T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Behringer ep1500
Oggi alle 19:32 Da dinamanu

» Arcam FMJ A19
Oggi alle 19:27 Da dinamanu

» BILL EVANS: La magia di un trio riscoperto
Oggi alle 18:56 Da magistercylindrus

» [SS+sped] Cabinet Ciare H07 per PH 250
Oggi alle 18:45 Da Aunktintaun

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Oggi alle 18:11 Da lello64

» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Oggi alle 17:32 Da mauretto

» il dubbio...
Oggi alle 16:10 Da giucam61

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Oggi alle 16:08 Da pallapippo

» Steely Dan
Oggi alle 14:54 Da lello64

» Fx-Audio D802
Oggi alle 14:05 Da Kha-Jinn

» Lista JAZZ BOX SET in vendita
Ieri alle 23:47 Da andy65

» AMPLIFICATORI VINTAGE
Ieri alle 23:45 Da nerone

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 20:45 Da uncletoma

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 19:20 Da dinamanu

» Spyro Gyra
Ieri alle 18:51 Da andy65

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Ieri alle 17:48 Da Kha-Jinn

» Gegè Telesforo - Nu Joy
Ieri alle 16:45 Da potowatax

» Wynton Marsalis
Ieri alle 14:45 Da andy65

» ECM Selected Recording
Ieri alle 14:32 Da andy65

» LP jazz a Roma da non perdere
Ieri alle 14:25 Da andy65

» Roy Hargrove
Ieri alle 14:09 Da andy65

» Mel Lewis & The Jazz Orchestra - Make Me Smile & Other New Works by Bob Brookmeyer
Ieri alle 14:04 Da andy65

» Bill Evans - From Left to Right
Ieri alle 14:02 Da andy65

» concerti al manzoni di milano
Ieri alle 14:01 Da andy65

» John Coltrane - Giant Steps
Ieri alle 13:58 Da andy65

» ecco l'onesto epigono ...Johnny Winter con Muddy Waters e JL Hooker
Ieri alle 13:44 Da andy65

» Tre magiche chitarre
Ieri alle 11:24 Da Zio

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Ieri alle 10:43 Da nerone

» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Ieri alle 9:56 Da giucam61

» CD SPECIALE! Di HANK JONES "blueseggiante" (per amanti jazz alla Oscar Peterson)
Ieri alle 9:33 Da andy65

Statistiche
Abbiamo 11030 membri registrati
L'ultimo utente registrato è kaiokaio

I nostri membri hanno inviato un totale di 795349 messaggi in 51576 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Nadir81
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
pallapippo
 
uncletoma
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 76 utenti in linea: 5 Registrati, 0 Nascosti e 71 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

amordechai, dinamanu, embty2002, futuroblu, p.cristallini

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Roberto7627 il Lun 27 Dic 2010 - 19:12

Vorrei capire un po megli se a livello audio sono così evidenti le differenze tra queste 2 tipologie di alimentatori.
avatar
Roberto7627
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 09.01.10
Numero di messaggi : 573
Località : Venezia
Impianto : MacBook,
Arcam rDAC
Norma IPA100r
Sonus Faber Monitor Wood

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Frankie il Lun 27 Dic 2010 - 20:24

da quello che ho capito io ci sono differenze anche tra due stabilizzati o due non stabilizzati...ovviamente poi bisogna avere le orecchie per coglierle queste differenze, io per ora non sono ancora arrivato a tali sofismi...
avatar
Frankie
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 01.08.09
Numero di messaggi : 1331
Località : Como
Occupazione/Hobby : Chimica/Snowboard
Provincia (Città) : Basterebbe un soffio di vento
Impianto :
Spoiler:
Alimentazione:
Switching by Pincellone
Sorgente:
Xtreamer DVD
DAC:
Superpro707
Cavi di segnale:
Yulian
Preamplificatore:
Little Dot MK IV SE
Cavi di segnale:
Yulian
Ampli:
Trends Audio 10.2
Cavi di potenza:
DImyself
Diffusori:
IL Tesi 504
Cuffie:
Superlux HD660


Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Cella il Lun 27 Dic 2010 - 22:38

Ci sono differenze anche tra tipi diversi di pile e tra queste e gli accumulatori.

In linea di massima, semplificando, serve una sezione pre più pulita possibile, dunque stabilizzata, e una sezione finale alimentata diversamente, meglio se dall'uscita del ponte a diodi che è di norma generosamente filtrata e reagisce più rapidamente alle richieste di corrente del carico.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Andrea Zani il Lun 27 Dic 2010 - 23:25

in realta pochi amplificatori di elevata potenza hanno alimentazioni stabilizzate,oltre al discorso di cosa suona meglio,c'è un discorso ecomomico e di dimensionamento.
Un ampli ad elevata potenza se alimentato stabilizzato deve avere un alimentatore costoso,servono molti transistor finali per fornire la potenza necessaria senza contare che quasi sempre un alimentatore stabilizzato funziona fino ad un certo punto poi basta,può funzionare fino a due ohm sul carico(se è progettato per farlo) e basta, escursioni dinamiche oltre quella soglia non sono ammesse.
Discorso a parte per i classe A che consumano costantemente quindi si potrebbe ipotizzare...ma fino ad ora non ho mai visto un ampli in classe A con alimentazione stabilizzata.
Un alimentatore lineare anche se piu sensibile ai rumori presenta escursioni maggiori alla richiesta d'energia dallo stadio finale e l'erogazione non viene mai tagliata di netto non ha protezioni cala in modo relativamente lineare..
Quindi,un alimentatore stabilizzato per la sezione pre e uno lineare per la sezione di potenza Wink
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Telstar il Lun 27 Dic 2010 - 23:33

Andrea Zani ha scritto:
Discorso a parte per i classe A che consumano costantemente quindi si potrebbe ipotizzare...ma fino ad ora non ho mai visto un ampli in classe A con alimentazione stabilizzata.

Un paio dei primi mark levinson lo erano.
Per quanto mi riguarda l'alimentazione costa piu' di tutto il resto Very Happy

avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  madqwerty il Lun 27 Dic 2010 - 23:35

in discorsi di questo tipo credo non sia optional mettere in mezzo anche le caratteristiche del carico da pilotare (l'amplificatore),
quantomeno il suo PSRR , molto variabile anche in base alla tipologia di schema circuitale seguito.. http://en.wikipedia.org/wiki/Power_supply_rejection_ratio
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Cella il Lun 27 Dic 2010 - 23:47

In elettronica il termine lineare si utilizza associato ad un sistema di controllo, come i reazionati, e non per esprimere proporzionalità diretta. L'esempio più evidente sono da sempre gli amplificatori operazionali, definiti sistemi lineari per la capacità di adattarsi alle condizioni rilevate in uscita.

Inoltre l'alimentatore filtrato è un circuito elettrico perché privo di componenti attivi, detto anche passivo per la caratteristica di subire le variazioni della tensione di rete, riportandole sul carico.

L'alimentatore filtrato ha un ripple variabile anche in funzione della corrente richiesta dal carico e proprio per evitare ripercussioni sull'alimentazione dello stadio pre, che si stabilizza solo quest'ultimo come miglior compromesso tra costi e qualità.

È anche la ragione per cui all'interno dei propri circuiti Tripath ha integrato uno stabilizzatore per alimentare la sezione di preamplificazione a FET, disvelata dalla tensione di BIAS presente in ingresso.

Cella
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Roberto7627 il Mar 28 Dic 2010 - 23:48

In linea di massima come si calcola la quantità di "volano elettrico" da inserire in un alimentatore?
Io per il virtue ho fatto uno stabilizzato partendo da un trsformatore toroidale da 265va ho messo 2 transistor pilota per dimezzare la resistenza interna e, a conti fatti tra alimentatore e quello dentro il Virtue arrivo a 44000uF di condensatori(il virtue ne ha uno interno da 20000uf).
Con il volume a ore nove , se spengo l'ali , continua a suonare per 5 secondi e la tensione non si smuove dai 29,7v.
avatar
Roberto7627
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 09.01.10
Numero di messaggi : 573
Località : Venezia
Impianto : MacBook,
Arcam rDAC
Norma IPA100r
Sonus Faber Monitor Wood

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Andrea Zani il Gio 30 Dic 2010 - 13:48

Roberto7627 ha scritto:In linea di massima come si calcola la quantità di "volano elettrico" da inserire in un alimentatore?
Io per il virtue ho fatto uno stabilizzato partendo da un trsformatore toroidale da 265va ho messo 2 transistor pilota per dimezzare la resistenza interna e, a conti fatti tra alimentatore e quello dentro il Virtue arrivo a 44000uF di condensatori(il virtue ne ha uno interno da 20000uf).
Con il volume a ore nove , se spengo l'ali , continua a suonare per 5 secondi e la tensione non si smuove dai 29,7v.
secondo me puoi surdimensionare fino a potenza mediobasse,poi il gioco non vale la candela,su un classe A da 200w(ma anche da 100w) anche se non ha richieste dinamiche dato che un classe a assorbe costantemente l'alimentatore stabilizzato che dovrà pilotarlo avrà le stesse alette di raffreddamento dello stadio amplificatore,anche perche deve erogare il massimo di potenza in continuo....per assurdo comunque vedo meglio un alimentatore stabilizzato per un classe a piuttosto che per un classe A/B.
Parere personale
avatar
Andrea Zani
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 21.05.10
Numero di messaggi : 1764
Località : Ponderano(Bi)
Occupazione/Hobby : /Parassita Circuitale
Impianto : non finirò mai
di lavorarci

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatori Stabilizzati Vs Non stabilizzati

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum