T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Teac cd-p800nt
Oggi alle 23:04 Da Luca Marchetti

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 22:56 Da nerone

» Il vintage, quello buono.
Oggi alle 22:46 Da lello64

» DAC con 2-3 ingressi ottici
Oggi alle 22:18 Da scontin

» diffusori 18 sound
Oggi alle 22:02 Da lello64

» amplificatore rotto?
Oggi alle 20:36 Da dinamanu

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Oggi alle 20:32 Da CHAOSFERE

» Miglior Integrato usato per 500 euro
Oggi alle 19:43 Da silver surfer

» Ifi iPurifier2
Oggi alle 19:29 Da dinamanu

» SOS: Impianto AKAI 1980
Oggi alle 19:26 Da mikunos

» Il mio angolo e non solo
Oggi alle 18:16 Da SubitoMauro

» Wrapping Rega RP1
Oggi alle 17:58 Da bob80

» Nuovo amplificatore ...ritorno al futuro?
Oggi alle 15:30 Da lello64

» Multipresa
Oggi alle 15:14 Da sportyerre

» sostituzione testina vecchio piatto Marantz TT275
Oggi alle 13:46 Da franci92

» Douk dac vs altri
Oggi alle 7:26 Da Luca Marchetti

» [to] Canton gle 496
Oggi alle 0:42 Da krell2

» Trasmettitore bt
Ieri alle 22:27 Da Luca Marchetti

» Trovatemi un DAC
Ieri alle 19:03 Da Calbas

» aiuto miglioramento sala d'ascolto
Ieri alle 16:09 Da dieggs

» Cannucce nel condotto reflex
Ieri alle 14:32 Da Sestante

» Alimentatore Lineare Audiophonics per RaspBerry PI 3 B
Ieri alle 14:21 Da Adr2016

» Ci risiamo
Lun 26 Giu 2017 - 22:42 Da zimone-89

» Consiglio sull usato
Lun 26 Giu 2017 - 20:34 Da giucam61

» (PD) vendo m2tech Young prima serie
Lun 26 Giu 2017 - 17:00 Da alluce

» vendo: Focusrite, Scarlett 2I4 2Nd Gen, 2 In 4 Out Interfaccia Audio Usb
Lun 26 Giu 2017 - 15:38 Da mumps

» cd723 + SL PG200A
Lun 26 Giu 2017 - 15:32 Da arivel

» La mia opinione sul tpa3116
Lun 26 Giu 2017 - 13:02 Da fritznet

» Ciare PH 250 - Le contro Zu in stile italiano
Lun 26 Giu 2017 - 9:08 Da Tancredi76

» INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...
Dom 25 Giu 2017 - 23:30 Da uncletoma

Statistiche
Abbiamo 10868 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Marco Sospiri

I nostri membri hanno inviato un totale di 789453 messaggi in 51254 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15508)
 
Silver Black (15460)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9069)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 72 utenti in linea: 10 Registrati, 0 Nascosti e 62 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Adr2016, dieggs, lello64, Luca Marchetti, Motogiullare, mumps, Nadir81, nerone, potowatax, SubitoMauro

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Riviste HiFi, si leggono ancora?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Hai mai letto e/o preso in considerazione le riviste di hifi?

6% 6% 
[ 2 ]
9% 9% 
[ 3 ]
67% 67% 
[ 22 ]
12% 12% 
[ 4 ]
3% 3% 
[ 1 ]
3% 3% 
[ 1 ]
 
Totale dei voti : 33

Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Silver Black il Gio 18 Dic 2008 - 20:16

Allora, scopriamo se tra di noi ci sono assidui lettori di riviste HiFi tradizionali oppure questa forma di divulgaziona ha ormai i giorni contati.
Dal canto mio, non le ho mai lette e mai le leggerò credo.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15460
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  settore 7-g il Gio 18 Dic 2008 - 22:34

Da parte mia ho solo un paio di annuari:mai comprate!
ho iniziato a leggere tnt audio 4-5 anni fà ed è stato un sito propedeutico e,ancora oggi non mi toccate Cadeddu ! Smile
On line leggo di tutto da Candiano a Berry & co.ma mantengo il dovuto e necessario distacco anche se sempre attento alle opinioni.
I forum li leggo,in un paio (fra cui questo) partecipo,sempre con moderazione,anche perchè mi nauseano le numerose "risse" futili e inutili, figlie di visioni estremiste di questo hobby quando non viene preso come un gioco.
Per ora questa è un'isola felice e spero che mantenga tale spirito!
Insomma sono un audiofilo entry level Very Happy col desiderio di capire senza ansia da prestazione!
avatar
settore 7-g
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 13.04.08
Numero di messaggi : 1680
Località : Arezzo
Impianto :
Spoiler:

Sorgenti: MF VdacII + Varie + Thorens td160
Amplificatore: Pre-finale Naim
Diffusori : Claravox euritmica
Cavi: kimber-NVA
Cuffia: Beyer dt990 pro


Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Flightangel il Ven 19 Dic 2008 - 9:08

Per anni, dal 1987 al 1999, ho letto avidamente SUONO, Audio Review, e What Hi Fi.
Poi negli ultimi anni,siccome le pagine di pubblicità superavano del 90% quelle dei servizi, ho smesso.
avatar
Flightangel
CDP Expert
CDP Expert

Data d'iscrizione : 30.03.08
Numero di messaggi : 2351
Località : Catanzaro.
Occupazione/Hobby : Ho un lavoro/Libri,films.
Provincia (Città) : Catanzaro.
Impianto : Primary set-up:
Sony CDP X555 Es - Marantz CD 6004
Ampli autocostruito con chip classe D
Texas Instruments "TAS 5630"
ProAc Response 2.5 (Custom Clone)
--------------------------
Slave set up:
Sony CDP 227 EsD
SMSL SA 4s TA 2024 12volts battery powered.
Mini BLH progetto Fostex+Ap Grundig Alnico

http://www.esternitalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  soundberry il Ven 19 Dic 2008 - 13:23

Le ho sempre lette ma mai ci ho creduto perche' alla verifica dei fatti sono assurde. Quelle in rete comprese.

C'e' sempre da leggere tra le righe per scoprire qualche verita' che cercano subito di negare con un'altra affermazione contrastante perche' se si dicesse il vero il 90% dei prodotti, specie in relazione al costo, sono da evitare.

Purtroppo anche quelle in rete nascondono molti fatti per compiacere chi fornisce i prodotti.

Quando ho aperto il negozio avevo preso come riferimento meno peggio what hifi per scegliere i prodotti,poi ho iniziato a fare di testa mia facendo raffronti diretti e i prodotti migliori dei recensori tutti sono diventati i peggiori alla prova dei fatti.

Questo facendo l'ascoltone.

Poi ho cercato i grafici di tutti i prodotti, i diffusori in particolare dove le differenze sono piu' significative.

Ho cosi' rilevato che i grafici dicono la verita':quello che rilevavo dal raffronto diretto trovava corrispondenza nei grafici piu' semplici di risposta anecoica alla frequenza( da usare come condizione Necessaria ma non sufficente)..

Perche' sono negati da molti? Perche' non li sanno interpretare o si fidano delle false interpretazioni dei recensori.
Cosi' facendo sono nate riviste pubblicitare pure che con la scusa che i grafici sono inutili dicono qualsiasi copsa per promuovere prodotti scadenti, sempre in relazione al costo.

E quelle che usano i grafici li pilotano con grafici d'ambiente corretti e/o interpretazioni di comodo per promuovere il prodotto pubblicizzato.

Consigliando il peggio che c'e' sul mercato,in relazione al costo, stanno decisamente uccidendo l'hifi ma per un po' si mantengono lo stipendio ma per poco.

soundberry
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 29.11.08
Numero di messaggi : 136
Località : Ponte nelle alpi
Occupazione/Hobby : selezione e vendita di vera hifi
Impianto : CD trevi 3520 ampli TPf2l Audes 105

http://soundberry.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Flightangel il Ven 19 Dic 2008 - 14:45

@soundberry ha scritto:L............................in relazione al costo, stanno decisamente uccidendo l'hifi ma per un po' si mantengono lo stipendio ma per poco.

Infatti. Il mercato è il miglior Giudice. Chi "spaccia" ferrovecchio, denigrando chi fa invece il suo lavoro onestamente; non troppo tardi verrà escluso dal mercato.
Poiché si può prendere in giro Tanti; ma non si può prendere in giro TUTTI!
Chiaro il messaggio?
avatar
Flightangel
CDP Expert
CDP Expert

Data d'iscrizione : 30.03.08
Numero di messaggi : 2351
Località : Catanzaro.
Occupazione/Hobby : Ho un lavoro/Libri,films.
Provincia (Città) : Catanzaro.
Impianto : Primary set-up:
Sony CDP X555 Es - Marantz CD 6004
Ampli autocostruito con chip classe D
Texas Instruments "TAS 5630"
ProAc Response 2.5 (Custom Clone)
--------------------------
Slave set up:
Sony CDP 227 EsD
SMSL SA 4s TA 2024 12volts battery powered.
Mini BLH progetto Fostex+Ap Grundig Alnico

http://www.esternitalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  filo5847 il Ven 19 Dic 2008 - 15:00

@Silver Black ha scritto:Allora, scopriamo se tra di noi ci sono assidui lettori di riviste HiFi tradizionali oppure questa forma di divulgaziona ha ormai i giorni contati.
Dal canto mio, non le ho mai lette e mai le leggerò credo.



Le ho lette per anni. Dalla vicenda " T-Amp " in poi, non le ho più toccate...
avatar
filo5847
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 264
Località : Salerno
Occupazione/Hobby : Docente di Filosofia e storia nei Licei.
Provincia (Città) : salerno
Impianto : (non specificato)
Philips Dvd Sacd; Panasonic Dvd audio; Dvd Amstrad. Marantz 63; Fenice 20; Dayton A 100a; Marantz sintoampli vintage; Casse Klipsch RF10; Mosscade 502; Wharfedale Moviestar; Audio-video Philips con canale centrale Klipsch serie RF.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Silver Black il Ven 19 Dic 2008 - 16:24

@filo5847 ha scritto:Le ho lette per anni. Dalla vicenda " T-Amp " in poi, non le ho più toccate...

Esatto, lì si sono scoperti gli altarini tra chi diceva il vero (anche con grossi sacrifici e con enorme atto di coraggio) e chi invece ci teneva a tenersi cari gli inserzionisti più facoltosi... Rolling Eyes

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15460
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Ospite il Ven 19 Dic 2008 - 19:40

Io le ho lette per anni, poi ho smesso, e ultimamente ho ricominciato a leggerle...

L'unica controindicazione è che a 5 euro l'una, mi privano dei soldi per migliorare il mio impianto. Crying or Very sad Quindi vedrò di contenermi.



P.S. E' grazie ad Audioreview & Suono che ho scoperto tutta la musica che amo oggi... Prima (da adolescente) ero fermo a Queen & Phil Collins...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Ospite il Ven 19 Dic 2008 - 19:41

@Silver Black ha scritto:
@filo5847 ha scritto:Le ho lette per anni. Dalla vicenda " T-Amp " in poi, non le ho più toccate...

Esatto, lì si sono scoperti gli altarini tra chi diceva il vero (anche con grossi sacrifici e con enorme atto di coraggio) e chi invece ci teneva a tenersi cari gli inserzionisti più facoltosi... Rolling Eyes
Secondo te le misure sul t-amp sono state falsificate?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Silver Black il Ven 19 Dic 2008 - 19:52

@Mulo ha scritto:Secondo te le misure sul t-amp sono state falsificate?

A quali misure ti riferisci? Quelle che dimostravano il taglio sui bassi? No, sono tutte vere e documentate, anche su questo stesso forum.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15460
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Barone Rosso il Ven 19 Dic 2008 - 20:48

@Mulo ha scritto:
@Silver Black ha scritto:
@filo5847 ha scritto:Le ho lette per anni. Dalla vicenda " T-Amp " in poi, non le ho più toccate...

Esatto, lì si sono scoperti gli altarini tra chi diceva il vero (anche con grossi sacrifici e con enorme atto di coraggio) e chi invece ci teneva a tenersi cari gli inserzionisti più facoltosi... Rolling Eyes
Secondo te le misure sul t-amp sono state falsificate?

No, sono vere, ma si riferiscono solo al t amp sonic impact originale (prima versione).

Il fatto, da quello che ho capito, è che le riviste hanno usato quelle misure per 'attaccare' anche altri prodotti molto migliori del t amp, o per dire che la classe t non ha i bassi.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8021
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 19 Dic 2008 - 22:06

@soundberry ha scritto:Poi ho cercato i grafici di tutti i prodotti, i diffusori in particolare dove le differenze sono piu' significative.

Ho cosi' rilevato che i grafici dicono la verita':quello che rilevavo dal raffronto diretto trovava corrispondenza nei grafici piu' semplici di risposta anecoica alla frequenza( da usare come condizione Necessaria ma non sufficente).
Su questo punto mi trovo pienamente d'accordo con te: come ho già detto in un altri miei interventi, misure e ascolto sono entrambi importanti. Tuttavia per fare misure attendibili occorre un'attrezzatura specifica, sofisticata e molto costosa...in caso contrario non si tratta di riferimenti tecnici ma di "dati" ancor più soggettivi dell'ascolto (che almeno ha la vera musica come riferimento) e come tali interpretabili a piacimento e/o a pagamento...
Nel caso delle elettroniche sarebbe opportuna anche l'analisi circuitale, purchè venga fatta da veri esperti: mio padre, che è tra questi, ha trovato molto interessanti le soluzioni/innovazioni presenti nel T-Amp (dalla originale controreazione alla possibilità di alimentarlo con uno switching o, ancor meglio, con un accumulatore).
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 19 Dic 2008 - 22:21

@Barone Rosso ha scritto:
@Mulo ha scritto:
@Silver Black ha scritto:
@filo5847 ha scritto:Le ho lette per anni. Dalla vicenda " T-Amp " in poi, non le ho più toccate...

Esatto, lì si sono scoperti gli altarini tra chi diceva il vero (anche con grossi sacrifici e con enorme atto di coraggio) e chi invece ci teneva a tenersi cari gli inserzionisti più facoltosi... Rolling Eyes
Secondo te le misure sul t-amp sono state falsificate?

No, sono vere, ma si riferiscono solo al t amp sonic impact originale (prima versione).

Il fatto, da quello che ho capito, è che le riviste hanno usato quelle misure per 'attaccare' anche altri prodotti molto migliori del t amp, o per dire che la classe t non ha i bassi.
Attenzione: ho mostrato a mio padre (che da progettista preferisce l'oscilloscopio alle proprie orecchie) tali misure e lui mi ha detto che manca un dato fondamentale, ossia COME SONO STATE FATTE TALI MISURE.
Una cosa che condivido con Berry è l'utilizzo "strumentale" dei grafici, che nel caso specifico significa: prima ometterli per salvare single-ended a valvole venduti a prezzi assurdi ed ora pubblicarli (senza alcun riferimento metodologico) per sputtanare il T-Amp (e chi lo ha recensito, personaggio decisamente scomodo per le fumose riviste a pagamento).
Concludo con un paio di dati: 1) mio padre si è rifiutato di attuare qualsivolgia modifica sul T-Amp originale, avanzando persino l'ipotesi che il filtro passa-basso possa essere in parte responsabile della qualità sonora (grazie all'eliminazione delle frequenze ultra-basse, comunque non udibili: il miglior orecchio umano "a - 3dB" scende MOLTO MENO del T-Amp); 2) presso il Teatro alla Scala di Milano il T-Amp gode di un'ottima reputazione.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  pallapippo il Sab 20 Dic 2008 - 16:01

Ciao Andrea!

@Andrea Gianelli ha scritto:
Una cosa che condivido con Berry è l'utilizzo "strumentale" dei grafici, che nel caso specifico significa: prima ometterli per salvare single-ended a valvole venduti a prezzi assurdi ed ora pubblicarli (senza alcun riferimento metodologico) per sputtanare il T-Amp (e chi lo ha recensito, personaggio decisamente scomodo per le fumose riviste a pagamento).
Quello che non condivido ne è l'utilizzo strumentale "a comando"... quando sono considerati parole di Dio scese dal cielo, quando sono inattendibili perché manipolati... come quando l'opinioni di alcuni utenti sono considerate messianiche, altre invece mercenarie... a suo insindacabile giudizio
@Andrea Gianelli ha scritto:mio padre si è rifiutato di attuare qualsivolgia modifica sul T-Amp originale, avanzando persino l'ipotesi che il filtro passa-basso possa essere in parte responsabile della qualità sonora (grazie all'eliminazione delle frequenze ultra-basse, comunque non udibili: il miglior orecchio umano "a - 3dB" scende MOLTO MENO del T-Amp)
Tuo padre dovrebbe sperimentare detta ipotesi... ti assicuro che l'eliminazione del filtro passa-basso non porta alcun peggioramento alle qulità del piccoletto. Sarebbe ragionevole attendersi una qualche "diminuzione di potenza", vista che la (già scarsa ) potenza a disposizione va a spalmarsi su uno spettro di frequenze più ampio, e per di più su quelle "a maggior assorbimento"... ma all'orecchio questa cosa non si presenta (immagino a causa del fatto che i maggiori bassi danno più corpo). Nella tua catena acustica è possibile/probabile che la diminuita risposta in basso del Sonic T-amp si riveli un plusvalore per il raggiungimento di un ottimo risultato... ma ti assicuro che, quando feci provare per la prima volta il t-amp "liscio" al mio amico cattedratico di ingegneria elettronica, pilotando le sue B&W 704, le prime parole che gli uscirono di bocca furono "... ma mancano i bassi!".

avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5076
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 20 Dic 2008 - 16:30

@pallapippo ha scritto:Tuo padre dovrebbe sperimentare detta ipotesi... ti assicuro che l'eliminazione del filtro passa-basso non porta alcun peggioramento alle qulità del piccoletto. Sarebbe ragionevole attendersi una qualche "diminuzione di potenza", vista che la (già scarsa ) potenza a disposizione va a spalmarsi su uno spettro di frequenze più ampio, e per di più su quelle "a maggior assorbimento"... ma all'orecchio questa cosa non si presenta (immagino a causa del fatto che i maggiori bassi danno più corpo). Nella tua catena acustica è possibile/probabile che la diminuita risposta in basso del Sonic T-amp si riveli un plusvalore per il raggiungimento di un ottimo risultato... ma ti assicuro che, quando feci provare per la prima volta il t-amp "liscio" al mio amico cattedratico di ingegneria elettronica, pilotando le sue B&W 704, le prime parole che gli uscirono di bocca furono "... ma mancano i bassi!".

Ciao Luca!
Innanzitutto grazie per il feedback: sono d'accordo con te sul fatto che i vari componenti del mio impianto si completino a vicenda, ma proprio per questo metterci mano può rivelarsi molto ma molto rischioso. Pertanto per il momento terrei tutto com'è e, in caso di up-grade, questo dev'essere davvero tale su tutta la catena: diffusori e amplificazione. In tal caso sarebbe interessante poter ascoltare l'abbinamento TProgress F2L - Audes 115.
Inoltre mio padre ha perso la passione per l'alta fedeltà e questo già da tempo (esattamente da quando nel settore sono completamente scomparsi oggettività e approccio tecnico ai problemi, approccio interamente sostituito da sensazioni, soggettività e/o, ancor peggio, prezzo, mode e "venditori di fumo" al seguito).
Grazie ancora e...buon weekend! Hello


Ultima modifica di Andrea Gianelli il Sab 20 Dic 2008 - 16:41, modificato 1 volta
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  pallapippo il Sab 20 Dic 2008 - 16:39

@Andrea Gianelli ha scritto:
Ciao Luca!
Innanzitutto grazie per il feedback: sono d'accordo con te sul fatto che i vari componenti del mio impianto si completino a vicenda, ma proprio per questo metterci mano può rivelarsi molto ma molto rischioso. Pertanto per il momento tengo tutto com'è e ...
Nel tuo caso quella che hai scelto è LA soluzione assennata: squadra che vince, non si cambia! Very Happy

L'invito alla sperimentazione dell'ipotesi è inerente all'aspetto, per così dire, del "metodo scientifico": tuo padre, da esperto ingegnere, avrebbe la possibilità di poterne verificare o meno la fondatezza.

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5076
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 20 Dic 2008 - 16:48

@pallapippo ha scritto:Nel tuo caso quella che hai scelto è LA soluzione assennata: squadra che vince, non si cambia! Very Happy

L'invito alla sperimentazione dell'ipotesi è inerente all'aspetto, per così dire, del "metodo scientifico": tuo padre, da progettista esperto, avrebbe la possibilità di poterne verificare o meno la fondatezza.

Hello
Hello D'accordo sulla prima parte! Oki
Nessuna speranza per la seconda...
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  filo5847 il Sab 20 Dic 2008 - 17:42

@Andrea Gianelli ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:
@Mulo ha scritto:
@Silver Black ha scritto:
@filo5847 ha scritto:Le ho lette per anni. Dalla vicenda " T-Amp " in poi, non le ho più toccate...

Esatto, lì si sono scoperti gli altarini tra chi diceva il vero (anche con grossi sacrifici e con enorme atto di coraggio) e chi invece ci teneva a tenersi cari gli inserzionisti più facoltosi... Rolling Eyes
Secondo te le misure sul t-amp sono state falsificate?

No, sono vere, ma si riferiscono solo al t amp sonic impact originale (prima versione).

Il fatto, da quello che ho capito, è che le riviste hanno usato quelle misure per 'attaccare' anche altri prodotti molto migliori del t amp, o per dire che la classe t non ha i bassi.
Attenzione: ho mostrato a mio padre (che da progettista preferisce l'oscilloscopio alle proprie orecchie) tali misure e lui mi ha detto che manca un dato fondamentale, ossia COME SONO STATE FATTE TALI MISURE.
Una cosa che condivido con Berry è l'utilizzo "strumentale" dei grafici, che nel caso specifico significa: prima ometterli per salvare single-ended a valvole venduti a prezzi assurdi ed ora pubblicarli (senza alcun riferimento metodologico) per sputtanare il T-Amp (e chi lo ha recensito, personaggio decisamente scomodo per le fumose riviste a pagamento).
Concludo con un paio di dati: 1) mio padre si è rifiutato di attuare qualsivolgia modifica sul T-Amp originale, avanzando persino l'ipotesi che il filtro passa-basso possa essere in parte responsabile della qualità sonora (grazie all'eliminazione delle frequenze ultra-basse, comunque non udibili: il miglior orecchio umano "a - 3dB" scende MOLTO MENO del T-Amp); 2) presso il Teatro alla Scala di Milano il T-Amp gode di un'ottima reputazione.





Pensavo...se le nostre orecchie non sentono nulla, a che cosa servono i test effettuati sui banchi di misura? A vagliare il buon suono degli apparecchi? E tutto questo a cosa serve se le nostre orecchie non sentono nulla? Boh...
avatar
filo5847
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 264
Località : Salerno
Occupazione/Hobby : Docente di Filosofia e storia nei Licei.
Provincia (Città) : salerno
Impianto : (non specificato)
Philips Dvd Sacd; Panasonic Dvd audio; Dvd Amstrad. Marantz 63; Fenice 20; Dayton A 100a; Marantz sintoampli vintage; Casse Klipsch RF10; Mosscade 502; Wharfedale Moviestar; Audio-video Philips con canale centrale Klipsch serie RF.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 20 Dic 2008 - 18:18

@filo5847 ha scritto:Pensavo...se le nostre orecchie non sentono nulla, a che cosa servono i test effettuati sui banchi di misura? A vagliare il buon suono degli apparecchi? E tutto questo a cosa serve se le nostre orecchie non sentono nulla? Boh...
A parte rari casi ed eccezioni, c'è una correlazione tra correttezza al banco misure e qualità sonora.
Tra l'altro apparecchi lineari e tecnicamente (elettricamente e acusticamente) validi non creano inutili grattacapi per abbinamenti o, peggio (nel caso dei diffusori), posizionamento in ambiente.
Tutto è importante e nessuno dei due aspetti da solo può essere sufficiente.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  filo5847 il Sab 20 Dic 2008 - 19:15

@Andrea Gianelli ha scritto:
@filo5847 ha scritto:Pensavo...se le nostre orecchie non sentono nulla, a che cosa servono i test effettuati sui banchi di misura? A vagliare il buon suono degli apparecchi? E tutto questo a cosa serve se le nostre orecchie non sentono nulla? Boh...
A parte rari casi ed eccezioni, c'è una correlazione tra correttezza al banco misure e qualità sonora.
Tra l'altro apparecchi lineari e tecnicamente (elettricamente e acusticamente) validi non creano inutili grattacapi per abbinamenti o, peggio (nel caso dei diffusori), posizionamento in ambiente.
Tutto è importante e nessuno dei due aspetti da solo può essere sufficiente.


Come ho già avuto modo di dire qualche tempo fa, non c'è una perfetta correlazione tra misure e ascolto. I dati strumentali rappresentano una dimensione di tipo concettuale ancora ben lontana dalla possibilità di farci dedurre il livello qualitativo di un apparecchio da una serie di numeri e percentuali.Alcuni tecnici seri, qualche anno fa, hanno ammesso tutto questo senza problemi particolari. Solo una forma di ingenuo scientismo(ultrapositivistico) può giustificare una piena fiducia nelle misure. Naturalmente, le ragioni del buon suono di un prodotto esistono eccome. E' terribilmente difficile, però, tradurle in dati numerici. Anche la genialità di alcune persone ha delle ragioni organiche(cerebrali): non sarà certo un elettroencefalogramma, o una TAC, a farci comprendere i motivi di tutto ciò...
avatar
filo5847
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 264
Località : Salerno
Occupazione/Hobby : Docente di Filosofia e storia nei Licei.
Provincia (Città) : salerno
Impianto : (non specificato)
Philips Dvd Sacd; Panasonic Dvd audio; Dvd Amstrad. Marantz 63; Fenice 20; Dayton A 100a; Marantz sintoampli vintage; Casse Klipsch RF10; Mosscade 502; Wharfedale Moviestar; Audio-video Philips con canale centrale Klipsch serie RF.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Andrea Gianelli il Dom 21 Dic 2008 - 10:27

@filo5847 ha scritto:non c'è una perfetta correlazione tra misure e ascolto. I dati strumentali rappresentano una dimensione di tipo concettuale ancora ben lontana dalla possibilità di farci dedurre il livello qualitativo di un apparecchio da una serie di numeri e percentuali.Alcuni tecnici seri, qualche anno fa, hanno ammesso tutto questo senza problemi particolari. Solo una forma di ingenuo scientismo(ultrapositivistico) può giustificare una piena fiducia nelle misure. Naturalmente, le ragioni del buon suono di un prodotto esistono eccome. E' terribilmente difficile, però, tradurle in dati numerici. Anche la genialità di alcune persone ha delle ragioni organiche (cerebrali): non sarà certo un elettroencefalogramma, o una TAC, a farci comprendere i motivi di tutto ciò...
Hello Pienamente d'accordo: quanto sostieni non smentisce le mie riflessioni al riguardo, ma le completa. In altre parole, le misure sono importanti e fondamentali ma non ancora sufficienti (poichè non tutto è misurabile). Pertanto l'ascolto continerà a rappresentare, insieme alla facilità di posizionamento per quanto riguarda i diffusori (ma a quanto pare essa può essere prevista già in fase progettuale: un buon progetto DEVE essere in grado di eliminare qualsivoglia criticità in merito), un elemento insostituibile. Tuttavia, a parte rare eccezioni, è MOLTO difficile che un componente hi-fi che si comporta male al banco di prova riesca a suonare bene e ad abbinarsi facilmente e sinergicamente con altri componenti.
Grazie per il feedback e...buona domenica!
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Ospite il Lun 22 Dic 2008 - 0:07

@Silver Black ha scritto:
@Mulo ha scritto:Secondo te le misure sul t-amp sono state falsificate?

A quali misure ti riferisci? Quelle che dimostravano il taglio sui bassi? No, sono tutte vere e documentate, anche su questo stesso forum.
Non solo; anche quelle che dicono 2% di distorsione armonica in gamma alta. Anche il "Super T-Amp" aveva prestazioni simili...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Silver Black il Lun 22 Dic 2008 - 0:16

@Mulo ha scritto:
Non solo; anche quelle che dicono 2% di distorsione armonica in gamma alta. Anche il "Super T-Amp" aveva prestazioni simili...

Non sono a conoscenza di queste distorsioni, prendo atto. Il Supe T-Amp comunque aveva risolto il taglio sui bassi.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15460
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Ospite il Lun 22 Dic 2008 - 0:21

Bè ricordo che la distorsione saliva nettamente andando verso l'estremo alto. Ricordo il valore di 2%, ma la memoria potrebbe anche tradirmi.


Sì in effetti ricordo anche che la risposta ai bassi del Super T-Amp era migliore.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Andrea Gianelli il Lun 22 Dic 2008 - 18:19

@Mulo ha scritto:Sì in effetti ricordo anche che la risposta ai bassi del Super T-Amp era migliore.
Ma non il suono, bassi inclusi... D'altro canto il nostro orecchio a 20 Hz e anche a 40 è MOLTO più "attenuato" del piccolo T-Amp: la cosa importante e fondamentale è riprodurre bene ciò che sentiamo e farlo alla giusta pressione sonora... esattamente la ragione per cui il piccolo scatolino di plastica ha messo in ginocchio finaloni da qualche decina di watt elettrici (= centinaia commerciali) con risposta 1-100.000 Hz.
La sola controreazione adottata nel T-Amp richiede una tecnologia pazzesca, con dietro una mente geniale!
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Riviste HiFi, si leggono ancora?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum