T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Madame Butterfly
Oggi a 9:53 Da luigigi

» Consigli per impianto 2.1
Oggi a 9:45 Da Saiph

» Denon PMA 50
Oggi a 8:39 Da Enry

» Primo acquisto cuffie consigli
Oggi a 8:26 Da sportyerre

» Nuovo ADCOM GFA-565-SE, acquisto
Oggi a 0:55 Da p.cristallini

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ieri a 23:56 Da YAPO

» Pioneer a-30 vs onkyo 9010
Ieri a 22:43 Da micio_mao

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Ieri a 21:32 Da Rikkardo92

» DAC con I2S e DSD
Ieri a 21:26 Da mrcrowley

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Ieri a 21:24 Da gianni1879

» Nuovo cd lettore+dac
Ieri a 21:08 Da mrcrowley

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 20:45 Da dinamanu

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Ieri a 20:41 Da giucam61

» OP AMP 627
Ieri a 19:24 Da sportyerre

» Fx-Audio D802
Ieri a 19:02 Da Angel2000

» Chiarimenti Per Impianto Audio! Help !
Ieri a 18:36 Da dinamanu

» Cavi segnale AudioOasi Air Straight VB
Ieri a 16:34 Da Enry

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 14:12 Da kalium

» Pioneer SA-706 non va d'accordo con Canton Quinto 520...
Ieri a 13:28 Da p.cristallini

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 12:08 Da Gabriele Barnabei

» R.I.P GREG LAKE
Ieri a 11:25 Da scontin

» Una storia di cavi
Ieri a 10:57 Da Angel2000

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 10:50 Da pallapippo

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ieri a 10:11 Da embty2002

» upgrade 2500 max
Ieri a 9:49 Da titonic

» [VENDO] Vinili classica e altro da 4,90 € in su
Ieri a 6:29 Da savi

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ieri a 6:12 Da savi

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 0:36 Da CHAOSFERE

» Chi ben comincia...consigli
Gio 8 Dic 2016 - 23:23 Da p.cristallini

» RCF Stereo Amplifier AF 6181
Gio 8 Dic 2016 - 22:28 Da Aggeo

» cablaggio interno
Gio 8 Dic 2016 - 21:46 Da Angel2000

» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Gio 8 Dic 2016 - 14:44 Da scontin

» Antenna FM
Gio 8 Dic 2016 - 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Gio 8 Dic 2016 - 13:22 Da mako

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Gio 8 Dic 2016 - 12:39 Da Angel2000

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Gio 8 Dic 2016 - 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Gio 8 Dic 2016 - 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Gio 8 Dic 2016 - 11:45 Da ricky84

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Gio 8 Dic 2016 - 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Gio 8 Dic 2016 - 0:33 Da RAMONE67

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Mer 7 Dic 2016 - 21:08 Da zimone-89

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Mer 7 Dic 2016 - 19:18 Da alexandros

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Mer 7 Dic 2016 - 18:13 Da dinamanu

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Mer 7 Dic 2016 - 16:26 Da rx78

» impianto entry -level
Mer 7 Dic 2016 - 11:12 Da giucam61

» fissa lettore CD
Mer 7 Dic 2016 - 10:54 Da giucam61

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Mer 7 Dic 2016 - 8:41 Da luigigi

» CAIMAN SEG
Mer 7 Dic 2016 - 0:42 Da Zio

» (NA) Amplificatore Kingrex con DAC usb e uscita cuffie €270+ sped.
Mer 7 Dic 2016 - 0:20 Da sonic63

» Daphile in ram
Mar 6 Dic 2016 - 23:58 Da ghiglie

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
fritznet
 
lello64
 
dinamanu
 
giucam61
 
rx78
 
Angel2000
 
gigetto
 
schwantz34
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
gigetto
 
rx78
 
sportyerre
 
R!ck
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15496)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10219)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8495)
 

Statistiche
Abbiamo 10374 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Giancarlo Campoli

I nostri membri hanno inviato un totale di 769581 messaggi in 50072 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 74 utenti in linea :: 7 Registrati, 2 Nascosti e 65 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

didacus59, Kha-Jinn, luigigi, Masterix, MaxAlli, SGH, Zio

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

"THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Giobax il Dom 20 Mar 2011 - 9:38

@madqwerty ha scritto:Laughing
la pancia di esempio ce la metti tu però, che la mia è ben poco attendibile! Very Happy

L'esempio del "prima della cura" o quello del "dopo la cura"? Mi candido per quello "rilassato" del prima....al limite se anche tu sei della serie "buzza alcolica" lavoriamo di photoshop....

Giovanni.

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Switters il Mer 23 Mar 2011 - 16:00

@Giobax ha scritto:Che dici socio....da domani ci mettiamo a vendere intrugli dimagranti miracolosi alla Wanna Marchi? Laughing Laughing Laughing

Volete buttarvi sul marketing? Smile Rende di più... ma ho come la sensazione che non vi divertireste altrettanto Very Happy

Innanzitutto ringrazio entrambi per le risposte, dovrò rileggerle con calma, non ho capito tutto tutto tutto però ho imparato qualcosa e ve ne sono grato. Solo per fare un esempio finalmente ho capito chevvordì "shunt" Very Happy

@madqwerty ha scritto:bello lo Z80, mi ci son divertito parecchio a scuola Smile
cmq in questo progetto ci vado di assembler, masochismo vintage duro a morire Laughing

Anch'io l'ho usato a scuola lo Zilog Z80 , con l'indispensabile supporto di "Programmazione dello Z80", di Rodney Zaks, Gruppo Editoriale Jackson Smile
Progettato da Faggin, lo Z80. Dopo Marconi con la radio e Meucci col telefono, ancora un italiano, all'origine dei microprocessori... mi sembrava bello ricordarlo Smile

Comprendo la tua preferenza per la programmazione assembler, è il linguaggio che a mio parere dà la maggiore "trasparenza", nel senso che non c'è di mezzo nessuno strato intermedio che possa introdurre incertezze o indeterminazioni... è la programmazione che, a mio gusto, si avvicina di più alla "meccanica".

@madqwerty ha scritto:
l' ADC nei PIC16 mi pare sia sempre uno solo, che però tramite multiplexer ha possibilità di leggere molti pin (uno per volta)
però, con un partitore di tensione ai capi dell'input analogico, perdi risoluzione, non la guadagni Wink
per guadagnarla (in prima battuta) servirebbe di amplificare il segnale (per passare da 10 a 20 bit dovresti amplificarlo 1024 volte Surprised ) senza peggiorare il rapporto S/N del segnale (sennò la maggiore risoluzione te la fumi in rumore Wink ) e cmq, diminuiresti la dinamica misurabile di 1024 volte Wink

Sento che rischio di dire una sciocchezza ma voglio capire Smile posto che il segnale in ingresso al pin analogico abbia un range da 0 a 5V, non sarebbe sufficiente amplificarlo x 2 (da 0 a 10V) prima di farlo passare per il partitore che poi lo splitterebbe su due pin anziché uno?
Mi pare che esistano degli operazionali con un buon rapporto S/N, potrebbe essere adatto l'OPA2134 (di cui si parla in questo thread http://www.tforumhifi.com/t14445-ci-costruiamo-un-microfono-di-misura-il-micro-t) ?
Il datasheet (qui in pdf) dice:
ULTRA LOW DISTORTION: 0.00008%
LOW NOISE: 8nV/ÖHz

Dico in generale, e solo per capire, non voglio suggerirla come possibile soluzione per il T-LINKER, non sono in grado di valutare se è applicabile al vostro progetto.

Una curiosità: avete un'idea della frequenza massima di campionamento che si può ottenere utilizzando l'ADC interno?

@Giobax ha scritto:Il Pic utilizzato ha 14 ADC a 10 bit...considerando la risposta esageratamente logaritmica delle ldr sono insuficienti. La cosa a mio avviso migliore è quella di inserire una quinta ldr alimentata da un generatore di tensione stabilissimo. A questo punto sarà proprio la sua resistenza (legata alla temperatura) a introdurre piccole variazioni all'ingresso dell'amplificatore operazionale che controlla ognuna delle altre. Sembra complicato....ma si realizza con pochi componenti e soprattutto introduce una correzione analogica (priva di "gradini). Al simulatore ho già dimensionato il tutto...appena ho un po' di tempo lo provo.

Diciamo che qui più che aver capito ho "intuito" Very Happy
L'idea è quindi quella di far pilotare (parzialmente) da una quinta LDR gli operazionali che pilotano le altre quattro LDR, giusto?
Ma per fare questo la quinta LDR, supposto che abbia una risposta in funzione della temperatura uguale alle altre, dovrebbe essere sottoposta anche alla loro stessa temperatura, dico bene? La temperatura delle LDR è solo un fattore esterno o dipende anche da tensione/corrente applicate ai loro diodi?

La sfida mi sembra sempre più stimolante... Very Happy

Un piccolo OT: quando può costare procurarsi il necessario per giocare con questi PIC?
Lo chiedo perché è da un paio d'anni che sto pensando di giocare un po' con Arduino, che mi sembra più o meno simile, lo conoscete? Ci sono molte differenze (sia come caratteristiche del PIC che dell'ambiente di sviluppo)?

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Giobax il Mer 23 Mar 2011 - 18:42

Come già si parla in post precedenti, sembra che le variazioni di temperatura che abbiano cause "endogene" possano essere trascurate. La soluzione ipotizzata è quella di alloggiare le ldr in un blocchetto di alluminio che abbia lo scopo non di dissipare ma di uniformare la temperatura di questi componenti e di isolarli quanto possibile da repentine e transitorie variazioni di temperatura. La 5a ldr troverebbe posto nello stesso blocchetto. Per quello che riguarda la variazione di R in funzione della variazione di T sembra che tutte le ldr rispondano più o meno alla stesa maniera, poco impoerta se per tenere a 100KOhm la 5a occorre alimentarla con qualche millivolt in più o in meno.

Io lascerei perdere le varie demoboard commerciali (arduino compreso). Mi procurei invece un programmatore, qualche pic economico e comincerei dal far lampeggiare i soliti led.

Giovanni

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Switters il Ven 25 Mar 2011 - 19:11

Ciao Giovanni, grazie per i chiarimenti.
Hai qualche suggerimento o consiglio riguardo programmatore e pic?
Sempre restando in "classe T", economicamente parlando, se possibile Smile

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  madqwerty il Ven 25 Mar 2011 - 21:06

@Switters ha scritto:
@madqwerty ha scritto:
l' ADC nei PIC16 mi pare sia sempre uno solo, che però tramite multiplexer ha possibilità di leggere molti pin (uno per volta)
però, con un partitore di tensione ai capi dell'input analogico, perdi risoluzione, non la guadagni Wink
per guadagnarla (in prima battuta) servirebbe di amplificare il segnale (per passare da 10 a 20 bit dovresti amplificarlo 1024 volte Surprised ) senza peggiorare il rapporto S/N del segnale (sennò la maggiore risoluzione te la fumi in rumore Wink ) e cmq, diminuiresti la dinamica misurabile di 1024 volte Wink
Sento che rischio di dire una sciocchezza ma voglio capire Smile posto che il segnale in ingresso al pin analogico abbia un range da 0 a 5V, non sarebbe sufficiente amplificarlo x 2 (da 0 a 10V) prima di farlo passare per il partitore che poi lo splitterebbe su due pin anziché uno?
amplificare per 2 equivale ad aumentare la risoluzione di 1 bit (salvo l'incremento di rumore di fondo dovuto all'amplificazione) dimezzando la dinamica misurabile,
invece non capisco il discorso dello "splittare su 2 pin" , intendi uno prima del partitore e uno durante, per avere una misura più "precisa", e una più "estesa" come dinamica, misurando però in pratica la stessa cosa?
non capisco però l'obiettivo, anche perchè la risoluzione attuale dovrebbe essere sufficiente, per come Giobax vuole usarla Smile


Mi pare che esistano degli operazionali con un buon rapporto S/N, potrebbe essere adatto l'OPA2134 (di cui si parla in questo thread http://www.tforumhifi.com/t14445-ci-costruiamo-un-microfono-di-misura-il-micro-t) ?
Il datasheet (qui in pdf) dice:
ULTRA LOW DISTORTION: 0.00008%
LOW NOISE: 8nV/ÖHz
bisognerebbe vedere la tensione di alimentazione minima (i nostri progetti sono a 5V di alimentazione singola, potrebbero esserci anche i 12 per controllare i relè)
e quanto costano Very Happy


Una curiosità: avete un'idea della frequenza massima di campionamento che si può ottenere utilizzando l'ADC interno?
non ricordo Embarassed cmq sul DS è ben specificato, mi pare un tot di kHz (non abbastanza per coprire completamente un segnale audio cmq Wink )


Un piccolo OT: quando può costare procurarsi il necessario per giocare con questi PIC?
poco! Smile se no non iniziavo manco io Very Happy
ho preso il PicKit2 originale su RS, con una semi-inutile demoboard di cui puoi fare tranquillamente a meno,
costa poco perchè è uscito il PicKit3, ma il 2 ha ancora pieno supporto Wink
esistono cloni cinesi oppure DIY, ma col costo attuale dell'originale secondo me non hanno più troppo senso Wink

@Giobax ha scritto:
Io lascerei perdere le varie demoboard commerciali (arduino compreso).
ueila! Smile
conosci Arduino, che ne pensi? hai qualche buon sito con cui acculturarsi?
mi ha sempre incuriosito, ma mai abbastanza per approfondire Wink

madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Switters il Ven 25 Mar 2011 - 22:33

@madqwerty ha scritto:
amplificare per 2 equivale ad aumentare la risoluzione di 1 bit (salvo l'incremento di rumore di fondo dovuto all'amplificazione) dimezzando la dinamica misurabile,
invece non capisco il discorso dello "splittare su 2 pin" , intendi uno prima del partitore e uno durante, per avere una misura più "precisa", e una più "estesa" come dinamica, misurando però in pratica la stessa cosa?
non capisco però l'obiettivo, anche perchè la risoluzione attuale dovrebbe essere sufficiente, per come Giobax vuole usarla Smile

Lascia perdere, adesso cercando di risponderti e di spiegarmi più chiaramente ho capito di avere scritto una stupidata senza alcun fondamento. Mi sembra giusto però cercare di far capire quale fosse la mia ipotesi, per quanto sbagliata e destituita di fondamento.
Problema: ho una tensione da 5V che voglio campionare con l'ADC del PIC, ma non mi basta la risoluzione di 10 bit, mi serve una risoluzione a 20 bit.
Ipotesi di soluzione (Ho già detto che con l'elettronica analogica ci piglio meno di zero, vero?): amplifico il segnale da campionare x2, da un massimo di 5V lo porto ad un massimo di 10V. Poi con un partitore (e qui sta l'errore!) pensavo si potesse suddividere su due pin di ingresso il segnale, ma, bada ben, non in maniera proporzionale ai valori delle resistenze del partitore. Avevo pensato di portare sul primo pin un segnale (dopo l'amplificazione x2) di massimo 5V e sul secondo l'eventuale eccedenza. Faccio un esempio: segnale da campionare di 3.7V, lo amplifico x2 e diventa di 7,4V, sul primo pin ci dovrebbero finire 5V, sul secondo pin 2,4V. Ma un partitore non funziona così, io più che a un "partitore" avevo pensato a un "sottrattore", non so neanche se esista un circuito simile Smile

@madqwerty ha scritto:
@Switters ha scritto:
Un piccolo OT: quando può costare procurarsi il necessario per giocare con questi PIC?

poco! Smile se no non iniziavo manco io Very Happy
ho preso il PicKit2 originale su RS, con una semi-inutile demoboard di cui puoi fare tranquillamente a meno,
costa poco perchè è uscito il PicKit3, ma il 2 ha ancora pieno supporto Wink
esistono cloni cinesi oppure DIY, ma col costo attuale dell'originale secondo me non hanno più troppo senso Wink

Ottimo, ti ringrazio, adesso il sito di rs è offline ma appena posso guardo i prezzi.

Io Arduino non l'ho mai usato, lo conosco perché ha incuriosito anche me. So che utilizza i microcontroller della Atmel, la risoluzione degli ADC è la stessa, 10bit, programmabile con processing (http://processing.org/), ma credo si possa programmare anche in assembler Laughing
Dalla sua potrebbe avere il vantaggio che si trovano board di tutti i tipi (per wi-fi, ethernet, contoller motori passo passo, ecc...), che in rete è presente parecchio materiale, progetti open source, librerie, e che mi sembra piuttosto diffuso (quindi possibilità di trovare le informazioni necessarie). Questi per un neofita come me sono vantaggi non da poco, non saprei dire se ha dei contro dal punto di vista tecnico.

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Menestrello il Ven 25 Mar 2011 - 22:48

Caspita!!!!

Grande progetto, me l'ero perso!!

Bravissimi!

Ok Ok Ok Ok
Clap Clap Clap Clap

Se posso dare il mio modesto contributo: ho iniziato con il Picaxe e l'arduino. Divertenti, per carità.
Ma francamente lascerei perdere.
Il Picaxe lo programmi in Basic, utile per progetti semplici quando magari non si hanno le conoscenze per usare altro.
L'arduino si programma in una sorta di C; siamo già un gradino sopra.

Alla fine io ho messo tutto in cantina: con 2 lire mi son fatto il pickit 2 e parecchi PIC con i quali mi diverto assai
Hehe
Se occorre, un po' di esperienza con i PIC la ho; però non chiedetemi di programmare in assembler, è da quando insegnavo lo Z80 in un ITIS che non lo uso (mitico Z80! Mi associo!). Solo C Very Happy

Per inciso: un'alternativa agli LDR? Capisco che ormai è guerra aperta Laughing ma possibile che non ci sia un'altra soluzione?
Un potenziometro servo controllato? Ironic

Di nuovo i miei complimenti Ok

Menestrello
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.11
Numero di messaggi : 3131
Località : Empoli
Occupazione/Hobby : Vado a scquola
Provincia (Città) : molesto
Impianto : bacato

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Biagio De Simone il Sab 26 Mar 2011 - 2:01

Me l' ero perso anchio non ho parole bravo.

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Giobax il Sab 26 Mar 2011 - 12:18

@Menestrello ha scritto:

Per inciso: un'alternativa agli LDR? Capisco che ormai è guerra aperta Laughing ma possibile che non ci sia un'altra soluzione?
Un potenziometro servo controllato? Ironic

Di nuovo i miei complimenti Ok

Grazie per i complimenti.
Alternative alle ldr ce ne sono a bizzeffe, e come spiego nel primo post l'intento è proprio quello di creare un modulo che abbia una certa flesibilità. La presenza di interfacce I2C, SPI, RS232 e Onewire lasciano aperte tutte le possibilità, fino a quelle di un modulo con un ponte H per il controllo appunto dei pot. motorizzati. La scelta delle ldr , nonostante i problemi (che però sono un po' il succo del diy...) e seguita al tentativo di usare direttamente dei potenziometri elettronici sul segnale, che si sono invece rivelati estremamente rumorosi e "cacofonici". Da li il passaggio alle ldr tanto osannate nei progetti "lightspeed" sostitutendo appunto il potenziometro classico con quelli digitali. E questa è la strada che Marco sta portando avanti. Io invece ho messo da parte i pot digitali e sto usando (tentando almeno) dei dac.

Giovanni.

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Giobax il Ven 29 Lug 2011 - 21:26

Tempo di ferie.....e visti i contrattempi lavorativi della mia compagna...le passo a casa. Quindi....sotto con il progetto che ha ormai compiuto un anno! Pomeriggio dedicato all'assembaggio dei moduli....mancano solo i cablaggi....e poi si comincia a mettere insieme i software!





Qualche ora passata in garage....ed ecco pronto il telaio che funge da supporto e soprattutto da schermatura. Alloggia tutti i moduli (prefet, reattore, alimentatori, scheda logica con display, interfaccia per i relè e scheda di controllo delle LDR.. E' "studiata" (ragionata....vah... Very Happy ) per entrare precisa precisa in un case Hifi2000 23x28, dove trovano posto il trasfo per il prefet, l'alimentatore switching per le schede digitali e, nella parte posteriore, i connettori con la scheda di commutazione.





Mancano ancora un paio di ritocchi nella parte posteriore (intorno alla presa di alimentazione) e poi direi che si può cominciare a cablare... Please Very Happy

Giovanni.








Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Biagio De Simone il Ven 29 Lug 2011 - 21:58

Giovanni, che spettacolo, l'impressione è quella di alta sartoria artigiana, giovà hai le mani d' oro. Smile Clap Clap Clap

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Giobax il Ven 29 Lug 2011 - 22:10

De simone Biagio ha scritto:Giovanni, che spettacolo, l'impressione è quella di alta sartoria artigiana, giovà hai le mani d' oro. Smile Clap Clap Clap

Aspettiamo di sentirlo suonare....viste le premesse ho tanto l'impressione (conoscendo la mia scarsa pazienza) che lo faccio volare dal 5° piano quando le LDR cominceranno con i loro balletti isterici... Laughing Laughing Laughing

Giovanni

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  piero7 il Ven 29 Lug 2011 - 22:45

azz, visto solo adesso, che bel lavoro!! WoW! Oki

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

INCROCIAMO LE DITA.........

Messaggio  Giobax il Gio 4 Ago 2011 - 21:27



E contro le mie più pessimistiche previsioni......sembra funzionare tutto!!!!! Party Party Party Lol eyes shut



Appena finito di cablare (subito in maniera quanto più definitiva possibile per evitare di metterci due volte le mani...), acceso e "giro" di prova per vedere se tutte le periferiche funzionano....e sembrano funzionare!
Manca solo da saldare il prefet, ma quello ormai è collaudatissimo...



Bene, bene, bene,,,,da domani si comincia la programmazione definitiva....che il santo patrono delle LDR ballerine ci assista! Laughing

Giovanni

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  florin il Gio 4 Ago 2011 - 22:51

Non ho parole !!!!!!!
Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap

florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Biagio De Simone il Gio 4 Ago 2011 - 23:03

@florin ha scritto:Non ho parole !!!!!!!
Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap
Giovanni, siamo tutti con te. Smile Ok

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  madqwerty il Gio 4 Ago 2011 - 23:06

@Giobax ha scritto:
De simone Biagio ha scritto:Giovanni, che spettacolo, l'impressione è quella di alta sartoria artigiana, giovà hai le mani d' oro. Smile Clap Clap Clap

Aspettiamo di sentirlo suonare....viste le premesse ho tanto l'impressione (conoscendo la mia scarsa pazienza) che lo faccio volare dal 5° piano quando le LDR cominceranno con i loro balletti isterici... Laughing Laughing Laughing

Giovanni
zero, non te ne accorgerai per nullamente!! Smile Smile
m'ero perso gli sviluppi, anvedi che bomba!!!
sei andato a meta, gran complimenti cumpà Clap Clap Clap Clap Beer Beer Beer Beer Beer

io non ce la posso fare Laughing e dire che a breve mi servirà un potenziometro da 20k.. Muble Shut up

ancora gran complimenti !!!

madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Switters il Gio 4 Ago 2011 - 23:36

@Giobax ha scritto:
Bene, bene, bene,,,,da domani si comincia la programmazione definitiva....che il santo patrono delle LDR ballerine ci assista! Laughing
Giovanni

Evvai... che la forza sia con te Smile

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  gabriele il Ven 5 Ago 2011 - 8:07

davvero bello...e che ordine! Ok

gabriele
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 12.05.09
Numero di messaggi : 819
Località : Brescia
Impianto : Project RPM-1,LG BD350,Tuner Pioneer F-201,TCC TC-754,Gainclone LM3875/Topping TP21,Canton Quinto 510

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  rattaman il Ven 5 Ago 2011 - 9:01

Non Ho PAROLE Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling


"IO chiedo di assegnare a GIOVANNI la nomina come: "diy senior"....perchè dopo il "Prefet MKII PENELOPE" e quest'ultimo lavoro lo merita moltissimo!!!!

rattaman
Falegname HiFi specializzato
Falegname HiFi specializzato

Data d'iscrizione : 27.08.08
Numero di messaggi : 5128
Località : San Giorgio a Cremano (Na)
Occupazione/Hobby : DISOCCUPATO
Provincia (Città) : PESSIMISTA FINO AL MIDOLLO
Impianto :
Spoiler:
Lettore CD :Marantz CD67 special edition.
Amplificatore: Cambridge Audio Azur 640A .

Diffusori: PSB alpha B1.
Stand: Autocostruiti.[/b]
Mie Realizzazioni:




Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Giobax il Ven 5 Ago 2011 - 11:14

@madqwerty ha scritto:
io non ce la posso fare Laughing e dire che a breve mi servirà un potenziometro da 20k.. Muble Shut up

Ahhhhh....la volubilità di questi geni....mai che finiscano qualcosa cui hanno dedicato nottate insonni....Laughing
Spero solo che come ulteriore chicca in quel buffer divinamente alimentato tu inserisca almeno le ldr controllate da un semplice pot (lightspeed docet...) Please Please Please Please


@Rattaman ha scritto:
"IO chiedo di assegnare a GIOVANNI la nomina come: "diy senior"....perchè dopo il "Prefet MKII PENELOPE" e quest'ultimo lavoro lo merita moltissimo!!!!

Shhhhhhhh Genna'....per carità!!!!!! Non hai visto che bordello è venuto fuori con le ultime nomine? Non nominarla neppure quella parola per un po'...ne va della stabilità del forum! Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing
E poi "senior" mi mette a disagio....io a 44 anni continuo a sentirmi un ragazzino che c@##eggia col saldatore e il dremel..... Wink

Grazie a tutti per i complimenti e gli incoraggiamenti.....graditi soprattutto gli incoraggiamenti, visto che per i complimenti è meglio attendere la conclusione del progetto.... Wink

Giovanni

Giobax
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 29.06.09
Numero di messaggi : 947
Località : Siena
Impianto : work in progress

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Biagio De Simone il Ven 5 Ago 2011 - 11:45

Effettivamente, Gennaro ha ragione, Proprio per venire in contro alle tue esigenze Giovanni, io proporrei Diy Ca.......tore Pro junior. Laughing

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  florin il Ven 5 Ago 2011 - 11:49

@rattaman ha scritto:Non Ho PAROLE Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling


"IO chiedo di assegnare a GIOVANNI la nomina come: "diy senior"....perchè dopo il "Prefet MKII PENELOPE" e quest'ultimo lavoro lo merita moltissimo!!!!

Volevo fare questa proposta a SB in privato....,quoto Rattaman.

florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  rattaman il Ven 5 Ago 2011 - 11:51

Il mio "senior" era riferito alla tua esperienza e non all'età Hehe Hehe Hehe Hehe Kiss

rattaman
Falegname HiFi specializzato
Falegname HiFi specializzato

Data d'iscrizione : 27.08.08
Numero di messaggi : 5128
Località : San Giorgio a Cremano (Na)
Occupazione/Hobby : DISOCCUPATO
Provincia (Città) : PESSIMISTA FINO AL MIDOLLO
Impianto :
Spoiler:
Lettore CD :Marantz CD67 special edition.
Amplificatore: Cambridge Audio Azur 640A .

Diffusori: PSB alpha B1.
Stand: Autocostruiti.[/b]
Mie Realizzazioni:




Tornare in alto Andare in basso

Re: "THE LINKER" un controllo digitale in filosofia T

Messaggio  Biagio De Simone il Ven 5 Ago 2011 - 13:27

@rattaman ha scritto:Il mio "senior" era riferito alla tua esperienza e non all'età Hehe Hehe Hehe Hehe Kiss
Si ma lui si e subito risentito. Laughing

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum