T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» ECC99
Oggi a 0:24 Da Zio

» nuove diva 262
Oggi a 0:14 Da lello64

» Recupero vinile rovinato
Oggi a 0:05 Da potowatax

» Quale cavo ottico per il CD?
Oggi a 0:02 Da dinamanu

» NO al solito condotto reflex
Ieri a 23:17 Da Abe1977

» Lettore CD max 200 euro
Ieri a 22:21 Da Rino88ex

» impianto entry -level
Ieri a 22:17 Da CHAOSFERE

» Giradischi - quesiti & consigli
Ieri a 19:21 Da beppe61

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Ieri a 19:18 Da rx78

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Ieri a 19:14 Da Sistox

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ieri a 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ieri a 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ieri a 18:13 Da p.cristallini

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 18:03 Da Angel2000

» Fonometro Professionale
Ieri a 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ieri a 15:53 Da gigetto

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 15:17 Da CHAOSFERE

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ieri a 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ieri a 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ieri a 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ieri a 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ieri a 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ieri a 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» JRiver 22
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Nadir81

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» Player hi fi
Gio 1 Dic 2016 - 20:34 Da Tasso

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Gio 1 Dic 2016 - 14:23 Da MrTheCarbon

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Gio 1 Dic 2016 - 12:12 Da luigigi

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

» Pioneer PL12 in pensione.....o forse no?
Gio 1 Dic 2016 - 9:52 Da Motogiullare

» Little Dot MKII e Little Dot I+ appena arrivati...inizia il test-confronto con le AKG K550.
Gio 1 Dic 2016 - 0:48 Da YAPO

» Messaggio per Valterneri NAD90
Mer 30 Nov 2016 - 22:28 Da beppe61

» Berlioz "symphonie fantastique
Mer 30 Nov 2016 - 21:56 Da Milanraf

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Mer 30 Nov 2016 - 20:11 Da eddy1963

» Cd conviene ripararlo o....
Mer 30 Nov 2016 - 16:55 Da gigetto

» aiuto! amplificatore DENON PMA520AE e diffusori AIWA sxANS70
Mer 30 Nov 2016 - 16:52 Da giucam61

» Amplificatore morto e giradischi con presa differente
Mer 30 Nov 2016 - 16:01 Da giucam61

» Vendo Tweeter Ciare HT200 [40 euro spediti
Mer 30 Nov 2016 - 14:00 Da MrTheCarbon

» Cross-over digitale senza DAC...
Mer 30 Nov 2016 - 13:44 Da dinamanu

» Cuffie per DAC PRO-JECT HEAD BOX S USB
Mer 30 Nov 2016 - 10:12 Da sportyerre

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Mer 30 Nov 2016 - 9:35 Da lello64

» se cambio valvole miglioro?
Mer 30 Nov 2016 - 8:59 Da dinamanu

» Scelta giradischi
Mar 29 Nov 2016 - 23:54 Da dinamanu

» Una storia di cavi
Mar 29 Nov 2016 - 22:39 Da potowatax

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Mar 29 Nov 2016 - 18:41 Da giucam61

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
Angel2000
 
dinamanu
 
lello64
 
sportyerre
 
CHAOSFERE
 
gigetto
 
MaurArte
 
giucam61
 
thepescator
 
Masterix
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15476)
 
Silver Black (15370)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10213)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8457)
 

Statistiche
Abbiamo 10359 membri registrati
L'ultimo utente registrato è bepsi

I nostri membri hanno inviato un totale di 768763 messaggi in 50031 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 38 utenti in linea :: 1 Registrato, 0 Nascosti e 37 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

ildomi

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Pagina 6 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  bonghittu il Mar 29 Mar 2011 - 17:16

@flovato ha scritto:
Ma dai scusami non trattarlo così male,
non mi sembra sia stato cosi irrispettoso.
Come vedi io la penso diversamente da lui,
oltre ad essere partigiano per via della
conoscenza di Alberto, riconosco il valore
delle opinioni degli altri.

Per me può scrivere tutto quello che vuole
e può parlare male di tutto quello che vuole.

Ma questo è nato come thread di natura tecnica
e andrebbe rispettato lo spirito originario altrimenti
tutto va in vacca a causa del rumore di fondo.

@flovato ha scritto:
Ha solo detto che non gli piacciono e ha
motivato con dovizia la sua opinione.

Se ti invito a cena a mangiare pesce non è
che vieni e mi fracassi i cabasisi su quanto
sia disgustoso, magari mentre sto cucinando...Wink

@flovato ha scritto:
Sarebbe giusto come dici tu spostare
le considerazioni fuori da questo 3D,
se gli amministratori lo fanno sicuramente
favoriscono una lettura più agevole.

Esattamente. Non si chiede altro ancor meno
censura.


bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3515
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  Tigre Della Tazmania il Mar 29 Mar 2011 - 17:23

@bonghittu ha scritto:
@Oscar ha scritto:
Vi mollo che devo scappare al lavoro, appena posso continuo con il discorso.

Ma anche no se permetti. L'oggetto del thread è
"finale-hypex-ucd400hg-coldamp-sps80-una-guida-passo-passo".

Dovrebbe una guida sul come assemblarlo
e magari chi è interessato preferirebbe non essere interrotto da
considerazioni del tutto personali.
Ma in particolar modo mi sembra una mancanza di rispetto nei
confronti di chi perde tempo per spiegare agli altri
come costruire qualcosa divulgando metodi o confrontandosi
su problemi che potrebbero sorgere.
In verità Oscar è inizialmente intervenuto per esprimere il suo parere riguardo all'assemblaggio del finale in oggetto, con critiche e consigli. Sono stato successivamente io, con le mie domande, a portarlo OT, sicché immagino di essere in massima parte io il colpevole e pertanto mi scuso con Albamaiuscola per avere distrattamente inquinato il thread.

Perdono a go-go!

Tigre Della Tazmania
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 07.10.08
Numero di messaggi : 372
Località : Milano
Impianto : Grrr...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  flovato il Mar 29 Mar 2011 - 17:24

@bonghittu ha scritto:..mi fracassi i cabasisi..

Mi fracassi i cabasisi mi fa impazzire Laughing Laughing Laughing , evviva Montalbano.

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  albamaiuscola il Mar 29 Mar 2011 - 17:25

Io non sono intervenuto apposta per non aggiungere alla mancanza di netiquette, altra mancanza di netiquette (perchè, in fondo, è solamente di questo che si tratta, non certo di opinioni).

Per fortuna che qualcuno se n'è accorto...

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  RAMONE67 il Mar 29 Mar 2011 - 18:44

@albamaiuscola ha scritto:
@Solomon ha scritto:
Considerando che A933 è inferiore a Nuforce, sarebbero forse degni e leggendari avversari. Fino all'ultima armonica.


Perchè, gli Hypex sono inferiori ai NuForce? Ricordo che la prestazione dinamica è stata migliore, e che al momento del confronto gli Hypex avwevano forse 20 ore di rodaggio, e soprattutto, i nuovi condensatori erano appena montati...

Sarebbe interessante un ulteriore confronto tra un 100-200 ore: migliorano giorno dopo giorno (più trasparenza, più dettaglio).
Probabilmente sono saltato anche io a conclusioni affrettate. Confrontare un'elettronica appena uscita di fabbrica con una che avrà almeno 2 anni sulle spalle (probabilmente di più) non è il massimo per trarre giudizi pienamente attendibili.
Sarà perchè non sono il tipo che crede molto nei rodaggi (e, secondo quello che afferma Jim Smith, sarebbe un grosso errore), specialmente se si tratta di classe D. Comunque, dopo la riparazione (o sostituzione del mio Hypex) ho intenzione d'ascoltarlo a lungo.

RAMONE67
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.09.08
Numero di messaggi : 1259
Località : Attualmente ponente ligure. Nato e vissuto a Napoli.
Occupazione/Hobby : Garage punk, psichedelia, 60's sound e musica rock, blues, folk; fumetti Vertigo, letteratura russa
Provincia (Città) : depresso limitatamente al territorio nazionale
Impianto : Michell Gyrodeck, Denon dl 110, Denon dl 301 mk II, Lehmann Black Cube, Sony xb-920, Ipod Touch Nano + Onkyo ND-S1, Lampizator Dac, California Audio Labs Sigma II, Rose Rv23, Dared Sl2000A, Trends Audio, Icepower 50asx2, Tannoy Arden, Tannoy Chester
Cavi segnale: clone Jps Superconductor 2 , Nordost Blue Heaven
Cavi Potenza: Mit Avt1

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  albamaiuscola il Mar 29 Mar 2011 - 19:42

@RAMONE67 ha scritto:
Sarà perchè non sono il tipo che crede molto nei rodaggi (e, secondo quello che afferma Jim Smith, sarebbe un grosso errore)

Altri (Lucio Cadeddu ad esempio, dato che vien qui spesso citato...) affermano il contrario.

E comunque, non è questione di crederci o non crederci (tantomeno di chi lo dice dai...): anche solo un condensatore richiede del tempo per stabilizzarsi, e io ne ho 50 nel finale...

Oggi avrà 50 ore circa di lavoro, e non suona neppure lontanamente come appena acceso Smile Smile Smile

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  albamaiuscola il Mar 29 Mar 2011 - 19:48

Fabio, non mi hai ancora detto comunque con che pre (sbilanciato Sad ) hai provato gli Hypex...

Il pre è la chiave di volta delli'impianto...

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  RAMONE67 il Mar 29 Mar 2011 - 20:44

@albamaiuscola ha scritto:Fabio, non mi hai ancora detto comunque con che pre (sbilanciato Sad ) hai provato gli Hypex...

Il pre è la chiave di volta delli'impianto...
Con il mio unico pre attuale. Un Rose rv23 valvolare. Elettronica minimale, ma molto ben suonante. (Se vuoi fai una ricerca sul web. Non c'è molto, ma quel poco è indicativo). Il suono come ti ho già detto era davvero dolcissimo. Magari l'abbinamento è troppo "eufonico", chissà. Il punto è: dove trovo un altro pre con uscite bilanciate di alto livello e a un prezzo umano?
P.S. intendevi che Lucio non crede nel rodaggio o il contrario? Io intendevo dire che per J. Smith il rodaggio è una fase importante (per me un pò meno). Ironic

RAMONE67
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.09.08
Numero di messaggi : 1259
Località : Attualmente ponente ligure. Nato e vissuto a Napoli.
Occupazione/Hobby : Garage punk, psichedelia, 60's sound e musica rock, blues, folk; fumetti Vertigo, letteratura russa
Provincia (Città) : depresso limitatamente al territorio nazionale
Impianto : Michell Gyrodeck, Denon dl 110, Denon dl 301 mk II, Lehmann Black Cube, Sony xb-920, Ipod Touch Nano + Onkyo ND-S1, Lampizator Dac, California Audio Labs Sigma II, Rose Rv23, Dared Sl2000A, Trends Audio, Icepower 50asx2, Tannoy Arden, Tannoy Chester
Cavi segnale: clone Jps Superconductor 2 , Nordost Blue Heaven
Cavi Potenza: Mit Avt1

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  Solomon il Mar 29 Mar 2011 - 21:31

@albamaiuscola ha scritto:
@Solomon ha scritto:
Considerando che A933 è inferiore a Nuforce, sarebbero forse degni e leggendari avversari. Fino all'ultima armonica.


Perchè, gli Hypex sono inferiori ai NuForce? Ricordo che la prestazione dinamica è stata migliore, e che al momento del confronto gli Hypex avwevano forse 20 ore di rodaggio, e soprattutto, i nuovi condensatori erano appena montati...

Sarebbe interessante un ulteriore confronto tra un 100-200 ore: migliorano giorno dopo giorno (più trasparenza, più dettaglio).

Non è proprio quello che intenedevo. Penso che per entità del progetto Hypex e A933 possano scontrarsi in più campi. Capacità di pilotaggio, dettaglio, scena, timbro, ecc... Sarebbe un confronto tra alimentazione lineare e switching.

Il mio riferimento a "A933 inferiore a Nuforce" è tutto sulla carta, visto che non ho ancora potuto fare un confronto MATERIALE.

Detto questo, reputando l'A933 il campione assoluto della CLASSE D sotto i 1000 euro, mi sembra proprio di pregustarmi la sfida ed inserire gli Hypex a buona ragione tra i gloriosi sfidanti! Smile

Insomma lunga vita alla Classe D economica, potente, dettagliata e ben suonante.

ps. La bellezza e l'utilità di questo post non si discute. Mi spiace semmai imbrattarlo con graffiti di "sfide" ipotetiche Wink

_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  albamaiuscola il Mar 29 Mar 2011 - 23:07

@RAMONE67 ha scritto:
@albamaiuscola ha scritto:Fabio, non mi hai ancora detto comunque con che pre (sbilanciato Sad ) hai provato gli Hypex...

Il pre è la chiave di volta delli'impianto...
Con il mio unico pre attuale. Un Rose rv23 valvolare. Elettronica minimale, ma molto ben suonante. (Se vuoi fai una ricerca sul web. Non c'è molto, ma quel poco è indicativo). Il suono come ti ho già detto era davvero dolcissimo. Magari l'abbinamento è troppo "eufonico", chissà. Il punto è: dove trovo un altro pre con uscite bilanciate di alto livello e a un prezzo umano?

Guarda, io bacio ancora in terra per il Pass... Un pre valvolare bilanciato sotto i 1000 euro, decente, non lo trovi Sad

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  RAMONE67 il Mar 29 Mar 2011 - 23:17

@albamaiuscola ha scritto:
@RAMONE67 ha scritto:
@albamaiuscola ha scritto:Fabio, non mi hai ancora detto comunque con che pre (sbilanciato Sad ) hai provato gli Hypex...

Il pre è la chiave di volta delli'impianto...
Con il mio unico pre attuale. Un Rose rv23 valvolare. Elettronica minimale, ma molto ben suonante. (Se vuoi fai una ricerca sul web. Non c'è molto, ma quel poco è indicativo). Il suono come ti ho già detto era davvero dolcissimo. Magari l'abbinamento è troppo "eufonico", chissà. Il punto è: dove trovo un altro pre con uscite bilanciate di alto livello e a un prezzo umano?

Guarda, io bacio ancora in terra per il Pass... Un pre valvolare bilanciato sotto i 1000 euro, decente, non lo trovi Sad
Immagino, a meno che non riesci a trovare qualche buona occasione nell'usato (in tal caso, però, addio alle uscite xlr) Decisi di acquistare il Rose dopo aver letto questo, quando muovevo i primi passi nella hi-fi http://www.videohifi.com/23_senzapelisullalingua.htm

RAMONE67
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.09.08
Numero di messaggi : 1259
Località : Attualmente ponente ligure. Nato e vissuto a Napoli.
Occupazione/Hobby : Garage punk, psichedelia, 60's sound e musica rock, blues, folk; fumetti Vertigo, letteratura russa
Provincia (Città) : depresso limitatamente al territorio nazionale
Impianto : Michell Gyrodeck, Denon dl 110, Denon dl 301 mk II, Lehmann Black Cube, Sony xb-920, Ipod Touch Nano + Onkyo ND-S1, Lampizator Dac, California Audio Labs Sigma II, Rose Rv23, Dared Sl2000A, Trends Audio, Icepower 50asx2, Tannoy Arden, Tannoy Chester
Cavi segnale: clone Jps Superconductor 2 , Nordost Blue Heaven
Cavi Potenza: Mit Avt1

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  kromweb il Sab 2 Apr 2011 - 23:05

Posto la mia impressione dopo 5 ore di ascolto degli Hypex 180 HG.
Spoiler:
MINCHIA COME SUONANO!!!
Come pre sto utilizzando il mixer passivo Yamaha MG82CX. Non è certo un apparecchio audiofilo ma deve solo svolgere il compito di "traghettatore" in attesa di incominciare ed ultimare la costruzione del buffer bilanciato.

Ho settato la tensione del ColdAmp spostando il jumper su V1 e attraverso il trimmer ho regolato la tensione a ±49,5V.

Ho incominciato ascoltando canzoni in flac dal computer e le qualità sonore che mi hanno impressionato sono state la potenza e il dettaglio.
Poi sono passato al giradischi........ pensavo che far suonare forte un disco come un cd fosse utopia, invece è realtà. A tremato il pavimento!!!
Ma oltre alla potenza, erogata in scioltezza assoluta, c'è stata una pulizia del suono anche con i dischi. Ma chi gli ascolta più i cd!

A chi non ha ancora ultimato di montare i moduli dico; SBRIGATI!!!... ho quasi rischiato una polluzione da sveglo.

P.S. grazie Alberto per questa scoperta!

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  Biagio De Simone il Sab 2 Apr 2011 - 23:43

Ho l'impressione che si rivolgesse a me.

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10213
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  kromweb il Sab 2 Apr 2011 - 23:47

De simone Biagio ha scritto:Ho l'impressione che si rivolgesse a me.
A te e a chi non ha ancora ultimato di montarli. Laughing
Fino ad ora sono stracontento di tutti i soldi che mi avete fatto spendere. Kiss

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  Biagio De Simone il Sab 2 Apr 2011 - 23:49

E sono sicuro che sarai ancora più contento di quanto te ne faremo spendere ancora

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10213
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  Tigre Della Tazmania il Gio 7 Apr 2011 - 17:05

Ciao,
a proposito di upgrade per alimentare i moduli UcD, qualcuno conosce ed eventualmente cosa ne pensa dei condensatori a 4 poli, prodotti sia da Jensen (molto costosi) sia da BHC/DNM (più abbordabili – relativamente... – e comunque buoni)?
http://www.dnm.co.uk/capbhc.html
Se ne parla ampiamente in ambito DIY e i giudizi sono particolarmente positivi. Quel che non ho ben capito è se sarebbe sufficiente collegarne (con cavi saldati direttamente si poli) uno da 10000uF 63V per ramo tra modulo di alimentazione e di amplificazione (con la dovuta accortezza tra + e - in ingresso e uscita, oltre al discorso massa), senza ulteriori "diavolerie" di circuito, oppure se occorre applicare modifiche al modulo di alimentazione. Ho visto uno schemino su un tutorial per assemblare i moduli NewClassD e, in effetti, mi pareva che la soluzione indicata fosse la prima...

Grazie e saluti a go-go!

Tigre Della Tazmania
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 07.10.08
Numero di messaggi : 372
Località : Milano
Impianto : Grrr...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  Biagio De Simone il Gio 1 Nov 2012 - 2:45

Le beaujolais nouveau est arrivé !!!

A solo un anno e mezzo circa mi piace riaprire questo fantastico 3D , approfittando per ringraziare il Dott. Alberto Albamaiuscola che ha reso possibile tutto questo Clap Clap Clap

http://www.alchimieaudio.com/t306-prova-di-ascoltofinale-autocostruito-basato-su-moduli-hypex-ucd400hg-e-ali-coldamp-sps80#5327

[Prova di ascolto]Finale autocostruito basato su moduli Hypex UcD400HG e ali ColdAmp SPS80
Ivan Ieri a 6:55 pm

Prova finale Hypex


Grazie alla disponibilità del caro Biagio De Simone, ho potuto provare il finale autocostruito basato sui moduli Hypex UcD400 HG.
La prova si è rilevata molto interessante per due aspetti, il primo perché ho potuto inserire il finale nella mia catena e quindi in un ambiente conosciuto, il resto del merito è da attribuire alla gentile ospitalità di un altro appassionato autocostruttore che mi ha permesso di fare un’interessante confronto presso la sua abitazione.


Il Finale:


Questo progetto, seppure con alcune varianti è stato proposto qualche tempo fa sulle pagine del T-forum e su quelle del forum di Video-Hifi.
L’elettronica si presenta collocata in un ampio (forse anche troppo) cabinet della Hi-fi2000, presenta ingressi bilanciati corredati da connettori xrl ed ha delle pratiche boccole per l’attacco dei diffusori.
Nel complesso non è pesante, all’interno possiamo osservare i due moduli di amplificazione Hypex UcD 400HG e l’alimentazione switching Coldamp SPS80.
L’unica osservazione che mi sento di muovere nei confronti della realizzazione è relativa all’assenza delle ’ancoraggio delle schede di amplificazione alla base del cabinet. Per il resto e in base al mio occhio “poco tecnico” la realizzazione è pulita e ben fatta.



In base a degli scambi di opinione con altri forumer ed anche grazie a delle letture in rete, in me si era formato il preconcetto che questo finale sia molto sensibile al pre che lo pilota. Quindi le prove nel mio ambiente, hanno riguardato prevalentemente l’interfacciamento del finale con i diversi preamplificatori a mia disposizione.


Tutte le prove sono state effettuate con questa catena:

Sorgente: Cambridge Audio Azur 340C
Preamplificatori: Vari
Diffusori: Mordaunt Short Avant 906i da 90dB
Cavi di segnale: Autocostruiti con cavo surplus militare – rame argento isolato in teflon;
Cavi di potenza: Tutto sommato è un TNT-STAR con cavo surplus militare;
Sala rettangolare da circa 16mq, non proprio adatta ma discretamente assorbente.

* * *


Hypex + Yaquin MS12-B



La prima prova, quella principale e anche quella che ha offerto i risultati migliori è stata quella tra:
Finale Hypex + Pre Yaquin modded by MaurArte, con valvole Sylvania 5814A variante militare della ecc82
Il preamplificatore è esattamente lo stesso modello descritto in questi due 3ad:
http://www.alchimieaudio.com/t254-yaqin-ms-12b-modifiche-stadio-linea-tweaking-mods
http://www.alchimieaudio.com/t272-prova-di-ascolto-mini-prova-dello-yaqin-ms-12b-originale-e-modificato

Cominciamo con il dire che l’accoppiata Hypex + Yaquin a me è piaciuta molto, la prova che è durata svariati giorni da una parte mi ha riconfermato la bontà delle modifiche al preamplificatore già presentate su questo forum e dall’altra mi ha svelato le doti del finale in oggetto e soprattutto mostrato le potenzialità qualitative di entrambi i prodotti utilizzati congiuntamente.
Le potenzialità solo mostrate, anche se è stato un bel sentire, perché il resto della catena è prettamente entry-level, mentre entrambi i prodotti ad avviso dello scrivente, si collocano su di una fascia superiore.


In sostanza l’Hypex presenta alcune delle tipiche caratteristiche di un’amplificazione in classe D, soprattutto in termini di trasparenza e timbrica. Caratteristiche che possono costituire un’arma a doppio taglio e che non sempre incontrano i gusti dell’appassionato.
Questa catena mi ha regalato una resa audio, che fino ad ora durante le mie prove non ero mai riuscito ad ottenere. La gamma della risposta in frequenza mi è sembrata sin da subito completa, soprattutto in gamma alta e medio alta. Con un basso corretto e molto smorzato, un gran bel basso ritmico, chiaro e coinvolgente ma non rinseccolito.
La caratteristica che mi ha colpito di più è stata quella della capacità di riproduzione del dettaglio, della microdinamica e del palcoscenico.

Ascoltando sia i CD appositi per i test sia quelli a me più cari sotto il profilo artistico ho notato che, anche in registrazioni vecchie o non qualitativamente eccelse, sono stato in grado di leggere con notevole coinvolgimento il messaggio musicale senza incappare in quel pernicioso difetto della classe-D, dovuto all’eccessiva capacità radiografante, che rende la musica mal registrata fastidiosa in sede di ascolto.

Con questa accoppiata ho avuto la netta sensazione che la musica riempisse meglio la saletta dove è collocato l’impianto, con suoni e strumenti più aperti, dalla dimensione corretta e ben collocati in ambiente. La sensazione olografica della stereofonia a la scomparsa dei diffusori dalla scena è stata ottimale, nonostante la posizione penalizzata delle casse in ambiente.


Per chi ha letto il forum sa bene che il pre Yaquin l’ho provato con il finale economico PA Dune Dun-59050 con le modifiche step-2, presentate sul t-forum e riproposte anche sulle pagine di AxA. Teoricamente avrei potuto fare delle prove comparate ma, rilevata la netta differenza dei due finali, sia in termini di costo, di tecnologia, di tipologia e soprattutto di qualità ho ritenuto completamente inopportuno effettuare delle prove a tu per tu (francamente per testare le differenze nemmeno servono dei confronti) ad ogni modo ritengo interessante portare una breve testimonianza delle macro differenze che ho notato ascoltando i due finali.
Una prima grande differenza che si mette in evidenza, rispetto alla coppia Yaquin + Dune è che con il Dune la musica oltre ad essere nettamente più sgranata (su tutto il fronte timbrico) vi è una maggiore confusione sullo spettro audio e i canali sono separati non in tutte le occasioni a dovere, soprattutto nelle situazioni polifoniche o di maggiore stress.
Il basso è più lungo e non troppo definito, ma la caratteristiche che ho percepito maggiormente è che con Yaquin/Dune gli strumenti e le voci ti vengono quasi addosso, sono presenti e sparati tutti di fronte all’ascoltatore con una scarsa modulazione in profondità mentre con l’Hypex, vi è una migliore collocazione degli strumenti nello spazio, con una modularità che non avevo mai ascoltato prima nel mio ambiente e con una collocazione migliore sul piano verticale che orizzontale.
Se mi consentite una licenza, la musica è come se fosse servita su di un vassoio con le portate ben collocate, alcune frontali altre laterali e infine altre ancora sulle alzate e il piatto forte al centro.
La musica è servita come se ci trovassimo in un ristorante di gran classe.


Per ultimo, lascio una annotazione in merito alla dinamica e alla potenza che l’Hypex riserva. Non so’ quanto il datasheet dichiari o quanto sarà all’atto delle misure ma di potenza ce n’è molta. Tanta per pilotare una larga fetta di diffusori in commercio e in quantità per ogni esigenza richiesta dai programmi musicali ascoltati dall’utente “medio”. Riserva di potenza, percepibile anche a volumi minimi grazie ad una maggiore dinamicità del basso.
Aggiungo che anche il commento sulla dinamica è superfluo, perché questo parametro è un altro punto forte di questi moduli di amplificazione.
In questo periodo sono in piena fase Canterbury (vado con le stagioni ) quindi una buona fetta di ascolti di tipo ludico ha riguardato questo genere. Ad esempio, se avete in mente come è modulata la musica dei Caravan, già saprete che nelle loro suite ci sono lunghe fasi “fiabesche” lente e oniriche con un flauto accompagnato solo da un organo per poi salire repentinamente con sezioni dal ritmo sincopato con batteria, basso e tutto il resto.
Questi cambi di scena sono estasianti, non solo per merito della notevole partitura musicale ma anche grazie alla riserva dinamica del finale e all’ottimo lavoro del pre e parliamo sempre di musica incisa 40 primavere fa, non di CD audiofili.


Le prove
Oltre a questi capolavori che la scena di Canterbury ci ha lasciato in eredità, ho utilizzato anche il solito software che uso per queste prove.
Ho usato tutte le tracce test del CD della Velut Luna – “How & Why” vol.1.
In questa occasione, vista la potenza e il dettaglio offerto dalle elettroniche mi sono soffermato su delle tracce con pieni orchestrali tra le quali quella relativa al brano Grande Suite from Histoire du Soldat: IV. Marche royale (Royal March) edito dalla HD Tracks
https://www.hdtracks.com/index.php?file=catalogdetail&valbum_code=827949004667
Con quest’ultimo brano ho ottenuto una scena stereofonica e un dettaglio di gran qualità, anche a volumi sostenuti senza compressioni o scomposizioni di sorta.


Prova in trasferta
Possibile che ho raccolto solo rose e riscontri positivi? Quindi mi è sorto il dubbio di poter verificare la resa del finale con altri pre e magari in altri ambienti. L’occasione si è manifestata quanto il gentilissimo Emmeci mi ha aperto le porte di casa per poter effettuare un ascolto con la sua catena e soprattutto con un il suo preamplificatore autocostruito.
Quindi il finale è stato inserito in una catena composta da diffusori B&W 802 prima seire, sorgente Nakamichi CDP/4 e preamplificatore Pre-Minimalist (proposto sulle pagine de t-forum) e in un ambiente di ascolto di molto più più ampio del mio.

La resa del finale non è stata la stessa. Dall’ascolto si è presentato un suono nettamente dematerializzato, con un palcoscenico più disperso e una timbrica fredda. L’unico parametro che ha retto il confronto con le mie prove è stato quello relativo alla riserva di potenza e alla dinamica sempre travolgente.


Allora dipende dal pre?
Registrata questa esperienza e raccolti i preziosi commenti del buon Emmeci, il quale ha ascoltato il finale per diversi giorni. Ho ultimato le prove interfacciando l’Hypex con gli altri due preamplificatori autocostruiti in mio possesso.


Hypex + PreFET
Il preFET è un preamplificatore autocostuito, presentato sulle pagine del t-forum e realizzato con soddisfazione da molti amatori in Italia e non solo. Si interfaccia bene con il Trends audio TA10.1 (in classe-D) e a mio avviso è un ottimo partner per il finale P.A. Dune.

Con l’Hypex, la resa non è stata delle migliori. Ascoltando CD “normali” ho notato una timbrica tendente al duro. L’analiticità del finale in associazione con una discreta rigorosità del PreFET causa un assottigliamento nella timbrica mediobassa e bassa che rende l’ascolto faticoso.
Restano buone le caratteristiche di dettaglio e trasparenza (questo grazie alla buona neutralità del Pre), il tutto non allo stesso livello dello Yaquin modificato.
Emergono di gran lunga alcuni difetti dell’eccessiva analiticità della classe-d che rende alcune registrazioni inascoltabili con un eccessivo assottigliamento della gamma bassa.
Mettendo CD registrati a regola d’arte, spuntano anche i bassi e l’ascolto si fa più equilibrato. Nonostante questo riscontro confortevole, resto perplesso sulla bontà dell’accoppiata.


Hypex + Pre a Valvole
A questo punto sapevo cosa attendermi dalla prova con il Pre a Valvole, conoscendo molto bene le differenze tra i miei due pre.
Il Pre a Valvole è un progetto proposto sul t-forum, concernente la modifica e l’assemblaggio di una scheda preamplificatrice (catodo comune + inseguitore catodico, alimentazione con raddrizzatore a tubi 6Z4 e doppio filtro RC) prodotta in Cina.
http://www.tforumhifi.com/t740-costruiamo-un-pre-a-valvole-analisi-e-fase-operativa?highlight=pre+a+valvole
La mia versione monta valvole Los Gatos

Il Pre a valvole, rispetto al PreFET ha un suono più caldo, con maggior energia nella sezione dei bassi. Si comporta alla grande con il Trends Audio ma molto meno con il Dune (che di suo ha bassi un po’ lunghetti).
Con l’Hypex, l’associazione è stata buona. La timbrica è ritornata più calda, ed è ricomparsa quella bella magia sonora che l’unione tra il dettaglio e un suono non asciutto in basso è in grado di offrire all’ascoltatore.
Non mancano differenze con il pre Yaquin, la resa è più velata (questo anche rispetto al PreFET) e il palcoscenico è ridotto, soprattutto in profondità.
La riduzione della resa su entrambi i parametri si nota sua sul brano della Vitale (How&Why Velut Luna #34): con il pianoforte già scarsamente presente di suo e molto più in ombra e meno brillante. Sul fronte del palcoscenico e della focalizzazione il Sax che in questo brano si colloca alla destra della voce tranne che nelle fasi solistiche che si sposta al centro è decisamente più inscatolato nel diffusore.
Altro brano che rende bene l’effetto è il pezzo Corale Classica - Sumer is icumen in - (How&Why Velut Luna #37) con le voci meno ambientate e meno prossime alla parete di fondo.
Alla fine del percorso, è bello ottenere dei riscontri. Con il Pre a Valvole, il finale torna a mostrare le sue peculiarità anche se l’accoppiata non è ottimizzante in termini assoluti.


Conclusioni
Dopo questa lunga prova, ritengo che l’Hypex sia un amplificatore di gran classe ma necessita di un buon preamplificatore (lo Yaquin modificato ha dimostrato di esserlo), possibilmente non troppo freddo.
Sicuramente non è un amplificatore dal suono caldo ed eufonico, tende all’analitico ma non alla freddezza e alla scarsa matericità di alcuni classe-D.
Di suo mi è sembrato un prodotto interessante, certo ha un suo costo. Non so’ quanto convenga realizzarlo o se alla fine sia meglio orientarsi verso altri prodotti diy, se non al mercato dell’usato.
Senza dubbio la catena a monte ed a valle deve essere alla sua altezza, pena la realizzazione di un collo di bottiglia che l’Hypex non tarderà ad evidenziare.
Peccato non aver potuto valorizzare al meglio questi ascolti con un lettore CD migliore e con un ambiente più adatto mi sarei divertito molto di più. Vi posso assicurare che il ritorno alla mia catena dal livello nettamente inferiore questa volta è stato molto duro.





cucicu Ieri a 7:31 pm

ottima disamina! è un piacere leggerti Ivan

cucicu



Biagio De Simone Ieri a 8:39 pm

Grazie Ivan, è la prima cosa che mi viene da dire, poi mi riservo di aggiungere qualcosa , ma adesso come sempre devo scappare a lavorare. Ma una cosa la voglio dire subito,ti avevo chiesto un giudizio equilibrato, meglio di non volere necessariamente una prova positiva, e mi sembra che hai perfettamente interpretato questa amplificazione. Sicuramente non perdona compagni di viaggio che non lo assecondino nelle sue caratteristiche, ma quando si trova quelli giusti, ripaga con una grande prestazione.Grazie ancora Ivan. Biagio Smile


MaurArte Ieri a 11:12 pm

Bell'ampli Biagio, poderoso e dettagliato.
Spietato con il resto dell'impianto...il pre come scrive Ivan è determinante
A breve pubblicherò qualche cosetta anche io

_________________
Ciao,Maurizio


Biagio De Simone Oggi a 1:21 am

MaurArte ha scritto:
Bell'ampli Biagio, poderoso e dettagliato.
Spietato con il resto dell'impianto...il pre come scrive Ivan è determinante
A breve pubblicherò qualche cosetta anche io


Sono in attesa, anche di qualche misura magari, e poi mi piacerebbe sentire anche Mauro emmecci, anche se magari non ha gradito molto l'hypex nel suo impianto, l'intento dopo tutto era proprio quello di trovare luci ed ombre di questo che per me comunque ha rappresentato una bella avventura.

A questo proposito i ringraziamenti doverosi vanno a chi a reso possibile tutto questo, senza il cui impegno e sostegno , mai mi sarei trovato a vivere questa bellissima esperienza, nata sul t-forum e finalmente a distanza di oltre un anno per quanto mi riguarda, approdata grazie ai miei ormai memorabili tempi di reazione su Alchimie con un non celato orgoglio. Sto parlando del Dott. Alberto(auguri), in arte Albamaiuscola.

Sarà che ogni scarrafone è bello a mamma soja, ma al momento sono soddisfatto di quanto questi modulini, nonostante il costo non proprio popolare mi hanno restituito in termini di soddisfazione.

Altro ringraziamento va al mio amico Pierfrancesco, che pur dicendosi assolutamente contrario a supportarmi nella costruzione di questo ampli in quanto erano pronti per me due bellissimi e soprattutto ben suonanti classe A mono, che nel frattempo mi aveva costruito, dicendo minacciosamente che mai mi avrebbe aiutato a gettare i miei soldi su un trasmettitore del genere ,
Mosso a compassione per avermi visto impugnare il saldatore da 10. euro che avevo comprato da lidl e che alla prima accensione l'unica cosa che ero riuscito a saldare erano state due delle mie dita , combattuto fra due sentimenti , quello di mandarmi a quel paese per avergli in qualche modo non dato retta , e quello dello sbellicarsi dalle risate al mio incerto tentativo di saldatura .

Come sempre è finita che gli ho fatto da terza mano, nei due pomeriggi che lui mi ha dedicato per finire l'ampli, direi in maniera adeguata

Ancora un grazie alla comunità del T-forum agli incoraggiamenti a e alle informazioni che mi sono state date, e per finire a MAURIZIO ed ad ALCHIMIE, per aver voluto ospitare su queste pagine il mio Hypex 400HG, appena gli sfuggi l'invito per chi volesse far provare qualche suo apparecchio, io lo subito contattato, e oggi sono tanto contento che spero sia solo il primo dei giocattoli di Biagio che verranno. Smile

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10213
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  grunter il Gio 1 Nov 2012 - 8:33

Complimenti a tutti.
E' stato molto interessante poter leggere le impressioni di ascolto di Ivan.
Devo dire che mi ritrovo in quanto ha scritto, io non ho ascoltato il finale di Biagio ma quello di Lorenzo che credo abbia, come unica differenze, quella di avere una alimentazione lineare separata per ogni canale.
Effettivamente si tratta di finali molto validi e che possono mettere in evidenza eventuali lacune nel resto della catena.

grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3934
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  flovato il Gio 1 Nov 2012 - 8:54

@grunter ha scritto:Complimenti a tutti.

Quoto i complimenti, per la passione e per la stesura del testo, dettagliato e comprensibile.

Come non condividere alcuni passaggi, l'osservazione sulle sinergie pre + finale, i riferimenti ad un suono analitico etc. etc.

Ho avuto a casa mia, nella mia catena, due ampli Hypex, quello di Albamaiuscola citato da Biagio e i finali mono che ho acquistato e rivenduto.

Recentemente ho sentito gli NCore a casa di Gappone, senza entrare troppo nel merito il mio parere é che gli NCore siano molto superiori agli UCd, in sostanza hanno corretto i difetti, peccato per il costo.


Ultima modifica di flovato il Gio 1 Nov 2012 - 8:54, modificato 1 volta

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  Gappone il Gio 1 Nov 2012 - 8:54

De simone Biagio ha scritto: Altro ringraziamento va al mio amico Pierfrancesco, che pur dicendosi assolutamente contrario a supportarmi nella costruzione di questo ampli in quanto erano pronti per me due bellissimi e soprattutto ben suonanti classe A mono, che nel frattempo mi aveva costruito, dicendo minacciosamente che mai mi avrebbe aiutato a gettare i miei soldi su un trasmettitore del genere ,
Mosso a compassione per avermi visto impugnare il saldatore da 10. euro che avevo comprato da lidl e che alla prima accensione l'unica cosa che ero riuscito a saldare erano state due delle mie dita , combattuto fra due sentimenti , quello di mandarmi a quel paese per avergli in qualche modo non dato retta , e quello dello sbellicarsi dalle risate al mio incerto tentativo di saldatura .

Come sempre è finita che gli ho fatto da terza mano, nei due pomeriggi che lui mi ha dedicato per finire l'ampli, direi in maniera adeguata

un doveroso GRAZIE, sei impagabile
per le tue "connessioni" e condivisioni Clap Clap Clap

e per uno spaccato, sopra riportato, che ben riconosco Wink

Gappone
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 08.06.08
Numero di messaggi : 608
Località : Reggio Emilia
Impianto : Sorgente = SDTrans384 - Odroid C2 con Volumio 2; Dac = La Scala; Finali = Audion Silver Night Anniversary 300B hard wired stereo;
Casse = Autocostruite con 12" Philips; Cavi di segnale = Auditorium23; alimentazione =NC Cooper; digitale = USB iFi Mercury; potenza = Auditorium23

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  adicenter il Gio 1 Nov 2012 - 9:41

Immagino che questa "Prova d'ascolto" rientri nella categoria delle "attendibili"
e non si tratti invece di una favola.

Dunque complimenti.

È sempre utile leggere le altrui impressioni.

adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  diechirico il Gio 1 Nov 2012 - 9:46

De simone Biagio ha scritto:
Le beaujolais nouveau est arrivé !!!

A solo un anno e mezzo circa mi piace riaprire questo fantastico 3D , approfittando per ringraziare il Dott. Alberto Albamaiuscola che ha reso possibile tutto questo Clap Clap Clap

[...]

biagio, ma perchè trascrivi qui i commenti di un altro forum?
se qualcuno ha voglia di scrivere anche qui lo fa direttamente, no?

eviterei queste cose, che dici?

diechirico
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.09.08
Numero di messaggi : 3908
Località : Guidonia - Roma
Occupazione/Hobby : Spettroscopista (diciamo così...)
Provincia (Città) : dipende dai giorni
Impianto : Marantz CD6000
Cambridge Audio azur 640A V.2
KEF Q1



Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  adriano gaddari il Gio 1 Nov 2012 - 10:31

Hello bella e onesta disamina ....... condivido in toto.

dopo un anno che condivido i miei ascolti con gli hypex , posso confermare che la sinergia col pre è il fattore più importante affinchè questi moduli possano esprimersi come sanno.

in questo momento li ascolto collegati al pre- dac Beresford , ma la situazione migliore
l'ho ottenuta con un collegamento diretto al lettore cd ,......... erano fantastici in tutti i parametri , peccato che dopo un pò ho dovuto smettere , per via della mancanza di regolatore di volume , e per non mettere a repentaglio l'udito .
questo mi conferma che , meno percorso fà il segnale con meno componenti = + qualità. Hello

adriano gaddari
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 27.08.11
Numero di messaggi : 1245
Località : nuoro
Occupazione/Hobby : artigiano del vetro
Provincia (Città) : trasparente
Impianto : ANALOGICO -lenco l 78 se con plinto in vetro stratificato (avatar )-stanton 681 EE-goldring 2100
phono -- Graham Slee Amp 2 se
DIGITALE -- marantz cd 75II -macbook con audirvana - m2tech
hiface two - beresford bushmaster mk II alimentato zetagi
PRE--music first audio classic -- Itube di Ifi Audio FINALI--mono hypex ucd 180 hxl
DIFFUSORI--Dipole glass by Gaddari , prog R39 Audiojam2 modificato
ALIMENTAZIONE-furutek ( linea dedicata + ciabatta autocostruita )-- SEGNALE- saec - monster cable - Van Den Hul- Ramm Elite- Rj 142 POTENZA- tellurium blue
CUFFIE-- akg q 701

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  Biagio De Simone il Gio 1 Nov 2012 - 11:12

@flovato ha scritto:
@grunter ha scritto:Complimenti a tutti.

Quoto i complimenti, per la passione e per la stesura del testo, dettagliato e comprensibile.

Come non condividere alcuni passaggi, l'osservazione sulle sinergie pre + finale, i riferimenti ad un suono analitico etc. etc.

Ho avuto a casa mia, nella mia catena, due ampli Hypex, quello di Albamaiuscola citato da Biagio e i finali mono che ho acquistato e rivenduto.

Recentemente ho sentito gli NCore a casa di Gappone, senza entrare troppo nel merito il mio parere é che gli NCore siano molto superiori agli UCd, in sostanza hanno corretto i difetti, peccato per il costo.
ahhh....., Fabio, gli Ncore......... I love you
, forse sono stato il primo a parlarne su questo forum, e ancora ci penso, e come se ci penso ancora, ma il mio problema oltre che economico è che da un po mi girano in testa altre idee, che non escludono in assoluto gli Ncore, ma con il pensiero, vista ormai la mia proverbiale incapacità, solo un po mitigata dalla grande passione, avrei progettato un multivie con cross elettronico, dsp,drc, facendo ovviamente affidamento sui soliti amici Pierfrancesco e Fernando, il meglio secondo me del panorama italiano( alla faccia della modestia (mia) ) e questo è successo molto tempo prima che Ivano pensasse al suo grande sistema. Smile
Quindi per ricapitolare, essendo conscio delle particolari esigenze di accoppiamento di questi finali hypex, la priorità al momento è trovare il miglior pre che possa degnamente accompagnarli.
Credo infatti che molti dei giudizi dati risentano molto di questo, magari erano dovuti ad una mancanza di affinità elettive fra compartecipanti all'evento.
Tornato a casa comunque lo aspetta un altro apparecchio da te conosciuto, ed è Aleph 1.7 di Alberto.

Sono stato d'accordo con te appena gli ho sentiti suonare insieme che qualcosa nell'accoppiata non funzionasse, anzi aggiungerei che erano inascoltabili.
Passato invece ad un pre a valvole su base C j premier seven la musica cambiava di molto e ovviamente in meglio.
Ora pero lo stesso pre Aleph 1.7, dopo una cura ricostituente dovuta al passaggio fra le mani di Fernando Micelli, è pronto ad accettare la sfida, e al momento si sta esercitando per questo nell'impianto principale di Fernando, ( quale onore, ragazzi ascoltare l'impianto di Fernando è un esperienza che tutti dovrebbero vivere), e devo dire che mentre all'inizio sembrava fiacco quasi afono adesso a messo su una bellissima voce, che attende solo di essere amplificata dall'hypex, e della quale spero di potervi raccontare tutto quanto prima.
Tornando quindi al mio progetto di multiamplificazione, devo dire che al momento ho disponibili 4 moduli hypex e un alimentatore cold amp, sufficenti per alimentare un canale delle 4 vie previste, me ne mancano ancora altri 4 e un altro alimentatore e il gioco sarebbe fatto, oltre ovviamente tutto quanto occorre prima. A tal proposito si potrebbe anche pensare a prendere deigli Ncore, intendo per i 4 mancanti, ma a parte la differenza di prezzo non so se il gioco nell'ambito della multiamplificazione avrebbe senso .
Bene ragazzi , si è fatto tardi, e forse è ora di svegliarsi. Tutto come sempre potrebbe rimanere un sogno, ma il solo pensarci mi fa star bene . Sleep Laughing
Grazie a tutti ed auguri Smile

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10213
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Finale Hypex UCD400HG / ColdAmp SPS80: una guida passo passo

Messaggio  nicommush il Gio 1 Nov 2012 - 11:14

biagio ma perchè non li hai portati a Palagiano? Provarli coi pre di mau sarebbe stato interessante Sad

nicommush
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 07.02.10
Numero di messaggi : 898
Località : ---
Impianto : ---

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum