T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Oggi alle 3:13 Da Kha-Jinn

» Acid Jazz
Oggi alle 1:35 Da giucam61

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Oggi alle 1:26 Da giucam61

» Quali sono i dischi da avere di Petrucciani?
Ieri alle 23:31 Da lello64

» Steely Dan
Ieri alle 23:30 Da lello64

» The Yellowjackets
Ieri alle 22:51 Da andy65

» Spyro Gyra
Ieri alle 22:48 Da andy65

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 22:38 Da Zio

» Arcam FMJ A19
Ieri alle 22:35 Da dinamanu

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 22:15 Da giucam61

» il dubbio...
Ieri alle 22:10 Da dinamanu

» Consiglio preamplificatore lesahifi
Ieri alle 22:06 Da dinamanu

» Quali dischi di Pat Metheny?
Ieri alle 21:53 Da andy65

» Miles Davis: Live at Montreux (1991)
Ieri alle 21:47 Da andy65

» Puro e sano Rock blues
Ieri alle 21:34 Da andy65

» Roberto Ciotti
Ieri alle 21:26 Da andy65

» Film e documentari sul Blues
Ieri alle 21:15 Da andy65

» Robert Johnson
Ieri alle 21:08 Da andy65

»  the bluesman Pinetop Perkin
Ieri alle 21:00 Da andy65

» tom scott
Ieri alle 20:52 Da andy65

» Pat Metheny Group - We live here
Ieri alle 20:47 Da andy65

» bill evans trio 64
Ieri alle 20:39 Da andy65

» Michel Petrucciani, Stéphane Grappelli - Flamingo
Ieri alle 20:36 Da andy65

» Rotel Ra 12 alla fine l'ho preso...
Ieri alle 20:10 Da dieggs

» Bill Evans - The Complete Village Vanguard Recordings, 1961 [Box set]
Ieri alle 19:25 Da andy65

» [Risolto]Vendo Davis Acoustic Maya
Ieri alle 19:24 Da wolfman

» Behringer EP 2500 e Behringer A500
Ieri alle 18:27 Da Collins

» Problema impianto hi fi
Ieri alle 17:01 Da dinamanu

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Ieri alle 14:29 Da CappaMatto

» Jazz al femminile...
Ieri alle 14:24 Da Albert^ONE

Statistiche
Abbiamo 11029 membri registrati
L'ultimo utente registrato è angelo alvarenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 795211 messaggi in 51569 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Nadir81
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
Peppe Guercia
 
wolfman
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 46 utenti in linea: 4 Registrati, 0 Nascosti e 42 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

andy65, dieggs, krell2, rattaman

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Livelli di ascolto e loro qualità in una performance sonora live

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Livelli di ascolto e loro qualità in una performance sonora live

Messaggio  se9021k il Lun 4 Ott 2010 - 0:37

Ciao a tutti,
in tanti anni di attività in service ne ho potute vedere di tutti i colori e decibel, se mi è consetito dire Smile
Purtroppo come qualcuno ha già affermato dipende molto da parecchi elementi, come l' ascoltatore della performance live, se è ben educato a livello di orecchio, se è lì solo perchè ama il suo gruppo più delle sue orecchie, se l' ambiente è delle dimensioni giuste per ospitare l' evento e il numero dei decibel che verranno pressurizzati nell ambiente stesso, la bravura dei fonici che ivi lavorano, la qualità dell' impianto e infine il suo corretto posizionamento.
Tanto per dirne una, a Lecce dove io vivo, sarà già molto bassa la percentuale che in uno stesso posto troverai un buon gruppo che sa suonare, un buon impianto audio nonchè dei buoni fonici con buoni mixer e un posto decente dove sfruttare le naturali acustiche senza adoperare molte "correzioni".
Tuttavia è successo svariate volte in cui qualcosa si è mossa per bene; ad esempio negli anni di sviluppo della mia ditta abbiamo cambiato molti impianti per poi finire con i famosi line-array super complessi, il risultato è stato importantissimo poichè è stato possibile migliorare tutti gli aspetti delle qualità di ascolto, la gente non lamentava più fastidiosi feed-back durante il sonno (la ronza del timpano troppo sollecitato da elevate pressioni sonore), sempre più facile adattarsi all' ambiente circostante senza sacrificare troppo la performance qualitativa, e infine pressioni sonore adeguate allo spazio e talvolta al tipo di musica.
Per cui tendo a precisare che le fono-rivelazioni possono tranquillamente variare in funzione proprio degli spazi in cui avverrà la performance, di solito sono 25, ma possono diventare anche 30/35 metri e anche più.
Però può essere fittizia come misurazione, ciò potrebbe servire solo agli addetti ai lavori, infatti, nei moderni line_array il solito problema è e rimarrà sempre il famoso filtro a "pettine", dove in gioco sono le varie frequenze emesse dai trasduttori e come riusciranno a raggiungere tutte quante gli stessi punti, nello stesso tempo e con egual enfasi. Ciò ne deriva che basta spostarsi di soli 5 metri per avere già un "vuoto" che distolga il piacere che svilupperà successivamente in antipatia verso quella serata o gruppo.
Purtroppo le "teste" che vediamo appese per aria non possono mai e poi mai coprire più di 110 gradi in orizzonte, poichè ne risulterebbe un enorme dispersione sonora con rese qualitative prossime a zero! Per questa ragione si è dovuto adottare le linee di ritardo per adeguare la propagazione in concerti che superano le 1000 persone.
Insomma non si può paragonare un ottimissimo impianto di casa HI-FI con un buonissimo o scarso impianto PA, stiamo parlando di due mondi lontanissimi che seguono gli stessi principi.
Detto questo l' unico modo di colpire tutte le persone che si trovano in quella performance in egual misura consiste nell' avere un ottimo impianto ben tarato, sicuramente un ottimo fonico di sala, nonchè un ottimo gruppo che sa e che capisce cosa significa suonare in studio e suonare all' aperto! Smile
Concludo dicendo che in entrambe i casi, casa o all' aperto ho potuto constatare quanto ci si possa avvicinare all' idea di stare in salotto, o viceversa: nel salotto immaginare di essere nell area dove è successo quel determinato concerto, e sapete perchè? Merito dello spazio adeguato!
In live tutto deve essere bilanciato, pressione sonora, spostamento dell' aria effettivo attraverso le unità a bassa frequenza, eventuali ritorni dall' ambiente circostante, volume effettivo del luogo della performance, numero di persone ideali che possano attutire il movimento dell' aria stessa. Trovato questo giusto connubio si ha come risultato una head-room pari a quella che sentiremmo in casa con un CD lavorato in studio, anche avendo la sensazione di ascoltare a volumi decenti pari a 85/87 dB, con l' unica differenza: in casa a un metro, la fuori a 100 Mt!
Shocked
avatar
se9021k
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 30.09.10
Numero di messaggi : 13
Località : Lecce
Occupazione/Hobby : Video & audio installatore/sound recording
Provincia (Città) : Gaio, mite ma instabile come la nitro-glicerina di fronte alle persone cattive; sempre affettuoso e disponibile con le persone care.
Impianto : Crown macrotech 5000 VZ + Genelec 1034BC (copia)



Tornare in alto Andare in basso

Re: Livelli di ascolto e loro qualità in una performance sonora live

Messaggio  Alessandro LXIV il Lun 4 Ott 2010 - 8:33

Grazie di renderci partecipi delle tue competenze. Smile

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Livelli di ascolto e loro qualità in una performance sonora live

Messaggio  DACCLOR65 il Lun 4 Ott 2010 - 8:48

Interessantissimo! Ok
avatar
DACCLOR65
Gran Cerimoniere
Gran Cerimoniere

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 19633
Località : Sicilia, Italia!
Provincia (Città) : Panormus City
Impianto : GPL
Amplificatore: ONKYO A933
Diffusori: PARADIGM MONITOR 9
Sorgenti: SACD DENON DCD 1500-AE, PHILIPS CDR 600, PHILIPS DVDR 3355, TOSHIBA SD-3300
Tape: JVC TD-V662
Cuffia: SONY MDR IF-140
Liquida: PIONEER BDP-170-K + SAMSUNG M3 Portable Series




http://www.progarchives.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Livelli di ascolto e loro qualità in una performance sonora live

Messaggio  pallapippo il Lun 4 Ott 2010 - 9:05

Anche per me, estremamente interessante. Oki

Comunque, lo avevi già postato ieri qui... Wink

Benvenuto Smile !

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5117
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

re

Messaggio  se9021k il Lun 4 Ott 2010 - 14:09

Ma prego, ringrazio voi che prima o poi potrete dare a me qualche cosa che mi manca, in effetti sono in cerca di qualcosa: Vorrei costruirmi un pre a valvole senza controllo toni, qualcuno ha un idea? POtrei partire anche con uno complesso, non mi spaventa! Smile
Buona giornata a tutti
avatar
se9021k
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 30.09.10
Numero di messaggi : 13
Località : Lecce
Occupazione/Hobby : Video & audio installatore/sound recording
Provincia (Città) : Gaio, mite ma instabile come la nitro-glicerina di fronte alle persone cattive; sempre affettuoso e disponibile con le persone care.
Impianto : Crown macrotech 5000 VZ + Genelec 1034BC (copia)



Tornare in alto Andare in basso

Re: Livelli di ascolto e loro qualità in una performance sonora live

Messaggio  Alessandro LXIV il Lun 4 Ott 2010 - 14:26

Gliel' hai data una ravanata alla sezione ampli valvolari?
E comunque il nostro "valvolare" per eccellenza è Piero7 se volessi qualche delucidazione ad alto tasso di competenza.

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Livelli di ascolto e loro qualità in una performance sonora live

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum