T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Regolazione volume remota con telecomando
Oggi alle 10:56 Da Masterix

»  GUASTO SU LETTORE SACD CAYIN SCD50T
Oggi alle 10:34 Da enrant69

» classe d scheda amplificata
Oggi alle 10:08 Da danilopace

» Volume bassissimo: colpa del pre-phono?
Oggi alle 8:58 Da sportyerre

» dipolo glass by Gaddari
Oggi alle 8:57 Da embty2002

» musica a basso volume
Oggi alle 8:51 Da clipper

» Consigli diffusori da pavimento?
Ieri alle 23:58 Da Misery

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Ieri alle 23:18 Da pallapippo

» Potenziometro per cuffie
Ieri alle 22:25 Da nerone

» Beyerdynamic dt990 pro 250Ohm (VT)
Ieri alle 19:48 Da mumps

» Indiana Line Diva 552 (VT)
Ieri alle 19:39 Da mumps

» cosa manca....il giradischi!
Ieri alle 19:01 Da Masterix

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Ieri alle 18:10 Da mastri81

» Consiglio AMP/Cuffie
Ieri alle 17:44 Da mumps

» Diffusori attivi 200/300 euro
Ieri alle 17:38 Da Kha-Jinn

» HDMI
Ieri alle 17:13 Da giucam61

» handshell completa giradischi Sony PS LX 3
Ieri alle 17:04 Da valterneri

» Scelta ampli per Monitor Audio
Ieri alle 16:34 Da giorgibe

» onkyo tx-sr608
Ieri alle 16:32 Da flax2009

» Diffusori per Tv Sony
Ieri alle 14:49 Da metalgta

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Ieri alle 14:11 Da lello64

» B&W 805 e Muse m20 domande
Ieri alle 12:23 Da Luchino

» Fosco Marain, Stefano Bollani e Massimo Altomare - Gnòsi delle Fànfole (2007)
Ieri alle 11:51 Da Fabio.Paolucci

» Pre e finale Rotel
Ieri alle 9:26 Da giucam61

» Vendo coppia diffusori Monitor Audio Bronze BX2
Ieri alle 9:02 Da silver surfer

» CAIMAN SEG
Ieri alle 7:58 Da gubos

» Sony uhp h1
Ieri alle 6:44 Da Luca Marchetti

» Vendo lettore CD Rega Planet 2000 - 350 euro
Mar 12 Dic 2017 - 23:13 Da elarghi

» Vendo DOUK AUDIO DSD 1796+ xmos-u8 USB DAC 384k/32bit
Mar 12 Dic 2017 - 23:06 Da Olegol

» (TO) - vendo lettore cd NAD C521bee
Mar 12 Dic 2017 - 22:54 Da landrupp

Statistiche
Abbiamo 11221 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Andrea Serra

I nostri membri hanno inviato un totale di 802296 messaggi in 51990 argomenti
I postatori più attivi della settimana
Masterix
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
mumps
 
pim
 
joe1976
 
sportyerre
 
Luchino
 
nikko75
 

I postatori più attivi del mese
giucam61
 
Masterix
 
lello64
 
mumps
 
joe1976
 
nerone
 
ftalien77
 
GP9
 
pim
 
dinamanu
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15534)
 
Silver Black (15495)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9307)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 67 utenti in linea: 6 Registrati, 1 Nascosto e 60 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

22b5g41b5dw, enrico massa, mannaiaeva, Masterix, pim, Ranco57

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  pallapippo il Dom 27 Dic 2009 - 20:21

Ben tornato Roberto Very Happy : e felice di vederti in ottima forma, ben agguerrito Wink !

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5185
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Dom 27 Dic 2009 - 20:34

@pallapippo ha scritto:Ben tornato Roberto Very Happy : e felice di vederti in ottima forma, ben agguerrito Wink !

Hello

Agguerrito ?

Diciamo incazzat0 e pure di brutto cmq non mi fermo per molto sono di passaggio

La gente valida và via da un buon posto come questo e oltre tutto gli si dà del saputello coglione

C'è gente che ride a crepapelle per quello che si legge qui Laughing

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  MaurArte il Dom 27 Dic 2009 - 20:41

Agguerrito ?

Diciamo incazzat0 e pure di brutto cmq non mi fermo per molto sono di passaggio

La gente valida và via da un buon posto come questo e oltre tutto gli si dà del saputello coglione

C'è gente che ride a crepapelle per quello che si legge qui

Almeno rimani per un pochino!
Sei proprio un lazzarone!!! Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7311
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  diechirico il Dom 27 Dic 2009 - 20:46

@wasky ha scritto:
@pallapippo ha scritto:Ben tornato Roberto Very Happy : e felice di vederti in ottima forma, ben agguerrito Wink !

Hello

Agguerrito ?

Diciamo incazzat0 e pure di brutto cmq non mi fermo per molto sono di passaggio

La gente valida và via da un buon posto come questo e oltre tutto gli si dà del saputello coglione

C'è gente che ride a crepapelle per quello che si legge qui Laughing
robè, la roba più grave - imho - non è che ci sia stato qualcuno - particolarmente simpatico e disinteressato Wink - che ti ha dato del cojone, ma che si sia permesso di farlo.
nessuna presa di posizione forte, così come fu per santo e vincenzo.
lo credo bene che si sia diventati lo zimbello del web-hifi in italia, ma è quello che si è meritato.
qui sono in troppi che credono di poter fare una 'recensione' e chi è realmente in grado di farlo viene fatto scappare o non utilizzato a dovere.
cmq io lascio definitivamente perdere, non serve a nulla.
sei sempre il numero uno fratè!


Ultima modifica di diechirico il Dom 27 Dic 2009 - 20:47, modificato 1 volta
avatar
diechirico
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.09.08
Numero di messaggi : 4018
Località : Guidonia - Roma
Occupazione/Hobby : Spettroscopista (diciamo così...)
Provincia (Città) : dipende dai giorni
Impianto : Marantz CD6000
Cambridge Audio azur 640A V.2
KEF Q1



Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Dom 27 Dic 2009 - 20:47

@MaurArte ha scritto:
Agguerrito ?

Diciamo incazzat0 e pure di brutto cmq non mi fermo per molto sono di passaggio

La gente valida và via da un buon posto come questo e oltre tutto gli si dà del saputello coglione

C'è gente che ride a crepapelle per quello che si legge qui

Almeno rimani per un pochino!
Sei proprio un lazzarone!!! Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing


A bello de zio Robby So in love

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  thema2000ie il Dom 27 Dic 2009 - 20:52

@wasky ha scritto:
@MaurArte ha scritto:
Agguerrito ?

Diciamo incazzat0 e pure di brutto cmq non mi fermo per molto sono di passaggio

La gente valida và via da un buon posto come questo e oltre tutto gli si dà del saputello coglione

C'è gente che ride a crepapelle per quello che si legge qui

Almeno rimani per un pochino!
Sei proprio un lazzarone!!! Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing


A bello de zio Robby So in love
Welcome back Wasky. Ci mancavi. Ok Ok Ok Ok
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  piero7 il Dom 27 Dic 2009 - 20:59

avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Dom 27 Dic 2009 - 20:59

@diechirico ha scritto:
@wasky ha scritto:
@pallapippo ha scritto:Ben tornato Roberto Very Happy : e felice di vederti in ottima forma, ben agguerrito Wink !

Hello

Agguerrito ?

Diciamo incazzat0 e pure di brutto cmq non mi fermo per molto sono di passaggio

La gente valida và via da un buon posto come questo e oltre tutto gli si dà del saputello coglione

C'è gente che ride a crepapelle per quello che si legge qui Laughing

robè, la roba più grave - imho - non è che ci sia stato qualcuno - particolarmente simpatico e disinteressato Wink - che ti ha dato del cojone, ma che si sia permesso di farlo.
nessuna presa di posizione forte, così come fu per santo e vincenzo.
lo credo bene che si sia diventati lo zimbello del web-hifi in italia, ma è quello che si è meritato.
qui sono in troppi che credono di poter fare una 'recensione' e chi è realmente in grado di farlo viene fatto scappare o non utilizzato a dovere.
cmq io lascio definitivamente perdere, non serve a nulla.
sei sempre il numero uno fratè!

Vincenzo per me oramai è un fratello e conosco le sue ragioni è un grande e chi ci ha rimesso è il Forum credetemi

uno si smazza fà le sue fotine spiega, io stesso e sai come me la passo ad oggi esco, vado a comprare legno e AP per far costruire qualcosa di valido e alla fine siamo noi i cattivi perchè contrastiamo chi, ha cercato di crearsi all'inizio il suo angolo di Gloria e scrive al di fuori delle sue possibilità dando alla fine il solito consiglio ridondante

Che stronz1 che siamo vero Diego io, Vincenzo, Aris69 e TFan


Ho scritto a Sergio in PVT le ragioni del mio allontanamento dal forum non posso far si che, se passa uno che me conosce me prenda per il cul0 ( è già successo ) per le perle contenute nella sezione a me più cara come passione



Quella del bass reflex "loudness" me mancava ma, dopo aver letta quella dei cavi che hanno fatto si che la potenza dell'ampli aumentasse fino a distruggere il diffusore non mi sorprendo più di nulla

Stano che nessuno ancora vi illustri i miracoli dei legnetti e dei fiocchetti






Hehe

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  diechirico il Dom 27 Dic 2009 - 21:03

la cosa bella - permettetemi - è che SB ha detto più volte che tu ti sei allontanato dal forum solo per evitare conflitti di interesse con la tua attività.
secondo me non ci ha creduto nessuno.
robè, spiegheresti a tutti in due parole perchè hai deciso di non contribuire più?
almeno evitiamo che ci si nasconda dietro fantomatici messaggi privati.
robè, come ti dissi in skype: te l'appoggio!!! Laughing Laughing Laughing
avatar
diechirico
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.09.08
Numero di messaggi : 4018
Località : Guidonia - Roma
Occupazione/Hobby : Spettroscopista (diciamo così...)
Provincia (Città) : dipende dai giorni
Impianto : Marantz CD6000
Cambridge Audio azur 640A V.2
KEF Q1



Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Dom 27 Dic 2009 - 21:14

@diechirico ha scritto:la cosa bella - permettetemi - è che SB ha detto più volte che tu ti sei allontanato dal forum solo per evitare conflitti di interesse con la tua attività.
secondo me non ci ha creduto nessuno.

Vero anche questo Diego è uno dei motivi Sergio ha detto il vero


Ce lo vedi uno che costruisce diffusori a contatto con inesattezze scritte e non poter dire nulla perchè magari si pensa che tiri acqua al suo mulino ?

A me di costruire diffusori per chiunque non mi interessa non sono prodotti che possono essere disponibili per tutti o accessibili a tutti e infatti mi ritrovo a lavare i piatti due volte a settimana in una pizzeria


robè, spiegheresti a tutti in due parole perchè hai deciso di non contribuire più?
almeno evitiamo che ci si nasconda dietro fantomatici messaggi privati.
robè, come ti dissi in skype: te l'appoggio!!! Laughing Laughing Laughing

Topic delle Hallyster Ricordi ?

Il mostro alla fine ero io perchè ho offeso Giannelli secondo l'utente coupè e dato che quando leggo le cazzate ho il vaffancul0 facile ho preferito evitare qui ce ne sarebbero da dispensare un bel pò

Però a questa del Reflex non ho retto Laughing

Vabbe mo arriva coupè paladino del "recensore" e ce lo spiega lui cosa è un Bass Reflex io di certo quello che ho studiato sui miei libri non lo spiego Smile


Roberto

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  madqwerty il Dom 27 Dic 2009 - 21:14

@wasky ha scritto:La gente valida và via da un buon posto come questo e oltre tutto gli si dà del saputello coglione
sei proprio acidA nè Hehe hai mangiato troppe schifezze e mò c'hai i mostri nella panza! Razz

mi ricordo di quella famosa discussione, che dire, "apprezzamenti" ne son volati, ma bisogna valutare anche il pulpito no.. Wink
la maggioranza silenziosa come al solito è rimasta alla finestra a guardare, e ha capito quel che c'era da capire (anche e soprattutto grazie a te)
certo, si poteva manifestare in modo un poco + evidente l'apprezzamento Smile

trovo che questo forum sia nato, e rimasto forse un po' troppo isolato dal resto del contesto Hi-Fi,
vuoi per l'argomento "nuovo" un poco boarderline (la classe T) vuoi per le levate di scudi preventive (da ambo i lati)
teorie senza fondamenti e giudizi mancanti di oggettività ed esterienza se ne vedono d'ogni dove qui dentro,
ma è difficile da soli (parlo della comunità nella sua unità) rendersi conto per bene, e correggere il tiro,
servono necessariamente mani amiche esterne, e menti sufficientemente aperte da riuscire a contemplare questa realtà in una ottica oggettiva,
e pazienza, tanta pazienza, siamo tanti e in gran parte HiEnd-infanti Very Happy

bentornata nè!
spero che questo "passaggio" avvenga il +possibile in slowmotion! Wink
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  Andrea Gianelli il Dom 27 Dic 2009 - 21:15

@wasky ha scritto:Loudness: Volume fisiologico che esalta a basso volume le frequenze da 300 @ 3000 hz
Hello Abbi pazienza, ma questa panzana dove l'hai trovata? Il range di frequenze da te indicato è quello che il nostro orecchio percepisce maggiormente e quindi il loudness (sia esso riferito all'interruttore di compensazione basato sulle curve di Fletcher-Munson, oppure ad un "effetto acustico" insito nei diffusori stessi) agisce esattamente al contrario, ossia enfatizzando gli "estremi" di gamma (100 Hz e/o 10 KHz) oppure attenuando le medie frequenze, a cui il nostro orecchio è maggiormente sensibile.
Sul resto, accoglienza in primis, preferisco stendere una trapunta di pietoso silenzio, limitandomi ad augurarti buone feste, con la speranza (credimi, sentita e sincera) che il nuovo anno possa regalarti gioia, serenità e successi tali da placare questo tuo sfrenato bisogno di sminuire pubblicamente l'operato di chi, in via privata e in tempi non sospetti, hai sempre apprezzato, a partire dai suoi suggerimenti: rifletti almeno su questo. Wink
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Dom 27 Dic 2009 - 21:21

@madqwerty ha scritto:trovo che questo forum sia nato, e rimasto forse un po' troppo isolato dal resto del contesto Hi-Fi,
vuoi per l'argomento "nuovo" un poco boarderline (la classe T) vuoi per le levate di scudi preventive (da ambo i lati)

Quello che secondo me è lo sbaglio è credere che per avere un Hi Fi decente si debba spendere i miliardi ma, sappiamo tutti che non è cosi

Qui invece o è il T a farla da padrone o si và all'esagerazione con gli X 150 di pass

E la via di mezzo ?

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Dom 27 Dic 2009 - 21:32

@Andrea Gianelli ha scritto:
@wasky ha scritto:Loudness: Volume fisiologico che esalta a basso volume le frequenze da 300 @ 3000 hz
[justify]Hello Abbi pazienza, ma questa panzana dove l'hai trovata? Il range di frequenze da te indicato è quello che il nostro orecchio percepisce maggiormente e quindi il loudness (sia esso riferito all'interruttore di compensazione basato sulle curve di Fletcher-Munson, oppure ad un "effetto acustico" insito nei diffusori stessi) agisce esattamente al contrario, ossia enfatizzando gli "estremi" di gamma (100 Hz e/o 10 KHz) oppure attenuando le medie frequenze, a cui il nostro orecchio è maggiormente sensibile.

In neretto quello che volevo dimostrare Diego Laughing

Prima di tutto le panzane non le scrivo io Andrea scendi dalla Cattedra

Basta che ti leggi la rivista di NE dove viene pubblicato il kit Loudness e la breve spiegazione al neofita data dall'ing che lo ha progettato e su quali frequenze il loudness và ad agire ma, tu Nuova Elettronica non lo hai mai sfogliato come non hai mai aperto il Viappiani o il D'appolito altrimenti, conoscevi la disquisizione fatta da due deficenti come Blauert & Laws sull'estensione alla bassa Frequenza

Invece di attaccarmi e citare fletcher e munson spiegami come funziona un reflex per cortesia e dove sono le esaltazioni nelle curve presentate da GPM in ogni curva pubblicata su Audioreview


Chi sa Fare Fa Chi non sa Fare insegna Wink

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  Andrea Gianelli il Dom 27 Dic 2009 - 21:36

@wasky ha scritto:Dove vedi in questa curva riferita ad un progetto di Troels in bass reflex l'esaltazione o effetto loudness che citi spesso ?

Certo che se la curva parte da 200 Hz, come fai a vedere il rigonfiamento a 100? Mah, poveri noi... Suicide
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  madqwerty il Dom 27 Dic 2009 - 21:40

@wasky ha scritto:
@madqwerty ha scritto:trovo che questo forum sia nato, e rimasto forse un po' troppo isolato dal resto del contesto Hi-Fi,
vuoi per l'argomento "nuovo" un poco boarderline (la classe T) vuoi per le levate di scudi preventive (da ambo i lati)
Quello che secondo me è lo sbaglio è credere che per avere un Hi Fi decente si debba spendere i miliardi ma, sappiamo tutti che non è cosi
Qui invece o è il T a farla da padrone o si và all'esagerazione con gli X 150 di pass
E la via di mezzo ?
la via di mezzo (in medio veritas ) è da tracciare, ci si prova ma
senza riferimenti esterni competenti (che però apprezzino la parte buona del messaggio del T-Forum) è dura..

poi dai, a proposito di quella famosa diatriba, un utente iscritto da pocchissimi giorni, con pochissimi messaggi all'attivo,
e ZERO referenze tecniche, DEVE avere il peso che merita no.. mi pare che venga pesato più dello stretto necessario.. Wink
ahimè scrivere su un forum espone anche a questo tipo di contatti non troppo gradevoli e qualificanti,
ma bisogna avere pazienza, col tempo il buono salta fuori.. Wink
ricordati della maggioranza silenziosa... Smile

Kiss Very Happy Beer
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Dom 27 Dic 2009 - 21:43

@Andrea Gianelli ha scritto:
@wasky ha scritto:Dove vedi in questa curva riferita ad un progetto di Troels in bass reflex l'esaltazione o effetto loudness che citi spesso ?

Certo che se la curva parte da 200 Hz, come fai a vedere il rigonfiamento a 100? Mah, poveri noi... Suicide

Hai ragione è vero Troels non sà mostrare le curve pettina le bambole, è inutile non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire

Ok allora trovamela su questa FFT l'esaltazione in gamma bassa


_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  diechirico il Dom 27 Dic 2009 - 23:17

@madqwerty ha scritto:
ricordati della maggioranza silenziosa... Smile

mad, secondo me se la maggioranza silenziosa ogni tanto alzasse la voce e dicesse ciò che pensa, le cose andrebbero meglio.
di sicuro preferisco uno schwantz che dice le cose come le pensa piuttosto che quelli che mandano MP fomentando nell'ombra, per poi passare da perfetti forumisti nelle discussioni più accese.
il supporto a roberto andava dato in quel topic e non in privato.
mah.
avatar
diechirico
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.09.08
Numero di messaggi : 4018
Località : Guidonia - Roma
Occupazione/Hobby : Spettroscopista (diciamo così...)
Provincia (Città) : dipende dai giorni
Impianto : Marantz CD6000
Cambridge Audio azur 640A V.2
KEF Q1



Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  madqwerty il Dom 27 Dic 2009 - 23:42

@diechirico ha scritto:
@madqwerty ha scritto:
ricordati della maggioranza silenziosa... Smile
mad, secondo me se la maggioranza silenziosa ogni tanto alzasse la voce e dicesse ciò che pensa, le cose andrebbero meglio.
madqwerty, nelle incaute veci della Maggioranza Silenziosa, ha scritto:
la via di mezzo (in medio veritas )
Wink
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  porfido il Dom 27 Dic 2009 - 23:57

@wasky ha scritto:

Chi sa Fare Fa Chi non sa Fare insegna Wink


Roberto, TI PREGO! Almeno tu resta!

CAZZAROLA!
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  Silver Black il Lun 28 Dic 2009 - 0:47

@madqwerty ha scritto:poi dai, a proposito di quella famosa diatriba, un utente iscritto da pocchissimi giorni, con pochissimi messaggi all'attivo,
e ZERO referenze tecniche, DEVE avere il peso che merita no.. mi pare che venga pesato più dello stretto necessario.. Wink

Aggiungo: utente ("coupè") che è stato anche sospeso proprio per il suo comportamento e gli insulti.

Wasky, spero proprio che resterai, se non altro, se proprio non vuoi immischiarti in noiose querelle audiofile (e spesso ti do ragione, anche se il confronto di opinioni sono il pane di qualsiasi discussione scientifica) per esporre un qualche tuo progetto o anche un semplice pensiero, oppure per aiutare chi ha difficoltà tecniche ben precise. Sei davvero il numero uno dei diffusori. Standing ovation for you! Oki

Comunque, qualunque sia la tua scelta, temporanea o definitiva, ti auguro ogni bene perchè lo meriti, davvero (e non è una frase fatta).

@diechirico ha scritto:la cosa bella - permettetemi - è che SB ha detto più volte che tu ti sei allontanato dal forum solo per evitare conflitti di interesse con la tua attività.
secondo me non ci ha creduto nessuno.
robè, spiegheresti a tutti in due parole perchè hai deciso di non contribuire più?
almeno evitiamo che ci si nasconda dietro fantomatici messaggi privati.

A pensar male... non sempre ci si azzecca, eh? Wink

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il gruppo di fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.facebook.com/groups/lucegrafia
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15495
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Sviluppatore software - Istruttore di Muay Thai - Personal Trainer
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  Virgilio il Lun 28 Dic 2009 - 3:10

@wasky ha scritto:
wasky, guarda io non son nessuno, ma cercando in internet ho trovato conferme solo a quello che dice Andrea Gianelli:

Qui ( http://www.acustica-pettinari.com/nozioni.html ) ho trovato una spiegazione con anche un grafico:


<<Ogni curva isofonica (vedi Figura 1.6) indica i livelli dei toni che, lungo la gamma delle frequenze, vengono percepiti con la stessa intensità.
Per esempio, un tono di 20 Hz dovrebbe essere riprodotto ad un livello molto più alto di un tono di 1000 Hz per essere percepito con la stessa intensità.
• Le curve si appiattiscono via via che il livello cresce.
• La manopola “loudness”, di compensazione fisiologica del volume sullo stereo, è intesa per compensare la ridotta sensibilità alle basse frequenze quando si ascolta a livelli bassi. In realtà, la maggior parte delle manopole “loudness” sono solo amplificatori per basse frequenze;
una vera manopola “loudness” riduce gradatamente l’amplificazione dei bassi via via che il livello globale aumenta.>>

lo stesso concetto è riportato in wiki: ( http://it.wikipedia.org/wiki/Loudness_%28elettronica%29 ):
<<Il Loudness è un circuito elettrico impiegato su amplificatori audio, allo scopo di compensare la minore sensibilità dell'orecchio, soprattutto alle frequenze basse, quando l'impianto è utilizzato a basso volume di emissione sonora. (...)
Il circuito, relativamente semplice, costituito da resistori e condensatori, si comporta da filtro, enfatizzando di una certa misura le frequenze basse, durante l'impiego dell'amplificatore a basso volume. Il suo principio di funzionamento porta a bilanciare il volume delle frequenze basse ed acute in modo inversamente proporzionale al volume di ascolto; in pratica a minor volume sonoro emesso corrisponde un innalzamento dell'emmissione di frequenze basse ed acute. Normalmente, gli amplificatori che adottano questo circuito sono provvisti di un pulsante o un commutatore per poter escludere la funzione loudnes>>

Per finire lo conferma anche il Buon Lucio ( http://www.tnt-audio.com/lettere/letter142.html#2 ):
<<il loudness altro non è che un circuito "toni" che, inserito, aumenta i bassi (ma anche gli alti) specie quando si ascolta a basso volume, per compensare la naturale perdita di sensibilità del nostro orecchio a quelle frequenze ed a bassi livelli d'ascolto. Vien da sè che, quindi, è una manipolazione del segnale, sostanzialmente inutile se si ascolta a volumi appena accettabili.>>

----------------

poi... per carità può essere che in internet è tutto sbagliato, però mi sa che c'è un'equivoco:

se rileggi con attenzione quello che c'è scritto sotto la prima figura che ho messo e quello ha scritto Lucio e "giri" il discorso dice quello che dici tu: l'orecchio umano a basso volume sente di più la gamma "media" ; che detto da te è:
Loudness: Volume fisiologico che esalta a basso volume le frequenze da 300 @ 3000 hz
a questo punto direi che il tasto "Loudness" non produce questo l'effeto Loudness ma al contrario cerca di annullarlo alzando la gamma bassa (e alta).

Penso che l'equivoco sia nato da qui.

Per cui hai forse ragione a dire che l'effeto loudness è un'altra cosa ma nella sostanza (anche se forse si dovrebbe chiamare "anti-loudness") quello che succede è quello che dice Andrea.

Spero con questo che vi possiate chiarire,
Saluti,
V.
avatar
Virgilio
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 27.12.08
Numero di messaggi : 233
Località : Como
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Lun 28 Dic 2009 - 7:18

Virgilio non è capire cosa sia il loudness che mi interessa, a me ora interessa capire dove nella curva che ho postato del reflex c'è un effetto di esaltazione ( + db ) della gamma bassa o mediobassa fate voi

il termine loudness neppure lo avrei usato in un diffusore essendo un circuito presente in un ampli qui si parla di diffusori Virgilio

salvate la foto e mostratemi questo effetto loudness in un reflex con paint vi prego lo voglio vedere è possibile ?


questo è la SPL del progetto che stavo preparando step by step per il forum e che trovi nella sezione DIY Diffusori



dove vedi una esaltazione di bassa frequenza ?

Roberto

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  wasky il Lun 28 Dic 2009 - 7:46

@Silver Black ha scritto: Sei davvero il numero uno dei diffusori. Standing ovation for you! Oki



No Sergio sono altri i numeri uno e te ne cito alcuni

Giampiero Matarazzo - Gianpiero Majardi - Valerio Russo - Alberto Maltese - Silvano della Pearl Audio - Claudio Negro - il progettista delle Cocaine Laughing - Alberto Bellino

Io sono un nubbio in confronto a loro Embarassed


Roberto

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  sondav il Lun 28 Dic 2009 - 9:03

@diechirico ha scritto:
@madqwerty ha scritto:
ricordati della maggioranza silenziosa... Smile

mad, secondo me se la maggioranza silenziosa ogni tanto alzasse la voce e dicesse ciò che pensa, le cose andrebbero meglio.
di sicuro preferisco uno schwantz che dice le cose come le pensa piuttosto che quelli che mandano MP fomentando nell'ombra, per poi passare da perfetti forumisti nelle discussioni più accese.
il supporto a roberto andava dato in quel topic e non in privato.
mah.

Per la maggioranza silenziosa spesso non è facile avere gli argomenti tecnici (ma anche la reputazione) per inserirsi nelle varie discussioni che si sviluppano.

Questo non vuol dire però che non sappia valutare la sostanza e lo "spessore" di quello che si dice, di come lo si dice, e trarne le conclusioni.

Questo forum ha il suo perchè per la competenza e la disponibilità di chi, avendone i mezzi, ha voluto condividere con altri... il resto è solo aria fritta (IMHO).

A queste persone va il mio personalissimo grazie

Io scrivo pochissimo, quel poco che ritengo possa essere un contributo, e leggo moltissimo, tutto quello che posso perchè ho SETE di sapere e di capire.

Credo che un problema sia stato anche questo, si scrive troppo anche senza averne le competenze... alcune volte ho avuto la sensazione di essere in un'assemblea sindacale con tutti iscritti a parlare solo perchè ne avevano la possibilità... ma i mezzi? le cose da dire?

Ciao wasky, non ci conosciamo personalmente ma mi fa molto piacere che tu voglia essere ancora in questo luogo.. e lo dico per uno spudorato egoismo Smile

Saluti Davide


Ultima modifica di sondav il Lun 28 Dic 2009 - 14:47, modificato 1 volta
avatar
sondav
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.11.08
Numero di messaggi : 397
Località : Cagliari
Occupazione/Hobby : Fotografia, Musica
Provincia (Città) : Mah...
Impianto : Daphile su Thin Client IGEL, Panasonic DMP-BDT220, DAC Douk Audio Xmos, TEAC A-H01, Tannoy SIXES 611



Tornare in alto Andare in basso

Re: Cosa c'è nelle nostre Indiana Line? Seconda parte

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum