T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Oggi alle 11:13 am Da mumps

» Dac per tv HELP!!
Oggi alle 11:11 am Da aquero

» primo impianto hifi
Oggi alle 11:07 am Da stepad

» Dodocool DA106 di nuovo disponibile, con sconto
Oggi alle 10:11 am Da settore 7-g

» Hypex N-core!
Oggi alle 9:47 am Da Alex81+

» consiglio diffusori pavimento
Oggi alle 9:13 am Da giucam61

» Quali casse da controsoffitto?
Oggi alle 7:51 am Da Fedor il mago

» Audio Bronze 2 o Elac Debut B6?
Oggi alle 12:11 am Da maoc65

» Raspberry, Volumio e software volume control
Ieri alle 9:47 pm Da alexdz

» Multilettore usato max 250€, consigli?
Ieri alle 8:39 pm Da homesick

» (Bo) Gustard x20 usb
Ieri alle 6:56 pm Da homesick

» Dac Gustard X20 rapporto prezzo prestazioni stellare.
Ieri alle 4:59 pm Da giucam61

» Pioneer pl 320 stroboscopio
Ieri alle 4:42 pm Da scontin

» TPA3116 2.1 collegamento a Scythe Kro Craft
Ieri alle 4:11 pm Da MATTGTR

» La scelta è fatta !
Ieri alle 2:24 pm Da Ark

» Ampli HiFi con valvole anni 30
Ieri alle 1:56 pm Da Albert^ONE

» Nuova xmos u216
Ieri alle 12:01 pm Da Telstar

» DIY Sb acoustic e Fabrix di Audiojam
Ieri alle 11:27 am Da giucam61

» Sabaj A3 vs altri...(AD18, D8)
Ieri alle 9:07 am Da mumps

» AR3a
Ieri alle 6:00 am Da frugolo80

» Meglio sansui 217 ll oppure nad 60
Ieri alle 2:43 am Da mauretto

» 24/192 ?
Ieri alle 2:35 am Da mauretto

» t-amp ...fritto ?
Gio Gen 18, 2018 9:31 pm Da Saxabar

» scelta DAC o AMPLI/DAC "definitivo" - mia lista - un vostro aiuto/consiglio
Gio Gen 18, 2018 9:28 pm Da Saxabar

» Mopidy, come funziona?
Gio Gen 18, 2018 9:19 pm Da silvio.napoli

» Migliorare il Pro-ject DEBUT III carbon DC...
Gio Gen 18, 2018 8:43 pm Da Pinve

» Lettore file lossless con uscita digitale coassiale
Gio Gen 18, 2018 6:50 pm Da poldo

» CONSIGLIO PER UN FINALE PER TISBURY AUDIO PREAMPLI LINEA PASSIVO
Gio Gen 18, 2018 6:42 pm Da gigetto

» lettura file SACD compattati
Gio Gen 18, 2018 5:06 pm Da Masterix

» CONSIGLIO AMPLI INTEGRATO
Gio Gen 18, 2018 2:14 pm Da silver surfer

Statistiche
Abbiamo 11332 membri registrati
L'ultimo utente registrato è maoc65

I nostri membri hanno inviato un totale di 804967 messaggi in 52192 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
scontin
 
Masterix
 
mumps
 
lello64
 
sportyerre
 
silver surfer
 
Telstar
 
danilopace
 
Pinve
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15535)
 
Silver Black (15501)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10287)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9332)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 68 utenti in linea: 10 Registrati, 0 Nascosti e 58 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

aquero, bru.b, dinamanu, lello64, Masterix, mumps, nerone, potowatax, SGH, stepad

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun Mag 25, 2015 1:01 pm
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  flovato il Lun Gen 17, 2011 2:24 pm

Stimolato del recente topic sul preamplificatore mi permetto di sottoporre un questito di buona attualità.

Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP ?

Premessa (la prendo molto larga).

Il nostro gioco è un espediente abile e ingegnoso diretto a riprodurre ripetitivamente un evento sonoro.
Alta fedelta nella riproduzione del suono naturale o artificiale che viene tradotto da una sorgente in cui è stato "imprigionato"
ai diffusori stereofonici.

Prendiamo ad esempio la musica classica che per semplicità non utilizza strumenti elettronici.
L'orchestra si posiziona nello spazio, il direttore stabilisce i volumi di esecuzione, l'ascoltatore ottiene percezioni diverse
a seconda del posizionamento all'intero della sala d'ascolto.

Chi stabilisce la mia posizione di ascolto all'atto della riproduzione nel mio impianto hi-fi ?
Un tecnico del suono proteso nel ricreare le sensazioni di una sala da concerto ovvio ma già qui interviene
una importante modificazione.
Il tecnico del suono stabilisce sulla base dei suoi monitor e della sua soggettiva d'ascolto tutti i parametri acustici.

E' giusto riprodurre il più possibile fedelmente quello che aveva stabilito in fase di mixaggio il tecnico
o è giusto modificare a seconda del proprio personale gusto ?.

Si definisce hi-fi quando è fedele o quando è infedele come piace a noi ?

Per quale motivo dovremmo tutti ascoltare seduti in prima
fila dove i timpani (strumenti) ti fanno alzare dalla sedia oppure andare in cima al loggione
dove i violini arrivano lievi lievi ?

E qui sta il fascino, non siamo tutti uguali non abbiamo gli stessi gusti e allora ?
E allora manipoliamo il suono originale.

Il preamplificatore manipola il segnale modificando elettricamente i parametri di riproduzione.

La questione potrebbe concludersi con un fate un po come vi piace ma in realta è appena agli inizi.

Negli anni 80 ho posseduto molti equalizzatori parametrici con i quali (facevo il dj) modificavo
"pesantemente il suono".

Come mai nel 2010 non si parla più di equalizzatori parametrici ?
Come mai ad esempio quando usate foobar 2000 vi tenete rigorosamente alla larga dell'equalizzazione digitale ?

Perchè le modificazioni sono "invasive" e peggiorano alcuni valori qualitativi importanti primo fra tutti la separazione.

Esiste una scuola di pensiero audiofile che asserisce tante piu manipolazioni ci sono peggiore è il risultato finale.
Io quoto tale pensiero a patto che l'amplificazione sia affine ai miei gusti.

Quindi (mio pensiero) il pre è un correttivo di un difetto originale, una manipolazione necessaria a risintonizzare a seconda
del proprio gusto.

Con la musica digitale e una sorgente scarsa è un vero toccasana capace di limare quei gradini
dovuti alla compressione dell'algoritmo (bitrate).

Abbiamo gradevolmente discusso nel topic riservato al V-DAC e cosa ne ho personalmente dedotto ?.
Il DAC è il preamplificatore del 2010.

E' il DAC che si occupa di rinforzare il segnale e limare i gradini.

Per quale motivo dovrei ulteriormante modificare il suono con il rischio di numerosi passaggi in più ?
Cavi doppi, doppia alimentazione etc. etc.

Un motivo per inserire un pre potrebbe essere addotto al fatto
che se non abbinato a diffusori efficienti i T-Amp mostrano una attenuazione nelle frequenze più basse.

I detrattori sostengono che il suono del T-Amp non sia in grado di riprodurre correttamente le frequenze sonore più basse,
che l'immagine sonora sia irrealistica (proiettata in avanti).

Io che invece ho sposato tale filosofia amo il suono con una alta qualità timbrica,
un dettaglio elevato ed una ottima ricostruzione dell'immagine virtuale.

I T-Amp Digital Power Processing attraverso appunto un processo digitale escono di fabbrica giù tunati.
Posso anche passare ai detrattori che esiste una sorta di enfatizzazzione irrealistica
ma è simile a quella delle valvole ovvero una caratterizzazione di alcune frequenze.

Non vedo l'ora di essere smentito da molti di voi e dalle mie orecchie che spesso mi hanno portato lontano dalla logica
e vicino alla buona musica.

A voi la palla...
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  albamaiuscola il Lun Gen 17, 2011 2:29 pm

Assolutamente d'accordo con te, anche se secondo me il pre se ben usato permette essenzialmente un corretto interfacciamento tra sorgente e finale: minimizzando però, si, nell'era digitale, non ha "formalmente" senso.

Io sono tra i sostenitori del "meglio senza pre che con un pre sbagliato", ma una volta che trovi quello giusto... ...
Da quando ho inserito il Pass Aleph P1.7 nella catena, il suono si è trasforamato: è tutto "più".

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  Stentor il Lun Gen 17, 2011 2:32 pm

@flovato ha scritto:
A voi la palla...

Riassumo in due parole ....mai sentito nulla suonare peggio con un ottimo pre rispetto ad un banale controllo di volume ..quindi SI Laughing

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  pierpaolo il Lun Gen 17, 2011 2:39 pm

Ho appena ordinatun kingrex preamp per il t-amp 10.1
Non mi distruggete! Torna tutto in discussione?
Sto ascoltando il T-amp da circa 2 anni molto spesso.
Bè, tra 2-3 giorni dirò la mia!

pierpaolo
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 17.12.08
Numero di messaggi : 202
Località : roma
Occupazione/Hobby : vivere meglio che posso
Provincia (Città) : benissimo
Impianto : Notebook file loseless/ dac superpro con modifica trasformatori/ trends audio TA 10.1/ gainclone/ casse pneumatiche Advent 2 vie riconate (finora le migliori) VIRTUE TWO 2 (The Best!!)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  flovato il Lun Gen 17, 2011 2:47 pm

@pierpaolo ha scritto:Ho appena ordinatun kingrex preamp per il t-amp 10.1
Non mi distruggete! Torna tutto in discussione?
Sto ascoltando il T-amp da circa 2 anni molto spesso.
Bè, tra 2-3 giorni dirò la mia!

Dormi tranquillo, ti invidio tanto il KingRex Preamp (te l'ho consigliato io) Laughing
si fà per discutere voglio sentire le opinioni di tutti.

E il tipico caso in cui la pratica smentisce la teoria puo essere che alla fine
ti segua nell'acquisto.
In questo momento non ne sento assolutamente il bisogno ma forse come dice "Stentor" non
so ancora cosa mi perdo....

Sono particolarmente curioso dell'abbinamento con il 10.1.
Salta il potenziomentro come dice "Stentor" e usalo come finale (col pre che hai !) Smile
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  merkutio il Lun Gen 17, 2011 2:48 pm

Ho appena preso un pre a valvole del t-forum e devo dire che il ta2024 è decollato
avatar
merkutio
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 05.05.09
Numero di messaggi : 1673
Località : Bologna
Impianto : Low cost

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  flovato il Lun Gen 17, 2011 2:49 pm

@merkutio ha scritto:Ho appena preso un pre a valvole del t-forum e devo dire che il ta2024 è decollato

Quale pre ?
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  merkutio il Lun Gen 17, 2011 2:50 pm

avatar
merkutio
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 05.05.09
Numero di messaggi : 1673
Località : Bologna
Impianto : Low cost

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  Stentor il Lun Gen 17, 2011 2:51 pm

@pierpaolo ha scritto:Ho appena ordinatun kingrex preamp per il t-amp 10.1
Non mi distruggete! Torna tutto in discussione?
Sto ascoltando il T-amp da circa 2 anni molto spesso.
Bè, tra 2-3 giorni dirò la mia!

Io penso che hai fatto bene Laughing Laughing

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  flovato il Lun Gen 17, 2011 2:55 pm

avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  MaurArte il Lun Gen 17, 2011 2:56 pm

Il pre è l'anima di un buon impianto!!!
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7313
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  merkutio il Lun Gen 17, 2011 2:59 pm


I complimenti sono da fare a Marco ( dreamflyer ) per la realizzazione e a Maurizio ( Maurarte ) per il progetto
avatar
merkutio
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 05.05.09
Numero di messaggi : 1673
Località : Bologna
Impianto : Low cost

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  piero7 il Lun Gen 17, 2011 3:03 pm

Non generalizziamo...

Son casi che un pre si che ti da quel tocco in più e casi in cui è inutile.

Non è una regola matematica 2+2=4 Very Happy
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  pierpaolo il Lun Gen 17, 2011 3:10 pm

Nel caso del t-amp 10.1 sono certo che gli fa bene.
Avevo preso un dac sempre della trend audio ma lo ho cambiato perchè aveva il livello di uscita troppo basso e il t-amp non rendeva.
Ho preso il dac superpro ed era un'altra musica, altri volumi.
Poi ho cambiato l'opamp al dac ed ho messo un burr brown di qualita decantata nel forum.
Suonava forse meglio, ma questo opamp aveva il livello di uscita troppo basso per il 10.1 e non andava.
Ho dovuto togliere l'opamp e mettere uno ad alto guadagno (120db)
Per cui mi sono convinto che in questo caso il pre ci vuole.

Ma tra pochi giorni confermerò o smentirò.

pierpaolo
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 17.12.08
Numero di messaggi : 202
Località : roma
Occupazione/Hobby : vivere meglio che posso
Provincia (Città) : benissimo
Impianto : Notebook file loseless/ dac superpro con modifica trasformatori/ trends audio TA 10.1/ gainclone/ casse pneumatiche Advent 2 vie riconate (finora le migliori) VIRTUE TWO 2 (The Best!!)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  roby2k il Lun Gen 17, 2011 3:16 pm

@pierpaolo ha scritto:Nel caso del t-amp 10.1 sono certo che gli fa bene.
Avevo preso un dac sempre della trend audio ma lo ho cambiato perchè aveva il livello di uscita troppo basso e il t-amp non rendeva.
Ho preso il dac superpro ed era un'altra musica, altri volumi.
Poi ho cambiato l'opamp al dac ed ho messo un burr brown di qualita decantata nel forum.
Suonava forse meglio, ma questo opamp aveva il livello di uscita troppo basso per il 10.1 e non andava.
Ho dovuto togliere l'opamp e mettere uno ad alto guadagno (120db)
Per cui mi sono convinto che in questo caso il pre ci vuole.

Ma tra pochi giorni confermerò o smentirò.

Bhe il dac deve fare il dac e il pre deve fare il pre.
avatar
roby2k
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 27.10.08
Numero di messaggi : 1392
Località : santa maria capua vetere
Provincia (Città) : CE
Impianto : 1) HTPC, scheda audio esi U46XL, pre SRPP di ECC82 con controllo volume a relais 50k, Adcom GFA-545, TDL MC, clone proac 2.5, sistema 3 vie triamplificato.
DRCizzato.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  flovato il Lun Gen 17, 2011 3:18 pm

@roby2k ha scritto:
@pierpaolo ha scritto:Nel caso del t-amp 10.1 sono certo che gli fa bene.
Avevo preso un dac sempre della trend audio ma lo ho cambiato perchè aveva il livello di uscita troppo basso e il t-amp non rendeva.
Ho preso il dac superpro ed era un'altra musica, altri volumi.
Poi ho cambiato l'opamp al dac ed ho messo un burr brown di qualita decantata nel forum.
Suonava forse meglio, ma questo opamp aveva il livello di uscita troppo basso per il 10.1 e non andava.
Ho dovuto togliere l'opamp e mettere uno ad alto guadagno (120db)
Per cui mi sono convinto che in questo caso il pre ci vuole.

Ma tra pochi giorni confermerò o smentirò.

Bhe il dac deve fare il dac e il pre deve fare il pre.

Dici che il DAC quando ha girato in analogico non gli da una pompatina ???
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  flovato il Lun Gen 17, 2011 3:21 pm

@piero7 ha scritto:Non generalizziamo...

Son casi che un pre si che ti da quel tocco in più e casi in cui è inutile.

Non è una regola matematica 2+2=4 Very Happy

La questione è tutta qui, quando vale la pena ?
Quali sono le evidenze di una necessità, quando l'impianto dice AIUTOOO voglio il pre !!! Laughing
L'unica cosa che mi lascia perplesso è la manipolazione che a mio avviso dovrebbe chiudere invece di aprire.
Le testimonianze dicono l'esatto opposto quindi come dici tu 2+2 non mi da 4.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  pierpaolo il Lun Gen 17, 2011 3:31 pm

@flovato ha scritto:

Dici che il DAC quando ha girato in analogico non gli da una pompatina ???

Il dac gli dà una pompatina ma non abbastanza secondo me.
Ora che mi ricordo mi prestarono un pre di qualità ma non mi ricordo quale, lo provai e dal ta 10.1 usciva ben altro livello sonoro.
Lo provai per poche ore e non saprei dire sulla qualità del suono.

pierpaolo
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 17.12.08
Numero di messaggi : 202
Località : roma
Occupazione/Hobby : vivere meglio che posso
Provincia (Città) : benissimo
Impianto : Notebook file loseless/ dac superpro con modifica trasformatori/ trends audio TA 10.1/ gainclone/ casse pneumatiche Advent 2 vie riconate (finora le migliori) VIRTUE TWO 2 (The Best!!)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  flovato il Lun Gen 17, 2011 3:40 pm

@pierpaolo ha scritto:Avevo preso un dac sempre della trend audio ma lo ho cambiato perchè aveva il livello di uscita troppo basso e il t-amp non rendeva.

E' successa la stessa cosa anche a me con il DAC Trends (strano della stessa casa ?).
L'ho venduto per lo stesso motivo, la differenza con i V-DAC è abissale.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  Stentor il Lun Gen 17, 2011 3:44 pm

@flovato ha scritto:
@pierpaolo ha scritto:Avevo preso un dac sempre della trend audio ma lo ho cambiato perchè aveva il livello di uscita troppo basso e il t-amp non rendeva.

E' successa la stessa cosa anche a me con il DAC Trends (strano della stessa casa ?).
L'ho venduto per lo stesso motivo, la differenza con i V-DAC è abissale.

Avendo avuto il DAC Trends direi che è più che abissale Hehe Hehe Hehe

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  pallapippo il Lun Gen 17, 2011 3:50 pm

@flovato ha scritto:
Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP ?
Nel caso che il t-amp sia un TA3020, la mia risposta è SI'.
@flovato ha scritto:Un motivo per inserire un pre potrebbe essere addotto al fatto
che se non abbinato a diffusori efficienti i T-Amp mostrano una attenuazione nelle frequenze più basse.
Aridaje... questa caratteristica negativa è prerogativa di quell'implementazione del TA2024 chiamata Sonic T-Amp, e solo di quella, in quanto dovuta al particolare dimensionamento dei condensatori di entrata utilizzati in detto ampli.

@flovato ha scritto:
I detrattori sostengono che il suono del T-Amp non sia in grado di riprodurre correttamente le frequenze sonore più basse,
che l'immagine sonora sia irrealistica (proiettata in avanti).

Io che invece ho sposato tale filosofia amo il suono con una alta qualità timbrica,
un dettaglio elevato ed una ottima ricostruzione dell'immagine virtuale.

I T-Amp Digital Power Processing attraverso appunto un processo digitale escono di fabbrica giù tunati.
Posso anche passare ai detrattori che esiste una sorta di enfatizzazzione irrealistica
ma è simile a quella delle valvole ovvero una caratterizzazione di alcune frequenze.
Ti dirò: l'eccezionale spazialità caratteristica del TA2024 mi ha sempre lasciato il dubbio che il buon Adya Tripathi non avesse in realtà "barato", inserendo nel chip anche qualche effetto surround embedded...

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5210
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  Stentor il Lun Gen 17, 2011 3:53 pm

@pallapippo ha scritto:
Ti dirò: l'eccezionale spazialità caratteristica del TA2024 mi ha sempre lasciato il dubbio che il buon Adya Tripathi non avesse in realtà "barato", inserendo nel chip anche qualche effetto surround embedded...

La prima volta che ho sentito il Trends ci ho pensato anche io Hehe Hehe Hehe ma poi suonava semplicemente da favola !

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  flovato il Lun Gen 17, 2011 4:00 pm

@pallapippo ha scritto:
@flovato ha scritto:Un motivo per inserire un pre potrebbe essere addotto al fatto
che se non abbinato a diffusori efficienti i T-Amp mostrano una attenuazione nelle frequenze più basse.

Aridaje... questa caratteristica negativa è prerogativa di quell'implementazione del TA2024 chiamata Sonic T-Amp, e solo di quella, in quanto dovuta al particolare dimensionamento dei condensatori di entrata utilizzati in detto ampli.

Quando chiesi al buon Lucio consigli sui diffusori T mi suggerì diffusori molto efficienti.
Credo si riferisse ai pochi watt erogati e di conseguenza alla poca spinta.

Lungi da me criticare i T-Amp, io sono un entusiast Happy shock
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  pallapippo il Lun Gen 17, 2011 4:06 pm

@flovato ha scritto:
@pallapippo ha scritto:
@flovato ha scritto:Un motivo per inserire un pre potrebbe essere addotto al fatto
che se non abbinato a diffusori efficienti i T-Amp mostrano una attenuazione nelle frequenze più basse.

Aridaje... questa caratteristica negativa è prerogativa di quell'implementazione del TA2024 chiamata Sonic T-Amp, e solo di quella, in quanto dovuta al particolare dimensionamento dei condensatori di entrata utilizzati in detto ampli.

Quando chiesi al buon Lucio consigli sui diffusori T mi suggerì diffusori molto efficienti.
Credo si riferisse ai pochi watt erogati e di conseguenza alla poca spinta.
Penserei proprio che si riferisse a ciò Wink Smile ... e non ad una risposta non lineare (salvo il caso, come già detto, del Sonic Impact T-Amp).

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5210
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  Stentor il Lun Gen 17, 2011 4:07 pm

@flovato ha scritto:
@pallapippo ha scritto:
@flovato ha scritto:Un motivo per inserire un pre potrebbe essere addotto al fatto
che se non abbinato a diffusori efficienti i T-Amp mostrano una attenuazione nelle frequenze più basse.

Aridaje... questa caratteristica negativa è prerogativa di quell'implementazione del TA2024 chiamata Sonic T-Amp, e solo di quella, in quanto dovuta al particolare dimensionamento dei condensatori di entrata utilizzati in detto ampli.

Quando chiesi al buon Lucio consigli sui diffusori T mi suggerì diffusori molto efficienti.
Credo si riferisse ai pochi watt erogati e di conseguenza alla poca spinta.

Lungi da me criticare i T-Amp, io sono un entusiast Happy shock

Più che altro i pochi watt che non fanno muovere i diffusori poco sensibili...in quanto a grinta e dinamica il Ta2024 è una bomba!

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ha ancora senso utilizzare un preamplificatore nell'era dei T-AMP?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum