T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
44% / 27
No, era meglio quello vecchio
56% / 35
Ultimi argomenti
ALIENTEK D8Oggi alle 13:53nerone
HelP! DAC!Ieri alle 23:46johnny99
SurplusIeri alle 10:06gubos
POPU VENUS Ieri alle 8:31gigetto
Diffusori Elac.Dom 26 Mar 2017 - 15:48Lele67
Casse KEF LS-50 rovinate?Dom 26 Mar 2017 - 14:24Lele67
I postatori più attivi della settimana
9 Messaggi - 20%
7 Messaggi - 15%
7 Messaggi - 15%
4 Messaggi - 9%
4 Messaggi - 9%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
I postatori più attivi del mese
287 Messaggi - 22%
250 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
113 Messaggi - 9%
85 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
62 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15436)
15436 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8853)
8853 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 66 utenti in linea :: 6 Registrati, 0 Nascosti e 60 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

biiotechano, franzfranz, nerone, scontin, Silver Black, Zio Luca

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Il contaca...per dac

il Mer 12 Gen 2011 - 18:28
Ciao,
essendo ignorantello su dac e misica liquida, volevo chiarirmi alcuni dubbi: mi contate quante minch.. dico in queste affermazioni?

1) L'ingresso usb di alcuni dac può essere un collo di bottiglia, infatti non tutte supportano file 24/96. Per esempio il Superpro 707 ha una usb in ingresso che al massimo ci infili file 16/48, anche se ha un capacità interna di processare tali file; ce li devi infilare però dalla coassiale. Invece il musiland02 ha una usb che supporta 24/96.

2) Lato computer questo problema non esiste: con il mio bel foobar 2000, e con il mio bel file 24/96, lo sgnacchero fuori a quella frequenza.

3) Il v-dac ha una usb input che supporta i 24/96

Spero di non aver raggiunto un punteggio troppo alto!!!

Grazie per l'aiuto
Vella
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 10:05
Reitero solo una domanda, sperando in qualche animia pia che mi risponda: il v-dac ha la usb in ingresso che supporta file 24/96?
Grazie
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 10:08
@Vella ha scritto:Reitero solo una domanda, sperando in qualche animia pia che mi risponda: il v-dac ha la usb in ingresso che supporta file 24/96?
Grazie

No ...il V-Dac non supporta questa frequenza. Ma stai attento che molti dac che la supportano poi non funzionano a 24/88.2 che è altrettanto utilizzata ...

Prenditi il V-DAC e quando hai i soldi Hiface che risolvi tutti i problemi

Ciao
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 10:41
Giorni fa' ho scritto un lungo messaggio che elencava i problemi legati all'uso del bus USB.

Quando il DAC funziona ad 88,2 KHz nel segnale in ingresso si trovano più differenze udibili rispetto a quando funziona a 96 KHz, per via del diverso processo produttivo che offre una maggior risoluzione alle frequenze in cui l'orecchio è più sensibile nei casi in cui si parta da una registrazione analogica o digitale, nell'ultimo caso solo a condizione di non dover effettuare operazioni di cosmesi sul segnale, ovvero a patto di non degradarlo da DSD a PCM.
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 17:20
Grazie delle risposte.
Stentor, io però volevo usare due entrate del dac: una per il computer, e l'altra (coax) per una meccanica per i cd. Non posso infilarle tutte e due nell'input coax del dac!!
Oppure per la meccanica uso l'ottica, e per il computer hiface---->coax... anche se ho letto che l'ottica non è così stabile e affidabile e di qualità.

Oppure c'è un dac sulla cifra del v-dac o meno che ha una usb 24/96?
Anche perchè i file a 88,2 se ho ben capito quello che dice Christian funzionano male rispetto ai 92, e poi ne ho visti pochi in giro. I negozi on line di musica hi res hanno come standard 24/92.
Mi sembrerebbe poco furbo comprare un dac che non sia in utte le sue parti compatibile con 24/92.
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 17:32
@Vella ha scritto:Grazie delle risposte.
Stentor, io però volevo usare due entrate del dac: una per il computer, e l'altra (coax) per una meccanica per i cd. Non posso infilarle tutte e due nell'input coax del dac!!
Oppure per la meccanica uso l'ottica, e per il computer hiface---->coax... anche se ho letto che l'ottica non è così stabile e affidabile e di qualità.

Oppure c'è un dac sulla cifra del v-dac o meno che ha una usb 24/96?
Anche perchè i file a 88,2 se ho ben capito quello che dice Christian funzionano male rispetto ai 92, e poi ne ho visti pochi in giro. I negozi on line di musica hi res hanno come standard 24/92.
Mi sembrerebbe poco furbo comprare un dac che non sia in utte le sue parti compatibile con 24/92.

Gli 88.2 non è assolutamente vero che funzionano male e si trovano facilmente ....anzi ...se ad esempio vuoi jazz at the paint shop lo trovi solo a 88.2

Aprendo la prima pagina dell'Hi res shop di Hdtrack (uno dei più famosi venditori on line di musica ad alta definizione) su 48 album 28 sono a 88.2 ...più del 50% ...magari è un caso della prima pagina ma è esplicativo: chi ha detto che lo standard è a 96 ?!?!?!??!

Pure anno domini 2012 di Velut Luna è a 88.2 ... prova a chiedere a Lincetto sul forum di Video Hifi Hehe Hehe

Se ti servono più ingressi prendi il Cambrisge Dacmagic e hiface.

Ciao
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 17:52
Infatti Christian ha scritto l'opposto di ciò che ha capito Vella.

Quando viene indicata la frequenza di 88,2 KHz il materiale che stiamo ascoltando discende da una registrazione monobit fatta in DSD alla frequenza di 2,8224 MHz che è multiplo esatto della frequenza del CD audio.

Questa soluzione rispetto alle registrazioni effettuate in PCM ha indubbi vantaggi che si affievoliscono all'aumentare della frequenza di campionamento eccetto uno, il più importante. Non può essere effettuata nessuna forma di editing in post-produzione, se non ricorrendo ad un altro formato ponte detto DXD.

Ne consegue che il materiale più pregiato dagli audiofili abbia proprio tali caratteristiche.

Vi elenco rapidamente le ulteriori differenze: in fase di quantizzazione il segnale monobit ha sempre il medesimo riferimento, mentre le soluzioni multibit in origine ne richiedono in numero pari alla profondità in bit, ed ovviamente entrano in gioco le tolleranze.

Inoltre un segnale PCM ha pari risoluzione sull'intera banda, che è uno spreco considerato il ricorso a convertitori da 192 KHz / 24 bit, mentre lo stream DSD ha una maggior risoluzione nella banda udibile, ossia fino a 20 KHz.

Per questa ragione tutte le rimasterizzazioni dall'analogico, come il pregiato Jazz at the Pawnshop, utilizzano DSD anziché PCM.

Un ulteriore vantaggio di DSD lo troviamo negli amplificatori Tripath: di fatto è una soluzione PWM che richiede solo un filtro passa-basso per ricostruire l'onda originale.

Dunque quando il DAC opererà a 88,2 KHz la registrazione usata sarà priva di artefatti inutili, mentre a 96 KHz e multipli potrete ragionevolmente sospettare che provenga da un DSP, ovvero da una lavorazione in post-produzione.


Ultima modifica di christian.celona il Gio 13 Gen 2011 - 17:57, modificato 1 volta
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 17:56
christian.celona ha scritto:Infatti Christian ha scritto l'opposto di ciò che ha capito Vella.

Quando viene indicata la frequenza di 88,2 KHz il materiale che stiamo ascoltando discende da una registrazione monobit fatta in DSD alla frequenza di 2,8224 MHz che è multiplo esatto della frequenza del CD audio.

Questa soluzione rispetto alle registrazioni effettuate in PCM ha indubbi vantaggi che si affievoliscono all'aumentare della frequenza di campionamento eccetto uno, il più importante. Non può essere effettuata nessuna forma di editing in post-produzione, se non ricorrendo ad un altro formato ponte detto DXD.

Ne consegue che il materiale più pregiato dagli audiofili abbia proprio tali caratteristiche.

Vi elenco rapidamente le ulteriori differenze: in fase di quantizzazione il segnale monobit ha sempre il medesimo riferimento, mentre le soluzioni multibit in origine ne richiedono in numero pari alla profondità in bit, ed ovviamente entrano in gioco le tolleranze.

Inoltre un segnale PCM ha pari risoluzione sull'intera banda, che è uno spreco considerato il ricorso a convertitori da 192 KHz / 24 bit, mentre lo stream DSD ha una maggior risoluzione nella banda udibile, ossia fino a 20 KHz.

Per questa ragione tutte le rimasterizzazioni dall'analogico, come il pregiato Jazz at the Pawnshop, utilizzano DSD anziché PCM.

Un ulteriore vantaggio di DSD lo troviamo negli amplificatori Tripath: di fatto è una soluzione PWM che richiede solo un filtro passa-basso per ricostruire l'onda originale.

Dunque quando il DAC opererà a 88,2 KHz la registrazione usata sarà priva di artefatti inutili, mentre a 92 KHz e multipli potrete ragionevolmente sospettare che provenga da un DSP, ovvero da una lavorazione in post-produzione.

Come sempre completo e preciso,
era quello che sapevo io ....cmq anche le registrazioni a 96 sono sempre superiori al corrispettivo CD ....se però sono a 88.2 meglio Smile
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 18:00
Dunque se si ascolta l'ultimo disco di Madonna o generi più commerciali sarà frequente trovarli a 96 KHz, per la classica ed il jazz invece troveremo più dischi a 88,2 KHz.

Meglio scartare i tutti i convertitori che non gestiscano una delle due situazioni, anche se a memoria, di recente non me ne viene in mente nessuno.
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 18:19
Grazie Cristian, ti prego se la memoria ti dovesse ritornare ,tienici informati. Smile Ok
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 18:55
Grazie, si stanno diradando le nebbie che avevo in testa...
Ora vedo un pò le specifiche del Cambridge, anche se a menoria la specifica Eurini mi sembrava alta
Ciao
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 19:01
@Vella ha scritto:Grazie, si stanno diradando le nebbie che avevo in testa...
Ora vedo un pò le specifiche del Cambridge, anche se a menoria la specifica Eurini mi sembrava alta
Ciao

Neanche molto.... se vai in negozio e tratti scendono a € 350,00 ...sul mercato dell'usato lo trovi a € 250,00.

L'ingresso USB non è compatibile con l'alta risoluzione ma gli altri si: regge tutte le frequenze fino a 96 ...mentre il V-dac fino a 192. Poco male: oltre 96 non c'è nulla e la differenza è veramente quasi impercettibile.

Se poi hai un ampli con ingressi bilanciati le relative uscite del Dacmagic sono un plus non indifferente.
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 22:40
Visto che le nebbie iniziano a diradarsi mettiamo altra carne al fuoco.

Stentor ha come riferimento il V-DAC, che al suo interno non ha il PCM1792, ma il DSD1792 e la differenza tra i due è che il secondo non richiede una circuiteria esterna per decodificare l'audio in formato DSD.

L'ingresso USB è invece gestito dal PCM2706 che fornisce l'uscita per le cuffie e, colpo di scena, l'uscita SP-DIF, la I2S e un circuito PLL per abbassare il jitter del clock.

A questo punto interviene un ulteriore chip chiamato SRC4392, contenente al proprio interno un convertitore asincrono della frequenza di campionamento, che permette di fornire al DAC sempre lo stesso segnale, indipendentemente dalle caratteristiche in ingresso.

E' ragionevole pensare a tal punto che il DAC decodifichi sempre da 192 KHz / 24 bit in analogico, in modo da minimizzare gli errori, come ho finora sostenuto.

Dunque, le proprie impressioni d'ascolto, devono trovare una ragione nella circuiteria che determina il segnale in uscita, che non può essere mai migliore nel caso dell'USB, che si ferma a 98dB di S/N.
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 23:08
@ Christian: piccolo OT. Il muse 2020 (giusto?) che mi hai prestato mi piace moolto di più dello sure. La differenza col mio vecchio ampli è palpabile; non tanto come timbrica, ma come separazione delgi strumenti. Insoma, quando ho rimesso il mio vecchio, dopo aver ascoltato il muse, mi sembrava tutto un pò.. come dire ... impastato. In basso, diciamo per tutte le note della corda più bassa di un basso a 4 corde, i due ampli si equivalgono, ma con note un pò più alte il mio vecchio ampli tende a confondere gli strumenti, specialmente con qualche tappeto di tastiere. Il muse invece mi permette di distinguere ancora bene il timbro del basso, lo "vedo" ancora ben distinto!!! Sui crash della batteria stesso discorso: alcuni cd registrati chiaramente con poca cura, se suonati con l'altro il piatto suona più confuso, con il muse è molto più definito.
Lo so, con il muse mi hai dato l'alimentatore di Pincellone, che non avevo col sure, magari anche questo fa la differenza.
Fine OT

Domanda IT: quindi la USB è un pò scarsa da usare, anche se supporta la trasmissione a 24/96? E' percettibile una diferenza con lo stesso segnale che entra dalla coassiale?
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Il contaca...per dac

il Gio 13 Gen 2011 - 23:28
christian.celona ha scritto:Visto che le nebbie iniziano a diradarsi mettiamo altra carne al fuoco.

Stentor ha come riferimento il V-DAC, che al suo interno non ha il PCM1792, ma il DSD1792 e la differenza tra i due è che il secondo non richiede una circuiteria esterna per decodificare l'audio in formato DSD.

L'ingresso USB è invece gestito dal PCM2706 che fornisce l'uscita per le cuffie e, colpo di scena, l'uscita SP-DIF, la I2S e un circuito PLL per abbassare il jitter del clock.

A questo punto interviene un ulteriore chip chiamato SRC4392, contenente al proprio interno un convertitore asincrono della frequenza di campionamento, che permette di fornire al DAC sempre lo stesso segnale, indipendentemente dalle caratteristiche in ingresso.

E' ragionevole pensare a tal punto che il DAC decodifichi sempre da 192 KHz / 24 bit in analogico, in modo da minimizzare gli errori, come ho finora sostenuto.

Dunque, le proprie impressioni d'ascolto, devono trovare una ragione nella circuiteria che determina il segnale in uscita, che non può essere mai migliore nel caso dell'USB, che si ferma a 98dB di S/N.
Cristian ,ho sempre più piacere nel leggerti. Ok
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum