T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Lettore CD max 200 euro
Oggi a 0:35 Da dinamanu

» Recupero vinile rovinato
Oggi a 0:27 Da dinamanu

» nuove diva 262
Oggi a 0:13 Da dinamanu

» JRiver 22
Ieri a 23:19 Da Nadir81

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Ieri a 22:57 Da p.cristallini

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Ieri a 21:38 Da SubitoMauro

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 19:41 Da CHAOSFERE

» Quale cavo ottico per il CD?
Ieri a 19:00 Da giucam61

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Ieri a 18:44 Da Tasso

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Ieri a 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Ieri a 16:11 Da enrico massa

» Giradischi - quesiti & consigli
Ieri a 15:52 Da p.cristallini

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Ieri a 15:04 Da R!ck

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 14:38 Da Gabriele Barnabei

» [Risolto]ECC99
Ieri a 12:55 Da dinamanu

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Ieri a 12:12 Da kondor

» Player hi fi
Ieri a 12:09 Da Tasso

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 11:07 Da gigetto

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Ieri a 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Ieri a 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ven 2 Dic 2016 - 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ven 2 Dic 2016 - 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ven 2 Dic 2016 - 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ven 2 Dic 2016 - 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ven 2 Dic 2016 - 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ven 2 Dic 2016 - 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ven 2 Dic 2016 - 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Gio 1 Dic 2016 - 12:12 Da luigigi

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

» Pioneer PL12 in pensione.....o forse no?
Gio 1 Dic 2016 - 9:52 Da Motogiullare

» Little Dot MKII e Little Dot I+ appena arrivati...inizia il test-confronto con le AKG K550.
Gio 1 Dic 2016 - 0:48 Da YAPO

» Messaggio per Valterneri NAD90
Mer 30 Nov 2016 - 22:28 Da beppe61

» Berlioz "symphonie fantastique
Mer 30 Nov 2016 - 21:56 Da Milanraf

» Cd conviene ripararlo o....
Mer 30 Nov 2016 - 16:55 Da gigetto

» aiuto! amplificatore DENON PMA520AE e diffusori AIWA sxANS70
Mer 30 Nov 2016 - 16:52 Da giucam61

» Amplificatore morto e giradischi con presa differente
Mer 30 Nov 2016 - 16:01 Da giucam61

» Vendo Tweeter Ciare HT200 [40 euro spediti
Mer 30 Nov 2016 - 14:00 Da MrTheCarbon

» Cross-over digitale senza DAC...
Mer 30 Nov 2016 - 13:44 Da dinamanu

» Cuffie per DAC PRO-JECT HEAD BOX S USB
Mer 30 Nov 2016 - 10:12 Da sportyerre

Argomenti simili
    Sondaggio

    Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

    76% 76% [ 148 ]
    24% 24% [ 47 ]

    Totale dei voti : 195

    Migliori postatori
    Stentor (20392)
     
    DACCLOR65 (19629)
     
    schwantz34 (15480)
     
    Silver Black (15370)
     
    nd1967 (12784)
     
    flovato (12509)
     
    Biagio De Simone (10215)
     
    piero7 (9854)
     
    wasky (9229)
     
    fritznet (8460)
     

    Statistiche
    Abbiamo 10362 membri registrati
    L'ultimo utente registrato è Gabriele Barnabei

    I nostri membri hanno inviato un totale di 768888 messaggi in 50036 argomenti
    Chi è in linea
    In totale ci sono 51 utenti in linea :: 7 Registrati, 0 Nascosti e 44 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

    AntAnt67, dinamanu, francogenio, legocity, Nadir81, Rino88ex, SubitoMauro

    [ Vedere la lista completa ]


    Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
    Flusso RSS


    Yahoo! 
    MSN 
    AOL 
    Netvibes 
    Bloglines 


    Bookmarking sociale

    Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




    Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

    Epopea Hypex UcD 180

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

    Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Tigre Della Tazmania il Dom 7 Dic 2008 - 22:09

    Ciao a tutti,
    preso da smania compulsiva pseudoaudiofila e protopsichiatrica sto considerando l'ipotesi di sostituire il mio Trends TA-10.1 il quale attualmente pilota il mio secondo impiantino con un amplificatore basato sui moduli Hypex UcD180. Cavi a parte, sono pressoché vergine in ambito autocostruzione audio (coi computer, per quel poco che può valere, me la cavo invece egregiamente), tuttavia, da quanto ho capito, l'assemblaggio dovrebbe essere relativamente semplice, addirittura senza necessità di saldare alcunché. Considerati i costi per le mie finanze non esattamente trascurabili, mi ritrovo forzatamente a dover identificare il giusto compromesso nella selezione dei componenti. Ciò premesso passo alla valanga di domande:

    - Secondo voi è preferibile pensare a una combinazione dual mono con componenti di qualità standard oppure ad un finale stereo con moduli HG?;
    - Qualora optassi per il finale stereo potrei usare un modulo singolo di alimentazione HG per due canali e un solo toroidale. Per tale configurazione è indicato il trasformatore dedicato TR180 da 160VA (https://www.hypexshop.com/DetailServlet?detailID=2389). Sarebbe tecnicamente possibile, se non preferibile, usare invece il toroidale TR400 da 250VA (https://www.hypexshop.com/DetailServlet?detailID=2400), teoricamente dedicato al modulo UcD400? In altre parole e qui do sfoggio di tutta la mia ignoranza, perdonate... quali valori occorre tenere in considerazione nella scelta del trasformatore?;
    - Sempre nell'ipotesi di acquistare i moduli HG, i regolatori opzionali HPR12/HNR12 (https://www.hypexshop.com/DetailServlet?detailID=2014), acquistabili anche in seguito, sarebbero poi inseribili con facilità o, come credo, occorrerebbe intervenire nel circuito con qualcosa da saldare o altra "diavoleria"?
    - C'è a catalogo anche l'SMPS180 (https://www.hypexshop.com/DetailServlet?detailID=2364), un alimentatore switching da 180W. Si tratta di un'alternativa qualitativamente equiparabile all'alimentazione con toroidale (anche i Nuforce, se non erro, funzionano con alimentatori switching) o è meglio evitare? Nel caso, il modulo è completo in sé e sostituisce perciò la coppia modulo d'alimentazione/toroidale oppure necessità comunque del modulo d'alimentazione? Perdonate di nuovo l'ignoranza...;
    - Il modulo Softstart (https://www.hypexshop.com/DetailServlet?detailID=1474) vale la pena di essere considerato? Soprattutto discorso analogo a quello per i regolatori prendendolo eventualmente in un secondo tempo, quanto difficoltosa sarebbe l'installazione?;
    - Avete idea se con l'acquisto dei moduli vengano forniti anche i cavi e i connettori faston per l'assemblaggio?;

    Scusate l'entità esagerata delle mie richieste di consulenza, di fatto avrei altre domande (in primis inerenti alla messa a terra quando si usano cavi di segnale non bilanciati) ma per il momento mi fermo qui, sono confuso...
    Come ultima cortesia, se qualcuno avesse argomentazioni utili per farmi desistere... che so, convincermi che il Trends (il quale, per la verità, mi piace ma non mi soddisfa al 100%) è più che sufficiente, che la spesa non vale l'incremento prestazionale, che potrei spendere meno e godere altrettanto provando con il progetto Gainclone che a breve il buon Maurarte pubblicherà sul forum, che sarei in ogni caso fin troppo impedito per portare a compimento l'impresa...
    Grazie a go-go,
    Grrr...


    Ultima modifica di Tigre Della Tazmania il Lun 22 Dic 2008 - 16:29, modificato 1 volta

    Tigre Della Tazmania
    Appassionato
    Appassionato

    Data d'iscrizione : 07.10.08
    Numero di messaggi : 372
    Località : Milano
    Impianto : Grrr...

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  mgiombi il Dom 7 Dic 2008 - 23:50

    @Tigre Della Tazmania ha scritto:
    Come ultima cortesia, se qualcuno avesse argomentazioni utili per farmi desistere...
    C'è la crisi!!! Laughing Shocked Orrified
    Scherzi a parte (mica tanto) MaurArte ha detto di avere un progetto del genere nel cassetto...perchè non aspettare e avvalersi delle sue competenze? E poi...i diffusori? Con questi Hypex iniziamo a salire parecchio con la potenza...

    mgiombi
    Membro classe argento
    Membro classe argento

    Data d'iscrizione : 19.02.08
    Numero di messaggi : 3107
    Località : Pesaro
    Provincia (Città) : Sinusoidale
    Impianto :

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Fabio il Lun 8 Dic 2008 - 9:24

    Non riesco ad interpretare le indicazioni della Hipex.
    un trafo da 160VA per alimentare 2 moduli da 180W (suppongo siano RMS) mi sembra del tutto inadeguato e trovo insufficiente persino il 250VA, a meno che non abbiano inventato delle fonti di energia alternative. In questo caso, niente nucleare, propongo centrali elettriche a moduli Hipex Laughing

    Fabio
    Membro classe argento
    Membro classe argento

    Data d'iscrizione : 02.11.08
    Numero di messaggi : 2516
    Località : Roma
    Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
    Provincia (Città) : pessimo
    Impianto : in firma

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Tigre Della Tazmania il Lun 8 Dic 2008 - 9:56

    C'è la crisi!!!
    Scherzi a parte (mica tanto) MaurArte ha detto di avere un progetto del genere nel cassetto...perchè non aspettare e avvalersi delle sue competenze? E poi...i diffusori? Con questi Hypex iniziamo a salire parecchio con la potenza...
    In effetti... c'è grossa crisi!
    Malgrado la citata smania non ho affatto fretta e potrei/posso sicuramente aspettare che MaurArte trovi il tempo per esporre il progetto Hypex di cui ho letto anch'io nei giorni scorsi. Quel che mi "preoccupa" al riguardo è proprio, paradossalmente, il surplus di competenze che lo contraddistingue... già l'aver letto cose tipo "raddrizzamento/livellamento separato per i due rami" o "togliere l'operazionale e metterci una altra cosetta... [...] Un bel SRPP a valvole!!! Credo che ancora non l'abbia fatto nessuno" mi inquieta alquanto... non nutro il benché minimo dubbio sul fatto che la totalità degli interventi effettuati da MaurArte (peraltro sempre molto dettagliati e chiaramente esposti) rappresentino sistematicamente un valore aggiunto decisivo per le sorti di un progetto, il problema è capire fino a che punto si è in grado di seguirli e metterli in pratica, nel mio caso è assai più di un'incognita...
    Un trafo da 160VA per alimentare 2 moduli da 180W mi sembra del tutto inadeguato.
    Sul sito di Hypex è indicato il trasformatore da 180W per alimentare 1 o 2 moduli Ucd180; dal basso delle mia scarsa competenza al riguardo, è esattamente il dubbio che mi era venuto, ecco il motivo di tale domanda... quale trasformatore sarebbe ergo opportuno considerare? E riguardo allo switching?

    Grazie per gli interventi e saluti a go-go,
    Grrr...

    Tigre Della Tazmania
    Appassionato
    Appassionato

    Data d'iscrizione : 07.10.08
    Numero di messaggi : 372
    Località : Milano
    Impianto : Grrr...

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Tigre Della Tazmania il Lun 8 Dic 2008 - 10:35

    Mmm... mi sono appena accorto che alcune indicazioni potevo già ricavarle dal seguente post, che mi era sfuggito...
    http://www.tforumhifi.com/nuforce-f5/nuforce-ref9-finali-monofonici-in-classe-d-t1256-15.htm
    Quindi, seguendo il parere di Pincellone, sarebbe possibile assemblare un finale Hypex stereo HG mediante una lista della spesa tipo:
    - 2 moduli UcD180HG (250 euro);
    - 1 alimentatore switching SMPS180 (160 euro)
    - 1 cabinet, connettori vari (100 euro)
    Il totale si aggirerebbe intorno ai 500 euro... bisognerebbe avere riprova del fatto che la qualità fornita dall'alimentatore switching sia equiparabile all'accoppiata moduli d'alimentazione/toroidale (l'unica indicazione potrebbe derivare dalle scelte fatte in tal senso da Nuforce). Purtroppo in rete si trovano solo progetti e recensioni di amplificatori Hypex con alimentazione tradizionale...
    Grrr...

    Tigre Della Tazmania
    Appassionato
    Appassionato

    Data d'iscrizione : 07.10.08
    Numero di messaggi : 372
    Località : Milano
    Impianto : Grrr...

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Fabio il Lun 8 Dic 2008 - 11:33

    @Tigre Della Tazmania ha scritto:Sul sito di Hypex è indicato il trasformatore da 180W per alimentare 1 o 2 moduli Ucd180; dal basso delle mia scarsa competenza al riguardo, è esattamente il dubbio che mi era venuto, ecco il motivo di tale domanda... quale trasformatore sarebbe ergo opportuno considerare? E riguardo allo switching?

    Grazie per gli interventi e saluti a go-go,
    Grrr...

    Non ci sono formule precise, siamo in regime sinusoidale variabile e l'assorbimento dipende molto dal programma musicale, che ovviamente non è prevedibile, se non con calcoli statistici approssimativi. Ci sarebbe poi da valutare anche la linearita in frequenza dell'impedenza del carico (i diffusori).
    Se il modulo eroga 180W RMS significa che è in grado di erogare 180W in modo continuo, supponendo il rendimento al 90% si traduce un assorbimento di 200W per canale. Ma non siamo in regime continuo. Se cosi fosse il calcolo sarebbe semplice, servirebbero almeno 400W.
    Il tutto dipende anche anche dallo stadio di filtraggio, ossia dalla capacità dei condensatori che, in caso di spunti dinamici fungono da tampone.
    Tuttavia visto che vuo usare un solo modulo di alimentazione io adotterei quantomeno un trasformatore più grande del 160VA base.
    Se invece degli Hipex non ti interessa la potenza, allora puoi, almeno in via sperimetale, tentare la soluzione minima consigliata.
    Per l'alimentatore switching si puo fare un discorso parallelo. Dovresti capire oltre alla potenza continua dichiarata che spunto dinamico sia in grado di erogare.
    Quanto alla soluzione migliore tra le due, specie nella classe D, non ho esperienze e non posso esserti d'aiuto.

    Fabio
    Membro classe argento
    Membro classe argento

    Data d'iscrizione : 02.11.08
    Numero di messaggi : 2516
    Località : Roma
    Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
    Provincia (Città) : pessimo
    Impianto : in firma

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Tigre Della Tazmania il Lun 8 Dic 2008 - 12:33

    Grazie per le indicazioni, il discorso diviene via via sempre più comprensibile...
    Se invece degli Hipex non ti interessa la potenza
    No, decisamente non è la potenza il parametro che più mi interessa, anzi... 180W per canale sono a dirla tutta decisamente troppi per il mio ambiente. Se esistessero moduli da 30W li adotterei senz'altro quale scelta ottimale – anche il prezzo sarebbe sicuramente inferiore – ma tant'è, non esistono...
    Sono i commenti e le recensioni che ho letto in rete riguardo alla qualità della riproduzione che mi solleticano malsanamente...
    Preciso poi che tutte le domande e le ricerche che sto effettuando sono votate, come accennato nel primo post, ad identificare una configurazione che sacrifichi il meno possibile la qualità finale senza toccare picchi di spesa esagerati, diciamo entro i 500 euro. Pura utopia? Ecco perché mi domandavo anche, in tale ottica, se non fosse preferibile cambiare decisamente rotta e rivolgersi, dimezzando drasticamente il budget, all'assemblaggio di un Gainclone. Questi moduli Hypex saranno in grado di proporre, rispetto ad un Gainclone ben progettato, un incremento prestazionale direttamente proporzionale al divario di prezzo?
    Grazie ancora,
    Grrr...

    Tigre Della Tazmania
    Appassionato
    Appassionato

    Data d'iscrizione : 07.10.08
    Numero di messaggi : 372
    Località : Milano
    Impianto : Grrr...

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  MaurArte il Lun 8 Dic 2008 - 12:50

    Come trasfo userò un 500VA 36-0-36. Credo che tutta l'alimentazione possa stare entro i 65 EURO.
    Abbiate fede!!! Very Happy Very Happy

    MaurArte
    Membro classe oro
    Membro classe oro

    Data d'iscrizione : 04.02.08
    Numero di messaggi : 7140
    Località : Roma
    Occupazione/Hobby : Alchimista
    Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
    Impianto : Elettrico

    http://www.alchimieaudio.com/

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  kurt10 il Lun 8 Dic 2008 - 13:13

    http://www.diyclassd.com/wizard.htm


    se puo' essere d' aiuto............... Smile

    Comunque poi si dovrebbe costruire anche il pre ....... Very Happy Very Happy

    kurt10
    Membro classe bronzo
    Membro classe bronzo

    Data d'iscrizione : 07.04.08
    Numero di messaggi : 1621
    Località : .
    Impianto : .

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex Ucd 180

    Messaggio  meral964 il Lun 22 Dic 2008 - 11:44

    La hypex consiglia max 45V di alimentazione, 36V di uscita per il trafo potrebbere essere un po' troppi, a meno che poi non li abbassi, io ho utilizzato dei trafo con 32V d'uscita.

    Ciao Alberto.

    meral964
    Membro di riguardo
    Membro di riguardo

    Data d'iscrizione : 10.06.08
    Numero di messaggi : 765
    Località : Marcallo
    Impianto : In Firma.

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  MaurArte il Lun 22 Dic 2008 - 13:01

    La hypex consiglia max 45V di alimentazione, 36V di uscita per il trafo potrebbere essere un po' troppi, a meno che poi non li abbassi, io ho utilizzato dei trafo con 32V d'uscita.

    Ciao Alberto.

    In fase operativa ho rilevato 47 Volt quindi entro i 50 Max consigliati.
    Il prototipo funziona da circa 50gg.

    MaurArte
    Membro classe oro
    Membro classe oro

    Data d'iscrizione : 04.02.08
    Numero di messaggi : 7140
    Località : Roma
    Occupazione/Hobby : Alchimista
    Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
    Impianto : Elettrico

    http://www.alchimieaudio.com/

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex Ucd 180

    Messaggio  meral964 il Lun 22 Dic 2008 - 13:27

    Che alimentazioni hai utilizzato, un solo alimentatore o due alimentatori, qualche modifica sui moduli UDC?

    Ciao Alberto.

    meral964
    Membro di riguardo
    Membro di riguardo

    Data d'iscrizione : 10.06.08
    Numero di messaggi : 765
    Località : Marcallo
    Impianto : In Firma.

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Tigre Della Tazmania il Lun 22 Dic 2008 - 13:48

    @meral964 ha scritto:La hypex consiglia max 45V di alimentazione, 36V di uscita per il trafo potrebbere essere un po' troppi, a meno che poi non li abbassi, io ho utilizzato dei trafo con 32V d'uscita.

    Ciao Alberto.

    Ciao,
    Mmmm... i valori indicati da Hypex sono, precisamente, "Min 30V, Typ 45V, Max 50V". Il sistema di protezione entra in funzione quando si scende sotto 25V o quando si sale oltre 52V. L'alimentatore switching è preimpostato di fabbrica (ma è comunque regolabile) a 46V. Da perfetto ignorante – mettendo in relazione la scelta di Hypex per lo switching con i valori "conservativi", sia 32V sia 36V (il toroidale venduto da Hypex è 31-0-31), proposti per l'alimentazione lineare – mi viene da pensare che i Volts effettivi erogati da un alimentatore switching siano forse... come dire, più prevedibili e/o affidabili?
    Un'altra domanda: la differenza di impatto e prestazioni – laddove effettivamente ci sia, come penso – tra un'alimentazione lineare e una switching (progettata però specificatamente per uso audio come l'SMPS di Hypex, oltretutto avendo come destinatari di riferimento i propri moduli di amplificazione) può essere sostanzialmente trascurabile a volumi d'ascolto moderati, cioè quando si mantiene contenuta la richiesta di potenza? In altre parole – data per acquisita la qualità intrinseca dello stadio di alimentazione – non è soprattutto quando si spinge l'amplificatore verso l'estremo che la quantità di energia erogabile dall'alimentazione palesa la sua influenza sulla qualità sonora finale? Pongo questa domanda non solo per capire se l'acquisto di uno switching (la cui principale controindicazione riguarda, da quanto ho capito, l'ipotetica emissione di interferenze) in luogo della catena modulo d'alimentazione/softstart/toroidale (più costosa) possa mantenere inalterata la qualità ma anche, optando ipoteticamente per lo switching, se un singolo alimentatore può essere in grado di pilotare 2 moduli agevolmente e senza influenzare negativamente il suono. In rete ho (finalmente) trovato commenti molto positivi sull'SMPS di Hypex e anche alcune (poche) testimonianze riguardo all'ottimo comportamento di tale switching (singolo) alle prese con 2 moduli UcD180HG. Che una configurazione dual mono sia sempre preferibile, siamo tutti d'accordo, d'altra parte il costo lievita...
    Che mi dite?
    Grazie e saluti a go-go,
    Grrr...

    Tigre Della Tazmania
    Appassionato
    Appassionato

    Data d'iscrizione : 07.10.08
    Numero di messaggi : 372
    Località : Milano
    Impianto : Grrr...

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  meral964 il Lun 22 Dic 2008 - 14:29

    La mia esperienza è sta l'ascolto del fenice 100 con ali tradizionale e switching della stessa S3, la mia opinione e non solo mia era per il tradizionale, certo per ottenere la stessa potenza di uno switching ci vogliono dei bei trasformatori.
    Quella è stata la mia personale opinione, chiaramente parliamo di 2 ampli diversi quindi può anche essere che i moduli SMPS180 della Hypex vadano a braccetto con il loro ampli.

    Ciao.

    meral964
    Membro di riguardo
    Membro di riguardo

    Data d'iscrizione : 10.06.08
    Numero di messaggi : 765
    Località : Marcallo
    Impianto : In Firma.

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Tigre Della Tazmania il Dom 28 Dic 2008 - 12:49

    Ciao a tutti,
    Hypex raccomanda di usare connessioni bilanciate (dunque connettori XLR), seppure sia possibile decidere di adottare la configurazione non bilanciata (normali RCA); in quest'ultimo caso viene specificato di non collegare la terra al cabinet (http://www.hypex.nl/docs/wiring.pdf e http://www.hypex.nl/docs/earth.pdf). Non credo che mi capiterà mai di dover connettere all'ampli una sorgente o un pre con uscite bilanciate, tuttavia la domanda è la seguente: secondo voi conviene montare connettori XLR e avvalersi di adattatori XLR-RCA di buona qualità (tale "passaggio" implicherà un degrado del segnale significativo?) oppure adottare direttamente la configurazione non bilanciata (con la controindicazione sopra indicata) montando gli RCA?
    Grazie e saluti a go-go,
    Grrr...

    Tigre Della Tazmania
    Appassionato
    Appassionato

    Data d'iscrizione : 07.10.08
    Numero di messaggi : 372
    Località : Milano
    Impianto : Grrr...

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  pincellone il Dom 28 Dic 2008 - 13:24

    @Tigre Della Tazmania ha scritto:Ciao a tutti,
    Hypex raccomanda di usare connessioni bilanciate (dunque connettori XLR), seppure sia possibile decidere di adottare la configurazione non bilanciata (normali RCA); in quest'ultimo caso viene specificato di non collegare la terra al cabinet (http://www.hypex.nl/docs/wiring.pdf e http://www.hypex.nl/docs/earth.pdf). Non credo che mi capiterà mai di dover connettere all'ampli una sorgente o un pre con uscite bilanciate, tuttavia la domanda è la seguente: secondo voi conviene montare connettori XLR e avvalersi di adattatori XLR-RCA di buona qualità (tale "passaggio" implicherà un degrado del segnale significativo?) oppure adottare direttamente la configurazione non bilanciata (con la controindicazione sopra indicata) montando gli RCA?
    Grazie e saluti a go-go,
    Grrr...

    Non credo abbia molto senso inserire solo gli xlr per poi utilizzarli con adattatori per gli RCA. Meglio utilizzare direttamente gli RCA. In ogni caso la performance sarebbe identica.

    Gli XLR, ossia le connessioni bilanciate sono state sviluppate per gli usi professionali (studi di registrazione) dove e' frequente l'utilizzo di cavi molto lunghi. Nell'uso casalingo delle apparecchiature (con cavi di segnale della lunghezza di uno o due metri), le interferenze non sono affatto un problema. Ecco perche' queste connessioni sono solo specchietti per le allodole e servono solo a far lievitare i prezzi delle apparecchiature destinate agli audiofili poco informati...

    In ogni caso se decidessi di utilizzare connettori XLR, puoi risparmiare sugli adattatori costruendoteli in casa. Ecco come:




    Oppure la versione sbilanciata...





    Ciao

    P.

    pincellone
    Membro classe argento
    Membro classe argento

    Data d'iscrizione : 14.06.08
    Numero di messaggi : 2867
    Località : Troppo lontano da casa mia...
    Occupazione/Hobby : Cercare di migliorare le cose
    Provincia (Città) : Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero
    Impianto : Si sente bene, almeno per me.

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Tigre Della Tazmania il Dom 28 Dic 2008 - 13:46


    Non credo abbia molto senso inserire solo gli xlr per poi utilizzarli con adattatori per gli RCA. Meglio utilizzare direttamente gli RCA. In ogni caso la performance sarebbe identica.

    Ciao,
    grazie per la consulenza. Penso anch'io che non abbia granché senso montare i connettori XLR per poi usare un adattatore (cosa che invece Hypex consiglia), l'unico aspetto che mi lascia perplesso, optando per la configurazione non bilanciata, è il discorso della messa a terra...


    Ultima modifica di nd1967 il Dom 28 Dic 2008 - 14:46, modificato 1 volta (Ragione : sistemato quoting)

    Tigre Della Tazmania
    Appassionato
    Appassionato

    Data d'iscrizione : 07.10.08
    Numero di messaggi : 372
    Località : Milano
    Impianto : Grrr...

    Tornare in alto Andare in basso

    Re: Epopea Hypex UcD 180

    Messaggio  Tigre Della Tazmania il Sab 19 Feb 2011 - 22:21

    Ciao,
    dopo mesi/anni di tentennamenti (vedi storico del thread) mi appresto (forse) a procedere all'acquisto e conseguente assemblaggio di un finale dual mono con moduli Hypex UcD180HG. Il "movente" è l'acquisto di diffusori nuovi – http://www.tforumhifi.com/t13834-tannoy-definition-dc8t-messa-a-terra-e-ampli – da cui l'esigenza di buoni Watt in più. Il grosso dubbio che ancora non sono riuscito a dissipare è sempre inerente alla messa a terra dell'ampli. Hypex raccomanda l'uso di connessioni XLR bilanciate, nel qual caso si potrebbe collegare lo chassis a terra senza verosimilmente (Hypex sostiene SICURAMENTE) incappare in problemi di ground loop. Qualora si volesse a tutti i costi installare ingressi RCA non bilanciati si dovrebbe evitare la connessione a terra e usare il sistema a doppio isolamento. Io, non essendo esperto e preferendo proprio per questo adottare la soluzione anzitutto più sicura, sarei propenso a seguire i consigli di Hypex e usare ingressi bilanciati (con lo chassis collegato alla terra). Il resto della mia catena ha però unicamente connessioni RCA, mi assemblerei pertanto un cavo XLR>RCA (lo schema si trova facilmente in rete e anche un paio di post sopra). A me preme trovare il metodo più semplice per evitare il ground loop partendo da un pre con uscite RCA, senza inficiare la qualità finale ma in sicurezza (ché ci tengo al mio tigrotto...). È chiedere troppo?

    Alla fine la domanda è: col succitato cavo XLR>RCA (sbilanciato) o, per fare un esempio, con un adattatore XLR/RCA, questa sorta di "immunità" al ground loop si manterrebbe oppure no?

    Grazie mille e saluti a go-go!

    Tigre Della Tazmania
    Appassionato
    Appassionato

    Data d'iscrizione : 07.10.08
    Numero di messaggi : 372
    Località : Milano
    Impianto : Grrr...

    Tornare in alto Andare in basso

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

    - Argomenti simili

     
    Permesso di questo forum:
    Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum