caso di un amplificatore integrato o finale è diverso, ma rispetto al filtrato hanno il vantaggio di non avere il ripple a 100Hz, per gli altri che leggono una modulante a dente di sega della tensione continua erogata dall'alimentatore, che a sua volta aumenta in funzione del consumo, ma questo per le potenze di questi amplificatori è un dettaglio poco importante.

Il fatto che l'alimentatore filtrato renda meglio dipende dalla scelta di alimentare in tal modo solo lo stadio finale di potenza, dove il disturbo presente è a parità di ampiezza meno incidente rispetto al segnale in ingresso. Infatti il primo stadio di amplificazione degli integrati è alimentato da uno stabilizzatore interno agli stessi.

Lo scrivo solo per non indurre ad errate conclusioni gli altri che ci leggono.

@sonic63: non per fare polemica a tutti i costi, ma in questo momento il rame è ai suoi massimi valori storici, gli stessi del 2010, e dunque non è sbagliato dire come ha scritto Maurarte che gli accumulatori sono la scelta più economica, specie quando inscatolando il tutto in un piccolo contenitore non si voglia avere uno scatolotto esterno per il trasformatore; in tal caso il costo del rame unito a quello del toroide, ovvero il costo del trasformatore raggiungerebbe il costo dell'amplificatore e dell'accumulatore, almeno per i modelli più piccoli ed economici.

Se l'economicità è importante, acquistando un prodotto finito da 20 o 25 Euro inclusa la spedizione internazionale, dovremmo tenerne conto.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  piero7 il Mer 27 Apr 2011 - 0:07

Grazie barò! Lo voglio provare sto chip, mi serve proprio un ali lineare... Oki

mi pare che farnel ce l'ha questi chip
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Cella il Mer 27 Apr 2011 - 0:18

yulian ha scritto: meglio usare trasf. singolo sec. con 4 diodi oppure doppio sec. con 2 diodi? o è indifferente ?
Meglio un secondario con un ponte a diodi o quattro diodi, altrimenti su tutti gli apparecchi in commercio troveresti un terzo collegamento e due diodi in meno.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  sonic63 il Mer 27 Apr 2011 - 0:48

christian.celona ha scritto:I
Il fatto che l'alimentatore filtrato renda meglio dipende dalla scelta di alimentare in tal modo solo lo stadio finale di potenza, dove il disturbo presente è a parità di ampiezza meno incidente rispetto al segnale in ingresso. Infatti il primo stadio di amplificazione degli integrati è alimentato da uno stabilizzatore interno agli stessi.

mi pare appunto che si parlava di stadi finali.
Praticamente il 100% degli stadi a basso livello , con correnti dell'ordine dei milliAmpere sono alimentati con una tensione stabilizzata. però devo dire che per il mio pre a valvole dopo varie prove ho scelto un'alimentazione non stabilizzata, solo raddrizzata e filtrata.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Cella il Mer 27 Apr 2011 - 1:41

Credevo si parlasse del TA2020-20, che secondo me rappresenta una situazione vicina al limite, ma sempre a vantaggio degli accumulatori però. Ad ogni modo finora ho utilizzato gli LM317 e simili, e l'informazione di Barone Rosso mi sarà utilissima in futuro, quando dovrò rimetter mano agli stabilizzatori che ho costruito o farne di migliori.

Sulla resistenza interna degli accumulatori, devi tener conto che è variabile per caratteristiche ambientali e costruttive dell'accumulatore e che può esser contenuta fornendo una corrente di mantenimento che contenga gli effetti dell'autoscarica, e per far questo utilizzo un pannello fotovoltaico. Qui saltano i ragionamenti sui costi, ma mantenendo sempre connesso il pannello con un solo diodo in serie e nessun regolatore si ottiene la corrente inversa per numerose ore al giorno, fino ad ottenerne anche la ricarica completa.

E' arduo consigliare una soluzione del genere a persone che non masticano la materia, ma la resistenza interna è logaritmica durante la scarica, dunque partendo dall'accumulatore carico questa aumenta molto lentamente, e l'accumulatore non deve essere scaricato oltre l'80% della corrente nominale, dunque rimarrà contenuta anche la resistenza interna, ad eccezione delle prime ore della mattina in caso di prolungato utilizzo notturno. Tenendo l'accumulatore in casa e dunque ad una temperatura ambientale maggiore, la resistenza interna o parassita dell'accumulatore diminuirà ancora. Infine si ottiene una elevata resistenza parassita nel caso di forti regimi di scarica, che non sono il caso di questi amplificatori.

Ovviamente la scelta del giusto accumulatore è importante e più ampie e ravvicinate sono le piastre interne, minore sarà la resistenza elettrica. Dunque le dimensioni vanno in sfavore degli accumulatori per autotrazione a piombo e acido ed in favore di quelli più piccoli al gel, come quelli comunemente in uso nei ciclomotori. La minore produzione di gas, la minor solfatazione, la stratificazione dell'acido e la ridotta sedimentazione, sono tutti elementi che contribuiscono al mantenimento di una bassa resistenza parassita del componente elettrico nel tempo.

Il pannello fotovoltaico deve essere scelto con estrema attenzione e la tensione nominale di picco in questo caso non deve sorpassare i 16V, nel caso in cui l'amplificatore abbia il diodo interno di protezione e si trovi a Milano.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Batteria al piombo Vs. LT3080 (la caduta di un mito) + LT3083

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum