T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Ieri a 23:32 Da criminale

» Aiuto lenco L75s
Ieri a 22:55 Da valterneri

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Ieri a 22:40 Da eddy1963

» Vendo 2XFostex FE83EN Euro 110 con enclosures bookshelf
Ieri a 22:14 Da potowatax

» Ho preso le grado sr80e e vi porto un po' di impressioni
Ieri a 21:23 Da Ola!

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Ieri a 21:05 Da Sistox

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Ieri a 20:33 Da teskio74

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Ieri a 19:41 Da Rino88ex

» Giradischi - quesiti & consigli
Ieri a 19:25 Da dinamanu

» nuove diva 262
Ieri a 19:00 Da CHAOSFERE

» [NA] VENDO Monoblock Icepower 500a con Alimentazione Lineare + Cavi + Filtri di rete [700 euro)
Ieri a 17:48 Da MrTheCarbon

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 16:34 Da Angel2000

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 16:15 Da gigihrt

» JRiver 22
Ieri a 15:57 Da gigihrt

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 15:47 Da SubitoMauro

» fissa lettore CD
Ieri a 8:51 Da gigetto

» Cd conviene ripararlo o....
Ieri a 8:44 Da gigetto

» Quale cavo ottico per il CD?
Ieri a 8:43 Da gigetto

» Alimentatore Muse i25w Ta2021 quale connettore?
Ieri a 8:13 Da Gaiger

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Ieri a 1:05 Da bob80

» Cavi component Hama 1,5m.
Ieri a 0:26 Da wolfman

» Marble Machine
Dom 4 Dic 2016 - 13:31 Da natale55

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Dom 4 Dic 2016 - 13:04 Da embty2002

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Dom 4 Dic 2016 - 12:31 Da pallapippo

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Dom 4 Dic 2016 - 12:24 Da SubitoMauro

» Lettore CD max 200 euro
Dom 4 Dic 2016 - 12:06 Da sound4me

» Player hi fi
Dom 4 Dic 2016 - 9:07 Da Tasso

» Recupero vinile rovinato
Dom 4 Dic 2016 - 0:27 Da dinamanu

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Sab 3 Dic 2016 - 19:41 Da CHAOSFERE

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Sab 3 Dic 2016 - 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Sab 3 Dic 2016 - 16:11 Da enrico massa

» [Risolto]ECC99
Sab 3 Dic 2016 - 12:55 Da dinamanu

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Sab 3 Dic 2016 - 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Sab 3 Dic 2016 - 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ven 2 Dic 2016 - 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ven 2 Dic 2016 - 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ven 2 Dic 2016 - 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ven 2 Dic 2016 - 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ven 2 Dic 2016 - 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ven 2 Dic 2016 - 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ven 2 Dic 2016 - 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
lello64
 
fritznet
 
CHAOSFERE
 
savi
 
hell67
 
dinamanu
 
Silver Black
 
valterneri
 
rx78
 
natale55
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
natale55
 
gigetto
 
fritznet
 
R!ck
 
sportyerre
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15480)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10216)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8480)
 

Statistiche
Abbiamo 10366 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Francesco Sk

I nostri membri hanno inviato un totale di 769168 messaggi in 50046 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 22 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 22 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Selettore ingressi con 4017

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Mer 2 Mar 2011 - 23:40

Ciao a tutti
uno schema di questo tipo, come selettore ingressi, può avere delle contro indicazioni?


kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Cella il Mer 2 Mar 2011 - 23:57

No.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Gio 3 Mar 2011 - 13:25

Grazie Oki

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Gio 3 Mar 2011 - 13:41

Una cosa non ho capito......
All'avvio della simulazione (quindi all'accensione del circuito) viene commutato il primo relè senza che prema il pulsante.
Quindi, com è possibile che arrivi l'alimentazione al primo relè, solo al primo, senza che arrivi tensione tramite il 4017 al transistor?

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Giobax il Gio 3 Mar 2011 - 15:43

Ciao
Il comportamento del circuito è normale. Il pulsante è collegato sul pin clk che è quello che incrementa il "conteggio" ad ogni transizione verso un livello positivo. Il tuo integrato è sempre alimentato tramite i pin 8 e 16. All'accenzione l'uscita "0" (pin 3) è quella attiva. Le successive pressioni faranno avanzare il conteggio. Portando verso il positivo il pin di reset il conteggio si riazzera e torna attivo l'uscita "0" ed è quello che accade quando premendo il pulsante si arriverà ad attivate l'uscita 3. Spostando quindi il pin reset su altre uscite si aumenta o diminuisce il numero di uscite (e quindi nel tuo caso di "ingressi" disponibili). Pertanto nel tuo schema si da per scontato (e probabilmente anche il simulatore lo fa...) che il 4017 sia sempre alimentato. Se non vuoi che all'accenzione sia già "settato " un ingresso puoi semplicemente evitare di evitare l'uscita 0....ma questo comporta che una volta arrivato al'ultimo, la successiva pressione ti riporti non al primo ingresso "valido" ma appunto allo "0"...creando...diciamo un "buco".

Lo schema a occhio dovrbbe funzionare...anche se nella realtà andrebbe portato a massa il pin 13 ENABLE e dotato di un circuito di "antirimbalzo" sul pulsante, oltre probabilmente a una resistenza di "pulldown" su reset e clk (10K verso massa dovrebbero andar bene).

Giovanni.

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Gio 3 Mar 2011 - 16:24

Ciao Giobax
vediamo se ho capito......... il primo relè va in commutazione perchè il transistor non riceve la tensione proveniente dal pin clk ma dalla tensione proveniente dall'alimentazione dell'integrato e, dato il fatto che l'uscita "0" (reset) è la prima ad attivarsi sarà il relè collegato al pin 0 il primo a commutarsi. Giusto?
Lo schema a occhio dovrbbe funzionare...anche se nella realtà andrebbe portato a massa il pin 13 ENABLE e dotato di un circuito di "antirimbalzo" sul pulsante
Ho letto di questo circuito "antirimbalzo" ma c'è chi dice che serve e chi no. Quindi, a cosa serve l'antirimbalzo?
oltre probabilmente a una resistenza di "pulldown" su reset e clk (10K verso massa dovrebbero andar bene).
Cos'è il "pulldown"?

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Giobax il Gio 3 Mar 2011 - 17:45

@kromweb ha scritto:Ciao Giobax
vediamo se ho capito......... il primo relè va in commutazione perchè il transistor non riceve la tensione proveniente dal pin clk ma dalla tensione proveniente dall'alimentazione dell'integrato e, dato il fatto che l'uscita "0" (reset) è la prima ad attivarsi sarà il relè collegato al pin 0 il primo a commutarsi. Giusto?

No....non hai capito.Laughing
L'uscita 0 è una semplice uscita come le altre 9. Il pic CLK è un igresso. Ogni volta che arriva un impulso sul pin clk il contatore avanza di un passo, attivando la relativa uscita. Per comodità cominciamo a ragionare con "1" e "0" dove uno sta per VDD e "0" sta per 0 volts. Ugualmente "alto" sta per "1" e "basso" sta per "0". Quindi, ogni volta che porti ad "1" il pin clk premendo il pulsante, ottieni di far avanzare il contatore. Ad esempio se sei nella situazione 0000000001 (a sx c'è l'uscita 9 e a dx l'uscita 0...) premendo il pulsante avremo 0000000010......alla successiva pressione 0000000100 e così via. E' ovvio che se l'uscita è alta (1) il relativo transistor passerà in conduzione e il relè si eccita. Il ciclo si ripeterebbe fino a 1000000000, dopodichè una successiva pressione riporterebbe il conteggio a 0000000001. Fin qui credo sia abbastanza chiaro. Esistono altri pin poi, come quello di reset, che quando portato a 1 (quindi a vdd) azzera il contatore riportandolo sempre a 0000000001. Nel tuo circuito è usato per limitare a 3 il numero di uscite in modo che premendo il pulsante dopo l'uscità 2 si torni alla 0. Quindi:

9 8 7 6 5 4 3 2 1 0
0 0 0 0 0 0 0 0 0 1
0 0 0 0 0 0 0 0 1 0
0 0 0 0 0 0 0 1 0 0
0 0 0 0 0 0 0 0 0 1
e così via..... questo perchè l'uscita 3 è direttamente connessa non ad un transistor ma all'ingresso di reset. Pertando
al momento che viene "attivata" non fa altro che causare unimmediato reset del contatore....che ritorna a 0000000001. Se ad esser collegato al pin reset fosse l'uscita 4 avresti a disposizione 4 relè (0 1 2 e 3)....come se collegato all'uscita 7 ne avresti 7 (0,1,2,3,4,5 e 6).

RICAPITOLANDO: un transistor va in conduzione solo se l'uscita cui è collegato è attiva (1).
Quello che a te sembra un problema è invece dovuto al fatto che il contatore non prevede lo stato 0000000000 in cui tutte le uscite sono "disattivate": all'accensione lui si setta automaticamente su 0000000001, per questo il tuo primo relè è attivo.

E' più chiaro adesso?

Lasciando perdere il pin Carryout (che serve qualora si volessero collegare in cascata altri contatori) rimane il pin Clock enable: serve a disabilitare l'ingresso clk. Finchè viene tenuto a massa gli impulsi sul pin clk fanno avanzare il contatore, viceversa se viene portato a "1" le variazioni su clk non vengono considerate. Nel tuo caso lascerai "float" (libero) il pin carryout e terraii a massa il clock enable.


@kromweb ha scritto:
Ho letto di questo circuito "antirimbalzo" ma c'è chi dice che serve e chi no. Quindi, a cosa serve l'antirimbalzo?
Cos'è il "pulldown"?


Il circuito antirimbalzo è necessario perchè un pulsante meccanico non è mai una cosa "pulita", ovvero nel momento della pressione i contatti che sfregano meccanicamente prima di assestarsi generano un treno di impulsi di qualche millisecondo. Purtroppo ognuno di questi impulsi (perquanto di brevissima durata) verrebbe considerato dal 4017 come un clock valido...e questo porterebbe che ad ognuna di quelle che a te sembrano pressioni sullo switch, in realtà corrispondano una serie di x "impulsi" con conseguenti variazioni incontrollabili del contatore.
Sembra un casino da risolvere...in realtà bastano un paio di resistenze e un condensatore, dai un occhiata qui per dimensionarle e approfondire il concetto.

http://www.ipsiamoretto.it/utenti/azzani/public_html/dispense-pdf/elettronica2/anti-rimbalzo.pdf


Pullup e Pulldown indicano delle resistenze che di solito si utilizzano per rendere stabili gli ingressi. Ad esempio: ho un ingresso che deve fare una certa cosa quando portato ad 1 (quindi a qualcosa prossimo alla VDD). Mettiamo che a portarlo "alto" sia un pulsante quando premuto. Fintanto che il pulsante non è premuto, su quell'ingresso cosa ho? Boh...visto che è "floating" (non collegato a nulla). Per aumentare la stabilità si preferisce quindi portare a massa questo ingresso con una resistenza che provveda a tenerlo a "0". Quando premo il pulsante sul'ingresso ho "1" e sulla resistenza (diciamo una 10 Kohm) scorre una corrente trascubile (1,2ma con 12 V). Una resistenza che "forza" a massa un ingresso si dice di "pulldown"....viceversa una che lo forza a VDD si dice di "pullup". Guardando bene a te una resisnza di pulldown sul pin di reset non serve, visto che già ci pensa l'uscita con cui è "ponticellato" a tenerlo a "0". E aggiungendo un antirimbalzo neppure sul clk, visto che una delle resistenze che lo prevedono ne assolve lo scopo.

Va meglio adesso? Wink


Giovanni,

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Gio 3 Mar 2011 - 21:53

Molte grazie per tutte le spiegazioni. Holy
Il discorso del contatore più o meno lo avevo capito, lo schema l'avevo fatto io, scopiazzando di qua e di la è chiaro!
Adesso devi avere pietà e misericordia Embarassed .......
Con la frase
ma dalla tensione proveniente dall'alimentazione dell'integrato
sono stato troppo sintetico.

Siccome per mandare in saturazione il transistor bisogna che alla sua base arrivi una tensione di circa 0,65V e visto che all'accensione del circuito il pulsante si trova in uno stato di normalmente aperto, questi 0,65V che servono al transistor dove saltano fuori? Ho pensato; quando l'integrato viene alimentato (attraverso i pin 8 e 16), dal primo pin (0000000001) fuoriescono gli 0,65V che vanno a saturare il transistor.
Il mio cruccio è solo capire come mai arriva tensione al transistor quando ho il pulsante normalmente aperto. Fra l'altro sono contento che si verifichi una situazione del genere.
Spero di non averti fatto cadere le braccia per terra.

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Giobax il Gio 3 Mar 2011 - 23:01

@kromweb ha scritto:
Siccome per mandare in saturazione il transistor bisogna che alla sua base arrivi una tensione di circa 0,65V e visto che all'accensione del circuito il pulsante si trova in uno stato di normalmente aperto, questi 0,65V che servono al transistor dove saltano fuori? Ho pensato; quando l'integrato viene alimentato (attraverso i pin 8 e 16), dal primo pin (0000000001) fuoriescono gli 0,65V che vanno a saturare il transistor.
Il mio cruccio è solo capire come mai arriva tensione al transistor quando ho il pulsante normalmente aperto. Fra l'altro sono contento che si verifichi una situazione del genere.
Spero di non averti fatto cadere le braccia per terra.

Non ho mica capito....se stai dicendo di aver capito o invece di avere ancora dubbi. Per sicurezza ti ribadisco che appena alimenti l'IC sulla prima uscita avrai sempe e comunque una tensone positiva. Il pulsante normalmente aperto significa solo che l'ingresso clk del contatore è "basso" quindi il contatore non incrementa. Il pulsante non "alimenta" le uscite, serve solo a dire all'IC "OK...è ora di portare a zero l'uscita attiva e a 1 quella successiva...punto.! E dalle uscite non esce assolutamente 0,65....ma la VDD, pertanto quella resistenza che hai messo va dimensionata bene. Io userei un partitore (aggiungendo una resistenza verso massa) e su quello farei i calcoli (Vout=Vin R2/(R1+R2)).

Tranquillo per le mie braccia Laughing ....spero solo di esserti stato di aiuto.

Giovanni

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  piero7 il Gio 3 Mar 2011 - 23:12

ma non basta un semplice commutatore che commuta l'alimentazione dei relè semplificando il tutto senza impicci e senza fastidi? Un 7805 che abbassi la tensione a 5V e basta!

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Gio 3 Mar 2011 - 23:27

@Giobax ha scritto:Per sicurezza ti ribadisco che appena alimenti l'IC sulla prima uscita avrai sempe e comunque una tensone positiva.
Ecco è questo il mio cruccio. Pensavo di aver capito il circuito ma invece non ho capito un cavolo.
Eh si, il pulsante ritorna aperto quindi non alimenta un bel niente.
Ho capito, spero, la VDD che manda in saturazione i transistor è la tensione positiva che arriva all'integrato (pin16).
Non essendoci i pin 8 e 16 mi è stato difficile comprendere il circuito.......... sperando di averlo compreso.

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Giobax il Gio 3 Mar 2011 - 23:30

@piero7 ha scritto:ma non basta un semplice commutatore che commuta l'alimentazione dei relè semplificando il tutto senza impicci e senza fastidi? Un 7805 che abbassi la tensione a 5V e basta!

Già....ma un pulsante è più chic Laughing....e poi perchè dannarsi a utilizzare relè a 5V quando puoi tranquillamente e più facilmente trovarne a 12V? Wink o addirittura basta usare un semplice commutatore a due vie...e ciao anche ai relè.
A prescindere dalla praticità, si deve secondo me apprezzare la volontà di "studiare, provare e capire" e l'entusiasmo che tutti quelli che lo hanno fatto hanno almeno una volta provato nel mettersi a sedere davanti ad un saldatore ed un multimetro, fosse anche per veder lampeggiare un led.

Giovanni.

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  piero7 il Ven 4 Mar 2011 - 0:04

@Giobax ha scritto:
@piero7 ha scritto:ma non basta un semplice commutatore che commuta l'alimentazione dei relè semplificando il tutto senza impicci e senza fastidi? Un 7805 che abbassi la tensione a 5V e basta!

Già....ma un pulsante è più chic Laughing....e poi perchè dannarsi a utilizzare relè a 5V quando puoi tranquillamente e più facilmente trovarne a 12V? Wink o addirittura basta usare un semplice commutatore a due vie...e ciao anche ai relè.
A prescindere dalla praticità, si deve secondo me apprezzare la volontà di "studiare, provare e capire" e l'entusiasmo che tutti quelli che lo hanno fatto hanno almeno una volta provato nel mettersi a sedere davanti ad un saldatore ed un multimetro, fosse anche per veder lampeggiare un led.

Giovanni.

usi i relè a 12V con un semplice commutatore! Laughing Se metti il pulsante poi devi pure gestire un led per sapere quale è selezionato. Tutte inutili complicazioni. Prendi una schedina come questa http://cgi.ebay.it/Relaisplatte1-Umschaltplatine-Eingangswahl-Leerplatine-/110413818812?pt=LH_DefaultDomain_77&hash=item19b52d2bbc

gli monti i relè della tensione che vuoi, un commutatore e via Laughing

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Ven 4 Mar 2011 - 21:13

Il problema è propio il commuattore. Ne ho montato uno e mi son reso conto che mi sta antipatico. Già che bisogna bucare il frontale usare la prolunga e allineare il potenziometro per il volume, farlo anche per il selettore ingressi non mi và.
Usare la manopola è sicuramente più ecomonico che tutto sto ambaradan di circuito ma sà di vecchio afro IL pulsante è più moderno! Cool

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  piero7 il Ven 4 Mar 2011 - 21:16

@kromweb ha scritto:Il problema è propio il commuattore. Ne ho montato uno e mi son reso conto che mi sta antipatico. Già che bisogna bucare il frontale usare la prolunga e allineare il potenziometro per il volume, farlo anche per il selettore ingressi non mi và.
Usare la manopola è sicuramente più ecomonico che tutto sto ambaradan di circuito ma sà di vecchio afro IL pulsante è più moderno! Cool

ma mica devi commutare gli ingressi... il commutatore commuta l'alimentazione dei relè, quindi non servono prolunghe, non ci porti a spasso il segnale ma l'alimentazione CC dei relè

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Ven 4 Mar 2011 - 21:19

@piero7 ha scritto:
@kromweb ha scritto:Il problema è propio il commuattore. Ne ho montato uno e mi son reso conto che mi sta antipatico. Già che bisogna bucare il frontale usare la prolunga e allineare il potenziometro per il volume, farlo anche per il selettore ingressi non mi và.
Usare la manopola è sicuramente più ecomonico che tutto sto ambaradan di circuito ma sà di vecchio afro IL pulsante è più moderno! Cool

ma mica devi commutare gli ingressi... il commutatore commuta l'alimentazione dei relè, quindi non servono prolunghe, non ci porti a spasso il segnale ma l'alimentazione CC dei relè
Si-si è vero ma tra una manopola ed un pulsante preferisco il pulsante. Oki

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Dreamflyer il Gio 1 Set 2011 - 13:36

Ciao,

hai fatto qualche prova reale con questo circuito? sono interessato anch'io a costruirmi un selettore di ingressi digitale e questa versione sarebbe molto semplice.
Mi piacerebbe anche utilizzare insieme un piccolo display dove viene scritta la sorgente selezionata (CD, TUNER, ecc ...), avete qualche consiglio da darmi ?
Lo so che con un pic potrei fare tutto, ma dovrei mettermi li ad imparare tutto il discorso di programmazione e mi sempbra abbastanza ostico ...

Grazie
Marco

Dreamflyer
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.06.08
Numero di messaggi : 958
Occupazione/Hobby : IT / Informatica - Elettronica - MTB - Le mie montagne
Provincia (Città) : VR
Impianto :
Sorgenti :
1HTPC + ASUS Xonar STX
2.Giradischi Project Debut SE II +Denon DL-160 + TNT- InDiscreto
3.Tuner Technics ST-GT350
4.Cd Player SONY CDP-710
Amplificatore: Yarland FV34CIII EU version
Diffusori: BHL Fostex FE108 Sigma
Cavi segnale: TNT Shield
Cavi potenza: TNT tripleT


Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  kromweb il Gio 1 Set 2011 - 14:31

@Dreamflyer ha scritto:Ciao,

hai fatto qualche prova reale con questo circuito?
Purtroppo ancora no.

kromweb
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.10
Numero di messaggi : 845
Località : Genova
Impianto : Diffusori: Klipsch F-2
Giradischi: Audio-Tecnica AT-PL 120
Testina: Shure M97x
DIY__ Audio
Pre/Ampli per Cuffie: Prhead 412
Preamplificatore a Valvole: AK-47 (Raytheon 5670)
Ampli: Ira (Hypex 180HG)
DIY__Cinema
Preamplificatore: Devil's Gain (LME 49710)
Ampli: Katia70 V.P. (LM3886)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Giobax il Gio 1 Set 2011 - 22:42

@Dreamflyer ha scritto:Ciao,

hai fatto qualche prova reale con questo circuito? sono interessato anch'io a costruirmi un selettore di ingressi digitale e questa versione sarebbe molto semplice.
Mi piacerebbe anche utilizzare insieme un piccolo display dove viene scritta la sorgente selezionata (CD, TUNER, ecc ...), avete qualche consiglio da darmi ?
Lo so che con un pic potrei fare tutto, ma dovrei mettermi li ad imparare tutto il discorso di programmazione e mi sempbra abbastanza ostico ...

Grazie
Marco

Ciao. Purtroppo gestire un display alfanumerico senza l'uso di un microprocessore è praticamente impossibile. Con l'uso di un PIC (ad esempio) diventa estremamente semplice e richiede un numero di componenti aggiuntivi estremamente esiguo. Il "contro" è che si deve conoscere qualche linguaggio di programmazione e disporre di un programmatore (nulla di complesso...il PIC che potrebbe essere ampiamente sufficente si programma anche da seriale con un 74hc04 e un paio di transistor). Io ho troppa carne al fuoco per poter pensare anche a questo, ma se interessa potremmo costiuire un gruppo: io mi occupo dello schema e del software (ed eventualmente della programmazione dei PIC da spedire a chi lo realizza). Qualcuno si preoccupa del groupbuy per i materiali e della realizzazione delle pcb (si prende tutto in polonia...credo si possa rimanere sui 20....25€ tutto compreso).
Se la cosa interessa ad un certo numero di persone e qualcuno ha voglia di collaborare..son qui.

Giovanni.

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  valvolas il Gio 1 Set 2011 - 22:53

devi mettere un monostabile sul pulsante o il 4017 come tutti i cmos,fa quello che gli pare perchè tende a ''rimbalzare'' tipo quello che abbiamo messo sul post spegnimenti e piu' o meno lo stesso schema,(vedi foto sotto) se usi il nor 4001 lavori sul fronte di salita-Il 4017 parte da uscita Q0 (pin 3) in condizione di start,quindi la prima uscita utile è quella,la successiva è Q1 (pin 2),per i transistor pilota rele' vanno bene anche 2n3904 o bc337 transistoracci da poco ma fungono,4017 vuole il 13 a gnd fisso x lavorare (anche ''diretto'' senza r tranquillo che non si lamenta)
Secondo me è un progettino funzionale e con poca roba ne avevo fatto uno identico 30 anni fa x lo stesso utilizzo,mi pare fini' in Germania su degli ampli (andava di moda digitalizzare i comandi forse) o nn ricordo cos'altro fosse l'uso.
I cmos lavorano fino a 15v quindi se modifichi un attimo i valori resistivi puoi usare una 12v o una 9v comoda.Ricordati 2 piccoli 0,100 di bypass(1 x ciascuna micrologica) che gli fanno solo bene,se usi il tipo cmos ''B''sono bufferizzati x dare piu' corrente gli ''A'' nn li fanno piu (sono vecchi quasi quanto me Sad ),e c'e' una serie oggi piu veloce ma di cui nn so dirti nulla ma mi pare che qui la velocità serva a poco con un tasto manuale:Non esagerate con la rete rt e ct stai su un mega x R e 0.100 x C (anche meno e nn polarizzati).[b]Per il solito discorso che il cmos 4001 è generoso ma nn è scemo oltre ad un certo tempo in questa configurazione si brasa non pretendere impulsi lunghi 10-12 secondi che poi nn servono.Il resto mi pare solo una questione di scelte di uscite se ti bastano 2 oppure altre selezioni e se la Q0 ti serve e usarla prefissata appena accesa oppure no,cmq questo schema al terzo colpo di pulsante ritorna nella condizione iniziale.Cosi funziona ( o i tedeschi si sarebbero lamentati..) poi se volete implementarlo con display dovete orientavi anche su un contatore (4029) a 4 uscite esa/dec x pilotare un display (a 4 ingressi anche lui senza codifica 7 segmenti) per i caratteri numerici.Per i caratteri alfa è piu complessa la faccenda
[img][/img]
il layout è questo del 4001
http://circuits.datasheetdir.com/110/TC4001B-pinout.jpg

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  valvolas il Ven 2 Set 2011 - 9:37

Pe risolvere il problema ''formale'' dello ''0'' in partenza che andrebbe visualizzato sul display basta fornire i due contatori (4017 e 4029) di un mono di start usando le due porte del 4001 che ti avanzano quando si accende tutto da' un impulso ai contatori che si predispongono al valore ''1'',quando metti al nodo le uscite dei sue monost. è meglio usare almeno un diodo di segnale tipo 1n4148. Ricordati che anche sul 4017 devi usare per pilotare i rele l'uscita q1 in partenza.[img][/img]

il condensatore all'ingresso del secondo monostabile basta il solito non polarizzato (47 nF andrebbe benissimo ma forse anche un 10 nF ci puo' stare).Ho omesso nel disegno precedente i rele dopo i transistor con i soliti diodi in controparallelo ma già sai che ci vogliono

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Dreamflyer il Ven 2 Set 2011 - 11:00

@Giobax ha scritto:Ciao. Purtroppo gestire un display alfanumerico senza l'uso di un microprocessore è praticamente impossibile. Con l'uso di un PIC (ad esempio) diventa estremamente semplice e richiede un numero di componenti aggiuntivi estremamente esiguo. Il "contro" è che si deve conoscere qualche linguaggio di programmazione e disporre di un programmatore (nulla di complesso...il PIC che potrebbe essere ampiamente sufficente si programma anche da seriale con un 74hc04 e un paio di transistor). Io ho troppa carne al fuoco per poter pensare anche a questo, ma se interessa potremmo costiuire un gruppo: io mi occupo dello schema e del software (ed eventualmente della programmazione dei PIC da spedire a chi lo realizza). Qualcuno si preoccupa del groupbuy per i materiali e della realizzazione delle pcb (si prende tutto in polonia...credo si possa rimanere sui 20....25€ tutto compreso).
Se la cosa interessa ad un certo numero di persone e qualcuno ha voglia di collaborare..son qui.

Giovanni.

Ciao Giovanni,
se volessi provare questa nuova esperienza con i pic, quale sarebbe il più semplice da utilizzare per questa applicazione?c'è qualche bel libro che puoi consigliarmi per imaparae a fare il programma per questo progettino ? In due parole io vorrei avere 4/5 ingressi e due uscite, quindi usare 2 pulsanti, 1 per selezionare gli ingressi ed uno per selezionare le uscite e visualizzare sul display uscita e ingresso selezionati.
Ho visto in rete che si trova un po' di documentazione sul 16F84 ed un circuito simile http://www.webalice.it/mrardj/selettore.html , ma senza sorgenti del software.
Il groupbuy ed il progetto in gruppo sarebbe interessante , ma anch'io al momento sono un po' preso con il lavoro e ho poco tempo da dedicare al mio hobby e gestire il groupbuy sarebbe un po' impegnativo ... o magari se tu sei disponibile a sviluppare il software io posso pensare a tutta la parte elettronica, programmare il pic, sviluppare la pcb e preparare un prototipo, tutto ovviamente verrà condiviso con il forum e nel frattempo mi farò un po' di esperienza con i PIC Very Happy ( ... è solo una proposta non ho la minima idea di quanto tempo tu ci possa perdere per fare un programma di questo tipo )

Grazie
Marco


@valvolas ha scritto:devi mettere un monostabile ...
Grazie per le indicazioni, questa è una buona soluzione nel caso decidessi di non usare il display.

Ciao
Marco

Dreamflyer
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.06.08
Numero di messaggi : 958
Occupazione/Hobby : IT / Informatica - Elettronica - MTB - Le mie montagne
Provincia (Città) : VR
Impianto :
Sorgenti :
1HTPC + ASUS Xonar STX
2.Giradischi Project Debut SE II +Denon DL-160 + TNT- InDiscreto
3.Tuner Technics ST-GT350
4.Cd Player SONY CDP-710
Amplificatore: Yarland FV34CIII EU version
Diffusori: BHL Fostex FE108 Sigma
Cavi segnale: TNT Shield
Cavi potenza: TNT tripleT


Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  valvolas il Ven 2 Set 2011 - 16:53

@Dreamflyer ha scritto:
@Giobax ha scritto:Ciao. Purtroppo gestire un display alfanumerico senza l'uso di un microprocessore è praticamente impossibile. Con l'uso di un PIC (ad esempio) diventa estremamente semplice e richiede un numero di componenti aggiuntivi estremamente esiguo. Il "contro" è che si deve conoscere qualche linguaggio di programmazione e disporre di un programmatore (nulla di complesso...il PIC che potrebbe essere ampiamente sufficente si programma anche da seriale con un 74hc04 e un paio di transistor). Io ho troppa carne al fuoco per poter pensare anche a questo, ma se interessa potremmo costiuire un gruppo: io mi occupo dello schema e del software (ed eventualmente della programmazione dei PIC da spedire a chi lo realizza). Qualcuno si preoccupa del groupbuy per i materiali e della realizzazione delle pcb (si prende tutto in polonia...credo si possa rimanere sui 20....25€ tutto compreso).
Se la cosa interessa ad un certo numero di persone e qualcuno ha voglia di collaborare..son qui.

Giovanni.

Ciao Giovanni,
se volessi provare questa nuova esperienza con i pic, quale sarebbe il più semplice da utilizzare per questa applicazione?c'è qualche bel libro che puoi consigliarmi per imaparae a fare il programma per questo progettino ? In due parole io vorrei avere 4/5 ingressi e due uscite, quindi usare 2 pulsanti, 1 per selezionare gli ingressi ed uno per selezionare le uscite e visualizzare sul display uscita e ingresso selezionati.
Ho visto in rete che si trova un po' di documentazione sul 16F84 ed un circuito simile http://www.webalice.it/mrardj/selettore.html , ma senza sorgenti del software.
Il groupbuy ed il progetto in gruppo sarebbe interessante , ma anch'io al momento sono un po' preso con il lavoro e ho poco tempo da dedicare al mio hobby e gestire il groupbuy sarebbe un po' impegnativo ... o magari se tu sei disponibile a sviluppare il software io posso pensare a tutta la parte elettronica, programmare il pic, sviluppare la pcb e preparare un prototipo, tutto ovviamente verrà condiviso con il forum e nel frattempo mi farò un po' di esperienza con i PIC Very Happy ( ... è solo una proposta non ho la minima idea di quanto tempo tu ci possa perdere per fare un programma di questo tipo )

Grazie
Marco


@valvolas ha scritto:devi mettere un monostabile ...
Grazie per le indicazioni, questa è una buona soluzione nel caso decidessi di non usare il display.

Ciao
Marco

La prima parte (quella del 4017) serve a contare le uscite x comandare i segnali che vuoi usare (cosi ho capito giusto??) e questa è INDISPENSABILE con monostabile antirimbalzo paradossalmente potresti mettere in parallelo a ogni rele' un diodo led (con diodo in controparallelo o lo brasi il led) e già riconosci quale uscita stai ascoltando).La seconda parte, 4029/monostabile per inizio a selezione ''1'' e display (adesso li fanno già con codifica a 4bit senza i segmenti ed il codificatore esterno) ti occorre solo se vuoi visualizzare QUALE uscita stai ascoltando su un display che normalmente ti mostra 1-2-3 etc...(lo comandi a ultima uscita resettando il 4029 insieme al 4017) francamente mi pare un po esagerato secondo me basterebbe la prima parte con 2/3 led magari di colori diversi o con serigrafia esplicativa sul frontale a meno che nn vuoi ''industrializzare'' la cosa oppure fare esperienza in assembler o similari usando display a caretteri alfa pero' vedi tu,la prima parte cosi come è funziona tranquillamente.Il resto sarebbe da provare in campo aggiustando il tiro,per esempio fare ripartire il 4029 a ''1'' come prima uscita qnd tu abiliti col tasto dopo che sei passato dal 3 manualmente...


Ultima modifica di valvolas il Ven 2 Set 2011 - 20:16, modificato 1 volta

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Giobax il Ven 2 Set 2011 - 19:09

@Dreamflyer ha scritto:
Ciao Giovanni,
se volessi provare questa nuova esperienza con i pic, quale sarebbe il più semplice da utilizzare per questa applicazione?c'è qualche bel libro che puoi consigliarmi per imaparae a fare il programma per questo progettino ? In due parole io vorrei avere 4/5 ingressi e due uscite, quindi usare 2 pulsanti, 1 per selezionare gli ingressi ed uno per selezionare le uscite e visualizzare sul display uscita e ingresso selezionati.
Ho visto in rete che si trova un po' di documentazione sul 16F84 ed un circuito simile http://www.webalice.it/mrardj/selettore.html , ma senza sorgenti del software.
Il groupbuy ed il progetto in gruppo sarebbe interessante , ma anch'io al momento sono un po' preso con il lavoro e ho poco tempo da dedicare al mio hobby e gestire il groupbuy sarebbe un po' impegnativo ... o magari se tu sei disponibile a sviluppare il software io posso pensare a tutta la parte elettronica, programmare il pic, sviluppare la pcb e preparare un prototipo, tutto ovviamente verrà condiviso con il forum e nel frattempo mi farò un po' di esperienza con i PIC Very Happy ( ... è solo una proposta non ho la minima idea di quanto tempo tu ci possa perdere per fare un programma di questo tipo )
Grazie
Marco

Ciao Marco.
Lascia perdere il 16F84 e comincia a ragionare con il 16F628A, che ha caratteristiche superiori e (strano a dirsi) costa molto meno. Dispone di 16 porte I/O, considerando anche di usarne una per il MCLR, ne rimangono 15 se si usa l'oscillatore interno a 4MHz (chi se ne frega della precisione...non dobbiamo contare nulla....) e 13 se si usa un quarzo esterno. Considerando che 6 si usano per il diplay (2x8 o 2x16 o 4x12 o 4x16 che sia...), 4 per i relè degli ingressi, uno per quello delle uscite e 2 per i pulsanti...ci stiamo cmq dentro.
Per il software di programmazione...io uso il Mikrobasic....ma solo perchè ci smanetto da 30 anni (ZX Spectrum e Vic 20....). Se uno dovesse cominciare da zero gli consiglieri se non l'ostico ASM almeno un derivato del C. (mikroC ad esempio...). I rete trovi tutto e di più.
Il circuito che indichi è già una perfetta base di partenza..limitando a 4 gli ingressi e usando solo 2 pulsanti si evita anche l'uso del 4028, pilotando l'array di transistor ULMn2803 direttamente dal pic.
Se ti vuoi cimentare in questa avventura non ho problemi a seguirti con il software, la cosa più dispendiosa è un eventuale programmatore....a meno che tu non decida di costruirtene uno, ma visti i prezzi dei pickit2 direi che non ne vale la pena. Procurati un PIC, un programmatore, una manciata di led, un regolatore 7805 e un display compatibile...e prometto di farti entrare nel "magico mondo dei PIC".
Mi trovi qui.... Very Happy Very Happy Very Happy

Giovanni

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: Selettore ingressi con 4017

Messaggio  Dreamflyer il Sab 3 Set 2011 - 22:14

@valvolas ha scritto:La prima parte (quella del 4017) [b]serve a contare le uscite x comandare i segnali che vuoi usare (cosi ho capito giusto??) e questa è INDISPENSABILE con monostabile antirimbalzo paradossalmente potresti mettere in parallelo a ogni rele' un diodo led (con diodo in controparallelo o lo brasi il led) e già riconosci quale uscita stai ascoltando).
Ciao, hai capito bene è proprio quello che volevo fare, il tuo schema è la soluzione più semplice ... ma l'idea di avere un bel display dove viene indicato ingresso e uscita mi attira molto ... devo decidere cosa fare è solo una questione estetica
Grazie comuqnue del tuo schema l'ho salvato può sempre tornare utile.


@Giobax ha scritto:Procurati un PIC, un programmatore, una manciata di led, un regolatore 7805 e un display compatibile...e prometto di farti entrare nel "magico mondo dei PIC".
Mi trovi qui.... Very Happy Very Happy Very Happy

Giovanni
Giovanni , la tua proposta mi intriga molto, ho già fatto un giro su rs per vedere cosa prendere ... non vorrei però intraprendere una strada che poi non riesco a portare a termine ... ti mando un mp per capire meglio

Grazie
Marco

Dreamflyer
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.06.08
Numero di messaggi : 958
Occupazione/Hobby : IT / Informatica - Elettronica - MTB - Le mie montagne
Provincia (Città) : VR
Impianto :
Sorgenti :
1HTPC + ASUS Xonar STX
2.Giradischi Project Debut SE II +Denon DL-160 + TNT- InDiscreto
3.Tuner Technics ST-GT350
4.Cd Player SONY CDP-710
Amplificatore: Yarland FV34CIII EU version
Diffusori: BHL Fostex FE108 Sigma
Cavi segnale: TNT Shield
Cavi potenza: TNT tripleT


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum