T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Amplificatore per chiudere il cerchio
Oggi a 11:19 Da p.cristallini

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Oggi a 11:09 Da CHAOSFERE

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Oggi a 11:03 Da CHAOSFERE

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Oggi a 9:13 Da luigigi

» Player hi fi
Oggi a 9:07 Da Tasso

» JRiver 22
Oggi a 8:44 Da luigigi

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Oggi a 1:01 Da SubitoMauro

» Lettore CD max 200 euro
Oggi a 0:35 Da dinamanu

» Recupero vinile rovinato
Oggi a 0:27 Da dinamanu

» nuove diva 262
Oggi a 0:13 Da dinamanu

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 19:41 Da CHAOSFERE

» Quale cavo ottico per il CD?
Ieri a 19:00 Da giucam61

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Ieri a 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Ieri a 16:11 Da enrico massa

» Giradischi - quesiti & consigli
Ieri a 15:52 Da p.cristallini

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Ieri a 15:04 Da R!ck

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 14:38 Da Gabriele Barnabei

» [Risolto]ECC99
Ieri a 12:55 Da dinamanu

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 11:07 Da gigetto

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Ieri a 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Ieri a 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ven 2 Dic 2016 - 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ven 2 Dic 2016 - 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ven 2 Dic 2016 - 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ven 2 Dic 2016 - 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ven 2 Dic 2016 - 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ven 2 Dic 2016 - 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ven 2 Dic 2016 - 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Gio 1 Dic 2016 - 12:12 Da luigigi

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

» Pioneer PL12 in pensione.....o forse no?
Gio 1 Dic 2016 - 9:52 Da Motogiullare

» Little Dot MKII e Little Dot I+ appena arrivati...inizia il test-confronto con le AKG K550.
Gio 1 Dic 2016 - 0:48 Da YAPO

» Messaggio per Valterneri NAD90
Mer 30 Nov 2016 - 22:28 Da beppe61

» Berlioz "symphonie fantastique
Mer 30 Nov 2016 - 21:56 Da Milanraf

» Cd conviene ripararlo o....
Mer 30 Nov 2016 - 16:55 Da gigetto

» aiuto! amplificatore DENON PMA520AE e diffusori AIWA sxANS70
Mer 30 Nov 2016 - 16:52 Da giucam61

» Amplificatore morto e giradischi con presa differente
Mer 30 Nov 2016 - 16:01 Da giucam61

» Vendo Tweeter Ciare HT200 [40 euro spediti
Mer 30 Nov 2016 - 14:00 Da MrTheCarbon

» Cross-over digitale senza DAC...
Mer 30 Nov 2016 - 13:44 Da dinamanu

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15480)
 
Silver Black (15370)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10215)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8461)
 

Statistiche
Abbiamo 10363 membri registrati
L'ultimo utente registrato è savi

I nostri membri hanno inviato un totale di 768903 messaggi in 50037 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 65 utenti in linea :: 7 Registrati, 2 Nascosti e 56 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

CHAOSFERE, cicciotu, goldrake74, Kha-Jinn, p.cristallini, rai63, thepescator

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

come scegliere un preamplificatore

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

come scegliere un preamplificatore

Messaggio  fannaru il Dom 16 Gen 2011 - 22:09

La domanda è semplice, ma la risposta per un inesperto come il sottoscritto è dura da intuire.

Se devo accoppiare un pre ad un finale (di marche e tipologia diverse) esempio: finale in classe D e pre a valvole o uno stato solido ed un pre a valvole.... a quali tecnici dovrei guardare study e come questi si dovrebbero combinare tra loro ?

So bene che la cosa migliore è ascoltare gli apparecchi, ma qualora ci fossero dei dati tecnici da combinare e da rispettare a priori, poter conoscere questi elementi mi potrebbe aiutare a scartare quelle combinazioni di apparecchi che non potrebbero mai funzionare...

Spero di essere stato chiaro Shocked o no ?? Smile


fannaru
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 19.04.08
Numero di messaggi : 929
Località : Pompei
Occupazione/Hobby : art dealer
Impianto : Ampli: Ensemble Evocco - Passione , sorgente: Esoteric DV50S, diffusori: Merlin TSM MME, cavi segnale: Xindak FA Gold, cavi potenza: Cardas Golden Reference.

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  fannaru il Lun 17 Gen 2011 - 9:51

Non ho capito...ma che forse forse ho detto una fesseria ??? e allora ditemelo !!! Shocked



@fannaru ha scritto:La domanda è semplice, ma la risposta per un inesperto come il sottoscritto è dura da intuire.

Se devo accoppiare un pre ad un finale (di marche e tipologia diverse) esempio: finale in classe D e pre a valvole o uno stato solido ed un pre a valvole.... a quali tecnici dovrei guardare study e come questi si dovrebbero combinare tra loro ?

So bene che la cosa migliore è ascoltare gli apparecchi, ma qualora ci fossero dei dati tecnici da combinare e da rispettare a priori, poter conoscere questi elementi mi potrebbe aiutare a scartare quelle combinazioni di apparecchi che non potrebbero mai funzionare...

Spero di essere stato chiaro Shocked o no ?? Smile


fannaru
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 19.04.08
Numero di messaggi : 929
Località : Pompei
Occupazione/Hobby : art dealer
Impianto : Ampli: Ensemble Evocco - Passione , sorgente: Esoteric DV50S, diffusori: Merlin TSM MME, cavi segnale: Xindak FA Gold, cavi potenza: Cardas Golden Reference.

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  flovato il Lun 17 Gen 2011 - 10:44

@fannaru ha scritto:Non ho capito...ma che forse forse ho detto una fesseria ??? e allora ditemelo !!! Shocked



@fannaru ha scritto:La domanda è semplice, ma la risposta per un inesperto come il sottoscritto è dura da intuire.

Se devo accoppiare un pre ad un finale (di marche e tipologia diverse) esempio: finale in classe D e pre a valvole o uno stato solido ed un pre a valvole.... a quali tecnici dovrei guardare study e come questi si dovrebbero combinare tra loro ?

So bene che la cosa migliore è ascoltare gli apparecchi, ma qualora ci fossero dei dati tecnici da combinare e da rispettare a priori, poter conoscere questi elementi mi potrebbe aiutare a scartare quelle combinazioni di apparecchi che non potrebbero mai funzionare...

Spero di essere stato chiaro Shocked o no ?? Smile

Il preampificatore ha lo scopo principale di "rinforzare il segnale" e secondario di selettore d'ingressi.
Per come la vedo io è indipensabile in moltissimi casi (analogico ovviamente) e superfluo in altri.
Quando modifichi in segnale passando attraverso le valvole aggiungi una magia al suono che si arricchisce di calore e corpo,
non importa se strumentalmente aggiungi delle schifezze (perchè è risaputo che le valvole non sono il massimo strumentalmente)
il risultato è magico.
Non c'è alcuna controindicazione di base nell'utilizzare valvole pre e stato solido finale anzi il problema è la qualità del segnale in uscita non la compatibilità.

Se poi ci dici cosa hai in mente (che apparecchi vuoi abbinare) forse il forum ti risponderà per esperienza diretta, francamente non sono a conoscenza di particolari controindicazioni. (potrei anche sbagliarmi ma io non ne ho mai avute). Smile

Se hai voglia di leggere:
http://www.dodicesimotasto.it/articoli/amplificatori/amplificatori-valvolari/il-suono-delle-valvole-e-quello-dei-transistors.html

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  piero7 il Lun 17 Gen 2011 - 11:07

a che finale lo devi attaccare? Che sensibilità ha il finale? Che impedenza? Perché se ha 0,15Vdi sensibilità il tuo finale più che un pre ti serve un buffer (a guadagno unitario). Se prendi un pre che guadagna tanto e lo attacchi ad un finale molto sensibile dovrai utilizzare il calibro per alzare il volume... La tecnologia, poi, è a tua discrezione. Io propendo per le valvole.

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  MaurArte il Lun 17 Gen 2011 - 11:08

Quando modifichi in segnale passando attraverso le valvole aggiungi una magia al suono che si arricchisce di calore e corpo,
non importa se strumentalmente aggiungi delle schifezze (perchè è risaputo che le valvole non sono il massimo strumentalmente)

E' risaputo...da chi?

MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7140
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  flovato il Lun 17 Gen 2011 - 11:18

@MaurArte ha scritto:
Quando modifichi in segnale passando attraverso le valvole aggiungi una magia al suono che si arricchisce di calore e corpo,
non importa se strumentalmente aggiungi delle schifezze (perchè è risaputo che le valvole non sono il massimo strumentalmente)

E' risaputo...da chi?

Cito:
Un amplificatore non solo fa quello che dovrebbe fare ma introduce distorsione sul segnale. Non sto qui a citare tutta la teoria della serie di Fourier per parlare di armoniche e sciorinare trattati ai più incomprensibili, cercherò di farlo con parole semplici anche se non sarò breve La produzione di armoniche è quindi un processo naturale. Ma il tipo di armoniche prodotto dipende fortemente dalla topologia circuitale di un amplificatore, NON dal dispositivo usato. Si avete capito bene. Non importa se usiate valvole, transistors, mosfets, quello che conta è: come lavorano. La storia di differenze tra transistors al germanio e quelli al silicio: sono pura leggenda. Tra i due dispositivi esiste solo la banda di conduzione che differisce e no v'è influenza alcuna sui prodotti armonici. Le caratteristiche sono assai simili, per cui non considero proprio topics che ne decantano chissà quali differenze. Sono inesistenti. Chiuso.

Vero che le valvole hanno una curva di uscita molto più blanda di un transistor o di un mosfets.

Questi ultimi sono davvero ad alta fedeltà rispetto ad una valvola. Ma la produzione armonica, pur essendo maggiore, non è così altamente apprezzabile come si pensa. Cosa accade dunque ? Accade che: in un amplificatore a valvole si usa un trasformatore di uscita che ha un'influenza sul suono dell'80-90%. Un amplificatore a transistors ed a mosfets, per loro fortuna, non l'hanno. Se questo trasformatore non è lineare come dovrebbe, la distorsione di fase che ne risulta, provoca significative variazione del suono.

È un segnale PARASSITA, falso, che non esiste. Ma si sente. e si sente molto meglio dei prodotti armonici, perchè l'ampiezza è elevata. Un amplificatore a valvola, ha un PESSIMO fattore di smorzamento rispetto ad uno a transistors o mosfets, e questo influisce sul sengale in uscita. Volendo essere corretti: è un difetto intrinseco di funzionamento.

Fine citazione.

Io sono qui per imparare non per insegnare quindi ben lieto di essere contraddetto. Smile

PS: Ho visto i tuoi lavori (complimenti). Ok

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  MaurArte il Lun 17 Gen 2011 - 11:25

Valvole e transistor possono funzionare bene o male, possono introdurre armoniche o no,dipende da come si fa un circuito.
Ti assicuro che un pre a valvole fatto come deve essere non genera in uscita alcun tipo di armoniche...

MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7140
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  flovato il Lun 17 Gen 2011 - 11:30

@MaurArte ha scritto:Valvole e transistor possono funzionare bene o male, possono introdurre armoniche o no,dipende da come si fa un circuito.
Ti assicuro che un pre a valvole fatto come deve essere non genera in uscita alcun tipo di armoniche...

Non ho alcun dubbio, specialmente se lo fai tu. Ok

Io ci metto solo le orecchie, le vavole mi hanno sempre fatto impazzire.
Poi sono arrivati i T-AMP e....

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  flovato il Lun 17 Gen 2011 - 11:31

@piero7 ha scritto:a che finale lo devi attaccare? Che sensibilità ha il finale? Che impedenza? Perché se ha 0,15Vdi sensibilità il tuo finale più che un pre ti serve un buffer (a guadagno unitario). Se prendi un pre che guadagna tanto e lo attacchi ad un finale molto sensibile dovrai utilizzare il calibro per alzare il volume... La tecnologia, poi, è a tua discrezione. Io propendo per le valvole.

A quanto pare dalla tua risposta la sua domanda sulle difficolta di abbinamento sembra fondata (con prodotti commerciali non mi pareva ci fossero particolari controindicazioni Sad ).

Gli stai consigliando delle misurazioni, non so se sia in grado di eseguirle cmq se ci dice cosa vuole attaccare facciamo prima.

Smile

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  piero7 il Lun 17 Gen 2011 - 12:26

i dati di sensibilità ed impedenza di ingresso te li da il costruttore dell'ampli, non li devi mica misurare tu

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  flovato il Lun 17 Gen 2011 - 12:58

@piero7 ha scritto:i dati di sensibilità ed impedenza di ingresso te li da il costruttore dell'ampli, non li devi mica misurare tu
.

Ottimo sono un ignorante.
Mai letto nulla in 40 anni di ascolti.

Quindi mi dici che è come il libretto della macchina. Controlli le dimensioni delle gomme e vedi quali marche puoi montare.
La vedo complessa, alzi la mano chi in questo forum (a parte te ovviamente) ha letto libretti prima di abbinare pre ?.
Credo che la maggior parte si sia fidata dei test empirici a orecchio com si sul dire.
Presumo siano sensibilità ed impedenze abbastanze standard (magari mi sbaglio di nuovo), poi è vero che il guadagno è diverso e con alcuni amlpi per ottenere lo stesso volume devi alzare di più la manopola ma la differenza sembrava tutta qui.

Evidentemente mi sbagliavo.

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  fannaru il Lun 17 Gen 2011 - 13:37

Finalmente Piero dice alcune paroline che credo siano al centro dei miei dubbi... sensibilità - impedenza ecco cosa volevo sapere: devo guardare a questi due valori ?? e come si fa ?? pre con stessa impedenza e sensibilità del finale ?

Se siete curiosi... sto prendendo in considerazione l'acquisto di due finali monofonici Bel Canto e.One REF1000m a cui vorrei abbinare un buon pre valvolare. Smile




@piero7 ha scritto:a che finale lo devi attaccare? Che sensibilità ha il finale? Che impedenza? Perché se ha 0,15Vdi sensibilità il tuo finale più che un pre ti serve un buffer (a guadagno unitario). Se prendi un pre che guadagna tanto e lo attacchi ad un finale molto sensibile dovrai utilizzare il calibro per alzare il volume... La tecnologia, poi, è a tua discrezione. Io propendo per le valvole.

fannaru
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 19.04.08
Numero di messaggi : 929
Località : Pompei
Occupazione/Hobby : art dealer
Impianto : Ampli: Ensemble Evocco - Passione , sorgente: Esoteric DV50S, diffusori: Merlin TSM MME, cavi segnale: Xindak FA Gold, cavi potenza: Cardas Golden Reference.

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  flovato il Lun 17 Gen 2011 - 13:46

@fannaru ha scritto:
Se siete curiosi... sto prendendo in considerazione l'acquisto di due finali monofonici Bel Canto e.One REF1000m a cui vorrei abbinare un buon pre valvolare. Smile

Curiosissimi, come i gatti. Glasses

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  roby2k il Lun 17 Gen 2011 - 15:37

@fannaru ha scritto:La domanda è semplice, ma la risposta per un inesperto come il sottoscritto è dura da intuire.

Se devo accoppiare un pre ad un finale (di marche e tipologia diverse) esempio: finale in classe D e pre a valvole o uno stato solido ed un pre a valvole.... a quali tecnici dovrei guardare study e come questi si dovrebbero combinare tra loro ?

So bene che la cosa migliore è ascoltare gli apparecchi, ma qualora ci fossero dei dati tecnici da combinare e da rispettare a priori, poter conoscere questi elementi mi potrebbe aiutare a scartare quelle combinazioni di apparecchi che non potrebbero mai funzionare...

Spero di essere stato chiaro Shocked o no ?? Smile


Anche io nella scelta del pre ho cercato tante informazioni, tra cui le impedenze di uscita del pre e quella d'ingresso del finale, dove la prima dovrebbe essere più bassa possibile e la seconda più alta possibile. Ad oggi però posso solo consigliarti di ascoltare gli apparecchi.
Pensa che attualmente sto utilizzando un pre con una sola valvola (ECC82 se ricordo bene), progetto di Diego Nardi uscito qualche anno fa su un numero di CHF. In effetti si tratta di uno stadio di uscita per tuner o lettori cd, che all'occorenza si può utilizzare come pre mettendogli un potenziometro a monte. (io gli ho messo un alps blu 50k)
Questo pre ha un'impedenza di uscita di 4 o 5 K (se ricordo bene) che molto male si sposa con i 20 o 22k d'ingresso del mio finale. In effetti questo è un abbinamento che farebbe gridare allo scandalo non pochi audiofili........
Bene, me lo sto godendo da un bel pò di settimane fregandomene dei numeri.
Sarà un caso, ma al momento lo preferisco al pre Bride Of Zen di Nelson Pass con pot a valle di 5k (come indicato dal progettista).

Questo non vuol dire che si tratta del mio pre definitivo (e quando lo troverò) ma sicuramente vuole essere un esempio pratico di quanto a volte i numeri e i dati di targa ci possono impaurire e condizionarci nelle scelte.





roby2k
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 27.10.08
Numero di messaggi : 1392
Località : santa maria capua vetere
Provincia (Città) : CE
Impianto : 1) HTPC, scheda audio esi U46XL, pre SRPP di ECC82 con controllo volume a relais 50k, Adcom GFA-545, TDL MC, clone proac 2.5, sistema 3 vie triamplificato.
DRCizzato.

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  piero7 il Lun 17 Gen 2011 - 16:00

I dati di sensibilità, impedenza etc etc li danno i costruttori. In alcuni casi serve sapere l'impedenza di ingresso dell'ampli (ma son casi molto rari) se questa è sotto 10K (molto bassa). In questo caso nell'acquisto di un pre valvolare, sarebbe meglio preferire apparecchi con impedenza di uscita molto ma molto bassa (una volta si diceva 1:10 il rapporto e cioè se il pre ha, mettiamo 1.000 ohm di impedenza di uscita, il finale dovrebbe avere impedenza di ingresso almeno 10 volte tanto, 10.000 ohm appunto). Ma son casi rari.

La questione guadagno. Oggi, tanti ampli son in realtà degli integrati pilotabili direttamente da segnale ad alto livello, cioè hanno sensibilità tanto basse che metterci un pre ti creerebbe il problema della manopola del volume che dovrai muoverla di pochi millimetri altrimenti suona troppo forte. E infatti, i pre moderni, son tutti a basso guadagno. Prendiamo il Ref.3 (parlo di valvole che è quello che seguo con maggiore interesse) di Audio Research come esempio, guadagna poco proprio per questa ragione. Utilizza le 6H30 e non le 6922 molto care a AR. Se ad un finale moderno molto sensibile ci attacchi una vecchia gloria (e se n'è parlato tanto qui circa i vecchi marantz venduti dai cinesi o il pre del forum con la 5670) questo guadagna troppo e te lo satura subito (e infatti tutti si lamentano di non poter alzare per niente il volume).

Morale: ma hai davvero bisogno di un pre e non ti basta un buon integrato (il tuo evocco non mi pare mica tanto scarso sai)?

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  fannaru il Lun 17 Gen 2011 - 18:49

Piero, l'Evocco è un buon amplificatore (e da quello che vedo ha ancora richieste ed i pochi esemplari in giro hanno prezzi sui 2500 euro Surprised ) ...ma come ben sai, sta passione convive con un senso di insoddisfazione costante e quindi con il desiderio dell'upgrade.
In primavera cambio al 90 % i diffusori, per dei modelli da pavimento. Ho 3-4 modelli in testa che ho ascoltato ed aspetto la prossima edizione (fine Febbraio) della fiera audio a Napoli per vedere se mi son perso qualcosa e decidermi.

Poi passerò alla sezione amplificazione.
Ho gia sentito i "bel canto" in diverse fiere e mi hanno sopreso per il suono trasparente ma anche per la presenza di un bel basso, in queste occasioni però si trattava di un sistema interamente bel canto (pre + 2 finali mono) Mi piacerebbe ascoltarlo con un pre a valvole.. anche Maurizio ha spesso detto che i finali in classe D sembrano trarre giovamento dalla accoppiata con pre valvolare... poi dirlo proprio a te che sei il guru delle valvole Smile è come sfondare una porta aperta. Smile


@piero7 ha scritto:I dati di sensibilità, impedenza etc etc li danno i costruttori. In alcuni casi serve sapere l'impedenza di ingresso dell'ampli (ma son casi molto rari) se questa è sotto 10K (molto bassa). In questo caso nell'acquisto di un pre valvolare, sarebbe meglio preferire apparecchi con impedenza di uscita molto ma molto bassa (una volta si diceva 1:10 il rapporto e cioè se il pre ha, mettiamo 1.000 ohm di impedenza di uscita, il finale dovrebbe avere impedenza di ingresso almeno 10 volte tanto, 10.000 ohm appunto). Ma son casi rari.

La questione guadagno. Oggi, tanti ampli son in realtà degli integrati pilotabili direttamente da segnale ad alto livello, cioè hanno sensibilità tanto basse che metterci un pre ti creerebbe il problema della manopola del volume che dovrai muoverla di pochi millimetri altrimenti suona troppo forte. E infatti, i pre moderni, son tutti a basso guadagno. Prendiamo il Ref.3 (parlo di valvole che è quello che seguo con maggiore interesse) di Audio Research come esempio, guadagna poco proprio per questa ragione. Utilizza le 6H30 e non le 6922 molto care a AR. Se ad un finale moderno molto sensibile ci attacchi una vecchia gloria (e se n'è parlato tanto qui circa i vecchi marantz venduti dai cinesi o il pre del forum con la 5670) questo guadagna troppo e te lo satura subito (e infatti tutti si lamentano di non poter alzare per niente il volume).

Morale: ma hai davvero bisogno di un pre e non ti basta un buon integrato (il tuo evocco non mi pare mica tanto scarso sai)?

fannaru
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 19.04.08
Numero di messaggi : 929
Località : Pompei
Occupazione/Hobby : art dealer
Impianto : Ampli: Ensemble Evocco - Passione , sorgente: Esoteric DV50S, diffusori: Merlin TSM MME, cavi segnale: Xindak FA Gold, cavi potenza: Cardas Golden Reference.

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  MaurArte il Lun 17 Gen 2011 - 18:51

Classe D e valvole un connubio che sino ad ora non mi ha deluso

MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7140
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  piero7 il Lun 17 Gen 2011 - 19:05

@fannaru ha scritto:Piero, l'Evocco è un buon amplificatore (e da quello che vedo ha ancora richieste ed i pochi esemplari in giro hanno prezzi sui 2500 euro Surprised ) ...ma come ben sai, sta passione convive con un senso di insoddisfazione costante e quindi con il desiderio dell'upgrade.
In primavera cambio al 90 % i diffusori, per dei modelli da pavimento. Ho 3-4 modelli in testa che ho ascoltato ed aspetto la prossima edizione (fine Febbraio) della fiera audio a Napoli per vedere se mi son perso qualcosa e decidermi.

Poi passerò alla sezione amplificazione.
Ho gia sentito i "bel canto" in diverse fiere e mi hanno sopreso per il suono trasparente ma anche per la presenza di un bel basso, in queste occasioni però si trattava di un sistema interamente bel canto (pre + 2 finali mono) Mi piacerebbe ascoltarlo con un pre a valvole.. anche Maurizio ha spesso detto che i finali in classe D sembrano trarre giovamento dalla accoppiata con pre valvolare... poi dirlo proprio a te che sei il guru delle valvole Smile è come sfondare una porta aperta. Smile


@piero7 ha scritto:I dati di sensibilità, impedenza etc etc li danno i costruttori. In alcuni casi serve sapere l'impedenza di ingresso dell'ampli (ma son casi molto rari) se questa è sotto 10K (molto bassa). In questo caso nell'acquisto di un pre valvolare, sarebbe meglio preferire apparecchi con impedenza di uscita molto ma molto bassa (una volta si diceva 1:10 il rapporto e cioè se il pre ha, mettiamo 1.000 ohm di impedenza di uscita, il finale dovrebbe avere impedenza di ingresso almeno 10 volte tanto, 10.000 ohm appunto). Ma son casi rari.

La questione guadagno. Oggi, tanti ampli son in realtà degli integrati pilotabili direttamente da segnale ad alto livello, cioè hanno sensibilità tanto basse che metterci un pre ti creerebbe il problema della manopola del volume che dovrai muoverla di pochi millimetri altrimenti suona troppo forte. E infatti, i pre moderni, son tutti a basso guadagno. Prendiamo il Ref.3 (parlo di valvole che è quello che seguo con maggiore interesse) di Audio Research come esempio, guadagna poco proprio per questa ragione. Utilizza le 6H30 e non le 6922 molto care a AR. Se ad un finale moderno molto sensibile ci attacchi una vecchia gloria (e se n'è parlato tanto qui circa i vecchi marantz venduti dai cinesi o il pre del forum con la 5670) questo guadagna troppo e te lo satura subito (e infatti tutti si lamentano di non poter alzare per niente il volume).

Morale: ma hai davvero bisogno di un pre e non ti basta un buon integrato (il tuo evocco non mi pare mica tanto scarso sai)?

stai entrando in un tunnel con poche uscite, di cui una che si traduce in poche parole: bagno di sangue!

Hai due soluzioni:

a) un grosso portafoglio per farti passare l'insoddisfazione, visti i prezzi dell'hiend
b) darti all'autocostruzione

Oddio, non che con l'autocostruzione, se vuoi oggetti di gran qualità (e non mi riferisco a qualche schedina in classe T) te la cavi tanto a buon mercato. La qualità si paga sempre e comunque, solo che con l'autocostruzione puoi aspirare ad oggetti che sebbene ti vengano a costaro tanti euro, commercialmente sono inavvicinabili. Voglio vedere quanti qui hanno intenzione di comprare il finale VIVA con le 211 a 15.000. Con l'autocostruzione ti puoi mantenere intorno ad 1/3 ed aspirare a risultati dello stesso livello (e forse pure na cosa mejo se trovi le 211 d'epoca).

Io non penserei al pre, ma a cosa non ti soddisfa, perché mi pare che tu stia andando a zonzo. Vorresti un pre. Per farci cosa? Attaccarlo all'evocco? Non ti serve e lo sai. Dai via l'evocco e punti a pre e finale? Ma a te cosa non ti garba della tua catena? Cosa vorresti che adesso pensi ti manchi?

Lassa perde cavi e fusibili che so non le ultime ruote del carro, ma quelle di scorta Very Happy

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  fannaru il Lun 17 Gen 2011 - 19:28

in due parole Piero cerco un suono con più corpo, più materico pur mantenendo una bella trasparenza.... con l'Evocco ho la seconda al 100 % credo sia davvero imbattibile nel campo degli SS (anche se è un ibrido)




@piero7 ha scritto:
@fannaru ha scritto:Piero, l'Evocco è un buon amplificatore (e da quello che vedo ha ancora richieste ed i pochi esemplari in giro hanno prezzi sui 2500 euro Surprised ) ...ma come ben sai, sta passione convive con un senso di insoddisfazione costante e quindi con il desiderio dell'upgrade.
In primavera cambio al 90 % i diffusori, per dei modelli da pavimento. Ho 3-4 modelli in testa che ho ascoltato ed aspetto la prossima edizione (fine Febbraio) della fiera audio a Napoli per vedere se mi son perso qualcosa e decidermi.

Poi passerò alla sezione amplificazione.
Ho gia sentito i "bel canto" in diverse fiere e mi hanno sopreso per il suono trasparente ma anche per la presenza di un bel basso, in queste occasioni però si trattava di un sistema interamente bel canto (pre + 2 finali mono) Mi piacerebbe ascoltarlo con un pre a valvole.. anche Maurizio ha spesso detto che i finali in classe D sembrano trarre giovamento dalla accoppiata con pre valvolare... poi dirlo proprio a te che sei il guru delle valvole Smile è come sfondare una porta aperta. Smile


@piero7 ha scritto:I dati di sensibilità, impedenza etc etc li danno i costruttori. In alcuni casi serve sapere l'impedenza di ingresso dell'ampli (ma son casi molto rari) se questa è sotto 10K (molto bassa). In questo caso nell'acquisto di un pre valvolare, sarebbe meglio preferire apparecchi con impedenza di uscita molto ma molto bassa (una volta si diceva 1:10 il rapporto e cioè se il pre ha, mettiamo 1.000 ohm di impedenza di uscita, il finale dovrebbe avere impedenza di ingresso almeno 10 volte tanto, 10.000 ohm appunto). Ma son casi rari.

La questione guadagno. Oggi, tanti ampli son in realtà degli integrati pilotabili direttamente da segnale ad alto livello, cioè hanno sensibilità tanto basse che metterci un pre ti creerebbe il problema della manopola del volume che dovrai muoverla di pochi millimetri altrimenti suona troppo forte. E infatti, i pre moderni, son tutti a basso guadagno. Prendiamo il Ref.3 (parlo di valvole che è quello che seguo con maggiore interesse) di Audio Research come esempio, guadagna poco proprio per questa ragione. Utilizza le 6H30 e non le 6922 molto care a AR. Se ad un finale moderno molto sensibile ci attacchi una vecchia gloria (e se n'è parlato tanto qui circa i vecchi marantz venduti dai cinesi o il pre del forum con la 5670) questo guadagna troppo e te lo satura subito (e infatti tutti si lamentano di non poter alzare per niente il volume).

Morale: ma hai davvero bisogno di un pre e non ti basta un buon integrato (il tuo evocco non mi pare mica tanto scarso sai)?

stai entrando in un tunnel con poche uscite, di cui una che si traduce in poche parole: bagno di sangue!

Hai due soluzioni:

a) un grosso portafoglio per farti passare l'insoddisfazione, visti i prezzi dell'hiend
b) darti all'autocostruzione

Oddio, non che con l'autocostruzione, se vuoi oggetti di gran qualità (e non mi riferisco a qualche schedina in classe T) te la cavi tanto a buon mercato. La qualità si paga sempre e comunque, solo che con l'autocostruzione puoi aspirare ad oggetti che sebbene ti vengano a costaro tanti euro, commercialmente sono inavvicinabili. Voglio vedere quanti qui hanno intenzione di comprare il finale VIVA con le 211 a 15.000. Con l'autocostruzione ti puoi mantenere intorno ad 1/3 ed aspirare a risultati dello stesso livello (e forse pure na cosa mejo se trovi le 211 d'epoca).

Io non penserei al pre, ma a cosa non ti soddisfa, perché mi pare che tu stia andando a zonzo. Vorresti un pre. Per farci cosa? Attaccarlo all'evocco? Non ti serve e lo sai. Dai via l'evocco e punti a pre e finale? Ma a te cosa non ti garba della tua catena? Cosa vorresti che adesso pensi ti manchi?

Lassa perde cavi e fusibili che so non le ultime ruote del carro, ma quelle di scorta Very Happy

fannaru
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 19.04.08
Numero di messaggi : 929
Località : Pompei
Occupazione/Hobby : art dealer
Impianto : Ampli: Ensemble Evocco - Passione , sorgente: Esoteric DV50S, diffusori: Merlin TSM MME, cavi segnale: Xindak FA Gold, cavi potenza: Cardas Golden Reference.

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  piero7 il Lun 17 Gen 2011 - 19:41

@fannaru ha scritto:in due parole Piero cerco un suono con più corpo, più materico pur mantenendo una bella trasparenza.... con l'Evocco ho la seconda al 100 % credo sia davvero imbattibile nel campo degli SS (anche se è un ibrido)


Ma non è che te mancano i bassi profondi, quelli che danno corpo e vigore al messaggio musicale? Cambiare casse o aiutarle dove loro non arrivano, ci hai pensato prima di andar dietro ad un pre?

Tu hai le merlin piccine se ben ricordo, giusto?

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  flovato il Lun 17 Gen 2011 - 19:52

@MaurArte ha scritto:Classe D e valvole un connubio che sino ad ora non mi ha deluso

Quoto. Ok

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  fannaru il Lun 17 Gen 2011 - 21:56

Giusto Piè ho le monitor della Merlin... ed infatti ho detto che probabilmente a primavera passo alle casse da pavimento e tra le opzioni ho anche le Merlin VSM ... anche se mi rompe sta storia del super bam. che nel video su youtube di cui allego il link è quello scatolotto sotto il pre della joule electra

http://www.youtube.com/watch?v=6ZSf1wJ9uyw

comunque ritornando a noi che pre valvolare accoppiereste ai Bel Canto e.One REF1000m ??

http://www.belcantodesign.com/Belcanto_Ref1000M_Amplifier.html

questo ??

http://www.audioresearch.com/Reference5.html

ovviamente comprerei tutto usato Smile




@piero7 ha scritto:
@fannaru ha scritto:in due parole Piero cerco un suono con più corpo, più materico pur mantenendo una bella trasparenza.... con l'Evocco ho la seconda al 100 % credo sia davvero imbattibile
nel campo degli SS (anche se è un ibrido)


Ma non è che te mancano i bassi profondi, quelli che danno corpo e vigore al messaggio musicale? Cambiare casse o aiutarle dove loro non arrivano, ci hai pensato prima di andar dietro ad un pre?

Tu hai le merlin piccine se ben ricordo, giusto?

fannaru
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 19.04.08
Numero di messaggi : 929
Località : Pompei
Occupazione/Hobby : art dealer
Impianto : Ampli: Ensemble Evocco - Passione , sorgente: Esoteric DV50S, diffusori: Merlin TSM MME, cavi segnale: Xindak FA Gold, cavi potenza: Cardas Golden Reference.

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  piero7 il Lun 17 Gen 2011 - 22:42

le merlin da pavimento mi son rimaste nel cuore e sono il mio desiderio nel cassetto, ma dubito che tu possa avere il puch che agogni solo con quelle. Sono bellissime e mi piacciono tantissimo ma tieni presente che 1/3 della colonna e pieno di sabbia è un piedistallo soltanto...


Vai sul reference 5 se vuoi spendere Very Happy

P.S. io non li spenderei tutti quei soldi, anche perché domani, sarà un'altro bagno di sangue se vorrai rivenderli

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  fannaru il Mar 18 Gen 2011 - 9:07

Piero come ben sai sono aperto ai consigli di chi ne sa più di me...

Convergent SL1 in una delle sue recenti configurazioni ??

http://www.audiogamma.it/prodotti.php?codmar=25&codarea=1

Comunque l'ARC si trova a meno sul mercato dell'usato....



@piero7 ha scritto:le merlin da pavimento mi son rimaste nel cuore e sono il mio desiderio nel cassetto, ma dubito che tu possa avere il puch che agogni solo con quelle. Sono bellissime e mi piacciono tantissimo ma tieni presente che 1/3 della colonna e pieno di sabbia è un piedistallo soltanto...


Vai sul reference 5 se vuoi spendere Very Happy

P.S. io non li spenderei tutti quei soldi, anche perché domani, sarà un'altro bagno di sangue se vorrai rivenderli

fannaru
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 19.04.08
Numero di messaggi : 929
Località : Pompei
Occupazione/Hobby : art dealer
Impianto : Ampli: Ensemble Evocco - Passione , sorgente: Esoteric DV50S, diffusori: Merlin TSM MME, cavi segnale: Xindak FA Gold, cavi potenza: Cardas Golden Reference.

Tornare in alto Andare in basso

Re: come scegliere un preamplificatore

Messaggio  piero7 il Mar 18 Gen 2011 - 12:32

so comunque un sacco di palanche, anche usato... Ma non è cambiando l'ampli o aggiungendo un pre che potrai ottenere l'estensione che desideri da casse piccoline

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum