T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Oggi alle 12:48 Da giucam61

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Oggi alle 12:43 Da giucam61

» Nuovo Douk Dac
Oggi alle 12:40 Da giucam61

» Tre magiche chitarre
Oggi alle 11:24 Da Zio

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Oggi alle 10:43 Da nerone

» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Oggi alle 9:56 Da giucam61

» CD SPECIALE! Di HANK JONES "blueseggiante" (per amanti jazz alla Oscar Peterson)
Oggi alle 9:33 Da andy65

» [Vendo] Schiit Modi Multibit
Oggi alle 8:47 Da Kha-Jinn

» [Vendo] Marantz PM6005
Oggi alle 8:38 Da Kha-Jinn

» Acid Jazz
Oggi alle 1:35 Da giucam61

» Quali sono i dischi da avere di Petrucciani?
Ieri alle 23:31 Da lello64

» Steely Dan
Ieri alle 23:30 Da lello64

» The Yellowjackets
Ieri alle 22:51 Da andy65

» Spyro Gyra
Ieri alle 22:48 Da andy65

» Arcam FMJ A19
Ieri alle 22:35 Da dinamanu

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 22:15 Da giucam61

» il dubbio...
Ieri alle 22:10 Da dinamanu

» Consiglio preamplificatore lesahifi
Ieri alle 22:06 Da dinamanu

» Quali dischi di Pat Metheny?
Ieri alle 21:53 Da andy65

» Miles Davis: Live at Montreux (1991)
Ieri alle 21:47 Da andy65

» Puro e sano Rock blues
Ieri alle 21:34 Da andy65

» Roberto Ciotti
Ieri alle 21:26 Da andy65

» Film e documentari sul Blues
Ieri alle 21:15 Da andy65

» Robert Johnson
Ieri alle 21:08 Da andy65

»  the bluesman Pinetop Perkin
Ieri alle 21:00 Da andy65

» tom scott
Ieri alle 20:52 Da andy65

» Pat Metheny Group - We live here
Ieri alle 20:47 Da andy65

» bill evans trio 64
Ieri alle 20:39 Da andy65

» Michel Petrucciani, Stéphane Grappelli - Flamingo
Ieri alle 20:36 Da andy65

» Rotel Ra 12 alla fine l'ho preso...
Ieri alle 20:10 Da dieggs

Statistiche
Abbiamo 11029 membri registrati
L'ultimo utente registrato è angelo alvarenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 795235 messaggi in 51572 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Kha-Jinn
 
Nadir81
 
Albert^ONE
 
Peppe Guercia
 
wolfman
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 51 utenti in linea: 2 Registrati, 1 Nascosto e 48 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

giucam61, pallapippo

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Altoparlante senza magnete permanente: uovo di Colombo o sogno di un ingenuo?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Altoparlante senza magnete permanente: uovo di Colombo o sogno di un ingenuo?

Messaggio  Smanetton il Lun 22 Dic 2008 - 14:05

In altra parte del T-Forum si parla del Resurrector, che dovrebbe annullare gli effetti deleteri della forza elettromotrice inversa degli altoparlanti...
Leggere la descrizione e la recensione del dispositivo mi ha fatto realizzare quanto questa FEI vada a incidere in modo serio sulla qualità del segnale, influenzato dal circuito di feedback, che riporta in entrata il segnale "distorto", per essere "corretto".
Il Resurrector, per quanto ho capito, è stato progettato per annullare nel feedback la componente FEI e rendere il segnale "pulito" e senza "sbavature" indotte dall'inerzia del cono.
Che cosa provoca nella bobina mobile l'induzione della FEI? Il magnete permanente, ovvio.
Se non ci fosse campo magnetico, anche se il cono si muovesse non ci sarebbe generazione di corrente nella bobina mobile.
E allora, non si potrebbe costruire un altoparlante che, al posto del magnete permanente, abbia una bobina fissa, alimentata in parallelo alla bobina mobile, ma di fase opposta, tale da generare un campo magnetico di polarità opposta a quello della bobina mobile?
In rete non ho trovato nulla in merito a questa soluzione...
Mi sembra l'uovo di Colombo.
Peraltro, un altoparlante di questo genere sarebbe ideale per un ampli a zero feedback, l'amplificatore dei miei sogni.
Possibile che nessuno ci abbia mai pensato o abbia fatto sperimentazioni?

Gli innocenti non sapevano che la cosa era impossibile e per questo la fecero.

(Bertrand Russel)
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2882
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Altoparlante senza magnete permanente: uovo di Colombo o sogno di un ingenuo?

Messaggio  Barone Rosso il Lun 22 Dic 2008 - 17:50

Vediamo:

Se la bobina fissa (quella che rimpiazza il magnete permanente) la alimenti a corrente continua avresti come risultato un altro magnete permanente. Quindi nulla.

Ma se la alimenti con una corrente inversa otterresti un driver alimentato con un segnale bilanciato, cosa di sicuro interessante e con una dinamica potenzialmente impressionante, ma il problema della forza elettromotrice inversa resterebbe visto che è provocata dalla struttura meccanica del diffusore (le parti elastiche) e non dal magnete.

Forse ridurrebbe il problema.
Un campo magnetico induce sempre corrente in una bobina.
Inoltre avresti bisogno di quattro amplificatori.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Altoparlante senza magnete permanente: uovo di Colombo o sogno di un ingenuo?

Messaggio  Silver Black il Lun 22 Dic 2008 - 18:20

Se non sbaglio, alla presentazione in sala priveè delle Utopia al Top Audio, hanno parlato proprio di questa differenza del magnete nel loro nuovo progetto. Il concept è stato quello di inserire un elettro-magnete in luogo del semplice magnete permanente con risultati a dir loro stupefacienti: torri-colonne imponenti (veri colossi) in grado però di sonorizzare tnato ambienti da 6x6 metri fino a saloni da 100 metri quadrati. In effetti l'ascolto è stato a dir poco impressionante...

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15477
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Altoparlante senza magnete permanente: uovo di Colombo o sogno di un ingenuo?

Messaggio  Smanetton il Lun 22 Dic 2008 - 18:28

Ma se la alimenti con una corrente inversa otterresti un driver
alimentato con un segnale bilanciato, cosa di sicuro interessante e con
una dinamica potenzialmente impressionante...

Ecco che cos'ho in testa:
http://www.servimg.com/image_preview.php?i=8&u=13076203

Il campo magnetico indotto da entrambe le bobine cresce e diminuisce simultaneamente in funzione del segnale e, se questo andasse a zero istantaneamente (onda quadra) e il cono proseguisse la sua corsa, non essendoci campi magnetici, la forza elettromotrice inversa sarebbe inesistente.
E' chiaro che nella semionda opposta successiva la corsa del cono viene fermata e invertita.
Chissà, magari, si ottengono dei "bassi controllati" assoluti Rolling Eyes
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2882
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Altoparlante senza magnete permanente: uovo di Colombo o sogno di un ingenuo?

Messaggio  Barone Rosso il Lun 22 Dic 2008 - 18:55

Smanetton ha scritto:
Ma se la alimenti con una corrente inversa otterresti un driver
alimentato con un segnale bilanciato, cosa di sicuro interessante e con
una dinamica potenzialmente impressionante...

Ecco che cos'ho in testa:
http://www.servimg.com/image_preview.php?i=8&u=13076203

Il campo magnetico indotto da entrambe le bobine cresce e diminuisce simultaneamente in funzione del segnale e, se questo andasse a zero istantaneamente (onda quadra) e il cono proseguisse la sua corsa, non essendoci campi magnetici, la forza elettromotrice inversa sarebbe inesistente.
E' chiaro che nella semionda opposta successiva la corsa del cono viene fermata e invertita.
Chissà, magari, si ottengono dei "bassi controllati" assoluti Rolling Eyes

L'onda quadra perfetta non esiste, quindi un po di corrente indotta l'avrai sempre.

Ma tieni presente che il massimo della forza meccanica lo si ha sul massimo della sinusoide, per diminuire fino ad azzerarsi in posizione di riposo, dove pero la velocità del driver raggiunge il massimo quindi l'induzione da inerzia è massima quindi con poca corrente e poco magnetismo .... .

[Secondo me migliorerebbe ma non risolve del tutto]
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Altoparlante senza magnete permanente: uovo di Colombo o sogno di un ingenuo?

Messaggio  Barone Rosso il Lun 22 Dic 2008 - 19:26

Barone Rosso ha scritto:
L'onda quadra perfetta non esiste, quindi un po di corrente indotta l'avrai sempre.

Ma tieni presente che il massimo della forza meccanica lo si ha sul massimo della sinusoide, per diminuire fino ad azzerarsi in posizione di riposo, dove pero la velocità del driver raggiunge il massimo quindi l'induzione da inerzia è massima quindi con poca corrente e poco magnetismo .... .

[Secondo me migliorerebbe ma non risolve del tutto]

Pero c'è un problema.
La forza è proporzionale alla corrente ed è proporzionale anche al campo magnetico in cui è immersa,
quindi poco campo magnetico significa poca forza e di conseguenza un driver che non si muove e moltissima distorsione.


Ultima modifica di nd1967 il Lun 22 Dic 2008 - 19:46, modificato 1 volta (Motivazione : sistemato quoting)
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8035
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Altoparlante senza magnete permanente: uovo di Colombo o sogno di un ingenuo?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum