T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» distanza crossover
Oggi alle 8:18 Da mecoc

» Progetto su w3 base bellino
Oggi alle 6:29 Da Luca Marchetti

» Recensione personale Yamaha A-S701
Oggi alle 4:37 Da Kha-Jinn

» [Vendo MI] Cyrus Tuner - 100€ + ss
Ieri alle 23:46 Da sportyerre

» Le mie aj174 in fase fase di lavorazione...
Ieri alle 18:50 Da CHAOSFERE

» Teac ai101?
Ieri alle 17:49 Da giucam61

» Amplificatore con TDA2050
Ieri alle 16:00 Da corry24

» Consiglio amplificatore: Onkyo oppure Nad?
Ieri alle 13:39 Da lello64

» Rasp per il mio primo impiantino
Ieri alle 13:26 Da micio_mao

» Problema FBT jolly 5ab
Ieri alle 13:26 Da erik42788088

» Costruire casse per full range vintage.
Ieri alle 11:01 Da Sigmud

» ALIENTEK D8
Ieri alle 8:19 Da giucam61

» R39 by Bellino
Ven 26 Mag 2017 - 22:14 Da Falco Maurizio

» Restyling cassettine Sony...per fare pratica...
Ven 26 Mag 2017 - 16:45 Da giucam61

» Technics SL 1200 Mk2
Ven 26 Mag 2017 - 12:35 Da Ark

» Lettore ALL IN ONE definitivo
Ven 26 Mag 2017 - 12:01 Da gianni1879

» Yamaha YBA-11 per denon pm520ae?
Ven 26 Mag 2017 - 11:36 Da GP9

» case per tpa3116
Ven 26 Mag 2017 - 10:15 Da nerone

» Entrare nel mondo DIY, ma quale chip usare?
Ven 26 Mag 2017 - 9:35 Da mt196

» [AN] Monitor Audio BX2 black oak
Ven 26 Mag 2017 - 1:33 Da ghiglie

» abrahamsen audio
Ven 26 Mag 2017 - 1:05 Da giucam61

» Foobar e freedb
Gio 25 Mag 2017 - 22:53 Da Calbas

» è possibile che le valvole fischino?
Gio 25 Mag 2017 - 19:22 Da dinamanu

» Chromecast audio... aiuto per usarlo al meglio, adesso solo polvere
Gio 25 Mag 2017 - 9:47 Da sportyerre

» Monofonica con Rcf L12P540
Gio 25 Mag 2017 - 8:52 Da Giovanni duck

» Configurazione Impianto per usufruire musica liquida (TIDAL, NAS etc)
Mer 24 Mag 2017 - 23:31 Da Motogiullare

» Douk DAC (XMOS+PCM5102/DSD1796): ne vale la pena?
Mer 24 Mag 2017 - 22:57 Da joe1976

» Consiglio Ampli.
Mer 24 Mag 2017 - 22:41 Da Falco Maurizio

» LP HiFi News Analogue Test Record +Thorens Td 295 mk4 + Ortofon 2M Blue
Mer 24 Mag 2017 - 19:24 Da giuseppe@scorzelli.it

» scanspeak sta' un pezzo avanti!
Mer 24 Mag 2017 - 16:43 Da dinamanu

Statistiche
Abbiamo 10824 membri registrati
L'ultimo utente registrato è 123lorenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 787039 messaggi in 51142 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
dinamanu
 
mecoc
 
Falco Maurizio
 
sportyerre
 
Giovanni duck
 
nerone
 
lorect
 
mt196
 
Kha-Jinn
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15503)
 
Silver Black (15459)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8998)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 43 utenti in linea: 3 Registrati, 0 Nascosti e 40 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

dinamanu, p.cristallini, Tommaso Cantalice

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


COPYRIGHT - attenzione.....

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  nd1967 il Gio 30 Set 2010 - 16:47


Ucci ucci sento odor di..... Punishment


http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/09/30/news/pirateria_francia_hadopi-7583145/


COPYRIGHT
La Francia "avverte" i pirati. Mail dissuasive a chi scarica


Al via a Parigi le nuove norme: gli autori di download illegali riceveranno messaggi dalle autorità. Una seconda ammonizione sarà preludio a una multa o al taglio dell'adsl
dal nostro inviato ANAIS GINORI

PARIGI - La caccia ai pirati del web è ufficialmente partita in Francia. Da oggi, chi scarica illegalmente film e musica potrà infatti ricevere un messaggio (via e-mail, ovviamente) di avvertimento da parte dell'Hadopi, la nuova autorità per la diffusione di opere e la protezione dei diritti di internet. La Francia diventa così il primo paese a sperimentare le norme dissuasive, approvate qualche mese fa 1, tra molte proteste e qualche dubbio di incostituzionalità. Il ministro della Cultura, Frédéric Mitterrand, ha difeso la nuova autorità, annunciando che presto Svezia e Gran Bretagna adotterrano misure simili per proteggere online il copyright delle opere.

Nonostante la mobilitazione di intellettuali e artisti contrari alla legge, il governo francese ha scelto di andare avanti. L'Hadopi è stata incaricata di sorvegliare la rete e di scoprire autori di download illegali. La normativa prevede un intervento graduale, con tre ammonimenti prima di far scattare la denuncia giudiziaria. "Attenzione il vostro computer è stato utilizzato per commettere azioni, rilevate da processo verbale, che possono costituire un reato" è il contenuto del primo messaggio di avvertimento, che da oggi sarà diffuso agli utenti incriminati. L'email di Hadopi potrà evidenziare la data e l'ora del download illecito, l'indirizzo Ip e il nome del provider, ma senza indicare i titoli delle opere scaricate. Prima di dovere pagare una multa o vedere tagliata la linea Adsl, l'internauta dovrà ricevere un secondo avvertimento, entro sei mesi, per aver scaricato nuovamente video e musica illecitamente. Infine, una nuova infrazione, entro dodici mesi, potrà dar inizio a un procedimento giudiziario.

Molti esperti dubitano che la sorveglianza sarà efficace. Hadopi si concentrerà sulle principali piattaforme di download, ma i pirati più esperti hanno già traslocato verso indirizzi meno facili da controllare. D'altra parte, restano perplessità legali sui futuri procedimenti giudiziari. "L'idea di punire una famiglia francese perché uno dei figli ha scaricato illegamento un file, mi sembra davvero un'aberrazione" ha commentato l'inventore del web, Tim Berners-Lee.

L'accesso alla rete è un diritto fondamentale, protetto da Bruxelles, sebbene qualche giorno fa il Parlamento europeo abbia aperto a sanzioni più dure per chi scarica illegalmente musica e film. Con una risoluzione approvata da 328 voti favorevoli e 245 contrari, l'assemblea di Strasburgo ha chiesto alla Commissione europea di tornare a legiferare sull'applicazione dei "diritti di proprietà intellettuale", rivedendo in senso restrittivo la direttiva 48 del 2004 che esplicitamente escludeva l'azione penale contro i pirati informatici. La risoluzione approvata dal parlamento europeo è stata preparata da Marielle Gallo dell'Ump di Sarkozy. Non è un caso. La Francia vuole allargare l'offensiva lanciata in casa a tutta l'Europa.
(30 settembre 2010)


http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/09/30/news/battaglia_antipirateria-7583577/


COPYRIGHT
Dall'Italia agli Stati Uniti riparte la battaglia ai pirati


Dopo un periodo di quiete, riprende quota l'iniziativa per contrastare il download illegale di film e musica. Da noi arrivano le prime multe agli utenti, mentre il Parlamento europeo discute norme più severe. E negli Usa si propone di bloccare i siti esteri
di ALESSANDRO LONGO

E' COMINCIATA una stagione di grandi battaglie contro utenti e siti che diffondono file pirata. Anche in Italia. I segnali sono numerosi: le leggi si apprestano a diventare più severe, le attività antipirateria avanzano a tutto spettro. Ultimo segnale: Mulve, servizio che sembrava potesse rinverdire 1 i fasti di Napster, è già caduto sotto gli attacchi delle major del disco americane. I gestori hanno dovuto mettere offline sito e programma, dopo aver ricevuto una richiesta di rimozione da parte degli avvocati di Riaa (Recording industry association of America).

In queste ore, Mulve torna online a intermittenza, ma ormai qualcosa si è spezzato: il servizio si è dimostrato vulnerabile quanto gli altri agli attacchi dell'antipirateria. E' solo questione di tempo perché venga abbattuto di nuovo. Un grosso smacco per un software che si presentava irraggiungibile da qualsiasi giurisdizione, e che aveva guadagnato una rapida popolarità anche grazie alla sfida sfacciata lanciata alle major. La sua forza è anche nell'ampio catalogo (dichiara 10 milioni di brani), che - si scopre adesso - era tratto semplicemente dall'archivio del social network russo Vkontakte.ru (dove si trovano tantissimi link a musica da ascoltare in streaming).

Ma la battaglia contro Mulve non è un caso isolato. Il punto è che i detentori di copyright si sono fatti molto più reattivi: se prima lasciavano passare un po' di mesi prima di muoversi (lasciando crescere fenomeni come The Pirate Bay), adesso colgono subito al volto le nuove minacce e nel giro di giorni passano a contrastarle.
"Prima colpivamo solo il peer-to-peer, in Italia. Adesso agiamo ad ampio spettro contro i nuovi e sempre più popolari strumenti con cui gli utenti accedono a contenuti pirata", spiega Enzo Mazza, presidente di Fimi (Federazione dell'industria musicale italiana).

Negli ultimi tre mesi la Fimi ha fatto rimuovere 36 mila link nei "cyberlockers", cioè siti di hosting come Megaupload, Rapidshare, Hotfile. E' un modo ormai comune per scaricare film e musica pirata. Gli utenti trovano i link su community, forum e blog. Cliccando sul link, possono scaricare il file dal sito di hosting, che è esterno e indipendente rispetto alla community. L'antipirateria chiede però ai cyberlockers di rimuovere i link e l'utente quindi non può più utilizzarli (se ci clicca riceve un messaggio di errore: "il file è stato rimosso"). Prossimo obiettivo, probabilmente, saranno le stesse community che diffondono link: Fimi tiene d'occhio le più usate in Italia, come Ddl Fantasy. "E' solo questione di tempo, vengono perseguiti tutti i pirati piano piano", dice Mazza.

L'antipirateria ha iniziato a contrastare anche lo streaming illegale, cioè la possibilità di guardare film o ascoltare musica direttamente online, senza scaricarla sul proprio computer: "Abbiamo fatto rimuovere 12 mila video illegali su siti come YouTube, negli ultimi tre mesi". A settembre c'è stato il primo caso di utenti multati, 154 euro, per aver visto film in streaming su Vedogratis.com. Il sito stesso è stato bloccato dalla polizia postale di Genova e i suoi gestori denunciati. Sono stati multati gli utenti più assidui, una ventina sulle centinaia di migliaia di visitatori del sito. Allo stesso modo, Fimi persegue i più assidui utenti peer-to-peer: coloro che condividono molti album, quelli che scambiano le pre-release (opere ancora non uscite nei negozi) e tutti quelli che gestiscono servizi utilizzati a scopo pirata.

E i prossimi mesi potrebbero essere ancora più caldi, in Italia come nel resto del mondo. "E' cresciuta la sensibilità degli Stati nei confronti della tutela del copyright", spiega Mazza. In Francia è partita l'Hadopi. E il Parlamento europeo ha approvato a settembre il "rapporto Gallo", che spinge per regole più severe e condivise contro la pirateria in ambito comunitario. Anche negli Usa è arrivata una proposta di legge che fa molto discutere i sostenitori della libertà di internet perché autorizza a filtrare i siti esteri che favoriscono la pirateria. Significa renderli inaccessibili agli utenti Usa. Una pratica ormai comune in Italia (ha colpito The Pirate Bay), ma che nella patria della libertà di espressione e delle grandi tutele del web è vista da molti come pura censura.
(30 settembre 2010)

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]
avatar
nd1967
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12803
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX



http://www.google.com/+AndreaTramonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  Masterix il Gio 30 Set 2010 - 17:04

Al momento il nostro Governo (!) ha altre priorità... ma certo che prima o poi una cosa simile toccherà anche a noi.
Ma come si dice, "fatta la legge, trovato l'inganno", basterà dotarsi di uon programmino tipo Steganos Internet Anonym e continuare a navigare in perfetto anonimato.

avatar
Masterix
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.10.09
Numero di messaggi : 3438
Località : Marche
Occupazione/Hobby : Motociclista/Operaio
Provincia (Città) : AN (Jesi)
Impianto :
Spoiler:
sorgente - Musica liquida da PC con Foobar2000
trasporto - XMOS USB/SPDIF by minishow
DAC - Beresford Caiman SEG
ampli - Denon PMA-1500ae
diffusori - Klipsch RB-81MKII
cavo USB - Quello della stampante...
cavo digitale - Mogami 2964
cavi segnale - Thender silver DIY
cavi potenza Wf - QED Silver Anniversary XT
cavi potenza Tw - Ricable U40


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  piero7 il Gio 30 Set 2010 - 18:21

e chi scarica? Laughing
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  DampGnat il Mer 10 Nov 2010 - 23:07

Neanche io .......giuro Hoping
avatar
DampGnat
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 24.10.10
Numero di messaggi : 13
Località : Dintorni Bassano del Grappa
Impianto : Harman Kardon PM655 Vxi Wharfedale Diamond 9.4 Marantz CD 63 DAC Monica 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  Finez il Gio 11 Nov 2010 - 10:07

Io non scarico più da anni, anche se ammetto che sarebbe bello ascoltare roba nuova senza svenarsi col portafoglio...

Ho usato per un periodo iTunes Store, ho comprato molto... ma ahimè ora son troppo preso dalla qualità delle registrazioni e un mp3 (o AAC) non sono più sufficienti... Hehe

Ogni tanto però uso iTune Store per ascoltare delle preview e a volte saltano fuori cose interessanti... Ok
avatar
Finez
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 07.05.10
Numero di messaggi : 708
Località : Verona
Occupazione/Hobby : Imprenditore / Hobby orologeria, auto, cinema
Provincia (Città) : Dipende, il più delle volte sereno :-)
Impianto : In firma...

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  emmeci il Gio 11 Nov 2010 - 10:38

Mmm Si ma poi ... bisognerà eliminare QUESTA

Visto che anche chi compra supporti vergini per il Bup dei dati PROPRI deve pagare dazio alla SIAE!

Ciao Mauro


Ultima modifica di emmeci il Gio 11 Nov 2010 - 16:15, modificato 1 volta
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  wincenzo il Gio 11 Nov 2010 - 14:44

L'altro giorno ho visto in tv un intervista a Fabri Fibra, e l'intervistatrice gli ha chiesto se si fosse arricchito, lui ha risposto che con la vendita dei CD non ci si arricchisce, perchè guadagnano pochissimo per ogni copia, ed in realtà lui considera il CD come un bigliettino da visita e che i veri soldi si fanno con i concerti.

A me sta cosa sembra semplicemente GIUSTA! E' così che funziona nell'era di internet etc ... (si chiama mercato) i cantanti l'hanno già capito, è ora che lo capiscano anche i discografici ...
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2530
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  fritznet il Gio 11 Nov 2010 - 15:05

@wincenzo ha scritto:L'altro giorno ho visto in tv un intervista a Fabri Fibra, e l'intervistatrice gli ha chiesto se si fosse arricchito, lui ha risposto che con la vendita dei CD non ci si arricchisce, perchè guadagnano pochissimo per ogni copia, ed in realtà lui considera il CD come un bigliettino da visita e che i veri soldi si fanno con i concerti.

A me sta cosa sembra semplicemente GIUSTA! E' così che funziona nell'era di internet etc ... (si chiama mercato) i cantanti l'hanno già capito, è ora che lo capiscano anche i discografici ...

Eh, non so in quanti l'abbiano capito, ce n'è più di uno in Italia e non solo, che periodicamente descrive il peer to peer come male assoluto.
In realtà credo che chi si arricchisce veramente con i cd, e non ha nessuna intenzione di smettere, siano le case discografiche Hehe
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8998
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  fritznet il Gio 11 Nov 2010 - 15:07

@emmeci ha scritto: Mmm Si ma poi ... bisognerò eliminare QUESTA

Visto che anche chi compra supporti vergini per il Bup dei dati PROPRI deve pagare dazio alla SIAE!

Ciao Mauro

La tipica italianata, tassiamo a pioggia, qualcosa si ricava Laughing
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8998
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  wincenzo il Gio 11 Nov 2010 - 15:12

@fritznet ha scritto:
@wincenzo ha scritto:L'altro giorno ho visto in tv un intervista a Fabri Fibra, e l'intervistatrice gli ha chiesto se si fosse arricchito, lui ha risposto che con la vendita dei CD non ci si arricchisce, perchè guadagnano pochissimo per ogni copia, ed in realtà lui considera il CD come un bigliettino da visita e che i veri soldi si fanno con i concerti.

A me sta cosa sembra semplicemente GIUSTA! E' così che funziona nell'era di internet etc ... (si chiama mercato) i cantanti l'hanno già capito, è ora che lo capiscano anche i discografici ...

Eh, non so in quanti l'abbiano capito, ce n'è più di uno in Italia e non solo, che periodicamente descrive il peer to peer come male assoluto.
In realtà credo che chi si arricchisce veramente con i cd, e non ha nessuna intenzione di smettere, siano le case discografiche Hehe

Dovranno smettere Hehe Hehe
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2530
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  Marco Ravich il Gio 11 Nov 2010 - 15:54

Da studioso della materia (nonché ispiratore "occulto" della legge Folena/Luxuria - senza che mi abbiano riconosciuto i diritti sull'idea, però) non posso che condividere quanto sostenuto da Lawrence Lessig nel suo saggio "Cultura Libera" (che consiglio a tutti di leggere attentamente: http://www.web-libero.it/e_book/pdf/Lawrence-Lessig_Cultura-libera.pdf): il problema sono i freeriders, non i samplers !

In altre parole il problema sono quelli che scaricano per evitare l'acquisto, non quelli che valutano un'opera prima di acquistarla.

Dopodiché sarebbe anche interessante capire bene cos'è il bollino SIAE: se - come sembrerebbe - è una licenza d'uso dell'opera, allora vuol dire che se ho il vinile (o la VHS) originale posso tranquillamente scaricare la sua trasposizione digitale, perché ho già pagato la licenza.

Personalmente sono diventato molto saelettivo: scarico, ma poi compro solo quello che mi piace davvero (al contrario di qualche decennio fà in cui compravo "a scatola chiusa").
Ecco, questo mi sembra un'atteggiamento corretto verso gli autori (di cui peraltro faccio parte).
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3942
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  wincenzo il Gio 11 Nov 2010 - 16:28

In altre parole il problema sono quelli che scaricano per evitare l'acquisto, non quelli che valutano un'opera prima di acquistarla.

Io sono dell'opinione che i musicisti possano pretendere di essere pagati solo nelle loro esibizioni dal vivo, dove realmente "lavorano".
Le incisioni invece sono solo pubblicità, un mezzo per diffondere la loro opera ed attrarre nuovi ascoltatori per i concerti. Se proprio bisogna pagare un file musicale il prezzo deve essere davvero molto molto simbolico.

P.S: correggi il link ( http://www.web-libero.it/e_book/pdf/Lawrence-Lessig_Cultura-libera.pdf )
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2530
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  Silver Black il Gio 11 Nov 2010 - 16:35

@wincenzo ha scritto:L'altro giorno ho visto in tv un intervista a Fabri Fibra

Sick Sick Sick

e l'intervistatrice gli ha chiesto se si fosse arricchito, lui ha risposto che con la vendita dei CD non ci si arricchisce, perchè guadagnano pochissimo per ogni copia, ed in realtà lui considera il CD come un bigliettino da visita e che i veri soldi si fanno con i concerti.

Diglielo ai Black Eyed Peas, a Eminem, a Rihanna che non si guadagna con le vendite dei CD!

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15459
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  wincenzo il Gio 11 Nov 2010 - 16:39

@Silver Black ha scritto:
@wincenzo ha scritto:L'altro giorno ho visto in tv un intervista a Fabri Fibra

Sick Sick Sick

e l'intervistatrice gli ha chiesto se si fosse arricchito, lui ha risposto che con la vendita dei CD non ci si arricchisce, perchè guadagnano pochissimo per ogni copia, ed in realtà lui considera il CD come un bigliettino da visita e che i veri soldi si fanno con i concerti.

Diglielo ai Black Eyed Peas, a Eminem, a Rihanna che non si guadagna con le vendite dei CD!


Non amo il RAP (Rhythm and Poetry), ma Fabri Fibra almeno qualcosina di interessante la dice ...
Lo so che quando si vendono milioni di dischi si guadagna, ma se si togliessero di mezzo i discografici, che ormai servono poco (al massimo come talent scout), i prezzi sarebbero in linea con il mercato.
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2530
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  merkutio il Gio 11 Nov 2010 - 16:42

Su 20€ di CD all'artista vanno 0.5 €
avatar
merkutio
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 05.05.09
Numero di messaggi : 1673
Località : Bologna
Impianto : Low cost

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  wincenzo il Gio 11 Nov 2010 - 16:53

@merkutio ha scritto:Su 20€ di CD all'artista vanno 0.5 €

e allora paghiamo il CD intero 1€ = 0,5 all'artista + 0,5 al talent scout e costi. Vedrete che non servirà più nessuna legge!
Ovviamente intendo i CD fatti di musica liquida.
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2530
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  Patrick il Gio 11 Nov 2010 - 21:26

@merkutio ha scritto:Su 20€ di CD all'artista vanno 0.5 €

Non è detto. Dipende dal contratto. Spesso non va proprio nulla e, anzi, l'artista (?) deve pagare buona parte delle spese di produzione. Te lo assicuro per esperienza personale plurima Very Happy
avatar
Patrick
Musicista/Fonico
Musicista/Fonico

Data d'iscrizione : 04.03.10
Numero di messaggi : 6121
Località : Iperuranio
Occupazione/Hobby : Musicista-Insegnante di Chitarra Moderna-Tecnico Audio-Arrangiatore
Provincia (Città) : Disforico
Impianto :
Spoiler:

PC
Onkyo A-9355
Tannoy Precision 8
Cuffie, cuffie, cuffie
Cavi di Potenza:Kiss Key Foo See Gold Limited Edition.
Cavi di segnale:Kiss Puck U See Platinum - Kim EI Fire.



http://www.youtube.it/patrickfisichella

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  Stentor il Gio 11 Nov 2010 - 23:13

@wincenzo ha scritto:
In altre parole il problema sono quelli che scaricano per evitare l'acquisto, non quelli che valutano un'opera prima di acquistarla.

Io sono dell'opinione che i musicisti possano pretendere di essere pagati solo nelle loro esibizioni dal vivo, dove realmente "lavorano".
Le incisioni invece sono solo pubblicità, un mezzo per diffondere la loro opera ed attrarre nuovi ascoltatori per i concerti. Se proprio bisogna pagare un file musicale il prezzo deve essere davvero molto molto simbolico.

P.S: correggi il link ( http://www.web-libero.it/e_book/pdf/Lawrence-Lessig_Cultura-libera.pdf )

Ciao Wincenzo, io invece non son o per nulla d'accordo. Il vecchio Faber, ad esempio, inizialmente guadagnava solo con i dischi perché non amava esibirsi in pubblico: per me lavorava ugualmente ...anzi ...molto di più di Fibbra Fabri che, gusti personali naturalmente, non sopporto.
Di certo sarebbe utile eliminare la Siae !!!! ma la vedo dura.... il nostro caro Ministro Bondi non riesce a proteggere il patrimonio artistico ma la Siae quella si !!! ...è da poco la tassa estesa anche ai computer (anche se senza masterizzatore) e HDD esterni... una vergogna !!!

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  wincenzo il Ven 12 Nov 2010 - 1:24

@Stentor ha scritto:
@wincenzo ha scritto:
In altre parole il problema sono quelli che scaricano per evitare l'acquisto, non quelli che valutano un'opera prima di acquistarla.

Io sono dell'opinione che i musicisti possano pretendere di essere pagati solo nelle loro esibizioni dal vivo, dove realmente "lavorano".
Le incisioni invece sono solo pubblicità, un mezzo per diffondere la loro opera ed attrarre nuovi ascoltatori per i concerti. Se proprio bisogna pagare un file musicale il prezzo deve essere davvero molto molto simbolico.

P.S: correggi il link ( http://www.web-libero.it/e_book/pdf/Lawrence-Lessig_Cultura-libera.pdf )

Ciao Wincenzo, io invece non son o per nulla d'accordo. Il vecchio Faber, ad esempio, inizialmente guadagnava solo con i dischi perché non amava esibirsi in pubblico: per me lavorava ugualmente ...anzi ...molto di più di Fibbra Fabri che, gusti personali naturalmente, non sopporto.
Di certo sarebbe utile eliminare la Siae !!!! ma la vedo dura.... il nostro caro Ministro Bondi non riesce a proteggere il patrimonio artistico ma la Siae quella si !!! ...è da poco la tassa estesa anche ai computer (anche se senza masterizzatore) e HDD esterni... una vergogna !!!

Non dimentichiamoci che guadagnare qualche migliaia di euro cantando è un gran privilegio, se poi non vuoi cantare in pubblico ... azzi tua! Very Happy

Se penso che Beethoven o Mozart guadagnavano poco o nulla, capirari che il compenso di un artista è materia molto aleatoria. Con ciò non voglio dire che i musicisti non debbano guadagnarci, però internet e compagnia bella sta facendo tornare le cose un pò più nella giusta misura. O per lo meno dovrebbe dare i soldi solo a chi li merita.
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2530
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  Marco Ravich il Ven 12 Nov 2010 - 10:35

E' chiaro che le nuove tecnologie ed il continuo abbattimento dei prezzi delle attrezzature stanno portandoci lentamente al tanto agognato B2C (buisness to consumer, dal produttore al consumatore - nel nostro caso dall'autore al fruitore), che sicuramente permetterà ad entrambi i soggetti in causa di guadagnarci...

Nel frattempo però il sistema funziona in modalità "old-economy", quindi il prezzo del CD è giustificabile dalle molteplici spese promozionali di cui la casa discografica si deve caricare (es. acquistare passaggi in radio e tv).

Non sò se lo sapete, ma per i gruppi emergenti - addirittura - c'è anche da pagare i cosiddetti "slot" per poter suonare a concerti di una certa importanza...

Perdipiù nel nostro beneamato paese la cultura è relegata a "spasso" o "perdita di tempo", per cui le politiche miopi stanno portando alla lenta morte della creatività (gli ultimi dati dicono che si è drasticamente ridotto il numero di giovani 13-18 che suona e/o compone musica inedita).

Insomma il sistema và cambiato dalle fondamenta, ma non è una cosa né veloce né idolore.
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3942
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  fritznet il Ven 12 Nov 2010 - 13:14

@Marco Ravich ha scritto:E' chiaro che le nuove tecnologie ed il continuo abbattimento dei prezzi delle attrezzature stanno portandoci lentamente al tanto agognato B2C (buisness to consumer, dal produttore al consumatore - nel nostro caso dall'autore al fruitore), che sicuramente permetterà ad entrambi i soggetti in causa di guadagnarci...

Nel frattempo però il sistema funziona in modalità "old-economy", quindi il prezzo del CD è giustificabile dalle molteplici spese promozionali di cui la casa discografica si deve caricare (es. acquistare passaggi in radio e tv).

Non sò se lo sapete, ma per i gruppi emergenti - addirittura - c'è anche da pagare i cosiddetti "slot" per poter suonare a concerti di una certa importanza...

Perdipiù nel nostro beneamato paese la cultura è relegata a "spasso" o "perdita di tempo", per cui le politiche miopi stanno portando alla lenta morte della creatività (gli ultimi dati dicono che si è drasticamente ridotto il numero di giovani 13-18 che suona e/o compone musica inedita).

Insomma il sistema và cambiato dalle fondamenta, ma non è una cosa né veloce né idolore.

Ok

D'accordo al 100%... Smile
Tranne che sul passaggio relativo alle considerazioni sul costo del cd, a mio parere "l'industria" del disco avrebbe contrastato meglio certi fenomeni con un prezzo del cd più basso.
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8998
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  nd1967 il Ven 12 Nov 2010 - 13:55

@wincenzo ha scritto:
Non dimentichiamoci che guadagnare qualche migliaia di euro cantando è un gran privilegio, se poi non vuoi cantare in pubblico ... azzi tua! Very Happy

Il problema secondo me è un po' più complesso.

Se uno è famoso e viene scaricato molto probabilmente potrà fare tanti concerti e guadagnare da quelli.
Ma se uno non è particolarmente famoso, molto probabilmente farà fatica a fare concerti e quasi sicuramente ci guadagnerà poco/niente... per cui per lui è importante vendere i dischi e guadagnarci da quelli.

La SIAE comunque ritengo che sia un obolo da eliminare non solo sul CD, ma anche sui concerti e su tutto il resto.

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]
avatar
nd1967
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12803
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX



http://www.google.com/+AndreaTramonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  wincenzo il Ven 12 Nov 2010 - 14:06

Se uno è famoso e viene scaricato molto probabilmente potrà fare tanti concerti e guadagnare da quelli.
Ma se uno non è particolarmente famoso, molto probabilmente farà fatica a fare concerti e quasi sicuramente ci guadagnerà poco/niente... per cui per lui è importante vendere i dischi e guadagnarci da quelli.

Scusa andrea ma se uno non è famoso non vende comunque. Poi ho detto che riconosco ai discografici il merito di talent scout o magari promozione, anche se è di questi giorni il fenomeno dei rapper italiani, Fabri Fibra & Co. praticamente ignorati dalle radio, ma ai primi posti in classfica, merito del nuovo media ... loro credo ringrazino internet, p2p e youtube!
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2530
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: COPYRIGHT - attenzione.....

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum